Rufus68

Rufus68
Visite: 22757
Punteggio: 3507
Commenti: 3560
Affinità con il Davinotti: 79%
Registrato da: 1/01/16 21:28
Ultima volta online: Oggi 11:56
Generi preferiti: drammatico - fantascienza - horror
Film inseriti in database dal benemerito utente: 645

Quantità e tipo di materiale filmico inserito

  • Inserimenti totali: 3560
  • Film: 3303
  • Film benemeritati: 645
  • Documentari: 22
  • Fiction: 22
  • Teatri: 0
  • Corti: 213
  • Benemeritate extrafilmiche: 136

Inserimenti forum e location

  • Location verificate inserite: 13
  • Post totali: 218

Carica attuale nell'organigramma aziendale

  • Contatti col mondo

Approfondimenti inseriti

Tornerò a primavera (1971)

DG | 1 post: ultimo da Rufus68 | 27/07/21 23:13
IMDB suggerisce il titolo italiano: "Tornerò a primavera".

Lost hearts (1973)

DG | 2 post: ultimo da Rufus68 | 13/04/20 17:45
In effetti me ne sono ricordato ora. La regola del tre in una settimana, invece, l'avevo dimenticata (o forse non la conoscevo proprio).

Beginning of the end (1957)

DG | 2 post: ultimo da Rufus68 | 31/01/20 18:32
Per gustare tali capolavori basta ormai andarsene sul tubo: https://youtu.be/P94ypz9Pzio https://youtu.be/l9l-t8QMS5M e ce ne sono anche altri con sottotitoli generati automaticamente. Fra gli orrori sul tubo c'è anche "Zaat", un filmino che straccia Ed Wood al primo round.

L'uomo in nero (1963)

DG | 5 post: ultimo da Rufus68 | 1/01/20 20:54
Alcuni film mettono a disagio il tentativo di incasellamento in categorie precise: la prima parte è un noir fantastico, la seconda è decisamente avventurosa.

6. Gli incubi di Dario Argento (da "Giallo"): La strega (1987)

CUR | 0 post: ultimo da Rufus68 | 18/06/19 21:38
Il corto è la trasposizione di "Gioco d'ottobre" di Ray Bradbury. Il racconto apparve in un'antologia del 1976 proprio a cura di Dario Argento: "12 racconti sanguinari" per le "Edizioni Profondo Rosso". Il volumetto pare assai raro.

Attacco alla base spaziale U.S. (1954)

CUR | 0 post: ultimo da Rufus68 | 30/03/19 11:00
Il film è la terza parte di una trilogia ideata da Ivan Tors chiamata "Office of Scientific Investigation". I primi due capitoli: 1. Il mostro magnetico (The magnetic monster, 1953) per la regia di Curt Siodmak e, non accreditato, Herbert L. Strock. 2. Esploratori dell'infinito (Riders

El monte de las brujas (1972)

DG | 1 post: ultimo da Rufus68 | 2/03/19 21:12
Su imdb l'anno è il 1975: https://www.imdb.com/title/tt0068966/reference

The suns of Easter Island (1972)

DG | 2 post: ultimo da Rufus68 | 16/02/19 20:07
Sì, l'hai detto. E merita proprio per certa atmosfera arcana, diversa, che spesso si ritrova in alcuni autori dei Settanta più appartati. Ci si ritrovano, poi, alcune sollecitazioni controculturali molto interessanti.

Spettri all'arrembaggio (1941)

CUR | 0 post: ultimo da Rufus68 | 26/12/18 17:17
"Spooks run wild" è il settimo di ventidue pellicole che la Monogram Pictures dedicò alla banda degli "East Side Kids" fra il 1940 e il 1945. Nell'ordine: - East Side kids (Robert F. Hill, 1940), - Boys of the city (Joseph H. Lewis, 1940) - That gang of mine (Joseph H. Lewis,

Black moon (1934)

DG | 2 post: ultimo da Rufus68 | 6/12/18 18:42
Sono i film statunitensi prodotti tra la fine del muto (circa 1930) e l'operatività del cosiddetto Codice Hays nel 1934. Con il codice venivano introdotte delle linee guida morali parecchio rigide (divieto di mostrare scene interraziali, perversioni, omosessualità, droghe, adulterio, punte anticlericali

I killed Einstein, gentlemen! (1970)

DG | 1 post: ultimo da Rufus68 | 2/12/18 21:35
Un selfie stick del 1970:

Il falso magistrato (1914)

CUR | 0 post: ultimo da Rufus68 | 14/04/18 18:50
I cinque episodi su Fantômas diretti da Feuillade: I: Fantômas - À l'ombre de la guillotine(1913) II: Juve contre Fantômas (1913) III: Le mort qui tue (1913) IV: Fantômas contre Fantômas (1914) V: Le faux magistrat (1914)

Wolfen - La belva immortale (1981)

CUR | 1 post: ultimo da Rufus68 | 6/04/18 21:31
Il film è tratto dal romanzo di Whitley Strieber, "The wolfen" (1978). Due le traduzioni italiane come "Wolfen" (1991 e 1992) a cura di Valeria Galassi.

Una figlia per il diavolo (1976)

CUR | 1 post: ultimo da Rufus68 | 1/04/18 19:11
Il film è tratto dal romanzo di Dennis Wheatley, "To the devil: a daughter" (1953) tradotto da noi proprio come "Una figlia per il diavolo" solo nel 1990 (traduzione di Pierluigi D'Oro).

La notte del licantropo (1974)

CUR | 0 post: ultimo da Rufus68 | 22/03/18 21:19
Il film è basato sul romanzo breve di James Blish, "There shall be no darkness" (1950). Due le traduzioni italiane: come "...e non ci saranno più tenebre" nell'antologia "Tre storie di streghe" (1990). E col titolo "Non ci sarà più tenebra" nell'antologia

Marketa Lazarová (1967)

CUR | 0 post: ultimo da Rufus68 | 6/02/18 21:25
Il romanzo di Vladislav Van ura da cui è tratto il film è stato tradotto in italiano col titolo "Il cavalier bandito e la sposa del cielo" (1997; traduzione di Elisabetta Dell'Anna Ciancia e Alessandra Mura).

Nelle tenebre della metropoli (1945)

CUR | 0 post: ultimo da Rufus68 | 30/01/18 23:35
Il romanzo di Patrick Hamilton è stato tradotto solo nel 2006 col titolo "Hangover Square: una storia dalla più tetra Earl's Court" (traduzione di Gaja Cenciarelli).

...E tutto in biglietti di piccolo taglio (1972)

CUR | 0 post: ultimo da Rufus68 | 21/01/18 12:35
Il romanzo "Fuzz" (1968) è stato tradotto da noi l'anno seguente col titolo "Allarme: arriva la Madama" (nella celeberrima collana dei Gialli Mondadori; traduzione di Andreina Negretti). Successive ristampe nel 1973 ("I Classici del Giallo", con una bella copertina che

Metropolis (1926)

CUR | 2 post: ultimo da Rufus68 | 29/12/17 20:27
La citazione da Bruegel il Vecchio. Bruegel eseguì due dipinti della Torre di Babele, entrambi risalgono al 1563. Il più noto è "La grande Torre", in cui il manufatto è in via di costruzione. L'altro, noto come "La piccola Torre", quello che dell'immagine, rappresenta la Torre

L'inizio del cammino (1971)

CUR | 2 post: ultimo da Rufus68 | 15/12/17 11:04
I bei versi finali: Into my heart an air that kills From yon far country blows: What are those blue remembered hills, What spires, what farms are those? That is the land of lost content, I see it shining plain, The happy highways where I went And cannot come again sono del poeta Alfred Edward

Il successo (1963)

DG | 3 post: ultimo da Rufus68 | 28/09/17 18:50
Salve a tutti, ho recentemente visionato (un po' in fretta a dire la verità: ero in casa di amici) il DVD del film. Mi sembra non fosse presente la scena con Gastone Moschin al cantiere. Qualcuno può confermare la falla oppure mi sono sbagliato in pieno? Grazie

La mano del diavolo (1943)

CUR | 0 post: ultimo da Rufus68 | 10/08/17 23:20
Il film è tratto dal racconto di Gérard de Nerval "La main enchantée" (1832; il titolo originale era "La main de gloire: histoire macaronique"). In Italia si ebbero diverse edizioni del singolo racconto: nel 1908 si ebbe una riduzione di Augusto Righetti e, più recentemente,

Delitto sulla Costa Azzurra (1957)

CUR | 0 post: ultimo da Rufus68 | 9/08/17 23:12
Il romanzo di James Hadley Chase "There's always a price tag" da cui è tratto il film venne immediatamente tradotto nella nostra lingua come "Ogni cosa ha il suo prezzo" (Gialli del Secolo, 1956) e poi ristampato dalla Mondadori con lo stesso titolo nel 1967 e nel 2000.

Quello che spara per primo (1961)

DG | 1 post: ultimo da Rufus68 | 3/08/17 12:29
La scena dello sminamento sarà ripresa pari pari da José Giovanni per Il clan dei Marsigliesi, sempre con Belmondo. Ne Il clan cambia l'attore secondario (Michel Constantin in luogo di Pierre Vaneck), ma i nomi dei protagonisti (Roberto e Xavier) sono gli stessi.

Un battito d'ali dopo la strage (1972)

CUR | 0 post: ultimo da Rufus68 | 31/07/17 23:16
La poesia infantile citata varie volte nel film è una favola di Jean de La Fontaine, "Gli animali malati di peste". Ecco un estratto: "Nessuno ormai volea curarsi d'una vita orrida troppo; ogni cibo facea fastidio e groppo, e lupi e volpi ciaschedun vivea le mani e i piedi in mano;

Tutte le ore feriscono... l'ultima uccide! (1966)

CUR | 1 post: ultimo da Rufus68 | 28/07/17 23:40
I tradimenti nelle traduzioni dei titoli in lingua straniera, spesso volgari (Truffaut ne sa qualcosa), sono una costante del cinema italiano. Stavolta, però, il traduttore si concede una estrema raffinatezza, addirittura coerente col tema del film: la versione italiana del motto latino "Omnes

Animali che attraversano la strada (2000)

LV | 0 post: ultimo da Rufus68 | 27/07/17 15:35
La via lungo la quale si incammina la protagonista Martina dopo aver litigato col ragazzo Sciù è via Cristoforo Numai, all'altezza dell'incrocio con via Paolo Emilio Sfondrati a Roma (41.9187486140685, 12.4053293466568):

Telefoni bianchi (1976)

DG | 2 post: ultimo da Rufus68 | 19/07/17 00:24
Peccato. Forse il mulino eolico può rappresentare un punto di riferimento. Non ce ne sono molti in zona, ammesso che la zona sia quella. Comunque cercare le location é sempre divertente, anche se mi tocca ammettere di essere negato come ricercatore. Colgo l'occasione per fare una domanda generale:

La settima donna (1978)

CUR | 2 post: ultimo da Rufus68 | 12/06/17 00:34
Le suggestioni da Faulkner sono superficiali, ma hanno un senso. Uno dei rapinatori, ferito all'inguine (o giù di lì) e, perciò, impotente, stupra una ragazza con un bastone; poco prima della scena lo sorprendiamo mentre legge "Santuario" (1931); similmente, nel romanzo, è proprio l'impotente

Cittadino dello spazio (1954)

CUR | 0 post: ultimo da Rufus68 | 11/06/17 20:36
Il film è tratto dal romanzo "This island earth" di Raymond F. Jones (1950). Fu tradotto da noi come "Il cittadino dello spazio" prima nel numero 96 di Urania (versione di Beata Della Frattina, 15 settembre 1955) e poi nei Classici della Fantascienza della Libra Editrice (versione

Un colpo di pistola (1942)

CUR | 0 post: ultimo da Rufus68 | 6/06/17 00:46
Il film è liberamente tratto dal racconto "La pistolettata" di Aleksandr Puškin (1830), compreso nella raccolta "Novelle del defunto Ivàn Petrovi Belkin". Una buona traduzione italiana (di Leone Ginzburg) appare in "Romanzi e racconti" (1966).

I 27 giorni del pianeta Sigma (1957)

CUR | 0 post: ultimo da Rufus68 | 5/06/17 22:11
Il film è tratto dal romanzo di John Mantley "The twenty-seventh day" (1956). Venne tradotto una prima volta nel 1957 (versione di Luigi Candia, Urania 154) e quindi ripubblicato nel 1967 (Urania 453) col titolo "Il 27° giorno".

La smagliatura (1975)

CUR | 1 post: ultimo da Rufus68 | 25/05/17 23:42
Il film è tratto dal romanzo di Antonis Samarakis "To Làthos" (1965). Venne tradotto in italiano nel 1971 col titolo "Lo sbaglio" e ripubblicato (sempre per la traduzione di Anna Cortese) nel 1975, in occasione dell'uscita del film.

Arcobaleno (1944)

CUR | 0 post: ultimo da Rufus68 | 21/05/17 17:14
Il film è tratto dal romanzo della polacca Wanda Wasilewska, "Tecza" (1944). Venne fulmineamente tradotto in italiano nello stesso anno dall'editore napoletano Fiorentino come "L'arcobaleno" (la versione italiana è di Ester Tedesco).

Il teschio maledetto (1965)

DG | 4 post: ultimo da Rufus68 | 26/03/17 20:50
A proposito dell'identificazione fra Gilles de Rais e Barbablù adombrata nel film: essa mi sembra esatta. A esempio nel romanzo di Joris-Karl Huysmans, Nell'abisso (Là-bas), essa è esplicitamente accennata da parte d'uno dei protagonisti, Durtal, autore d'uno studio proprio sul terribile Marescia

Willard e i topi (1971)

CUR | 3 post: ultimo da Rufus68 | 12/03/17 22:19
Il film è basato sul romanzo di Stephen Gilbert, "Ratman's notebook" (1968). Ebbe una sola versione italiana, come "Diario di Ratman" (1971; traduzione di Domenico Tarizzo) sulla scia dell'uscita cinematografica.

Anno 2118: progetto X (1968)

CUR | 0 post: ultimo da Rufus68 | 1/03/17 23:01
Il film si basa sul romanzo di Leslie Purnell Davies, "Psychogeist" (1966). L'opera vanta ben quattro edizioni italiane, col titolo di "Psicospettro", sempre nella traduzione di Beata Della Frattina: - Urania nr. 458 (1967) - Urania nr. 715 (1977) - nell'antologia "Incontri

I pionieri del West (1931)

CUR | 0 post: ultimo da Rufus68 | 21/02/17 23:48
Il romanzo di Edna Ferber fu pubblicato in italiano nel 1938 per i tipi della Corticelli (traduzione di Maria Ettlinger Fano). La stessa versione fu riproposta nel dopoguerra a più riprese dalla Mursia (1958, 1968, 1973). Il primo MaxiTex pubblicato dalla Bonelli nel 1991, "Oklahoma!"

Città cinese (1939)

CUR | 0 post: ultimo da Rufus68 | 8/02/17 19:45
Ecco la serie di Mr. Wong di cui "Città cinese" rappresenta il terzo capitolo: - Mr. Wong, detective (1938; La morte invisibile) - The mistery of Mr. Wong (1939; Vendetta) - Mr. Wong in Chinatown (1939; Città cinese) - The fatal hour (1940; L'ora fatale) - Doomed to die (1940; Condannato

Non si deve profanare il sonno dei morti (1974)

MUS | 1 post: ultimo da Rufus68 | 4/02/17 21:35
La bella colonna sonora del tastierista Giuliano Sorgini uscì su vinile nel 1974 col più appetibile titolo inglese "The living dead at the Manchester Morgue". Recentemente ripubblicata in Gran Bretagna (2012).

La maschera di Fu Manciu (1932)

CUR | 0 post: ultimo da Rufus68 | 2/02/17 22:51
Il libro di Sax Rohmer "The mask of Fu Manchu" (1932), nonostante la popolarità, ebbe vita grama nel nostro paese. Se ne conoscono solo due edizioni: la prima del 1940 (Edizioni Attualità; tr. di Secondo Gerevini); la seconda, edita dalla Sugar risale al 1966 (tr. di Nilde Carabba; la copertina

The black cat (1934)

DG | 9 post: ultimo da Rufus68 | 22/01/17 18:47
Ecco cosa mi ricordava questo latinorum ...

L'isola degli zombies (1932)

CUR | 1 post: ultimo da Rufus68 | 15/01/17 19:54
Il film si basa sul libro di William B. Seabrook "The magic island" (1929). Da noi ne sono stati tradotti almeno due capitoli. Il primo, "Dead men working in the cane fields", come "Gli zombi ovvero i morti che lavorano" nell'antologia "Frankenstein & Company"

Il giardino delle streghe (1944)

CUR | 2 post: ultimo da Rufus68 | 7/01/17 23:43
Uno dei protagonisti, per descrivere lo stato d'animo di Amy, cita una lirica di Robert Louis Stevenson, "L'amico invisibile": "Un bimbo gioca solo in giardino viene dal sogno un altro bambino" L'originale si intitola "The unseen playmate": "When children

Il giardino delle torture (1967)

CUR | 1 post: ultimo da Rufus68 | 1/01/17 20:51
I quattro episodi riprendono corrispondenti racconti di Robert Bloch. Nell'ordine: "Enoch" (1946). Pubblicato come "La cosa" ne "I capolavori della serie KKK. Classici dell'orrore", nr. 42 (1964; traduzione di Fernanda Adami). "Terror over Hollywood" (1956).

Svengali (1931)

CUR | 0 post: ultimo da Rufus68 | 1/01/17 12:06
A causa della caratterizzazione del personaggio di Svengali (che richiama l'immaginario antisemita a cavallo fra Ottocento e Novecento) la versione italiana del romanzo di George Du Maurier ("Trilby", edito nel 1894) ebbe vita difficile. Se ne conosce un'unica edizione (1944), a cura dell'Editoriale

La piccola bottega degli orrori (1960)

CUR | 1 post: ultimo da Rufus68 | 26/12/16 18:08
Il film è tratto dal racconto di John Collier, Green thoughts (1931). La pubblicazione italiana (come Pensieri verdi) si è fatta attendere sino al 1979 (è contenuta nella rivista Robot, nr. 36, traduzione di Alex Voglino). Una versione di Luigi Cozzi e Roberta Rambelli seguirà a stretto giro

Madra... il terrore di Londra (1965)

CUR | 0 post: ultimo da Rufus68 | 25/12/16 11:30
Il film è tratto dal romanzo di Frank Crisp, The night callers (1960). Fu tradotto prontamente in italiano (senza aspettare, perciò, la riduzione a film, del 1965, e l'uscita italiana, di quattro anni dopo) come Il pianeta impossibile (Urania nr. 252 del 26 marzo 1961). La traduzione è di Carlo

Il castello di carte (1968)

CUR | 0 post: ultimo da Rufus68 | 11/12/16 00:03
Ancora una pubblicazione sulla scia dell'uscita del film. Libro mai più ristampato, nonostante Stanley Ellin sia ben conosciuto fra gli appassionati del fantastico e del giallo (è suo il celeberrimo racconto La specialità della casa, che ha avuto una riduzione televisiva per la RAI). House of cards

Violenza ad una vergine nella terra dei morti viventi (1971)

MUS | 1 post: ultimo da Rufus68 | 4/12/16 17:59
CD e LP de Le frisson des vampires sono stati pubblicati nel 2010: Gli autori, una band di liceali chiamata Acanthus, pubblicarono solo tale lavoro, scomparendo poi nel nulla. Ecco come li ricorda Rollin in un'intervista a Peter Blumenstock: "I thought it would be nice to work that in (the

Esorcismo per una vergine (1971)

DG | 19 post: ultimo da Rufus68 | 3/12/16 23:38
Credo di aver capito che tale versione mista Rollin-Franco, uscita all'epoca (quale epoca?), non l'abbia vista nessuno. Le due recensioni qui presenti si riferiscono, perciò, alla versione francese sottotitolata di Requiem pour un vampire. Allora perché non spostarle nella scheda Requiem per un vampiro?

Il giardino della violenza (1961)

CUR | 2 post: ultimo da Rufus68 | 29/11/16 23:05
Il romanzo di Evan Hunter/Ed McBain, A matter of conviction (1959), su cui il film è basato, ebbe una sua pronta versione italiana come "La vita ladra". Longanesi (collana La Ginestra) lo pubblicò nel 1960 nella traduzione di Adriana Pellegrini. Ebbe una seconda edizione quello stesso

La nave fantasma (1980)

CUR | 3 post: ultimo da Rufus68 | 27/11/16 17:10
Il vecchio film che i naufraghi possono gustare sulla nave fantasma è Everything is rhythm, di Alfred J. Goulding (1936). I deliziosi spezzoni mostrano una performance di Harry Roy and His Band sulle note di Make some music, con ballerini e girls in miniatura.

Profezia (1979)

MUS | 1 post: ultimo da Rufus68 | 27/11/16 14:37
L'interessante partitura di Leonard Rosenman fu pubblicata solo nel 2010, in formato CD a edizione limitata. https://www.discogs.com/it/Leonard-Rosenman-Prophecy-Music-From-The-Motion-Picture/release/3585855

Profezia (1979)

CUR | 0 post: ultimo da Rufus68 | 27/11/16 14:34
Il film è tratto dal romanzo di David Seltzer, Prophecy (1979). Fu prontamente tradotto in italiano da Marina Bianchi per i tipi della Sonzogno nel 1979 (e ristampato l'anno successivo per il Club Degli Editori).

Il sangue delle bestie (1948)

CUR | 0 post: ultimo da Rufus68 | 18/11/16 21:58
Nel cortometraggio è citato l'inizio d'una lirica di Charles Baudelaire, L'Héautontimorouménos: Je te frapperai sans colère Et sans haine, comme un boucher ... Ti colpirò senza collera, e senza odio, come un beccaio ... La canzone che declama il macellaio è, invece, La mer di Charles

Le ambiziose (1961)

LC | 2 post: ultimo da Rufus68 | 10/11/16 21:01
Solo una indicazione. Credo che siano le Terme di Tivoli, sulla Tiburtina, che utilizzano le acque dei Laghi Regina e Colonnelle.

R I vampiri dello spazio (1957)

CUR | 3 post: ultimo da Rufus68 | 8/11/16 23:14
La serie televisiva BBC del 1955 fu ridotta a romanzo nel 1960; da noi venne pubblicata nel 1962 in sei puntate dalla Mondadori (collana Urania; titolo "Progetto Quatermass"): dal numero 281 (6 maggio) al numero 286 (15 luglio). Fu ripubblicata una seconda volta nel 1977 (collana "Classici

R L'astronave atomica del dottor Quatermass (1955)

CUR | 2 post: ultimo da Rufus68 | 7/11/16 00:10
Il radiodramma BBC del 1953 fu ridotto a romanzo-sceneggiatura da Nigel Kneale nel 1959. Fu pubblicato in italiano due anni dopo da Einaudi, come "L'esperimento Quatermass", nella celebre antologia "Il secondo libro della fantascienza" (il seguito dell'ancor più celebre "Le

Operazione diabolica (1966)

CUR | 1 post: ultimo da Rufus68 | 6/11/16 21:04
Il romanzo di David Ely "Seconds" (1963) fu pubblicato in italiano (col titolo Istituto di bella morte) dalla Longanesi sulla scia del film con Hudson: nel 1967 (collana "Psicho") e nel 1972 (collana "I Libri Pocket"), entrambi per la traduzione di Bruno Oddera. Da allora