LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 19/07/10 DAL BENEMERITO DUSSO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Dusso 1/01/13 16:18 - 1535 commenti

I gusti di Dusso

Tutto sommato un filmetto divertente con un protagonista che funziona: le notti le passa in discoteca come Travolta (immancabile in camera sua il poster della Febbre del sabato sera) ma di giorno vuole fare l'attore (molto divertente una sequenza su un set western), si innamora della bella Kerova, mentre il povero Crocitti è un regista che finirà non proprio bene travolto dai debiti nella parte leggermente più seria del film. Buon ritmo, discrete canzoni del periodo.

Herrkinski 17/10/14 03:40 - 5193 commenti

I gusti di Herrkinski

Spin-off di La febbre del sabato sera, da cui prende in prestito diverse situazioni e atmosfere; chiaramente siamo ben lontani dal modello di Travolta e il tutto è visto attraverso gli occhi dei tipici italiani col sogno dell'America, in questo caso degli aspiranti attori. Il lato danzereccio è inserito a random ed è la cosa più noiosa e superflua del film; il resto della storia, pur modesto, si lascia seguire senza troppi problemi, anche grazie a delle prove discrete del cast. Finale abbastanza buttato lì, come d'altronde il resto del film.

Il Dandi 30/07/19 15:43 - 1815 commenti

I gusti di Il Dandi

Come nella camera di Nico Giraldi c'è appeso il poster di Serpico, in quella di Tony Ferrante troviamo quello di Tony Manero: primo (e dopotutto migliore) sotto-Travolta italiano, nonché l'unico a ricalcare dal modello originale situazioni drammatiche (risse, droga, disagio da periferia e vertigini dall'altezza di un ponte) oltre a quelle discotecare. Simpatica la cialtrona descrizione del sottobosco cinematografico da cui gli stessi autori provengono (con punte degne di Oscar Pettinari). Peccato per un finale della serie è finita la pellicola...
MEMORABILE: Crocitti tossico; Il villaggio western di Cinecittà.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Il Dandi • 19/07/10 20:34
    Contratto a progetto - 1443 interventi
    Il film si segnala come il primo esempio di rip-off italiano de La febbre del sabato sera, seguito poi da Brillantina rock e da John Travolto da un insolito destino. Rispetto a questi altri sembra essere molto più raro, ma anche l'unico rip-off dei successi di John Travolta a rimanere ancorato ad un soggetto drammatico e non una parodia.
    Il regista Claudio Giorgi (Candido erotico, Un fantasma nel mio letto) si firma Claude Miller ma sceneggia col suo più abituale pseudonimo Claudio De Molinis, insieme a Montefiori/Eastman (che a sua volta recita pure).
  • Discussione Dusso • 1/01/13 16:08
    Segretario - 1621 interventi
    Il trailer Americano

    https://www.youtube.com/watch?v=l2igNdQThkg
  • Curiosità Dusso • 1/01/13 16:22
    Segretario - 1621 interventi
    Zora Kerova è accreditata con il suo vero nome "Zora Keer"
  • Curiosità Dusso • 1/01/13 16:33
    Segretario - 1621 interventi
    In una scena curiosa dove Crocitti cerca di parlare con un produttore, la sede è colma di locandine appese. In particolare si riconoscono "Porca società" e "Autostop rosso sangue":

  • Discussione Dusso • 1/01/13 18:38
    Segretario - 1621 interventi
    Zender ma esistono locandine di questo film con il titolo doppio? io metterei "La febbre americana" come titolo alternativo...
    Ultima modifica: 1/01/13 18:39 da Dusso
  • Discussione Zender • 1/01/13 18:44
    Consigliere - 43594 interventi
    Ok.
  • Musiche Lucius • 2/01/13 00:04
    Scrivano - 8319 interventi
    Direttamente dalla prestigiosa collezione Lucius, il 45 giri originale:

    Ultima modifica: 2/01/13 09:04 da Zender