LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

(ULTRA BABY VINTAGE COLLECTION) Veramente un film coi fiocchi, per essere un semplice prodotto da consumare e dimenticare in poco tempo (come gran parte dei film di Corbucci). A un Johnny Dorelli simpatico e invadente come non mai corrisponde un Paolo Villaggio in forma smagliante, forse in una delle sue ultime grandi apparizioni. Aiutato anche dal fatto di poter finalmente esprimersi col “suo” accento genovese, Villaggio riesce per una volta a disegnare un personaggio relativamente diverso da quelli da lui solitamente interpretati: non più un perdente perennemente costretto alla balbuzie a causa della sua incapacità di reagire (anche se spesso non può evitare totalmente l'uso di “disastrosi”...Leggi tutto luoghi comuni ormai troppo radicati nel Villaggio attore). Più di una volta lo sentiamo sfogarsi ad alta voce, urlare per difendere il proprio denaro (atteggiamento facilmente riconducibile all'indole genovese) o il proprio amore per la sorella “falsa” di Dorelli: una performance sopra le righe che sembrerebbe voler ribadire le sue innate capacità comiche troppo spesso sacrificate in nome di una stupida volontà da parte dei registi di fargli conservare la medesima maschera per ogni personaggio (e non si parla solo di Fantozzi o Fracchia). Villaggio sembra qui tornato ai tempi d'oro del simpatico SIGNOR ROBINSON (non per niente il regista è lo stesso) o di SISTEMO L'AMERICA E TORNO. Lo stile di Corbucci è inconfondibile: dalle moderne musiche di sottofondo a un'ottima direzione di tutti gli attori per arrivare a una storia che prosegue senza momenti morti e noiosi grazie anche a un ottimo montaggio (curato dal celebre fratello di Mastroianni).
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Markus 16/05/16 14:43 - 3232 commenti

I gusti di Markus

Strana coppia per una commedia dal facile intrattenimento: Dorelli (qui in un duplice ruolo; anche en travesti) tiene botta con il suo innato charme; Villaggio, invece, replica il suo personaggio fantozziano di sempre. Nella consueta formula del road-movie si consuma una vicenda che, specialmente nella prima parte, assicura ritmo e più di un compiaciuto ghigno corroborato da una certa aria internazionale e la sensazione di assistere a un film per l’epoca ricco. Qualche evitabile lungaggine nel secondo tempo.

Renato 27/02/08 16:19 - 1513 commenti

I gusti di Renato

Una discreta commedia, forse un po' lunga, ma piuttosto divertente. Villaggio non fa altro che riprendere il suo personaggio fantozziano caricandolo di un accento smaccatamante genovese, che di solito evitava. Qua e là qualche lungaggine e le musiche sono tremende, ma tutto sommato il film si lascia vedere. Ottimo il finale.

Gugly 29/02/08 14:00 - 1010 commenti

I gusti di Gugly

Accoppiata riuscita non benissimo, ma vedibile: da una parte Dorelli che con l'aria da buono si dimostra invece un viscido che non esita di fronte a nulla, dall'altra Villaggio nei soliti panni del poveraccio che finalmente riesuma il Fantozzi originale con l'accento dovuto. Divertente per una serata scacciapensieri. Viva Sciaccanuga!

Ciavazzaro 3/03/08 14:25 - 4754 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Divertente commedia italiana che può contare sull'insolita coppia Dorelli (che però si impegna pochissimo, tranne quando si traveste da donna) e Villaggio (qui al suo meglio in accento genovese). Nel cast ci sono pure il "superdotato" poliziotto Adriano Pappalardo, la Laurito moglie che cornifica, la bella Marilda Donà che ci mostra anche le chiappe e un piccolo ruolo per la Pozzi.
MEMORABILE: Tutti i momenti con Villaggio.

Herrkinski 3/08/08 20:07 - 4969 commenti

I gusti di Herrkinski

Abbastanza divertente. L'inedita coppia Dorelli-Villaggio dimostra di funzionare, ed entrambi cercano parzialmente di distaccarsi dai loro personaggi più famosi aggiungendo alcuni tocchi particolari alla loro interpretazione. La vicenda dopo un po' comincia a diventare un po' ripetitiva, ma tutto sommato il film viene riscattato dal bel finale. Non imprescindibile, ma comunque una commedia inedita e che offre qualche spunto diverso dal solito.

Galbo 5/08/08 06:01 - 11314 commenti

I gusti di Galbo

Discreta commedia diretta da Sergio Corbucci che parte da uno spunto piuttosto collegato all'attualità politica e sociale (al centro della trama un industriale faccendiere in bancarotta). Molto bravo Dorelli nei panni del viscido ed ambiguo protagonista; più convenzionale e legato ai suoi precedenti il ruolo di Paolo Villaggio. Il film ha un ritmo discreto che il regista mantiene per quasi tutta la durata; non un capolavoro ma godibile.

Cangaceiro 1/09/08 22:21 - 982 commenti

I gusti di Cangaceiro

La storia è poco più che un pretesto per lo scalcinato peregrinare dei due protagonisti guidati con sufficienza da Sergio Corbucci. Villaggio sfodera la sua simpatica parlata genovese a denti stretti e Dorelli, che non mi è mai piaciuto più di tanto, riesce a caratterizzare bene il finanziere in malora. Entrambi quindi se la cavano benino ma sembrano avere poca convinzione, irretiti da un copione scialbo. Divertenti i tic e le movenze di Pappalardo.

Schramm 23/09/08 12:12 - 2412 commenti

I gusti di Schramm

A qualcuno piace tiepido. Dorelli in salsa Tootsie credibile quanto un asino volante sfrutta un Villaggio tassinaro servile, boccalone e fantozzaro (con un che di gabibboso più marcato che mai) alle solite e stolide sue. Ritmo comico pari alla sensualità di una ghianda, dinamica interna decaffeinata, una trovatella (ché il film pare orfano di regia e sceneggiatura) da nulla tirata in 105' di tautologia spinta. Filmaccio di un Corbucci ormai agli sgoccioli, senza brio, senza presa, in cui non si inarca il labbro in un mezzo sorriso manco una volta. Porcheria fotonica.

Pigro 25/11/08 10:53 - 7704 commenti

I gusti di Pigro

Losco faccendiere e sprovveduto tassista insieme in viaggio per sistemare i traffici del primo. Filmetto senza pretese, ma con una storia originale costruita su misura per i due protagonisti: Dorelli, che qui si esibisce anche "en travesti", e Villaggio impegnato nella sua solita tipologia di personaggio. Qualche battuta, qualche gag, ritmo piacevole. Si può vedere.

Puppigallo 27/11/08 20:31 - 4487 commenti

I gusti di Puppigallo

Commedia modello montagne russe, ovvero, si passa da buoni momenti, che strappano un sorriso, a boiate, soprattutto quando entra in scena Dorelli vestito da donna (stanca in fretta), o quando Villaggio (Sciaccaluga) si Fantozzizza (qui è molto più spiritoso quando parla in genovese). A un certo punto, si ha l'idea che la pellicola potesse essere decisamente più corta, evitando il ripetersi dei troppi, lui e lui, lui e lei che è lui e via così. Ma bisogna ammettere che è stato fatto anche di peggio e che alcune situazioni sono divertenti (Villaggio e le valigie. Villaggio vs tedeschi).
MEMORABILE: Dorelli, vestito da donna, a Villaggio: "Io e mio fratello siamo gemelli. Ma lui è più giovane, perchè è uscito dopo". E Villaggio: "Da dove?".

B. Legnani 30/11/08 14:52 - 4675 commenti

I gusti di B. Legnani

Decisamente brutto. Villaggio fracchieggia in modo insopportabile. Dorelli è il solito gran signore, ma quando si veste da donna contribuisce, non per colpa sua, ad affossare il film. Più che la Pozzi (che parla con la sua voce) si ricorda il bel musetto (e non solo quello) di Marilda Donà. Ultimo film di Franco Ressel (il notaio lussemburghese).
MEMORABILE: Il marmo carrarese di Marilda meranese.

Zender 11/01/09 20:01 - 275 commenti

I gusti di Zender

Un film che piace soprattutto per la figura di Villaggio, che si riappropria del suo genovese e indovina il personaggio, dandogli uno spessore e un'umanità impensabili (pur rimanendo ancorato a molte gag fantozziane risapute). Certe sue "tirate" in taxi sui poveri e onesti lasciano il segno. Più anonimo il doppio personaggio di Dorelli, ma la regia svelta di Corbucci riesce a tappare le falle. Meglio la prima parte, perché l'ultima, tra elicotteri e raid mafiosi (il solito Sal Borgese), rallenta. Buona e verace la coppia Laurito/Pappalardo.
MEMORABILE: Sciaccaluga tenta di interpretare servilmente i monosillabi siculi del minacciosissimo boss Sal Borgese.

G.Godardi 7/07/09 17:13 - 950 commenti

I gusti di G.Godardi

Commedia on the road girata "velocemente", che anticipa Tangentopoli. Corbucci non ha certo la mano leggera e in certi punti è volgarotto (vedi il "pacco" posticcio di Pappalardo), ma è indubbiamente divertente. Fa piacere vedere Dorelli in forma per una delle sue ultime sortite al cinema. Villaggio funziona molto di più quando fa il genovese puro che quando si mette a fantozzeggiare. Alcuni passaggi sono un po' illogici, così come il finale è troppo forzato. Comunque si lascia guardare.

Daidae 30/07/09 01:17 - 2720 commenti

I gusti di Daidae

Non sono un grande fan di Dorelli, ma qui se la cava egregiamente, accoppiato al mostro sacro del genere comico italiano Anni Ottanta, Paolo Villaggio. Commedia divertentissima, con un finale a sorpresa, un film che nonostante l'età riesce a divertire ancora oggi e che anzi surclassa le mediocri commedie del 2000.

Cristian 18/07/10 10:40 - 27 commenti

I gusti di Cristian

Film con coppia insolita Villaggio-Dorelli abbastanza riuscito. Il nostro mitico Villaggio, icona di uno stile di vita mediocre alla Fantozzi (in questo caso un riuscitissimo tassista con godibile parlata genovese) e un Dorelli double-face affarista e un po' donna... Il film ha un suo ritmo, si fa seguire e il finale sarà la rivincità per chi nella vita ha sudato veramente... Buono anche il resto del cast.
MEMORABILE: La mitica Renault 11 di Sciaccaluga che ne passa di tutti i colori.

Dengus 17/03/11 22:09 - 349 commenti

I gusti di Dengus

Ottima questa inedita coppia Villaggio-Dorelli, dove gli attori sono ben assortiti; un Villaggio diverso dal clichè Fantozziano che dà al suo personaggio quella genovesità che raramente purtroppo ha esibito nella sua carriera; ottimo anche Dorelli, meno comico ma ben calato nel suo personaggio; da bambino mi faceva impazzire la scena in cui la Renault 11 gialla taxi di Villaggio entrava in una carrozzeria cambiando colore immediatamente! Film divertente, soprattutto il finale, dove si capovolge la situazione a favore di Villaggio.
MEMORABILE: La Renault 11 che da gialla diventa grigia!

Siregon 13/08/11 23:40 - 353 commenti

I gusti di Siregon

Fantastico. Uno dei migliori di Villaggio che nel ruolo del tassista genovse regala una delle sue interpretazioni migliori, senza il consueto pilota automatico del Ragionier Fantozzi. Funziona l'inedita coppia con Dorelli, bravissimo ed incisivo nel ruolo del finanziere senza scrupoli. Scorre senza punti morti la storia, diverte, commuove in qualche spunto di critica sociale che è ancora oggi attuale.

Jandileida 7/03/12 21:04 - 1237 commenti

I gusti di Jandileida

Commedia di casa nostra tutta basata sull'incontro tra le comicità di un Dorelli in parte e di un Villaggio che dà il meglio quando non si appiattisce sul consunto registro Fantozzi/Fracchia (succede poco purtroppo). In fin dei conti la storia è abbastanza prevedibile ma riesce comunque a regalare un discreto intrattenimento. La lunghezza spropositata per un copione cosi esile finisce tuttavia per appesantire una pellicola più che onesta e dal buon ritmo. Corbucci va di mestiere. Niente di eccezionale ma un buon modo per rilassarsi a fine giornata.

Liv 25/07/12 15:57 - 237 commenti

I gusti di Liv

La regia è del tipo "annamo che devo fa n'artro firm". La recitazione di Dorelli è la sua solita (infelice la versione femminile), quella di Villaggio è insolitamente fresca e non ripetitiva. Credo che la farsa si salvi guardandola quando proprio non si ha di meglio da fare, godendosi le scenette, che sono spesso ben architettate e non facendosi troppe domande, come quando eravamo bambini. Film di viaggio e d'avventura, si salva per la varietà delle situazioni che si vengono dipanando. Ben dosato il grottesco, che è certo il lato più godibile.

Luchi78 11/09/12 14:51 - 1521 commenti

I gusti di Luchi78

Uno dei film comici più riusciti di quegli anni; merito di un Dorelli in forma strepitosa che interpreta un duplice ruolo, spalleggiato da un buon Villaggio che nonostante l'accento genovese non riesce completamente a sdoganarsi dagli atteggiamenti fantozziani. Ottimo il ritmo, molte gag divertenti, finale scontato dall'impronta vendicativa che però ci sta tutto.
MEMORABILE: L'entrata in casa di Villaggio che trova moglie ed amante avvinghiati l'un l'altro: lui è Pappalardo che si presenta con un pacco enorme...

124c 5/11/12 17:22 - 2756 commenti

I gusti di 124c

Strano il duo Johnny Dorelli/Paolo Villaggio: non avevano fatto coppia prima e non l'hanno rifatta in seguito. Eppure questo film è molto divertente, sopratutto perché permette di riassaporare il Johnny Dorelli trasformista che, indirettamente, fa il verso a Dustin Hoffman di Tootsie. Quanto a Paolo Villaggio, che rispolvera tutta la sua genovesità con il taxista Sciaccaluga, risulta più del "solito" Fantozzi. Sergio Corbucci si diverte a dirigere un simpatico fumetto alla Disney, con due attori veramente in forma. Comparsa di Moana Pozzi.
MEMORABILE: Dorelli: "Mi porti a Milano!" Villaggio: "Piazza o via?"

Rambo90 26/01/14 18:34 - 6276 commenti

I gusti di Rambo90

Villaggio e Dorelli per l'unica volta insieme, diretti dal bravo Corbucci che riesce, su una storia a dire il vero appena abbozzata, a creare uno spettacolo divertente. I travestimenti di Dorelli uniti alla parlata genovese di Villaggio e a vari spostamenti di ambiente funzionano, con battute che vanno spesso a segno e un discreto ritmo. Simpatico.

Gabrius79 28/06/14 00:54 - 1183 commenti

I gusti di Gabrius79

L'insolita coppia Dorelli-Villaggio ci delizia con una commediola on the road piuttosto gradevole, anche se i due si ripetono nei soliti canovacci a loro congeniali. Se non altro si ride con le gag di Villaggio (sempre sul filone fantozziano). Diciamo che con un miglior lavoro sulla sceneggiatura si sarebbe assistito a uno spettacolo più entusiasmante.

Motorship 23/07/14 17:06 - 567 commenti

I gusti di Motorship

Commedia abbastanza altalenante ma nel complesso simpatica. La storia del film è abbastanza originale e interessante, anche se avrebbe meritato una sceneggiatura meno acquosa (evitando scene come il travestimento di Dorelli). Comunque il film regge discretamente e il finale mi è piaciuto davvero molto. La coppia inedita Dorelli-Villaggio funziona molto bene, anche se è il genovese a prevalere grazie a un ruolo migliore e a un accento genovese mai adoperato prima. Non male.
MEMORABILE: La Renault 11 di Villaggio che subisce di tutto; Dorelli: "Mi porti a Milano", Villaggio: "Piazza o via?

Ultimo 11/08/14 10:06 - 1336 commenti

I gusti di Ultimo

Commedia "on the road" anni 80 in cui per la prima volta recitano assieme Villaggio e Dorelli ottenendo un buon risultato: il film funziona, sopratutto per merito di una trama ben costruita e di un Paolo Villaggio in grande forma, che regala un mix di siparietti comici accompagnati da un più marcato accento genovese (in stile ragionier Fracchia). Inferiore ma discreta la prova di Dorelli. Nel complesso merita tre pallini.

Panza 13/09/15 16:27 - 1487 commenti

I gusti di Panza

Villaggio ripesca le movenze fantozziane per l'ennesima volta (gli ansimi, "i diti" schiacciati nella portiera, il cibo rubato di nascosto, i congiuntivi) affiancato da un Johnny Dorelli abbastanza in forma che fa bene il compito di spalla. Purtroppo la commedia è spesso stanca lasciando l'impressione di un prodotto poco ispirato che diverte solo nel repertorio di Villaggio, usurato ma ancora con qualche freccia nella faretra. Breve apparizione per Moana Pozzi.

Pessoa 8/08/17 12:42 - 1094 commenti

I gusti di Pessoa

Simpatica commedia di Corbucci che si tiene in piedi solo grazie alla bravura dei due protagonisti, coadiuvati da buoni comprimari (Pappalardo, la Laurito, Ressel). Molte idee della trama sono riciclate dal primo episodio di Pappa e ciccia dell'anno prima, ma senza la straordinaria verve di Banfi la storia funziona poco. Villaggio ha qualche buono spunto fuori dal solito personaggio fantozziano (che ripropone comunque anche in questo film). La confezione è più che buona, con impiego di mezzi e regia attenta e strappa diverse risate. Discreto.
MEMORABILE: Il bacio con la lingua; L'esplosione dell'auto di Borgese che sembra presa da un poliziottesco; Il riscatto finale di Villaggio.

Il Dandi 2/02/19 03:01 - 1732 commenti

I gusti di Il Dandi

Farsa demodé (in pratica una spudorata riscrittura corbucciana di A qualcuno piace caldo) con un Villaggio che ormai non riusciva più a imporsi a sufficienza nei ruoli extra-fantozziani, una sprecata Laurito baffuta e un Dorelli che grazie alla sua febbrile eloquenza salva metà film finché resta nei suoi panni abituali, ma che poi risulta il più desolante di tutti quando si sdoppia nel personaggio en travesti della falsa gemella. Piuttosto simile a Com'è dura l'avventura, cioè bruttino.
MEMORABILE: La scena del casinò.

Modo 27/09/19 11:59 - 816 commenti

I gusti di Modo

Tra le varie commedie degli anni '80 questa, nella sua semplicità, è una delle migliori. Paolo Villaggio e Johnny Dorelli sono in sintonia e regalano momenti di genuino divertimento. L'attore genovese parla il suo dialetto come quasi mai avevamo visto mentre Dorelli imprenditore nell'incipit strizza l'occhio al vecchio amato presidente della Sampdoria Paolo Mantovani (amatissimo dai tifosi della Samp). Cameo della Pozzi a inizio film.

Deepred89 4/06/20 14:29 - 3259 commenti

I gusti di Deepred89

Commedia on the road decisamente non riuscita, tutta basata su un meccanismo (il cinico che ripetutamente frega l'ingenuo) che dopo dieci minuti viene già a noia. Dorelli professionale ma impotente di fronte allo scarso appeal del suo personaggio, Villaggio che, eccetto qualche curiosa uscita con accento genovese nei rarissimi momenti di rinsavimento, ricicla per l'ennesima volta il suo Fantozzi. Comicamente spentissimo, regia di routine, finale catartico non malvagio ma che sa di posticcio. Anche la colonna sonora firmata La Bionda stavolta delude.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Markus • 13/10/08 20:14
    Scrivano - 4788 interventi
    by milleniumstorm, esce in dvd (con cover orrida) questo bel filmozzo: http://www.bow.it/Film_DVD/74849/A_Tu_Per_Tu.html
  • Homevideo Zender • 13/10/08 20:37
    Consigliere - 43818 interventi
    Ottimo! Era una vita che aspettavo di rivederlo!
  • Homevideo Markus • 14/12/08 21:21
    Scrivano - 4788 interventi
    comprato oggi il dvd, ma era meglio se non lo facevo, poichè la millenium storm, ha riversato una lurida vhs piena di peli e sbavature su dvd...
  • Discussione Franz • 14/11/09 08:14
    Galoppino - 220 interventi
    Vi risulta che tale Tracy Freeman, che compare accreditata nel cast di attori, sia niente meno che Tracy Spencer? La cantante famosa negli anni 80 avrebbe anche recitato, secondo Wikipedia, a inizio carriera in un paio di film, in 'A tu per tu' e pure ne 'L'allenatore nel pallone'. Nel secondo non me la ricordo proprio (del resto le bellezze mulatte non scarseggiano in quella pellicola!), mentre nel primo potrebbe forse essere la ragazza che, assieme all'altra presenza femminile bianca, allieta le notti del ricco Dorelli nel suo splendido yacht? Attendo lumi, grazie :-)
  • Discussione Galbo • 14/11/09 08:15
    Gran Burattinaio - 3745 interventi
    la scheda su wikipedia non pare lasciare dubbi sul fatto che siano la stessa persona
  • Discussione B. Legnani • 14/11/09 12:00
    Consigliere - 13754 interventi
    Franz ebbe a dire: ne 'L'allenatore nel pallone'. Confermo. È in mezzo al pubblico, allo stadio, fra i tifosi del Flamengo, mi pare.
    Ultima modifica: 14/11/09 12:22 da B. Legnani
  • Discussione Franz • 15/11/09 07:34
    Galoppino - 220 interventi
    Grazie B. Legnani, per avere fugato quanto meno il 50% del mistero! E... Galbo, hai ragione: la pagina di wikipedia parrebbe non dare adito a dubbi, ma, sai, personalmente prendo con le molle ogni notizia proveniente dalla pur ottima (a mio avviso) enciclopedia internettiana.
  • Curiosità Karim • 11/07/10 11:17
    Galoppino - 45 interventi
    L'Hotel Splendide Royale, che fa parte delle location luganesi del film, dal 1977 sotto la direzione di Aniello Lauro, albergatore di origini sorrentine, ha avuto l'onore di ospitare vari personaggi illustri, tra cui l'ex presidente George Bush padre. Bush vi ha soggiornato varie volte fino a diventare personale amico di Lauro. L'albergatore scompare nel 2008, all'età di 68 anni. Inoltre poco più a sud dell'Hotel Splendide sempre in Riva Caccia, in un edificio ormai scomparso, aveva preso in affitto un appartamento il grande Totò, al secolo Antonio de Curtis, tra il 1957 e il 1967, per i suoi soggiorni luganesi.
  • Discussione Columbo • 4/05/11 11:19
    Magazziniere - 1104 interventi
    L'ho rivisto ieri, film brutto assai...e Dorelli è insopportabilmente penoso.
    Ultima modifica: 4/05/11 11:37 da Columbo
  • Curiosità Columbo • 4/05/11 11:21
    Magazziniere - 1104 interventi
    Il film si apre con l'inquadratura di un poster della Sampdoria, di cui il tassista-Villaggio è un grande tifoso (anche nella realtà).