Spiazzati dal finale - Film con finale a sorpresa

5 maggio 2016

PREMESSA

L’idea di questo approfondimento nasce più di cinque anni fa, nel 2010. Avevo da poco visto al cinema lo splendido Shutter island di Martin Scorsese, che spiazza con un finale sbalorditivo; proprio per questo motivo posso ancora dire sia il mio film “preferito”, dal 2010 in poi; tornando invece indietro di qualche anno, al mio periodo universitario, un film che ricordo mi impressionò molto e che per anni restò in testa alla mia personale classifica dei migliori è Allucinazione perversa, uscito nel 1990, nel quale il regista Adrian Lyne si cimentava per la prima volta in un genere “ibrido” (tra guerra e horror) per lui inusuale. Anche in questo caso la mia positivissima valutazione era dovuta anche (e anzi soprattutto) al suo ultimo quarto d’ora, in cui viene svelato 
cosa sia davvero accaduto al povero Jacob. Sette anni dopo (1997) toccò a Cube - Il cubo conquistare la vetta dei miei gusti. In questo caso non si può parlare di vero e proprio “finale a sorpresa”, visto che l’interpretazione del mistero sull’accaduto è lasciata, in conclusione, allo spettatore, ma le sorprese sono presenti in gran numero e disseminate per l’intera durata del film. Ho quindi riflettuto sul fatto che l’”effetto sorpresa” accomuni molti dei film che amo e ho iniziato a stilare una lista appuntandomi i titoli di tutti i lungometraggi che condividono l'idea del cosiddetto “finale a sorpresa”, ricercandone il più possibile.

Nel corso degli anni ne ho visti tanti, qualcuno anche obiettivamente mediocre, ma che ho voluto inserire ugualmente per dare più completezza al tutto (e sapendo che in ogni caso una lista simile non potrà mai essere esaustiva). Questo elenco, che comprende anche una breve trama di ognuno dei titoli, potrebbe quindi essere un buon mezzo di consultazione per coloro che amano arrivare in fondo al film ed esserne sorpresi. Inoltre ho inserito in fondo (e quindi ben staccati dall'articolo) i finali dei film elencati, ma è chiaro che non consiglio di leggere l'ultima parte a nessuno di coloro che non amano i cosiddetti “spoiler”! Potrà magari servire a chi voglia "stupire" gli amici esperti del genere fingendo di aver indovinato il finale da solo, a chi è semplicemente curioso di conoscere come finiscono film che magari non vedrà mai, a chi sa che può leggere i finali sapendo che quando vedrà il film se ne sarà già ampiamente dimenticato o a chi è curioso di verificare se quei film li ricorda bene o no! E non dimentichiamo che un tempo gli “spoiler” erano spesso la regola, nelle recensioni dei film che non fossero di genere strettamente giallo (attenti quindi a quando leggete celebri dizionari, può capitare che senza avviso vi si sveli tutto!). La parte introduttiva dell’articolo è invece dedicata a brevi cenni storici sull’uso dell’espediente del colpo di scena finale nella letteratura e nel cinema.                          
 
I FINALI A SORPRESA AL CINEMA E IN LETTERATURA

I finali a sorpresa, i colpi di scena conclusivi, vengono sempre più spesso utilizzati dai registi: variazioni di prospettiva, piccoli dettagli non considerati, situazioni inattese, il buono che diventa cattivo e viceversa... tutti “valori aggiunti” che talvolta riescono a colpire lo spettatore ottenendo di farlo uscire dalla sala soddisfatto e magari pronto 
a consigliare il film agli amici. Ovviamente vanno fatti gli opportuni “distinguo”: se in alcuni casi il finale è la ciliegina sulla torta che completa una trama ben calibrata e carica di ritmo e suspence, in altri tende semplicemente ad aggiustare le carenze di sceneggiatura e/o recitazione sollevandone la qualità media complessiva; in altri casi ancora, più che stupire, il finale a sorpresa fa infuriare lo spettatore mettendone in dubbio l’intelligenza e sfociando nel ridicolo. A quest’ultimo caso appartiene l'espediente del cosiddetto “deus ex machina”, ovvero l’evento improvviso che risolve sbrigativamente e subdolamente l’intreccio di una trama in maniera spesso inverosimile.

Quello che chiamiamo “colpo di scena” ha origini antiche in letteratura ed è di uso comunissimo in tutti i generi di finzione moderna. In alcuni generi letterari esso è elemento immancabile e determinante di un’opera; non dimentichiamo, ad esempio, che la qualità di un romanzo giallo viene frequentemente giudicata anche in funzione di quanto sorprendente sia il finale in cui viene rivelata l'identità dell’assassino. La letteratura ci offre innumerevoli esempi di utilizzo dell’effetto sorpresa, a partire dai vari “racconti neri e fantastici” del grande Guy De Maupassant fino ad arrivare al contemporaneo maestro dell’horror Stephen King, autore di romanzi e racconti brevi dai quali hanno preso spunto molti registi. Un romanzo tra i tanti che può essere citato come esempio di finale a sorpresa è il bellissimo “La martingala rovesciata”, scritto nel 1949 dal narratore e drammaturgo franco-belga Fernand Crommelynk e che vede protagonista un ex-attore. Questi, improvvisatosi investigatore, promette di smascherare un omicida seriale in dodici giorni. Atmosfera densa di mistero, meccanismo dell’equivoco, gioco dei ritmi, effetti dosati e finale che lascia a bocca aperta (strano che nessuno ne abbia ancora tratto un film!).

Su grande schermo l'uso dell'espediente di cui ci occupiamo è vecchio quanto il cinema stesso. Uno dei primi finali a sorpresa (se non il primo in assoluto) è quello presente ne Il gabinetto del dottor Caligari (di Robert Wiene, 1920), film simbolo dell’espressionismo tedesco con inquietanti scenografie che esasperano il senso di angoscia e vertigine nello spettatore. In seguito, tra gli anni ’20 e gli anni ’70, il maestro Alfred Hitchcock fa ampio uso del colpo di scena per caratterizzare alcuni suoi capolavori (tra i quali possiamo citare Omicidio! del 1930 e Psyco del 1960), anche se il regista britannico ha sempre preferito, alla sorpresa, la “suspence”, intesa come scollamento tra ciò di cui è a conoscenza lo spettatore e ciò di cui è a conoscenza il personaggio sulla scena. In diversi film di Hitchcock l’effetto sorpresa è creato utilizzando i “flashback”, facendo dunque ripercorrere attraverso un’ottica diversa situazioni o eventi già noti allo spettatore. Gli anni 70 sono il periodo di massimo splendore del giallo all’italiana nel quale, grazie a registi come Dario Argento, Pupi Avati, Lucio Fulci, non mancano certo le pellicole caratterizzate dalla sorpresa conclusiva. 
Il regista contemporaneo per il quale il finale a sorpresa sembra addirittura un elemento imprescindibile è invece lo statunitense di origine indiana M. Night Shyamalan, capace di creare atmosfere suggestive e inquietanti, sempre al limite tra realtà e fantasia e abile nel costruire finali ad effetto con il disvelamento di elementi che spesso ribaltano l’intera lettura del film.

La lista che segue comprende titoli in cui l'effetto sorpresa è garantito: chi li guarda non ne sarà in questo senso deluso. Ne ho escluso volutamente tanti gialli/thriller nei quali la sorpresa consisteva esclusivamente nella rivelazione del colpevole o dell'assassino tra una serie di sospettati. Mi preme invece rimarcare la presenza anche di un film d’animazione, il recentissimo e divertentissimo Zootropolis, prodotto dai “Walt Disney Animation Studios”. Ecco quindi la lista, in cui chi già conosce il film (e non ha intenzione di rivederlo a breve, naturalmente) può divertirsi a mettere alla prova la propria memoria per vedere se i finali li ricorda davvero. Le soluzioni non sono "a pag. 46" ma in fondo all'articolo, precedute dal titolo del film con numero progressivo relativo. Ecco i titoli (in ordine cronologico e ovviamente linkati ognuno alla relativa scheda davinottica):

1) LA DONNA CHE VISSE DUE VOLTE (1958) di Alfred Hitchcock
Un poliziotto (James Stewart) sofferente di vertigini viene assoldato da un vecchio compagno di scuola al fine di sorvegliarne la moglie (Kim Novak), che sembra morbosamente interessata ad una sua bisnonna morta suicida un centinaio d’anni prima. 

2) PSYCO (1960) di Alfred Hitchcock
Una segretaria di un’agenzia immobiliare (Janet Leigh) ruba una grossa somma di denaro e, durante la fuga in auto, si ferma in un motel per trascorrere la notte. Il giovane proprietario (Anthony Perkins), che vive con l’anziana madre, la accoglie con gentilezza invitandola anche a cena. Prima di andare a dormire la donna decide di fare una doccia ma, sotto l’acqua,  viene brutalmente assassinata da una sinistra figura femminile. Un detective indaga sulla scomparsa della ragazza.

3)
4 MOSCHE DI VELLUTO GRIGIO (1971) di Dario Argento
Un giovane batterista (Michael Brandon) uccide involontariamente un misterioso uomo che lo perseguitava. Un testimone che aveva fotografato la scena del delitto inizia a ricattarlo e ad assassinare chiunque minacci di svelare la sua identità. 

4) PROFONDO ROSSO (1975) di Dario Argento
Un pianista (David Hemmings) è testimone dell’omicidio di una medium compiuto da un individuo con impermeabile nero e cappello di cui non riesce a vedere il volto. E’ solo il primo di una serie di efferati omicidi. 

5) LA CASA DALLE FINESTRE CHE RIDONO (1976) di Pupi Avati
Un maestro di restauro (Lino Capolicchio) viene chiamato per ripristinare un’opera di un pittore scomparso in circostanze non chiare, Buono Legnani. Turbato da eventi inquietanti e omicidi, l’uomo cerca di scoprire il mistero che si nasconde dietro quell’affresco. 

6) SETTE NOTE IN NERO (1977) di Lucio Fulci
Una donna con doti di chiaroveggenza (Jennifer O’Neill), da poco sposata, ha una visione sui dettagli di un delitto perpetrato nella villa di campagna del marito. In seguito alle sue indicazioni viene trovato il cadavere di una giovane donna uccisa e murata proprio nella villa del marito della protagonista e l’uomo viene arrestato.    

7) ANGEL HEART - ASCENSORE PER L’INFERNO
(1987) di Alan Parker
Un misterioso ricco signore (Robert De Niro) assolda un detective (Mickey Rourke) affinché ritrovi un cantante jazz scomparso. Sorpresa celata fino all’ultimo.

8) MASQUERADE (1988) di Bob Swain
Un playboy (Rob Lowe) decide di sposare una giovane e ricca ereditiera non si sa se con l’intento di ucciderla o perché veramente innamorato di lei. Qui i colpi di scena sono a raffica e non solo nel finale.

9) ALLUCINAZIONE PERVERSA (1990) di Adrian Lyne
Un reduce dal Vietnam (Tim Robbins), che lavora alle poste con la sua compagna, è ossessionato da incubi e mostruose visioni.

10) PRESUNTO INNOCENTE (1990) di Alan J. Pakula
Un procuratore distrettuale (Harrison Ford) deve difendersi dall’accusa dell’omicidio di un’affascinante collega (Greta Scacchi) con la quale ha intrattenuto una relazione sentimentale. 

11) PROVA SCHIACCIANTE (1991) di Wolfgang Petersen
Un architetto di successo (Tom Berenger) ha un grave incidente d’auto nel quale perde la memoria e subisce un intervento di chirurgia plastica necessario a ricostruire il suo volto sfigurato. L’uomo tenta a poco a poco di ricordare il suo passato con l’aiuto della moglie (Greta Scacchi) nei confronti della quale inizia però a nutrire sospetti.

12) INNOCENZA COLPOSA
(1991) di Simon Moore
Alla fine degli anni Cinquanta un detective privato (Liam Neeson) si serve della moglie per adescare uomini sposati e farli sorprendere in flagrante adulterio in modo tale da facilitare le pratiche di divorzio delle sue clienti. Ma un giorno la consorte ed un celebre pittore vengono trovati uccisi e i sospetti ricadono su di lui.

13) DELLAMORTE DELLAMORE (1994) di Michele Soavi
La vita di un custode di cimitero schivo e disilluso (Rupert Everett) viene sconvolta prima da un’improvvisa epidemia che fa tornare in vita i morti, affamati di carne umana, poi dall’incontro con una bellissima vedova (Anna Falchi). Finale surreale. 

14) LE ALI DELLA LIBERTÀ (1994) di Frank Darabont
Un impacciato bancario (Tim Robbins) viene condannato a due ergastoli per l’omicidio della moglie e del suo amante. Tenterà la difficilissima fuga. 

15) UNA PURA FORMALITÀ (1994) di Giuseppe Tornatore
Uno scrittore (Gerard Depardieu) viene fermato dalla polizia in un bosco, in piena notte, in evidente stato di confusione e condotto al commissariato con l’accusa di omicidio. Il commissario (Roman Polanski) cercherà, con un lungo ed estenuante interrogatorio, di far luce su quanto accaduto quella notte.

16)
I SOLITI SOSPETTI (1995) di Bryan Singer
Un gruppo di malfattori si accorda per la realizzazione di un grosso colpo. Li manipola a distanza un potente genio del crimine che nessuno ha mai visto. Un agente speciale (Chazz Palminteri) cerca di sbrogliare la matassa interrogando un pentito (Kevin Spacey).

17) L’ESERCITO DELLE 12 SCIMMIE (1995) di Terry Gilliam
Nel 2035 un gruppo di scienziati manda indietro nel tempo un ergastolano (Bruce Willis) per tentare di individuare il terribile sconosciuto virus che ha decimato il genere umano.

18) SCHEGGE DI PAURA (1996) di Gregory Hoblit
Un brillante avvocato penalista (Richard Gere) decide di difendere un giovane affetto da crisi di identità (Edward Norton) accusato dell’omicidio di un arcivescovo.

19) SCREAM (1996) di Wes Craven
Un poliziotto (David Arquette) e una giornalista (Courteney Cox) cercano di smascherare l’identità di un misterioso serial killer che sta mietendo vittime in una cittadina americana. Tre sequel, per questo film.

20)
APRI GLI OCCHI (1997) di Alejandro Amenabar
Un giovane (Eduardo Noriega) è rinchiuso in una cella di un carcere psichiatrico dove un medico cerca di fargli ricostruire il puzzle di ricordi confusi del suo passato recente. Come ha fatto a finire lì? Perché ha fatto quello che ha fatto? 

21) L’OMICIDIO NELLA MENTE (1997) di Andrew Morahan
Una donna (Mary Louise Parker), accusata dell’omicidio del marito, si rivolge a un ipnotizzatore per ricostruire l’accaduto e potersi scagionare. 

22) THE GAME - NESSUNA REGOLA (1997) di David Fincher
Un facoltoso uomo di finanza (Michael Douglas) riceve come regalo dal fratello (Sean Penn) una tessera per un’associazione che organizza “giochi” in grado di cambiare la vita delle persone. Inizia per lui un’avventura piena di misteriosi ed inspiegabili avvenimenti.

23) THE INTERVIEW (1998) di Craig Monahan
In seguito ad un’indagine penale un uomo (Hugo Weaving) viene accusato e sottoposto ad un estenuante interrogatorio da un detective deciso a farlo confessare. 

24) URBAN LEGEND (1998) di Jamie Blanks
In un apparentemente tranquillo college due studenti vengono brutalmente assassinati. Una ragazza (Alicia Witt)  inizia a indagare su uno spaventoso segreto che non sembra essere solo una leggenda metropolitana. Il film vanta due sequel. 

25) ARLINGTON ROAD - L’INGANNO
(1999) di Mark Pellington
Un professore (Jeff  Bridges), in seguito a un soccorso prestato a un bambino, stringe amicizia con i genitori di quest’ultimo, vicini di casa. Ma il comportamento ambiguo di questi coniugi lo porterà a indagare sul loro passato.

26) FIGHT CLUB (1999) di David Fincher
Un impiegato di una grande casa di produzione di autoveicoli (Edward Norton) subisce la malsana influenza di un disturbato gestore di palestre clandestine (Brad Pitt). 

27) THE SIXTH SENSE - IL SESTO SENSO (1999) di M. Night Shyamalan
Uno stimato psicologo infantile (Bruce Willis) fa amicizia con un bambino (Haley Joel Osment) che gli confida di avere il dono di poter vedere la gente morta.

28) LE VERITÀ NASCOSTE (2000) di Robert Zemeckis
Un’ex concertista e il marito genetista (rispettivamente Michelle Pfeiffer ed Harrison Ford), decidono di andare a vivere in una villa vicino a un lago, in Vermont, ma strani e inspiegabili eventi cominciano a manifestarsi in casa. Epilogo soprannaturale truculento. 

29) MEMENTO
(2000) di Christopher Nolan
Un uomo (Guy Pearce) affetto da un disturbo della memoria a breve termine causato da un forte trauma emotivo è alla disperata ricerca del presunto assassino di sua moglie. Un’affascinante vedova (Carrie-Anne Moss) cerca di aiutarlo.

30) UNBREAKABLE - IL PREDESTINATO (2000) di M. Night Shyamalan
L’unico superstite di un terribile disastro ferroviario (Bruce Willis) incontra il direttore di una galleria di fumetti (Samuel L. Jackson) affetto da una particolare malattia alle ossa. Quest’ultimo si convince che il sopravvissuto abbia dei poteri straordinari.

31) IL MISTERO DELL’ACQUA
(2000) di Kathryn Bigelow
Due storie parallele a più di un secolo di distanza l’una dall’altra. Un weekend in barca di una coppia in crisi (Sean Penn e Catherine McCormack) e una giovane sposa Norvegese che sopravvive a una tragedia. Finale drammatico che ribalta le aspettative e le certezze dello spettatore.

32) DONNIE DARKO (2001) di Richard Kelly
Un ragazzo affetto da disturbi mentali (Jake Gyllenhaal) ha strane visioni. In una di queste un coniglio gigante gli predice la fine del mondo. Una psicanalista cerca di aiutarlo a combattere la sua schizofrenia.  

33) MULHOLLAND DRIVE (2001) di David Lynch
Un’aspirante attrice (Naomi Watts), arrivata a Los Angeles pe sfondare nel mondo del cinema, ospita nel proprio appartamento un’avvenente donna sopravvissuta a un incidente stradale in seguito al quale ha perso la memoria.

34) NELLA MORSA DEL RAGNO (2001) di Lee Tamahori
Un criminologo (Morgan Freeman) indaga sul rapimento della figlia di un senatore. Aiutato da un’attraente collega (Monica Potter) riesce a incastrare il maniaco ma è solo la punta dell’iceberg.

35) SESSION 9 (2001) di Brad Anderson
Il titolare di una piccola società di bonifica edile (Peter Mullan) ottiene l’appalto per lo sgombero dell’amianto dalle stanze di un vecchio manicomio abbandonato. Insieme col suo socio e alcuni operai iniziano i lavori, ma una serie di eventi inquietanti turba l’armonia del gruppo fino a far precipitare la situazione.

36) THE OTHERS (2001) di Alejandro Amenabar
Una donna (Nicole Kidman) vive coi suoi due bambini in una casa solitaria sempre immersa nella nebbia. Un giorno arrivano tre domestici ai quali viene affidata la conduzione della casa. Strani accadimenti terrorizzano la famiglia e fanno sospettare la presenza di entità paranormali.

37) VIDOCQ - LA MASCHERA SENZA VOLTO
(2001) di Pitof
L’assistente di un poliziotto (Guillaume Canet) indaga su una serie di omicidi compiuti da un astuto assassino conosciuto come “l’Alchimista”. L’identità del criminale sorprenderà tutti!

38) FRAILTY - NESSUNO È AL SICURO (2001) di Bill Paxton
Un agente dell’FBI riceve la visita di un uomo (Matthew McConaughey) che si dichiara il fratello di un famoso serial killer noto come “Mano di Dio”, autore di efferati omicidi. Tornerà a galla una verità terrificante.

39) DARKNESS (2002) di Jaume Balaguerò
Una famiglia americana (padre, madre e due figli) si tasferisce in Spagna in una villa isolata. Il padre (Iain Glen) comincia a dare segni di squilibrio mentale e in casa iniziano accadimenti inquietanti. Sarà la figlia (Anna Paquin) a darsi da fare per risolvere il mistero.

40) CYPHER (2002) di Vincenzo Natali
Un uomo (Jeremy Northam), insoddisfatto della sua vita, si fa assumere da una multinazionale che gli affida un incarico di spionaggio industriale. Le rivelazioni di una donna misteriosa (Lucy Liu) fanno nascere in lui dubbi sulla sua reale identità e sul suo ruolo nell’azienda.

41) IN LINEA CON L’ASSASSINO (2002) di Joel Schumacher
Un giovane procuratore di starlettes (Colin Farrell) viene bloccato all’interno di una cabina telefonica da un cecchino che sembra conoscerne tutti i “peccati” e che minaccia di ucciderlo. Identità del killer svelata solo all’ultimo istante!

42) SIGNS (2002) di M. Night Shyamalan
Un prete protestante (Mel Gibson) perde la fede in seguito alla tragica morte della moglie in un incidente stradale. La sua vita e quelle dei suoi familiari vengono stravolte dall’apparizione, nei campi intorno alla sua fattoria, di un misterioso disegno fatto di cerchi e linee che è il preludio di terribili ed imminenti eventi.

43) SPIDER
(2002) di David Cronenberg
Un uomo schizofrenico (Ralph Fiennes) ricorda il suo passato pieno di traumi familiari. Realtà o allucinazione?

44) ALTA TENSIONE (2003) di Alexandre Aja
Una ragazza (Cecile De France) decide di preparare gli esami universitari nella casa di campagna di un’amica e collega. Ma un corpulento psicopatico rapisce la compagna di studio e ne stermina la famiglia. Epilogo sbalorditivo.

45) BIG FISH - LE STORIE DI UNA VITA INCREDIBILE (2003) di Tim Burton
Un padre anziano e malato (Albert Finney) racconta al figlio la storia della sua vita fatta di avventure magiche e incontri fiabeschi. I mondi fantastici e i personaggi pittoreschi da lui descritti sono solo frutto della sua fantasia?

46) GOTHIKA (2003) di Mathieu Kassovitz
Una psichiatra criminale (Halle Berry), tornando a casa dopo una faticosa giornata di lavoro, esce fuori strada con la sua auto nel tentativo di scansare una bambina apparsa all’improvviso e, mentre cerca di soccorrerla, perde i sensi. Al risveglio si ritrova da paziente nel manicomio dove presta servizio, accusata di omicidio.

47) IDENTITÀ
(2003) di James Mangold
Dieci individui (che apparentemente non hanno nulla in comune) sono costretti a rifugiarsi in un motel durante una notte di tempesta. Minacciati da un misterioso assassino che inizia a sterminarli, scopriranno inquietanti verità sulle loro identità.

48) OLDBOY (2003) di Park Chan-wook
Un uomo (Choi Min-sik) viene rinchiuso in un appartamento-cella e poi liberato dopo 15 lunghi anni. Dovrà scoprire chi gli ha fatto questo e perché.

49) L’UOMO SENZA SONNO (2004) di Brad Anderson
Un operaio (Christian Bale) non riesce a dormire da più di un anno ed è affetto da strane ossessioni e fobie. L’uomo, sciupato e paurosamente dimagrito, si chiude in se stesso, convinto di essere vittima di un complotto e inizia ad essere perseguitato da un uomo misterioso.

50) SAW - L’ENIGMISTA (2004) di James Wan e Darren Lynn Bousman
Due uomini si ritrovano incatenati in una stanza con un cadavere tra di loro. L’organizzatore di un macabro gioco porrà loro degli enigmi la cui mancata risoluzione potrebbe essere letale. Il film ha avuto ben sei sequel, tutti con l’indispensabile ingrediente della sorpresa finale.

51) SECRET WINDOW
(2004) di David Koepp
Un famoso scrittore (Jonnhy Depp) in crisi di idee e da poco divorziato dalla moglie, viene minacciato da uno sconosciuto (John Turturro) che lo accusa di plagio. Finale da “paranoia”.

52) THE VILLAGE (2004) di M. Night Shyamalan
Una piccola comunità vive in armonia in un villaggio circondato da un bosco nel quale è vietato avventurarsi in quanto popolato da pericolose creature. Un giovane (Joaquin Phoenix) si oppone a tale divieto e attraversa il bosco sfidando i temuti terrificanti esseri.

53) NASCOSTO NEL BUIO (2005) di John Polson
Uno psicologo (Robert De Niro), in seguito alla perdita della moglie in circostanze drammatiche, decide di trasferirsi con la figlia (Dakota Fanning) in un paesino di campagna, vicino a un lago. La bambina, psicologicamente instabile, inizia un contatto con un amico immaginario.

54) STAY - NEL LABIRINTO DELLA MENTE (2005) di Marc Forster
Uno psichiatra (Ewan McGregor) cerca di dissuadere un suo paziente che ha manifestato l’intenzione di volersi suicidare appena compiuti 21 anni. Ma la vicenda diventa via via sempre più complessa.

55) THE SKELETON KEY (2005) di Iain Softley
Una giovane infermiera (Kate Hudson) trova lavoro in un’isolata villa del Mississipi. Deve prendersi cura del proprietario, immobilizzato e reso muto da un ictus, che abita lì con l’enigmatica moglie. Una stanza della villa è inaccessibile e nasconde angosciosi segreti.

56) A SCANNER DARKLY - UN OSCURO SCRUTARE
(2006) di Richard Linklater
Un agente della narcotici (Keanu Reeves) si infiltra in un gruppo di tossicodipendenti per indagare su una potente droga dagli effetti devastanti.

57) IDENTITÀ SOSPETTE (2006) di Simon Brand
Cinque uomini si ritrovano in una vecchia fabbrica abbandonata (alcuni immobilizzati altri lievemente feriti) accomunati da un’amnesia sulla loro identità e sul motivo per cui sono in quel luogo. La memoria tornerà progressivamente e riserverà inaspettate sorprese.

58) LADY IN THE WATER (2006) di M. Night Shyamalan
Una bellissima ninfa dai capelli rossi (Bryce Dallas Howard) viene trovata nelle acque della piscina di un condominio residenziale dal custode (Paul Giamatti). Quest’ultimo, insieme con gli altri coinquilini, fa di tutto per aiutarla a compiere la sua missione.

59) SLEVIN - PATTO CRIMINALE (2006) di Paul McGuigan
Uno sfortunato ragazzo (Josh Hartnett) appena trasferitosi in una grande città viene scambiato per un’altra persona e viene assoldato da due capi di grosse bande di gangster che lo minacciano di morte in caso di rifiuto.

60) THE ILLUSIONIST - L’ILLUSIONISTA
(2006) di Neil Burger
Uno straordinario illusionista (Edward Norton) mette in mostra le sue incredibili doti riscuotendo un grande successo nella Vienna di fine Ottocento. Il mago è innamorato di una bellissima donna (Jessica Biel)  promessa sposa del principe Leopold e farà di tutto per portarla via con sé.

61) THE PRESTIGE (2006) di Christopher Nolan
Nell’Inghilterra Vittoriana di fine 800 due giovani maghi (Hugh Jackman e Christian Bale) diventano acerrimi rivali in seguito a una tragedia durante uno spettacolo.

62) CATACOMBS - IL MONDO DEI MORTI (2007) di Tomm Coker
Una ragazza americana con qualche problema psicologico (Shannyn Sossamon) viene invitata dalla sorella a Parigi. Le due ragazze decidono di partecipare ad una festa organizzata nelle catacombe della capitale francese, ma la polizia fa irruzione durante il party e i partecipanti si disperdono… 

63) GONE BABY GONE (2007) di Ben Affleck 
Un investigatore privato (Casey Affleck) viene ingaggiato dagli zii di una bambina rapita allo scopo di collaborare con la polizia per ritrovarla.

64) NUMBER 23
(2007) di Joel Schumacher
Un accalappiacani (Jim Carrey) è ossessionato da un libro regalatogli dalla moglie e intitolato “Il Numero 23”. La sua vita e quella del protagonista del libro sembrano intersecarsi accomunate da questo numero “maledetto”. Alla fine verrà svelato un terribile segreto.

65) PERFECT STRANGER (2007) di James Foley
Una giornalista (Halle Berry) indaga sull’omicidio di un’amica con l’aiuto di un suo socio esperto di informatica e i suoi sospetti ricadono su un importante uomo d’affari di New York (Bruce Willis). Forse la pista intrapresa non era quella giusta...

66) PREMONITION (2007) di Mennan Yapo
Una casalinga con doti di chiaroveggenza (Sandra Bullock), sconvolta dalla morte del marito, vive tra realtà e fantasia, tra premonizioni e incubi in cui il consorte appare e scompare. Giungerà all’incredibile e sconvolgente verità...

67) THE MIST
(2007) di Frank Darabont
Una cittadina viene improvvisamente avvolta da una strana nebbia che nasconde mostruose creature. Un gruppo di persone rimane asserragliato in un supermercato e qualcuno inizia a dare segni di paranoia.

68) THE ORPHANAGE (2007) di Juan Antonio Bayona
Una coppia si trasferisce assieme al figlio adottivo in un orfanotrofio trasformato in casa famiglia per bambini disabili. Il bimbo, gravemente malato, scompare improvvisamente nel corso di una festa e la madre (Belen Rueda), disperata, inizia una lunga e angosciosa ricerca. 

69) E VENNE IL GIORNO (2008) di M. Night Shyamalan
Un insegnante di scienze (Mark Wahlberg), insieme con la moglie e degli amici, si allontanano dalla città in seguito a misteriosi ed inspiegabili episodi di suicidi violenti. Cercano un luogo più sicuro e spiegazioni su cosa abbia potuto scatenare nelle menti degli individui questi effetti autodistruttivi.

70) IL BAMBINO CON IL PIGIAMA A RIGHE (2008) di Mark Herman
Un bambino di otto anni, figlio di un ufficiale nazista, incontra un coetaneo ebreo in un campo di concentramento a breve distanza dalla sua nuova casa. Ne nascerà un’amicizia oltre le recinzioni razziali.

71) A PERFECT GETAWAY
(2009) di David Twohy
Due sposini si recano alle Hawaii per trascorrervi la luna di miele e vengono a conoscenza da altri turisti di un efferato omicidio perpetrato da una coppia di psicopatici nel luogo da loro scelto come percorso naturalistico.

72) [REC] 2 (2009) di Jaume Balaguerò
Secondo film di una trilogia di horror ispanica. Una misteriosa epidemia infetta gli abitanti di un condominio trasformandoli in zombi assetati di sangue. Il finale svela l’origine del virus. 

73) THE UNINVITED (2009) di Charles Guard e Thomas Guard
Una ragazza (Emily Browning) rientra a casa dopo un lungo periodo trascorso in un istituto per malattie mentali per aver tentato il suicidio. Il padre ha una nuova compagna che nasconde un ambiguo passato.

74) SHUTTER ISLAND (2010) di Martin Scorsese
Due agenti federali (Leonardo Di Caprio e Mark Ruffalo) indagano sulla scomparsa di una pericolosa infanticida presso un manicomio criminale a Shutter Island. I medici che dirigono la struttura sembrano voler nascondere qualcosa e a poco a poco emergono particolari sempre più inquietanti sulla vicenda.

75) THE WARD - IL REPARTO
(2010) di John Carpenter
Una ragazza (Amber Heard) si trova rinchiusa in un ospedale psichiatrico dopo aver dato fuoco a una fattoria. Le altre pazienti iniziano a sparire misteriosamente.

76) IL CAVALIERE OSCURO - IL RITORNO (2012) di Christopher Nolan
Lo spietato mercenario mascherato Bane, venuto in possesso di un ordigno nucleare, minaccia Gotham City. Sarà compito di Batman cercare di fermarlo.

77) NOW YOU SEE ME - I MAGHI DEL CRIMINE (2013) di Louis Leterrier
Quattro maghi di vario talento (un lettore del pensiero, due illusionisti e un’artista della fuga), riuniti da una misteriosa figura “incappucciata”, eseguono spettacoli nei quali svaligiano banche senza muoversi dal palcoscenico facendo piovere sul pubblico il denaro. Un agente dell’FBI (Mark Ruffalo) e una dell’Interpol (Melanie Laurent) indagano su quest’assurdo caso. 

78) THIRD PERSON
(2013) di Paul Haggis
Tre storie diverse si intrecciano. A Parigi un famoso scrittore, che ha da poco lasciato la moglie e ha una relazione con una giovane e brillante donna, cerca di completare il suo ultimo libro. A Roma, un uomo d’affari americano perde la testa per una bellissima gitana. A New York, un’ex attrice di soap opera intraprende un’azione legale contro il marito allo scopo di avere la custodia del figlio.

79) ZOOTROPOLIS (2016) di Byron Howard e Rich Moore
Una simpatica coniglietta, agente di polizia in una moderna metropoli che accoglie animali di ogni tipo, si trova a dover risolvere un misterioso caso. Una volpe truffaldina la aiuterà nell’arduo compito.


 
SPOILER!!!
Qui di seguito, uno dietro l'altro, ordinati cronologicamente per una più veloce individuazione, tutti i finali shock dei film citati sopra. A voi la scelta se leggerli o meno!


1) LA DONNA CHE VISSE DUE VOLTE • Il poliziotto (Scottie) si invaghisce dell’infelice Madeleine ma, a causa dei suoi attacchi di vertigini, non riesce a salvarla quando lei decide di buttarsi giù da un campanile. Scottie cade in depressione e, dopo un anno trascorso in una clinica psichiatrica incontra una commessa, Judy, che assomiglia in modo impressionante alla donna morta suicida ed inizia a corteggiarla. Una sera la invita a cena e riconosce in un pendente da lei indossato il gioiello appartenuto alla bisnonna di Madeleine: Judy e Madeleine sono la stessa persona!!! La donna caduta dal campanile era la vera moglie del compagno di classe di Scottie il quale lo ha ingannato per avere un testimone del proprio suicidio! Il poliziotto, per vendicarsi, costringe Judy a tornare sul luogo del suicidio per rivivere la scena delittuosa e lì la donna ammette l’inganno perpetrato nei suoi confronti e confessa il suo vero amore per lui. Dopo un bacio appassionato tra i due appare un’ombra misteriosa e Judy, per lo spavento, cade giù esattamente come successo a Madeleine!
2) PSYCO • L’assassino è proprio il proprietario del motel, Norman Bates! Dopo il ritrovamento nella cantina del motel del cadavere mummificato di sua madre, si scopre che l’anziana era stata uccisa dieci anni prima proprio da Norman che, in seguito a quest’evento, aveva creato una seconda personalità, appunto quella della defunta mamma. Dunque Norman si vestiva come lei e ne imitava perfettamente la voce e, immedesimandosi nelle volontà della donna, gelosa del rapporto che lui aveva con altre donne, aveva assassinato la giovane segretaria!
3) QUATTRO MOSCHE DI VELLUTO GRIGIO • La polizia, facendo ricorso ad una moderna tecnologia, ricava l’ultima immagine impressa sulla retina dell’amante del protagonista, uccisa dall’assassino. In tale immagine sfocata si distinguono quattro mosche disposte a semicerchio. Mentre il giovane batterista si trova a casa ad attendere, armato, il maniaco omicida, sopraggiunge sua moglie che lo invita a scappar via assieme a lei. Lui rifiuta e, invitandola con uno strattone a mettersi al più presto al sicuro, nota il ciondolo che oscilla sul suo collo: proprio una mosca!!! Dunque è proprio lei la folle assassina e rivela al marito che da anni ha cercato in tutti i modi di vendicarsi di suo padre che, desideroso di avere un figlio maschio, l’aveva a lungo umiliata e torturata, fino a farla finire in manicomio. La straordinaria somiglianza tra suo padre (morto prima che lei uscisse dall’istituto) e suo marito aveva convinto la sua mente malata che uccidendo quest’ultimo avrebbe compiuto la sua vendetta. La donna spara quindi al marito ma lo ferisce solamente e, mentre fugge in auto, si scontra con un camion e muore decapitata!
4) PROFONDO ROSSO • Le indagini condotte dal protagonista, Marc, assieme a una brillante giornalista, portano a un suo amico e collega, Carlo che, vistosi scoperto, tenta di ucciderlo ma viene messo in fuga dalla polizia e fatalmente investito. Ma Marc, ripensando al primo omicidio, si rende conto che Carlo non poteva esserne l’autore, essendo in sua compagnia mentre il delitto veniva commesso e decide di tornare nell’appartamento della medium. Qui si rende conto che quello che dapprima pensava fosse un quadro era in realtà uno specchio che rifletteva il volto del vero assassino, che era la madre di Carlo! Quest’ultima molti anni prima aveva accoltellato a morte il marito e Carlo aveva fatto di tutto per proteggerla nascondendo ogni indizio su quel crimine… La donna muore decapitata da un ascensore dopo una violenta colluttazione con Marc.
5) LA CASA DALLE FINESTRE CHE RIDONO • Il protagonista trova finalmente le due folli sorelle del pittore suicida mentre stanno per torturare ed uccidere un chierichetto: una delle due è un’anziana finta paralitica che conosceva già, l’altra riesce a nascondere la sua identità e a ferirlo gravemente. Il restauratore, debilitato dall’emorragia, si reca in chiesa per chiedere aiuto al parroco, persona tra le pochissime con cui aveva instaurato un discreto rapporto. Ma, colpo di scena, il sacrestano rivela, mostrando un florido seno femminile, di essere proprio lui l’altra sorella dell’autore dell’affresco! La polizia arriva appena in tempo…
6) SETTE NOTE IN NERO • Ulteriori indagini della donna in collaborazione con un amico parapsicologo indirizzano i sospetti su un altro uomo, amante della giovane vittima. Quando sembra che il vero colpevole sia stato individuato si scopre che la visione della donna non riguardava il passato, bensì il futuro, in cui lei stessa sarebbe stata la vittima! Infatti proprio suo marito (nel frattempo scarcerato) la colpisce e la mura nello stesso posto in cui anni prima aveva compiuto lo stesso efferato gesto! Il parapsicologo alla fine lo smaschera.  
7) ANGEL HEART - ASCENSORE PER L’INFERNO • Louis Cyphre, l’uomo che ha commissionato l’indagine, non è altri che Lucifero in persona e rivela al detective la sua vera identità: è lui Jonnhy, il cantante scomparso nonché l’autore di tutti gli omicidi! L’esterrefatto giovane, dopo una serie di flashback nei quali “rivive” i suoi gesti delittuosi, si rende conto di aver tolto la vita anche alla sua amata figlia! Sale dunque sull’ascensore che lo condurrà all’inferno!
8) MASQUERADE • Tim, il promesso sposo, ha organizzato un piano insieme col patrigno della giovane benestante (Olivia) per ucciderla e accaparrarsi i suoi beni. Ma una notte il patrigno, ubriaco, irrompe nella camera da letto dei due fidanzati e viene ucciso proprio dal suo complice, che viene coperto dall’ignara ragazza. Un agente scopre il coinvolgimento dell’uomo ma non rivela il fatto ai suoi superiori, intenerito dalla donna, di cui probabilmente anche lui è invaghito. Si arriva così al matrimonio e alla gravidanza di Olivia ma si scopre clamorosamente che Tim e l’agente che sembrava interessato ad Olivia in realtà erano d’accordo e avevano ideato un complicatissimo piano che avrebbe dovuto concludersi con l’uccisione della ragazza. Dopo che l’agente capisce che Tim vuole tirarsi indietro, è quest’ultimo ad avere la peggio perdendo la vita nell’esplosione di gas che avrebbe dovuto uccidere sua moglie. Il ritrovamento di una foto in un ritaglio di giornale apre gli occhi ad Olivia che si rende conto di essere stata vittima di un complotto e, durante una colluttazione con il corrotto e spietato agente, lo spinge giù da una finestra, uccidendolo. Al funerale di Tim, Olivia apprende dall’avvocato di famiglia che il marito aveva espresso la volontà di rinunciare ai benefici testamentari. Dunque si era davvero innamorato di lei.
9) ALLUCINAZIONE PERVERSA • Il protagonista viene contattato da un chimico responsabile di alcune sperimentazioni segrete che gli confida che durante la guerra in Vietnam a lui e ai suoi compagni di plotone erano state somministrate a loro insaputa piccole dosi di una potentissima droga allo scopo di aumentarne l’aggressività. Un flashback lo riporta indietro a quel tragico giorno: quella devastante droga sperimentale aveva portato lui e i suoi compagni ad uccidersi barbaramente a vicenda! Dunque lui è già morto ed essendo rimasto forzatamente legato alla vita, ha avuto quelle orribili visioni di demoni che cercavano di portargliela via. In ultimo, tornato a casa sua, gli appare il suo terzo figlio (morto tragicamente investito da un auto) che lo conduce, tenendolo per mano, verso una luce in cima ad una scala...
10) PRESUNTO INNOCENTE • Grazie alla difesa di un abile avvocato le accuse contro il protagonista vengono respinte, anche in seguito all’occultazione di una delle principali prove contro di lui (un bicchiere con le sue impronte digitali) e il caso viene archiviato come irrisolto. Qualche giorno dopo l’uomo trova nella cantina della sua abitazione un’ascia insanguinata con ad essa attaccati dei capelli della sua amante. Chiede spiegazioni a sua moglie e quest’ultima confessa di essere lei ad aver commesso l’omicidio, accecata dalla gelosia!
11) PROVA SCHIACCIANTE • Dan, il protagonista, scopre che lui e la consorte Judith si tradivano a vicenda e che aveva assunto un detective privato allo scopo di pedinarla. Ma, in base a quanto dice la moglie, è stato lui ad uccidere Stanton, l’uomo con cui lei aveva una relazione e a nasconderne il cadavere col suo aiuto. Poco dopo l’architetto viene contattato dalla sua presunta amante che vuole parlargli con urgenza ma, giunto all’appuntamento, la trova assassinata. Confuso e in preda al panico l’uomo chiede aiuto all’investigatore e si reca assieme a lui sul posto in cui dovrebbe trovarsi il cadavere dell’amante di sua moglie. Ed ecco la grande sorpresa: il cadavere ha il suo stesso identico volto!!! E’ lui l’amante di Judith e l’ha aiutata ad occultare il corpo del marito Dan da lei ucciso. Guidando, ubriaco, dopo l’evento delittuoso, Stanton ha avuto un incidente che gli ha sfigurato il volto e gli ha fatto perdere la memoria. Judith ha pensato così di farlo spacciare per suo marito e di fargli ricostruire il volto dando ai medici delle foto del defunto coniuge affinchè ne assumesse le sembianze! A questo punto appare proprio Judith che, dopo aver sparato al detective, conduce Stanton nella propria auto e, dopo una violenta discussione, la vettura finisce in un burrone ma l’uomo riesce a salvarsi gettandosi fuori pochi secondi prima.
12) INNOCENZA COLPOSA • Il detective Tony, pur facendo di tutto per dimostrare la propria innocenza, viene condannato e, proprio nel giorno in cui doveva essere giustiziato, viene ritrovato il pollice del pittore assassinato in casa della sua amante, Angeline. L’esecuzione viene dunque fermata appena in tempo. Ma non finisce qui: nelle battute finali infatti Tony va a trovare Angeline in carcere e le rivela che è stato lui ad uccidere il pittore e sua moglie e a nascondere il pollice nella dimora dell’inconsapevole donna. Tony era d’accordo con la moglie dell’artista per ottenere parte del denaro ricavato dalla vendita dei suoi dipinti!
13) DELLAMORTE DELLAMORE • Dopo un amplesso consumato su una tomba tra il protagonista, Francesco Dellamorte, e l’attraente vedova, quest’ultima viene ferita dal marito zombi e perde i sensi. Francesco la crede morta e, non appena lei riprende conoscenza, convinto che fosse diventata anche lei una “ritornante”, la uccide. Ma, più avanti, al nuovo risveglio della donna, Francesco si rende conto che, prima che lui la uccidesse, lei era solo in uno stato catalettico ma non priva di vita! Nel finale Francesco fugge via in auto dalla città che oramai odia in compagnia del suo aiutante ritardato mentale e incapace di esprimersi, ma, all’uscita da una galleria viene abbagliato da una luce e frena bruscamente perché si rende conto che la strada è interrotta e che più avanti c’è solo un immenso burrone: “il resto del mondo non esiste!”. Il suo compagno di viaggio, che si era ferito sbattendo la testa sul cruscotto dell’auto, ha un malore e si getta per terra esanime dunque Francesco si appresta a sparare anche a lui per non vederlo trasformato in uno zombi ma all’ultimo istante si ricrede e, poco dopo, il suo amico riprende i sensi e chiede, esprimendosi in maniera lucida e chiara, di voler tornare a casa...
14) LE ALI DELLA LIBERTÀ • Dopo aver scoperto il nome del vero colpevole del duplice omicidio da una confessione di un altro detenuto, il bancario Andy lo rivela al direttore che, invece di aiutarlo, fa uccidere il testimone. Un giorno, all’appello dei detenuti, Andy non viene trovato nella sua cella e si scopre una lunghissima galleria scavata nel muro! Vent’anni prima il bancario aveva iniziato a lavorare su questo tunnel utilizzando un martelletto che teneva nascosto nella Bibbia e tenendo coperto il buco con vari poster di attrici! L’uomo, dopo l’evasione, riesce a prelevare del denaro di un’altra persona assumendone l’identità e fugge via in Messico.
15) UNA PURA FORMALITÀ • A conclusione dell’interrogatorio si scopre che l’omicidio è in realtà un suicidio: lo scrittore, Onoff, si è tolto la vita e il commissariato non è altro che un luogo di transito, anticamera dell’aldilà...
16) I SOLITI SOSPETTI • Alla fine del lungo interrogatorio, dopo che il pentito, Kint, viene rilasciato, l’agente si rende conto che l’uomo aveva costruito la sua deposizione utilizzando le scritte presenti su appunti nella bacheca del commissariato facendo ricadere su un altro suo complice i sospetti sull’identità del temutissimo Kayser Soze. In realtà lo stesso Kint è Kayser Soze, il genio criminale che ha organizzato tutto, ma è oramai troppo tardi per catturarlo!
17) L’ESERCITO DELLE 12 SCIMMIE • Quando il protagonista scopre finalmente l’identità del biologo che ha creato il virus, tenta di fermarlo prima che salga in aereo e lo diffonda, ma viene ucciso da un agente all’aeroporto. Prima di morire vede se stesso da piccolo rivivendo un sogno che aveva realmente fatto prima di essere mandato nel passato. All’interno dell’aereo, il malvagio biologo incontra una donna che gli si presenta come un’assicuratrice: è una dottoressa facente parte del gruppo di scienziati che aveva mandato il detenuto indietro nel tempo!
18) SCHEGGE DI PAURA • Dopo alcune sedute con una psicologa clinica si scopre che il giovane imputato Aaron, mite ed impacciato, soffre di un disturbo da personalità multipla e una di queste identità celate (Roy), aggressiva e violenta, confessa di aver ucciso l’arcivescovo. Roy afferma di aver commesso il crimine perché l’uomo costringeva Aaron a fare sesso con la sua ragazza e un amico in sua presenza. Le prove di questa malattia mentale dell’imputato e il manifestarsi di Roy in aula nel giorno del processo convincono la giuria a graziarlo ed a farlo ricoverare in un ospedale psichiatrico. Nel finale il colloquio privato tra il giovane ed il suo difensore svela la verità: la sua vera personalità è quella di Roy, mentre quella del balbuziente ed introverso Aaron è stata appositamente creata dal ragazzo per ottenere l’infermità mentale!!! L’avvocato, resosi conto di essere stato ingannato, va via sbalordito e sconcertato.
19) SCREAM • Il misterioso killer, denominato “Ghostface” per la maschera che indossa, sembra accanirsi contro la studentessa Sidney che cerca di uccidere più volte senza però riuscirci. I sospetti cadono dapprima sul fidanzato di Sidney, Billy e poi sul padre della stessa, scomparso dalla città da parecchi giorni. La vera identità dell’assassino viene rivelata al culmine di una festa organizzata da Stuart, un altro studente, in casa propria in assenza dei genitori. Si scopre che i killer sono in realtà due: lo stesso Stuart e Billy, il partner della protagonista (che poco prima sembrava essere l’ennesima vittima di Ghostface), spinto dalla sete di vendetta nei confronti della ragazza per il fatto che la madre di Sidney era stata amante di suo padre e causa del divorzio dei suoi genitori! Alla fine, grazie al tempestivo intervento della giornalista amica di Sidney, la ragazza si salva e i due killer muoiono.
20) APRI GLI OCCHI • Cesar, il protagonista, che si trova nel carcere psichiatrico per aver ucciso la sua ragazza, scopre l’esistenza di una società denominata “Life Extension” con la quale ha stipulato un contratto prima di togliersi la vita. L’essere stato respinto dalla donna di cui era follemente innamorato perché rimasto sfigurato in seguito a un incidente d’auto lo aveva portato al suicidio ma era stato riportato in vita nell’anno 2145, grazie a strumenti all’avanguardia di questa società tecnologica, che gli aveva simulato un’esistenza “onirica” basata sui desideri del suo inconscio. Ma, dopo aver ucciso la donna amata ed essere finito in carcere, la vita “simulata” di Cesar era diventata profondamente infelice e il giovane decide così di “troncare” il sogno gettandosi dall’ultimo piano del palazzo sede della “Life Extension”.
21) L’OMICIDIO NELLA MENTE • E’ proprio l’ipnotizzatore che ha organizzato un piano diabolico allo scopo di arricchirsi. La donna però alla fine avrà la meglio. 
22) THE GAME - NESSUNA REGOLA • Il susseguirsi degli eventi fa pensare che la “CRS” sia in realtà un’organizzazione criminale che, con l’inganno, è riuscita a impossessarsi di tutti i beni patrimoniali del protagonista Nicholas, che si ritrova sepolto in un mausoleo in Messico. L’uomo però riesce a trovare la sede della società dove prende in ostaggio Christine, una donna che dapprima sembrava vittima ma poi si scopre complice della “CRS”. La ragazza, terrorizzata dall’arma con cui Nicholas la minaccia sul tetto dell’edificio, rivela che tutto quanto accadutogli è solamente un gioco, organizzato nei minimi dettagli in occasione del suo compleanno dal fratello e che proprio quest’ultimo sarebbe arrivato con altri suoi amici per festeggiare. Nicholas non le crede e, non appena vede un uomo che appare dietro una porta, gli spara: è davvero suo fratello, con una bottiglia di champagne in mano e che, colpito, cade in terra esanime. Il finanziere, disperato, si getta allora dal tetto ma... atterra su un gigantesco airbag e viene subito soccorso. Suo fratello sta bene e gli confessa di aver organizzato questo gioco appositamente con quest’epilogo, in modo tale da fargli rivalutare la sua vita e superare lo shock della violenta morte del padre (suicida proprio lanciandosi da un tetto)!
23) THE INTERVIEW • L’uomo, che nella prima parte dell’interrogatorio si dichiarava innocente, improvvisamente cambia atteggiamento e confessa di aver commesso diversi omicidi. Quando sembra che si vada verso la sua condanna cambia ancora versione dichiarando che, a causa delle reiterate minacce subite, aveva inventato tutto pur di dar ragione al detective e riesce così a farsi rilasciare. Mentre rientra a casa un sorriso compiaciuto rivela la sua colpevolezza!
24) URBAN LEGEND • I sospetti ricadono prima su un professore, sopravvissuto a un massacro avvenuto nel college 25 anni prima, e poi su un bidello. Nel finale si scopre invece che l’assassina seriale è Brenda, un’amica della protagonista, a scopo di vendetta su quest’ultima ritenuta responsabile della morte in un incidente d’auto del suo promesso sposo. La folle omicida muore precipitando in un fiume.
25) ARLINGTON ROAD – L’INGANNO • Le indagini portano il protagonista Michael a scoprire che i vicini di casa sono dei terroristi che tramano un attacco alla sede dell’FBI. Michael scopre che un furgone con una bomba al suo interno viaggia verso il bersaglio e lo segue a bordo di un’auto noleggiata. Ma, giunto nel parcheggio custodito del palazzo generale dell’FBI, si rende conto che il veicolo che ha seguito è un altro e al suo interno non c’è alcun ordigno. Aprendo il bagagliaio della sua auto trova proprio la bomba che stava cercando e che aveva inconsapevolmente portato lui a destinazione. La bomba esplode uccidendo lui ed altri innocenti. Il caso verrà archiviato come l’azione di un terrorista solitario in cerca di vendetta per la morte della moglie!
26) FIGHT CLUB • Tyler (il gestore di palestre clandestine) rivela al protagonista di essere nient’altro che il suo alter ego creato dalla sua mente in conseguenza del desiderio di diventare un’altra persona e di cambiare vita. Ma il progetto di distruzione di alcune grosse banche da lui ideato alla fine va in porto nonostante il tentativo non riuscito di togliersi la vita per sopprimere la pericolosa identità immaginaria. 
27) THE SIXTH SENSE - IL SESTO SENSO • I numerosi dialoghi a scopo terapeutico tra lo psicologo (Malcolm) e il bambino danno i risultati sperati: il piccolo non è più terrorizzato dai suoi poteri e trova la forza di parlarne alla propria madre dandole prova del proprio speciale dono riferendo un messaggio della defunta nonna. Malcolm, soddisfatto, decide di tornare a casa per parlare con la moglie ma la trova addormentata mentre in tv c’è il filmino del loro matrimonio. Allora iniziano a tornargli in mente tutte le parole del prodigioso bambino che, come dei pezzi di un puzzle, ricompongono la verità: anche lui è morto, ucciso da un colpo di pistola di un suo ex paziente, e prima del riposo eterno doveva dar prova delle sue capacità professionali! Per questo era stato messo in contatto col bambino!
28) LE VERITÀ NASCOSTE • La protagonista, Claire, dopo ripetute visioni del fantasma di una giovane ragazza bionda, inizia a indagare sul passato del marito. Scopre così che il coniuge aveva avuto una relazione segreta con una studentessa universitaria e riaffiora alla memoria il fatto di averli colti in flagrante, ricordo poi rimosso dalla sua mente a causa di un forte shock emotivo. Il fantasma della ragazza, uccisa e sepolta in fondo a un lago dall’uomo senza scrupoli, alla fine si vendica venendo in aiuto di Claire, minacciata dal marito, uccidendo quest’ultimo.
29) MEMENTO • Leonard, il protagonista, uccide l’uomo da lui ritenuto l’assassino della moglie ma, in seguito alla rivelazione di un suo amico, si rende conto che in realtà era lui stesso che aveva provocato il decesso della consorte con delle iniezioni di insulina. Si era poi “creato” una propria verità cercando un fantomatico assassino.  
30) UNBREAKABLE - IL PREDESTINATO • Il direttore della galleria rivela a David (il protagonista) di essere il responsabile di diversi disastri fatali, tra cui quello ferroviario di cui lui era stato l’unico superstite, causati con lo scopo di trovare l’uomo rappresentante la sua “antitesi”. Viene così denunciato alla polizia e rinchiuso in un istituto psichiatrico per criminali.
31) IL MISTERO DELL’ACQUA • Nella storia più antica la giovane sposa è la vera responsabile del duplice omicidio. Nell’altra storia il protagonista muore annegando nel tentativo di salvare la moglie e la fidanzata del fratello.  
32) DONNIE DARKO • Il ragazzo era in realtà morto in seguito alla caduta del reattore di un aereo che si è schiantato proprio nella sua camera uccidendolo mentre era a letto. Gli eventi accaduti fanno parte dunque di un “universo tangente” nel quale il giovane si era salvato grazie a un episodio di sonnambulismo.
33) MULHOLLAND DRIVE • L’aspirante attrice si era in realtà suicidata sparandosi un colpo di pistola in bocca, disperata per l’amore non ricambiato da parte di una donna promessa sposa di un regista.
34) NELLA MORSA DEL RAGNO • Il sospetto rapitore viene ucciso ma non viene ritrovata la bambina. Il criminologo giunge alla conclusione dell’esistenza di un complice che si scopre essere nientemeno che la sua assistente collega! Alla fine la figlia del senatore viene trovata in un granaio e la rapitrice viene uccisa.
35) SESSION 9 • Proprio il protagonista Gordon, impazzito per le eccessive pressioni familiari o forse posseduto da un’entità malvagia ancora presente in quel manicomio, si rivela alla fine l’assassino dei suoi colleghi! 
36) THE OTHERS • Si scopre dapprima che i domestici erano in realtà morti 50 anni prima e poi che la protagonista, angosciata per la perdita del marito e per la malattia dei figli, aveva ucciso questi ultimi soffocandoli con un cuscino e si era poi suicidata sparandosi! Quelli che invece sembravano fantasmi erano i membri di una famiglia che, tramite un’anziana medium, cercavano di mettersi in contatto con loro.
37) DARKNESS • La casa in cui la famiglia si è trasferita è in realtà la sede di un rituale sovrannaturale che prevede il scarificio di sette bambini in concomitanza di un’eclissi. Si scopre che il nonno della bambina è in realtà un membro della setta che, non avendo potuto sacrificare il figlio accorgendosi di non amarlo, aveva fatto in modo che la famiglia si trasferisse lì affinchè qualcun’altro potesse completare il suo compito. E’ proprio la bambina che causa involontariamente la morte del padre e, con l’eclissi in corso, completa così il rituale svegliando l’”oscurità” che, assumendo sembianze umane, uccide la madre e conduce in auto la bambina e il fratello verso un tunnel buio...
38) FRAILTY - NESSUNO È AL SICURO • L’uomo che si presenta all’FBI è in realtà Adam Meiks, detto “Mano di Dio”. Ma i delitti compiuti da lui e da suo padre erano in realtà una “missione” assegnata da un angelo allo scopo di eliminare demoni aventi sembianze umane. L’uomo si accorge, toccandolo, che anche l’agente FBI è un demone e giustizia anche lui.
39) VIDOCQ - LA MASCHERA SENZA VOLTO • Il giovane biografo, assistente del detective Vidocq, riprende la pista seguita di quest’ultimo dopo la sua improvvisa scomparsa. Scopre che l’Alchimista e Vidocq sono la stessa persona!
40) CYPHER • Nel finale il protagonista scopre che è proprio lui stesso il capo della multinazionale e che la donna misteriosa è la sua compagna.
41) IN LINEA CON L’ASSASSINO • La polizia sembra aver individuato la postazione del killer e, una volta raggiuntala, trova l’uomo in una pozza di sangue. Si trattava di un individuo col quale il giovane procuratore aveva avuto un litigio poche ore prima. Ma, dopo che il protagonista viene portato in ambulanza e fortemente sedato, gli si avvicina il vero killer che lo minaccia di morte nel caso in cui volesse continuare il suo “stile di vita” dalla scarsa moralità!
42) SIGNS • Quando pensavano di esser già salvi dagli invasori, il pastore e i suoi familiari si imbattono invece in una creatura aliena che prende in braccio il suo figlio minore. Il prete si ricorda allora delle ultime parole pronunciate dalla moglie prima di morire riferendosi al fratello di lui: “Colpisci forte!”. Il fratello impugna la mazza da baseball e colpisce l’alieno che però aveva da pochi istanti spruzzato un gas velenoso in faccia al bambino. Poi la mazza colpisce un bicchiere d’acqua posto in una mensola nelle vicinanze dell’invasore che viene ferito dagli schizzi. Capito il punto debole di quell’essere (l’acqua) il giovane mira appositamente ad altri bicchieri (che si trovavano lì per una mania ossessivo compulsiva della nipote abituata a cambiare bicchiere ogni qualvolta beveva dell’acqua) e lo uccide. Anche il bambino si salva perché colpito da un attacco d’asma mentre l’alieno esalava il gas tossico.
43) SPIDER • L’uomo, che in uno dei suoi tanti flashback aveva rivisto suo padre uccidere la moglie dopo aver portato in casa una prostituta, si rende invece conto che è proprio lui l’assassino della sua amata madre!
44) ALTA TENSIONE • Lo psicopatico assassino è in realtà la studentessa protagonista del film!
45) BIG FISH - LE STORIE DI UNA VITA INCREDIBILE • Ai funerali del padre il protagonista si rende conto che le storie da lui narrategli non erano altro che realtà davvero vissute dall’uomo ma modificate, abbellite, arricchite con la sua fantasia.
46) GOTHIKA • La donna scopre che, sotto il controllo del fantasma della ragazzina apparsale in precedenza, aveva davvero ucciso il marito. Ma viene anche a conoscenza del fatto che quest’ultimo era uno stupratore seriale che conduceva le sue vittime in una vecchia fattoria per poi torturarle e seviziarle filmando tutto. La ragazzina fantasma era proprio una delle sue vittime. Recatasi sul luogo delle atrocità, la protagonista trova l’ultima vittima ancora viva per poi scoprire che suo marito aveva un complice: lo sceriffo! Quest’ultimo, sentitosi smascherato, tenta di farla fuori ma il fantasma della ragazzina la salva uccidendo l’uomo.
47) IDENTITÀ • Si scopre che i dieci individui sono in realtà le diverse personalità di un pluriomicida psicopatico che sta per essere condannato a morte. Quest’ultimo viene in extremis salvato dalla pena capitale grazie al suo avvocato e al suo analista che riescono a farlo riconoscere insano di mente e dimostrano che le personalità “assassine” sono scomparse dalla sua mente. Invece non è così: la personalità responsabile degli omicidi è quella di un bambino, apparentemente vittima indifesa, che riprende il controllo della sua mente, completa il suo compito eliminando l’ultima superstite dei dieci individui trovatisi nel motel e lo aiuta a fuggire.
48) OLDBOY • Il protagonista, dopo essere stato liberato, conosce una donna che lo aiuta a investigare sull’accaduto. Tra i due nasce una relazione sentimentale. Dopo una serie di indagini l’uomo scopre che il responsabile della sua prigionia è un magnate suo compagno di scuola la cui sorella si era suicidata perché lui li aveva derisi pubblicamente avendoli colti in atteggiamenti amorosi. Dunque si era trattato di una vendetta. L’uomo scopre pure che la donna di cui si è invaghito non è altro che sua figlia e che il magnate aveva, tramite l’ipnosi, fatto in modo che i due si innamorassero! Alla fine il magnate, implorato dall’uomo, decide di non rivelare la verità a sua figlia e poi si suicida.
49) L’UOMO SENZA SONNO • Il misterioso uomo che perseguita il protagonista non è altro che una proiezione della sua stessa coscienza, creata dalla sua mente in seguito al mancato soccorso a un ragazzino investito con l’auto senza aver rispettato l’alt del semaforo rosso.
50) SAW - L’ENIGMISTA • L’enigmista non è altro che l’uomo che giaceva, apparentemente morto, al centro della stanza! Alla fine uno dei due prigionieri è costretto ad amputarsi il piede per liberarsi dalle catene.
51) SECRET WINDOW • Il folle che minacciava lo scrittore è solo il frutto della sua immaginazione ed è lui stesso l’autore di vari efferati omicidi!
52) THE VILLAGE • Le terribili creature erano solo un’invenzione degli anziani che temevano che gli abitanti del villaggio si avventurassero verso la città. Il villaggio stesso era stato creato da un gruppo di uomini che avevano deciso di “portarlo indietro nel tempo” isolandone i componenti dal resto del mondo e facendo loro credere di vivere ancora nel XIX secolo!
53) NASCOSTO NEL BUIO • Lo psicologo scopre che l’amico immaginario della figlia è lui stesso ed era stato proprio lui ad uccidere sua moglie e a commettere un altro brutale omicidio. Nel tentativo di fare del male alla bambina viene ucciso da un’ex collega che mette in salvo la piccola. Il film si chiude con quest’ultima che disegna se stessa con due teste, a rimprova che anche lei ha una doppia personalità!
54) STAY - NEL LABIRINTO DELLA MENTE • Il giovane ha in realtà avuto un gravissimo incidente d’auto nel quale ha perso i suoi genitori e lo psichiatra si trova vicino a lui, in suo soccorso. L’intero accaduto è pertanto solo una proiezione della mente del 21enne che alla fine muore.
55) THE SKELETON KEY • I due anziani coniugi sono in realtà due servi di colore che, grazie a riti magici, erano in grado di trasferire le proprie anime nei corpi altrui e avevano già compiuto tali rituali in quella casa molti anni prima. Il loro obiettivo era di insinuarsi ancora una volta in corpi giovani e sani e ci riescono a spese della protagonista e di un avvocato che gestiva il patrimonio degli anziani.
56) A SCANNER DARKLY - UN OSCURO SCRUTARE • La donna di cui il protagonista è innamorato e il suo capo sono la stessa persona (lei usava una speciale tuta per cambiare il suo aspetto fisico). Lui finisce in una comunità di recupero scoprendo che proprio i suoi superiori sono i creatori della devastante droga.
57) IDENTITÀ SOSPETTE • Uno dei cinque uomini ricorda di essere un agente di polizia sotto copertura infiltrato in una banda di contrabbandieri e di aver avuto una relazione con la moglie di uno degli altri quattro uomini ritrovatisi nella vecchia fabbrica. La donna aveva organizzato il rapimento del marito per incassare il riscatto ma alla fine il suo amante lo restituisce alla polizia.
58) LADY IN THE WATER • Per aiutare la ninfa il custode deve trovare un “difensore”, un “indovino” , un “sodalizio” e un “guaritore”. Scopre che queste figure sono tutti condomini; in particolare il “difensore” è un ragazzo che allenava solo metà del suo corpo, mentre il “guaritore” è proprio lui!
59) SLEVIN - PATTO CRIMINALE • Il ragazzo aveva in realtà organizzato un piano per farsi trovare appositamente dai due boss e per potersi così vendicare di loro, colpevoli di aver ucciso vent’anni prima i suoi genitori. I due malavitosi verranno uccisi dal protagonista nello stesso modo in cui era stata tolta la vita a suo padre: soffocati con una busta di plastica!
60) THE ILLUSIONIST – L’ILLUSIONISTA • La donna di cui il protagonista è innamorato, che sembra essere stata uccisa, è invece viva: è stato l’illusionista a metterne in scena la morte e, dopo il suicidio del principe Leopold, i due possono vivere la loro storia d’amore!
61) THE PRESTIGE • Uno dei due maghi, che sembrava morto annegato durante un’esibizione, è invece vivo e l’altro, ritenuto responsabile dell’accaduto, viene impiccato. Ma anche lui ricompare miracolosamente: l’uomo giustiziato era infatti il suo fratello gemello che aveva sempre collaborato con lui camuffando il suo vero aspetto! I due si erano sempre scambiati i ruoli sia sul palco che nella vita reale!
62) CATACOMBS - IL MONDO DEI MORTI • La protagonista, rimasta da sola, deve fuggire da un misterioso killer che si aggira nelle catacombe. Riesce a tendergli un agguato e a colpirlo mortalmente con un piccone ma scopre che si trattava di uno degli organizzatori della festa! Riappaiono quindi la sorella (che dapprima sembrava essere morta) e i suoi amici che spiegano alla ragazza di aver organizzato il tutto allo scopo di fare superare le sue fobie! Ma, non appena la sorella la accusa per aver ucciso l’uomo, lei fa fuori tutti in un raptus di follia!
63) GONE BABY GONE • Si scopre che il capo della polizia ha rapito la bambina con l’aiuto dello zio della piccola!
64) NUMBER 23 • Il protagonista scopre che lui stesso aveva scritto il libro tredici anni prima ossessionato dal quel numero dopo il suicidio del padre!
65) PERFECT STRANGER • L’assassina della studentessa è proprio la protagonista, che ha commesso il delitto perché ricattata da lei. Infatti, da bambina, la giornalista aveva subito abusi sessuali da parte del padre che era stato ucciso e poi occultato dalla madre. La sua amica aveva visto tutto e continuava a ricattarla. La protagonista rivela la verità al suo amico informatico che promette di rispettare il segreto ma solo in cambio di prestazioni sessuali e dunque anche lui viene ucciso dalla donna che simula uno stupro. Anche stavolta però c’è un testimone.
66) PREMONITION • La protagonista si sveglia vivendo giorni della settimana diversi non in ordine cronologico. Scopre che suo marito avrebbe avuto un incidente mortale di mercoledì pertanto cerca di evitare che ciò succeda telefonandogli mentre l’uomo era alla guida della sua auto. Ma proprio in seguito a questa telefonata l’uomo si ferma e poi non riesce più a far partire la macchina, che viene travolta da un'enorme autocisterna!
67) THE MIST • Il protagonista riesce, insieme col figlio e altre tre persone, a uscire dal supermarket e a raggiungere un fuoristrada, fuggendo lontano da quel posto. I superstiti raggiungono una zona completamente devastata dalle orribili creature e, ad un certo punto, la benzina finisce. L’uomo decide allora di utilizzare gli ultimi quattro proiettili rimastigli in canna nella sua pistola per uccidere suo figlio e gli altri tre pensando di evitare così loro una morte più atroce per mano di quei mostri. Ma, sceso poi dall’auto, si accorge che un esercito di soldati muniti di numerosi mezzi militari erano intervenuti e stavano definitivamente avendo la meglio sulle creature malefiche! L’uomo crolla in terra sconvolto!
68) THE ORPHANAGE • In un primo momento la madre pensa che siano stati gli spiriti di cinque bambini uccisi brutalmente molti anni prima a rapire il figlio. Ma la verità è un’altra: durante la festa proprio lei aveva sbarrato una porta che conduceva alla cantina, nella quale il figlio si era recato per gioco e da cui non era più riuscito ad uscire! La donna, scoperto il mistero, pensa di averlo ritrovato ancora vivo e lo abbraccia, ma stringe solo una coperta, il bimbo è in realtà cadavere. L’immenso dolore porta la madre al suicidio.
69) E VENNE IL GIORNO • L’ipotesi più accreditata sul motivo dei suicidi è che le piante, per difendersi dagli uomini, hanno iniziato a produrre una tossina che li induce appunto a togliersi la vita. L’insegnante, la moglie e una bambina riescono a salvarsi in extremis proprio mentre si esauriva l’attacco delle neurotossine. Poco tempo dopo, quando tutto sembra tornato alla normalità, a Parigi ricominciano i suicidi!
70) IL BAMBINO CON IL PIGIAMA A RIGHE • Il figlio dell’ufficiale decide di aiutare il bambino ebreo a ritrovare il padre scomparso e, indossati indumenti da campo, vi si infiltra. Ma i due bimbi si trovano nel bel mezzo di una marcia che conduce alla camera a gas e muoiono entrambi.
71) A PERFECT GETAWAY • Gli psicopatici assassini sono proprio la coppia di sposini in vacanza. Il loro piano di uccidere una coppia assumendone l’identità non va però stavolta a buon fine e il marito viene ucciso dalla polizia.
72) [REC] 2 • Angela, la protagonista del primo film della serie che riappare miracolosamente viva in questo sequel, era in realtà stata posseduta da un demone parassita trasmessole da una bambina infetta. La donna riesce ad uscire dal palazzo dopo aver ucciso tutti.
73) THE UNINVITED • La ragazza, Anna, dopo una serie di indagini condotte insieme con la sorella Alex sull’identità della matrigna, scopre che la donna ha nascosto la sua vera identità ed è quasi certa che sia lei l’omicida di sua madre morta nell’incendio della dependance in cui giaceva malata. Durante una colluttazione con la donna, Alex la uccide pugnalandola e Anna confessa l’accaduto al padre. Ma il padre le rivela che Alex era anch’essa morta nell’incendio in cui aveva perso la vita sua moglie! In realtà l’incendio era stato causato proprio da Anna per errore dopo aver scoperto che suo padre aveva un’amante Alex era morta nel tentativo di soccorrere la madre!
74) SHUTTER ISLAND • Uno dei due agenti federali, il protagonista del film, è in realtà un paziente del manicomio criminale in cura per aver sparato alla moglie dopo che lei aveva annegato i suoi tre figli. La mente dell’uomo aveva creato una storia in cui lui era un agente federale come difesa per i suoi sensi di colpa. Il suo partner è proprio il medico della struttura che lo aveva in cura. Il responsabile del manicomio aveva provato un esperimento: assecondarlo nel tentativo di metterlo poi bruscamente di fronte alla realtà, in modo da salvarlo dalla lobotomia. La strategia aveva funzionato e l’uomo ricordava ciò che era realmente accaduto. L’indomani però avviene una ricaduta e il protagonista riprende a comportarsi da agente  federale (forse volutamente) e viene così lobotomizzato.
75) THE WARD - IL REPARTO • La protagonista scopre di essere in realtà una bambina che stata imprigionata proprio nella fattoria poi incendiata. Lei stessa e le altre pazienti erano della personalità create dalla sua mente traumatizzata!
76) IL CAVALIERE OSCURO - IL RITORNO • Batman viene rinchiuso dal criminale in un’antica prigione dalla quale nessuno era mai riuscito a fuggire ad eccezione di un prodigioso bambino (forse proprio lo stesso Bane) finito lì per scontare la condanna del padre, capo di una setta di mercenari. Dopo qualche mese anche Batman trova il modo di tirarsi fuori da quel posto e cerca di fermare in tempo Bane e disinnescare l’ordigno esplosivo. Mentre sembra che l’uomo pipistrello abbia la meglio sul malvivente viene pugnalato alle spalle da una donna, un membro del consiglio sua vecchia conoscenza, che gli rivela di essere lei il misterioso bambino evaso dalla prigione! Batman la spunta comunque con l’aiuto di Selina/Catwoman e i due cattivi soccombono ma le sorprese non sono finite. L’eroe mascherato aggancia la bomba al suo Batwing e vola più lontano possibile dalla città facendolo esplodere, apparentemente perdendo la vita. Nel finale però il maggiordomo Alfred lo vede da lontano, seduto al tavolino di un bar sorridente e in compagnia della bella Selina!
77) NOW YOU SEE ME - I MAGHI DEL CRIMINE • Proprio l’agente dell’FBI è l’organizzatore di tutto! Il suo piano era stato studiaato per vendicarsi di tutti coloro che avevano agito contro suo padre, morto annegato durante uno spettacolo per non essere riuscito ad aprire una cassaforte sott’acqua.
78) THIRD PERSON • Le storie sono state create dallo scrittore in seguito alla morte del figlio in un drammatico incidente in piscina!
79) ZOOTROPOLIS • La coniglietta scopre l’esistenza di un’organizzazione criminale che voleva mettere in cattiva luce tutti gli animali predatori che occupavano posizioni di potere in città. La mente di quest’organizzazione è il nuovo sindaco, una pecorella, che aveva da poco preso il posto del precedente leader, un leone, ingiustamente arrestato!

APPROFONDIMENTO INSERITO DAl BENEMERITO SALVRICU

Articoli simili

commenti (8)

RISULTATI: DI 8
    Buiomega71

    9 maggio 2016 19:34

    Ottimo specialone, ebbravo Salvricu. Purtroppo non ho potuto leggerlo tutto , causa alcuni film inseriti NON visti e rischio spoiler. Comunque certosino e appasionato lavoro. Compliments!
    Gugly

    10 maggio 2016 12:08

    Bravo ^_^
    Salvricu

    11 maggio 2016 15:29

    Grazie ragazzi, complimenti anche a voi, ho visto che anche i vostri approfondimenti sono interessantissimi! E' una bella soddisfazione ricevere apprezzamenti dopo un lungo e meticoloso lavoro!
    Markus

    12 maggio 2016 14:09

    Un lavoro certosino. Bravissimo!
    Fedemelis

    14 maggio 2016 21:59

    Complimentoni.
    Fabbiu

    3 ottobre 2016 16:44

    Molto bello, scoperto solo ora ma mi sono molto divertito a leggere alcuni finali dimenticati di alcuni titoli visti tempo fa
    Daniela

    17 novembre 2016 15:44

    Scoperto solo ora, letto tutto con gusto, tranne un paio di spoiler relativi alle uniche pellicole non ancora viste.
    I miei più vivi complimenti per il bel lavoro, con un piccolo appunto: l'inserimento di "E venne il giorno". Il finale di M. Night Shyamalan non mi sembra rientrare nella categoria di quelli "a sorpresa" ma piuttosto in quella, altrettanto comune, di "e non crediate che sia finita qui". Per spiegarmi meglio, mi pare che siamo in una situazione simile a quella che accade in certi film horror o di fantascienza in cui, all'ultimo momento, il mostro/killer/alieno che credevamo sconfitto o comunque scomparso per sempre fa nuovamente capolino. Fog di Carpenter e Nightmare di Craven, tanto per fare i primi esempi che mi vengono in mente, finiscono così.
    Salvricu

    9 marzo 2017 10:56

    Grazie a Markus, Fedemelis, Fabbiu e Daniela, mi fa piacere che abbiate gradito il mio articolo! Riguardo all'inserimento di "E venne il giorno" ti do ragione Daniela sul fatto che starebbe meglio in quell'altra categoria ("e non crediate che sia finita qui") ma non si può negare che il finale comunque sorprenda.. In pochi credo si aspettassero una nuova ondata di suicidi dopo che il peggio sembrava definitivamente passato! E comunque si tratta di un titolo di Shyamalan (citato nella prima parte come regista contemporaneo per il quale è quasi imprescindibile il finale a sorpresa) che, benchè "borderline", a malincuore avrei tenuto fuori dalla lista.