LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Strutturato come un interminabile duello on the road tra l'uomo (Michael Biehn) e la macchina (il cyborg-terminator cui dà voce e immobilità espressiva Arnold Schwarzenegger), TERMINATOR è riuscito a fare epoca anche senza contare su una degna sceneggiatura. Prese infatti come spunto alcune idee del celebre Harlan Ellison (tra i più noti autori di fantascienza americani), James Cameron e la produttrice Gale Anne Hurd (all’epoca sua moglie) imbastiscono un copione che ha l'unico compito di sintetizzare con meno parole possibile una situazione futuristica piuttosto complessa. Per il resto tutto è lasciato in mano alla regia di Cameron, che prepara scene d'azione spettacolari montate magistralmente e accompagnate dalle fondamentali musiche...Leggi tutto tonitruanti di Brad Fiedel. Tra sparatorie hi-tech, fughe improvvise, inseguimenti e agguati, non c'è spazio per un minimo approfondimento dei caratteri, ed è per questo che il film rischia di apparire a dir poco superficiale. D'accordo, non è ciò che conta in un prodotto del genere dove l'azione, il thrilling, la spettacolarità, sono le uniche ragion d'essere, tuttavia l'impressione è quella di un'operazione rovinata dalla mancanza di un briciolo di profondità. Fortunatamente l'abilità registica di Cameron, la forza di un soggetto “nuovo”, alcuni effetti speciali (segnatamente le operazioni “a cuore aperto” condotte dal Terminator sul suo corpo martoriato dalle pallottole), le storiche soggettive robotizzate copiate mille volte, un finale degno di un horror col “mostro” che non muore mai, hanno permesso a TERMINATOR di fare comunque scuola e di trasformarsi in un culto assoluto. Un po' sopravvalutato, in ogni caso, al di là di un valore comunque indubbio.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Magnetti 28/02/07 09:44 - 1103 commenti

I gusti di Magnetti

Ottimo esempio di fantascienza in cui si tratta anche il tema del viaggio nel tempo. Il Terminator, infatti, torna indietro nel tempo per uccidere la mamma di Connor, che nel futuro avrebbe contrastato la vittoria delle macchine sull'uomo. Film originale (è del 1984!) con il personaggio/macchina Terminator fatto su misura per Schwarzenegger. Quindi ottima pellicola quanto a idee e capacità di trasmettere una visione pessimistica di quello che potrebbe essere il futuro dell'umanità.

Puppigallo 5/03/07 16:06 - 4524 commenti

I gusti di Puppigallo

Film innovativo e inquietante, con messaggio non certo piacevole. Arnold sembra nato per interpretare la parte dell’androide spietato e inarrestabile (la sua faccia quasi inespressiva lo aiuta molto). Anche la protagonista femminile se la cava più che bene. I flash nel futuro sono interessanti, ma poco utili (giusto per far vedere la cattiveria delle macchine). La pellicola ha qualche pausa, ma la narrazione ne risente poco. Impressionante quando l'implacabile terminator si aggiusta il braccio, come anche e il massacro nella centrale. Bel finale nella fabbrica. Davvero notevole.
MEMORABILE: Din Don!: "Chi è?". "Sarah Connor?"...

Stubby 5/03/07 19:05 - 1147 commenti

I gusti di Stubby

Sicuramente un ottimo film, con uno Schwarzenegger adattissimo nella parte del cyborg. La storia è vincente in quanto è ottima l'idea del viaggio nel tempo studiato per effettuare un assassinio. Come si suol dire, "prevenire è meglio che curare"! Un ottimo esempio di fantascienza, condito con alcune scene piuttosto forti.

B. Legnani 6/08/07 13:49 - 4778 commenti

I gusti di B. Legnani

Film importantissimo perché corrobora, purtroppo, un passaggio importante di svolta: la forma conta sempre di più, a detrimento, ahimè, del contenuto (e di una sceneggiatura vera). Interessanti alcune cose (come le soggettive di Terminator), ma la pomposità della visione non è certo supportata da altrettanta ricchezza di pensiero.

Undying 10/09/07 11:53 - 3839 commenti

I gusti di Undying

Vero debutto di Cameron (Piranha Paura non è opera sua) che brilla per la banale, ma riuscitissima, trovata: un cyborg (Schwarzenegger) che giunge dal futuro per eliminare la madre (Linda Hamilton) di quello destinato a diventare capo di un gruppo di determinati rivoltosi. Implicazioni "esistenziali" minime (il futuro/passato e la possibilità di cambiare la storia), ma tantissima azione, resa intrigante da fantastici effetti speciali e dalla bellissima colonna sonora. Ispirerà diverse altre pellicole (Classe 1999, Top Line) e avrà vari seguiti.
MEMORABILE: Il finale con il "Terminator" scheletrico.

Caesars 11/09/07 13:34 - 2763 commenti

I gusti di Caesars

Si tratta probabilmente del miglior film di James Cameron, regista che a mio avviso è un poco sopravvalutato. Visto all'epoca, il film rappresentò una piacevole sorpresa, con un ritmo narrativo molto serrato che non lascia praticamente un attimo di tregua. Verrà, purtroppo, molto imitato e genererà dei seguiti. Decisamente in parte Schwarzenegger nel ruolo del robot indistruttibile. L'idea di partenza deve molto ad un misconosciuto filmettino del 1966 "Cyborg, Anno 2087 - Metà Uomo, Metà Macchina... Programmato per Uccidere".

Galbo 11/09/07 20:54 - 11446 commenti

I gusti di Galbo

Film riuscito soprattutto grazie alla trovata del cyborg che torna dal futuro e per l'interpretazione di Arnold Schwarzenegger: l'attore di origine austriaca trova in questo il ruolo della vita, tanta è la credibilità che riesce a dare al suo personaggio sia in questo film sia nei sequel (Terminator 2 è forse meglio del primo film). Per il resto il film poggia sulla buona regia di James Cameron e su ottimi effetti speciali. Molto indovinato il finale.

Renato 9/11/07 21:52 - 1590 commenti

I gusti di Renato

Un film che ha fatto epoca. Visto da bambino in tv fu una vera scoperta, ma anche dopo tanti anni (ed infinite repliche) mantiene pienamente intatto il suo fascino. Atmosfere cupissime, uno Schwarzenegger perfetto per la parte ed una storia semplice ma raccontata da Dio... Ecco, forse Cameron poteva scegliere un'attrice diversa dalla Hamilton, questo sì. Sul tema del rapporto uomo-macchina (che ho sempre trovato comunque secondario per la fruizione del film) è stato anche troppo pessimista, ma forse questo ha contribuito al successo raggiunto.

Deepred89 19/12/07 14:29 - 3307 commenti

I gusti di Deepred89

Celeberrimo film di fantascienza, un po' sopravvalutato, ma sicuramente godibile. Ritmo veloce, regia sicura e uno Schwarzenegger assolutamente convincente nella parte del cyborg spietato. Quasi nullo l'approfondimento dei personaggi, ma ottimi gli effetti speciali, anche se il cyborg "al naturale" è piuttosto deludente e ciò comporta un notevole calo di tensione negli ultimissimi minuti. Molto Anni Ottanta la colonna sonora, piuttosto azzeccata, ma a mio parere non eccelsa.

Capannelle 20/02/08 09:50 - 3742 commenti

I gusti di Capannelle

L'inizio della saga Terminator. Forse il più puro dei tre, con ambientazioni stile postatomico e con i personaggi più credibili. Schwarzy è bravissimo come macchina cattiva e la Hamilton, tenace madre del capo ribelle, fa la sua figura. Dialoghi meditati, anche se a tratti sono prolissi. Effetti ben fatti, ma poco rispetto a quello che verrà.

Il Gobbo 22/02/08 09:08 - 3011 commenti

I gusti di Il Gobbo

Valido e influente kolossal fantascientifico con sottesa metafora cristologica, cucito (in qualche parte letteralmente) su misura per il signor governatore della California, cui la parte consente di glissare sulle espressioni e di concentrarsi sulla prorompente vigoria fisica. Grande mestiere, successone scontato, e duratura fortuna del titolo.

Lovejoy 24/02/08 23:36 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Gran debutto per James Cameron dietro la macchina da presa (Piranha Paura non è nemmeno da prendere in considerazione, visto che il regista venne estromesso dal montaggio e comunque è piu opera del produttore Assonitis che sua). Da un soggetto originale dello stesso Cameron una storia emozionante, veloce, priva di tempi morti. Regia e montaggio perfetti e cast da applausi a scena aperta. Schwarzy per sempre nella leggenda nel ruolo del Terminator. Classico.

MAOraNza 19/08/08 11:31 - 190 commenti

I gusti di MAOraNza

Nel periodo di grande fervore del cinema "fantascientifico" dei primi anni '80, Cameron si conquista uno spazio nella storia con un film efficace, girato alla grande e che ha il merito di consacrare definitivamente Schwarzy a icona degli action movie. Terminator è epico e regge ancora alla grandissima dopo quasi 25 anni dall'uscita nelle sale grazie a delle interpretazioni di grande livello, una scenografia fantastica e una solida trama che riesce ad affrontare due temi "difficili" come i viaggi nel tempo e i cyborg. Superato solo dal sequel.

Straffuori 21/08/08 13:39 - 175 commenti

I gusti di Straffuori

Il capostipite dei Terminator! Realizzato con mezzi non esagerati, questo film ha una resa spaventosa! Anche dopo molti anni si mantiene emozionante, inquietante e bello da vedere! Merito dei grandi personaggi; su tutti, a mio avviso, un Michael Biehn soldato coraggioso, umano e sofferente! Arnold fresco di Mr. Olympia è Terminator! Brava la spaesatissima Linda Hamilton. Nel cast anche un fugace Lance Henriksen. Da collezione!
MEMORABILE: La sparatoria al TechNoir.

Cangaceiro 2/10/08 11:47 - 982 commenti

I gusti di Cangaceiro

Da una geniale intuizione di James Cameron ecco nascere un film rivoluzionario, che per la prima volta (Ritorno al futuro uscirà l'anno dopo) introduce la variante dei viaggi nel tempo in grado di modificare i destini dell'umanità. Il protagonista poi è addirittura un cyborg, che trova in Schwarzy l'interprete ideale nel ruolo dello spietato e indistruttibile panzer senza sentimenti. Essendo uscito nel 1984 la resa di alcune scene è un po' artigianale, ma resta comunque un film per certi versi storico.
MEMORABILE: La carneficina alla stazione di polizia.

Ciavazzaro 19/10/08 12:45 - 4766 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Classico della fantascienza 80's e successiva (visti i capitoli realizzati nel corso degli anni). Arnold Schwarzenegger nel ruolo dell'androide è diventata una figura di culto, la confezione è realizzata in modo più che discreto e il film è un bell'esempio di fantascienza. C'è anche Linda Hamilton.

Fabbiu 25/10/08 19:18 - 1952 commenti

I gusti di Fabbiu

Al film va il merito di raccontare la guerra tra uomini e "macchine" negli anni più consoni a rappresentare soggetti del genere. La mano di un buon Cameron riassume la base fantascientifica in poche righe nel prologo e in spiegazioni raccontate a voce, lasciando il resto al vero protagonista (che è l'antagonista), perfettamente adatto nel ruolo. Discreta colonna sonora. Il film non è per niente impegnato: dopo la visione lo si ricorda come un polpettone action che procede a suon di sparatorie e inseguimenti, con in fin dei conti pochi effetti speciali.

Ammiraglio 9/12/08 11:41 - 150 commenti

I gusti di Ammiraglio

Film di una semplicità quasi imbarazzante che però è in grado di tenere lo spettatore incollato allo schermo e di entrare, con buoni motivi, nella storia del cinema. Sì, perché a pensarci bene il film è un grande lungo inseguimento tra il terminator e i due umani. L'unica parte sicuramente ben riuscita, estranea a questo inseguimento, è quella in cui Sarah e il suo protettore si "innamorano" e capiscono il paradosso temporale che stanno vivendo. Schwarzenegger parla poco, ma quando parla si fa sentire.

Rickblaine 22/07/09 10:53 - 635 commenti

I gusti di Rickblaine

Ottimo film che intrattiene lo spettatore con il fiato sospeso fino alla fine. È un inseguimento continuo, in cui una donna deve cercare di rimanere in vita per consentire la nascita di qualcuno che potrà dare buone prospettive di salvezza al mondo futuro. Schwarzenegger, il terminator, è ideale per la parte ed è straordinariamente convincente, bravo come Biehn e la Hamilton.
MEMORABILE: Alla stazione di polizia.

Homesick 6/09/09 18:08 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Alfiere del filone cyberpunk e squarciato da futuribili scenari post-atomici ereditati dai Mad Max, si fa apprezzare sin dai primi minuti per il suo ritmo serrato e per la possente figura di Schwarzenegger, perfetta come implacabile macchina di morte ma anche dispensatrice di gocce d’ironia (il doppiatore è Glauco Onorato). Degne di nota le scene d’azione, le sparatorie e le operazioni di autochirurgia cui ricorre Terminator per rigenerarsi.
MEMORABILE: La risposta scelta dal Terminator per l’uomo delle pulizie: «Fatti fottere, stronzo!».

Tomslick 2/06/10 16:41 - 205 commenti

I gusti di Tomslick

Bella idea di base, ottima regia, poco budget, grandissima resa: uno dei miti cinematografici del XX secolo è bello che servito. Si mostrano già qui in tutto il loro splendore l'abilità registica di Cameron nelle scene d'azione ed il suo innato senso per l'intrattenimento spettacolare e "di movimento", campo nel quale è probabilmente il numero uno di sempre. Schwarzenegger nella parte della vita. Anche qui come altrove poi, le implicazioni che si creano quando si tira in ballo il viaggio nel tempo, hanno sempre il loro piccolo fascino. Mitico.

Greymouser 3/06/10 00:31 - 1458 commenti

I gusti di Greymouser

Il film che ha lanciato Schwarzy come grande icona dell'action-movie, è anche uno dei migliori di Cameron, grazie alla trama solida e ben sceneggiata, e alle adrenaliniche sequenze che vedono protagonista l'indistruttibile automa-killer. L'intreccio a base di salti temporali lascia qualche dubbio di plausibilità, ma non è fondamentale, rispetto al ritmo veramente serrato e coinvolgente della vicenda.

Giacomovie 11/07/10 17:35 - 1354 commenti

I gusti di Giacomovie

Dopo due sequel e un prequel questo film conserva intatto il fascino dell'originale. La trama è accattivante e si sviluppa in un contesto fantascientifico credibile. La sceneggiatura sostiene il ritmo serrato e una suspence concreta. James Cameron riscatta il suo negativo debutto con una prova convincente che è già storia, gettando le basi per un sequel ancor più bello. Gli attori sono ben inseriti nel loro ruoli, specie Schwarzenegger che deve parlare poco. Da vedere anche per chi (come me) non è avvezzo alla fantascienza. ****

Rambo90 31/08/10 19:57 - 6427 commenti

I gusti di Rambo90

Duello senza esclusione di colpi fra il bene (incarnato dall'uomo, Michael Biehn) e il male (incarnato da un cyborg detto appunto Terminator, Schwarzenegger); il primo deve proteggere quella che sarà la madre del futuro eroe della ribellione contro le macchine, il secondo ucciderla. Un ottimo prodotto di fantascienza diretto da Cameron con mano sicura e con una mezz'ora finale assolutamente fantastica.

Tomastich 26/11/10 11:54 - 1216 commenti

I gusti di Tomastich

The Terminator: un “monicker” che faceva tremare le nonnette che andavano a ritirare la pensione, due bicipiti robotizzati che ti piegavano come un forchetta di plastica. The Terminator era la summa del machismo cyber, era la ridefinizione di una rappresentazione fisica muscolare. Uno Schwarzy che faceva letteralmente Paura (con la P maiuscola), ti cercava nell’elenco telefonico e ti trucidava. Ottime la colonna sonora con l’apporto di Tanee Cain (ex moglie di Jonathan Cain, tastierista dei Journey, Bad English e Babys).

Nando 4/02/11 00:36 - 3495 commenti

I gusti di Nando

Una pellicola per l'epoca notevolmente rivoluzionaria per la presenza di un cyborg violento e privo di umanità impersonato dall'emergente Arnold. Valide scene d'azione ed una sofferta storia d'amore che verrà utile in futuro. Efficace ed al tempo stesso lambita da una latente atmosfera plumbea.

Mdmaster 2/03/11 18:33 - 802 commenti

I gusti di Mdmaster

Essendo tutti noi bimbi nineties cresciuti con Terminator 2, aver visto anni dopo questo primo capitolo fa uno strano effetto. Vuoi per Arnold in versione cattivo, vuoi per un'ambientazione più urbana e sporca o per la Hamilton quasi fanciulla sperduta; è tutto nuovo e da scoprire. Si fa presto a capire che pure con i pochi mezzi disponibili Terminator è un gran pezzo di solida azione; inferiore al successore solo per qualche calo di ritmo. La trama non entra troppo nel corso dell'azione e la scelta è più che giusta. Gustoso.

Piero68 6/07/11 08:48 - 2780 commenti

I gusti di Piero68

Dopo il poco incisivo Piranha paura, Cameron dà subito dimostrazione di che pasta sia fatto. Film cult per chi come me è over 40. A mio avviso uno dei migliori sci-fi di sempre. La tensione che è capace di trasmettere la bravura del regista è davvero unica e il film si segue tutto di un fiato. Scontro epico tra l'uomo e la macchina, con uno Schwarzy bravo nell'impersonare il ruolo cinico ed un Biehn che riesce sempre a dare il meglio con Cameron. Da antologia del cinema la sequenza nel Technoir e gli inseguimenti. Ma anche l'assalto al distretto. Mitico.
MEMORABILE: Nel Technoir Reese (Biehn) a Sarah (Hamilton): "Vieni con me se vuoi vivere".

Belfagor 6/07/11 08:59 - 2626 commenti

I gusti di Belfagor

Uno dei migliori film di Cameron e un punto di riferimento per il cinema di fantascienza successivo a Blade runner. Efficace l'idea di far interpretare a Schwarzenegger (non proprio il massimo dell'espressività) il ruolo di un automa programmato per uccidere. Potrebbe sorgere qualche dubbio sulla coerenza della trama basata sui viaggi nel tempo, ma le scene d'azione e gli inseguimenti ottimamente realizzati dovrebbero far sorvolare su questo problema. Effetti speciali ben dosati.

Disorder 11/07/11 22:07 - 1410 commenti

I gusti di Disorder

Nel suo genere, uno dei migliori del decennio. Cameron in realtà fa un po' man bassa di atmosfere, personaggi e tematiche già viste fino a lì ma riesce a far funzionare il tutto con abilità, divertendo lo spettatore dall'inizio alla fine senza momenti di noia. Poco carismatico il protagonista buono, ottimo invece Schwarzenegger che in verità non fa nulla se non sfoggiare volto e fisico da perfetta macchina-killer (raramente si è visto un attore con un tale "phisique du role"...). Un gran bel film, a mio parere...
MEMORABILE: Schwarzy-Terminator atterra nel presente e si affaccia, nudo e possente, sulla metropoli...

Rullo 16/07/11 19:20 - 388 commenti

I gusti di Rullo

Cameron dirige quello che sarà uno dei film più conosciuti dell'ambiente fantascientifico (perlomeno quello degli anni '80). Lo script è abbastanza solido e sinceramente non ho notato buchi nella trama. Shwarzenegger ha avuto qui il ruolo della sua vita: chi meglio di lui come Terminator? Anche per quanto riguarda gli effetti speciali il film cerca di farsi innovatore, riuscendoci piuttosto bene e resistendo tuttora.

Markvale 1/09/11 12:33 - 143 commenti

I gusti di Markvale

Grande e inatteso successo per questo fantathriller che si imporrà come una delle migliori pellicole "science fiction" degli anni Ottanta portando alla ribalta sia il regista Cameron che la muscolare star Schwarzennegger. Effettivamente il soggetto si giova di tematiche ampiamente sfruttate (il viaggio nel tempo, le macchine che si ribellano all'uomo, ecc...) che, tuttavia, lasciano spazio alla sapiente ed essenziale mistura di ritmo, azione e tensione capace di irretire gli spettatori. Una parte adatta all'espressività di Schwarzy.

Cotola 14/11/11 00:15 - 7607 commenti

I gusti di Cotola

A dispetto degli snob e di alcuni critici parrucconi, si tratta di un film di fantascienza "adulta", diretto con grande mestiere e solidissima professionalità da un regista che conferma il suo talento. La storia scorre via bene e gli effetti speciali sono di qualità. Il risultato finale è notevole ma sarà però, cosa rara a verificarsi, bissato se non addirittura superato (di certo per gli effetti speciali) dal seguito.

Pinhead80 2/12/11 12:40 - 4002 commenti

I gusti di Pinhead80

Bellissimo film di fantascienza che mi ha affascinato sin dall'adolescenza. La lotta tra l'uomo e la macchina (un perfetto Arnold Schwarzenegger) è di quelle da togliere il fiato per intensità e crudeltà. La trama è molto semplice e per questo risulta maggiormente apprezzabile il lavoro fatto sulle scene d'azione e sugli effetti speciali (l'ultima parte con il cyborg senza carne è fantastica). Per gli amanti del genere è un must.
MEMORABILE: Schwarzenegger che si presenta al gruppetto di bulli per avere dei vestiti.

Luchi78 1/02/12 14:55 - 1521 commenti

I gusti di Luchi78

Magistrale film d'azione che tiene banco finché sullo schermo si susseguono inseguimenti e sparatorie ambientate in quel lontano 1984, meno efficaci le scene che tentano di raccontare lo scenario devastante nel futuro 2029. Ma soprattutto la tensione sale quando il mitico Schwarzy, dallo sguardo sempre allucinato, impone i suoi ritmi da vero "terminatore" alle sequenze più interessanti (anche durante l'inseguimento in moto mantiene un'inquietante mono-espressione facciale). Fama e successivo sequel d'obbligo.

Rigoletto 17/07/12 16:57 - 1621 commenti

I gusti di Rigoletto

Il film di Cameron rappresenta indubbiamente uno spartiacque all'interno del suo genere, un film a cui si è attinto molto e che ha cambiato il modo di pensare la fantascienza (un po' come è accaduto con Alien o con Guerre stellari). L'interprete adatto non poteva che essere Schwarzy, sia per il suo atteggiamento rigido, quasi "legnoso" sullo schermo, sia perché si andavano a coprire i difetti della pronuncia inglese di Arnold: poche battute, molta azione. Bravissimo Biehn, meno la Hamilton. Ritmo frenetico, Musica epica. Imperdibile. ****1/2
MEMORABILE: Il Terminator che, dopo essersi autocurato, si sistema la pettinatura.

Vito 19/10/12 19:28 - 665 commenti

I gusti di Vito

Cameron crea con il Terminator un'icona della storia del cinema, un Frankenstein in versione cyberpunk spietato e invincibile. Nel film sono presenti temi/ossessioni che ritorneranno in tutta la filmografia del regista: il rapporto tra uomo e tecnologia, una rappresentazione del futuro da incubo, l'orrore nucleare, il personaggio di donna femminile ma combattiva. Cast perfetto, ottima colonna sonora, fotografia cupa, grandi effetti speciali (bellissimo il cyborg di Stan Winston), grandi scene d'azione e di paura.
MEMORABILE: Il massacro alla stazione di polizia.

124c 11/04/13 13:04 - 2778 commenti

I gusti di 124c

L'idea di un cyborg inarrestabile proveniente dal futuro con la missione di uccidere una cameriera futura madre di un leader rivoluzionario che sarà ribelle contro le macchine è bizzarra, ma funziona. Una delle rare volte che non dobbiamo tifare per Arnold Schwarzenegger, perché il vero eroe è il biondo Michael Biehn. Un film che ti tiene incollato alla sedia fino alla fine grazie a diversi colpi di scena e ad effetti speciali eccezionali. Schwarzy qui è davvero spietato, mentre Linda Hamilton è ottima nel ruolo di vittima. Cultissimo.
MEMORABILE: Il viso dolce ed innocente di Linda Hamilton quando, in discoteca, viene inquadrato dal mirino laser della pistola automatica del Terminator.

Trivex 11/04/13 15:33 - 1506 commenti

I gusti di Trivex

Tosto e più minimalistico di quel che sembra, ipotizza un tanto improbabile quanto inquietante futuro. E il suo fascino viene da quella "minimale" interpretazione del cyborg: muto e violento, come deve essere uno sterminatore. Non è un film per tutti, perchè a differenza dei sequel, qui l'atmosfera è drammatica e ci sono punti di contatto col genere horror. Gli effetti speciali "meccanici" mi sono sempre piaciuti più di quelli digitali perchè rendono la realtà, seppur con approssimazione, con migliore spessore rispetto a quella dei computer. ****

Mickes2 19/04/13 10:34 - 1668 commenti

I gusti di Mickes2

Manifesto assoluto di certa fantascienza intelligente votata all'action, perfettamente bilanciata fra autorialità, intrattenimento e contenuti. Una dicotomia che inchioda, supportata da una messinscena livida, un commento sonoro martellante e un’idea tanto semplice quanto potente. In linea di massima lo scontro uomo/macchina perpetrato nel presente per cambiare il futuro, la storia, con le sue implicazioni esistenziali, verrà affrontato con maggior efficacia nel secondo episodio, tuttavia ci troviamo di fronte ad un signor film.
MEMORABILE: Linda Hamilton in uno splendido primo piano: “You are terminated, fucker!”

Enzus79 18/05/13 15:47 - 1845 commenti

I gusti di Enzus79

Capolavoro di James Cameron e di film così ce ne sono davvero pochi: fantascienza mischiata all'azione senza mai scadere nel banale. Diretto benissimo (belle le scene on the road). Arnold Schwarzenegger, che parla davvero poco, nel suo ruolo migliore. Brava la Hamilton.

Bergelmir 1/05/14 01:39 - 160 commenti

I gusti di Bergelmir

Uno dei film più rappresentativi della fantascienza anni 80, ove il futuro rappresentato è fortemente distopico e il presente in cui viviamo, nel quale si svolgono inseguimenti e regolamenti di conti, gli è direttamente attiguo. L'immaginario cameroniano è cupo, notturno, radicato negli ambienti urbani che divengono labirinti interminabili e mai completamente esplorabili. Il soggetto è semplice, ma la regia è di un'efficacia unica. Qualche dettaglio mostra lievi segni del tempo, ma siamo comunque di fronte a un capolavoro.
MEMORABILE: Il cyborg che fa spesa di armi; "Sarah Connor?".

Herrkinski 12/04/14 02:34 - 5281 commenti

I gusti di Herrkinski

Diventato ben presto un cult, il film che ha lanciato Cameron è stato forse eccessivamente sopravvalutato; ciò non toglie che sia un gran bel lavoro, nonché uno dei titoli più rappresentativi degli anni '80. Schwarzenegger ha il perfetto physique-du-role, mentre il resto del cast poteva forse esser scelto con maggior cura; la sceneggiatura è minimale, ma ha il merito di riassumere filmicamente il soggetto in maniera funzionale. Ottime le tantissime scene d'azione, ritmo alto, notevoli SPFX; bella anche la fotografia notturna, quasi da horror.
MEMORABILE: Il Terminator che si fa "manutenzione" nella camera d'albergo; La lotta finale.

Stelio 31/05/14 11:24 - 384 commenti

I gusti di Stelio

Probabilmente il miglior film di James Cameron, quasi sempre a suo agio quando si tratta di intrattenere e un po' meno (per usare un eufemismo) quando invece prova a scrivere qualcosa di più complesso. Terminator, con la sua trama semplice ma efficace e il suo bell'impatto visivo, non fa eccezione, consegnandoci un'opera godibilissima e di gran ritmo, con un finale più che discreto.

Maxspur 26/07/14 13:44 - 84 commenti

I gusti di Maxspur

Da un febbricitante incubo avuto dal regista durante un soggiorno nella città eterna la genesi del film anch'esso, a suo modo, eterno. Vengono raggiunte alcune “vette” che di fatto lo renderanno un caposaldo del genere: uno Schwarzenegger inarrivabile nelle vesti e nelle movenze del serial killer cibernetico, una Linda Hamilton credibile nell'evoluzione del suo personaggio e poi l’azione, tanta e mai a sproposito, accompagnata da una colonna sonora ed effetti speciali d’impatto.

Daniela 12/08/15 12:26 - 9629 commenti

I gusti di Daniela

Ci sono film spartiacque nella storia del cinema ed altri, più modestamente, nella storia personale di ogni cinefilo: questo è uno dei miei. Ne rimasi folgorata quanto lo vidi per la prima volta 30 anni fa, continua ad affascinarmi anche all'ennesima visione. Non è il capitolo più bello della saga, dato che nel sequel Cameron metterà a frutto il maggior budget per risultati ancor più spettacolari ed elettrizzanti, ma è quello più romantico col suo corto-circuito temporale che sembra non lasciare scampo. Quanto a Schwarzy, qui trova il ruolo della vita e si prepara ad entrare nel mito.
MEMORABILE: La seconda entrata del T. nella stazione di polizia; la riparazione fai-da-te dei danni subiti; la comparsa fra le fiamme

Taxius 21/06/15 23:43 - 1651 commenti

I gusti di Taxius

Gli anni 80 sono gli anni d'oro della fantascienza e tra i capolavori come Blade runner e Alien c'è pure Terminator, film ingiustamente sottovalutato in quanto spesso paragonato ai banali action movie; in questo caso però l'intreccio spazio-temporale e i vari flashback riescono a creare una trama molto originale e a tratti anche inquietante (per via di un futuro particolarmente disastroso). Gli effetti speciali sono fantastici e la non-espressività di Schwarzenegger lo cala benissimo nella parte del cyborg.

Maxx g 2/07/15 09:59 - 492 commenti

I gusti di Maxx g

Rivisto ieri al cinema (evento extra probabilmente in vista del quinto capitolo), è sicuramente un film ricco di emozioni e di suspence. Il lavoro di ristrutturazione della pellicola (anche se non ce n'era gran bisogno) è buono, tale da farlo sembrare un'opera recente. Validi gli attori e promesse mantenute. Il cyborg in sè e per sè è un autentico capolavoro di realizzazione. Film da vedere e da avere.
MEMORABILE: Lo scontro a fuoco nel night; La sparatoria alla centrale di Polizia; Il finale.

Jena 4/12/15 21:07 - 1216 commenti

I gusti di Jena

Il più bel film di fantascienza di sempre, insieme all'altro capolavoro cameroniano Aliens. Uno dei pochissimi film che hanno cambiato la storia del cinema e si sono fissati nell'immaginario collettivo per sempre. Film perfetto: ritmo senza un attimo di respiro dall'inizio alla fine, ambientazione in una New York notturna da lasciare senza parole, inserti dal futuro folgoranti, una trama geniale che avvince e appassiona, Schwarzy superbo, titanico, forgia il mito (ottimi anche Biehn e la Hamilton). Il cinema incarnato!

Minitina80 1/06/16 11:44 - 2392 commenti

I gusti di Minitina80

Cameron al secondo lungometraggio sfodera tutto il suo talento in una sceneggiatura a metà tra fantascienza e azione che in mano ad altri difficilmente avrebbe avuto lo stesso inatteso esito. Schwarzenegger, invece, indovina il ruolo della vita che lo consacra a icona di un certo tipo di cinema e le ragioni sono dalla sua parte poiché è perfetto, sebbene il ruolo non imponga molta espressività. A loro modo anche le musiche di Fiedel si rivelano innovative e fondamentali. Semplicemente un cult.
MEMORABILE: Terminator che si prende cura del suo occhio ferito!

Magi94 31/07/17 12:44 - 701 commenti

I gusti di Magi94

Uno dei primi action movie degli anni '80 che hanno introdotto un sempre maggiore disinteresse nella profondità della trama delle opere hollywoodiane, a vantaggio di sensazionalismo e adrenalina. Effetti speciali e colonna sonora da videogioco (lo so che storicamente è il contrario, ma la sostanza non cambia), personaggi senza spessore, belle scene d'azione e l'ottimo Schwarzenegger, a cui per una volta si addicono la mimica ingessata e il tono ridicolo. Non mi entusiasma troppo, ma nella sua categoria si fa vedere.

Jdelarge 23/08/18 00:55 - 886 commenti

I gusti di Jdelarge

Film adrenalinico firmato James Cameron, che si serve del granitico Schwarzenegger per mettere in scena un cyborg pressoché indistruttibile che ha il solo scopo di "terminare" la sua vittima. L'azione è assicurata e si svolge in un'intrigante Los Angeles tutta notturna e ricca di luci al neon; il tutto con un sottofondo di sintetizzatori impazziti che conferiscono al film quel tocco in più di "allucinazione meccanica". Trama piuttosto basilare, con qualche assurdità di troppo negli inseguimenti, ma il film è più che riuscito.

Paulaster 18/09/18 09:58 - 2863 commenti

I gusti di Paulaster

Cyborg viene dal futuro per ammazzare la procreatrice del suo rivale. Fantascientifico che mischia azione e tocchi pulp in un inseguimento ben girato da Cameron. La parentesi sentimentale, che serve alla trama, precede un finale dove l'impronta bionica perde efficacia rispetto all’inizio. Schwarzenegger nel ruolo della vita per il suo ghigno tagliente e per le basse inquadrature che ne evidenziano la struttura fisica; resto del cast con visi anonimi.
MEMORABILE: L'incidente tra la macchina e la moto; I tendini d'acciaio.

Acid burn 1/01/19 21:32 - 45 commenti

I gusti di Acid burn

Ottimo spunto di fantascienza per un film che mette in scena un doppio arrivo dal futuro: l'eroe e il nemico robot. L'obiettivo è una ragazza destinata ad avere un figlio che salverà il mondo dalle macchine. Dopo la scena alla stazione di polizia il cyborg si rivela esageratamente forte, da chiedersi come si farà a fermarlo. La tensione della caccia e della fuga accompagna tutto il resto film fino allo scontro finale. Le recitazioni sono davvero buone e tutti gli aspetti ben curati.
MEMORABILE: Nelle poche ore trascorse insieme ci siamo amati con l'intensità di tutta una vita.

Rocchiola 20/09/19 10:13 - 878 commenti

I gusti di Rocchiola

Fantasy-action di enorme successo che ha fissato le coordinate dell’immaginario cibernetico degli anni 80 restando ad oggi il miglior esito di Cameron, autore in seguito di spettacolari ed enfatici blockbuster. Al secondo film il regista, non ancora fagocitato dalle mega-produzioni, adotta uno stile ruspante e spontaneo quasi da b-movie in cui gli ultimi echi dell’exploitation anni 70 (l’assalto alla stazione di polizia) si fondono con il moderno cinema d’azione (l’autoriparazione rambesca del cyborg). Gran ritmo e un cattivo che non si dimentica.
MEMORABILE: Terminator ruba i vestiti a tre punk; Dal venditore d’armi; La spietata uccisione della prima Sarah Connor; L’assalto alla stazione di polizia.

Lupus73 2/09/20 15:34 - 680 commenti

I gusti di Lupus73

Un B-movie low-budget divenuto subito cult e rovinato dai sequel blockbuster. Il futuro apocalittico (2029!) lo vediamo nell'antefatto e in alcuni flashback, per il resto siamo di fronte a un film di fantascienza metropolitano (nel presente dell'epoca) in cui l'unica cosa venuta dal futuro sono l'eroe umano e l'antagonista: un cyborg dall'esteriorità umana. Ambientazione fosca, tenebrosa, spesso notturna, sceneggiatura che non perde un colpo. Nella parte finale viene in mente l'inquietante Yul Brynner-robot che avanza inarrestabile fino a rimanere carcassa meccanica.
MEMORABILE: Tutta la parte finale nella fabbrica; Schwarzenegger/terminator; Il futuro con macchine che si muovono su un terreno di ossa umane.

Thedude94 2/11/20 00:41 - 611 commenti

I gusti di Thedude94

Cameron entra nella storia del cinema di fantascienza con questo cult immortale nel quale decide di usare come protagonista uno Schwarzenegger tutto muscoli e poche parole nelle vesti di cyborg super killer. La storia è interessante, anche se ricca di stereotipi narrativi non troppo innovati; innovative sono sicuramente le tecniche di ripresa, gli effetti visivi e le scene d'azione, che sono il punto di forza del regista americano. Il resto del cast non è molto incisivo e il film non fa la storia di certo per i dialoghi, ma resta comunque nel cuore di molti appassionati.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Zender • 20/07/10 19:17
    Consigliere - 43730 interventi
    Ma è accreditato nei titoli o è un n.c.?
  • Discussione Guru • 20/07/10 19:36
    Servizio caffè - 472 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Ma è accreditato nei titoli o è un n.c.?
    Collegati con imdb e verifica, ha sempre una parte assegnata nel cast ufficiale grazie
  • Discussione Zender • 20/07/10 19:58
    Consigliere - 43730 interventi
    Ok, era per capire se dovevo mettere la n.c. o no. Inserito in tutti e tre.
  • Musiche Gestarsh99 • 26/11/10 12:41
    Scrivano - 15036 interventi
    Dalla magica colonna sonora di Brad Fiedel
    l'angosciante Main theme.
    Ultima modifica: 26/11/10 12:42 da Gestarsh99
  • Discussione Gestarsh99 • 6/12/10 00:39
    Scrivano - 15036 interventi
    L'ansiogeno TRAILER ANGLOFONO
  • Curiosità Zender • 8/08/11 18:50
    Consigliere - 43730 interventi
    Dalla collezione "Sorprese d'epoca Zender" il flano del film:

  • Musiche Samuel1979 • 29/12/12 23:46
    Call center Davinotti - 2975 interventi
    Quando Schwarzenegger riesce a rintracciare Linda Hamilton in un locale, viene trasmesso il brano "Burnin' In The Third Degree" dei Tryanglz.
  • Curiosità Buiomega71 • 9/10/14 09:45
    Pianificazione e progetti - 22093 interventi
    Direttamente dall'archivio privato di Buiomega71, il flanetto di Tv Sorrisi e Canzoni della Prima Visione Tv (Ciclo: "Nati per vincere", martedì 3 novembre 1987, come da ricerche di Zender) di Terminator:

  • Discussione Daniela • 6/07/18 01:15
    Consigliere massimo - 5287 interventi
    Incredibile: avrò visto il film sei o sette volte e finora non ci avevo mai fatto caso.
    I primi esseri umani che incontra durante la sua missione il Terminator, ossia Schwarzy nudo come macchina l'ha fatto, sono tre teppistelli che lo minacciano con i coltelli dopo averlo deriso.
    Uno dei tre, quello con i capelli blu a raggiera ritti sul capo, è Bill Paxton.
    Un piccolo ruolo - IMDB lo accredita come "punk leader" - ma molto importante per la futura carriera, considerati gli altri che gli offrirà James Cameron.

    Ultima modifica: 6/07/18 07:30 da Zender
  • Homevideo Rocchiola • 20/09/19 10:17
    Call center Davinotti - 1152 interventi
    Il bluray della MGM-Fox presenta una qualità video di ottimo livello. L'immagine è pulita e il dettaglio è decisamente superiore alla precedente edizione in DVD. Purtroppo l'audio italiano è pessimo soprattutto se rapportato ad un prodotto in HD. Il sonoro soprattutto nei dialoghi è chiuso e non chiarissimo ed il livello d'uscita è mediamente basso. Per capirlo basta fare un confronto con la traccia audio originale.