Gremlins

Media utenti
MMJ Davinotti jr

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Il primo “gremlin” l'avevamo visto un anno prima nell'episodio di George Miller nel film AI CONFINI DELLA REALTA': manometteva l'ala di un aereo spaventando il passeggero John Lithgow. In effetti i gremlins sono mostriciattoli tutt'altro che bonari (se non nel loro primo stadio embrionale di mogwai): si divertono a fare scherzi pericolosi, provocano la morte... Si riproducono con l'acqua e temono la luce. Sono la versione cattiva di E.T. insomma (l'alieno con cui due anni prima Spielberg aveva sbancato Hollywood, debitamente citato assieme ad altri mille film da cinefilo compulsivo Joe Dante) e sono, di nuovo,...Leggi tutto un trionfo assicurato per uno Spielberg produttore costantemente baciato dal successo. Perché conosce bene il pubblico americano e sa che, con una favola molto politically correct (con qualche calcolato accento di humour nero) ambientata nella notte di Natale, animaletti teneri (creati ad arte da Chris Walas) e due protagonisti belli, giovani e innamorati (Zach Gallighan e Pheobe Cates) non si poteva sbagliare. E infatti... La regia di Joe Dante è competente, le musiche di Jerry Goldsmith ruffiane al punto giusto e l'operazione commerciale studiata a tavolino. Tuttavia l'umorismo è puerile quanto il film, i personaggi stereotipati (il padre inventore i cui risultati non funzionano mai, l'anziano ubriacone, lo sceriffo incredulo, la vecchia megera...) e al di là di qualche scena divertente quanto a luci e animazione (i gremlins vanno al cinema a vedere BIANCANEVE, giocano a poker al bar, fumano tre sigarette contemporaneamente...) il film è noioso e ripetitivo, americano nel peggior senso del termine, confezionato professionalmente ma povero di idee. Spielberg compare seduto in una macchina alla riunione degli inventori.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Puppigallo 8/06/07 09:13 - 4487 commenti

I gusti di Puppigallo

Se i dialoghi non fossero stati di una banalità sconvolgente e la storiella tra i due adolescenti di un mieloso vomitevole, questo sarebbe anche potuto essere un film decente, soprattutto per la simpatica idea delle regole da seguire per non fare il patatrac (no cibo dopo la mezzanotte e no bagnare il buffo peluche vivente). La pellicola, ovviamente, acquista un senso quando, a dar manforte allo zuccheroso e peloso Mogwai, giungono i tremendi mostriciattoli (corti di cervello, a parte il capo), che seminano il terrore. Consigliabile solo agli adolescenti (degli Anni Ottanta).
MEMORABILE: Frullato; Il decollo dell'anziana con problemi di deambulazione.

Caesars 11/06/07 10:50 - 2654 commenti

I gusti di Caesars

Pur essendo un prodotto commerciale studiato attentamente a tavolino, riesce a risultare piacevole e divertente. Purtroppo si eccede un po' in zuccherosità nella love story tra i due protagonisti, ma quando in scena entrano i gremlins il ritmo accelera e la pellicola vive i suoi momenti migliori. Ben diretta da Joe Dante e interpretata onestamente dal cast di attori, è una black comedy tipicamente anni '80 che merita di essere visionata. Un buon prodotto.

Fabbiu 24/07/07 20:01 - 1925 commenti

I gusti di Fabbiu

È un film fantastico ben confezionato, il cui successo è dato dal fatto che vincono i buoni sentimenti (l'amore scontato tra i due), nonostante si sia costantemente in bilico tra horror e commedia. I gremlins sono spaventosi, terribili e cattivi, ma nello stesso tempo sono ridicoli: parlano e fanno battute cretine, fumano e bevono, addirittura si vestono da bambini e cantano (il motivetto musicale del film) davanti alla porta della vecchia. Peccato per i dialoghi che (oggi) risultano troppo banali: simpatico, anche se a tratti è molto noioso.
MEMORABILE: La mamma del protagonista armata di coltello entra in cucina e fa una strage di gremlins.

B. Legnani 31/10/07 23:59 - 4674 commenti

I gusti di B. Legnani

Delusione neanche troppo piccola. Dopo un inizio promettente, la pellicola si avvita su se stessa e finisce, nonostante la proliferazione degli animaletti e del meccanismo della paura e della sorpresa, a non fare più né paura né sorpresa, facendosi pure piuttosto noiosa. Discreto, con manica larga....

Undying 1/11/07 16:17 - 3841 commenti

I gusti di Undying

Favoletta pre-natalizia adatta ad ogni tipo di pubblico, che gioca furbescamente con un tema di facile richiamo (specialmente nel pubblico adolescenziale). Alcune sequenze sono efficaci e la trasformazione "notturna" degli innocui animaletti è rappresentata sullo schermo in maniera convincente, grazie ai discreti effetti speciali. Ma il vero valore aggiunto al film è la presenza della dolcemente sensuale Phoebe Cates, in quel periodo sogno ricorrente di ogni maschietto, dopo la sua apparizione "senza veli" in Paradise...

Galbo 2/11/07 07:07 - 11314 commenti

I gusti di Galbo

Film molto piacevole nella sua strana collocazione tra horror, fantasy e commedia, diretto da un Joe Dante allora astro nascente e che si è sfortunatamente perso per strada dal punto di vista artistico. Nella vicenda dei buffi (ma spesso cattivissimi) animaletti pelosi si può rintracciare un semplice film d'evasione (peraltro riuscito e fruibile da pubblico di tutte le età), ma anche una raccolta di citazioni da film precedenti (spesso mediati dal mezzo televisivo) e una certa critica alla società americana, sovente xenofoba.

Cotola 22/01/08 13:14 - 7404 commenti

I gusti di Cotola

Spassosissima pellicola fanta-horror imperniata sulle gesta di terribili e dispettosi mostriciattoli che si divertono a gettare nello scompiglio una tranquilla cittadina americana. Notevole la sceneggiatura intrisa di umorismo nero e ricca di citazioni cinefile. Intrattenimento allo stato puro, senza nessun altra pretesa che quella di divertire. Ci riesce perfettamente. E non è poco. Nota di merito per gli effetti speciali di Chris Walas.

Capannelle 12/03/08 09:00 - 3691 commenti

I gusti di Capannelle

Il packaging sembra quello del film per teenager, ma il contenuto si rivela invece ben più interessante e può divertire un pubblico più vasto che non prenda sul serio la trama. Il passaggio dei gremlins da animaletti buoni a cattivi è reso bene, a sorpresa, ma senza enfasi. E l'animo dissacrante dei secondi è semplicemente fantastico (tanto che alla fine si fa il tifo per loro). Buone le musiche di Goldsmith.
MEMORABILE: Le scene allegre al bar.

Pigro 15/06/08 11:53 - 7704 commenti

I gusti di Pigro

Il classico prodotto Usa ben confezionato per diventare un successo commerciale, ma indubitabilmente intelligente e godibile. La storia dei cattivissimi Grremlins che distruggono mezza città durante le feste di Natale è spassosa e le numerose citazioni ironiche o parodistiche al cinema sono spiritose. I Gremlins stessi sono degli interpreti straordinari.

Ciavazzaro 16/06/08 11:41 - 4754 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Horror e ironia si fondono in un buon film che però non raggiunge i livelli del secondo coloratissimo e scanzonatissimo capitolo. C'è una buona atmosfera e qua è là anche qualche effettaccio; discreti gli attori e l'ambientazione. Da vedere, ma il secondo è molto meglio.

Lovejoy 7/09/08 13:35 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Splendida commedia fantastica con un pizzico di horror, a tratti sorprendente. Inizia come una classica pellicola per ragazzi, ma in alcuni punti vira improvvisamente verso l'horror, con due o tre scene forti. Per il resto, Dante svolge benissimo il suo lavoro e gli effetti speciali non si mangiano il film. Superbi gli effetti speciali e ottimo il cast. Su tutti, il veterano Dick Miller nel ruolo del Signor Futterman, irresistibile come suo solito.

Enzus79 15/10/08 18:06 - 1736 commenti

I gusti di Enzus79

Bel film di fantasy dove l'horror si mischia con la satira. Joe Dante è uno dei registi che sa più fare queste cose. Complimenti anche alla colonna sonora ed alla sceneggiatura di Chris Columbus (Harry Potter). Spielberg non poteva produrre di meglio, altro che Transformers!
MEMORABILE: Il gremlin cattivo cade in acqua facendo nascere così altri gremlins.

Homesick 18/10/08 17:55 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Fiaba horror di peluche essenzialmente basata sull’assunto di una natura buona e generosa che, se manipolata, può partorire mostri terribili. Dante dirige con spiccato gusto cinefilo e la consueta abilità nello sposare ironia e paura, anche grazie al decisivo apporto di esplosivi effetti speciali. Una pellicola intelligente, benché pensata per far breccia nel grande pubblico.
MEMORABILE: Il sadismo dei Gremlins cattivi, non dissimile da quello riscontabile in certi stadi dell’infanzia.

Straffuori 12/08/09 13:37 - 170 commenti

I gusti di Straffuori

Ottimo fantasy/horror per tutte le generazioni. Un classico a Natale. Molto belle le creature, sia i dolcissimi Mog-Way che i perfidi Gremlins. Buono il cast che mixa giovani e meno giovani attori validi di quegli anni (la Cates, Galligan, Dick Miller, Hoyt Axton, Corey Feldman...). Tensione e azione, con tanto humour e fantasia.
MEMORABILE: L'arrivo in famiglia di "Ghismo". Il "coretto di Natale".

Patrick78 31/03/09 09:49 - 357 commenti

I gusti di Patrick78

Deliziosa favola nera, anzi nerissima, diretta egregiamente da Joe Dante ed illuminata dalla presenza delle creature di Chris Walas che spadroneggiano incontrastate per tutta la durata della pellicola. Da buon allievo di Corman qual è, Dante con perizia cinefila riesce a rievocare le pellicole del passato in modo sublime e senza mai annoiare lo spettatore con rimandi più o meno evidenti a Biancaneve e i sette nani, L'invasione degli ultracorpi, La vita è meravigliosa, ecc... Non un film per bambini anche se al timone della produzione c'è Spielberg. Cult.
MEMORABILE: L'apparizione dei gremlins nella cucina; i gremlins nel bar; i gremlins al cinema mentre guardano Biancaneve e i sette nani.

Herrkinski 27/04/09 15:33 - 4967 commenti

I gusti di Herrkinski

Ormai un classico del cinema fantastico. Corredato da timidi sprazzi di horror adolescenziale e di humour nero, il film è un tipico esempio di cinema USA degli Anni Ottanta. Diretto da un ispirato Joe Dante post-Ululato, il film offre un'ora e mezza di puro intrattenimento che mette d'accordo grandi e piccoli, tra il buffo e tenero mogway e il caos generato dai malefici gremlins, il tutto coadiuvato da ottimi effetti speciali. Certo, i personaggi sono stereotipati e l'influenza di Spielberg si fa sentire spesso, ma il film funziona.
MEMORABILE: Gizmo.

Siregon 8/03/10 14:20 - 353 commenti

I gusti di Siregon

Bellissimo. Produce Spielberg quando l'intuizione c'era e dirige un ottimo Dante pieno di citazioni e trovate fulminanti. Eccellenti le animazioni e la sceneggiatura con richiami all'horror e alla commedia nera più sofisticata. Azzeccata l'ambientazione nella bigotta provincia americana sotto Natale. Memorabili le scorribande dei Gremlins, la scena horror in cucina e il duello finale con il Mogwai nel negozio di giocattoli. Film così non ce ne sono più e Joe Dante purtroppo è un talento che si è perso rapidamente per strada.

Greymouser 11/05/10 15:26 - 1458 commenti

I gusti di Greymouser

Solo apparentemente un film per adolescenti o famigliole, "Gremlins" nasconde qualche frutto avvelenato nelle sequenze più subdolamente metaforiche, come quelle in cui i mostriciattoli si comportano come laidi teppisti (si ride, ma con una certa inquietudine). E sono generati, fra l'altro, dal tenero gremlin buono. Facili allegorie? Forse, ma siamo sempre dalle parti di un cinema intelligente, come Dante ci ha sempre abituati.

Daidae 23/05/12 19:51 - 2720 commenti

I gusti di Daidae

La serie vanta due soli titoli ma entrambi di effetto. Ottima la recitazione dei... gremlins, che strappano la scena a un cast particolarmente insipido (la Cates una spanna su tutti a livello di inespressività). Comunque un valido film (non per niente fu un successo, al tempo).

Sabryna 18/03/13 01:49 - 225 commenti

I gusti di Sabryna

Joe Dante ha più volte affermato di essersi ispirato a Mario Bava. In questo film, luci e colori (e fumi), seppur mediati da una fotografia decisamente anni '90, talvolta rievocano il bel cinema dei '70s. A metà tra l'horror, il fantasy, il grottesco e la commedia, questa pellicola si lascia gustare un po' a tutte le età. E' difficile non intenerirsi davanti agli occhioni del piccolo fantaeroe mogwai Gizmo, così come è difficile non ridere davanti ai guai combinati dall'orda barbara di gremlins. Nota positiva per la eco-morale nel finale.

Tomastich 6/06/13 11:29 - 1216 commenti

I gusti di Tomastich

Un must firmato Joe Dante: fantascienza da cassetta con una classe fuori dall'ordinario. Usare il Natale, una fredda cittadina americana e tanto sentimento tra i protagonisti si è rivelato vincente, per questa ricchissima pellicola. Ci vuolo poco per affezionarsi a Gizmo e odiare i suoi "fratelli" così pestiferi. Bellissima, come al solito, Phoebe Cates.

Mickes2 1/04/14 14:55 - 1667 commenti

I gusti di Mickes2

Colpevole (per il sottoscritto) di qualche incubo di troppo in età infantile, rivisto oggi Gremlins rimane una piacevole favolona horror contaminata di sci-fi e umorismo. La natura innocente e incontaminata a contatto con l’uomo irresponsabile e cinico genera mostri pericolosi difficilmente arginabili. Molto buona una certa atmosfera spielberghiana, sollazzanti le varie citazioni cinematografiche, a loro modo raccapriccianti i piccoli mostriciattoli malefici (a mo’ di gang) che si aggirano per le strade innevate della città distruggendola.

Rambo90 12/05/15 16:35 - 6275 commenti

I gusti di Rambo90

Fantasy horror di culto, copiato innumerevoli volte da film che non ne hanno mai raggiunto il livello di leggerezza e divertimento. Columbus scrive una storia per ragazzi ma che intrattiene anche gli adulti giocando con la leggenda dei gremlins distruttori di aeroplani (citata anche in un episodio famoso di Ai confini della realtà). Dante dirige con gran senso del ritmo e dello spettacolo. Ottimi effetti speciali, cast adeguato, bella colonna sonora. Da non perdere.

Belfagor 26/12/16 20:32 - 2620 commenti

I gusti di Belfagor

Tipico prodotto anni '80 realizzato a tavolino ma non privo di personalità. Se, da un lato, la storiella d'amore giovanile è oltremodo melensa, dall'altro i mostriciattoli dalla natura violenta nascosta sotto un'apparenza adorabile seminano un caos che contrasta efficacemente con l'atmosfera natalizia e permette di coniugare horror e umorismo. Le scene meglio riuscite riflettono una visione piuttosto pessimista della società anni '80, con la paura e la violenza serpeggianti sotto l'egida del consumismo.
MEMORABILE: Il volo della strozzina sul montascale; La madre del protagonista massacra i gremlins a suon di elettrodomestici.

Vito 26/12/16 18:10 - 636 commenti

I gusti di Vito

Grande fantasy horror di Dante. I gremlins sono veramente micidiali e rimarranno nella storia del cinema, distruggono la cittadina americana addobbata per le feste e i suoi abitanti, risultando però al tempo stesso divertenti e simpaticissimi. Numerose le parti puramente horror come l'assalto alla cucina, la morte dell'avara signora Deagle o il finale al centro commerciale. Un ottimo esempio di film per ragazzi scoppiettante, che riesce a far paura e a non invecchiare mai. Belle le musiche di Goldsmith.
MEMORABILE: Il tristissimo racconto di Natale di Kate; I gremlins assaltano uno vestito da Babbo Natale; I gremlins al cinema a vedere Biancaneve.

Taxius 28/12/16 15:35 - 1643 commenti

I gusti di Taxius

Riuscito mix di commedia e horror anni 80 che vede come protagonisti queste strane creature che non dovrebbero mangiare dopo mezzanotte. Poiché siamo davanti a un horror comedy di scene particolarmente forti non ce ne sono, ma vedere questi dannatissimi mostriciattoli devastare tutto è uno spasso. Particolare la scena dei bozzoli, davvero inquietante e spaventosa. Da vedere assolutamente da bambini in modo da spaventarsi un po' (io rimasi molto impressionato, all'epoca). Da vedere sotto Natale.

Franz 31/12/16 23:27 - 110 commenti

I gusti di Franz

Spassosissimo giocattolo natalizio, che miscela egregiamente momenti teneri e divertenti, di tensione, di paura e persino splatter. Oramai diventato un classico del cinema per ragazzi ma non solo. Qua e là pare di poter cogliere (cosa che chiaramente mi sfuggiva da bambino) una satira della american way of life, una certa rozzezza e chiusura della mentalità di provincia vengono infatti messe alla berlina. Effetti speciali e pupazzi vari messi in scena in modo credibile e "artigianale". Ottimo!
MEMORABILE: La guerra in cucina!; Gizmo che guida l'automobilina; Il coro di canti natalizi...

Il ferrini 20/04/17 18:59 - 1647 commenti

I gusti di Il ferrini

Cult degli anni '80 che rivisto oggi può forse apparire ingenuo nella trama ma non di certo nella coraggiosa messa in scena, che prevede atrocità d'ogni tipo: animaletti accoltellati, incendiati, spappolati nel microonde, il tutto condito da una massiccia dose di black humor. Il comparto attoriale è poca cosa, in compenso i gremlins sono eccezionali sia nei movimenti che nelle espressioni e tengono il film a galla nonostante una sceneggiatura decisamente stiracchiata. Ruffiano l'inserimento di Pheobe Cates (dopo l'exploit di Paradise).

Schramm 28/09/17 16:02 - 2412 commenti

I gusti di Schramm

La teratomorfia vanta un neoloGizmo: Mogwai, puccioso come un emoji con una dark side in fieri virale e spietata come un malware. Con le felicissime intuizioni di Columbus, Dante avrebbe potuto farci finire all'Inferno, ma con Spielberg ammortizzatore e doganiere si resta al di qua della soglia, dove la villania è stemperata dal buffonesco, e l'orrorifico dà di gomito al tenero, il mostro è screanzato ma mai perturbante e il politicamente scorretto è di quelli che hanno a tracolla tarallucci, vino e una sospetta captatio benevolentiae. Chissà che elevando al quadrato non avvenga il miracolo.

Il Dandi 2/01/18 19:18 - 1732 commenti

I gusti di Il Dandi

Prodotto da Steven Spielberg e sceneggiato da Chris Columbus, Gremlins è un titolo dignitoso ma minore di quella irripetibile stagione del fantasy ottantiano in grado di coniugare horror e fiaba natalizia. Rivisto oggi spicca per effetti speciali invecchiati meglio di altri esempi analoghi, ma la vicenda si fa ben presto ripetitiva e la critica allegorica al linguaggio cinematografico e televisivo (che si farà ancor più scoperta e insistita nell'inutile sequel) non è all'altezza delle ambizioni.
MEMORABILE: Mai nutrirlo dopo la mezzanotte...

Anthonyvm 28/03/18 20:53 - 1697 commenti

I gusti di Anthonyvm

Piccolo cult del dark fantasy, una storiella macabra e divertente, horror per famiglie in pieno stile Spielberg. Ricco di momenti indimenticabili, siano essi i primi piani del tenero Gizmo o le scorribande dei terribili gremlin. Ovvio che è un film invecchiato, con reazioni umane alquanto irrealistiche ed effetti speciali figli dei suoi tempi, ma sotto un'ottica nostalgica e spensierata mantiene intatta quell'aura anni '80 che ne ha decretato il successo. Molte le imitazioni, pure recenti, prova che la formula dei mostriciattoli funziona.
MEMORABILE: I gremlin al bar; Il finalone orrorifico con un duello senza esclusione di colpi.

Minitina80 6/01/19 10:13 - 2272 commenti

I gusti di Minitina80

Guardandolo con occhio attento ci si rende conto di quanto il film abbia qualcosa di diverso, rispetto alla media. La tipica commedia natalizia destinata alle famiglie viene sconquassata da una componente horror carica di un umorismo nero come la pece. A predominare la scena sono le creaturine del titolo, capaci di bucare lo schermo e restare impresse nella mente. Merito della regia sopraffina di Dante che sa valorizzare uno scritto semplice e il potenziale tagliente dei Gremlins.

Gabigol 6/04/19 07:21 - 409 commenti

I gusti di Gabigol

Piacevole horror-comedy natalizia divenuta meritatamente un cult per ragazzi (e adulti non troppo cresciuti). Se Dante voleva essere più feroce nella resa finale dei mostriciattoli, per fortuna Spielberg ne ammorbidisce i tratti violenti: il risultato è una deflagrazione cittadina in salsa grottesca, compromesso vincente per accontentare tutti (Il botteghino ringrazia). Gli anni '80 sono fotografati qui, con adolescenti eroi per caso inseriti in una provincia americana tra luci e ombre.
MEMORABILE: "Alcuni si aprono i regali, altri si tagliano le vene"; Il racconto di Babbo Natale; Dentro il bar e nel cinema; Tuffo in piscina; Gizmo pilota.

Rocchiola 27/05/19 10:55 - 849 commenti

I gusti di Rocchiola

Divertente quanto innocuo fantasy d’ambientazione natalizia lievemente venato di horror. A dominare sono il tocco buonista del prod-autore Spielberg e la rassicurante sceneggiatura del futuro regista di Mamma, ho perso l’aereo Chris Columbus. Così del Dante prima maniera resta solo il divertimento cinefilo citazionista, mentre le birichinate dei Gremlins risultano decisamente meno irriverenti rispetto ai morsi dei piraña e agli ululati dei lupi mannari. Scialba la giovane coppia di protagonisti. Troppo anni 80 le musiche elettroniche di Goldmsith.
MEMORABILE: "Fuori dalla mia cucina!!!"; I Gremlins al cinema a guardare Walt Disney; L'ossessione del sig. Futterman per macchine e apparecchiature straniere.

Von Leppe 18/07/19 13:01 - 1016 commenti

I gusti di Von Leppe

Buon inizio, ricco di trovate divertenti che funzionano, ma proprio quando i gremlins entrano in azione il film cala. E' comunque una pellicola importante. Ci sono molte citazioni e veterani del cinema americano che hanno interpretato film di fantascienza e horror come Kenneth Tobey e il cormaniano Dick Miller; e c'è anche Biancaneve! In effetti il film avrebbe avuto sicuramente un buon esito anche se fosse stato fatto a cartoni animati e chissà se invece avesse preso direzioni splatter...

Paulaster 6/09/19 10:42 - 2681 commenti

I gusti di Paulaster

A Natale arriverà un regalo inaspettato. Parte come la classica fiaba per bambini per poi trasformarsi in un film del genere “animali assassini”. Spielberg produce e lascia tracce delle sue produzioni (E.T.) stavolta andando oltre un limite canonico, pur essendo un film per tutti. Divertenti gli inserti delle invenzioni, come i mostriciattoli che se la spassano. Chiusura col fiato corto.
MEMORABILE: La metamorfosi con l'acqua; Le invenzioni che non funzionano; I gremlins al cinema.

Noodles 3/03/20 22:05 - 789 commenti

I gusti di Noodles

In perenne bilico tra horror, fantastico e grottesco, il film ci mette un bel po' a entrare nel vivo, ma quando ci entra il ritmo non rallenta più e ci si diverte a sufficienza con i numerosi mostriciattoli verdi. La storia non offre troppi spunti innovativi ma si fa apprezzare per effetti speciali e tecnica. C'è anche qualche piccolo momento splatter che non guasta mai. Cast non sempre all'altezza ma tutto sommato accettabile. Un cult che merita un'occhiata.

Muttl19741 15/06/20 05:54 - 101 commenti

I gusti di Muttl19741

I Gremlins , creature malvagie, dispettose e voraci,  che mettono a soqquadro un'intera cittadina in festa per il Natale, hanno origine da un libro di Roald Dahl del 1943. Qui, nella storia prodotta da Steven Spielberg e diretta da Joe Dante, si guadagnano la loro estrema popolarità e fanno la storia del cinema. Il film scorre via che è un piacere, è molto divertente, ha un ritmo elevatissimo quasi ogni scena è di culto. I mostriciattoli sono realizzati splendidamente con i mezzi dell'epoca, gli attori sono perfetti. Un successo immortale da rivedere a distanza di decenni.

Lupus73 19/06/20 19:01 - 502 commenti

I gusti di Lupus73

Periodo di Natale; un papà inventore rientra e porta con sé un regalo al figlio teenager (il protagonista): un grazioso esserino peloso (fantasy) preso da un vecchio cinese; ma vanno rispettate le regole o nascono dei mostriciattoli dispettosi e... pericolosi. Joe Dante confeziona un piccolo gioiellino che si piazza al confine tra i "piccoli brividi" e l'horror e lo fa con molta autoironia, caratterizzando i mostriciattoli non solo attraverso "la malvagità" ma con tanta verve grottesca, sarcastica e richiami cinefili. Gremlins appartiene all'immaginario anni '80 e oltre. Va visto.
MEMORABILE: Nel bar i gremlins fanno baldoria, travestendosi e generando molte gag divertenti; I Gremlins che si divertono al cinema con Biancaneve della Disney.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Columbo • 16/06/11 10:49
    Magazziniere - 1104 interventi
    Hoyt Axton, che interpreta Rand Peltzer, il padre del protagonista, è stato soprattutto un valente folksinger, autore di storici "cavalli di battaglia" folk-country come "Della and the Dealer", "Joy to the World", "Never Been to Spain" e "Greenback Dollar".
  • Homevideo Gestarsh99 • 17/12/11 00:41
    Scrivano - 13797 interventi
    Disponibile in edizione Blu-Ray Disc per Warner Home Video: DATI TECNICI * Formato video 1,85:1 Anamorfico 1080p * Formato audio 1.0 Dolby Digital: Portoghese 2.0 Mono Dolby Digital: Inglese Spagnolo 5.1 Dolby Digital: Italiano Inglese Francese Spagnolo Tedesco Dolby TrueHD 5.1: Inglese * Sottotitoli Olandese Spagnolo Francese Italiano Portoghese Danese Norvegese Svedese Finlandese * Extra Oltre 10 minuti di scene inedite Dietro le quinte 2 commenti audio Galleria fotografica Galleria di trailer
    Ultima modifica: 27/05/19 11:12 da Zender
  • Curiosità Fedemelis • 25/03/13 12:57
    Fotocopista - 1729 interventi
    UN OMAGGIO PER SEMPRE Nella regione della Loira atlantica, nel sud-ovest della Francia, nella piccola cittadina di Saint-Jean-de-Boiseau (5000 abitanti circa), esiste la Cappella di Bathléem, una piccola costruzione del XV secolo, realizzata in pieno Gotico Internazionale. Negli anni '90 il restauratore Jean-Louis Boistel ha inserito non degli antichi e comunissimi gargoyle, ma alcuni in chiave più moderna... Oltre ai Gremlins è possibile trovare un Alien e un Goldrake. Fonte: http://ilritrovodellemuse.blogspot.it/2013/01/gremlins-alien-e-goldrake-su-una.html
  • Discussione Rebis • 25/03/13 14:11
    Comunicazione esterna - 4289 interventi
    Ma che meraviglia! C'è pure Alien... Sono bellissimi! Questa va nelle curiosità :)
  • Discussione Caesars • 25/03/13 14:52
    Scrivano - 10219 interventi
    Devo dire che, anche se come amante del cinema posso apprezzare la cosa, non mi pare che l'idea d'inserire mostri cinematografici nel restauro di una costruzione del XV secolo sia cosa buona.
  • Discussione Fedemelis • 25/03/13 14:53
    Fotocopista - 1729 interventi
    Rebis ebbe a dire: Ma che meraviglia! C'è pure Alien... Sono bellissimi! Questa va nelle curiosità :) Il mio preferito è quello di Goldrake. Ahahah Caesars ebbe a dire: Devo dire che, anche se come amante del cinema posso apprezzare la cosa, non mi pare che l'idea d'inserire mostri cinematografici nel restauro di una costruzione del XV secolo sia cosa buona. Giusto, ma vuoi mettere come farai impazzire gli archeologi e gli scenziati tra 4000 anni? Ihihih
    Ultima modifica: 25/03/13 15:06 da Fedemelis
  • Curiosità Zender • 25/07/14 08:27
    Consigliere - 43813 interventi
    Dalla collezione "I flanetti di Legnani" (con contributo di Zender al restauro), il flanetto di Tv Sorrisi e Canzoni della prima tv di Gremlins (17 dicembre 1990, da ricerche di Zender):
  • Discussione Schramm • 28/09/17 14:47
    Risorse umane - 6703 interventi
    rivedendo il film, ho riscontrato due goofs-blooper curiosi: - i gremlins si moltiplicano a dismisura a contatto con l'acqua ma quello con la neve, che è acqua allo stato cristallizzato, non ha il medesimo effetto... - gizmo e i gremlins sono lucifughi, ma l'esposizione alla luce della tv o dello schermo cinematografico fa loro un baffo..! durante la proiezione di biancaneve, prima che parta la pellicola e quando lo schermo ridiventa bianco dovrebbero quanto meno avere la stessa reazione che ha gizmo quando gli si scatta la foto.
    Ultima modifica: 28/09/17 14:49 da Schramm
  • Curiosità Schramm • 30/09/17 15:28
    Risorse umane - 6703 interventi
    ATTENZIONE: SPOILER * Il cinema che salta in aria venne successivamente coinvolto in un altro incidente nel finale di Ritorno al futuro. Subito dopo la fine delle riprese della seconda parte il complesso edilizio di cui faceva parte finì realmente incenerito da un incendio. Anche il set per Kingston Falls è lo stesso usato per Ritorno al futuro. * Uno degli urli che Phoebe Cates emette nella scena al Dorry's Tavern è genuino: un’enorme blatta le si parò davanti durante le riprese. * Dopo aver esaminato il primo cut, la produzione fece notare a Dante e a Spielberg che c’erano troppi gremlins nel film. Spielberg suggerì di eliminarli tutti e chiamare il film "People". * Gli si attribuisce il merito di aver fatto coniare alla MPAA il PG-13 rating, in quanto le scene di violenza erano da una parte eccessive per un PG rating, ma non abbastanza cruente per un R. * Quando Peltzer è al telefono con la moglie durante la convention degli inventori, possiamo intravedere alle sue spalle la macchina del tempo de L'uomo che visse nel futuro. Presenti ci sono anche Steven Spielberg (che intravediamo per qualche attimo su una sedia a rotelle), Jerry Goldsmith e Robby Robot. * La scena in cui Ciuffo Bianco attacca Billy con una motosega non era nello script. Fu aggiunta da Joe Dante e Zach Galligan in omaggio a Non aprite quella porta. * Tutti i Gremlins sono in animatronic, ciascuno costò tra i 30,000 e i 40,000 dollari. * All’inizio del film il cinema della cittadina trasmette "A Boy's Life" e "Watch The Skies": erano i rispettivi titoli di lavorazione di E.T. - L'extra-terrestre e Incontri ravvicinati del terzo tipo. Altri riferimenti a E.T.: uno dei gremlins dice “telefono-cacca” quando strappa una spina, nello store del finale c’è un E.T. giocattolo. * I dialoghi sul natale (all’ingresso della banca, il monologo della Cates) erano troppo controversi per la produzione, che fece pressione per rimuoverli in quanto troppo ambigui sulla natura del film. Dante si oppose alla rimozione, dicendo che rappresentavano il film nella sua totalità di ibridazione di horror e commedia. A Spielberg non piacquero, ma malgrado fosse al commando, riconobbe la visione d’insieme del regista, e vide il film come una creatura di Dante, permettendogli di lasciarli. * Dopo aver visto i primi cortometraggi di Tim Burton, Spielberg considerò di far dirigere a lui il film. Ci ripensò perché non lo riteneva ancora pronto per un lungometraggio. * I gatti di Mrs. Deagle, la riccona del paesino, hanno tutti nomi di valute monetarie (Copeca, Dracma, etc). * L’idea di queste creature fu data a Columbus dagli arrembaggi felini notturni nel quartiere ove risiedeva all’epoca. I suoni che emettevano in massa a centinaia nella notte lo terrorizzarono al punto da immaginarsi e inventarsi i gremlins. * Al principio Ciuffo Bianco e Gizmo erano lo stesso personaggio. Spielberg insistette per avere un dualismo tra bene e male in due separate creature (una buona, l’altra malvagia) per agevolare l’identificazione e l’empatia dello spettatore. * L’arcade-game cui stanno giocando i gremlins al bar è Guerre stellari. * Biancaneve e i sette nani venne utilizzato perché la Disney lo fece uscire il 21 dicembre del 1937 come evento festivo: Gremlins si svolge durante le festività natalizie e uscì durante le vacanze dicembrine. Durante la gazzarra in sala possiamo intravedere che uno dei gremlins indossa le orecchie di Topolino. * Quando Billy porta Pete in camera sua per mostrargli Gizmo, si può intravedere appeso il poster de Ai confini della realtà. Joe Dante ne diresse uno degli episodi l’anno prima. * Frances Lee McCain, la madre di Peltzer, è anche la madre di Fox in Ritorno al futuro quando Marty torna al 1955. Il produttore esecutivo di entrambi fu Steven Spielberg. * Tra gli altri, le voci dei Gremlins vennero fatte da Michael Winslow. Il motivetto canoro di Gizmo fu ideato ed eseguito da una delle coriste del team di Goldsmith. * A insaputa di Joe Dante e Michael Finnell, Spielberg era un grande fan de L'ululato. Nella porta del frigo c’è affisso un volto che è un riferimento al film. * Per restaurare e ripristinare il classico logo della Warner Brothers si pianificò di fare uscire il film in tandem con un classic della Looney Toons, Kommt ein Häschen geflogen, in cui Bugs Bunny è infastidito da un aereoplano-gremlin durante la seconda guerra mondiale. * Il primo cut del film durava 2 ore e 40 minuti. * Chris Columbus, dopo aver sceneggiato il film, diresse Mamma, ho perso l'aereo e Mamma, ho riperso l'aereo: Mi sono smarrito a New York; tutti e tre hanno una clip de La vita è meravigliosa. * Pat Harrington Jr. venne considerato per il ruolo di Peltzer. Pat Hingle fece il migliore provino e fu il prediletto agli screen test, ma venne scartato perché si temette che avrebbe vampirizzato il film con l’eccellenza della propria performance. * Judd Nelson e Emilio Estevez vennero considerati per il ruolo di Billy. * Durante alcune riprese notturne, i problemi con le animazioni dei pupazzi dei Gremlins si fecero così gravosi che l’intero cast si addormentò sul set durante il ritardo occorso per sistemare tutto. Billy dice di aver comprato un fumetto da Dr. Fantasy. Dr. Fantasy è un soprannome di Frank Marshall, (già usato come injoke in Poltergeist, n.d.S.). * Al montaggio i ruoli di Edward Andrews, Judge Reinhold e William Schallert vennero considerevolmente ridotti. * Mushroom, il cane che interpreta Barney, fu anche il cane di Lance Henriksen nell’horror-cult Pumpkinhead. * Kenneth Tobey e Belinda Balaski appaiono anche nel sequel, ma in ruoli totalmente diversi. * Chris Walas suggerì l’uso di pupazzi invece della proposta stop-motion. Come compromesso lo studio suggerì scimmie ragno travestite. Durante le prove, queste diedero di matto al momento di indossare la testa del gremlin, distruggendo l’ufficio di Dante e defecando ovunque. Dante cacciò il trainer e gli animali, quindi si rivolse a Walas con un “Ebbene, questi pupazzi?! * Il neo-mogwai “partorito” da Gizmo è in realtà un palloncino rivestito di pelo gonfiato idraulicamente fino al limite estremo. Le bolle del melting finale sono invece profilattici. * Mentre si reca al lavoro all’inizio del film, Billy salute il Dr Moreau; intende essere una convergenza indiziaria con la novella L’isola del Dr. Moreau del 1896, dalla quale venne tratto il film. * Le due spade appese al muro di Peltzer sono le stesse che verranno usate nella battaglia tra Buffy e Angel nel finale della seconda stagione di Buffy l’ammazzavampiri. * Judge Reinhold e Phoebe Cates avevano già recitato assieme in Fuori di testa. * Il team di Walas iniziò a riconoscere il potenziale e l’impatto dei gremlins quando fecero loro cantare la novena natalizia alla porta, abbigliati in abiti umani. Nel vederli Walas esclamò 'Sono una parodia del popolo!' * "Gremlin" è un termine originariamente coniato da Roald Dahl, famoso per i suoi libri per bambini a tinte dark; la sua storia 'Gremlin Lore' su elfi malefici che danneggiano inesplicabili danni agli aerei RAF fu commissionata Walt Disney ma mai realizzata. Viene tuttavia riecheggiata nei dialoghi. * Il personaggio di Mrs. Deagle si basa essenzialmente (diventandone interfaccia) su quello di Ebenezer Scrooge del classico Canto di Natale di Charles Dickins. * Lo script di Chris Columbus passò per diversi riadattamenti prima della versione definitive. Nella sua versione primeva i gremlins uccidevano il cane e decapitavano la madre di Billy, facendola rotolare per le scale. Anche Futterman rimaneva ucciso. Questi elementi non vennero poi mai girati perché sia la Warner che Spielberg volevano maggiormente orientare il prodotto verso le famiglie. Anche Mr Hanson moriva originariamente trafitto da dozzine di siringhe sul volto e sul collo. Su pressione di Spielberg, la scena venne girata ex novo con una sola singola siringa nella natica; parimenti, dopo che Lynn Peltzer pugnala a morte il gremlin in cucina c’era un effetto gore seguito alla rimozione della lama dal corpo. La scena fu però ritenuta troppo deprimente e ripugnante e quindi rimossa. * Prima di nutrire i cinque nuovi mogwai a mezzanotte inoltrata, Billy guarda L’invasione degli ultracorpi, che è a sua volta un film su creature aliene che conquistano la città intera, proprio come faranno i gremlins da lì a poco. (Fonte: Imdb)
  • Homevideo Rocchiola • 27/05/19 11:04
    Call center Davinotti - 1116 interventi
    Il bluray della Warner tuttora reperibile a prezzi stracciatissimi, è discreto ma non all'altezza delle migliori edizioni in HD. Il video è pulito ma davvero poco incisivo a livello di definizione. Visionandolo si ha infatti l'impressione di guardare un buon DVD piuttosto che un BD. L'audio benché non molto potente è comunque pulito e chiaro.