Cerca per genere
Attori/registi più presenti

SUSPIRIA

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 100
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO DAL BENEMERITO CAESARS


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 26/2/07 0:51 - 4250 commenti

Visto due volte di fila alla Prima Mondiale (Bologna, 1 Febbraio 1977, Cinema Imperiale), per ri-godere delle fantasmagorie e per realizzare che la vicenda fa acqua da ogni parte (e poi, ovvio, rivisto "enne" volte). Grandissima festa per l'occhio (su tutto quel corridoio curvo...), ma problemi d'accettazione per la parte razionale dello spettatore. Molto buono, ma lontano dal vero capolavoro. Palesemente ispirato allo splendido La residencia. Di culto le presenze di Franca Scagnetti (cuoca) e di Fulvio Mingozzi, tassista, sia qui, sia in Inferno.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Galbo 28/6/10 5:53 - 10606 commenti

Il sesto film di Dario Argento vede la piena incursione del regista nel genere horror; di questo, Argento abbraccia fondamentalmente l'estetica; nel film infatti la trama ha un'importanza decisamente secondaria (gli snodi narrativi talvolta non convincono appieno) e si punta totalmente sull'aspetto visivo confezionando da questo punto di vista un autentico capolavoro: scenografia, fotografia, luci, colonna sonora ed effetti visivi sono utilizzati in maniera eccellente coma mai prima d'ora nel cinema italiano. Buona pure la prova del cast.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Undying 25/4/07 23:32 - 3875 commenti

Prima grande incursione di Argento nel campo horror. Una vera e propria antologia del brivido. Un film che amalgama con perfetta sincronia immagini di forte impatto visivo ad una colonna sonora ossessiva ed ipnotica (opera dei Goblin e di Argento stesso). Particolarmente sostenute per l'epoca le scene di violenza: entrate nel mito. Unica menzione di Stephen King, nel suo saggio letterario "danse macabre", per il cinema dell'orrore italiano: la scena dei vermi che cadono dal soffitto, priva di funzionalità narrativa quanto efficace. Magico.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Elena Markos: "vuoi vedermi? Vuoi vedere come sono fatta? Vieni.... vieni avanti: e che i vivi incontrino i morti... e i morti i vivi!".
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Il Gobbo 17/7/07 12:45 - 3005 commenti

Varcato finalmente il Rubicone del programmatico disinteresse verso il plot Dariuccio nostro realizza il suo Monumento, una fiaba horror (esplicito e del resto più volte rivendicato il legame con Disney, in particolare Biancaneve) che è anche - a suo modo e pur rimanendo personalissimo e nelle colossali diversità - il film più baviano di Argento. Come la Settimana enimgistica vanta innumerevoli (e miserelli) tentativi di imitazione, ma certe idee (specie certi punti di ripresa) o le hai o non le hai. Quindici pallini
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Pigro 3/9/18 8:29 - 7062 commenti

La scuola di danza è un insidioso labirinto di morte e paura, come una sorta di Medusa che attrae e incenerisce. Un’esplosione grafica e cromatica di straordinario fascino, che si nutre della visionarietà espressionista immersa in un caleidoscopio capace di sostenere, insieme a una colonna sonora superlativamente incalzante, una trama (poco più di un pretesto) scandita da efferatezze. Una sorta di carosello della ‘maraviglia’, un giochino perverso ma esteticamente sorprendente, che non lascia impassibile lo spettatore.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Puppigallo 5/4/07 9:50 - 4099 commenti

L'ambientazione è perfetta (l’accademia, fin da subito, non sembra un luogo ospitale, mutando in ambiente demoniaco in modo quasi naturale) e la colonna sonora è parte integrante del film; si fonde con la storia, esaltandone le scene più forti e inquietanti. Poi entrano in gioco i colori pazzeschi (ti precipitano in un limbo tra realtà e sogno). Il primo omicidio è di incredibile violenza e le scene da citare sarebbero molte, ma mi limito a due: l’ombra della strega dietro le tende con respiro cavernoso e il cieco e il cane nella piazza. Attori discreti e buon ritmo. Grande cinema!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il finale, da un lato ben studiato, ma che visto ora, per la povertà degli effetti (non si poteva fare molto di più), potrebbe far storcere il naso.
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Homesick 1/8/07 8:42 - 5737 commenti

Esordio di Argento nell'horror soprannaturale, seppur sempre cndotto con quella metodologia giallo-thriller (c'è pure l'immancabile particolare rivelatore) che lo ha reso celebre e che rappresenta la sua specialità. Tensione costantemente su alti livelli, fotografia bellissima, virtuosismi tecnici, omicidi efferati e buoni attori: dalla dolce e innocente Harper (strega bianca)alla severa Valli, dal cieco Bucci al cupo Kier. Su tutto dominano le onnipresenti musiche dei Goblin.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 9/12/07 3:34 - 6728 commenti

Sicuramente il miglior Argento dopo Profondo Rosso. Il regista romano costruisce, infatti, un thriller di superba fattura che sfocia nell'horror e nel fiabesco. Dopo un inizio esplosivo ad alto contenuto di splatter, la storia si dipana in maniera convincente (cosa rara per i film argentiani) avvolgendo lo spettatore in un clima di mistero e paura che è lo stesso che avvolge la protagonista, grazie anche alle belle e riuscite musiche dei Goblin fatte di sospiri ed altri suoni sinistri. Finale, forse, un po' troppo affrettato e baracconesco.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Molte le scene memorabili tra cui quella della piscina, che è uno splendido e riuscitissimo omaggio al Tourner de Il Bacio della pantera.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Rebis 30/1/09 21:28 - 2072 commenti

Summa e canto del cigno del repertorio gotico all’italiana, con le sue donne trine e ferine, le lacerazioni urlanti della morte, addentro ai corridoi cabbalistici, alle fiabesche incubazioni; e la paura, che divora la logica del racconto. Dilagante orrore esperienziale che martella i cinque sensi – anche fantasmi olfattivi e tattili – per ridefinire e imporre una concezione inedita del terrore. Finale, a sorpresa, con sberleffo. Argento salda il debito con una lunga tradizione (da Hitchcock a Mario Bava) generando una prassi espressiva esemplare che farà scuola a sua volta. Magistrale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Tutto il film.
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Caesars 6/2/07 14:16 - 2332 commenti

Insieme al precedente Profondo rosso il miglior film di Argento. Da qui in poi il regista non riuscirà più ad esprimersi a livelli così alti, finendo poi per sfornare prodotti anche di scarso valore (per non parlare de Il fantasma dell'opera, il cui valore è praticamente nullo). Per la prima volta (ad esclusione della parentesi storica de Le 5 giornate) Argento abbandona il giallo: il risultato entrerà nella storia del cinema, non solo horror. Ottima Jessica Harper, di depalmiana memoria.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Ciavazzaro 11/5/08 12:33 - 4666 commenti

Il capolavoro horror di Dario Argento, una vera e propria gioia per gli occhi, grazie alle varietà cromatiche della fotografia, alle lussuose scenografie dell'accademia di danza, alla musica dei Goblin. Il cast poi è tutto da gustare, a partire dagli interpreti "minori": la deliziosa Joan Bennett (doppiata da Rosetta Calavetta), Alida Valli... Brava la Harper, superata leggermente da Stefania Casini. Da vedere e rivedere.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Deepred89 20/4/07 19:25 - 3024 commenti

Uno dei capolavori di Argento. La storia è semplice ma genuinamente inquietante (nonostante il finale non convinca molto) e gli attori non sono niente male. Regia e fotografia meritano un discorso a parte, dato che quì siamo a livelli difficilmente eguagliati in tutta la storia del cinema. Ogni inquadratura infatti è perfetta e originalissima e i colori sono stupendi. La colonna sonora è probabilente la più spaventosa mai realizzata. Visione obbligata per tutti gli amanti del cinema.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Markus 14/4/10 20:11 - 2593 commenti

Per ragioni d’età lo vidi la prima volta nel 1987, in tv, di conseguenza a dieci anni dalla sua uscita al cinema. Fu uno shock positivo: terrore giovanile sì, ma alla spalle avevo già Profondo rosso che in quanto a paura non era da meno. L'esperienza qui è stata diversa: ho avuto a che fare per la prima volta con l’orrore più puro, il gotico, il male, i giochi di colore e la musica angosciante... quasi un carillon malefico! Un grande film dell’orrore che inorgoglisce il nostro cinema, ahimè del passato. Un capolavoro assoluto.
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Capannelle 16/9/08 12:22 - 3438 commenti

Acclamato esperimento visivo di Argento e Tovoli, particolare nella cromia e nella messa in scena claustrofobica. Dal liberty di Profondo Rosso passiamo a interni espressionisti che faranno felice Tinto Brass. Da ricordare la testa pendente dal lucernario, la sequenza che precede la morte di Bucci, la sala dormitorio e le contorsioni nel filo spinato. Difficile però parlare di suspence, poiché il perpetuarsi di dialoghi inutili e faccette contrite delle studentesse è irritante. Finale sottotono. Alto voto alla scenografia, basso alla trama.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Matalo! 13/12/17 19:42 - 1334 commenti

Lo rivaluto; Argento resta grossolano in certi tratti, alcuni trucchi non sono il massimo ma credo che in questo film raggiunga lo zenith. Merito dell'assenza di humor, della fotografia, di musica, scenografia, montaggio e della congenialità dell'autore per l'horror. La quantità di scene madri supera quelle modeste; ispirandosi a Wedekind ha modo di essere libero dagli obblighi della sceneggiatura per volare alto e divertirsi/ire. Le punte (come la bellissima scena dei letti accampati, degna di un film totalmente migliore) fanno scuola e sono vero cinema.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La piscina "tourneriana"; La morte di Bucci in un paesaggio dechirichiano.
I gusti di Matalo! (Commedia - Gangster - Western)

Herrkinski 14/6/08 16:25 - 3877 commenti

Capolavoro assoluto di Argento (e non Profondo Rosso, checchè se ne dica). Girato in modo superbo, con una fotografia in Technicolor assolutamente splendida (basta guardare i vivacissimi rossi e gli atmosferici blu per rendersi conto di quanto il lavoro sia eccellente), "Suspiria" è l'apice della poetica del macabro argentiana. Dotato di una buona sceneggiatura, di accorgimenti geniali, di scenografie curatissime e di interpreti davvero in parte, il film offre momenti di puro terrore e alcune tra le scene più memorabili del cinema horror.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La Casini che cade in una stanza piena di filo elettrico prima di essere uccisa, l'incontro finale con Helena Markos.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Brainiac 7/1/09 20:31 - 1081 commenti

Il film di Dario Argento che ha turbato i sonni della mia infanzia. Visionario, gotico, onirico. La scena in cui la protagonista ausculta il respiro della direttrice è da brivido. Argento dirige con virtuosismi di ogni genere, che per una volta ben si sposano con la sceneggiatura. Certo, rivedendolo oggi è un po' invecchiato, seppur mantenedo quell'atmosfera claustrofobica che me lo ha fatto amare.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: In piena notte un'angoscioso rantolo turba i sonni delle studentesse.
I gusti di Brainiac (Commedia - Gangster - Horror)

Zender   16/2/14 18:29 - 252 commenti

Impossibile seguire la storia senza prima soccombere rapiti alle meraviglie cromatiche di questo scintillante, fantastico viaggio nell'universo fiabesco di streghe e fanciulle rinchiuse in un'accademia ostricheggiante. Rosso, blu e ocra. Scenografie magiche e ricchissime, trionfo dell'estro argentiano, apparecchiano set da mozzare il fiato che soffocano fieramente scampoli di trama divorandola. Mater suspiriorum tuttavia non offre troppa resistenza, pronta a cedere il testimone alla più coriacea sorella newyorchese.
I gusti di Zender (Comico - Fantascienza - Horror)

Daidae 12/2/09 15:16 - 2405 commenti

Quando vi chiederanno... chi era Argento? Voi gli proporrete gli ottimi Inferno, Il gatto a nove code, questo film ecc.. Vi diranno: che maestro! Ovviamente evitate di ricordargli i film (?) successivi a Trauma. Questo è uno dei più belli, una storia di streghe azzeccatissima, con sanguinosi omicidi, musiche da paura, ambientazione stupenda e attori con la A maiuscola. Geniale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'inizio e la fine.
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

Gugly 4/3/12 8:56 - 946 commenti

Della trama in sè poco ci cale: i colori, la musica (quella nenia...), gli omicidi catturano i nostri sensi e ci trascinano in un viaggio onirico dal quale è difficile staccarsi. Film girato benissimo dove l'unico neo, a mio parere, è lo zombi, che fa veramente ridere, mentre la maestosa Alida Valli è vestita ed agisce come le kapò dei lager nazisti. Lasciamo la logica all'ingresso e addentriamoci anche noi in questa casa delle bambole danzanti... e un, due tre, un due tre...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le luci si spengono, la notte diventa rossa, si ode un rantolo....; Un'altra notte, questa volta blu, l'iris e il pavone....
I gusti di Gugly (Commedia - Horror - Teatro)

Magnetti 3/6/09 23:06 - 1103 commenti

Un horror puro, il migliore di Dario Argento insieme a Profondo rosso. Azzeccatissime le location e le scenografie: il gusto del regista in merito è indiscutibile. La vicenda è molto suggestiva (finché la mater suspiriorum non si vede) e i meccanismi horror perfetti. Bravissima la giovane attrice e inquietante la presenza efebica di Bosè. Un vero e proprio manifesto tra i film del suo genere, che invecchia come i grandi vini. Il tema musicale entra nel cervello e non ne uscirà mai più.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: A ognuno il suo: io segnalo la Harper che cammina nel corridoio, davanti alla cucina dove cuoca e bimbo biondo sembrano i guardiani dell'inferno.
I gusti di Magnetti (Animali assassini - Avventura - Horror)

Stubby 12/3/09 16:30 - 1147 commenti

Rivisto oggi dopo più di vent'anni rimane un'ottima favola nera che si mantiene sempre su ritmi piuttosto alti, senza eccedere con lo splatter. Colori incredibili (il trionfo del "ROSSO" quasi onnipresente in tutte le sequenze), straordinaria la colonna sonora dei Goblin: basta quella per intimorire lo spettatore. Argento confeziona un ottimo (non privo di difetti) prodotto al femminile, dove le presenze maschili sono ridotte ad un mero contorno.
I gusti di Stubby (Azione - Horror - Western)

Mco 5/1/10 17:51 - 1972 commenti

Forse il mio film preferito di tutti i tempi; ancora rimembro i pomeriggi trascorsi insieme ad un mio caro amico a visionare ad nauseam le varie scene, commentandole e ripetendone addirittura alcuni frammenti (la mia imitazione della Markos è famosa tra gli intimi), immersi in un'atmosfera talmente irreale da trasmutarsi in tremebonda realtà. Questo modo di girare di Dario era ed è ancora oggetto di studio e rip-off da parte di molti registi. La Harper ride a fine film, che strega...
I gusti di Mco (Animali assassini - Giallo - Horror)

Supercruel 10/10/08 18:28 - 498 commenti

In Suspiria il genio visionario di Argento è al suo apice. Il canovaccio narrativo - semplicissimo - costituisce le fondamenta per la messa in scena di un onirico e fiabesco incubo a tinte forti. Le regia superlativa, l'immortale score, la fotografia in Technicolor (tecnologia che stava scomparendo) con i suoi cromatismi accesi e corposi, le magnifiche scenografie di marca quasi espressionista, il cast in stato di grazia sono alcune delle caratteristiche di una pellicola meritoriamente divenuta un oggetto di culto in tutto il mondo. Classico.
I gusti di Supercruel (Azione - Fantascienza - Horror)

Trivex 11/4/10 20:17 - 1356 commenti

Commentare un film del genere è quasi superfluo. Basterebbe dire: perfetto. Non sono riuscito a trovare un aspetto migliorabile, neanche uno. Vorrei parlare dei colori, forti come piacciono a me. Della musica, inquietante e misteriosa, come piace a me. Della pioggia, contorno obbligato, scomoda ed ossessiva (io adoro la pioggia). Delle streghe, della loro comunità volta al male, delle avversarie. L'Argento nella sua forma migliore, non ha bisogno di troppe parole. Capolavoro assoluto.
I gusti di Trivex (Horror - Poliziesco - Thriller)

Enzus79 25/10/08 13:56 - 1540 commenti

Caso eccezionale di come si riesca a fare un buon horror in Italia. La suspence regna come in pochi film del Belpaese. Bravi gli attori, che sanno come rendere credibili i personaggi. Buona la regia così come la scenografia. Straordinaria la colonna sonora dei Goblin.
I gusti di Enzus79 (Fantascienza - Gangster - Poliziesco)

Rickblaine 25/10/08 12:35 - 635 commenti

Horror con ottimi ingredienti. Passi notturni, sospiri nell'aria, urla di donne nel buio, pioggie terrificanti e ancora altro. Mistiche e affascinanti sono le varie scene del film. L'inizio è già tutto un programma con la morte a dir poco scioccante della studente; la colonna sonora accompagna il film come meglio non può. Film di questo genere ci mancano...
I gusti di Rickblaine (Fantascienza - Horror - Thriller)

Cif 14/7/08 19:41 - 272 commenti

Per i fan di Dario Argento un cult. Per gli altri un film un po' superficiale e con un finale un po' frettoloso. I colori sono bellissimi, la fotografia immensa, si vede l'influenza di Bava. Dà risultati ottimi e persino inaspettati l'utilizzo di grandi attori italiani, come Alida Valli (già in Lisa e il Diavolo di Bava), come anche un giovane e convincente Bucci cieco. Il resto è spettacolo per gli occhi e la fantasia: passaggi segreti, l'antica piscina, le stanze da collegio, il bambino (diabolico) in pantaloncini corti, il cameriere deforme...

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Bucci in mezzo alla enorme piazza, nella notte.
I gusti di Cif (Drammatico - Fantascienza - Giallo)

Rambo90 7/5/13 2:08 - 5289 commenti

Non è il capolavoro di Dario Argento, perdendo il confronto sia con la trilogia degli animali che con Profondo rosso e Tenebre, ma è comunque un film notevole, soprattutto per l'incredibile uso delle luci in fotografia e delle stupende scenografie, che creano una bella tensione. Argento presenta già alcuni difetti che lo porteranno al peggio (trama ridotta all'osso, qualche recitazione mediocre, lungaggini), ma qui dimostra ancora un indiscutibile gusto per la messa in scena. Fondamentale la colonna sonora dei Goblin.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Saintgifts 27/8/15 15:21 - 4099 commenti

Un Argento ispirato (aiutato dalla moglie Daria Nicolodi) che sa quello che vuole e chiede assistenza ai giusti professionisti (fotografia, musica, scenografia) per ottenere ciò che era nei suoi pensieri e forse anche di più. Devo dire che a me le parti più inquietanti sono parse quelle "normali", chiamiamole così, quelle di passaggio tra una scena truculenta e l'altra. Scene di passaggio per modo di dire, è lì che si respira l'aria più malsana, vestita non di misteriosi bui ma di sgargianti e luminosi colori (qualcuno prenderà spunti da ciò).
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Nando 14/6/10 12:17 - 3178 commenti

Argento si cimenta nel soprannaturale centrando il film su una pregressa storia di stregoneria. Qui non è la trama che brilla, anzi è alquanto risibile, ma le scenografie e la fotografia sommate ad un ipnotico refrain musicale creano un clima torbido pervaso dalla paura. Cast variegato ma appropriato.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Pinhead80 13/4/10 15:38 - 3058 commenti

Primo capitolo della trilogia argentiana dedicata alle tre madri. La vicenda si svolge a Friburgo e segue l'avventura della giovane Susy che va a completare i suoi studi in una famosa scuola di danza. Le musiche dei Goblin e la maestosità delle luci, rendono il film un'unica grande claustrofobia. Le figure che, animano la scena, sono tutte enigmatiche. Le morti rimangono nella mente dello spettatore per originalità ed efferratezza. L'ambientazione riesce ad avvolgere tutto in un aurea di vera paura. Eccellente.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Lucius  5/8/09 19:26 - 2625 commenti

Prima parte della trilogia delle tre madri, il film capolavoro (ispirato da Thomas De Quincey) costituisce una fiaba surreale dark e al contempo spaventosa e claustrofobica. Cromato e centrato sul tema dell'occulto, con una fotografia straordinaria.
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Belfagor 18/1/11 17:00 - 2555 commenti

Probabilmente il capolavoro, sicuramente il film di Argento per eccellenza. Una fiaba di streghe dai connotati iperbolici, da opera lirica, con un uso del colore che non ha eguali (il rosso acceso onnipresente, i tocchi di blu siderale). Di fronte a simili atmosfere, lo spettatore si lascia condurre nel microcosmo onirico dell'accademia. L'horror argentiano si spoglia dalle ultime vestigia della logica per accogliere un terrore puro, incandescente. Eccezionali la colonna sonora dei Goblin. Agghiacciante.
I gusti di Belfagor (Commedia - Giallo - Thriller)

Giùan 22/12/13 7:13 - 2459 commenti

Si apre con un diluvio Suspiria e già l’incipit segna uno squarcio col cinema precedente di Dario. Al di là infatti del ritornante topos dello straniero che precipita in una realtà “altra” (la Harper atterrata a Friburgo), alle prese con l’interpretazione di una visione “choccante” (come ne L’uccello dalle piume), la sua regia comincia a farsi sempre più ellittica, seguendo gli immaginifici moti del sogno (pardon dell’incubo) e delle proprie ossessioni. Potente dal punto di vista visivo e subliminale nel narrato, una visione che non ci stancherà mai.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La dieta consigliata dal medico Renato Scarpa; La morte di Flavio Bucci; La silhouette di Joan Bennet; Alida; La morte per filo spinato della Casini.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Piero68 20/2/17 10:22 - 2406 commenti

Tanto, tantissimo stile ma solo per nascondere il vuoto della sceneggiatura e la mancanza di mezzi tecnici adeguati. Argento è bravo nel ricreare suggestioni e nell'usare artifici come l'inondare il set di spot verdi e rossi o nell'uso smodato del sonoro e della musica di fondo. Ma ripeto, tutti trucchetti che servono a coprire una storia mediocre e con poco pathos. Come tanti altri suoi film coevi non è nemmeno riuscito a reggere il peso degli anni. Cast svogliato con una Harper eccessivamente posticcia e un Bosè troppo immaturo per l'epoca.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Gli unici due momenti degni di nota: la prima ragazza uccisa e il pianista cieco con il suo cane.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Myvincent 31/5/14 18:48 - 2092 commenti

Dopo Profondo rosso la via verso l'horror puro, senza contaminazioni thriller, è tracciata da questa pellicola straordinaria, anche nel successo al botteghino. Scenografie stupefacenti, colori vividi e musiche incalzanti lo rendono un vero capolavoro cinematografico in senso lato. Tutto al servizio di una tematica dove l'elemento stregonesco e l'occulto sono preponderanti, diluiti in una trama che si esaurisce in un lasso di tempo piuttosto breve. Non troverete neanche un momento di calo tensivo...
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Rufus68 21/7/16 21:31 - 2005 commenti

Il capolavoro di Argento. Dopo pochi secondi il regista già brucia ogni riferimento al naturalismo recando lo spettatore in una landa ove vige esclusiva la legge di una magia demoniaca. Straordinarie le luci, le scenografie, le musiche; non un micolo d'inutile grasso appesantisce la narrazione fantastica. Seriali i pezzi di bravura: fra i tanti l'omicidio del personaggio cieco, consumato in una piazza spettrale e metafisica che sembra uscita dalle tele di un De Chirico notturno e infernale.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Didda23 21/7/11 12:08 - 1947 commenti

Dario Argento confeziona un film dalla tecnica sublime ed inavvicinabile. Ogni singolo elemento è curato con devozione ed intelligenza: le scenografie sono strepitose ed intriganti, l'esaltazione dei colori primari per merito della fotografia innovativa è una scelta perfetta. La colonna sonora è semplicemente straordinaria. Jessica Harper sembra nata per interpretare il ruolo. Quando le immagini sono cosi sbalorditive, poco importa che la sceneggiatura non sia il massimo. Grande esempio di cinema!
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Paulaster 28/10/15 10:42 - 1883 commenti

Più forma che sostanza a causa di imprecisioni in vari passaggi ma la cosa è compensata da musiche d’ambiente eteree e sinistre. I cromatismi saturi fanno entrare in un mondo parallelo dove si gioca con il mistero delle scomparse e fin quasi alla chiusura l’attenzione è catturata, perché poi invece l'epilogo è deludente. Location esterne notevoli grazie a una fotografia che evidenzia i particolari. Protagonista positiva come espressività, meno per rappresentare una ballerina.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Buiomega71 22/5/11 17:46 - 1816 commenti

Il cinema di Argento si fa favola nera e fiaba degli incubi, tra colori deliranti e musica che ti entra sottopelle. Ineguagliato puro cinema visionario e terrifico, con la Harper "piccola" Alice nel paese degli orrori. Il sospiro di Elena Markos (che davvero non puoi più dimenticare), l'allucinante e feroce massacro iniziale, la congrega di streghe ("Per l'americana io dico, morte, morte!"), la sagoma della Markos tra i tendaggi, il pavone, le sfere, "E ora i vivi incontreranno i morti e i morti i vivi". Immenso, assoluto e unico capolavoro.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il pugnale che entra nel cuore della Axen; il luccernaio; il sospiro della Markos; lo zombi della Casini; i vermi; Iris, gira quello blu...
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Minitina80 19/8/15 5:27 - 1714 commenti

Non importa che la sceneggiatura abbia una semplicità di fondo perché quello che si palesa davanti agli occhi è un grande saggio di cinema che non può essere confinato al solo genere horror. L’impatto visivo è strabiliante, frutto di una regia capace e di una fotografia sublime. Altrettanto fondamentale è il lavoro dei Goblin, che realizzano musiche perfettamente funzionali a evocare tensione e spavento. Ottimo anche il cast, su cui svetta la bravissima Valli.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Gli omicidi della Axén e di Bucci.
I gusti di Minitina80 (Comico - Fantastico - Thriller)

Fauno 13/7/10 11:08 - 1702 commenti

Lo potrei vedere 30 volte e mi continuerebbe a piacere, perché è questo il capolavoro di Dario Argento. Ha il merito di iniziare come thriller e arrivare per gradi all'occulto, senza far calare neppure di un grado la tensione emotiva. Lode per estetica, inquadrature e bravura di Alida Valli, in questo film davvero al meglio (ma anche le altre ragazzine non scherzano). Azzeccatissimo lo sguardo drammatico della Harper.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La presenza della direttice, il coraggio e l'ingenuità di Sara, la sagacia di Susy.
I gusti di Fauno (Drammatico - Poliziesco - Thriller)

Ryo 6/1/12 13:53 - 1678 commenti

Deliziosamente suggestivo e studiato a puntino, in questo film Argento ci mette del soprannaturale, ma non per questo il film è meno riuscito. Le inquadrature sono splendide, con colori e luci magnifici. Ottima sceneggiatura con risvolti della trama a tratti raccapriccianti. Inutile dire che la sublime colonna sonora ha fatto storia.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il finale.
I gusti di Ryo (Comico - Fantastico - Horror)

Stefania 27/12/09 13:20 - 1600 commenti

Una festa per gli occhi, uno svago per la mente: si capisce subito che non dobbiamo capire niente, soltanto accompagnare Susy nel suo incubo infantile. Dietro quel trionfo liberty che è la scuola di danza, dietro quella delizia di intarsi e cristalli, c'è la putrescenza del Male. Se ne sente persino il respiro. Abbandoniamoci al gusto della visione, apprezziamo i virtuosismi della regia e certi dettagli, come la mostruosità della cuoca e la bellezza angelica del ragazzino: insieme, sono un Giano bifronte, come quell'accademia maledetta.
I gusti di Stefania (Commedia - Drammatico - Giallo)

Mickes2 13/11/12 14:12 - 1550 commenti

C'erano una volta streghe malvagie, corridoi e arcobaleni di colori che accompagnavano Alice nel palazzo delle paure, delle violenze, del male nascosto dietro l'apparente signorilità, aberrante perchè normale. Se l'horror è prima di tutto evocazione ed atmosfera, Suspiria ne rappresenta un apice magnifico poichè costellato da sequenze visionarie, da un commento sonoro ipnotico, da una messinscena gotica e fiabesca ammantata da un apporto fotografico da capogiro; e da freaks difficilmente dimenticabili.
I gusti di Mickes2 (Erotico - Fantastico - Western)

Luchi78 30/1/12 15:07 - 1521 commenti

Fasto di effetti luminosi, colori ed inquadrature suggestive: uno spettacolo per gli occhi. Deludente lo sviluppo della storia, quasi non riveste interesse alcuno, poco efficace la Harper nel ruolo della protagonista. Data l'importanza e la cura riposta nell'effetto visivo del film, il voto non può che essere alto, ma si fanno preferire i lavori di Argento più sul thriller in cui anche la trama riveste una notevole importanza. Comunque un esempio magistrale di cinema.
I gusti di Luchi78 (Comico - Fantastico - Guerra)

Nicola81 5/8/13 19:13 - 1478 commenti

Il primo horror di Argento è un film tanto entusiasmante sul piano visivo (splendide fotografia e scenografie) quanto inconsistente su quello narrativo. Le belle sequenze non mancano, i Goblin fanno ancora una volta il loro dovere e tutto sommato anche il cast funziona (la Harper è perfetta), ma la trama è talmente banale che avrebbe potuto essere liquidata in venti minuti, con l'aggravante di culminare in un finale decisamente buttato lì. C'è chi lo considera il capolavoro di Argento; per me non merita più della sufficienza.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il violentissimo duplice omicidio iniziale; La morte di Bucci; Il rantolo della strega.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Greymouser 13/4/10 11:42 - 1441 commenti

Quando Argento era Argento, al culmine della sua straripante potenza visionaria, "Suspiria" è forse il film più tecnicamente perfetto concepito dalla regia del nostro amato e decaduto Dario. I colori onirici ed ansiogeni, la musica ipnotica ed angosciante, la violenza grafica e teatrale degli omicidi, la sceneggiatura una volta tanto solida, le situazioni morbose, tutto concorre a rendere questo film una lucida epifania del terrore. Tra i capolavori indiscussi del genere.
I gusti di Greymouser (Fantastico - Horror - Thriller)

Disorder 24/9/10 13:51 - 1374 commenti

Witch! Semplicemente esaltante, l'eccellenza pura di quell'arte che comunemente si definisce "regia": movimenti di macchina, fotografia, scenografie, colori... tutto eccellente e perfettamente amalgamato con le straordinarie musiche (indispensabili, che sarebbe la scena della piazza senza il theme di Simonetti?). L'occhio critico rileva facilmente la debolezza della trama e qualche incongruenza, ma tutto passa in secondo piano di fronte a tanta magnificenza. Tutto è irreale, distorto, magico, perfino il colore del sangue. Imperdibile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La ragazza che cade nella stanza dei fili elettrici; le scenografie della camera segreta; gli occhi nel blu nel buio; la casa blu del primo omicidio.
I gusti di Disorder (Avventura - Commedia - Drammatico)

Il Dandi 8/4/10 20:49 - 1343 commenti

Ma il volatile dalle piume argentee che vive solo nel Caucaso? E il cromosoma che predispone all'omicidio? E l'immagine dell'assassino fotografata sugli occhi di un morto? Tutte fregnacce, non è che ci credessi. Ma proprio la loro assurdità dimostra che il genio visionario del regista non era mai stato frenato dall'attinenza alla verosimiglianza. Qui il mistero del male non può essere più scoperto, ma solo contemplato. Chi è l'assassino? La morte! Gran cura formale, ma altro che capolavoro: per me è l'inizio di una parabola discendente.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'orribile fine del cieco (Flavio Bucci).
I gusti di Il Dandi (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Il ferrini 25/7/16 23:46 - 1233 commenti

Un film invecchiato molto male, con un ritmo decisamente lento (le riprese all'interno dell'accademia sono estenuanti) e colori da trip lisergico. Di buono c'è che la storia funziona e la tensione gialla ha sempre la meglio sull'aspetto orrorifico, equilibrio che in seguito Argento abbandonerà con risultati disastrosi (Dracula, La terza madre). Siamo lontani dalle intriganti atmosfere di Profondo rosso ma fortunatamente anche dalla successiva accozzaglia mistico-esoterica (Inferno). Memorabili il cieco e il cane nella piazza. Grandi musiche.
I gusti di Il ferrini (Commedia - Thriller)

Rigoletto 2/5/12 15:35 - 1209 commenti

Primo vero horror di Dario Argento ed è subito grande cinema. Autentico capolavoro in cui tutto è perfetto: cast, musiche, scenografie, regia. Molte le scene da ricordare incorniciate in un'atmosfera perversa. Unico e probabilmente irripetibile, è un film che non delude.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il primo omicidio.
I gusti di Rigoletto (Avventura - Drammatico - Horror)

Tomastich 5/2/13 10:30 - 1183 commenti

La summa visiva-artistica della produzione in pellicola di Dario Argento. Ogni cosa è studiata al millimetro. Non spontaneità e minimalismo ma tutto il contrario: l'arte, l'architettura e la musica elevata ai massimi livelli. Gli attori quasi passano in secondo piano, se non fosse che gli ultimi 10 minuti sono terrificanti come quasi nessun altro film dell'orrore.
I gusti di Tomastich (Animali assassini - Horror - Thriller)

Ultimo 9/7/14 20:49 - 1136 commenti

Primo film di Argento di puro genere horror. Manca infatti, rispetto ai vari precedenti, la componente "gialla". Ciò nonostante, è una delle rappresentazioni piu riuscite del regista romano, il quale mischia le solite fantastiche musiche dei Goblin con i rumori che si percepiscono ovunque nel misterioso collegio femminile. Il tutto confluisce in una trama magico/esoterica che rende la pellicola eccellente da ogni punto di vista e assolutamente inimitabile.
I gusti di Ultimo (Commedia - Giallo - Thriller)

Pumpkh75 4/4/18 13:57 - 1094 commenti

La sua aura è ciò che più mi avvicina a quell’istintivo terrore infantile che fa tirar su le coperte sul viso o tremare dentro il buio: le porte automatiche che si aprono sui Goblin, Eva Axen sotto la pioggia nel bosco, la voce e il respiro di Elena Markos. I dettagli sono una esaltazione cromatica dell’imperfezione fatta splendido compimento, l’innocenza favolistica della storia si confonde nell’ipnotica estasi delle immagini, volti e sguardi ci bisbigliano la paura. Quando mi chiedono quale sia il miglior Argento, non ho dubbi. Eterno.
I gusti di Pumpkh75 (Fantastico - Horror - Thriller)

Lythops 9/9/15 13:47 - 948 commenti

Un manuale di cinema: la magia di uno sguardo che resta costantemente obiettivo, vero narratore della "covata malefica" delle streghe che pullulano nella scuola di danza. Il racconto è per immagini che sono talmente grandi da far passare la logica in secondo piano, quasi non necessaria. Tutto è grande, dai movimenti di macchina alla fotografia, la colonna rumori quasi sempre sottovalutata, le musiche... Si perdona così l'invadenza della prima sequenza all'areoporto, dove forse si voleva dare un "biglietto da visita" un po' eccessivo. Ottimo.
I gusti di Lythops (Documentario - Poliziesco - Thriller)

Bruce 9/3/09 10:33 - 882 commenti

Straordinaria opera cinematografica. Biancaneve nella casa delle streghe. Un vero incanto di immagini e suoni, con scenografie, ambientazioni, colori, fotografia, di livello assolutamente eccezionale. Il film ha trent'anni ma sembra realizzato oggi tanto è moderno ed innovativo. Tecnica, stile, immaginazione e talento: Dario Argento. Questo è il suo capolavoro, inutile aggiungere altro.
I gusti di Bruce (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Von Leppe 20/10/10 13:02 - 872 commenti

Favola ambientata nei pressi della foresta nera, in Germania, con il classico tema delle streghe. Argento raggiunge il massimo in questo film, infondendo un'atmosfera infernale nelle scenografie grandiose, liberty, dell'accademia di danza. Ci sono le influenze del cinema espressionista nella fotografia dai colori violenti e le musiche dei Goblin qui nei loro pezzi più deliranti e oscuri. Il film ha una trama semplice ma bella e inquietante e tecnica registica notevole con le carrellate per i corridoi, la suspense e l'ombra della strega.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Tutti dormono nella palestra e Sara bisbiglia a Susy segreti sulla direttrice e conclude con: "Quando senti questo respiro, non puoi più dimenticarlo".
I gusti di Von Leppe (Giallo - Horror - Thriller)

Jena 28/7/18 18:37 - 870 commenti

Argento al suo vertice assoluto (raggiunto anche con Profondo rosso). Geniale l'idea di costruire una fiaba crudele con la Harper (assolutamente perfetta) piccola e coraggiosa Gretel che scende nel mondo degli incubi. Livello di visionarietà a livelli massimi con le luci, le ombre, i colori vividi (il rosso sangue), gli ambienti che creano un'atmosfera unica. Musiche dei Goblin angoscianti e magiche, assolutamente perfette. Nell'incipit la scena di omicidio meglio costruita di sempre. Attori ottimi. Uno dei film per cui Argento rimarrà nella storia del cinema.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'arrivo della Harper all'accademia; Le morti della Casini sul filo spinato e di Bucci col cane; La Benett posseduta "Morte, Morte, morte"; Il finale.
I gusti di Jena (Fantascienza - Fantastico - Horror)

R.f.e. 17/10/10 9:19 - 819 commenti

C'è poco da discutere: questo è "il" capolavoro di Dario Argento. Splendida la fotografia, i colori "baviani", il variegato microcosmo dei personaggi femminili che lo popolano; indovinata l'ambientazione nell'accademia di danza (un particolare che ritroveremo in altre pellicole, come Etoile, L'educazione fisica delle fanciulle, ecc.). Per quel che mi riguarda, questa straordinaria favola nera è - insieme a Phenomena - uno degli unici due film di Argento, regista che non sempre mi ha convinto, di cui conservo il dvd nella mia videoteca.
I gusti di R.f.e. (Avventura - Azione - Erotico)

Ale nkf 14/10/11 19:37 - 803 commenti

Non mi ha entusiasmato più di tanto. Sarà forse perché il genere non è tra i miei preferiti e se mancano gli effetti speciali, in particolar modo nell'horror, il film perde molti punti. Comunque è visivamente molto affascinante (l'indimenticabile corridoio color rosso sangue), ma il ritmo nella parte centrale latita parecchio e la trama appare in più punti poco verosimile. Viene inoltre riproposta la figura del cieco anche se Malden in Il gatto a nove code era nettamente più espressivo. A mio avviso, Dario Argento ha fatto di meglio.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'omicidio di Stefania Casini.
I gusti di Ale nkf (Commedia - Giallo - Poliziesco)

Mdmaster 1/11/11 10:10 - 802 commenti

La conferma che io e Argento non ci prendiamo. Tecnicamente eccelso, arricchito da splendide scenografie barocche e... basta. La trama è a malapena degna di riempire dieci minuti, la soundtrack non mi ha convinto (neanche quella!) e il cast, come di consueto, è discutibile. La Harper sarebbe bravina, ma si muove a mo' di letteraria Alice, recitando il minimo sindacale; gli altri personaggi poi nel finale scompaiono. Completano un desolante quadro scene ridicole qui e lì (vedi la fine della Markos). Prometteva bene, non ha mantenuto.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La caduta libera nel filo metallico; La soporifera spiegazione sulle streghe (memorabile per non essermi addormentato).
I gusti di Mdmaster (Avventura - Drammatico - Horror)

Nancy 5/10/11 20:53 - 743 commenti

Un diletto per gli occhi: la cura maniacale di Argento in ogni inquadratura e la fotografia, agghiacciante nel suo perfetto ponderamento di toni caldi contrapposti ai freddi blu cobalto, emblemi dell'ambiente stesso dell'accademia nella quale si svolge quasi interamente la vicenda: la calorosità delle insegnanti e della direttrice maschera i segreti della fredda notte da esse custoditi, non pare un caso che nel finale, oltre al temporale come all'inizio, vi sia un incendio. Peccato per la trama, inconsistente anche se decisamente funzionante.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il primo (doppio) omicidio; L'accademia, piacevolmente disturbante e a tratti nauseabonda nella sua ridondanza; Il respiro della strega.
I gusti di Nancy (Commedia - Drammatico - Thriller)

Ronax 18/1/11 1:32 - 736 commenti

Argento passa dal giallo all'horror soprannaturale con un film narrativamente povero e più che deludente nel finale, ma indubbiamente superbo a livello figurativo. Come Bava, insuperabile nel costruire magie cromatiche e atmosfere angosciose partendo da trame spesso insulse, Argento si mostra qui più architetto o pittore che regista, ma soprattutto un abilissimo orchestratore di virtuosismi: la scenografia claustrofica di Bassan, la fotografia da incubo di Tovoli e la musica ossessiva dei Goblin. Scialba la protagonista, splendida la Casini.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il lungo corridoio curvo che la Harper percorre per giungere alla riunione delle streghe.
I gusti di Ronax (Drammatico - Erotico - Thriller)

Viccrowley 13/7/17 9:20 - 683 commenti

Dopo essersi dedicato per anni al thrilling sfornando infine un capolavoro come Profondo rosso, Argento decide di buttarsi sull'horror puro e tira fuori dal cilindro un puro concentrato di pelle d'oca. La trama, primo capitolo della trilogia delle Tre Madri, è tutto sommato semplice; il regista romano gioca tutto sulla resa visiva e, coadiuvato dal meraviglioso estro fotografico di Tovoli, crea un incubo che sfuma nella fiaba gotica impregnando il tutto con soluzioni visive abbacinanti, giochi di luci e geometrie da incubo. Imprescindibile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il primo omicidio; L'assassinio del pianista poi citato anche da Fulci nel suo Aldilà; Il finale.
I gusti di Viccrowley (Commedia - Fantascienza - Horror)

Modo 18/8/12 22:34 - 651 commenti

Il capolavoro argentiano: visionario, avvolgente, suggestivo, lascia senza fiato per tutto il film. Scengorafia, regia, fotografia, montaggio e pure la colonna sonora sono da dieci e lode. Avrà due segueti (Inferno e La terza madre). La fiaba horror non tromanta mai.
I gusti di Modo (Commedia - Drammatico - Fantascienza)

Jdelarge 2/5/15 11:48 - 635 commenti

Capolavoro horror di Dario Argento, che dà vita a un film dai toni fiabeschi e deliranti fin dal fantastico incipit: l'inizio in medias res, infatti, proietta lo spettatore in un mondo diverso, senza bisogno di spiegazione alcuna. Fin da subito si fugge e si lotta contro qualcosa che non si conosce, con conseguente senso di angoscia e smarrimento. Scenografie, ambienti, luci, colori e colonna sonora (dei magici Goblin) sono di sublime bellezza e il rigore delle inquadrature "imprigiona" i protagonisti in una sorta di labirinto allucinatorio.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'incipit piovoso dell'arrivo di Susy (Jessica Harper) fino all'impiccagione.
I gusti di Jdelarge (Drammatico - Giallo - Horror)

Ira72 13/9/16 15:20 - 559 commenti

Amo Dario Argento, poeta dell'horror. Questo film è unico per l'accurata ricerca delle location, per il talento di Flavio Bucci e Joan Bannett, per lo sguardo demoniaco dell'azzeccatissima Alida Valli. La sceneggiatura, originale e ben sviluppata, è fluida, scorrevole, ma ricca di continui colpi di scena. Gioca tra realtà e paranormale, dove spesso i confini non sono mai così delineabili. E poi che dire della colonna sonora incalzante? Solo un grazie ai Goblin... e al Maestro.
I gusti di Ira72 (Documentario - Horror - Thriller)

Funesto 3/11/09 22:03 - 523 commenti

Enorme esercizio di stile, da sempre considerato il capolavoro del regista a livello internazionale. La fotografia e le musiche sono di livelli altissimi, conferendo al film una confezione da urlo e un impatto visivo spettacolare. Buona anche la direzione degli attori, fra i quali spiccano la Harper (con la sua delicatezza da bambina pare la "versione bruna" della Farrow) e una bravissima Casini (doppiata in modo odioso). Alto il livello splatter (pochi omicidi ma terribili!) e paura palpabile minuto per minuto. Horror allo stato dell'arte. ****.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il pietoso colore del sangue: sembra vernice! Ma a suo modo ha un che di artistico... Comunque ogni singolo fotogramma è memorabile.
I gusti di Funesto (Animazione - Horror - Thriller)

Vito 7/3/14 21:32 - 516 commenti

Splendida fiaba horror tra incubi e streghe. Basta l'inizio, con l'arrivo all'accademia, i boschi misteriosi della Germania, la pioggia battente, indimenticabile. Una fotografia superba con quei rossi, quei verdi e quei blu di baviana memoria che creano un'atmosfera paurosissima, omicidi e coreografie della morte stupende, colonna sonora dei Goblin storica. Grande cast: perfette la Harper e la Casini e poi naturalmente Bucci, la Valli, la Bennett. Capolavoro!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: E che i vivi incontrino i morti... e i morti i vivi!
I gusti di Vito (Fantastico - Horror - Western)

Magi94 7/1/18 22:39 - 470 commenti

Amo più l'Argento del thriller che quello dell'horror, ma Suspiria è un'opera che non si può fare a meno di definire geniale. È una fiaba macabra, un racconto che sembra quasi per bambini ma inondato di sangue e musiche stregate (inquietantissimo il pezzo principale di Simonetti). Bravissima Alida Valli, un po' meno le più giovani che hanno a che fare a tratti con dialoghi non eccelsi. La morte della Markos fa calare un po' il livello, ma sono insuperabili le scenografie espressioniste della scuola dipinte da una fotografia cromatica strepitosa.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le scenografie dai mille colori, quel che più rimane nell'immaginario fiabesco dello spettatore.
I gusti di Magi94 (Commedia - Drammatico - Horror)

Metuant 2/1/10 10:03 - 447 commenti

Il primo vero horror di Argento e un autentico esordio col botto nel campo: mai, prima di allora, si era raggiunto un tale livello di visionarietà e di violenza, nemmeno da parte di Bava o Fulci. La protagonista Jessica Harper è perfetta nel ruolo della ragazza gettata inconsapevolmente in un autentico incubo. Ottime anche le musiche, con i Goblin al loro meglio, così come l'ambientazione nella scuola di danza. Un più che degno esordio per la trilogia delle Tre Madri.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La morte delle due ragazze all'inizio.
I gusti di Metuant (Commedia - Giallo - Horror)

Maik271 27/2/13 21:04 - 436 commenti

Argento confeziona un capolavoro dell'horror italiano e non solo, caratterizzato da una splendida fotografia, ottime scenografie e colori bellissimi. Perfetto il mix tra immagini e suoni grazie alle belle musiche dei Goblin. Mi è piaciuta moltissimo la protagonista esile ma solo fisicamente. Le uccisioni sono tutte notevolissime, tra cui quella del cieco ripresa da Fulci nel suo capolavoro L'aldilà.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I colori, sempre predominanti in quasi tutto il film, fantastici!
I gusti di Maik271 (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Alex1988 19/12/17 18:11 - 424 commenti

Probabilmente la summa del talento visivo di Dario Argento. Pa rticolarmente carente sul piano della sceneggiatura, ma la forza del film è tutta sul piano estetico; da segnalare in particolare la fotografia di Luciano Tovoli. E non mancano, naturalmente, i virtuosismi registici tipici di Argento. Insomma, un film spartiacque nel panorama dell'horror italiano.
I gusti di Alex1988 (Azione - Poliziesco - Western)

Siregon 6/3/10 11:42 - 342 commenti

Visivamente è uno dei film più belli mai girati. La fotografia eccelle, ogni particolare affascina per ricerca stilistica e l'uso delle locations è esemplare. La storia è molto affascinante anche se Argento non ne coglie le potenzialità. La confezione stritola la storia in più di un'occasione e gli spunti narrativi vengono così dimenticati a scapito di una certa fluidità nella sceneggiatura. Il finale sembra forzato nei tempi e nell'esecuzione e smonta la tensione visiva di tutta la sequenza precedente. Perfetta Jessica Harper.
I gusti di Siregon (Avventura - Gangster - Giallo)

John trent 18/5/10 19:35 - 326 commenti

Un film assolutamente unico, tecnicamente superbo e visivamente avanti cent'anni rispetto alle diavolerie realizzate in seguito con la computer grafica. Ma qui siamo nel 1977 e la fotografia di Tovoli vale da sola almeno 10 Oscar! La storia forse non è il massimo, ma il film regala un senso di inquietudine che non abbandona mai lo spettatore... e fa paura, altrochè. La musica dei Goblin, inquietante e ossessiva, è anch'essa avanti almeno di 20 anni. Ottima regia, inquadrature e sequenze memorabili rendono la visione di questo gioiello necessaria.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il primo duplice omicidio di Eva Haxen e Susanna Javicoli, lunghissimo e terrificante.
I gusti di John trent (Commedia - Horror - Thriller)

Manfrin   26/7/17 13:00 - 287 commenti

Visto la prima volta al cinema quando uscì (privilegi dell'età), mi sconvolse sia per la decisa sterzata dell'idolatrato Argento verso l'horror puro ma soprattutto per l'ansia, la tensione, il delirio che questo film sa trasmettere e che ti accompagna per tutta la visione. Tremenda l'icona Alida Valli, ossessive al punto giusto le musiche dei Goblin; la sceneggiatura latita un po', ma è proprio l'ultimo pensiero. Incomparabile!
I gusti di Manfrin (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Thedude94 4/10/17 17:20 - 270 commenti

Dario Argento in forma pazzesca realizza uno degli horror migliori della storia, mettendo insieme una storia di streghe terrificante e scenografie davvero da brividi. La giovane Harper è ingenua e impaurita, mentre la sua compagna (la Casini) è più testarda e si interroga il più delle volte sul perché di tanti misteri avvenuti in quella residenza. Regia mneravigliosa, montaggio da favola e fotografia allucinante rendono quest'opera un mezzo capolavoro, condito in maniera ottima dalle musiche dei Goblin. Le scene horror sono memorabili.
I gusti di Thedude94 (Drammatico - Gangster - Sentimentale)

Claudius 6/1/16 9:33 - 259 commenti

Classico horror che ancora oggi regala autentici momenti di terrore! Da ragazzino alcune scene mi costringevano a chiudere gli occhi ma anche adesso l'effetto è lo stesso. La storia a volte si perde nei meandri ma si riprende subito e anche il cast è azzeccato (soprattutto la Harper, Kier e la Bennett). Assieme a Il triangolo delle Bermude è l'unico film, ancora oggi, in grado di farmi dormire con la luce accesa.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'omicidio nella piazza e il corridoio sulle note dei Goblin.
I gusti di Claudius (Avventura - Horror - Sentimentale)

Samdalmas 1/7/15 13:45 - 254 commenti

La svolta horror di Suspiria coincide per Argento con il suo film migliore insieme a Profondo rosso. Si entra subito in questa fiaba nera e ne usciremo solo alla fine quando scopriremo chi sono le streghe che abitano l’austera accademia di danza. Accanto a Jessica Harper si muove un cast azzeccato, tra vecchie glorie (Joan Bennett, Alida Valli) e fulgide fanciulle (Casini, Axen, Magnolfi). Memorabili la fotografia di Tovoli e le musiche dei Goblin, che mettono davvero paura!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'incipit con l’arrivo in aeroporto e il burrascoso temporale.
I gusti di Samdalmas (Musicale - Poliziesco - Thriller)

Bizzu 1/1/14 19:28 - 210 commenti

Colpisce non tanto per la storia (in realtà banale e a tratti anche quasi ridicola) ma piuttosto per un ispirato uso della scenografia e dei colori. Per apprezzarlo in pieno va considerato soprattutto l'intento visionario e quasi surrealista di Argento, che in questo film abbandona ogni logica (o la sviluppa in maniera quasi puerile) in favore della creazione di un vero spettacolo per gli occhi. Spesso sembra che il vero protagonista non sia l'americana ma il palazzo della scuola.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I primi minuti che culminano nell'omicidio; Gli istanti precedenti all'uccisione del cieco; La caduta nelle matasse di metallo.
I gusti di Bizzu (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Xabaras 3/1/15 1:12 - 185 commenti

Ecco un film che visto una volta potrebbe essere mandato in loop per giorni. Argento si getta a capofitto nell'horror e concepisce la sua opera più malata, estrema e visionaria, un autentico tour de force visivo che punta tutto (proprio come il buon vecchio gotico baviano) sulle atmosfere e su di una fotografia magica, che sbalordisce e proietta l'occhio dello spettatore a estatici vertici mai più ripetibili. Avercene, di registi che giocano con le citazioni in maniera così geniale, mischiando Tourneur con Hayers e concludendo con un purificatrice Freda.
I gusti di Xabaras (Gangster - Horror - Western)

Alexpi94 6/8/18 1:09 - 169 commenti

Ottimo horror argentiano che può vantare un livello estetico davvero impeccabile. La Harper funziona benissimo nel ruolo (così come il resto del nutritissimo cast), le musiche dei Goblin danno al film un'atmosfera magica e surreale e la scenografia è fenomenale (la bellissima accademia), valorizzata da (bellissime) luci che vanno dal rosso magenta al blu tenebra. Strabiliante e avvincente!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'arrivo della Harper in taxi (sotto la pioggia); La tesissima sequenza finale.
I gusti di Alexpi94 (Comico - Commedia - Erotico)

Neapolis  7/10/11 17:31 - 169 commenti

Argento viene dai più definito il genio del visionario. Beh, un visionario lo è senz'altro, sul genio ci andrei più cauto nel senso che secondo me non lo dimostra certo con questo film. Se essere geni significa districarsi in una storia dalla trama abbastanza puerile cercando di creare atmosfere horror con abuso di scene truculenti e sanguinolente, non ci siamo. Bastano solo il ritmo incalzante finale e la colonna sonora per fare di un polpettone un capolavoro? La genialità è ben altra cosa; non basta dare una pugnalata a una strega...
I gusti di Neapolis (Drammatico - Horror - Thriller)

Jorge 24/1/10 11:18 - 164 commenti

Primo vero horror argentiano, Suspiria rappresenta il climax raggiunto da Dario per quanto riguarda la trilogia stregonesca. Attraverso un uso dei colori esasperato, quasi alla Bava, Argento sottolinea costantemente il clima da fabia nerissima ed angosciante; bravi gli attori (specie le vecchie glorie), soggetto e sceneggiatura più che buoni, dialoghi discreti, scenografie art decò molto particolari, musiche FENOMENALI, non troppi omicidi ma efferatissimi (e tutti girati con gusto). Tutti questi ingredienti fanno di Suspiria un vero capolavoro.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La morte delle due ragazze all'inizio e quando la Harper getta il vino nel lavandino: sembra proprio sangue!
I gusti di Jorge (Giallo - Horror - Thriller)

Victorvega 29/8/15 15:32 - 159 commenti

La prima incursione propriamente horror di Dario Argento avviene con questo film in cui il regista abbandona l'aspetto thrilling e il "whodunit" per presentare un film dalla trama semplice e volutamente esile. Il film arriva in porto con molta facilità, avvince e presenta scene spettacolari e un fantastico uso della fotografia. Tutto il film è caratterizzato da un uso eccezionale del colore (prevalentemente rosso e blu) volutamente non reale ma di grandissimo impatto visivo. Visionario.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'omicidio "due in uno" iniziale; La camerata con le tende e le luci rosse; Il pianista e il cane nella piazza di Monaco; La caduta sui fili di ferro.
I gusti di Victorvega (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Bergelmir 23/5/10 0:57 - 146 commenti

Argento inizia con questo film la propria incursione nell'orrore soprannaturale e si mostra interessato all'inconscio e alla libera associazione, più che alla razionalità del narrato. Si può dire forse che la vera protagonista del film sia l'atmosfera angosciante e maligna, che nasce dal susseguirsi di eventi e di immagini che, pur non avendo una coerenza interna forte, riescono comunque a creare un'esperienza visiva onirica e di grande fascino. Scenografie e fotografia superlative.
I gusti di Bergelmir (Fantascienza - Giallo - Horror)

Red Dragon 7/4/07 10:25 - 125 commenti

Argento vira verso l'horror puro, come piace a lui, strizza l'occhio al mondo della fiaba (che più nera non si può) e quindi al mondo dei bambini (fate caso alle maniglie delle porte). In tal senso vale la pena ascoltare le interviste al regista. Il comparto tecnico funziona alla grande, le musiche sono a livello di Profondo rosso e il cast fa la sua parte (dopo la Calamai altra big nostrana, Alida Valli). Film di "atmosfera" per antonomasia, forse debole nello script ma per questo ancora più stupefacente nel risultato. Culto.
I gusti di Red Dragon (Fantascienza - Giallo - Thriller)

Vanadio 27/4/10 21:13 - 105 commenti

Splendido, senza altro dire. Dario Argento crea un film con molta carne al fuoco (grazie al cielo non letteralmente!), dove l'aspetto visivo sovrasta qualunque altra cosa. Roboanti musiche dei Goblin al loro apice, colori superbrillanti, buona recitazione (Alida Valli appare cattiva e "tedesca" fin nelle ossa) e movimenti di macchina talvolta incredibilmente arditi (il "volo" nella piazza). Da vedere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Tutto il film!
I gusti di Vanadio (Commedia - Giallo - Poliziesco)

Fulcanelli 26/8/15 14:00 - 95 commenti

Un film che nonostante le sue buone qualità non mi ha mai entusiasmato. Anche questa volta non fanno eccezione i soliti problemi di sceneggiatura (ci sono scene davvero ridicole), il soggetto è ottimo ma poteva essere sviluppato meglio e più a fondo. Buone anche le musiche, ma decisamente ripetitive. Non sono molti i momenti inquietanti, per lo più merito delle scenografie notevoli e il tutto si riversa in uno svolgimento dal carattere passivo attendista. Manca più di qualcosa ma rimane ancora un film degno del miglior Argento.
I gusti di Fulcanelli (Avventura - Fantascienza - Horror)

Spectra 12/12/07 10:59 - 84 commenti

Innegabile capolavoro di Dario Argento. L'ambientazione dell'accademia è particolarissima e crea l'atmosfera giusta della storia, crudele ed infernale. Sequenze ricche di colori innaturali (rosso acceso, blu profondo) che contribuiscono a rendere ancora più irreale l'atmosfera. Procedimenti oramai superati del technicolor Argento li ha riutilizzati, acquistando in Cina gli ultimi rotoli di pellicola Kodak usati negli anni cinquanta rielaborando i colori in laboratorio. Superlativa colonna sonora dei Goblin.
I gusti di Spectra (Horror - Poliziesco - Thriller)

Max renn 23/3/12 23:37 - 80 commenti

Il miglior film di Argento fase “fantastica”. Tuttavia, se si vuole apprezzare "Suspiria", bisogna avere pazienza e seguire le regole imposte dal regista: 1) la logica non costituisce condizione necessaria; 2) morti violente sono ineluttabili; 3) musiche invadenti ed effetti cromatici eccentrici rappresentano soluzioni di default. Accettate le premesse, si può anche fruire dell'inventiva non comune nella tecnica di ripresa, del barocchismo delle scelte figurative, della tensione onirica che il risultato complessivo è in grado di suscitare.
I gusti di Max renn (Fantascienza - Horror - Western)

Enrikoses 22/3/08 19:32 - 39 commenti

Film che in qualche modo affranca Argento dal thriller per toccare i temi del paranormale e dell'horror puro. Le musiche sono da brivido, la fotografia e i valzer di luci sono unici; le tecniche registiche e i virtuosismi tecnici sono notevoli. Alcune scene sono memorabili (vedi quella del cieco urlante nella piazza vuotissima). La scenografia alla Tinto Brass è semplicistica e funzionale alla dicotomia tra fiabesco infantile e terrori ancestrali. Meritava qualcosa in più nel finale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'inizio è da panico.
I gusti di Enrikoses (Commedia - Drammatico - Horror)

Moro 4/2/12 11:02 - 36 commenti

È una puerile ricerca dello sballo a tutti i costi. Non si sente una reale volontà di fare un film, cioè di narrare una storia. Domina solo una gran voglia di giocare con i temi, peraltro scontatissimi, dell'horror e del paranormale. Una sorta di esasperata deformazione di ogni aspetto della realtà. Fino alla totale evanescenza di ogni forma di plausibilità, sia pure filmica. Il soggetto è molto semplice, ma la messa in scena è cervellotica e dunque artificiosa. È deludente pure la regia: ordinaria, banale... non aggiunge niente al film.
I gusti di Moro (Drammatico - Giallo - Thriller)

Fedemelis  9/2/15 18:07 - 31 commenti

La storia di una scuola di musica stregata, con un finale degno del regista, è interessante, ma non senza lacune: scene lente e noiose, ad esempio, che spingono lo spettatore tra le braccia di Morfeo (specie se il film viene visto, come dovrebbe, nel giusto clima di buio e silenzio che il genere merita). Buoni la fotografia e il taglio delle inquadrature.
I gusti di Fedemelis (Comico - Commedia - Documentario)

Arlec 21/2/18 15:45 - 14 commenti

Visivamente e acusticamente innovativo, ma privo di contenuti. Provate a togliere il gioco di luce rossa e verde sugli interni dell’accademia, il tema musicale dei Goblin e l’omicidio iniziale: cosa resta di veramente interessante? Poco e niente. Per giunta i personaggi sono insignificanti come al solito e la storia è elementare e priva di articolazione. Decisamente sopravvalutato.
I gusti di Arlec (Animazione - Fantascienza - Horror)

Fidelio 6/7/09 11:43 - 11 commenti

Non c'è niente da fare: a me questo film non convince appieno. Forse perché preferisco i film dove la componente (pseudo) razionale abbia ancora una sua importanza. Visivamente è grandioso, una vera goduria per gli occhi, con alcune splendide sequenze di omicidio (come quella notturna nella piazza di Monaco). Però la trama è quasi assente, i dialoghi a volte imbarazzanti e la recitazione appena sufficiente. E a mio parere non fa così paura come Profondo rosso. In breve: discreto.
I gusti di Fidelio (Fantascienza - Giallo - Thriller)

Goblin 11/5/09 19:15 - 11 commenti

Semplicemente divino! Il primo horror firmato Dario Argento é un caleidoscopio di colori, di immagini, di sequenze, di musiche studiate nei minimi particolari, una fiaba nera nel quale lo spettatore viene catapultato quasi subito (da antologia il primo violentissimo duplice delitto) per uscirne alla fine stremato e contento. L'inventiva e la tecnica del maestro romano raggiunono qui livelli eccelsi e anche se personalmente preferisco Inferno, non si può non giudicare questo film un capolavoro.
I gusti di Goblin (Fantascienza - Horror - Thriller)

Cavina 17/10/09 0:34 - 2 commenti

Suspriria rappresenta, a mio avviso, il classico esempio di film che va necessariamente visto in sala. Essendo il più sperimentale e personale dei suoi film, ritengo che sia più sensato, per Argento, fare il remake di questo film piuttosto che quello di Profondo Rosso (come ormai è stato deciso da Argento stesso)... e non farlo fare agli americani (già mi prospetto quale porcheria verrà fuori dal Suspiria made in U.S.A...).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "And one, and two, and three and four... and one, and two, and three and four...".
I gusti di Cavina (Commedia - Guerra - Sentimentale)