Buongiorno papà

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO INSERITO IL GIORNO 23/03/13 DAL BENEMERITO GALBO POI DAVINOTTATO IL GIORNO 12/03/14
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Galbo 23/03/13 21:20 - 11307 commenti

I gusti di Galbo

Immaturo quarantenne scopre improvvisamente di avere una figlia diciassettenne. Dopo un esordio dai toni drammatici, Edoardo Leo dirige e co-interpreta una commedia al centro della quale c'è l'eterno Peter Pan, personaggio tipico del cinema italiano, queste volte alle prese con la paternità inaspettata. Il risultato benchè non nuovo narrativamente non è sgradevole. La sceneggiatura "regge", i personaggi sono discretamente caratterizzati e le interpretazioni buone. Si poteva osare di più, ma nel complesso il risultato è accettabile.

Tomastich 23/03/13 23:27 - 1216 commenti

I gusti di Tomastich

Si poteva fare di meglio... ma certamente anche di peggio. Da storico detrattore di Bova ho visto il film solo per la presenza del camaleontico Marco Giallini - qui nelle vesti di un rocker d'annata - e sono rimasto abbastanza soddisfatto, in termini assoluti. C'è da dire che Bova non riesce a reggere i tempi comici né quelli pseudo-drammatici: in poche parole un pessimo attore. E' solo grazie a Giallini che do due pallini a questa pellicola divertente, sdolcinata, paternalistica ma alla fin fine accettabile.

Gabrius79 1/11/13 01:11 - 1182 commenti

I gusti di Gabrius79

Commedia riuscita a metà diretta e interpretata da Edoardo Leo e con protagonista Raoul Bova. Il tema del film è simpatico ma funziona a corrente alternata; se non altro ci sono alcuni momenti simpatici con Marco Giallini che fanno riprendere quota al film. Leo come regista è un po' acerbo, ma come attore è decisamente simpatico e tenero.

Homesick 7/01/14 11:29 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Laddove la sceneggiatura assomma in crescendo luoghi comuni, melensaggini e umorismo da fiction che sfidano la sopportabilità – dal nonno ringalluzzito dal ribellismo al finale da Ufficiale e gentiluomo - la regia di Edoardo Leo è decisa e sciolta, ottenendo dagli interpeti il necessario brio: Bova possiede autoironia, lo stesso Leo è un amico tenero e Giallini tira fuori mimiche da attore americano; la giovanissima Laurenti Sellers merita il più sincero augurio a continuare così, visto che la stoffa non le manca. Ritorna il “product placement”, come nel cinema degli anni Settanta.
MEMORABILE: Giallini sonnambulo; il parere (come darle torto?) della Laurenti Sellers su Richard Gere: «Sarebbe il vecchio coi capelli bianchi e il nasone?».

Maxx g 21/01/14 12:27 - 491 commenti

I gusti di Maxx g

Non è male come film, anche se è scontatissimo è assolutamente prevedibile. È la storia di un egocentrico quarantenne che scopre di avere una figlia avuta da una relazione lampo di tantissimi anni prima. Bova è valido nella parte e Giallini diverte, anche se meno di come ci si aspettava; Rosabell Laurenti Sellers si cala bene nella parte della figlia (odiosetta) di Bova. Discreta la Grimaudo, simpatica ma eccessiva la parte di Mattia Sbragia. Ci sono anche la veterana Paola Tiziana Cruciani e Ninni Bruschetta. Da vedere.

Rambo90 29/09/14 22:33 - 6269 commenti

I gusti di Rambo90

Una commedia prevedibile nella trama, ma girata in maniera molto leggera e garbata che permette di arrivare alla fine soddisfatti e anche divertiti. I momenti comici sono affidati a un Giallini in palla e allo stesso Leo, che in regia sembra migliorato rispetto all'esordio. Bova non è granché, ma appunto è coadiuvato da un folto numero di bravi attori e attrici, tra cui anche la graziosa Grimaudo. Buono.

Nando 6/10/14 23:13 - 3453 commenti

I gusti di Nando

Gradevole commedia incentrata su un quarantenne scapolo impertinente che scopre di avere una figlia adolescente. Situazioni simpatiche che strappano qualche sorriso con un Bova discreto, Giallini mattatore con la sua follia rock, Leo appropriato e la Grimaudo gradevole. Probabilmente troppo buonista ma in fondo è quello lo scopo.

Pumpkh75 8/10/14 21:58 - 1284 commenti

I gusti di Pumpkh75

Molto simpatico e divertente, almeno fino alla redenzione di Raoul Bova: gli occhioni da cerbiatto non si tollerano più, sballottati tra sviolinate tenerone e smielati luoghi comuni da lasciarci inermi. Fortuna che ci sono Giallini ed Edoardo Leo (quest'ultimo a sorpresa), sempre efficaci e dentro il film. Due momenti cult: il manifesto con il remake di Black Cat e Giallini truccato come Paul Stanley dei Kiss, ma difficile scordarsi di Ufficiale e gentiluomo e del finale forzatissimo. A pensarci bene, però, pensavo peggio.

Piero68 9/10/14 11:04 - 2750 commenti

I gusti di Piero68

Anche se Leo non se la cava tanto male alla regia, il film sembra uno dei tanti dell'"area Moccia" e Bova ricorda troppo il personaggio già visto alle prese con la Quattrociocche. A quanto pare l'attore non riesce ad andare oltre certi cliché: o fa lo sbirro o il quarantenne scapolo, impenitente e spesso playboy. Troppo poco per un attore che ha vissuto anche i fasti hollywoodiani. Per il resto nulla di nuovo, con picchi al ribasso davvero imbarazzanti. L'unico plauso va al grande Giallini, attore veramente di razza e che non delude mai.

Delpiero89 22/10/14 17:44 - 263 commenti

I gusti di Delpiero89

Commediola diretta dal simpatico Edoardo Leo e scritta da Massimiliano Bruno. Niente di nuovo, compreso il solito finale "moraleggiante". Il solo personaggio di Marco Giallini, seppur già visto, fa divertire. Si può vedere ma è leggero, molto leggero.

Luchi78 28/10/14 13:38 - 1521 commenti

I gusti di Luchi78

Film che prova a mettere sul piatto un tema forte come quello di figli e genitori "occasionali" per poi buttarla sullo stereotipo più becero, senza mai trovare un valido appiglio con il quale rendere la storia veramente interessante. Stiamo sempre lì ad attendere la sferzata comica di Giallini, che tra l'altro fa una caricatura di un personaggio neanche tanto convincente. Bova e la Grimaudo si esprimono al massimo in scenette dai dialoghi a dir poco imbarazzanti. Bocciato.

Viccrowley 29/10/14 01:39 - 803 commenti

I gusti di Viccrowley

Nel desolante panorama della commedia italiana odierna, Edoardo Leo gira una pellicola garbata e mai volgare, senz'altro non originale ma che ha il pregio di non annoiare. Il ruolo dello scapolone playboy calza a pennello a Bova che riesce quasi a convincerci di saper recitare, perfetto Giallini nel ruolo del nonno rocker dalla saggezza inaspettata e tenero Leo in quello dell'amico storico. Artisticamente non c'è di sicuro di che strapparsi le vesti, rimanendo nel campo del convenzionale facile facile, ma tutto sommato poteva andare molto peggio.

Vitgar 30/10/14 09:46 - 586 commenti

I gusti di Vitgar

Commediola dei buoni sentimenti che si lascia vedere senza problemi. Le problematiche sono quelle che vanno di moda oggi: figli più maturi dei genitori che non ce la fanno a crescere. Dialoghi accettabili anche per come sono diretti, senza contorsioni psicologiche. Bova non è male, Giallini sembra veramente un vecchio figlio dei fiori e interpreta alla grande la sua parte.

Ultimo 2/06/15 11:58 - 1335 commenti

I gusti di Ultimo

Dopo un ottimo esordio, Edoardo Leo torna in cabina di regia e realizza una commedia riuscita concernente il rapporto genitori-figli già noto al cinema italiano. Bova se la cava nella parte dell'eterno giovane quarantenne che si ritrova di colpo una figlia; Leo è solo una spalla, ma il suo personaggio funziona, mentre Giallini è il migliore di tutti e i momenti più divertenti arrivano grazie al suo personaggio. Qualche forzatura di troppo nella seconda parte, con un finale che sa di scontato, ma nel complesso niente male.

Cotola 10/09/15 15:34 - 7402 commenti

I gusti di Cotola

Bruttarello ma non bruttissimo causa i soliti vizi del cinema italiano: poche battute vanno a segno, la trama è di una pochezza imbarazzante e soprattutto non mancano melensaggini e buonismi. E ovviamente la progressione psicologica dei personaggi è eccessivamente veloce e tutti i problemi si risolvono in un battito di ciglia: ma per piacere! Almeno però si evita la volgarità. Raoul Bova si conferma di rara pochezza interpretativa. Sotto questo punto di vista meglio godersi la prova di Giallini e della giovane e spigliata protagonista.

Parsifal68 29/08/16 09:17 - 607 commenti

I gusti di Parsifal68

Un quarantenne, piacente e benestante ma eterno bambinone, vive in maniera frivola cambiando una ragazza al giorno. Ma quando scoprirà di avere una figlia diciassettenne la sua vita cambierà per sempre. Non è certo originale lo spunto che Edoardo Leo dà al film, ma è comunque una commedia godibile (anche se Bova continua a essere attore mediocre). Bravi gli altri a cominciare dalla non più semplice rivelazione Laurenti Sellers, che dimostra di saperci fare.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Mco • 2/08/13 00:07
    Scrivano - 9617 interventi
    In DVD per Medusa Video dal 27 Agosto 2013.