Ritorno al futuro

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Uno dei film manifesto degli Anni Ottanta, gonfio di buoni sentimenti e di un umorismo facile facile. Ci si diverte a rielaborare il vecchio concetto di macchina del tempo con l'intenzione, prima di tutto, di stupire con le applicazioni più elementari del paradosso temporale (ma se mia madre e mio padre non si conosceranno io non nascerò?). La produzione di Spielberg e Zemeckis (anche regista) garantisce una confezione impeccabile e con tutte le carte in regola per sbancare il botteghino, cosa puntualmente avvenuta. Ogni componente è dosata per non fallire l'obiettivo e la scelta di un protagonista simpatico e calzante come l’allora divo soprattutto televisivo Michael J. Fox è l'ultimo colpo vincente infilato dalla produzione. Ritmo vivace,...Leggi tutto belle musiche (fondamentale l’hit “The Power of Love” di Huey Lewis and the News), trovate spiritose e un finale suspense girato esemplarmente. Ci si può lamentare dell'approccio troppo “easy” e disinvolto alla teoria dei viaggi nel tempo, dello spudorato ricorso al buonismo di marca americana che tende a puntare fin troppo sul commerciale, ma non si possono negare al film una forza spettacolare invidiabile e una capacità di intrattenimento rara. Non solo Michael J. Fox è davvero in parte e spontaneo, ma anche Christopher Lloyd/Doc, con i suoi strabuzzamenti d’occhi, le sue teorie strampalate, il suo entusiasmo trascinante, contribuisce a dare un senso al film. Ben condotta la ricostruzione dell'America dei Cinquanta, con Fox che vi si muove provocando prevedibili equivoci e gaffe ma soprattutto vivendo uno strano rapporto con i futuri genitori. Il giovanissimo Billy Zane è Match.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Stubby 2/03/07 16:56 - 1147 commenti

I gusti di Stubby

Bellissimo film. Storia molto coinvolgente ed attori bravi. Una commedia prettamente all'americana, condita con un tocco di fantascienza. Sicuramente è il film che ha fatto conoscere Michael J. Fox (quest'uomo con la faccia da eterno ragazzo) nel mondo. Divertentissimo il personaggio di George Mc Fly, che fa letterelmente sganasciare dalle risate. E bravo anche Thomas Wilson nel ruolo di Biff. Insomma: da non perdere.

Caesars 22/03/07 09:58 - 2869 commenti

I gusti di Caesars

E' il tipico esempio di cinema che gli americani sanno fare alla perfezione: una commedia "fantastica" piena di ironia che non può non sbancare al botteghino. Il film risulta molto divertente e anche appassionante ,aiutato dall'ottima interpretazione di Michael J. Fox e Christopher Lloyd. Certo quando si parla di paradossi spazio-temporali non tutto fila liscio a livello logico, ma se ci si lascia andare al gioco non si può che uscire dalla visione del film più che soddisfatti.

Fabbiu 31/03/07 11:06 - 1989 commenti

I gusti di Fabbiu

Ed ecco il mio film preferito. Una commedia fantascientifica in perfetto stile anni 80, convincente al massimo e piena di azione, comicità e avventura. Confezionato magistralemente. Sceneggiatura fantastica, così come la regia attenta di Zemeckis. Poi le musiche decisamente stupende (indimenticabile versione nuova di Johnny B. Good). Il più bello della triologia (non che gli altri siano brutti). Da quando ero piccolo ad oggi impossibile contare quante volte l'ho ri-visto. Spettacolare Fox, ma ancora di più Lloyd e soprattutto Crispin Glover.

B. Legnani 15/07/07 00:11 - 4864 commenti

I gusti di B. Legnani

Molto divertente. Io, figuràtevi, ci ho trovato mica poco di Happy Days. Grande prestazione di Christopher Lloyd, simpatico sempre, ma addirittura esilarante quanto presenta il suo plastico con i modellini per la simulazione, il quale (Lloyd, non il plastico) entra nella cerchia dei grandi inventori visti nel cinema statunitense. Un bel film, da vedere.
MEMORABILE: "Scusa la rozzezza del modellino".

Galbo 16/07/07 07:43 - 11546 commenti

I gusti di Galbo

Uno dei lasciti migliori della cinematografia degli Anni Ottanta: è il prototipo della commedia americana in chiave giovanilistica; ottima sceneggiatura con dialoghi brillanti, buona regia di Zemeckis, sapiente (e non invadente) uso degli effetti speciali e felice scelta degli attori. L'accoppiata Fox-Lloyd funziona benissimo in questo e nei (una volta tanto riusciti) sequel.

Renato 25/07/07 00:49 - 1648 commenti

I gusti di Renato

Un film che è entrato di diritto nell'olimpo degli immortali. Questo primo episodio in particolare, ma più in generale l'intera trilogia; avvincente e spettacolare, la storia del ragazzo che torna indietro nel tempo per errore non era nuova nemmeno nel 1985, ma la forte dose di ironia innestata da Spielberg e Zemeckis fu -credo- la carta vincente dell'intera operazione. Perfetti gli attori, ma su tutti un Christopher Lloyd da applausi a scena aperta.
MEMORABILE: "Doc, sono tornato!... tornato dal futuro!" "Grande Giove!".

MAOraNza 10/09/07 17:01 - 192 commenti

I gusti di MAOraNza

Primo capitolo di un'ottima trilogia che ha marchiato a fuoco il passaggio tra gli anni '80 e gli anni '90, durante i quali Zemeckis ci ha scortati regalandoci una bellissima fiaba senza troppe morali, divertentissima e vincente grazie anche alle meravigliose interpretazioni di Michael J. Fox e Christopher Lloyd, divenute vere e proprie icone indimenticabili. Trovate geniali, sketch mai banali e sempre divertenti; regge ancora bene alla prova del tempo, rivelandosi sempre fresco e piacevole. Immortale.
MEMORABILE: "Ehi tu, porco, levale le mani di dosso!"

Capannelle 25/03/08 09:46 - 3806 commenti

I gusti di Capannelle

Uno dei film cult degli anni '80 dovuto all'estro di Zemeckis e con una sua identità ben precisa nonostante le inevitabili strizzatine d'occhio al target dei giovani Usa. Ma è tutt'altro che artificioso, anzi: è anche ironico e bisogna riconoscere che i caratteri sono disegnati con bravura. Fox sicuramente a suo agio.

Gugly 26/03/08 18:42 - 1022 commenti

I gusti di Gugly

Primo capitolo di una saga che ha fatto epoca negli Anni Ottanta, con Fox teenager irascibile e Lloyd scenziato pazzo. Il viaggio nel tempo è mirabolante, ma è ancora più stupefacente per il protagonista scoprire la mamma madonnina infilzata. La prima parte nel passato è la più divertente, tutto il resto è più prevedibile. In ogni caso ancora oggi è un film piacevole da rivedere.
MEMORABILE: Il nonno (negli Anni Cinquanta): "Chi diavolo è John Kennedy?"

Lovejoy 23/06/08 17:45 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

L'idea di partenza non sarebbe male, così come i personaggi (specie Doc, interpretato in maniera indelebile da Christopher Lloyd), ma la sceneggiatura è un tantino tirata per i capelli, specie nell'ultima parte, diventando infine lambiccata, confusa. Zemeckis fa quel che può per salvare la baracca, ma il meglio sono gli attori (in primis il già citato Lloyd). Bella colonna sonora. Con due ulteriori seguiti non indispensabili, in fondo.

Lea Thompson HA RECITATO ANCHE IN...

Il Gobbo 27/06/08 14:17 - 3011 commenti

I gusti di Il Gobbo

O del come riesumare una trovata (la macchina del tempo) ormai lisa, e con gli opportuni ritocchi farne uno spunto eccellente per un film (e una serie) riuscitissimo e divertente, pieno di buone idee e di ritmo. Il resto (a parte i calibrati effetti speciali e la professionalità di Zemeckis) lo fa un casting di rara accuratezza, con un protagonista (il Gianni Morandi americano!) e co-protagonista perfetti per l'occasione. Fra le non molte cose da salvare della cinematografia mainstream Anni Ottanta.

Pigro 3/08/08 09:38 - 8228 commenti

I gusti di Pigro

Ragazzo viaggia nel recente passato con una macchina del tempo insieme a uno scienziato pazzo. La possibilità di aggiustare il passato per cambiare il presente non è una novità, ma Zemeckis, con l'accoppiata giusta Fox-Lloyd, ne fa un racconto divertente, arguto, con un buon ritmo e la giusta dose di ironia. Non c'è gran che di originale se non qualche gag carina (la schitarrata rock alla festa da ballo Anni Cinquanta, per esempio, non è male), ma ciò che fa funzionare realmente il film è il ben condotto meccanismo a orologeria.

Ciavazzaro 28/11/08 14:46 - 4768 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Senza dubbio un classico, ma non un quel capolavoro assoluto che molti vorrebbero far credere. A mio avviso la pellicola, nonostante sia più che buona, è stata troppo sopravalutata negli anni. Bravi Christopher Lloyd, Micheal J. Fox e Glover, Zane. Si vede con piacere, in definitiva.

Tarabas 27/02/09 14:25 - 1749 commenti

I gusti di Tarabas

Lo sfigato Marty viaggia indietro nel tempo grazie a una scoperta dell'inventore Doc (l'adorabile freak Christopher Lloyd) per cambiare il presente. Primo capitolo di una saga di clamoroso successo, è un autentico capolavoro del cinema d'intrattenimento, sempre in palla e con tutto quel che serve, inclusa una colonna sonora super. Effetti speciali notevolissimi per l'epoca e tantissime gag che sfruttano abilmente il tema del viaggio nel passato (a cominciare dalla schitarrata di Marty, che influenza Chuck Berry). Grande (Giove)!
MEMORABILE: L'esibizione di Marty alla festa scolastica, con schitarrata e passo dell'oca alla Chuck Berry.

Herrkinski 29/04/09 19:16 - 5510 commenti

I gusti di Herrkinski

Ottimo film fantastico con molti elementi da commedia, ormai diventato (di diritto) uno dei film cult degli Anni Ottanta. Certo, visto oggi è un po' superato, ma comunque rimane una storia divertente, vivace, ingegnosa, con una buona sceneggiatura, un'ottima colonna sonora e interpreti veramente in parte (tra cui vale la pena citare anche il bravo Thomas Wilson). Notevole la ricostruzione degli Anni Cinquanta, memorabili molte scene e battute. Il sequel sarà all'altezza, il terzo un po' meno. Un classico del genere.

Giacomovie 4/08/09 17:17 - 1359 commenti

I gusti di Giacomovie

Sensazionale film che ha un meritato posto tra le pellicole di culto di sempre. L'aver "concretizzato" uno dei desideri irrealizzabili del genere umano - la possibilità di viaggiare nel tempo - con tale meravigliosa efficacia, lo rende emozionante ad ogni ennesima visione. Tutti i personaggi hanno la loro originalità e poi è così ben curato nei dettagli tecnologici che passerà ancora tempo prima che qualcuno possa definirlo datato. Anzi, se venisse proiettato oggi nelle sale, con le recenti tecnologie audio, farebbe la sua egregia figura. ****

Disorder 5/08/09 22:44 - 1412 commenti

I gusti di Disorder

Il primo capitolo di una delle saghe fantasy più riuscite di sempre. Assolutamente godibile in ogni scena, con una trama non proprio originalissima, ma davvero buona, ed attori indimenticabili (Doc!). Notevole l'intreccio, che fornirà diversi spunti per i capitoli successivi. Da rivedere.

Cristian 10/08/09 09:52 - 27 commenti

I gusti di Cristian

Questo trilogia è uno dei capolavori cinematografici che più adoro! Il viaggiare nel tempo è una cosa che ho sempre sognato ed è curioso pensare (come si chiarisce nel film), che se solo si tocca qualcosa, si parla con qualcuno o si fa una tale azione si possono pregiudicare le sorti future. Il mio sogno è avere una DeLorean...
MEMORABILE: "Se i miei calcoli sono esatti, quando questo aggeggio toccherà le 88 miglia orarie, ne vedremo delle belle, Marty..."

Mcfly87 8/02/10 15:33 - 75 commenti

I gusti di Mcfly87

Vero e proprio Cult! Emblema degli anni 80 eppure tutt'ora moderno e piacevole. "Ritorno al Futuro" non è un film sopravvalutato, ancora oggi sa incantare coinvolgendo. La fanta-commedia funziona! Lloyd e Fox compongono una coppia perfetta e gli effetti speciali ben dosati accompagnano battute e dialoghi piacevoli. Il viaggio nel tempo diviene verosimilmente possibile (basta pensare "quadrimensionalmente"). Chi non avrebbe voluto vedere i suoi genitori al tempo del liceo? Erano così severi e bacchettoni anche allora? Restereste stupiti come Marty!

Pinhead80 18/05/10 13:01 - 4041 commenti

I gusti di Pinhead80

Un ragazzo dalla vita segnata dalla sfortuna e dall'incapacità dei suoi genitori, grazie all'amicizia con Doc, si ritrova catapultato a metà anni '50. Divertente film dai buoni sentimenti che è diventato un cult per molti ragazzi della mia età. Il fascino del viaggio nel tempo è sempre immutato e la scelta degli attori è più che azzeccata. Classico film per una serata in famiglia.

Robert Zemeckis HA DIRETTO ANCHE...

Daidae 17/06/10 16:20 - 2804 commenti

I gusti di Daidae

Non lo reputo un film eccezionale, ma l'idea è geniale (viaggiare nel tempo per modificare eventi infausti... magari si potesse). Ottima la prova del cast, film un po' troppo americano (rock'n roll, balli, liceali con gonne lunghe) ma tutto sommato riuscito. Non un capolavoro, ma ha lasciato il segno.

Il Dandi 19/07/10 22:59 - 1905 commenti

I gusti di Il Dandi

Film chiave del revival anni '50 che imperava negli '80 e che a riconsiderare oggi rivela molto più su questi ultimi che non sugli happy days più remoti. La fantascienza era ormai storia, come il rock'n'roll di Chuck Berry; così il mito dello scienziato pazzo (Lloyd è una vera icona) e della macchina del tempo riprendono vita per una singolarissima e riuscitissima prova di fantascienza nostalgica e passatista. La DeLorean fu un fiasco assoluto e molti esemplari difettosi vennero resi alla fabbrica: non a caso l'ha scelta Doc.
MEMORABILE: La versione di Fox (che canta e suona davvero) di Johnny B. Goode: "Forse non siete ancora pronti per questo suono... ma ai vostri figli piacerà!"

Rambo90 29/08/10 20:48 - 6603 commenti

I gusti di Rambo90

Grandissimo classico del cinema fantastico diretto dal formidabile Zemeckis e costruito su una storia praticamente impeccabile, zeppa di azione e di momenti divertenti. Michael J. Fox diventa così uno dei migliori attori di genere del periodo, regalando una performance davvero straordinaria nei panni di Marty McFly. Lloyd non è da meno, come Wilson nei panni dell'antipatico Biff. Epocale.
MEMORABILE: I contadini negli anni '50 scambiano Marty (con una tuta addosso) per un alieno.

Ilcassiere 9/09/10 13:36 - 283 commenti

I gusti di Ilcassiere

Un bel film, icona degli anni '80, che affronta il tema dei viaggi nel tempo in modo leggero e divertente. Ben girato e ben recitato (bravi sia Michael J. Fox che Christopher Lloyd), mostra una classica "buona" famiglia americana che sotto l'apparenza nasconde qualche cosa che non va. Il viaggio nel tempo del protagonista, con tutti gli esilaranti equivoci che ne seguono, cambierà le cose. Divertente.

Mdmaster 7/11/10 16:06 - 802 commenti

I gusti di Mdmaster

Appena rivisto al cinema in occasione del 25esimo anniversario, Ritorno al Futuro si conferma cult-movie a tutti gli effetti, capace di coinvolgere pubblico nuovo e vecchio in egual misura. L'idea vincente è stata soprattutto l'affrancarsi dai canoni classici del viaggio del tempo e avvicinarsi a una commedia, in parte sentimentale, con dei divertenti risvolti fantascientifici. Il cast però regge tutta la pellicola, dal cattivissimo Biff (incensurato nonostante un tentativo di stupro), al grande Doc. Da rivedere sempre e comunque.
MEMORABILE: "Dai non ti preoccupare pà... papaparapapà!" (applausi al cinema); "Dove stiamo andando non c'è bisogno di strade..." (standing ovation!)

Paruzzo 5/11/10 19:26 - 140 commenti

I gusti di Paruzzo

Forse la più famosa commedia fantascientifica della storia. Sceneggiatura ottima e attori perfetti nel ruolo, soprattutto Cristopher Lloyd nei panni del classico personaggio dello scienziato strampalato. Un film diventato un cult-movie; non è un capolavoro, ma è sicuramente un film piacevole e adatto a tutti.
MEMORABILE: "Allora, tutti quei discorsi che non si devono cambiare gli eventi futuri, la continuità spazio-tempo?" "Beh, ho pensato: chi se ne frega!"

Tomastich 26/11/10 11:52 - 1218 commenti

I gusti di Tomastich

Un'idea così affascinante, viaggiare nel futuro, che è sempre stata usata nel cinema nel corso degli anni come fine, ma non come mezzo. Se uniamo il genio creativo di Zemeckis, con i massimi investimenti tecnico-economici degli anni ’80 ci troviamo davanti ad un film (ad una serie) che ha lasciato un’impronta importantissima nella storia della filmografia mondiale dell’entertainment filmico. Un connubio tra attori, scenografie, fotografia irripetibile, un’alchimia straripante, un vero capolavoro.

Tyus23 14/12/10 12:07 - 220 commenti

I gusti di Tyus23

Divertente ed irreale, Ritorno al futuro è probabilmente quanto di meglio la commedia fantascientifica hollywoodiana ha mai saputo offrire. Diventato, anche grazie ai sequel, un vero cult movie, ha regalato al cinema due vere icone nei personaggi del giovane Marty McFly e del suonato professor Emmett Brown, citati in decine di successivi film e serie televisive. La storia è semplice ed efficace, i momenti da ricordare non si contano e anche gli effetti speciali, pur essendo il 1985, non sembrano affatto datati. Assolutamente da vedere.

Didda23 24/04/11 13:21 - 2307 commenti

I gusti di Didda23

Il film è costruito ad arte per piacere ad un pubblico eterogeneo, ma questa artificiosità non lede affatto l'ottima resa del film. La sceneggiatura, seppur intrisa di buonismo, appassiona per merito di un buonissimo ritmo. Notevole la colonna sonora, onesta la regia e memorabili le interpretazioni di Lloyd e Fox.

Cotola 28/04/11 23:40 - 7749 commenti

I gusti di Cotola

Uno dei maggiori successi degli anni Ottanta che mantiene però, cosa che non capita spesso a questo tipo di film, ancora oggi intatto il suo valore ed una certa freschezza. L’idea della macchina del tempo non è certo nuova, ma è il modo di trattarla che convince pienamente e diverte lo spettatore ad ogni visione. Spassoso e pieno di situazioni e battute che all’epoca furoreggiarono per parecchio tempo. Per Fox fu il film della vita (e non solo per lui).

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Saintgifts 28/09/11 22:54 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

La miscela è esplosiva, ma non il plutonio o il fulmine che blocca per trentanni l'orologio (uno dei tanti, simbolici, del film) della città, ma l'aver unito sapientemente il viaggio nel tempo, una cittadina tipo dell'America anni 50 e relativi stili di vita e la vittoria dei buoni sui cattivi in modo divertente e sostenuto da musica orecchiabile. Aggiungi gli interpreti giusti ed il gioco è fatto. Meno semplice di quello che sembra far quadrare con una certa logica le inevitabili conseguenze. Possono esistere due futuri?
MEMORABILE: Il carburante del futuro raccolto nei rifiuti (sono passati quasi trentanni ma è ancora un sogno, anche se la spazzatura non manca).

Bruce 11/11/11 12:55 - 1006 commenti

I gusti di Bruce

Divertente e fantascientica commedia americana per ragazzi. Lo scienziato pazzo, inventore di una altamente improbabile macchina per viaggiare nel tempo, è un personaggio fortissimo, ma sono tante le trovate, le battute e le situazioni che rendono anche oggi molto apprezzabile il film.

Ryo 7/03/12 18:15 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Rasenta la perfezione; non un semplice film di fantascienza, ma un mix generi: commedia, avventura, sentimento... La grande forza sta nella sceneggiatura ricca di particolari, in cui niente è lasciato al caso. La stupenda fotografia si concilia con i meravigliosi effetti speciali (la maggior parte ancora attuali). Altra carta vincente la formidabile DeLorean "pimpata" per viaggiare nel tempo. Superlativo il cast e la grandiosa OST che lascia un segno indelebile nella storia del cinema e nei cuori dei fan.
MEMORABILE: Marty McFly che improvvisa uno skateboard con un monopattino anni 50; Marty che suona "Jhonny B Good" e dice "Ai vostri figli piacerà".

Mutaforme 17/03/12 16:08 - 396 commenti

I gusti di Mutaforme

Un po' commedia, un po' fantascienza: Ritorno al futuro è un film unico, inimitabile. Non a caso a distanza di quasi 30 anni rimane un cult che piace anche ai giovani di oggi. Ricco di citazioni (musicali, cinematografiche ecc...), coinvolgente, incalzante: un congegno ad orologeria perfetto. Non posso dare meno del massimo al mio film preferito. Mi resta l'amarezza per la malattia occorsa a Michael J. Fox: chissà che carriera avrebbe fatto...
MEMORABILE: Silenzio, terrestre! Il mio nome è Darth Vader. [Respira pesantemente] Sono un extraterrestre e vengo dal pianeta Vulcano! [fa un saluto Vulcaniano]

.luke. 20/03/12 21:13 - 89 commenti

I gusti di .luke.

Film di culto degli anni Ottanta ma quasi totalmente ambientato negli anni Cinquanta, una divertente commedia fantascientifica divertente e avvincente. L'accoppiata Michael J. Fox-Christopher Lloyd funziona e il secondo interpeta in maniera molto ironica una figura classica dei film di fantascienza e non solo: lo scienziato strampalato. Equivoci e divergenze temporali ben gestiti e mai confusionari.
MEMORABILE: Questo è un pezzo un po' vecchio... Un po' vecchio dalle mie parti!

Mushroom 19/06/12 18:28 - 36 commenti

I gusti di Mushroom

Fantascienza divertente e godibile. Prodotta da Steven Spielberg e recitata dal giovane Micheal J. Fox (che diviene grazie al film una star) e dal grande Christopher Lloyd. Un film indimenticabile, che rimarrà nella storia degli anni '80 come icona, anche grazie alla storia ingegnosa e alla sceneggiatura brillante e spiritosa. Campione d'incassi all'uscita, continua a fare audience anche adesso durante le messe in onda in TV. Una commedia divertente e dal ritmo incalzante.

Modo 11/08/12 13:51 - 841 commenti

I gusti di Modo

Strepitoso film-cult degli anni '80. Possiamo definirlo una commedia fantascientifica; oltre al tema futuristico della macchina che torna indietro nel tempo, infatti, si assiste a una storia ben congegnata, divertente ed emozionante. Micheal J. Fox incalza a pennello il suo ruolo. Simpaticissimo il dottore e anche il "cattivo" Biff. Ottima rivisitazione ambientali degli anni che furono. Si rivede sempre con piacere.

Dusso 23/12/12 23:10 - 1545 commenti

I gusti di Dusso

Tantissimo che non lo rivedevo con attenzione, è un gran giocattolone ricco di citazioni divertenti ed entrato nella storia del cinema. Superbi Micheal J. Fox e Cristhoper Lloyd, bella colonna sonora ma forse il seguito, con una sceneggiatura più elaborata, gli è superiore.

Nancy 25/12/12 01:03 - 774 commenti

I gusti di Nancy

Piacevolissimo cult di Zemeckis adatto sia ai bambini che ai più grandi. La sceneggiatura è ottima e vivacizza ogni minuto con un accadimento o una battuta brillante. Michael J. Fox ha quel misto di antipatia e adorabilità che ci fa affezionare subito a lui come se fosse un nostro fratello minore. Un paio di scene assolutamente leggendarie (quella in cui Fox suona "Johnny B. Goode" su tutte!). Veramente un film che porta con sè la firma degli anni ottanta.

Ford 31/07/13 12:27 - 582 commenti

I gusti di Ford

Una macchina da guerra, un film fatto in tutto e per tutto per diventare un cult ciucciasoldi a cui certo non mancano meriti artistici: dalla produzione agli effetti speciali, dalla sceneggiatura millimetrica alla regia snella, dalle trovate da leggenda istantanea al cast perfetto. Un prodotto che sa essere commerciale ma valido; non è più tanto facile fare film così, ultimamente.

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Samdalmas 20/01/14 11:41 - 302 commenti

I gusti di Samdalmas

Chi è cresciuto negli anni '80 vi dirà che tra i cult movie del decennio ai primi posti c'è questo film di Zemeckis: l'idea semplice ma geniale di un viaggio nel tempo a bordo di una DeLorean, l'eterna faccia stupita di Marty McFly (Michael J. Fox nel ruolo a lui congeniale) e le invenzioni del dottor Emmet Brown (l'indimenticabile Christopher Lloyd) mettono ancora piacevoli brividi agli eterni adolescenti.
MEMORABILE: "Allora dimmi, ragazzo del futuro: chi è il presidente degli Stati Uniti nel 1985?" "Ronald Reagan!" "L'attore? E il vicepresidente chi è Jerry Lewis...?"

Nando 21/01/14 18:50 - 3515 commenti

I gusti di Nando

Un classico anni 80 che mostra trame interessanti ben intessute dal geniale Zemeckis. Validi gli affreschi spazio temporali con un'idea sicuramente originale nonostante qualche piccolo stereotipo. Cast appropriato con i due protagonisti in parte. Buona colonna sonora. Certo un veicolo meglio della DeLorean....

Redeyes 27/01/14 07:53 - 2231 commenti

I gusti di Redeyes

È sicuramente, con i Goonies e pochi altri, uno dei cult degli anni 80. Impossibile non ricordarlo e non guardarlo ancora con nostalgici sospiri. I due protagonisti hanno la faccia giusta, sprizzano simpatia e così anche l'eccessivo buonismo/sentimentalismo non intacca il divertimento. Memorabile l'esibizione scolastica nei lontani anni 50. Notevole.

Stelio 6/08/14 12:36 - 384 commenti

I gusti di Stelio

La vita è piena di stranezze e sorprese. Una di queste è che un mediocre sceneggiatore come Bob Gale partorisca una storia come quella di Ritorno al Futuro: la cosa funziona, così come l'idea alla base (ben lontana dal genere di fantascienza nel quale è stato erroneamente incluso il film). Fox è perfetto per la parte, ma il vero mattatore è Lloyd. Musiche sensazionali.

Bergelmir 12/10/14 00:01 - 160 commenti

I gusti di Bergelmir

Commedia di formazione con elementi fantascientifici che ha saputo divertire più di una generazione e che è divenuta un classico, oltre che un emblema degli anni Ottanta. L'accoppiata Fox/Lloyd è indovinatissima, l'intreccio è intrigante, le musiche ben scelte, gli effetti speciali dosati con giusta parsimonia. Non manca qualche ingenuità, ma la si perdona volentieri perché lo spettacolo comunque funziona alla grande e resta un punto di riferimento anche a distanza di 30 anni.

Furetto60 6/11/14 10:51 - 1129 commenti

I gusti di Furetto60

Film che risulta piacevole anche a visioni successive grazie a vari elementi: dal mix di generi - fantastico, comico, sociale, (fanta) scientifico - agli effetti speciali, non debordanti, alle ottime interpretazioni degli attori. Il ritmo narrativo è un crescendo di suspense tra avvenimenti personali e fantastici. Meno validi ma comunque interessanti i sequel.
MEMORABILE: Mi chiamo Levis, Levis Strauss.

Zio bacco 26/01/15 17:41 - 240 commenti

I gusti di Zio bacco

Uno dei migliori film americani degli anni '80. Il tema del viaggio nel tempo non è di certo originale e tutto il film respira a pieni polmoni l'edonismo consumistico reaganiano (a proposito, infastidente è la rappresentazione dei libici). Nondimeno, l'idea alla base è geniale e la sceneggiatura semplicemente eccezionale. La regia di Zemeckis è curata e ottimi sono i dialoghi e gli effetti speciali impiegati. Azzeccata la scelta del cast: Fox e Lloyd eccellono nei propri ruoli, ma anche il poco reclamizzato Wilson non è da meno. Memorabile.

Minitina80 26/03/15 10:31 - 2468 commenti

I gusti di Minitina80

Un film capace di lasciare un segno profondo negli anni ’80. Difficile capire quale sia il motivo di tanto successo che fa eco ancora oggi; le battute memorabili sono tante, le interpretazioni perfette e la storia avvincente per qualunque adolescente con un pizzico di fantasia. Chi era bambino in quel periodo è stato marchiato a fuoco e forse questo basta per consegnarlo alla storia senza troppe domande. Riuscita anche la colonna sonora di Silvestri.

Toporosso 17/04/15 11:34 - 77 commenti

I gusti di Toporosso

L'immagine di "Doc" Brown (un perfetto Christopher Lloyd) che arditamente pencola abbarbicato alle lancette del grande orologio è diventata un'icona di un certo tipo di cinema anni '80. Certo, non un cinema d'elite o latore di particolari messaggi culturali, tuttavia un prodotto di evasione intelligente, con trame lineari ma non stupide, destinato agli adolescenti ma che incontrava anche il gusto degli adulti. Ritorno al Futuro è tutto questo: una pellicola ben diretta, ben sceneggiata e ben interpretata.

Lou 25/10/15 18:22 - 1007 commenti

I gusti di Lou

Il viaggio nel tempo è raccontato da Zemeckis con ironia e trovate geniali, lontano dai meccanismi elaborati proposti nei classici film di fantascienza. Tutto è giocato sul piano delle idee originali e divertenti, per nulla scontate, legate alla vita di tutti i giorni, che permettono allo spettatore (giovane e meno giovane) di fantasticare con leggerezza sul classico sogno di poter modificare il corso dei propri eventi. Molto ben realizzate le ambientazioni e le musiche anni 50.

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Ultimo 25/10/15 14:21 - 1427 commenti

I gusti di Ultimo

Commedia fantascientifica epocale e indimenticabile, girato con maestria dall'allora giovane Zemeckis ed entrata nell'immaginario collettivo come uno dei capisaldi del cinema anni 80. Michael J. Fox e Christopher LLoyd sono in larga misura conosciuti per questo film e i due successivi: non sbagliano praticamente nulla, dando vita a momenti davvero esilaranti, a partire dal primo viaggio nel tempo (negli anni 50). Grande esempio di cinema.
MEMORABILE: Grande Giove (la citazione più famosa di DOC).

Samuel1979 13/11/15 17:45 - 479 commenti

I gusti di Samuel1979

Uno di quei pochi film "eterni", la cui bellezza rimane intatta col passar del tempo; per l'occasione Zemeckis si è dimostrato un "mago" sia per aver saputo alternare senza nessun problema fantascienza e commedia, sia nell'aver affidato la parte principale al bravissimo Michael J. Fox, con risultati notevoli. Il resto del cast non ha bisogno di presentazioni: il folle scienziato "Doc" Brown (Llyod), con la sua simpatica mimica facciale e Biff Tannen (Wilson) nel ruolo dell'arrogante antagonista, solo per fare due esempi.
MEMORABILE: Michael J. Fox che suona "Johnny B. Goode" in uno stile che a volte ricorda Eddie Van Halen.

Paulaster 20/11/15 10:49 - 2996 commenti

I gusti di Paulaster

Sebbene il passaggio temporale avvenga solo con un gioco di luci nell’immaginario, ha sempre lasciato l’idea del viaggio a ritroso. Tasselli ben congegnati dove lo sguardo stralunato di Fox e l’occhio pallato di Lloyd danno la giusta impronta da commedia. Efficace l’idea che a variare un minimo episodio l’effetto a cascata sarebbe irreparabile nel tempo. Divertenti le frecciate a Reagan che da attore diventa Presidente.

Hearty76 22/12/15 14:38 - 228 commenti

I gusti di Hearty76

Primo film della trilogia cult che è difficile non conoscere. Che lo si sopravvaluti o meno resta una pietra miliare della cinematografia mondiale, letteralmente "senza tempo"! Rivisto a distanza di ben 30 anni (cogliendo il pretesto della coincidenza di una data futura, in cui i protagonisti fanno tappa) fa davvero un gran bell'effetto, specie quando viene mostrato un bar celebrativo degli anni '80 stessi. Eccezionale dal punto di vista tecnico e recitativo, conquista con irreprensibile ironia.

Parsifal68 22/02/16 14:18 - 607 commenti

I gusti di Parsifal68

E' decisamente tra le cinque migliori opere degli anni '80 e, in generale, di tutto il panorama fanta. Viaggiare nel tempo non è certo un'idea originale, ma in questo film si fondono tante componenti che lo rendono ancora oggi un cult imperdibile: la ricostruzione perfetta dei favolosi anni '50, la scelta delle canzoni, la trovata degli eventi futuri che possono cambiare e l'alchimia perfetta tra Fox e Lloyd. Molte cose precorrono addirittura i tempi e lo rendono un film attuale ancora oggi. Ottimo il secondo capitolo, stanco il terzo.
MEMORABILE: L'ingresso di Fox alla Hill Valley del 1955 con in sottofondo Mr. Sandman; L'inseguimento per strada con Fox sul monopattino.

Daniela 3/03/16 16:16 - 9977 commenti

I gusti di Daniela

Quella della macchina per viaggiare nel tempo non è certo un'idea originale, ma qui siamo in presenza di una DeLorean fiammante, una sceneggiatura assai articolata nei suoi riferimenti ma fluida e fresca, un cast indovinato in ogni comparto a cominciare dallo scienziato pazzo e geniale interpretato da Lloyd, effetti speciali efficaci e mai invadenti. Il risultato è un piccolo classico sempreverde, godibile all'ennesima visione, che ha partorito due sequel certo inferiori ma pur sempre gradevoli. Alla faccia di tutti i paradossi del nonno!
MEMORABILE: La scena finale con il fulmine a far da carica-batterie

Buiomega71 4/03/16 11:04 - 2355 commenti

I gusti di Buiomega71

Zemeckis fa il botto e regala il capolavoro della fantasycomedy degli anni '80. Sottotesti incestuosi che sfiorano il morboso (anche se con il sorriso sulla faccia), battute fulminanti di rara e ficcante intelligenza ludica, al ballo e incanto sotto il mare come se fosse un rifacimento in chiave leggiadra di Carrie, situazioni paradossali che lambiscono spesso la genialità in stato di grazia (Chuck Berry, Marty scambiato per un alieno, tutti gli equivoci spaziotemporali). Cinema allo stato puro, toccasana per l'umore e per il cuore. Irripetibile e, forse, unico.
MEMORABILE: "Levis Strauss, ragazze, guardate, non è un amore?" "Mio padre e un guardone!"; "A chi hai detto negro piscialetto?"; "Ehi tu porco levale le mani di dosso".

Il ferrini 5/03/16 18:32 - 1782 commenti

I gusti di Il ferrini

Capolavoro della commedia fantastica in cui Zemeckis si diverte a citare (la strada è la stessa di Gremlins, l'amplificatore CRM 114 ha lo stesso n° di serie del Discovery in 2001, il 5/11/1955 è la stessa data di L'uomo venuto dall'impossibile etc...) e a sua volta crea un ulteriore universo al quale attingeranno molti, perfino Celentano. Gioia per gli occhi (e anche per le orecchie), questa pellicola entra di diritto nei titoli indispensabili di ogni buon cinefilo. Da rivedere per cogliere anche le mille impercettibili chicche disseminate dal regista.
MEMORABILE: Quando Marty torna nel 1985 il parcheggio non si chiama più Twin Pines Mall ma Lone Pine Mall, perché ne ha abbattuto uno con la macchina.

Vito 5/11/16 19:35 - 686 commenti

I gusti di Vito

88 miglia all'ora per andare dagli eighties ai fifties e incontrare i propri genitori da giovani. La bellezza del film sta proprio qui: la possibilità di conoscere mamma e papà senza la differenza generazionale e quindi scoprirne i sogni e le paure. Oltre ovviamente ai fantastici effetti speciali, alla ricostruzione ottima dell'epoca e ai bravi interpreti. Gag divertenti e scene emozionanti in continuazione, il doppio binario scienza/sentimenti che va dritto fino al mitico finale.
MEMORABILE: Le strisce di fuoco della DeLorean; Marty inventa lo skateboard; Marty inventa il rock 'n' roll; "Strade? Dove stiamo andando non c'è bisogno di strade!"

Magi94 4/07/17 13:13 - 735 commenti

I gusti di Magi94

Un buon film, ma non mi ha entusiasmato come la sua fama faceva pensare. E' leggero e questo va bene, ma il problema è proprio che diverte ma non così tanto. Clima troppo troppo da serie televisiva anni '80, i personaggi sono tagliati con l'accetta e non si riesce a simpatizzare del tutto con loro; i cliché dell'high school fanno il resto. Ottime comunque le scenografie pazzoidi della casa di Doc e la macchina del tempo in un'automobile. Da vedere, ma senza aspettarsi un capolavoro.

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Lythops 11/07/17 17:21 - 980 commenti

I gusti di Lythops

Ebbene sì, anche l'ingenuità e il già visto o letto come la macchina del tempo, quando è un tema dato in pasto a un regista e sceneggiatore di valore, può partorire un prodotto dignitoso e divertente che resiste anche a numerose rivisioni. Gli ingredienti della commedia ci sono tutti, così come la tecnica e la caricatura, per buona pace di grandi e piccini. Anche le pochissime banalità, rivisitate, appaiono quasi originali. Film spensierato, da vedere.

Gabigol 26/12/17 09:54 - 422 commenti

I gusti di Gabigol

Se già il tema ben si presta all'attenzione dello spettatore, la coppia di attori è il jolly definitivo che sancisce la clamorosa riuscita del prodotto targato Zemeckis (con Spielberg a fare il palo dietro le quinte). La pellicola, difatti, bilancia perfettamente l'atmosfera distesa della commedia Anni '80 con un ritmo rutilante che permette di far esplodere l'ingegnosità dei paradossi temporali. Cult meritato di quella decade, senza se e senza ma.
MEMORABILE: "Il delfino ci ha guidati..."; "Dannato porco, levale quelle mani di dosso"; "Bravo zio, abituati alle sbarre"; "E' stato molto... educativo".

Thedude94 26/01/18 00:10 - 657 commenti

I gusti di Thedude94

Racconto compatto e nostalgico di due generazioni separate da trent'anni, diverse nell'aspetto estetico, ma che mantengono fondamentalmente gli stessi valori di una classe americana media modello. Zemeckis gira in maniera regolare, senza sbavature e inserendo idee geniali e di continuità tipiche del cinema commerciale e di intrattenimento fatto bene. Fox e Lloyd formano una coppia eccezionale e rappresentano ottimamente un sano rapporto tra un anziano stravagante e un giovane di belle speranze, che credono nel futuro; anzi ci ritornano.

Enzus79 23/07/19 08:45 - 1919 commenti

I gusti di Enzus79

Film cult degli anni '80 firmato Robert Zemeckis (qui ai suoi massimi livelli). Storia che forse ha poco di originale (andata e ritorno dal passato) ma che ha il pregio di coinvolgere e divertire. I due personaggi principali sono simpatici (ottimi Michael J. Fox e Christopher Lloyd). Super la colonna sonora di Alan Silvestri e gli effetti speciali.
MEMORABILE: Il primo incontro fra Marty e suo padre nel passato.

Pesten 11/11/19 00:44 - 650 commenti

I gusti di Pesten

Un po' commedia, un po' fantasy, totalmente unico. Un film che con la sua dinamica, la sua azione continua, il suo umorismo così perfettamente anni 80 in tutte le sue espressioni (anche quelle più pericolose, viste le situazioni quasi incestuose) può essere considerato il Sacro Graal di un certo tipo di fare cinema. Probabilmente nessuno è arrivato a eguagliare quanto creato da Zemeckis, Fox e Lloyd in questo film, che dopo più di trent'anni è ancora un vero e proprio piacere per i sensi. Quando il cinema scrive la storia dell'intrattenimento.

Jandileida 8/12/19 21:32 - 1290 commenti

I gusti di Jandileida

Fresco e scoppiettante nonostante dal 1985 di acqua sotto i ponti ne sia passata parecchia. Merito di un espediente, quello dei viaggi nel tempo, che ha sempre il suo fascino anche quando è declinato spassosamente e senza troppe implicazioni metafisiche come in questo caso. Si aggiungano poi alcune trovate che non smettono di divertire anche alla sessantesima visione, un gran ritmo dall'inizio alla fine e la scelta perfetta dei due attori protagonisti ed ecco che il cultone intergenerazionale è servito.

Camibella 25/04/20 21:03 - 242 commenti

I gusti di Camibella

Senza ombra di dubbio una delle migliori pellicole degli anni '80, giustamente diventata un cult. Nonostante quello del viaggio nel tempo non sia un tema originale, il film si lascia preferire rispetto a tutti gli altri per la ricostruzione accurata degli anni '50 e per l'iconica colonna sonora. Ma la carta vincente è, in simbiosi con il secondo capitolo, l'imprevedibilità degli eventi che possono essere stravolgere i futuro. Zemeckis dirige alla grande il duo affiatatissimo Lloyd-Fox.
MEMORABILE: Lo sconvolto Marty entra nella Hill Valley del 1955.

Siska80 2/11/20 19:48 - 1052 commenti

I gusti di Siska80

Una delle migliori saghe fantasy degli anni Ottanta (che per certi versi ricorda la serie recente di Ash vs Evil dead, soprattutto nell'epilogo) con l'accoppiata vincente Lloyd-Fox in cui il ritmo regge dall'inizio alla fine e gli effetti speciali fanno ancora la loro bella figura. Bella l'idea di fare un salto nel passato per modificare il proprio futuro, valida la regia, numerose le situazioni che strappano un sorriso. Coinvolgente.
MEMORABILE: Marty che esegue il pezzo rock "Johnny B. Goode".

Trivex 10/11/20 09:42 - 1530 commenti

I gusti di Trivex

Uno di quei film che è possibile rivedere più volte nel corso di una vita, senza stancarsi. C’è sempre un particolare che si era dimenticato e, rivedendolo, il ricordo diventa un momento di serenità e forse di malinconia. Anni Ottanta ma avanti nel tempo, si potrebbe dire, perché l’impostazione è davvero d’avanguardia, a partire dalla splendida confezione e terminando con la grande performance dei partecipanti. Non solo per bambini (che anzi vanno “accompagnati” nella visione), ma adatto a tanti ex ragazzotti che non vogliono dimenticare la loro gioventù.

Fedeerra 9/01/21 03:52 - 549 commenti

I gusti di Fedeerra

Incredibile, un film che non riesce a invecchiare o a impolverarsi mai. Zemeckis gira ogni sequenza, ogni immagine e fotogramma con fibrillante energia, supportato da comprimari tecnici (suono, fotografia e scenografie) pazzeschi e da un cast (Liloyd su tutti) in perfetta alchimia. All’epoca della sua uscita faceva quasi tenerezza lo sguardo nostalgico verso gli anni 50; rivisto ora ne fa altrettanta per gli irriducibili cinefili ottantiani. Splendido.

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Vito • 13/05/14 02:11
    Fotocopista - 92 interventi
    Una domanda.Nella scena del film in cui i terroristi libici uccidono Doc e tentano di inseguire Marty il loro furgone non parte e il mitra si inceppa così i due si mettono a imprecare:

    "Damn Soviet gun!"

    "Damn German car!"

    Queste due frasi non sono state tradotte nel doppiaggio italiano del film.Qualcuno sa come mai??
  • Discussione Lucius • 13/05/14 17:44
    Scrivano - 8369 interventi
    E' la classica frase-imprecazione che si evita di tradurre, salvo poi reinserirla in lingua originale nel dvd uncut.Non puoi immaginarti poi chi traduce i dvd dall'inglese all'italiano in che errori grossolani incappa.
  • Discussione Gestarsh99 • 13/05/14 18:40
    Scrivano - 15867 interventi
    Vito ebbe a dire:

    "Damn Soviet gun!"

    Ipotesi 1: i distributori italiani non volevano creare incidenti diplomatici con l'Unione Sovietica.

    "Damn German car!"

    Ipotesi 2: i distributori italiani non volevano creare incidenti diplomatici con la Volkswagen.


    Ipotesi 3: nessuna delle due ipotesi precedenti :D
  • Discussione Vito • 13/05/14 20:28
    Fotocopista - 92 interventi
    Gestarsh99 ebbe a dire:
    Vito ebbe a dire:

    "Damn Soviet gun!"

    Ipotesi 1: i distributori italiani non volevano creare incidenti diplomatici con l'Unione Sovietica.

    Mah...non so...negli anni '80 distribuivamo pure di peggio!
    Tutti i film d'azione con i muscolosi che sparavano ai comunisti...
  • Discussione Gestarsh99 • 13/05/14 22:25
    Scrivano - 15867 interventi
    Ipotesi ironiche erano :P
  • Discussione Ruber • 21/07/15 19:35
    Compilatore d’emergenza - 9014 interventi
    Reunion cast a Londra a 30 anni dal film!

    Lloyd: spero di non vedere mai un remake finchè sarò in vita.

  • Discussione Buiomega71 • 21/07/15 19:42
    Pianificazione e progetti - 22416 interventi
    Mi piange il cuore vedere Michael J.Fox così, eppoi manca Bob Zemeckis!

    Inutile dire che e uno dei film che ha segnato la mia adolescenza , eppoi quel tocco "incest" che me lo fà amare ancora di più

    Altro film (che conosco a memoria) ma che NON riesco a davinottare...
  • Discussione Mco • 21/07/15 19:53
    Scrivano - 9698 interventi
    Quoto in toto le osservazioni di Buio. Un film che segna un'era...
  • Curiosità Buiomega71 • 21/12/15 10:44
    Pianificazione e progetti - 22416 interventi
    Direttamente dall'archivio privato di Buiomega71, il flanetto di Tv Sorrisi e Canzoni della Prima Visione Tv ("Lunedìfilm", lunedì 9 gennaio 1989) di Ritorno al futuro:

  • Curiosità Siska80 • 6/11/20 13:19
    Call center Davinotti - 442 interventi
    Nel primo film Jennifer è interpretata da Claudia Wells, che dovette lasciare la parte per stare vicino alla madre, ammalatasi gravemente. Nel secondo e terzo film è invece interpretata da Elizabeth Shue.

    Fonte: telefilm central