LA VILLA DI CASAL LUMBROSO A ROMA

27 luglio 2009

Nota: LA VILLA DI CASAL LUMBROSO FA PARTE DEI LUOGHI COMUNI DEL CINEMA ITALIANO (vedi Approfondimento relativo), ovvero di quelle location pluriutilizzate dal nostro cinema (di genere e non).

Definiamo da sempre multilocation quei luoghi che, sfruttati in più film, si imparano a riconoscere neanche troppo difficilmente. La villa di Casale Lumbroso 167 a Roma va oltre questo concetto. La villa di Casale Lumbroso 167 è LA villa, ovvero la villa che almeno per quanto riguarda gli ultimi 20 anni detiene il record di presenze cinematografiche: salta fuori praticamente dappertutto! Parliamo di una villa in grado di superare come numero di film persino quella dell’Olgiata, e senza averne il fascino. Il corpo dell’edificio è molto meno rifinito rispetto alla villa vicina ai campi da golf dell’Olgiata, e ha subito negli anni diversi cambiamenti, tanto che oggi è un villone contornato di automobili in cui il fascino del giardino con le rocce che tanto eravamo abituati a vedere al cinema ha perso molto. La piscina c’è ancora, le rocce pure, ma il resto... Sarà quel colorino giallo degli intonaci, sarà l’abbattimento di quel porticato a finestre circolari che abbelliva la facciata d’entrata negli Ottanta, sarà la prosaicità attuale dell’insieme (non esiste più nemmeno il porticato della facciata interna) ma il colpo d’occhio è completamente diverso.

Da tempo il sito di Nocturno ne raccoglieva le foto ed è anche grazie a loro che il prode Andygx, specialista dell’impossibile, si è messo d’impegno e l’ha fatta saltar fuori da una zona di Roma poco battuta dai cercatori di location.
Sentiamo dalle sue parole com’è riuscito nell’impresa:
“Utili sono stati alcuni frames trovati su Nocturno in cui si riuscivano ad individuare le ombre e quindi l'esposizione del sito. Proficua è risultata anche l’inquadratura in campo lungo presente in A tutte le auto della polizia (e che trovate all’interno della tavola 4, ndr), che mi ha fatto subito pensare all'Olgiata a causa della folta vegetazione, della scarsa densità di villette e della relativa pianosità del terreno. Tuttavia, dopo aver perlustrato tutta la zona con Google Earth alla ricerca di una piscina di quella forma non ho trovato granché...
 “Seguendo poi la trama di A tutte le auto della polizia sono passato a scrutare le zone dei castelli romani, ma nulla anche qui! In ultimo  allora ho cominciato a considerare le varie zone residenziali a ridosso del Grande Raccordo Anulare in cui si notava una spiccata vegetazione. Ed ecco che giunto in zona Massimina-Casal Lumbroso ho individuato l'inconfondibile piscina”.

Come sempre a leggerla così pare facile, ma è ovvio che invece c’è bisogno di una grande conoscenza della città e di un intuito nient’affatto comune. Tutte qualità che il caro Andygx dimostra di possedere ogni giorno in misura maggiore. E’ da aggiungere che il numero civico 167 che compare nel film La tua vita per mio figlio corrisponde esattamente al numero civico di oggi (come avrete modo di vedere nelle tavole).
 
















Via del Casal Lumbroso pare una semplice via periferica di Roma, e mai ci si aspetterebbe di incontrare la famosa villa teatro di decine di film nei Settanta e Ottanta. Invece proprio lì, dietro una cancellata e sbirciandovi attraverso, potrete vederla e riconoscerla senza alcun dubbio, nonostante i già citati lavori di ristrutturazione ne abbiano profondamente modificato l’aspetto.

Si ringrazia Nocturno per una buona metà dei fotogrammi utilizzati nelle tavole soprastanti; per gli altri si ringrazia chi ha invece qui segnalato di aver avvistato la villa (Geppo, Renato, Markus, Gaetano...) e ha fornito i fotogrammi.

• Film compresi nelle tavole e in cui compare la villa:
Il giustiziere sfida la città (1975) – Amori, letti e tradimenti (1975) - A tutte le auto della polizia (1975) - La lupa mannara (1976) - Una bella governante di colore (1976) - Il trucido e lo sbirro (1976) - Il commissario Verrazzano (1978) - Pensione amore, servizio completo (1979) - Dove vai se il vizietto non ce l'hai? (1979) - Assassinio sul Tevere (1979) - La terrazza (1980) - La tua vita per mio figlio (1980) – Carcerato (1981) - E' forte un casino (1982) - A tu per tu (1982) - Giuramento (1982) – Pierino medico della SAUB (1982) – Vigili e vigilesse (1982) – Vieni avanti cretino (1982)

• Altri film in cui compare la villa e di cui trovate le foto qui sotto:
La moglie vergine (1975) - L'ammazzatina (1975) - La polizia interviene: ordine di uccidere (1975) - La nuora giovane (1975) - La pretora (1976) - Frittata all'italiana (1976) - Lo stallone (1976) - La bravata (1977) - Napoli spara! (1977) - Il commissario di ferro (1978) - American fever (1978) - Squadra antimafia (1978) - Occhi dalle stelle (1978) - Cugine mie (1978) - Indagine su un delitto perfetto (1978) - I contrabbandieri di Santa Lucia (1979) -  La liceale, il diavolo e l'acquasanta (1979) - Cappotto di legno (1979) - Mani di velluto (1979) - Play motel (1979) - Arrivano i gatti (1980) – Tunnel (1980) - Quello strano desiderio (1980) - Incubo sulla città contaminata (1980) - Eva man (due sessi in uno)  (1980) - Il falco e la colomba (1981) - Napoli Palermo New York, il triangolo della camorra (1981) - I carabbinieri (1981) - Turno di notte (1981) - I carabbimatti (1981) - La gorilla (1982) - Aces go places (1982) - Bruce Lee vive ancora (1982) - W la foca (1982) - Pierino colpisce ancora (1982) - Si ringrazia la regione Puglia per averci fornito i milanesi (1982) - Un jeans e una maglietta (1983) - Wild beasts - Belve feroci (1983) - L'allenatore nel pallone (1984) - Arrapaho (1984) - Killer vs. killers (1984) -  Pop corn e patatine (1985) - Fotoromanzo (1986) - La trasgressione (1987) - Professione vacanze (1987) - Strepitosamente... flop (1991) - Omicidio a luci blu (1991) - Breakfast with Dracula - Un vampiro a Miami (1993)











































































ARTICOLO INSERITO DAI BENEMERITI ZENDER E ANDYGX

Articoli simili

commenti (14)

RISULTATI: DI 14
    Markus

    27 luglio 2009 11:18

    E' stata una bella scoperta ed i "rallegramenti reali" sono d'obbligo!
    B. Legnani

    27 luglio 2009 22:31

    Bellissimo.
    Andygx

    28 luglio 2009 08:31

    La qualita' degli approfondimenti contenuti in questo sito e' sempre piu' elevata. Sinceri complimenti Zender !
    Ernesto

    28 luglio 2009 09:12

    Sono daccordo con quello che scrive Andygx; aggiungo pure che la professionalità con la quale vengono svolti certi lavori è davvero considerevole. Bravi tutti.
    Gaetano

    28 luglio 2009 09:14

    Complimenti a tutti, sito commovente!
    Ernesto

    28 luglio 2009 10:05

    Mi chiedevo se qualcuno abbia pensato di provare a entrare nella villa, naturalmente con tutte le forme di cortesia possibili.
    Zender

    29 luglio 2009 09:34

    Beh, che dire... Grazie a tutti, è stata una bella avventura. Entrare? Sì, forse è possibile. In realtà a me interessava soprattutto avere le foto degli esterni.
    Don Masino

    3 agosto 2009 15:23

    Meraviglioso anche questo! Le meritava tutte le tavole, sta mitica villa! alla faccia quanti film che ci han girato!
    Ruber

    28 gennaio 2012 19:42

    La villa apparteneva all' attore/007 Roger Moore, che la comprò diversi anni fa, usandola per qualche periodo, e la affittava a film e produzioni cinematografiche o di pubblicità. In seguito la vendette, non si sa per quanto tempo ne fù il proprietario. Ora la villa dovrebbe appartenere ad un tassista a capo di una associazione dei taxi romani, l'avrebbe pagata circa 5mld delle vecchie lire, e avrebbe restaurato la villa nella maniera in cui si vede oggi con il colore giallino alle pareti esterne. A conferma di questo sulla parete a lato del cancello d'ingresso si vede il cartello "3570" numero dei taxi, e nomignolo con cui il boss dei taxi romani si fa chiamare.
    Stefano63

    12 novembre 2015 09:33

    Nella villa è stato girato anche un altro film che non compare nell'elenco dove la villa appare in tutte le scene: "dove vai se il vizietto non ce l'hai"