Catacombs - Il mondo dei morti - Film (2007)

Catacombs - Il mondo dei morti

LE LOCATIONLE LOCATION

L'IMPRESSIONE DI MMJ

Trovata l’ambientazione insolita (il labirinto di catacombe che si snoda sotto Parigi, la più grande fossa comune del mondo, anche se poi si scopre che è stato ricreato a Bucarest per risparmiare) fatto il film. Partenza alla HOSTEL con arrivo della giovane americana (Shannyn Sossamon) in un appartamentaccio della capitale francese dove vive sua sorella con un gruppo di mezzi fumati, serata alle catacombe con rave-party e conseguente trasformazione del film in un THE DESCENT con ancor meno idee. Buio pesto, cunicoli adornati da ossa e teschi e la bella Sossamon a correrci...Leggi tutto dentro per un’ora e più inseguita prima da un killer con maschera da montone poi più da nessuno ma egualmente impaurita. Una noia terrificante, un film che dura meno di un’ora e mezzo e sembra non finire mai: sempre uguale, con inquadrature traballanti, la protagonista a gridare e scappare, la luce che va e viene, un tizio che compare a sorpresa e poco dopo riscompare... Si è tentata la strada del film arty ma ne è uscito un aborto inguardabile che rivaluta d’improvviso l’intero parco horror degli ultimi anni, che al confronto ci fa la parte del leone. Dopo cinque minuti che la Sossamon starnazza tra i corridoi di pietra vien voglia di ammazzarla noi; e invece niente, si proseguirà per un’altra ora copiando e incollando la stessa scena all’infinito. E se ancora non fosse abbastanza, ecco arrivare un finale da far cadere le braccia, che nemmeno in HALLOWEEN XVIII... Tra i più insulsi, supponenti, malconcepiti e maldiretti horror di sempre. Come se si pretendesse di fare un film senza copione, solo improvvisando nei cunicoli.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 12/07/07 DAL DAVINOTTI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Zender 12/07/07 09:06 - 305 commenti

I gusti di Zender

Terribile. Escluso un incipit che ha il compito di spiegare in quattro parole chi è la protagonista e cosa ci è venuta a fare a Parigi, il resto del film è solo il suo lungo peregrinare tra le catacombe del titolo in assenza di luce o quasi, tra strilli, pianti, corse disperate e la m.d.p. che prova in ogni modo (vanamente) di dare un senso alla cosa muovendosi all'impazzata come si usa fare oggi. L'ombra di The descent si avverte anche quando, dopo venti minuti, gli si ruba la trovata che lì costituiva l'essenza del finale.
MEMORABILE: La dicitura "ispirato a fatti realmente accaduti" ripetuta più volte in apertura. Patetico!

Dusso 17/12/07 15:40 - 1548 commenti

I gusti di Dusso

Thriller-horror talmente scloncusionato quanto inguardabile. L'inizio non è neppure malvagio, ma poi quando lo spettatore capisce come sarà il film (la protagonista che scappa e urla al buio o quasi per un ora intera!) è difficile che come è capitato a me abbia voglia di continuare la visione: questa robaccia che non va da nessuna parte. La protagonista è la bella e brava Shannyn Sossamon, evidentemete caduta in disgrazia visto che ha accettato di interpretare questo film.

Undying 24/03/08 01:20 - 3812 commenti

I gusti di Undying

Timida, introversa ed un tantino esaurita, l'americana Victoria (una sublime Shannyn Sossamon) viene invitata dalla sorella Carolyn (Pink) in quel di Parigi. Certo non si rivela una buona idea quella di ospitarla ad un rave abusivo nelle catacombe dislocate sotto alla splendida città; anche perché le finalità sono ben altre. Bisognerebbe spiegare ai due sclerati registi che le riprese a mano, eseguite con luci sfavillanti e musica a martello, dopo 20 minuti, stendono lo spettatore. Una tortura.

Hackett 26/03/08 13:38 - 1846 commenti

I gusti di Hackett

Thriller assolutamente tirato per i capelli. A cominciare dalle due improbabili sorelle a un rave party che si dissolve nel nulla a sole due gallerie di distanza. Nemmeno Argento aveva mai osato tanto nel far diventare un luogo caotico un deserto in così poco tempo. I colpi di scena sono telefonati e la tensione scivola nella noia. Trascurabile.

G.Godardi 20/06/08 16:43 - 950 commenti

I gusti di G.Godardi

Sotto Parigi, nella sue catacombe, si cela una creatura che si dice sia l'anticristo in persona. Un gruppo di studentelli burloni organizza rave party e orgette proprio lì. Per la bella Sossamon saranno guai. Filmetto horror videoclipparo pesantemente e palesamente influenzato per tecniche e tematiche da David Fincher. Infatti si risolve come un parziale remake di The Game. Non male la parte centrale, ma tutto il resto è noia e un bel volto. Colpo di scena compreso.

Puppigallo 20/04/09 12:12 - 5009 commenti

I gusti di Puppigallo

Il titolo più giusto doveva essere Blackoutacombs. Ma a parte questo, se si esclude un piccolo guizzo finale (che non sta nè in cielo nè in terra, pur avendo a che fare con dei minorati mentali, ma che almeno denota una piccola spremitura di meningi da parte dello sceneggiatore), tutto il resto è buio intervallato da torce e fuochi, che si accendono e si spengono, urla, corsette, qualche apparizione dello "psicopatico" con maschera da caprone e la comparsa di un insopportabile francese ad affiancare la poverina, la cui reazione finale è pienamente giustificabile. Filmaccio.
MEMORABILE: La ragazza, correndo, infila la gamba nei raggi spezzati di una vecchia ruota di bicicletta, conficcandoseli nel polpaccio.

Brainiac 22/04/09 10:35 - 1083 commenti

I gusti di Brainiac

Perdita di tempo. Sia per chi ci è capitato sopra distrattamente, sia per l'appassionato horror (cultore per eccellenza di film anche dalle scarsissime pretese!). La cosa veramente insopportabile è uno dei colpi di scena a metà film, che rivaleggia in stupidità con le trovate dei cartoons di Scooby-Doo (qualcosa sul genere "L'assassino è il custode mascherato da spettro!"). Con la buona idea dell'ambientazione iniziale si poteva fare decisamente di meglio. Alquanto sconsigliato.

Uomomite 4/08/09 16:36 - 174 commenti

I gusti di Uomomite

Incredibile boiata con giovani odiosi (che onestamente meritano di morire), discoteche e anticristo. La trama è presto detta: i giovani scappano e l'anticristo insegue. La coppia di inetti alla regia pensa che bastino un paio di cunicoli con ossa e teschi per fare atmosfera e continue accelerazioni e convulsioni in stile playstation/mtv per dare ritmo. Alla fine del film ci si sente come dopo una nottata in discoteca: fintamente gasati ma interiormente vuoti, annoiati, delusi.

Mco 23/07/09 15:02 - 2278 commenti

I gusti di Mco

Sorpresa piacevole questo teen horror (la prima volta da me gustato in pieno periodo estivo sulla poltrona di in un multisala ligure con sonoro spinto quasi al limite) tra cunicoli e avventure claustrofobiche, il quale annovera la sensuale Sossamon e la cantante Pink nel cast. I coups de théatre non mancano di certo e chi era seduto accanto a me durante la prima visione sobbalzò non poco! Guardatelo in un sottoscala buio...

Tyus23 6/11/10 22:49 - 220 commenti

I gusti di Tyus23

Solito stupidello horror post-adolescenziale con solita protagonista (pur bravina) che scappa e urla per tutta la durata della pellicola. L'ambientazione è riuscita ma non si può certo soprassedere alla pressochè totale mancanza di una sceneggiatura che vivacizzi un po' la storia. Fino al colpo di scena finale (assurdo, ma con una chiusura che ho apprezzato) lo spettatore è certamente indotto a molti più sbadigli che sussulti. Forse era meglio farne un cortometraggio.

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Greymouser 7/06/11 13:25 - 1458 commenti

I gusti di Greymouser

Location claustrofobica, riprese fra il buio dei cunicoli, personaggi tanto antipatici quanto inconsistenti, e una sceneggiatura che non c'è. Il film, infatti, vive di un continuo brancolare nei cunicoli catacombali della Parigi sotterranea: l'antefatto è un pretesto artificioso per giustificare la situazione: il finale è un colpo di scena particolarmente improbabile e indigeribile. Un'opera inconcludente insomma, portata avanti nonostante la palese mancanza di ogni ombra di idea.

Cotola 20/07/11 21:06 - 8578 commenti

I gusti di Cotola

Mortifero e catacombale come da titolo. Irritante per come è girato, lento e noioso negli sviluppi narrativi. Succede poco, si vede pochissimo (in tutti i sensi) e si è costretti a sorbirsi le corse e le urla della protagonista. Terrificante ma non come dovrebbe esserlo un horror almeno discreto. Il finale è la ciliegina sulla torta: disonesto prima, ridicolo ed eccessivo poi. Ma nessuna meraviglia: da una pellicola di tal fatta non ci si poteva aspettare altro.
MEMORABILE: Ispirato a fatti realmente accaduti. Ah ah ah ah ah ah ah ah!!!!

Taxius 3/04/15 16:55 - 1654 commenti

I gusti di Taxius

Un film banale a basso budget. L'inizio promette bene, con un rave party nelle inquietanti catacombe parigine. Dopo l'irruzione della polizia una ragazza si perde nel labirinto; da qui comincia il suo incubo e anche il nostro... per tutto il film non succede infatti praticamente nulla fino al colpo di scena finale, insulso, brutto e inutile che ti fa capire di aver buttato via un'ora e mezza della tua vita. I personaggi poi sono uno più antipatico dell'altro, compresa la protagonista. Peccato, con un'ambientazione così si poteva far meglio.

Fintocolto 20/12/15 11:07 - 19 commenti

I gusti di Fintocolto

Ho apprezzato questo film che, secondo me, sfrutta più che degnamente la claustrofobica ambientazione catacombale (i tipi di Necropolis ci hanno pescato a piene mani). Nessuno voleva fare il capolavoro, ma gli autori si dimostrano abili nel creare un onesto thriller, con un trama veloce, priva di pause e un finale capace di regalare il canonico colpo di scena con annesso twist. Un onesto prodotto di genere insomma. Per me è promosso.
MEMORABILE: Il colpo di scena finale.

Gabigol 29/03/17 10:58 - 488 commenti

I gusti di Gabigol

Da una sinossi abbastanza banale e stupidotta - un rave party nelle catacombe di Parigi - si dipana un tedioso e irritante esercizio di tensione volto ad accrescere il pathos attraverso l'oscurità, i silenzi (pochi) e le urla (troppe) di una Sossamon sopra le righe e poco credibile. Il colpo di grazia, nell'eventualità che lo spettatore non abbia chiuso il film dopo 40 minuti, giunge attraverso un finale talmente fuori luogo e improbabile che svaluta anche i pochi pregi derivanti dall'ambientazione. Pessimo.

Lupus73 21/03/20 12:53 - 1345 commenti

I gusti di Lupus73

Un'americana va dalla sorella a Parigi e insieme si recano a un party con amici nelle chilometriche catacombe sotto la città. Un horror particolare per l'ambientazione affascinante, non confezionato male e che all'inizio sembra più banale di quello che si dimostra alla fine, in cui assistiamo a un twist e a un colpo di scena (dopo due minuti) che cambiano le aspettative del film in meglio. Purtroppo la sceneggiatura scarna lo rende piuttosto noioso e a quel punto (se dobbiamo vagare sotto Parigi) è preferibile il più recente mockumentary Necropolis.

Magerehein 25/11/22 09:27 - 582 commenti

I gusti di Magerehein

Visivamente parlando è senz'altro meglio del successivo Necropolis in quanto più claustrofobico e tenebroso, ma per il resto non c'è molto da salvare. La prima parte è troppo stroboscopica ma fortunatamente breve; meglio quella centrale, che permette di apprezzare meglio le (fasulle) catacombe parigine. Non è così strano cercare disperatamente una via di fuga quando ci si perde, ma la colonna sonora è spesso inadeguata, le urla della Sossamon fastidiose, e l'escamotage finale manderebbe in bestia chiunque (difatti la protagonista reagirà in modo quasi perdonabile). Approssimativo.
MEMORABILE: La ridicola giustificazione del tutto, con meritato contrappasso.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Undying • 24/03/08 00:23
    Controllo di gestione - 7587 interventi
    * Il film si dice ispirato a fatti reali, che poi sarebbero quelli dell'esistenza, al di sotto di Parigi, delle catacombe.

    ** Girato solo parzialmente in Francia (le scene in esterni), mentre maggior parte del set è stato allestito a Bucarest (Romania).
  • Homevideo Undying • 24/03/08 00:26
    Controllo di gestione - 7587 interventi
    Disponibile nel catalogo Eagle Pictures, che lo propone in un formato audio (dolby 5.1) e video (anamorfico 1.85:1) eccellente.

    Vano extra piuttosto limitato, composto da brevi interviste (tre della durata di 2 minuti ciascuna) un backstage ridicolo (di circa 11 minuti) ed uno speciale (2 minuti) sugli effetti speciali...