LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Puppigallo 6/03/07 08:46 - 4494 commenti

I gusti di Puppigallo

Pozzetto se la cava bene nel doppio ruolo di professore timido e sottomesso e in quello di cabarettista fanfarone e saltimbanco (chiama il fratello con tutti i nomi possibili di animali). Le gag riuscite non mancano (la gita, l'amaro dei frati, la finestra, il paragone col frigorifero, la candeggina, la recita in carcere, i francobolli), ma c'è anche qualche scemenza di troppo. C'è anche Pamela Prati, in una parte "molto impegnativa", come sempre. Cala decisamente alla distanza, soprattutto negli ultimi 30 minuti, ma resta piacevole.

G.Godardi 6/03/07 16:14 - 950 commenti

I gusti di G.Godardi

E' l'ultimo film di Pozzetto di quando il suo nome era ancora un sicuro richiamo al box office. Se si esclude l'exploit di qualche anno dopo di Da Grande (che comunque rappresenta anche l'inizio della sua vena impegnata) è anche il suo ultimo, seppur modesto, successo commerciale. La "coppia carbone" mette su un discreto plot a servizio del nostro e il film risulta a conti fatti esilarante, ma sono molto più abili come sceneggiatori che come registi (il film infatti fatica ad arrivare alla fine). Ma c'è Renatone!

Deepred89 24/04/07 20:48 - 3268 commenti

I gusti di Deepred89

Commedia senza infamia né lode che riesce e mantenersi sulla sufficienza. Pozzetto ovviamente è una garanzia e si conferma bravo anche in un doppio ruolo. La sceneggiatura ha alcune gag divertenti ma se l'idea di partenza (sicuramente poco originale ma che con la presenza di Pozzetto poteva diventare davvero interessante) era perlomeno curiosa, il modo in cui viene portata avanti è troppo banale e la regia di Castellano e Pipolo è decisamente anonima. Belle come sempre le musiche di Detto Mariano.

Dusso 27/05/07 10:39 - 1533 commenti

I gusti di Dusso

Uno dei migliori film di Pozzetto. Le gag funzionano quasi tutte (anche se non come nel sublime Il ragazzo di campagna), il film regge molto bene anche alla distanza pure se in effetti l'inizio è la parte migliore di tutto il film. Belle canzoni e belle donne.

Homesick 19/12/07 18:18 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Altra buona prova del connubio Pozzetto-Castellano&Pipolo. L’attore qui ha la possibilità di arricchire le proprie doti recitative sdoppiandosi in un maestro goffo, imbranato con la passione per D’Annunzio e nel suo fratello sboccato, imbroglione e sciupafemmine. Meno riuscito de Il ragazzo di campagna, ma sempre con gag numerose e riuscite: notevoli la partita a poker e la (fortunata) esibizione al pianoforte al posto del fratello.

Flazich 19/07/08 22:44 - 658 commenti

I gusti di Flazich

Probabilmente il migliore film di Pozzetto che abbia mai visto. Seppur molto sfruttata al cinema, la storia dei gemelli ambientata a Milano riesce a strappare delle grasse risate. La trama è simpatica e molte trovate sono originali (come quella della finestra e dell'autolavaggio). Pozzetto è in grande spolvero ed è veramente convincente. Proprio un bel film.

Redeyes 23/06/08 16:55 - 2130 commenti

I gusti di Redeyes

Uno dei film migliori del comico che si cimenta a sua volta nel recitare il doppio ruolo dei due gemelli e, aggiungerei, con buoni risultati. È vero che alcuni momenti sono decisamente telefonati, ma la pellicola, senza mai cadere in facili volgarità, diverte e fa fare buone risate. Ottima la prova canora nel duetto! Consigliato!

Straffuori 22/07/08 13:34 - 175 commenti

I gusti di Straffuori

Tra i migliori film di Pozzetto. Un film divertente e leggero che si lascia sempre vedere e diverte con la sua trama movimentata. Ottime le prove di Renato Pozzetto e di Pozzetto Renato. Nel cast anche una giovanissima Pamela Prati e Richard Harrison. Il film ha dei momenti esilaranti in cui è difficile non trattenere le risate più grasse. Sicuramente un caposaldo della nostra commedia.
MEMORABILE: "Piove!"...

Galbo 23/07/08 20:38 - 11343 commenti

I gusti di Galbo

Della non memorabile filmografia di Renato Pozzetto, rappresenta (insieme a Il ragazzo di campagna e Da grande uno degli episodi migliori. Diretto dagli esperti Castellano & Pipolo, l'attore affronta il classico tema del doppio (in questo caso il pretesto è l'arrivo del gemello diverso in tutto rispetto al protagonista) nel modo migliore con gag e trovate comiche piuttosto riuscite. Non un capolavoro, ma un onesto prodotto di evasione.

Renato 12/09/08 03:23 - 1528 commenti

I gusti di Renato

Anche se la messinscena è davvero povera e gli attori sono spesso tremendi, è un film che fa ridere sul serio. Totalmente sulle spalle di Pozzetto, qui in un doppio ruolo che esalta le sue qualità di attore sia nell'interpretare il timido professor Ceciotti che nei panni (più stretti) del grande Raf Benson. Tra le scene da ricordare, la partita a carte coi vecchietti (No, a mille lire non ci arrivo!) e l'aggressione al preside sotto l'effetto della droga.

Markus 14/04/09 17:37 - 3251 commenti

I gusti di Markus

“E’ arrivato mio fratello” è piuttosto divertente, ma è uscito ad un anno di distanza dal capolavoro pozzettiano Il ragazzo di campagna. Appare perciò evidente che ne esce, se non con le ossa rotte, quanto meno maluccio, almeno a mio parere. Il doppio ruolo di Pozzetto, a mio avviso, non è molto verosimile, anche perché le sue doti attoriali non sono eccezionali (è pur sempre un ex cabarettista!) e non consentono di rendere credibili i ruoli a lui affibbiati se non collocandoli cinematograficamente in forma di caricatura, cosa che infatti ha fatto.

Tomastich 5/10/09 21:26 - 1216 commenti

I gusti di Tomastich

Altalentante commedia pozzettiana, uscita dopo il successo di Il ragazzo di campagna. A mio parere lo sdoppiamento di Pozzetto tende a far prevalere il classico Pozzetto ed ad affossare il Pozzetto/Benson (non Richard). Macchiette e gag a non finire.

Rambo90 21/01/10 14:50 - 6316 commenti

I gusti di Rambo90

Grande prova di Pozzetto nel duplice ruolo di due fratelli diversissimi caratterialmente: se nella parte del fratello più complessato (Ovidio) ormai il protagonista è abituato, nel ruolo di Raf Benson si scatena dimostrando di saper cambiare registro continuamente. Gag a raffica e molti momenti memorabili; il resto del cast è abbastanza scialbo (cameo di Pamela Prati compreso) ma basta la doppia interpretazione di Renato Pozzetto per fare di questo film comico un piccolo gioiello.
MEMORABILE: "Piove sulle vostre teste da mulo, piove sulle vostre facce da culo!"

Cangaceiro 22/08/10 20:13 - 982 commenti

I gusti di Cangaceiro

Uno dei picchi di successo del Pozzetto anni '80 qui costretto a fare gli straordinari (pur se ogni tanto vistosamente controfigurato) per il doppio ruolo. Renato dà il meglio di sè come professorino vessato, un ruolo su misura per lui, con un fuoco di fila di battute divertenti soprattutto nell'ottima prima parte. Fa molta più fatica nei panni della canaglia squattrinata, con una risata antipatica e uno slang stile Guido Nicheli. Sguarnito il comparto di caratteristi, con De Toma e Andronico che si vedono per pochissimo. La Prati è come se non ci fosse.
MEMORABILE: "Se non è pioggia è pan bagnato!"; il cane che esce per fare le commissioni.

Capannelle 15/04/11 09:52 - 3700 commenti

I gusti di Capannelle

Funziona bene nella parte iniziale: le battute vanno a segno e il personaggio del goffo professore è cucito bene addosso a Pozzetto (scena dopo scena è un crescendo fantozziano). Bene anche l'arrivo di Raf Benson, ma poi tende a perdere smalto e diventare prevedibile. Nel complesso la recitazione è abbastanza teatrale e la regia la asseconda in quanto tale senza cercare un minimo di brio.

B. Legnani 23/04/11 19:24 - 4688 commenti

I gusti di B. Legnani

Mediocrissimo. Lo salva una parte iniziale simpatica, ma quando arrivata il fratello gemello il film inizia a calare, calare sempre di più, fino ad un'ultima mezzora davvero brutta. Il tema del doppio è risaputo (e lo era pure all'epoca) e non è che sia qui arricchita da chissà quali novità. Tolti Pozzetto e Bandini, il cast è di livello molto basso. Piccola parte per Livio Andronico e per De Toma (quello del "grande pennello"). Pozzetto ha fatto (e spesso) ben di meglio: *½

Magnetti 26/04/11 09:48 - 1103 commenti

I gusti di Magnetti

Ci sono film che mi piace giudicare irrazionalmente, perchè è solo con tale approccio che mi posso spiegare come io, tutte le volte che passa questo film in tv, finisca per rivederlo, divertendomi. Ovvio che il merito va a Pozzetto e al suo professor Ceciotti, stralunato e represso. Me lo rigusto fino ad arrivare al mio momento preferito ovvero la performance canora sotto le spoglie del truffaldino fratello. E' chiaro che il film in sè è poca cosa, fin imbarazzante in tutto ciò che sta attorno al gran Renato, ma ciò non mi vieta di assegnare con piacere tre pallini belli pieni.
MEMORABILE: Il Professor Ceciotti vessato da tutti, anche dalla isterica donna delle pulizie.

Herrkinski 4/05/11 23:39 - 5023 commenti

I gusti di Herrkinski

Discreto Pozzetto-movie girato nel periodo più prolifico dell'attore e diretto dal duo Castellano/Pipolo, già autore del classico Ragazzo di campagna. Il successo del suddetto non viene certamente bissato, infatti questa commedia basata sul doppio ruolo di Pozzetto (un tipico degli anni '80) vive di alti e bassi; dopo un inizio divertente c'è una parte noiosetta, poi dopo la metà il film decolla nuovamente e si ride abbastanza, pur senza scompisciarsi. Insomma, più che guardabile, ma non certo memorabile. Apparizione cult di Richard Harrison!
MEMORABILE: La cantante nera a Pozzetto/Ovidio: "Ti darò qualcosa che desideri da tanto tempo..." E lui: "La collezione completa dei francobolli del Papa Buono?"

Nando 27/08/11 16:37 - 3457 commenti

I gusti di Nando

Pozzetto si sdoppia in questa commediola italica in cui lo scambio di persona genera qualche gag simpatica. Nel complesso ci troviamo davanti al solito clichè anni 80, tuttavia la volgarità è fortunatamente assente ed il comico milanese è apprezzabile nel doppio ruolo.

Dengus 1/11/11 13:59 - 349 commenti

I gusti di Dengus

Pozzetto si sdoppia: Ovidio è un frustrato e sfigatissimo professore schernito e deriso da tutti per la sua goffaggine, mentre Raf è un autentico mattatore ed intrattenitore di night che vive di guai ed espedienti. Due ruoli diversissimi per uno degli attori più versatili del nostro cinema, anche se scegliere quale dei due sia il migliore risulta impossibile; si ride parecchio e credo che questo film possi considerarsi nella Top 5 tra quelli interpretati da Renatone. Fantastici lo spogliarello di una giovane Prati e le gambe della McDonald.

Motorship 14/10/12 17:49 - 567 commenti

I gusti di Motorship

Uno dei migliori film di Renato Pozzetto. Gag divertenti, scene memorabili (quella in cui Ovidio sostituisce Raf al locale ove vi suona è esilarante)... tutto questo grazie a un Renato Pozzetto in doppio ruolo e in stato di grazia. Bella la colonna sonora, sublimi le grazie di Pamela Prati e ancor di più quelle di Carin McDonald, così come ben scelte le location. C'è anche Richard Harrison!!!

Jurgen77 26/02/13 08:10 - 630 commenti

I gusti di Jurgen77

Commediola divertente e scacciapensieri con un superbo Pozzetto che si "divide" tra due personaggi, di cui uno è il giorno e l'altro la notte. La parte iniziale, edalcune gag, sono da antologia della comicità. Pruriginosa e molto erotica anche la cantate di colore che accompagna Raf Benson, durante i suoi spettacoli..

Samuel1979 25/03/13 09:59 - 469 commenti

I gusti di Samuel1979

Castellano e Pipolo sfruttano egregiamente il consueto tema del "doppio" affidando l'intero film alle qualità sconfinate di Pozzetto, il quale realizza una delle sue migliori interpretazioni degli anni '80. Il film, seppur con una trama semplice, funziona e diverte grazie alla svariate "battute" dell'attore Milanese; piccola parte per la splendida (allora) Pamela Prati.
MEMORABILE: "Io qui davanti ho già messo le mani sulla scatola nera!"

Gabrius79 26/11/13 00:17 - 1185 commenti

I gusti di Gabrius79

Buona commedia interpretata da un doppio Renato Pozzetto che tra un equivoco e l'altro ci regala una serie di gag bonarie e prive di volgarità. La regia di Castellano e Pipolo è piuttosto buona e la sceneggiatura risulta essere molto semplice e adatta a grandi e piccini.

Saintgifts 14/04/14 23:50 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Due volte Pozzetto. Buona occasione per l'attore di sdoppiarsi e di sfoderare molte delle sue migliori gag e battute. L'impianto è molto lineare, cucito addosso alle possibilità di Pozzetto, che non delude le aspettative. Ci si diverte senza sbellicarsi dalle risate ma sorridendo spesso e spontaneamente. Arricchito dai casti spogliarelli, in bianco e nero, di Pamela Prati e della statuaria Carin McDonald e dalle musiche di Detto Mariano. Tra le migliori performance cinematografiche dell'attore.

Lady 12/05/14 18:58 - 54 commenti

I gusti di Lady

Una commedia senza infamia e senza lode, in puro stile Renato Pozzetto. Film "di cassetta" del collaudato connubio Castellano & Pipolo. La struttura è ben conosciuta, praticamente scontata. Qualche sorriso riesce, bene o male, a strapparlo, ma per apprezzarlo appieno occorre essere necessariamente amatori del genere.

Mco 11/09/14 22:29 - 2135 commenti

I gusti di Mco

Pozzetto non è nuovo a ruoli che mostrino i cambiamenti che possono nascere in una persona. Qui il suo alter ego è un fratello burlone e disonesto che, a modo suo, lo mette nei guai. Ma gli permette anche di ritrovare quel carattere che lui stesso non aveva mai saputo tirar fuori. La serie di gag è numerosissima e l'esprit comico del Renatone straborda ben presto in iperboli da pura comica (tutta la scena finale al "Pavone blu"). Tra i caratteristi si segnala Enzo de Toma mentre per il reparto gineceo dieci e lode al seno della McDonald.
MEMORABILE: Il balletto di Pozzetto/Ovidio davanti a una platea che si sbellica dalle risate.

Ultimo 12/04/15 12:25 - 1346 commenti

I gusti di Ultimo

Ecco, questo è uno dei film "pozzettiani" che non mi ha mai convinto del tutto, nonostante parta benissimo e il Renato/Ovidio maestro elementare ci regali una serie di gag molto divertenti. Il tema del doppio con i due fratelli all'opposto regge fino a un certo punto, cadendo poi nello scontato negli ultimi venti minuti. Nel complesso non male, ma il miglior Pozzetto risiede altrove.

Il ferrini 26/07/16 00:47 - 1661 commenti

I gusti di Il ferrini

Il film si regge sulle spalle (indiscutibilmente larghe) di Pozzetto, che qui si sdoppia e fa praticamente tutto da solo, inanellando una serie di gag dall'efficacia altalenante ma mediamente discreta. La McDonald ha un fisico che toglie il fiato ma oltre a quello ha davvero ben poco da offrire, stesso dicasi per la Prati. Unico caratterista degno di nota è il notaio, interpretato da Andronico (attore colpevolmente sottovalutato). Se amate Pozzetto e i suoi tormentoni non perdetelo, gli altri possono evitare.
MEMORABILE: "Ma ti chiami Benson? Ti sei sposato?"

Modo 27/02/17 00:37 - 820 commenti

I gusti di Modo

Pozzetto si sdoppia e ci regala uno dei suoi miglior film, al pari del Ragazzo di campagna. Sceneggiatura buona per il genere di commedia, ma il pezzo forte sono le strepitose battute che incalzano senza tregua. Si ride dall'inizio alla fine. Ovidio maestro tutta integrità e disciplina si contrappone al fratello viveur e truffatore. Un must nel suo genere, non solo per i fan di Renato.

Alex75 2/03/17 09:16 - 666 commenti

I gusti di Alex75

Il vecchio tema dell’incontro-scontro col doppio che cambia la vita permette a Pozzetto di rinfrescare il suo repertorio, passando con disinvoltura dal complessato Ovidio all’esuberante (e piuttosto antipatico) Raf Benson; la catena di gag che ne deriva compensa la modestia del cast di contorno e il calo di ri Pipolo è meno sciatta del solito e il fido Detto Mariano realizza una colonna sonora frizzante.
MEMORABILE: Le inalazioni; Ovidio che rivisita a suo modo "La pioggia nel pineto"; I soprannomi che Raf affibbia al fratello; Al night.

Lythops 6/05/17 12:07 - 972 commenti

I gusti di Lythops

Ancora una volta viene riproposto il tema del gemello, del doppio antitetico al personaggio base, impacciato e pacifico, con buon finale che mette tutti d'accordo, preludio a una nuova vita, se non altro lontano dalla dittatorialità trasversale femminile. Spesso la sceneggiatura, pur non eccelsa, propone situazioni divertenti anche se prevedibili, ma il sorriso ci scappa. È evidente che gli autori aspirassero a realizzare un film d'intrattenimento e l'operazione può dirsi riuscita. Pamela Prati c'entra come i cavoli a merenda.
MEMORABILE: Il cane.

Paulaster 17/05/18 10:08 - 2725 commenti

I gusti di Paulaster

Fratelli gemelli (e diversi) si ritroveranno. Doppio ruolo per Pozzetto, che si salva grazie alla mimica e a qualche battuta. I suoi personaggi risultano banalotti e, nel caso dell'americano, un filo detestabili. Parte conclusiva coi gangster che smuove la storia ma che è tratteggiata piuttosto male. Piccolo aiuto dalla Prati e dalla McDonald, ma senza cadere nel becero.
MEMORABILE: Pozzetto drogato; Il balletto su "Chicago"; I fratelli Taviani.

Victorvega 28/11/18 21:32 - 289 commenti

I gusti di Victorvega

Il successo del Ragazzo di campagna, a distanza di un anno, viene replicato. Manca la forza dello stereotipo comico della vita campagnola, sostituita qui dalla contrapposizione tra i caratteri dei due fratelli (agli opposti). Un po' più debole del precedente, un po' facilone nella morale finale ma comunque ben girato e ben interpretato dagli attori (doppio Pozzetto ovviamente su tutti). Si ride ancora una volta.
MEMORABILE: Tutti gli espedienti di Ralf per non pagare.

Caveman 19/12/18 00:20 - 163 commenti

I gusti di Caveman

Renatone si fa in due in questa divertente commedia firmata Castellano & Pipolo! Il nostro è sempre una garanzia e qui può dar sfoggio del suo talento interpretando due personaggi completamente agli antipodi; e per la legge degli opposti che si attraggono la cosa funziona. Il prof mite fa tenerezza, ma l'entrata in scena del fratello Raf spariglia le carte ed eleva il tutto grazie alle battute continue! Pozzetto è un vero fiume in piena e il film è tra i migliori del comico lombardo, al meglio della sua grande vena surreale.
MEMORABILE: L’arrivo di Raf a casa di Ovidio.

Luras 16/06/19 22:12 - 139 commenti

I gusti di Luras

Che Pozzetto sia uno straordinario mattatore è evidente in ogni suo film; figuriamoci in questo dove addirittura si sdoppia, caratterizzando molto bene le personalità dei due fratelli, diversissimi tra loro. Quella che ne esce è una divertente commedia degli equivoci a suon di malintesi e risate, in cui Renato ha l'occasione di catturare tutta la scena. A tratti un po' eccessiva la delineazione di Raf Benson, al limite del caricaturale, però serve anche quello per il gioco delle parti. Il finale poi è davvero esilarante.
MEMORABILE: La suonata al Pavone blu.

Hearty76 29/07/20 02:02 - 222 commenti

I gusti di Hearty76

Piccola commedia all'italiana scorrevole e senza pretese, che si può comunque seguire con sorriso divertito e benevolo per un motivo in particolare: la tipica scanzonata atmosfera di metà anni '80. Il collaudato Pozzetto nazionale riesce a salvare in corner quella che sarebbe stata una carrellata di gag e sequenze poco mordace. Il non innovativo tema del gemello molto diverso, che fa sdoppiare l'attore in due ruoli non facili, è nel complesso piacevole anche se lo si sarebbe potuto inscenare con più dinamismo. Non imperdibile, ma un simpatico salto nei ricordi di quei tempi.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Lady • 14/05/14 21:48
    Galoppino - 42 interventi
    Markus...ehm...all'"epoca"...? :-( :-D
  • Discussione Markus • 14/05/14 22:00
    Scrivano - 4785 interventi
    ahah scusa! Non intendevo "epoca" in senso "ottocentesco" ma... Va beh, è meglio che mi sto zitto perché sto facendo danni... comunque hai capito ;) hihihi

    Mi faccio perdonare:

    http://www.imagebam.com/image/845572326549651

    http://www.imagebam.com/image/c8795e326549652

    http://www.imagebam.com/image/9cb439326549656

    http://www.imagebam.com/image/d54c1d326549661

    http://www.imagebam.com/image/4bc836326549671
  • Discussione Lady • 14/05/14 22:11
    Galoppino - 42 interventi
    Markus...perdonato.

    Molte grazie, davvero :-)
  • Discussione Mauro • 2/03/16 18:49
    Disoccupato - 9428 interventi
    Aggiungere al cast Daniela Di Bitonto. Interpreta la fioraia dal seno prosperoso che i due fratelli Ceciotti tenteranno di circuire dopo essersi spacciati per i fratelli Taviani
  • Curiosità Vito • 21/03/16 15:04
    Fotocopista - 91 interventi
    * I personaggi principali sono interpretati da Pozzetto che però è ricorso molto spesso all'utilizzo della sua controfigura, Pietro Ghislandi.

    * Pipolo ha ricordato in un'intervista che nel ruolo del fratello di Pozzetto doveva esserci Massimo Boldi e che solo per una mancanza di coincidenza di date entrambi i ruoli principali furono affidati a Pozzetto.

    * Quando Ovidio e Raffaele sono a cena nel ristorante di lusso, il cameriere elenca in francese le varie specialità da ordinare e Ovidio ordina i rigatoni, suscitandone lo stupore. La scena è una chiara parodia di uno spot televisivo per una nota marca di pasta (Barilla), girato da Federico Fellini proprio in quell'anno.

    * Nel film recita un cameo l'annunciatrice della RAI Maria Giovanna Elmi.

    Fonte: Wikipedia.
  • Musiche Alex75 • 30/08/17 17:18
    Call center Davinotti - 603 interventi
    Titoli di coda con la canzone "Las Vegas" ("Chicago"). La voce femminile è di Patrizia Tapparelli (già nei "Pandemonium")

    https://www.youtube.com/watch?v=jG-byYJlC0s

    La canzone "Now and Forever", usata per accompagnare gli spogliarelli della signora Piranesi. Scritta da Detto Mariano, fu incisa da Angella Dean nel 1979 e riscosse un buon successo in Francia.
    https://www.youtube.com/watch?v=qAQsAi6EbWc
  • Discussione Blondie666 • 20/05/19 15:58
    Galoppino - 69 interventi
    Columbo ebbe a dire:
    La tizia che interpreta la fioraia, se non ricordo male, ha partecipato anche ad un film di Pierino. Comunque, le tette non sono le sue.

    potrebbe essere lei?

    https://www.youtube.com/watch?v=z-oJ0vMloUA

    1.42
  • Discussione Blondie666 • 20/05/19 16:12
    Galoppino - 69 interventi
    qualcuno (di Milano) sa se il parco dove Ovidio porta il cane, è quello di piazza Vetra?

    abitando in ticinese si suppone che lo porti a 2 passi da casa, ma guardando l'area verde non trovo niente di conducibile a suddetto parco!
  • Discussione Capannelle • 4/06/20 21:41
    Scrivano - 2495 interventi
    Orsobalzo, un giorno mi spiegherai come hai fatto a trovare la location della stazione... :-)
  • Discussione Renato • 25/06/20 10:49
    Archivista in seconda - 305 interventi
    Blondie666 ebbe a dire:
    qualcuno (di Milano) sa se il parco dove Ovidio porta il cane, è quello di piazza Vetra?

    abitando in ticinese si suppone che lo porti a 2 passi da casa, ma guardando l'area verde non trovo niente di conducibile a suddetto parco!
    No, sono i giardini di Villa Reale, in via Palestro.
    Si vede benissimo il gruppo scultoreo Il santo, il giovane e la saggezza di Adolfo Wildt, presente all'interno dei giardini ed oggi protetto da una lastra di vetro o plexiglass.
    Film:


    Streetview: https://www.google.com/maps/@45.4719948,9.1989194,3a,39.4y,266.52h,98.65t/data=!3m6!1e1!3m4!1spa7scC-EpZ56K9T9MnRJ_Q!2e0!7i13312!8i6656
    Ultima modifica: 25/06/20 11:25 da Renato