Il tocco del male

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Fallen
Anno: 1998
Genere: thriller (colore)
Numero commenti presenti: 26
Papiro: cartaceo

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO INSERITO IL GIORNO 26/02/07 DAL BENEMERITO STUBBY
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Stubby 26/02/07 20:36 - 1147 commenti

I gusti di Stubby

Veramente impressionante. Ripensare a questo film fa venire i brividi alla schiena. Un pugno di bravi attori (soprattutto Denzel Washington, uno dei miei preferiti) per una storia terrificante ed avvincente, claustrofobica e parapsicologica. Il film è avvincente dall'inizio alla fine, non ti lascia scampo, si è avidi nel proseguire nella visione e soprattutto si spera nell'evolversi della situazione che appare intricatissima e rimarrà cosi fino al finale, che lascerà esterrefatti. Capolavoro.

Lovejoy 31/01/08 16:30 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Una storia avvincente dal primo all'ultimo minuto, con la sequenza finale da brividi, una regia intensa del bravo Hoblitt e, cosa ancora più importante, un cast da urlo. Da Denzel Washington, davvero eccellente nel ruolo del protagonista, a Goodman, grandioso come suo solito, passando a un Sutherland da brividi. Un film che non ha avuto il successo che avrebbe meritato. Da riscoprire.

Undying 3/02/08 14:47 - 3841 commenti

I gusti di Undying

Il buon budget, la presenza di bravi attori (Denzel Washington e Donald Sutherland) e la solida mano - alla regia - di Gregory Hoblit dona al film un aspetto dignitoso. C'è qualcosa però, nonostante l'inatteso e convincente twist end, che sembra forzato: è una storia che non approfondisce l'aspetto horror, essendo surclassata da scene d'azione in stile americano. Non ha lasciato il segno anche se - con buona probabilità - resterà bene impresso ai pochi fortunati che lo hanno visto, perché nel complesso funziona.

Galbo 2/02/08 12:59 - 11343 commenti

I gusti di Galbo

Mediocre thriller diretto con mestiere da Gregory Hoblit, già autore del più efficace Schegge di paura, che mescola temi classici del poliziesco con trame horror e soprannaturali, non sempre però dosate in maniera equilibrata. Così si assiste in più di un punto alla ricerca dell'effetto facile, piuttosto che curare la caratterizzazione psicologica e "sfruttare" il potenziale recitativo di buoni attori come Washington e Goodman. Deludente.

Magnetti 12/03/08 09:46 - 1103 commenti

I gusti di Magnetti

Classico esempio di film mediocre con un suo perché. Mediocre perché porta sullo schermo in modo maldestro la tematica della possessione demoniaca (insomma, il meccanismo del "tocco del male" è veramente scontato). Ma il film ha un suo perché... grazie a un finale azzeccato e mi riferisco proprio agli ultimi fotogrammi in cui il diavolo si prende beffa di tutti (alla faccia del modo di dire "povero diavolo") sulle note di "Simpathy for the devil" dei Rolling Stones. Denzel Washington è sempre più il re Mida del cinema Hollywoodiano.

Straffuori 12/08/08 00:12 - 175 commenti

I gusti di Straffuori

Bel lavoro che vidi a noleggio per la prima volta e che mi colpì molto. Senza grossi effetti speciali o scene d'azione mirabolanti il film riesce nell'intento di sconvolgere, inquietare e anche spaventare lo spettatore. Bravissimo Denzel Washington, bene Sutherland, Goodman, Gandolfini; misteriosa la Embeth Davidtz. Certe scene come la fuga e la possessione che prende tutti facendo cantare la canzone sono da brivido: ma su tutte mi ha scioccato il nipotino.

Deepred89 24/10/08 15:00 - 3268 commenti

I gusti di Deepred89

Discreto poliziesco con qualche venatura da horror satanico. Nulla di particolarmente esaltante, ma ben interpretato (ottimo in particolare John Goodman) e confezionato con cura. Inoltre nel finale c'è un piccolo ma azzeccato colpo di scena, abbastanza indovinato. Niente male.

Ciavazzaro 19/03/09 17:22 - 4758 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Horror che poteva essere molto meglio. L'idea della possessione demoniaca non è male, ma il film è piuttosto altalenante, alternando momenti con una discreta tensione ad altri abbastanza piatti. Cast di livello, raggiunge 2 pallini quindi la sufficienza, ma si poteva fare di più.

Cotola 29/07/09 23:42 - 7447 commenti

I gusti di Cotola

Ottimo thriller che percorre sentieri stravaganti e abbastanza inediti e lo fa in modo riuscito e con una buona dose di coraggio. A conferma di ciò si veda il notevole finale che giunge, impietoso e beffardo, dopo quasi due ore di visione dal ritmo teso e serrato. Il grado di coinvolgimento è notevole, l'interesse pure. Buon cast. Un piccola chiccha che non ha avuto lo spazio che meritava.

Mdmaster 7/01/11 12:35 - 802 commenti

I gusti di Mdmaster

Un thriller con tocchi horror davvero ben confezionato, senza inutili scene di sesso o rapporti poco credibili a disturbare l'atmosfera. Denzel se la cava ovviamente bene ed è circondato da un cast di contorno di tutto rispetto. Peccato per una sceneggiatura che procede senza particolari rivelazioni o scossoni e almeno il finale sorprende. Da riscoprire, ideale da tenere in dvd (che suona molto meglio del vecchio quasi-insulto "film da cassetta").
MEMORABILE: "Time is on my side... yes it is!"

Tomastich 2/04/10 19:05 - 1216 commenti

I gusti di Tomastich

Thriller sovrannaturale, esoterico, ma mai macchiettistico, come ci si potrebbe aspettare per un film americano di metà anni '90. Bellissimo e memorabile il finale stonesiano, che colpisce, disturba e, ironicamente, fa anche sorridere. Washington sopra le righe. Da rivalutare.

Nando 21/07/11 09:24 - 3457 commenti

I gusti di Nando

Thriller con tendenze soprannaturali che mostra una narrazione legata all'inquietudine dovuta al fatto che l'entità assassina non si mostra mai nella sua reale forma. Il ritmo è dignitoso, supportato da un cast validissimo, tuttavia il finale telefonato ed alcuni lievi momenti di stanca penalizzano la pur interessante confezione.

Jurgen77 22/02/13 08:28 - 630 commenti

I gusti di Jurgen77

Thriller a sfondo demoniaco che parte molto bene, tiene un buon livello sino a metà ma poi comincia a "scadere" nei classici clichè del genere, con un finale abbastanza scontato. Il cast è notevole e alcune trovate (tipo il gatto) sono azzaccate. Bella anche la colonna sonora con intermezzi dei Rolling Stone. ***

Belfagor 27/02/14 19:34 - 2621 commenti

I gusti di Belfagor

Hoblit si cimenta con una commistione di thriller e horror, con risultati mediocri. I difetti principali sono il mancato equilibrio tra gli elementi concreti e quelli soprannaturali, che rende la storia artefatta e farraginosa e la ricerca del colpo di scena facile, come traspare dal finale che, conoscendo i trascorsi del regista, non è poi così sorprendente. La buona prova del cast, soprattutto del trio Washington-Goodman-Sutherland, risulta sprecata, così come la colonna sonora. Compiaciuto.
MEMORABILE: "Sympathy for the Devil" nel finale.

Saintgifts 27/02/14 00:31 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Il limite maggiore di questo film, peraltro confezionato dignitosamente e interpretato da attori che non lasciano spazio a sorprese, tanto sono conosciute le loro capacità, è la sensazione di aver già visto tutto quello che si sta vedendo e di poter anche intuire il finale, dato che molte volte, durante lo svolgimento della storia, viene discussa la peculiarità di questo spirito del male che, come recita il titolo italiano, passa da un corpo all'altro attraverso un semplice contatto fisico... e non solo. Discreto prodotto, poche emozioni.

Furetto60 27/02/14 08:55 - 1129 commenti

I gusti di Furetto60

Thriller-horror che ricorda, mutatis mutandis, L'avvocato del diavolo; qui il protagonista non è Lui in persona, ma un demone che imperversa sulla terra da millenni. L’ambientazione è resa molto bene, l’atmosfera angosciante, la minaccia incombente e la paura per la mancanza di difesa restano impresse nello spettatore. Anche il finale è valido grazie a un colpo di scena in linea con il resto.
MEMORABILE: Il veloce cambio di persone lungo le vie della città inseguendo il detective.

Simdek 27/02/14 11:31 - 93 commenti

I gusti di Simdek

Thriller horror/paranormal, ossia un poliziotto cerca qualcuno o forse qualcosa ma non è molto semplice perché di fatto, he/it non si può toccare con mano. Washington, come al solito all'altezza e in un ruolo per lui congeniale, interpreta il ruolo dell'uomo solo (o quasi) contro tutti e, soprattutto, contro un'entità demoniaca, maligna e un po' dispettosa. Goodman sottoutilizzato, fotografia modesta e un fastidioso io narrante (Washington o diavolo?) non creano il giusto climax e la tensione si fa viva solo a tratti. Bel finale.
MEMORABILE: Tutte le volte che una persona posseduta parla con Washington; Lo sguardo posseduto del nipote sull'albero; Il finale.

Minitina80 7/04/17 18:39 - 2296 commenti

I gusti di Minitina80

Un discreto thriller impregnato di esoterismo in cui Washington tiene banco grazie a un’interpretazione indiavolata. Lo scontro è più psicologico, in realtà, perché la componente horror è molto contenuta. Non ci sono, infatti, particolari simbolismi né immagini in grado di sconvolgere l’occhio o lo stomaco. Gli manca, forse, quella dose di cattiveria, almeno intenzionale, che gli avrebbe concesso una maggiore personalità, in quanto così risulta eccessivamente ammorbidito. Comunque piacevole da vedere e da riconsiderare nel tempo.

Rufus68 2/07/17 18:29 - 3047 commenti

I gusti di Rufus68

Solo all'inizio si ha un discreto intrattenimento grazie al mestiere e a un po' di scaltrezza. Purtroppo quando certo cinema americano affronta alcuni temi della cultura alta si muove come un elefante a pallini rosa e verdi nel reparto buccheri etruschi del museo di Cerveteri (Denzel che bercia in aramaico, che chiede informazioni sulla caduta di Babilonia a una suora di passaggio, che apostrofa un antico demone: "Hey Azazel, apri un po' gli occhi"...) e allora si va in un ridicolo crescendo sino al finale-burletta.

Anthonyvm 27/04/18 23:02 - 1771 commenti

I gusti di Anthonyvm

Peccato: le premesse di questo thriller sovrannaturale non erano affatto male, abbastanza per riempire 100 minuti di pellicola. Solo che il film dura due ore. Quei venti minuti in più sono verbosi e poco avvincenti, ma non è questo il problema principale. Il fatto è che manca quel tocco di ambiguità che avrebbe reso il prodotto molto più interessante (chiunque può essere un "posseduto", perché non sfruttare polanskianamente questo dettaglio?). Invece lo zampino del maligno è accertato sin da subito. Buoni comunque i tesissimi minuti finali.
MEMORABILE: L'inseguimento tra la folla a colpi di "toccate", piuttosto originale.

Rigoletto 11/08/18 09:03 - 1494 commenti

I gusti di Rigoletto

Possessione demoniaca per contatto; è così che il demone Azazel gioca le sue carte per compiere atroci delitti e rendere ardua la vita del detective Hobbes (Washington), che deve passare da una fede di facciata a una credenza convinta per sconfiggere il male. Per chi ama il genere è un film notevole, ma non privo di ingenuità (soprattutto nel finale). Hoblit tutto sommato dirige pulito e nella storia imbarca anche due cani da guardia (Goodman e Gandolfini) perfettamente integrati col protagonista. Ottimo Sutherland, sprecati Koteas e Davidtz.
MEMORABILE: "Ma dove l'hanno comprato questo caffè, a Las Mierdas?"

Ira72 12/02/19 12:45 - 917 commenti

I gusti di Ira72

Estremamente in voga nei thriller americani anni 90: mancano la cura dei dettagli mentre abbondano facilonerie e personaggi sintetici. I canoni sono sempre i soliti: poliziotto buono, amicone del cuore, malvagio di turno e inseguimenti vari. Ma. C'è Denzel Washington. E anche qualche idea potabile. Il film ha un buon ritmo e sforbiciato di baggianate imbarazzanti (il dialogo e la mimica finale tra Hobbes e il bambino sono agghiaccianti: più che di lutto gravissimo, sembrano parlare di brustoline) avrebbe raggiunto il "non male".

Modo 13/02/19 22:07 - 820 commenti

I gusti di Modo

Così così. Un incrocio non ben definito tra fantasy e thriller poliziesco non molto riuscito. Lento soprattutto nella prima parte, si riscatta in parte nella seconda. Si capisce abbastanza presto senza essere investigatori chi possa essere il "demone" ma non è molto chiaro il perché si commettano certi delitti. Finale comunque non male. Terribili gli effetti speciali quando si inquadrano i posseduti!

Ultimo 17/06/19 20:56 - 1346 commenti

I gusti di Ultimo

Thriller inferiore alle aspettative in quanto evidenzia troppi momenti piatti laddove la vicenda si sarebbe dovuta sviluppare al meglio. Convincente in ogni caso la prova di Denzel Washington, detective impegnato in un caso dai risvolti demoniaci e molto più complicato del previsto. Convince meno il cast di contorno, troppo sottotono. Si guarda, ma non rientra sicuramente tra i migliori thriller americani anni '90.

Enzus79 9/03/20 09:44 - 1753 commenti

I gusti di Enzus79

L'anima di un killer giustiziato passa da un corpo all'altro commettendo una serie di delitti. Non male dopotutto questo thriller che coinvolge (almeno nella prima parte) e ha buona suspense con un Denzel Washington davvero convincente (al contrario di Goodman e Sutherland, che risultano sottotono). Bella la colonna sonora. Consigliato agli amanti del genere.

Daniela 11/07/20 07:22 - 9195 commenti

I gusti di Daniela

Al momento della morte, il demone che albergava dentro il corpo di un serial killer inizia a trasmigrare da un corpo all'altro, in un vortice di scambi il cui scopo è perseguitare il detective responsabile dell'arresto che ha portato alla condanna a morte. Cosa c'entri questo accanimento ad personam con l'apocalisse espressamente citata resta un mistero in questo thriller soprannaturale che alterna momenti suggestivi ad altri involontariamente ridicoli come spesso accade nel sotto-genere. Nel complesso, un film potabile ma deludente considerato il parterre attoriale a disposizione. 
MEMORABILE: Epilogo ingegnoso propiziato però dallo scarso scrupolo del protagonista nel documentarsi prima in merito (eppure aveva un'esperta a portata di mano). 
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.