La liceale, il diavolo e l'acquasanta

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Anno: 1979
Genere: commedia (colore)
Regia: [3e] Nando Cicero
Note: aka "La liceale il diavolo e l'acquasanta". Episodi: "paradiso andata e ritorno" (Guida), "Amore e manette" (Vitali), "Povero diavolo" (Banfi)
Numero commenti presenti: 23
Papiro: elettronico

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Come si può evincere dal titolo, un film diviso in tre episodi di diversa fattura: il primo (PARADISO ANDATA E RITORNO) è tremendo: Gloria Guida è una vergine devota decisa infine a sacrificare la sua virtù al produttore Tiberio Murgia per fare strada nel mondo del cinema. Il Paradiso, per difenderla, manda in suo aiuto l'angelo custode Claudio Saint-Just, un imbranato con la fissa del balletto moderno che con trucchetti alla MIA MOGLIE E’ UNA STREGA la salva dagli impicci. Un umorismo squallido, in mano a una coppia che recita qui tanto male da raggiungere livelli di trash assoluto. La Guida nemmeno si spoglia, danzando e cantando giusto per occupare spazio. Inguardabile!...Leggi tutto Un po' meglio si va con Alvaro Vitali brigadiere in AMORE E MANETTE, nel quale il nostro, per scortare il transessuale Ernst Thole, se lo porta ammanettato dappertutto, anche quando deve andare a letto con la moglie. Da ricordare il (volgarissimo) neonato che rutta e scoreggia, fa drizzare il pisellino e orina con getti da idrante. Vitali è più misurato del previsto e riesce a farsi apprezzare come comico, salvando in qualche modo una sceneggiatura maldestra. Ma il vero capolavoro è il conclusivo POVERO DIAVOLO, con un Lino Banfi strabordante, incontenibile. Per un patto col diavolo (Pippo Santonastaso) dovrà concederglisi carnalmente. Impossibile descrivere le vulcaniche improvvisazioni del comico pugliese: alle prese con un soggetto che offre numerosi spunti grossolani ma divertenti, li sfrutta tutti al meglio, strepitando come un pazzo. Uno di quegli episodi da antologia, da conservare gelosamente. Diretto da un Nando Cicero perfetto, deliziosamente becero e volgare, che evidentemente si è dedicato al meglio solo per questo finale.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

B. Legnani 23/03/07 22:10 - 4790 commenti

I gusti di B. Legnani

I primi due episodi sono semplicemente orridi. Quello con la Guida lascia stupefatti per l'assoluta inconsistenza. Quello con Vitali cerca di far ridere con trovate che anziché l'ilarità fanno venire due zebedei grossi così. Si salva un poco quello con Banfi, ma a condanna assoluta e irrevocabile già pronunciata con voce forte e chiara.

Il Gobbo 4/04/07 14:51 - 3011 commenti

I gusti di Il Gobbo

Film disomogeneo al di là della struttura, va però in gran crescendo: Cicero (notoriamente un cineasta estremista) comincia a carburare con il finale dell'episodio di Vitali e si scatena con l'episodio conclusivo, nel quale disintegra in pochi minuti un fondamentale topos letterario con anarchica grevità (ruolo della vita per Pippo Santonastaso). Un frammento da salvare per i posteri. La visione riacutizza il dolore per l'immatura scomparsa di Banfi buonanima, rimpiazzato da un orrendo clone.

Fabbiu 13/04/07 19:33 - 1957 commenti

I gusti di Fabbiu

Il primo episodio è trash al massimo con una trama molto infantile, scene assurde e Claudio Saint Just abbastanza espressivo in volto ma incapace di reggere la scena (per non parlare della Guida in una interpretazione penosa). Si salva solo Tiberio Murgia, per quel poco che appare. Il secondo episodio è piacevole, a tratti stupido a tratti interessante, con Vitali in una interpretazione insolita. Il più valido è senza dubbio il terzo episodio, con Banfi magnifico e soprattutto Santonastaso nei panni del diavolo, incredibilmente comico!

Undying 16/04/07 02:40 - 3839 commenti

I gusti di Undying

Nando Cicero gira con la mano sinistra (il che è tutto un programma) conferendo un senso di inconsistenza al primo episodio (sorretto miseramente dalla bellezza della Guida), di vuoto al secondo (con un Vitali - termine proprio - INDIGERIBILE), e di sufficienza al Povero Diavolo: sfruttando la mimica e la capacità di un Banfi mattatore, sorretto dignitosamente da Pippo Santo(Nomen Omen)nastaso. In conclusione un film misero: sia per consistenza economica, sia per contenuto, sia per comicità.

Ciavazzaro 13/02/09 21:53 - 4766 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Se volete vedere questo film saltate direttamente i primi due episodi e andate a vedere l'ultimo: "Povero diavolo" con Banfi. Il primo episodio è davvero senza consistenza, inutile (c'e Murgia, l'unico che recita), il secondo è insufficiente e volgarotto (da guardare il finale con Baccaro). L'ultimo invece è davvero ottimo: Banfi istrionico che vuol fare un patto col diavolo Santonastaso ma imparerà che bisognerà leggere bene i contratti (rischio di pagamento anale!). L'unico episodio da vedere.
MEMORABILE: Banfi si traveste come la suocera per farsi possedere da Santonastaso!

Renato 15/02/09 17:02 - 1595 commenti

I gusti di Renato

Tre episodi diseguali, che nel complesso restituiscono un film solo sufficiente. Il peggiore è quello con Alvaro Vitali, qui particolarmente spento, al punto di farsi rubare la scena da Ernest Thole. Surreale la parte con la splendida Gloria Guida, ma di risate se ne fanno pochine. Va di lusso invece con Banfi, che con Santonastaso dà vita a dei momenti molto divertenti. Come sempre con Cicero, la cura formale è un miraggio.

Herrkinski 24/09/09 18:07 - 5304 commenti

I gusti di Herrkinski

Discreta commedia ad episodi, decisamente pudica rispetto ad altri esempi del periodo. Il primo segmento è tremendo, troppo lungo e infantile, con una Guida incolore e Saint-Just inguardabile. Un po' meglio l'episodio di Vitali, che non brilla ma regala qualche momento gradevole, specialmente il finale. Il migliore resta quello con il mitico Banfi, che come sempre fa ridere con le sue trovate e il suo modo di fare emicranico, coadiuvato da un simpatico Santonastaso e da una storia grossolana ma pur sempre comica. **
MEMORABILE: Vitali in Paradiso, disturbato dall'arrivo di una volante della polizia che gli consegna il pericoloso Sal Baccaro!; le imprecazioni di Banfi.

Vstringer 5/11/09 23:54 - 349 commenti

I gusti di Vstringer

Male il primo episodio: non incide la Guida, purtroppo incide (nel male) Saint-Just, Murgia porta a casa l'ingaggio. Maluccio il secondo episodio: Vitali è al minimo sindacale, Thole fa il possibile, l'insieme è più stupidino che scialbo. Benissimo il terzo episodio, rivisitazione faustiana in salsa pecoreccia: un Banfi in gran forma duetta in modo irresistibile col diavolo Santonastaso. Cameo di Sal Baccaro nell'episodio di Vitali.

M.lupetti 26/01/10 09:50 - 58 commenti

I gusti di M.lupetti

Tris di episodi alquanto scadente per un regista decisamente più a suo agio col pecoreccio sfrenato (vedi Soldatesse) che con questi prodotti "intermedi" che necessiterebbero di un minimo di idee e di qualche trovata divertente. Dal punto di vista comico è salvabile solo il terzo episodio, con un buon Lino Banfi, dal punto di vista estetico è invece passabile solo il primo, con Gloria Guida in grande spolvero che nonostante la brevità del tempo a disposizione (una ventina di minuti) ci mostra di tutto e di più. Non fondamentale.

Homesick 27/02/10 09:28 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Tre episodi con destinazione Paradiso e Inferno. Il primo - l’unico senza volgarità – è lasciato tutto alla bellezza quasi pudica della Guida, ballerina di danza moderna alle prese con il suo imbranato angelo custode (l’altrettanto imbranato Saint-Just, al secolo Alberto Ercolani); nel secondo, fradicio del peggior repertorio scatologico, c’è qualche duetto divertente tra Vitali e Thole; chiude infine Banfi che in coppia con Santonastaso dà vita ad un’originale ma ripetitiva variatio dei patti demoniaci. Solo per i fan dei tre protagonisti.

Pinhead80 25/03/10 11:12 - 4008 commenti

I gusti di Pinhead80

Diviso in tre episodi, questo filmaccio non riesce praticamente mai a suscitare una vera risata. Il primo episodio è inqualificabile per la sua bruttezza, nel secondo e nel terzo si va un po' meglio, ma né Vitali né Banfi riescono a risollevare un film povero di idee.

Ianrufus 11/09/10 07:55 - 139 commenti

I gusti di Ianrufus

L'unico commento possibile a questa porcheria di film è in realtà un ricordo del cabarettista Ernest Thole, morto a soli 35 anni per un ictus. Proprio in quel periodo si stava riaffacciando sulla scena con una certa fatica (comparsate nel Drive-In) dopo aver toccato un certa notorietà con la mitica trasmissione "Non stop": ero bambino quando il suo personaggio di omosessuale, attaccato al telefono come un clone della Franca Valeri, faceva sorridere ed incuriosire adulti e bambini. A suo modo era una novità. Che tristezza vederlo qui...

Giùan 13/07/11 16:13 - 3054 commenti

I gusti di Giùan

La liceale: sorta di spin off edulcorato della saga della nostra adorata sempiterna studentessa Gloria che, una volta tanto, si dedica più alla danza che a spogliarsi con malcelato pudor. L'acquasanta: dal duetto Vitali poliziotto/Thole omosessuale ci si poteva aspettar di più e invece i due son (quasi) misurati e Cicero pare trattenersi. Il diavolo: degno di una screwball comedy greve e incontenibile, col nostro Grande Nando che scioglie le briglie a Banfi (mai così compiuto nel suo personaggio) e Sa(tana)ntonastaso, perfetto adoratore del retto.

Nando 10/02/12 00:42 - 3496 commenti

I gusti di Nando

Commediaccia ad episodi che evidenzia il pecoreccio all'ennesima potenza. Nel primo episodio una conturbante Guida non salva la vacuità della narrazione. Nel secondo la volgarità regna sovrana con un Vitali inconsistente. Nel terzo Banfi parte bene ma nello sviluppo si scade miseramente. Inutile.

Gabrius79 28/08/13 18:56 - 1208 commenti

I gusti di Gabrius79

Commedia scollacciata divisa in tre episodi: il primo con Gloria Guida è decisamente noioso e banale e si finisce per sbadigliare; il secondo con Vitali è un po' meglio, con risatine sparse qua e là; il terzo e decisamente il migliore è con un ottimo Lino Banfi alle prese col diavolo: in particolare l'inizio dell'episodio è molto allegro e scoppiettante.

Mco 29/12/13 16:06 - 2159 commenti

I gusti di Mco

Disarmante e pressoché indifendibile. Pur amando i dettami del cinema bis e tris di casa nostra si stenta a salvare qualcosa in un'accozzaglia di volgarità scarsamente divertenti, frutto tra l'altro di un plot ignobile anche per la categoria. Tacciamo sul primo e soprassediamo sul secondo episodio, ma Banfi che rischia il suo popò innanzi al diavolo Santonastaso fa riflettere. Davvero si riesce a (sor)ridere vedendo una gara a chi evacua prima o ammirando soggetti che proteggono l'integrità del didietro? Triste.

Minitina80 12/09/16 19:50 - 2408 commenti

I gusti di Minitina80

Tre episodi piuttosto risibili per contenuti e pretese. Non basta la bellezza della Guida per salvare l’episodio dall’anonimato, anche se ha il pregio di non scadere nella volgarità più becera e greve, tipica di Cicero. Brutto anche il capitolo che vede come protagonista Vitali, alle prese con i soliti equivoci a sfondo sessuale privi, però, di mordente. Banfi si trova immerso in un soggetto ignobile, eppure con la solita verve che gli appartiene strappa qualche tiepida smorfia di compiacimento.

Faggi 7/01/17 00:59 - 1509 commenti

I gusti di Faggi

Non si ride mai. Raramente si sorride, ma come per un riflesso condizionato. Il primo episodio è più balordo che bizzarro (la presenza della Guida è il solo motivo di interesse). Il secondo è una boiata (e non c'è altro da aggiungere). Il terzo gioca la carta dell'esuberanza banfiana ma perde la partita. Tutto l'ambaradan è definibile come insipido (e a tratti terrificante) trash.

Pessoa 16/01/19 16:42 - 1242 commenti

I gusti di Pessoa

Commedia a episodi accomunati da una trama banale e una sceneggiatura molto carente. Il primo (*) è assolutamente insalvabile, il secondo (*!) strappa qualche risata a denti stretti per l'intesa fra Thole e Vitali mentre il terzo (**!) può contare su un Banfi in forma che improvvisa molto e rende con mestiere l'episodio piú che guardabile, grazie anche a un simpatico Santonastaso. L'esperta regia di Cicero garantisce i giusti movimenti di macchina e sopperisce come può alla scarsità di mezzi. I cultori del genere possono dargli un'occhiata.

Geppo 11/09/19 19:55 - 288 commenti

I gusti di Geppo

Commedia sexy brillante composta da tre episodi. Dirige il Maestro Nando Cicero che forse con questo film voleva sperimentare un altro tipo di commedia. L'esperimento però non è del tutto riuscito: i primi due episodi (il primo con Gloria Guida e il secondo con Alvaro Vitali) sono una profonda delusione, banali, privi di comicità e di struttura. Poi arriva il terzo episodio con Lino Banfi e Pippo Santonastaso, che in poche parole vale tutto il film: qui si ride sul serio. 2 pallini ma solo per l'episodio meraviglioso con Lino Banfi.
MEMORABILE: Banfi riceve a casa il pizzicagnolo "Mariuccio"; Banfi e il patto col diavolo.

Rufus68 21/10/19 23:47 - 3155 commenti

I gusti di Rufus68

Tremendo. Da zero pallini l'inconsistente episodio iniziale con un Saint Just simpatico come un calcio negli stinchi; da monopallino il secondo che nemmeno l'Alvaro nazionale riesce a risollevare dalle secche dello sketch televisivo (la macchietta di Thole); infimo quello con Banfi che, però, riesce almeno a inanellare qualche impennata delle sue. Un nadir sconsolante.

Noodles 26/01/20 13:37 - 956 commenti

I gusti di Noodles

Commedia sexy a episodi per nulla riuscita. Alvaro Vitali, Gloria Guida e Lino Banfi separati non rendono come quando sono uniti, la mancanza di una spalla degna nei tre episodi si sente. Inoltre il primo episodio è totalmente inutile, il secondo ha un Alvaro Vitali sottotono e il terzo è senz'altro il migliore, ma anch'esso non convince appieno. In generale non si ride: sono veramente poche le gag decenti. Deludente.

Siska80 6/05/20 19:56 - 855 commenti

I gusti di Siska80

La qualità del film migliora di episodio in episodio: il primo, sebbene sia poco divertente, ha una sua fresca, piacevole ingenuità che oggi risulta spiazzante; il secondo (che vede Vitali nel ruolo del siciliano opportunista) presenta alcune gag azzeccate e un finale surreale ma originale; il terzo, seppure a tratti pecoreccio, è davvero esilarante grazie allo scatenato Banfi, particolarmente in forma.
MEMORABILE: Il ragazzo grande e grosso che sviene dopo una iniezione fattagli dalla moglie di Lino.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Undying • 5/09/09 08:28
    Scrivano - 7629 interventi
    Doppia bugia nella frase di lancio del film, che così recitava:

    "Gloria Guida, la liceale maliziosamente sexy, in coppia con l'indiavolato Lino Banfi."

    Bugia n. 1 - cifrare curiosità precedente
    Bugia n. 2 - Banfi e la Guida non compaiono mai assieme, essendo protagonisti di due diversi episodi...
  • Discussione Ciavazzaro • 12/09/09 12:05
    Scrivano - 5612 interventi
    Doppiaggio

    Maria Luisa Serena e' doppiata da Noemi Gifuni
  • Discussione R.f.e. • 7/10/09 21:18
    Call center Davinotti - 854 interventi
    Doppiaggio: S.A.S.

    I due incaricati allo smistamento "angeli" sono doppiati rispettivamente da Giulio Platone e - quello coi baffi, con accento emiliano - da Gianni Musy.

    Tiberio Murgia "credo" sia doppiato da un quasi irriconoscibile Gino Pagnani.
    Ultima modifica: 7/10/09 21:19 da R.f.e.
  • Musiche Ciavazzaro • 29/10/09 12:03
    Scrivano - 5612 interventi
    Nella scena in cui la Guida si trova nel bagno si sente la musica principale di Play Motel.
  • Homevideo Geppo • 19/11/09 12:07
    Addetto riparazione hardware - 4018 interventi
    Per gli amanti delle CVR:
    Ecco la rara fascetta VHS CVR cartonata di "La liceale, il diavolo e l'acquasanta" direttamente dalla Geppo Collection.

    Ultima modifica: 19/11/09 12:09 da Zender
  • Homevideo Rogerone • 3/12/13 20:01
    Galoppino - 178 interventi
    Non possiedo il Dvd RaroVideo, la cover dichiara formato letterbox, ma di solito capita invece che venga presentato in anamorfico.
    Qualcuno che lo possiede mi può rispondere?

    se è letterbox evito di acquistarlo
  • Homevideo Geppo • 3/12/13 20:26
    Addetto riparazione hardware - 4018 interventi
    Rogerone ebbe a dire:
    Non possiedo il Dvd RaroVideo, la cover dichiara formato letterbox, ma di solito capita invece che venga presentato in anamorfico.
    Qualcuno che lo possiede mi può rispondere?

    se è letterbox evito di acquistarlo


    Letterbox... letterbox purtroppo.
  • Homevideo Motorship • 3/12/13 22:56
    Fotocopista - 274 interventi
    Purtroppo questo film esiste solo nella versione letterbox: infatti preferisco registrarlo nei passaggi tv(anche se devo dire che, episodio di Banfi a parte, questo film non mi piace affatto.)piuttosto che spendere i soldi per un DVD formato letterbox.
    Ultima modifica: 3/12/13 22:57 da Motorship
  • Homevideo Rogerone • 4/12/13 12:44
    Galoppino - 178 interventi
    vale anche per me infatti, dei letterbox non so più cosa farmene. A questo punto aspetto un passaggio televisivo (spero integrale) per registrarlo, impostandolo nell'aspect ratio corretto.

    Un ultima cosa : per restare in universo Gloria, la Raro presenta Quell'età maliziosa in anamorfico, ma (leggendo sulle cover) anche Peccati di gioventù e Il solco di pesca sono ahimè letterbox, confermate? mentre per La Novizia la cover segnala un letterbox, ma in realtà il film è presentato in anamorfico.
  • Musiche Carlitos • 18/08/19 11:10
    Galoppino - 54 interventi
    Oltre che al tema principale di Play Motel durante la scena in cui La Guida è nella vasca da bagno, nella pellicola troviamo anche nei titoli di testa Go Dance cantata da Billy Moore (1979) su etichetta EMI. Il brano accompagnerà i titoli di testa anche nel film Trhauma di Gianni Martucci (1979)