Lo trovi su

LE LOCATIONLE LOCATION

L'IMPRESSIONE DI MMJ

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Stubby 20/03/07 23:41 - 1147 commenti

I gusti di Stubby

Grande idea questa di mescolare assieme attori in carne ed ossa e cartoons. Robert Zemeckis si conferma ancora una volta un grande genio, il film ha una trama gialla con il coniglio Roger accusato di omicidio. Toccherà al detective Bob Hoskins fare luce sul caso. Bellissime le animazioni ma soprattutto eccellente come viene amalgamato il tutto, finzione nella finzione. Ottimo.

B. Legnani 30/03/07 00:38 - 5229 commenti

I gusti di B. Legnani

Pellicola che ha la particolarità di piacere di più alla seconda visione rispetto alla prima. In questa, infatti, la mente viene bombardata da una serie di suggestioni (specialmente la convivenza fra uomini e animazioni) che rendono non facile "capire" il film, a partire dalla trama, non perché sia complessa, ma perché vissuta sotto il curioso influsso prima citato. La seconda visione, invece, a commistione metabolizzata, fa apprezzare assai meglio le trovate, le caratterizzazioni e via dicendo. Non un capolavoro, ma un bel film sì.

Fabbiu 4/04/07 12:48 - 2052 commenti

I gusti di Fabbiu

Ho trovato assolutamente geniale l'idea di trattare i cartoni animati come dei veri attori con una vera anima (che vivono a Cartunia, anche se molti di loro sono emigrati a Hollywood). Dopo più di vent'anni il film riesce sempre a piacere e gli effetti speciali sono veramente molto ben fatti. Il cartone iniziale è spassosissimo e il film mantiene una coerente aria di alternativismo: affronta un tema per ragazzi in uno stile decisamente particolare, associabile a un thriller comico. Fantastica la Salamoia: l'unico modo per uccidere un cartone animato.

Puppigallo 29/06/07 18:01 - 4906 commenti

I gusti di Puppigallo

Il genere mischiato (realtà e cartoni), tranne rarissimi casi, non mi ha mai esaltato, ma questo è un mio problema. Devo dire però che qui il risultato è piuttosto piacevole, grazie al bravo protagonista in carne e ossa e al coniglio animato logorroico, così fuori di testa da risultare a tratti spassoso. Nota di merito anche per le faine, per il “neonato”, per i proiettili e per il cattivo, inventore della “salamoia”. Naturalmente, la cosa più simpatica, è che il protagonista (Hoskins) non sopporta i cartoni, tranne rari casi (Betty). Buono.
MEMORABILE: L'arrivo a Cartunia.

Il Gobbo 30/06/07 17:38 - 3013 commenti

I gusti di Il Gobbo

Mah. Un po' lambiccato, finisce per compiacersi del giochino a scapito della godibilità. Tutto cervello e poca pancia, non una sana ricetta hollywoodiana. Certo la perizia tecnica è indiscutibile, Hoskins bravissimo, talune citazioni felici, ma insomma si rimane freddini. Imperdonabile, poi, avere messo in circolazione, grazie a Jessica Rabbit, una delle battute più ripetute a sproposito della storia - ma non è colpa sua, è che gliel'hanno scritta così...

Caesars 2/07/07 10:51 - 3391 commenti

I gusti di Caesars

Molto godibile, uno dei migliori film in cui convivono attori e cartoni animati. Buone le interpretazioni del cast "reale" e simpatici i protagonisti "disegnati". Non siamo certo davanti ad un capolavoro, ma a un buon film che regala due ore di piacevole intrattenimento. Veramente simpatico il cartone animato che apre la pellicola. Merita almeno una visione.

Gugly 11/02/08 11:53 - 1059 commenti

I gusti di Gugly

Film molto godibile che tuttavia, almeno in Italia, soffre di un'insopprimibile contraddizione e si presta ad un grosso inganno: anche se ci sono cartoni animati, non è un film per bambini; a partire dalla trama gialla, difficile da comprendere se un bimbo non ha una vaga idea del tipico noir americano, fino a certi personaggi come Baby Hermann le cui battute non sono certo da educanda... Attenzione, non si tratta di moralismo, ma come spiegare certe uscite?

Galbo 13/02/08 06:09 - 11904 commenti

I gusti di Galbo

Geniale incursione di Zemeckis nel mondo della commedia hollywoodiana con la brillante partecipazione dei cartoons storici dell'epoca d'oro del cinema di animazione classico. L'elemento peculiare del film è stato quello di avere adoperato un tono narrativo assolutamente poco infantile (il film è chiaramente diretto ad un pubblico adulto nonostante i cartoons) realizzando una sorta di noir con vene satiriche o meglio ancora una parodia del noir classico. Bellissimi gli effetti speciali che rendono molto fluida l'interazione cartoni/personaggi.

Capannelle 19/03/08 09:38 - 4068 commenti

I gusti di Capannelle

Bel film, nel quale il mix tra immagini vere e cartoni ha richiesto ore estenuanti di lavoro, visto che la tecnica non permetteva le elaborazioni di oggi. Risultato notevole, sia come tecnica sia come godibilità, perché gli intrecci fantasiosi sono dosati con gusto, compensando le inevitabili pause. Ottima prova di Bob Hoskins e dell'icona sexy Jessica Rabbit. Bello il prologo.

Pigro 22/06/08 10:49 - 8869 commenti

I gusti di Pigro

Irresistibile reinvenzione del classico noir degli Anni Cinquanta in chiave parodistica e con l'efficace commistione di attori e cartoni animati (l'integrazione fra i due piani è perfetta e pirotecnica). Il film è spassoso, arguto, capace di titillare i cinefili con il miglior citazionismo all'americana e di divertire chiunque con inesauribile fantasia. Ottima la regia di Zemeckis e bravissimo Bob Hoskins. E naturalmente ovazioni a Roger Rabbit, che tutti vorremmo per amico.

Robert Zemeckis HA DIRETTO ANCHE...

Lovejoy 22/07/08 14:38 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Capolavoro nel suo genere. A suo tempo grandissimo, e meritato, successo di critica e di pubblico, con effetti speciali a quel tempo innovativi, oggi superati ma sempre ottimi. Ritmo indiavolato, qua e là qualche scena memorabile (il duetto nel night tra Paperino e Duffy Duck al pianoforte) e, sopratutto, una Jessica Rabbit entrata di prepotenza nel mito. Del cast umano, bravissimi Hoskins e Llyod. Cult.

Cotola 19/06/09 22:53 - 8400 commenti

I gusti di Cotola

Splendido film di Zemeckis che si ispira al noir americano e che, grazie ad un comparto tecnico prodigioso, riesce a fondere perfettamente i cartoni animati con gli attori in carne e ossa. La storia è divertente, interessante e coinvolgente con un colpo di scena finale decisamente riuscito. Il ritmo è frenetico (proprio come in un cartone) e regge fino al termine. Probabilmente più per grandi che per bambini, ma in ogni caso è una perla da non perdere.

Ciavazzaro 25/10/09 12:38 - 4774 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Colorato e divertente. Ottimo film d'animazione, nei quali storici personaggi dei cartoon interagiscono con esseri umani. Non manca proprio nessuno, sono tantissimi i personaggi storici a fare un cameo nella pellicola, che risulta davvero molto gradevole.

Renato 26/10/09 18:43 - 1648 commenti

I gusti di Renato

Ottimo film, che ho amato moltissimo da bambino ed apprezzo tuttora. Superbi sia Christopher Lloyd che Bob Hoskins, ma è chiaro come il sole che il film dà il meglio di sé quando entrano in scena i cartoons, che si tratti di Roger Rabbit, di Baby Herman o di altri personaggi che hanno meno spazio. Tra i miei momenti preferiti, la spada-Sinatra e la crisi isterica del coniglio quando si trattiene spasmodicamente dal completare la canzonetta "Ammazza la vecchia...". Ottimo, in una parola.

Il koreano 7/03/10 15:20 - 44 commenti

I gusti di Il koreano

Prodotto coi tempi del colossal hollywoodiano per eccellenza, il tributo ai cartoonist del pre-guerra statunitense non si dimostra affatto pieno di sé. Al contrario, fa in modo che recitazione e sentimenti non vengano ottenebrati dai dispendiosi e stupendamente riusciti effetti speciali. Zemeckis riesce perfettamente ad immedesimare il pubblico nell'ambiente californiano dell'inizio degli anni '40 e l'opera riesce a dimostrarsi adatta al pubblico di tutte le età, chiara nelle intenzioni di divertire e di far scappare qualche lacrimuccia.
MEMORABILE: L'accompagnamento musicale di Alan Silvestri, soprattutto al momento di salutare il pubblico nei titoli di coda.

Belfagor 2/08/10 20:46 - 2658 commenti

I gusti di Belfagor

Interessante unione fra il mondo dei cartoni animati e il buon vecchio noir anni '40. Hoskins, nei panni di un burbero detective, indaga fra prosperose vamp (ahimè bidimensionali), faine gangster, solventi micidiali e gli immancabili prodotti Acme. Il tono scanzonato dell'animazione e quello ombroso del thriller si uniscono molto bene, catalizzandosi a vicenda e realizzando un film arguto e godibile per spettatori di ogni età. Lo stile molto particolare lo rende unico.
MEMORABILE: Non esiste cartone che resista alla tentazione di finire "Ammazza la vecchia..."; "Io non sono cattiva, è che mi disegnano così".

Mdmaster 2/10/10 14:54 - 802 commenti

I gusti di Mdmaster

Da piccolo adoravo e veneravo questo film, ma da grande bisogna anche fare i conti con quelli che sono i limiti. E il principale è una storia tra l'inutilmente complicato (specialmente per il pubblico di riferimento) e lo stupido, così da non interessare nessuno più di tanto. Ciò che resta sono dei personaggi stupendi e battute che funzionano ancora a distanza di anni, e questo lo dobbiamo anche a un'ottima caratterizzazione italiana delle voci. Bravo Hoskins, stupendo il giudice Morton e simpatici gli altri. Non perfetto, ma memorabile.
MEMORABILE: "Ti ricordi Eddie, quando ho ucciso tuo fratello, io avevo questa VOCETTA... RICORDIIIIII!"

Ishiwara 20/06/11 21:50 - 214 commenti

I gusti di Ishiwara

Il passare del tempo non lo ha invecchiato troppo: nonostante oggi i personaggi reali quasi si confondano con quelli realizzati digitalmente, questo film fa ancora la sua bella figura. L'idea di base è buona, la realizzazione tecnica ottima per gli standard dell'epoca e (considerando la natura cartoonesca dei personaggi di animazione, che non devono sembrare reali) valida tutt'ora. La sequenza iniziale è riuscitissima e il passaggio al dietro le quinte ha del geniale. Divertente e piacevole.
MEMORABILE: "Il problema è che ho le voglie di un cinquantenne e il pisellino di tre anni" - "Già, un problema da niente..."

124c 3/01/12 12:09 - 2834 commenti

I gusti di 124c

Un classico della fine degli anni '80 con un Bob Hoskins strepitoso e un coniglio, che non è Bugs Bunny, veramente divertente. Buona la prova anche dell'intero cast, specie di Christopher Lloyd e di Joanna Cassidy nei ruoli del giudice e della ragazza dell'investigatore Hoskins. Buon connubio fra attori reali e personaggi di cartone, all'epoca una vera novità. Prorompente Jessica Rabbit, che richiama alla mente dark lady come Rita Hayworth, simpatico il neonato col sigaro e la voce da adulto. Divertimento per grandi e piccini.

Giacomovie 1/01/12 18:54 - 1378 commenti

I gusti di Giacomovie

Prima di ritornare nuovamente al futuro, Zemeckis si concesse una geniale incursione nel mondo del fantasy con questa pellicola che segnò un nuovo orizzonte per il genere d'animazione. Utilizzando la fusione con la componente filmica rese più concreta la parte animata ed inoltre col personaggio di Jessica Rabbit inserì un lato sexy che era atipico per i film Disney. Ritmo elevato (specie in apertura e nel finale) ed evasione. ***!

Christopher Lloyd HA RECITATO ANCHE IN...

Rigoletto 31/07/12 15:19 - 1734 commenti

I gusti di Rigoletto

Splendida commistione di attori e cartoni animati, riproposta anche successivamente ma senza raggiungere la stessa genialità. Zemeckis azzecca un'altra delle sue incursioni ma raramente lo si è visto così in forma. Bob Hoskins, perfetto nel ruolo del poliziotto depresso, si conferma attore versatile capace di ricoprire ruoli molto diversi tra loro. Lo stesso discorso vale per Christopher Lloyd, qui in un ruolo oscuro ed inquietante. Splendide le Musiche di Alan Silvestri. Caldamente consigliata la visione. ****
MEMORABILE: Jessica Rabbit: "Io non sono cattiva... è che mi disegnano così!"

Saintgifts 2/12/12 09:18 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Grande lavoro di tecnici e di tecnologia per questo prodotto speciale nel suo genere, un esercizio che fa capire quanto il cinema sia allo stesso tempo finzione e realtà, ed è il grande fascino di questa arte. Da qui, però, mischiare cartoon con personaggi in carne ed ossa per farne un film compiuto e non soltanto uno sketch, come successo diverse volte nel passato, ne corre di strada. Trovo assolutamente improponibile che un uomo si senta turbato sessualmente di fronte a una esagerata Jessica, per esempio. Se ne potevano fare due buoni film.
MEMORABILE: Il cartoon iniziale (solo cartoon).

Pinhead80 16/05/13 19:04 - 4321 commenti

I gusti di Pinhead80

Anche rivedendolo dopo tanti anni Chi ha incastrato Roger Rabbit mantiene un fascino indiscutibile. Le battute si ricordano a memoria, fissate dal tempo e dalla bravura dei doppiatori. Un film nel film surreale e divertentissimo, che abbraccia il noir in un intreccio che non si riesce a prendere sul serio. Impossibile togliersi dalla testa la vocina dell'avvocato Morton nel finale del film, così come è impossibile scordarsi la mefitica e letale salamoia. Un piccolo capolavoro.
MEMORABILE: Il cartoon iniziale; L'entrata in scena di Jessica Rabbit.

Rambo90 5/01/14 01:14 - 7137 commenti

I gusti di Rambo90

Capolavoro assoluto di fantasia e tecnica: l'unione di attori in carne e ossa e cartoni funziona molto bene, non solo grazie agli ottimi effetti ma anche alla perfetta interpretazione del grande Hoskins, ben calato nel ruolo. La storia è quella di un thriller in piena regola, di conseguenza più adatta a un pubblico adulto che a uno di piccini, che perderà anche i vari riferimenti a cartoon anni trenta e quaranta oggi dimenticati. Meritatissimi gli Oscar, eccezionale lo scontro finale con il cattivissimo Lloyd.

Stelio 30/04/14 16:19 - 384 commenti

I gusti di Stelio

Film rivoluzionario e parimenti unico della storia dell'animazione e del cinema. L'integrazione tra attori reali e disegni era già stata attuata, ma mai a un livello così estremo e perfetto. Intepreti tutti magistrali, da Lloyd a Hoskins, che giganteggiano. Probabilmente l'unico difetto è una sceneggiatura piena di debolezze, nonostante l'impianto globale sia una storia affascinante. Non sarebbe stato un problema se l'approccio alla trama non fosse stato votato alla complessità come in quasi tutta l'animazione occidentale, ma così non è.
MEMORABILE: "Non c'è cartone che resista alla voglia di finire "Ammazza la Vecchia..."!

Yamagong 15/04/14 23:10 - 274 commenti

I gusti di Yamagong

Il fantastico, lo straordinario che irrompre nella realtà sconvolgendone le regole: un tema tanto caro a Zemeckis che qui raggiunge il suo parossismo, visto che, nella Hollywood del detective Valiant, il fantastico è ordinario e viceversa. Non si cerchino qui chissà quali raffinate velleità cinematografiche, non ci si aggrappi a uno storytelling in fin dei conti un po' pretestuoso. Il film, con un sorriso scanzonato, ci tende la mano e ci trascina dentro un'esperienza strabordante. Memorabili i personaggi, a cominciare dalla bella Jessica.
MEMORABILE: "Io non sono cattiva, è che mi disegnano così!" (geniale frase-parodia delle vamp del cinema che fu!); Il viaggio a Cartoonia; Il giudice Morton.

Liv 26/04/14 09:11 - 237 commenti

I gusti di Liv

L'ho rivisto dopo un venticinque anni e non mi ha fatto un'impressione diversa da allora. Gli americani certe cose le fanno bene, ormai è un dogma, ma quando si preme troppo il piede sull'acceleratore o il motore s'imballa o si esce di strada. La contaminazione funziona sempre, anche questo è un dogma, ma quando si mescolano fra loro troppi generi e anche troppo diversi e per pubblici troppo diversi, allora forse si fa sì un esercizio di bravura, ma si finisce anche per nauseare. Troppi capi e troppe code.

Deepred89 8/08/15 12:44 - 3517 commenti

I gusti di Deepred89

Un gioco intelligente ma troppo cervellotico, con una grande conoscenza della materia trattata (i cartoni animati old style, tra Disney, Warner e così via) e una gustosa base noir che confluiscono in una miriade di ottime citazioni incapaci, però, di dar vita a un insieme organico. Ottimo Hoskins, anche troppo quando deve mostrare sconcerto alla vista dell'orrida Jessica Rabbit, più Tangenziale Sud che Sunset Boulevard. Film da vedere, peraltro tecnicamente ottimo nell'alternanza animazione-reale, ma troppo "di testa".

Lythops 11/02/16 08:07 - 984 commenti

I gusti di Lythops

Felice connubio di tecnica e genio, può essere idealmente affiancato a Il mistero del cadavere scomparso, ispirato all'hard boiled parodico per poi utilizzare personaggi di quasi tutte le case di produzione dei cartoons americani, sfortunatamente senza i previsti Braccio di ferro, Tom & Jerry e Casper. Perfettamente recitato da umani e cartoni, senza mai una caduta di ritmo, è una delle ultime, grandi lezioni di animazione vera, con i suoi 82mila fotogrammi realizzati a mano. Dopo uscirà Fuga dal mondo dei sogni, di Ralph Bakshi, inutilmente.

Viccrowley 19/12/16 20:10 - 811 commenti

I gusti di Viccrowley

A decenni di distanza il piccolo grande classico di Zemeckis continua a non perdere smalto. Merito senz'altro della bellissima tecnica mista live action/cartoon, ma anche e soprattutto di una sceneggiatura sopraffina, raffinata nel suo essere citazionistica ma non invasiva. Ottima la scelta di tessere le fila di un vero e proprio noir, condito dei fondamentali topoi del genere, per poi piegarlo, strizzarlo e coniugarlo alle regole dello slapstick più sfrenato. Tante, tantissime le battute di culto.
MEMORABILE: Il giudice Morton nel bar: "Come è bello il carosello... una scelta bizzarra per un gruppo di alcolizzati debosciati..."

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Parsifal68 5/10/16 18:06 - 607 commenti

I gusti di Parsifal68

Geniale commistione tra disegni animati e attori in carne e ossa, il film di Zemeckis non ha eguali nella storia del cinema. Coinvolgente, emozionante, spiritoso, divertente, tutto e di più,; con trovate assolutamente spettacolari che lasciano lo spettatore, specialmente adulto, inchiodato alla sedia. Il grande e compianto Bob Hoskins sembra anche lui un personaggio dei fumetti.

Daniela 6/07/17 16:26 - 11633 commenti

I gusti di Daniela

Certo ha perso nel tempo la carica innovativa posseduta all'uscita per la commistione perfetta fra life e cartoon, tanto fluida e "naturale" che si finiva per dimenticare la natura puramente digitale e Roger, Jessica e soci, ma resta spettacolo godibilissimo, dal ritmo scatenato, gags a profusione e battute memorabili. Azzeccatissima anche la scelta del cast umano, con Hopkins mai così brillante e "gommoso", Cassidy spiritosamente puntuta e Llyod scatenato nei panni del giudice fanatico. Film per tutti, ma l'abbondanza delle allusioni lo rende più fruibile da parte degli adulti.
MEMORABILE: La prima appasizione di Jessica Rabbit; "Hai un coniglio nella tasca o sei contento di vedermi?"

Thedude94 29/11/17 19:24 - 864 commenti

I gusti di Thedude94

Il famoso Roger Rabbit, un detective privato (Hoskins) e una seducente Jessica, moglie cartoon del coniglio, devono vedersela con un fantastico villain, uno splendido Lloyd, in una storia che mescola la realtà con la finzione dei cartoni animati che convivono con gli esseri umani. L'idea di fondo è ottima, le musiche molto coinvolgenti e ben presenti in ogni scena; buona regia di Zemeckis, il quale non fa mai una scelta sbagliata e ci mostra il tutto mescolando azione e intrattenimento fanciullesco. Attori eccellenti e disegni molto ben realizzati.
MEMORABILE: "Io non sono cattiva: è che mi disegnano così".

Bubobubo 7/03/19 23:34 - 1722 commenti

I gusti di Bubobubo

Frizzante, divertente, in più punti allusivo e, sul finale, venato da suggestioni piuttosto cupe (sfido qualsiasi bimbo a non essere tramortito dal giudice Norton e dal suo getto di salamoia bollente...). Zemeckis dirige, con mano sicura e buon ritmo, un film all'epoca quasi pionieristico. Difficile anche cercare di collocarlo nella griglia di genere: il diapason è amplissimo e oscilla tra l'hard boiled e l'animazione per piccoli. Pregiata la colonna sonora di Alan Silvestri, che rende omaggio al fiondante genio di Carl Stalling.
MEMORABILE: La salamoia.

Jandileida 24/12/19 08:14 - 1408 commenti

I gusti di Jandileida

Rivoluzionario alla sua uscita, forte di una allora quasi mai vista prima commistione tra cartoni animati e realtà, risulta ancora oggi un film più che piacevole di cui si ricordano a memoria le battute. La storia, mutuata dall'hard boiled anni '30, è semplice ma anche ricca di gustosi rimandi "meta" che saranno difficili da cogliere per i più piccoli. I quali a loro volta saranno comunque contenti perché Roger fa ridere, le gag si susseguono senza sosta e il cattivo Lloyd è veramente cattivissimo. Plauso per il compianto Hopkins, qui pelosamente cartoonesco.
MEMORABILE: "Ammazza la vecchia...".

Von Leppe 15/03/21 17:09 - 1149 commenti

I gusti di Von Leppe

Commistione riuscita tra cartoni animati e attori in carne e ossa. I cartoon che si vedono durante il film sono i classici che hanno fatto grande l'animazione del Novecento, tra cui personaggi Disney e Looney Tunes. Simpatico anche il protagonista Roger Rabbit, che diverte molto: “Ammazza la vecchia” è una della sue scene più comiche. Insieme a lui ci sono Christopher Lloyd e Jessica Rabbit: quest'ultima e l'investigatore interpretato da Bob Hoskins caratterizzano molto l'ambientazione anni Quaranta della pellicola. La trama è folle e il ritmo serrato.

Silvestro 14/03/22 00:04 - 270 commenti

I gusti di Silvestro

Notevole l'idea iniziale, così come i primi quarantacinque minuti, in cui Zemeckis riesce a miscelare le varie componenti creando un cocktail eccellente. Nella seconda parte il film perde un po' quota, diventando eccessivamente spezzettato e causando una conseguente perdita di ritmo e forza comica. Il risultato  finale è comunque ampiamente apprezzabile.
MEMORABILE: Il cortometraggio iniziale.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione R.f.e. • 3/10/10 15:53
    Fotocopista - 851 interventi
    Fra le mie battute preferite:

    Dolores (Joanna Cassidy) e Eddie Valiant (Bob Hoskins):
    Dì un po' Eddie, hai un coniglio in tasca o sei contento di vedermi?

    Jessica e Eddie Valiant (Bob Hoskins)
    Lei non immagina quanto sia difficile essere una donna con l'aspetto che ho.
    Sì, be'... E lei non immagina quanto sia difficile essere un uomo che guarda una donna con l'aspetto che ha lei.


    Jessica
    Io non sono cattiva: è che mi disegnano così.

    Dolores (Joanna Cassidy) e Jessica & Eddie Valiant (Bob Hoskins):
    Ti diverti con le figurine, Eddie?
  • Discussione Pigro • 4/10/10 09:56
    Consigliere avanzato - 1598 interventi
    R.f.e. ebbe a dire:
    Fra le mie battute preferite:

    Dolores (Joanna Cassidy) e Eddie Valiant (Bob Hoskins):
    Dì un po' Eddie, hai un coniglio in tasca o sei contento di vedermi?



    ......che è la citazione di una famosa frase della strepitosa "mangiatrice di uomini" Mae West: Hai una pistola in tasca o sei semplicemente contento di vedermi?
  • Musiche Columbo • 29/06/11 10:49
    Magazziniere - 1100 interventi
    La celebre "Why Don't You Do Right?" è cantata dall'attrice Amy Irving:

    http://www.youtube.com/watch?v=RWEE0JkF-bg

    http://en.wikipedia.org/wiki/Why_Don%27t_You_Do_Right%3F
  • Discussione Herrkinski • 30/04/14 15:42
    Consigliere - 2490 interventi
    E' morto Bob Hoskins.

    http://www.badtaste.it/articoli/e-morto-bob-hoskins
  • Discussione Buiomega71 • 30/04/14 15:51
    Pianificazione e progetti - 24140 interventi
    Per me resterà per sempre il laido e logorroico produttore "scazzone" de Il Pornografo (una performance da Oscar)

    Nonchè simpatico, romantico, determinato autista che protegge Cathy Tyson nel capolavoro di Neil Jordan Mona Lisa
    Ultima modifica: 30/04/14 19:24 da Buiomega71
  • Discussione Ruber • 1/05/14 02:42
    Contratto a progetto - 9147 interventi
    Per me Roger Rabbit lo ha consacrato, ma in Mona Lisa è stato splendido, e anche nella figura di Papa Giovanni XXIII è stato all'altezza.
  • Curiosità Fauno • 19/06/17 00:30
    Compilatore d’emergenza - 2642 interventi
    Dalla collezione cartacea Fauno, il flano del film:

  • Curiosità Buiomega71 • 14/12/20 19:14
    Pianificazione e progetti - 24140 interventi
    Direttamente dall'archivio privato di Buiomega71, il flanetto di Tv Sorrisi e Canzoni della Prima Visione Tv ("Cinema insieme", giovedì 14 novembre 1991) di Chi ha incastrato Roger Rabbit:

    [img size=424]https://www.davinotti.com/images/fbfiles/images55/chihainca.jpg[/img]
  • Curiosità Lucius • 27/07/21 16:05
    Scrivano - 8839 interventi
    Direttamente dall'Archivio cartaceo Lucius, un altro flano originale del film:

    [img size=350]https://www.davinotti.com/images/fbfiles/images57/rogera1.jpg[/img]
  • Musiche Michdasv • 22/08/21 22:20
    Galoppino - 246 interventi
    Al pubblico italiano normalmente sfugge il significato della canzone "Why Don't You Do It Right? Like some others men do...", che nella versione del film racconta del disappunto di una donna (facilmente identificabile con Jessica che canta) per i comportamenti del marito, che non si comporta "bene" nei suoi confronti e che sembra aver perso quella solidità finanziaria che egli aveva in precedenza.
    L'intero testa fa apparire Jessica una persona avida e disponibile a frequentare appunto "altri uomini" i quali, per disponibilità economica o per maggiore generosità, potrebbero "comportarsi bene" - e contribuisce a costruire l'immagine di femme fatale che vediamo nella prima metà del film.
    Scritta nel 1936, divenne presto un pezzo frequente nel repertorio dei locali statunitensi