The sentinel

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: The sentinel
Anno: 2006
Genere: drammatico (colore)
Numero commenti presenti: 11
Papiro: cartaceo
Lo trovi su

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO INSERITO IL GIORNO 15/12/06 DAL BENEMERITO HOMESICK
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Homesick 29/01/08 17:01 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Ordinario film sulla Casa Bianca dove si incrociano thriller politico, infiltrati, spionaggio, love-stories clandestine, rancori tra ex amici. Lo svolgimento è prevedibile ed assomiglia ad innumerevoli pellicole già viste negli anni precedenti. Il cast è di lusso ma nessuno si distingue per particoalare efficacia e carisma; inconsistente la parte dell'ex "casalinga disperata" Eva Longoria.

Magnetti 18/02/08 15:51 - 1103 commenti

I gusti di Magnetti

The sentinel è il classico filmone con attori di richiamo (soprattutto Eva Longoria di Desperate Houswives) e trama molto convenzionale che nulla aggiungono alla storia della cinematografia. Certo la realizzazione è curata, gli attori recitano con professionalità, ma l'intrigo è scontatissimo tanto che il sottoscritto è riuscito a capire chi era il cattivo dopo 10 minuti (cosa molto rara).

Mascherato 17/05/08 23:58 - 583 commenti

I gusti di Mascherato

Il plot pare quello di Nel centro del mirino (aggiornato all'era Reagan naturalmente), lo sviluppo non è degno neanche del peggior telefilm (ed alla televisione ormai che si guarda se si ingaggiano Kiefer Sutherland e Eva Longoria). Telefonato il colpo di scena, improbabile la love story tra il capo della sicurezza e la First Lady, sciaguratamente desolante l'epilogo.

Galbo 26/03/09 05:47 - 11587 commenti

I gusti di Galbo

Thriller diretto da Clark Johnson ed interpretato da star direttamente importate dalla televisione (dalla Longoria e Sutherland, senza dimenticare che Michael Douglas all'esordio interpretò proprio un poliziotto nel telefilm Le strade di San Francisco). Il film è basato su un complotto per uccidere il presidende degli Stati Uniti e non è mal realizzato (oltre che segnato da una discreta regia e un buon montaggio) anche se non brilla per originalità sia nello spunto che nelle soluzioni narrative.

Rambo90 19/06/12 02:54 - 6694 commenti

I gusti di Rambo90

Non male, un action thriller di puro intrattenimento, a metà fra Nel centro del mirino e il classico Fuggitivo, ma riuscito grazie a un ritmo abbastanza sostenuto e a un montaggio serrato. Douglas è in parte, anche se anziano fa ancora la sua figura, ben supportato da Sutherland (in un ruolo simil-24) e dalla Basinger, mentre la Longoria non aggiunge nulla. Buona qualche scena d'azione, finale stranamente malinconico. Godibile.

Daniela 21/10/15 14:26 - 10199 commenti

I gusti di Daniela

Ancora una volta agente ed ancora una volta incapace di tenere abbottonata la patta dei pantaloni: è Douglas, qui responsabile della protezione della first lady che, avendo una relazione con la medesima, si trova incastrato in un complotto per assassinare il Presidente... Thriller discretamente girato ma senza particolarità di rilevo nello sviluppo della trama o nella caratterizzazione dei personaggi. Se Douglas e Sutherland se la cavano col mestiere, peggio va alle colleghe Basinger e Longoria, penalizzate da ruoli insignificanti.

Furetto60 9/11/15 08:21 - 1129 commenti

I gusti di Furetto60

Ancora un film sulla Casa Bianca, complotti più o meno fantapolitici, clandestini rapporti amorosi. Douglas interpreta un agente addetto alla custodia del presidente e della sua famiglia e lo fa così bene che l'uomo più potente del mondo non s'accorge del cesto di corna che porta. Ben interpretato, però Douglas mi è sembrato anzianotto per il ruolo, per quanto bravo. Trama che a tratti accelera tanto da sembrare sbrigativa, nel complesso divertente.

Taxius 28/08/17 12:08 - 1651 commenti

I gusti di Taxius

Una talpa nei servizi segreti minaccia la vita del presidente e il protagonista Douglas, che nel frattempo viene incastrato, deve smascherarla. Di film di questo genere se ne sono visti a migliaia e questo sicuramente non è tra i migliori. La storia è scontata e banale e se non fosse per l'alto livello del cast il film non se lo sarebbe filato nessuno. Il problema principale è proprio la noia perché di azione ce n'è veramente poca, così come di suspense.

Matalo! 27/08/17 23:09 - 1368 commenti

I gusti di Matalo!

Fantapolitica immaginare un presidente Usa avallare il protocollo di Kyoto. Ancor più il ruolo della Basinger, presidentessa delle fiabe. In compenso Douglas tromba sempre. Inverosimile e sotto gli standard tv, con interpreti in ipertrofia d'ego e una inutile Longoria (che bella, però). Derivativo e senza nerbo. ma Eastwood era ben altra cosa. Spiace che Donovan stia così antipatico ai casting, col suo passato hartleyano.

Schramm 1/01/20 18:20 - 2538 commenti

I gusti di Schramm

Douglas riprende pelo e vizio di inguaiarsi come pochi facendo il cascamorto con le più rischiose esponenti del cromosoma XX: non pago di satrapesse, psychostalkers e mantidi, ha del tenero con la first lady di quel presidente (che fu) di cui è bodyguard. Frattanto chi protegge i protettori nel centro del mirino? A ottima cablografia sceneggiaturale mal rispondono implosivi e introversi frangenti action che tradiscono l'impaccio di Johnson col genere - bacchettata sulle nocche imbarazzante da dare, se in carica c'è niente meno che Jack Bauer, qui scaltramente desaturato in nome dell'ergonomia.

Martin Donovan HA RECITATO ANCHE IN...

Minitina80 12/04/21 17:20 - 2512 commenti

I gusti di Minitina80

Thriller dozzinale che non lascia una buona impressione a causa di limiti evidenti che non passano inosservati, come il livello davvero basso della scrittura. Basti pensare alla relazione amorosa tra Douglas e la Basinger, che costituisce un esempio lampante di quanto sia poco rifinita e improbabile nei contenuti. La parte migliore riguarda le scene d’azione che possiedono almeno un buon ritmo, consentendo di dimenticare la banalità della trama raccontata. Ne consegue una mancanza di spessore che non gli permettere di essere preso troppo sul serio.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.