Machete

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Machete
Anno: 2010
Genere: action (colore)
Note: Il film nasce dal finto trailer che compariva all'inizio di "Planet Terror" (2007). Rodriguez, dopo l'insistenza di Trejo e dei fans, si è deciso a ricavarne un film vero e proprio, non mancando di includere le sequenze e gli attori che comparivano nel fake-trailer.
Numero commenti presenti: 54
Papiro: elettronico

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

La formula Rodriguez manifesta sempre di più la sua dipendenza da un personaggio carismatico, e così, avedone scovato uno decisamente azzeccato nel fake trailer che precedeva PLANET TERROR, era inevitabile che il regista ci si aggrappasse cucendogli addosso l’abituale sarabanda di effetti splatter condita da virtuosismi assortiti (anche se questa volta meno accentuati rispetto alla media). Danny Trejo è la faccia giusta, lo sappiamo tutti. Il suo volto scavato dalle rughe, quell’appeal tremendamente seventies non potevano che generare un’autentica icona, molto più del Banderas Desperado o della pur bella Rose McGowan...Leggi tutto di PLANET TERROR. Che dire poi di un cast in cui vediamo sfilare star del calibro di De Niro, Steven Seagal, Don Johnson, Jeff Fahey, Jessica Alba, il cult-hero Tom Savini e Lindsay Lohan (tette al vento)? Un parterre de roi al servizio dell’estro di Rodriguez, limitato tuttavia da una sceneggiatura un po’ farraginosa che mal si sposa alla dinamica efficacia delle scene. Il regista ha capito che puntare non solo sull’iperbole ma anche sull’ironia (Tarantino docet) colpisce e appaga lo spettatore, così non lesina in trovate a loro modo geniali (l’intestino di un poveraccio usato come liana per lanciarsi da una finestra) non dimenticando di affiancarle a uno spirito goliardico che permette di far digerire senza traumi efferatezze non comuni. E’ il segreto del cinema degli ultimi anni, anche se a lungo andare comincia a mostrare decisamente la corda e a svelare sempre prima la pochezza che sta alla base di operazioni simili. Anche perché i dialoghi di Tarantino non si improvvisano e cominciano ad essere soprattutto loro a marcare la differenza tra i due registi, oltre alla riconosciuta originalità del primo rispetto al meno fantasioso Rodriguez, costretto a replicare all’infinito la medesima formula. Ci si diverte, come no: Seagal ha un finale strepitoso, De Niro ha imparato da tempo a fare la macchietta, la Alba e la Rodriguez son due donne carismatiche e convincenti, Trejo piace "nature", anche senza variare praticamente mai espressione... Solo che il gioco resta fin troppo un gioco, per l’appunto, un trailer da cui s’è ricavato a forza un film e a cui si è malamente appiccicata una storia di immigrazione clandestina, politica e droga infilandoci dentro preti killer e suore vendicative tanto per gradire. Il ritmo non manca, l’attenzione è garantita dalle rocambolesche azioni del protagonista e forse se al Nostro si fosse concesso ancora più spazio sottraendone alla Alba, alla Rodriguez e alle confuse mire della “Rete” sarebbe stato anche meglio. PLANET TERROR ad esempio, che combatte sullo stesso piano, era più pirotecnico e travolgente, nonché più ricercato nei dialoghi e sottilmente umoristico. MACHETE è grossolano ma ha dalla sua il protagonista più indovinato degli ultimi anni, pronto a rapire, anche solo con l’eco del suo nome e un volto che è già maschera, orde di fan adoranti.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 9/09/10 DAL BENEMERITO HERRKINSKI POI DAVINOTTATO IL GIORNO 8/05/11
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Ducaspezzi 6/11/11 12:17 - 222 commenti

I gusti di Ducaspezzi

Un bel fumettone, il cui carico di efferatezze ed esagerazioni è figlio di un'accezione ironicamente iperbolica del racconto filmato, che ormai da tempo connota una temperie cinematografica autonoma, il "tarantinismo", le cui mosse partono dal "genere" tradizionalmente riconosciuto (e filologicamente amato) per arrivare ad una sua rielaborazione che è già divenuta essa stessa genere nel (del) genere. Qui si sconta un po' di faciloneria, una scrittura butterata come il volto dell' eroe, ma il fascino del trash che nasce già cult c'è tutto.
MEMORABILE: La figura del prete, soprattutto nel momento in cui ci viene presentata; L' Alba che esce dall' auto della polizia, lasciando parlare le sue gambe.

Aal 4/10/10 10:00 - 322 commenti

I gusti di Aal

Finalmente Rodriguez si è deciso! Ma quanto si diverte questo regista? Esagerato e sopra le righe come si conviene ma mi aspettavo qualcosa di più anche se è un ottimo film, molto divertente, merito soprattutto dalla fortissima presenza scenica di Trejo e dalla schiera di facce note (pare che De Niro volesse essere in questo film a tutti i costi). Grande Steven Seagal nella parte del bastardone di turno. Forse c'è un barlume di critica sociale (la questione degli immigrati messicani), ma con Rodriguez niente è da prendere sul serio.
MEMORABILE: La scena in cui un poliziotto, colpito da Machete, vola fuori da una finestra e rimane appeso per le proprie budella!

Herrkinski 9/09/10 00:26 - 5297 commenti

I gusti di Herrkinski

Machete è un gran bell'action, di quelli a cui Rodriguez ci ha abituato negli anni; torna il tema del Messico e del giustiziere alla Desperado, ma stavolta tutto è più sporco e cattivo, a partire dal grandissimo Danny Trejo. Il ritmo è indiavolato e rocambolesco, carico della violenza esagerata e parodistica tipica del regista; nel cast convivono alla grande attori di serie A e B, vecchie glorie decadute e nuove promesse e tutti fanno un gran bel lavoro. La sceneggiatura è poca cosa, così come i dialoghi, ma è l'impatto generale a vincere.

Iochisono 12/09/10 23:48 - 133 commenti

I gusti di Iochisono

Tutto come previsto, o quasi. Ci si diverte e non mancano alcune uscite da "luna park" dell'action movie, come quando Machete apprende in ospedale che l'intestino umano è lungo 18 metri e quindi poco dopo fa buon uso della nozione, però il baraccone ha sempre il solito lato negativo, l'assenza di spessore nella storia, nei personaggi, cioè delle cose che fanno dell'amico Tarantino un autore. Rodriguez rimane un commercialotto sborone e finisce il film con la solita "fagiolata" di gruppo con motocicletta.

Schramm 29/09/10 18:43 - 2451 commenti

I gusti di Schramm

Rodriguez si riconferma il cugino babbeo di Tarantino che non ce la può fare: piega ogni cm quadro del suo talento alla consueta exploitation fracassona elevata a esasperato sistema, a una programmatica ipercoolness un tanto al metro, a servili etero/autocitazioni a piovere così-tanto-per (La montagna sacra, Toxic avenger, 2019, Woo, lo stesso Kill Bill tra gli occhiolini d'eccezione) e a nostro signore lo splatter da fumetto che timbra e firma un fotogramma ogni 10. A reggergli il gioco un carnet di nomi illustri che fanno a gara a chi gigioneggia meglio. La cifra di sempre, e non è cifra tonda.

Brainiac 29/09/10 21:56 - 1083 commenti

I gusti di Brainiac

Così come il Pianeta T. affogava nella scipita salsa-chili preparata dallo chef rôtisseur-Rodriguez, Machete s'esalta nel calderone di demenziale spinto ("Lo siento", sibila Trejo all'amico che ha appena fatto crivellare, nella sparatoria da lui innescata, che lo lascia pure illeso), macchiette (un D.Johnson con calata texana da spettinare Bush Jr.) e gag-slapstick. Perchè stavolta è l'action stesso, genere intrinsecamente parodistico, a scodellare gli ingredienti giusti. ¡Cuidado cabrones! Machete è tornato, e saranno amarissimi-tacos per tutti.

Jandileida 6/10/10 20:01 - 1277 commenti

I gusti di Jandileida

Personalmente i film di Rodriguez, specie nella parte americana della sua carriera, mi sono sempre sembrati un'accozzaglia di citazioni e di esercizi registici fini a se stessi. Anche questo Machete non mi ha impressionato: molti pezzi ripresi da altri film (la parte finale è un remake di Planet terror, abbondano i riferimenti al cinema anni '70, addirittura alcuni effetti speciali mi hanno ricordato Olè), tanto sangue che sprizza ma poca storia e poco coinvolgimento. Trejo è perfetto, Seagal ruba la giacca a Gheddafi e fa bella figura. Bocciato.

Capannelle 20/10/10 08:59 - 3745 commenti

I gusti di Capannelle

Rodriguez aveva fatto meglio con Planet terror; qui la prima ora è parecchio altalenante (non mancano gli spunti ma il resto è banalotto) prima di abbandonarsi alla riuscita sarabanda finale. Anche Trejo sembra un po' a disagio nel fare da primo attore e la Biel non sempre convince. Azzeccate invece le parti per De Niro, Johnson e Seagal, tutti lontani dal peso forma ma cattivi il giusto.
MEMORABILE: Machete alle prese con l'invio di un sms.

Daniela 27/10/10 15:41 - 9651 commenti

I gusti di Daniela

Se per tanti attori si può ben dire che son braccia rubate all'agricoltura, una faccia come quella di Trejo pare proprio rubata al crimine organizzato. L'amico Rodriguez l'ha accontentato gonfiando il delizioso finto trailer, senza sforzarsi troppo a livello di sceneggiatura (le cose migliori continuano ad essere quelle già presenti nel corto), con l'aggiunta di belle pupe e cattivi da burletta (Segal che si muove con l'agilità di un armadio 4 stagioni è da vedere per credere). Ne è uscito fuori un film cialtrone, citazionista, divertente.
MEMORABILE: La scena nel confessionale ("Si può fare")

Greymouser 4/11/10 18:20 - 1458 commenti

I gusti di Greymouser

Stavolta Rodriguez non mi ha convinto appieno: troppo manierista l'impianto del film, e la fisicità di Trejo non può tenere sempre a galla una sceneggiatura tanto esile, uno sviluppo faticoso e una sostanziale mancanza di idee originali. Detto questo, nel complesso è pur sempre godibile, a patto che non si cerchi il pelo nell'uovo. De Niro istrioneggia da par suo, ma il regista ci aveva abituato a cose migliori.

Magnetti 30/11/10 17:19 - 1103 commenti

I gusti di Magnetti

Praticamente uno spin off di Planet Terror sfruttando il personaggio di Machete, che sembra uscito pari pari da un fumetto tanto è caricaturale. Danny Trejo è in grande forma e il suo aspetto fisico è impressionante, il prototipo delle teorie lombrosiane. Pur essendo conscio del riciclaggio di certe idee (Dal tramonto all'alba e Planet Terror etc) mi sono divertito parecchio di fronte a questa pochade qua e la splatter, arricchita dalla presenza di una bellissima Jessica Alba. Inconsistente il personaggio di De Niro. Bene invece Don Johnson (che nei titoli viene presentato come al debutto!).
MEMORABILE: La agente J. Alba "Con questi documenti torni una persona normale". E Machete "Perchè diventare normale quando sono già un mito". Machete don't text.

Ilmonco 11/12/10 15:16 - 41 commenti

I gusti di Ilmonco

Era simpatica come idea per il fake trailer, ma un film intero... Non è poi brutto, ma è il classico trash coi soldi che lascia un po' interdetti. E poi non diverte tanto. Va bene Danny Trejo che si fa tutte, che uccide e squarta persone come il burro. Il prete coi fucili, la trama stupidina ma attualissima, Don Johnson e De Niro cattivoni, Jessica Alba smokin hot però però... Non mi ha detto davvero niente. E non mi fa dire niente ora.

Puppigallo 16/12/10 09:19 - 4526 commenti

I gusti di Puppigallo

In linea di massima, mi ha dato ciò che volevo: puro divertimento violento, a tratti splatter e senza alcuna pretesa, neanche quando si tratta il tema scottante dell'immigrazione clandestina. Qui infatti viene utilizzato solo per gettare le basi dello scontro sanguinoso e del business che lo provoca (il muro che limiterà il traffico di droga, alzandone il prezzo). I veri appunti li posso muovere sul minestrone di personaggi, anche buttati lì e non sempre così interessanti (Seagal almeno, botulinizzato e armadioforme, fa parecchio ridere). Su Trejo (Machete) nulla da dire: solo complimenti.
MEMORABILE: La tripla decapitazione, seguita da un cellulare estratto dalla vagina + altra decapitazione che non farà piacere a Machete; Il video sugli immigrati.

Ford 24/12/10 18:54 - 582 commenti

I gusti di Ford

Io lo trovo una bomba: Rodriguez sarà meno autoriale e completo dell'amico Tarantino, ma questo film diverte e stuzzica, è diretto con brio e recitato davvero bene (Trejo superlativo e un De Niro semplicemente fantastico), per essere un film volutamente trash. Trash voluto e minimo impegno per un blockbuster quasi perfetto, che sa essere retorico e politicamente scorretto allo stesso tempo. Vado controcorrente e gli affibbio quasi il massimo.

Jena 29/12/10 22:11 - 1219 commenti

I gusti di Jena

Ormai questi film si diverte più Rodriguez a farli che noi a vederli. Quando il cibo è troppo speziato diventa pesante da digerire e si fa indigestione: è questo il caso. Alla fine la saturazione è tale che il film che vorrebbe essere il massimo della leggerezza risulta pesante e alla fin fine noioso. Rimane solo un enorme vuoto, visto che trama, dialoghi, personaggi, messaggio sociale sono solo un pretesto per divertirsi. Cast impressionante ma sinceramente Trejo, strepitoso come spalla, non è in grado da solo di reggere un film.
MEMORABILE: L'inizio con Machete che a colpi di machete massacra una dozzina di cattivi; Il duello con Seagal che fa karakiri.

Flazich 6/01/11 06:29 - 658 commenti

I gusti di Flazich

Da fake trailer a capolavoro assoluto. Pellicola eccessiva senza ritegno e rispetto infarcita da così tanti particolari trash e irriverenti da far impallidire il miglior Troma. Danny Trejo senza freni da il meglio di sé. Colonna sonora molto azzeccata. Insomma un capolavoro.

Homesick 24/01/11 20:23 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Sarebbe stato meglio che “Machete” fosse rimasto soltanto il finto trailer ad introduzione di Planet Terror e non si fosse inverato in un film: un film girato su commissione (le insistenze dei fans) che è uno smodato fumetto fracassone – o, se si preferisce, un b-movie da blockbuster – fradicio di un’estetica pulp-trash ormai abusata e indigesta. Rodgriguez la prende alla leggera e così il variopinto cast stellare, visibilmente divertito nelle sue caricature di vendicatori implacabili, senatori e vigilantes xenofobi e temibili donne guerriere.

Stubby 29/01/11 21:55 - 1147 commenti

I gusti di Stubby

Che dire di un film nato da un fake trailer e girato per puro divertissment da un cast incredibilmente vario di stelle? Credo di essere sincero se dico che è il più bel film d'azione che abbia visto negli ultimi anni, ed anche se è in stile fumettoso, a parte un paio di sequenze, non è nemmeno così esagerato. Stre-pi-to-so!
MEMORABILE: Ma quanto è ciccio Steven Seagal?

Gestarsh99 4/04/11 22:20 - 1335 commenti

I gusti di Gestarsh99

Il film, per forza di cose, rivela purtroppo tutti i limiti derivanti dall'obbligo di far combaciare nel mosaico della trama i vari momenti strombazzati nel celebre fake trailer. Rodriguez parte con l'intento di bissare l'esplosiva novità del suo grezzo e fumante Planet Terror ma non riesce a ricrearne la medesima carica dirompente: le scelte stilistiche si ripetono, le trovate originali scarseggiano, i personaggi non emanano quel fascino fumettistico sufficientemente solido. E l'eterno caratterista Trejo finisce col soccombere più volte al peso smodato del suo ruolo.
MEMORABILE: Gli ultimi 20 minuti: una catasta trashistica affastellata senza alcun senso ed ordine.

Redeyes 4/03/11 19:22 - 2164 commenti

I gusti di Redeyes

Al tempo del fake-no fake trailer rimasi abbagliato dalla genialità del progetto. E la pellicola è dannatamente folle e paradossale da saltare sul divano per il divertimento. Il cast stellare, con un De Niro meno ridicolo che in molti ultimi film, un Seagal bolso all'inverosimile... non è il solito minestrone di star ma un vero tributo ai B-movie. In questo ramo non c'è Tarantino che tenga, Rodriguez è fantastico. La pellicola gracchiante e rovinata aggiunge quel sapore di sporco che dà il tocco finale. Eccellente.
MEMORABILE: Il salvataggio della messicana ad inizio film. Machete e gli sms. Il salto con la moto-mitraglietta.

Mickes2 22/04/11 10:55 - 1668 commenti

I gusti di Mickes2

Molto esile nella sceneggiatura e scevro di idee originali; Trejo è bravo, ma da solo non può farcela a sostenere il tutto. Il film sembra arrancare fin dai primi minuti (apparte il gradevolissimo incipit) e nel prosieguo la situazione non migliora. D'altra canto la exploitation non manca ed è sempre godibile; molte scene sono riuscite e divertenti. Lo stile di Rodriguez c'è e si vede, ma questa pellicola sembra un voler bissare il precedente Planet Terror, che però è ben altra cosa, sotto molti aspetti. Il finale è abbozzato ma simpatico.
MEMORABILE: Le uccisioni nell'ospedale.

Galbo 6/05/11 05:46 - 11452 commenti

I gusti di Galbo

Come il suo amico Quentin Tarantino, anche il regista Rodriguez ha definito uno stile nelle opere da lui dirette. Esempio lampante è Machete, nato per ampliare un finto trailer posto all'inizio del suo Planet Terror. Tale ampliamento non ha giovato molto all'opera che appare sì abbastanza divertente e pienamente allineata alla filmografia del regista per stile e contenuti, ma risulta anche eccessivamente ridondante e presenta quà e là il "fiato" corto e una certa mancanza di ispirazione. Meritatissimo il ruolo di protagonista per Trejo.

124c 8/05/11 19:37 - 2779 commenti

I gusti di 124c

Il finto trailer di Planet Terror diventa un film vero e proprio. Robert Rodriguez affida la parte a Danny Trejo perché non solo ha la faccia giusta per Machete, ma anche il fisico per impugnare i coltelloni e le scimitarre che danno il soprannome al nostro anti-super-eroe. Accanto a questo "brutto" del cinema action, due belle come Michelle Rodriguez e Jessica Alba, in ruoli sexy d'azione che non si dimenticano. Robert Rodriguez dirige un fumetto truculento ed ironico, con personaggi (buoni e cattivi) carismatici. Un film da tre pallini.
MEMORABILE: Sicario: "Padre, mi perdoni". Padre con il fucile a pompa in mano: "Dio perdona... io no!" Machete all'agente Santana: "Machete non manda SMS!"

Ryo 11/05/11 15:39 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Ecco un film con le uniche pretese di essere trash e di divertire (e ci riesce alla grande)! Sceneggiatura, trovate, esplosioni, splatter, armi a tonnellate in tipico stile B-movie anni 80! Un cast riuscitissimo che comprende nomi d'eccezione quali Robert deNiro, Steven Seagal, Michelle Rodriguez (nel suo solito ruolo di donna cazzuta) e Jessica Alba, tutti che senza prendersi troppo sul serio si mettono in gioco arricchendo un film che è un must per gli appassionati del trash. Un ottimo Rodriguez dietro la macchina da presa. Obiettivo centrato.
MEMORABILE: Perchè avere un nome... quando sono già leggenda?

Didda23 11/05/11 21:23 - 2298 commenti

I gusti di Didda23

Prodotti del genere non sono assolutamente il mio pane, infatti non mi sono divertito e purtroppo non mi sono nemmeno esaltato. Il film è privo di tocchi di classe e soprattutto di gusto cinematografico (Tarantino è lontano anni luce). Il risultato finale ha il sapore di farsa costruita a tavolino e questa sua artificiosità nuoce gravemente alla buona riuscita della pellicola. Dialoghi banali e poco incisivi. Da salvare il cast e la colonna sonora. Bocciato senza riserve.

Belfagor 17/05/11 11:10 - 2627 commenti

I gusti di Belfagor

Per girare film come questo ci vuole il gusto per il cattivo gusto e Rodriguez sicuramente ce l'ha. Dal finto trailer di Grindhouse è nata una pellicola volutamente trash e "sporcata", con un protagonista (Trejo) che avrebbe fatto la fortuna di Lombroso. È un film pieno di squilibri, a cominciare dalla gestione dei tempi (problema che si era già visto in Planet Terror), ma nel complesso riesce a creare la giusta atmosfera da B-movie. Cast eterogeneo e scelto con sagacia, con De Niro e Seagal quasi deliranti.
MEMORABILE: "Sento il suo sguardo fin dentro l'utero" "Sempre meglio che nel colon".

Cotola 15/05/11 01:04 - 7630 commenti

I gusti di Cotola

Si vede che nasce da un finto trailer: la sceneggiatura è stata tirata parecchio per le lunghe, al fine di farla lievitare al punto da divenire un film. Ecco il motivo principale di una certa discontinuità nel ritmo anche se divertimento e trovate simpatiche (vedasi l'intestino-liana tanto per fare un esempio) non mancano. Chiaramente è il trionfo della pacchianeria e della chiassosità, ma chi lo guarda in fondo cerca proprio questo. Gustoso il cast attoriale, con un "appetitoso" versante femminile.

Markus 14/05/11 00:24 - 3331 commenti

I gusti di Markus

Un film confezionato su misura per esaudire il sogno dei molti fan che a suo tempo gioirono all'ormai celebre fake trailer di Planet terror. Rodriguez accontenta ragazzetti brufolosi con la t-shirt degli AC/DC, ma forse anche qualche bamboccione in cerca di pellicole di puro svago. Sostanzialmente Machete propone quello che ci si aspetta, ovverosia molto splatter, ammazzamenti vari e qualche scena trash. Il limite maggiore del film è la lunghezza eccessiva: accorciarlo di una mezz'ora avrebbe giovato. Non molto convincente, a mio giudizio.

Blutarsky 14/05/11 16:25 - 353 commenti

I gusti di Blutarsky

Operazione nostalgia parte seconda per Rodriguez. Dopo Planet Terror riprende il suo falso trailer e lo espande per la gioia di Danny Trejo e dei fan di Grindhouse. Se il trailer era un piccolo capolavoro il film conseguente non lo è altrettanto: troppi personaggi (alcuni inconsistenti) e un minutaggio eccessivo se confrontato alla pochezza della storia. Da ricordare il bell'incipit, le scene gore "ignoranti" e abbondanti, il cast femminile e l'azzeccato Trejo. Superflua la sottotrama antirazzista, così come i vari De Niro, Seagal e Lohan.
MEMORABILE: La liana budello; l'incipit messicano; Machete alle prese con un sms...

Harrys 13/05/11 15:04 - 682 commenti

I gusti di Harrys

Caciarone come da premesse. Edificando intorno al magnifico fake-trailer un'astruso plot che fa addirittura dell'immigrazione clandestina il suo perno, Rodriguez galleggia tra l'adorata estetica anacronistica e il feticcio dell'afoso México. Delude leggermente sul piano squisitamente action (Planet Terror, da questo punto di vista, resta inarrivabile), invero confusionario, mentre sorprende per ilarità, complice una colonna sonora decisamente ammiccante (da antologia il motivetto porno anni '70). Trejo e Seagal bolsi, Alba e Rodriguez da urlo. ***

Il Gobbo 13/05/11 21:18 - 3011 commenti

I gusti di Il Gobbo

Rodriguez non è uno che bluffa: fin dallo scatafascio iniziale con tanto di cellulare nascosto nella passera è chiaro dove si va a parare. Sano, decerebrato antidoto alle barbosità presenti e future (minaccioso si profila Cannes), con assoluto sprezzo del sedicente buon gusto e a tutto vantaggio dello spettatore. Per chi scrive un sovrappiù di godimento nel rilevare come, di fatto, si tratti di un quasi canonico tortilla-western! Del resto Jessica Alba (ovazione) si chiama Sartana e uno scagnozzo Django...
MEMORABILE: L'ospedale nel quale vorremmo essere ricoverati.

Ghostship 14/05/11 13:53 - 394 commenti

I gusti di Ghostship

Divertente action splatter stile seventies che ha in Danny Trejo un protagonista sensazionale. Operazioni del genere però hanno il fiato corto e si sente. Se vogliamo valutarlo oggettivamente dovremmo dargli un pallino, parliamoci chiaro. È pur vero che questo prodotto di grana grossa, con un'ironia spesso ai limiti della parodia, alla fine risulta tanto simpatico che viene voglia di fare il tifo. Lodiamo allora il gusto retrò, gli eccessi, le star, ma ben consapevoli che è un gioco che si dimentica presto, come un giro in giostra.

Giapo 15/05/11 12:17 - 232 commenti

I gusti di Giapo

Deludente. Rodriguez confeziona il suo personale secondo film in pieno spirito e stile "Grindhouse" ma, a parte qualche sporadico episodio di grottesca a gustosa violenza, il film non si distacca molto da un banalissimo e scontato film d'azione. Diverte vedere De Niro in un ruolo pazzesco e il solito cameo di Tom Savini, ma la violenza esagerata non basta a riempire un film piatto e molto povero di idee.

Deepred89 16/05/11 01:48 - 3311 commenti

I gusti di Deepred89

Disimpegnato e godibilissimo. Si citano Woo, il Peter Jackson splatter(s), Vibenius e molto altro, ma il film risulta meno freddo del precedente Planet terror e l'insieme, per quanto palesemente studiato a tavolino, funziona e diverte. Il ritmo è elevatissimo, il sangue scorre (seppur fumettisticamente) in abbondanza, il cast è ricco e spassosissimo (e finalmente qualcuno si è reso conto, dopo oltre 20 di perseveranza nell'errore, di quanto sia sprecato Seagal nei panni del "buono") e l'ironia finto-trash colpisce nel segno. Piacevolissimo.
MEMORABILE: Il video della presentazione del sicario, immortalato tra manubri e flessioni: la scena più efficacemente comica del film.

Ishiwara 22/05/11 13:31 - 214 commenti

I gusti di Ishiwara

Nella maggior parte degli action-movie si assiste a scene altamente improbabili che il regista di turno cerca di far passare per verosimili. Machete di Rodriguez è al contrario l'esaltazione di tali assurdità, che il film esalta fino a renderle le vere protagoniste. Ottimo cast e citazioni che si sprecano per un risultato decisamente spassoso. Per spegnere il cervello e sprofondare nel divano godendosi l'apoteosi del pulp-trash. Film senza alcuna pretesa artistica o morale, che proprio per questo è ben riuscito. Qui non contano i pallini...
MEMORABILE: Gli spot elettorali del senatore; Machete alle prese con il computer e il telefono; praticamente ogni uccisione.

Rambo90 24/05/11 02:01 - 6440 commenti

I gusti di Rambo90

Rodriguez decide di divertirsi più che di confezionare un film vero e proprio. I dialoghi e i personaggi sono pieni di clichè, le scene d'azione ultra violente ma poco coinvolgenti, la trama perfettamente trash e inverosimile. Ci si diverte grazie alla parata di star in cui spiccano un De Niro divertente e un Seagal ritrovato e che dà una buona prova di attore. Trejo ha sempre la stessa espressione e forse per questo è simpatico. Comunque resta un gioco fine a sè stesso, da vedere col sorriso sulle labbra e dimenticare dopo.

Pinhead80 24/05/11 12:23 - 4005 commenti

I gusti di Pinhead80

Sicuramente fracassone e volutamente esagerato, questo mexploitation annovera un cast davvero importante e scene che lo fanno entrare di diritto nella categoria cult. Tra eviramenti, colpi di machete e intestini che vengono utilizzati come funi, il grottesco dilaga facendo sorridere in continuazione. Che dire poi di un Seagal assolutamente fantastico (anche e soprattutto perché "leggermente" fuori forma), che catalizza in sè l'odio e il rancore di tutti i personaggi del film? Può piacere o non piacere, ma è difficile che lasci indifferenti.
MEMORABILE: Il cellulare estratto dalla vagina; Trejo che si serve di intestini per la sua fuga.

Lupoprezzo 20/06/11 18:30 - 635 commenti

I gusti di Lupoprezzo

Il regista messicano mette mano al trailer fasullo e ci gira un film. La passeraggine messa in mostra è notevole ed è uno dei motivi (il motivo) per cui si guardano certi film. La trama è uno scherzo o una truffa (fate voi) e serve a dare il via a decine di scene splatter veramente gustose (una su tutte gli intestini usati come corda per calarsi da una finestra). Cast stellare con un super Seagal (io tifavo per lui). Il finale è veramente qualcosa di delirante: un vero guazzabuglio. Cinema da ricreazione.

Tyus23 24/06/11 21:07 - 220 commenti

I gusti di Tyus23

Machete dà esattamente quello che promette dal trailer: azione forsennata (con qualche lungaggine di troppo forse), personaggi sopra le righe e tanta innocua violenza. Certo la sospensione dell'incredulità non è neppure cercata, ma lo scopo del film non è tanto coinvolgere quanto divertire e chi apprezza il genere difficilmente resterà deluso. Diversi i momenti memorabili, quasi tutti con coinvolto un mitico Danny Trejo, comprimario per tutta la carriera, qui finalmente protagonista. Se lo meritava.

Nando 4/08/11 14:30 - 3496 commenti

I gusti di Nando

Classico fumettone ridondante di scene trash con la violenza che emerge in modo anche ironico. La trama non conosce l'originalità ma si avvale di un cast di prim'ordine. La morale che si basa sull'accoglienza dei messicani negli States è ben definita ma passa decisamente in secondo piano davanti alle acrobazie del protagonista e alle sinuose forme della Alba e la Rodriguez.

Caesars 19/09/11 10:01 - 2768 commenti

I gusti di Caesars

Non si può dire che il film non mantenga ciò che promette; ci si aspetta uno spettacolo assurdo, grottesco e pieno di violenza iper realista e si ha tutto ciò. Purtroppo il film di Rodriguez manca della genialità che accompagna i migliori lavori del collega Tarantino e quindi l'unica cosa che convince davvero (a parte l'avvenenza delle splendide protagoniste femminili) è la faccia monoespressiva di Trejo. Per me è un tipo di spettacolo che lascia il tempo che trova, vedibile e nulla più. **!

Nadir 26/09/11 10:53 - 56 commenti

I gusti di Nadir

Francamente brutto. Di "Quentin Tarantino" ne basta uno, quello originale; in questo genere di cinema le "copie" vengono male. Non è da tutti infarcire la già debole storia con scene truci e splatter senza sfociare nel ridicolo e (a tratti) nel patetico. Mi riservo il giudizio su Danny Trejo che credo sia un attore che possa offrire prove di recitazione migliori di queste. Il peggiore di tutti è Seagal, praticamente un manichino imbolsito.

Kekkomereq 27/09/11 16:49 - 359 commenti

I gusti di Kekkomereq

Mi aspettavo tantissimo da Machete e purtroppo è stato un'enorme delusione. Recitazione pessima da parte di Lindsay Lohan e Jessica Alba. Si salvano solamente Robert DeNiro e Danny Trejo, per il resto vuoto assoluto. Gli effetti, le battute tipiche di una commedia e la musica sexy nelle scene hot annoiano. Con Machete credo che l'esperimento di produrre film sulla scia dei vecchi B-movie sia andato a farsi benedire.

Giùan 29/09/11 12:54 - 3052 commenti

I gusti di Giùan

Classica occasione persa: per Rodriguez, per il personaggio (paradossalmente più compiuto nel finto trailer di Planet terror) e quel che più conta per noi spettatori, ingenuinamente "confidenti" ci si potesse gustare una maramalda operazione vintage. Non ci siamo proprio invece: gli interpret paiono svogliati e la "chiamata" in correità, vitale in tale genere di operazioni, pare tutto meno che frutto di una "vocazione" libera e selvaggia. A dispetto della presunta furia iconoclasta, l'insieme (da Trejo a De Niro, dallo script alla Regia) risulta monolitico.

Mco 24/01/12 00:30 - 2159 commenti

I gusti di Mco

Tutti ne parlano come di una "tarantinata", ma alla fin fine è Rodriguez style, punto! Pseudo western violento all'inverosimile (la serie incipitaria è spettacolare) con una serie di nomi nel cast da far venire i brividi a qualsiasi amante del cinema (A e B). Il plot, in fin dei conti, passa in secondo piano dietro alla truce monoespressione di Trejo, alla statuaria bellezza della Alba, all'eterno Johnson o al riabilitato "tagliaerbe" Fahey. E poi la Lohan e la Marek a seno nudo in piscina, ça va sans dire...
MEMORABILE: La beffa finale.

Piero68 22/05/12 09:19 - 2783 commenti

I gusti di Piero68

Più che altro una sorta di premio alla carriera a Trejo che finalmente fa il protagonista principale dopo decenni di secondi ruoli, comparsate, camei ecc. Ma il riconoscimento arriva tardi: troppo imbolsito dagli anni (68) per essere un Machete credibile. Goffo, senza più il fisico, incapace persino di correre, diventa presto una farsa nella farsa. Ma non è solo Trejo a non convincere. Non convince la sceneggiatura, troppo prevedibile, non convince il montaggio e nemmeno la fotografia. Meno male che c'è un cast all-star a metterci una pezza.

Cloack 77 17/06/12 10:55 - 547 commenti

I gusti di Cloack 77

I film di Rodriguez continuano a essere le tamarrate di un adolescente che ha la fortuna di avere buoni amici. Qui siamo al di là del torture porn, in una operazione che sacrifica Trejo (fuori parte anche mentre cammina), Jessica Alba (una bambola meccanizzata), Michelle Rodriguez (in un personaggio "originalissimo" per lei) e che forse rivaluta Don Johnson e Steven Seagal, con De Niro che continua a fare soldi solo col suo nome.

Hackett 18/08/12 09:16 - 1747 commenti

I gusti di Hackett

Tutto ciò che ci si può aspettare da un film di Rodriguez: brutti ceffi, corruzione, belle donne e una valanga di sangue. Una pellicola divertente dal ritmo serrato e assolutamente godibile, fatta per estimatori del genere eccessivo e quasi cartoonistico del regista.

Enzus79 2/01/13 15:30 - 1847 commenti

I gusti di Enzus79

Machete fa rima con divertimento assicurato e conta poco se la sceneggiatura non è delle migliori (tipo Planet Terror). Una tematica abbastanza scottante come l'immigrazione viente trattata con un sarcasmo al limite del pungente. Non sono un fan di Seagal, ma qui ogni volta che appare fa ridere.

Taxius 25/06/15 22:17 - 1651 commenti

I gusti di Taxius

Un film ignorante (in senso non negativo) e demenziale, che tra splatter, esplosioni e scene d'azione assurde non può che divertire. Nato da un finto trailer visto in Planet Terror, è puro intrattenimento, da cui non ci si può aspettare una grande trama (anche perché la trama non c'è). Rodriguez gira un film sullo stile dei b-movies anni 70, tanto che la pellicola è pure rovinata e in certi punti anche eccessivamente. Cast di altissimo livello con un sempreverde Robert De Niro.

Undying 18/08/15 19:20 - 3839 commenti

I gusti di Undying

Che tristezza confrontare certe opere low budget (ma ricche di geniali regie) con questa inutile e insensata girandola di effetti speciali sprecati per una storia così mal risolta narrativamente. Rodriguez insiste a voler (ri)fare Tarantino ma c'è una bella differenza: nei dialoghi, nella sceneggiatura, nelle interpretazioni (mai visto un De Niro così ridicolo!). E poi le solite fanciulle tutte curve, sensuali, agili come gatte ma così brutali... Basta per favore. Il cinema dovrebbe offrire ben altra cosa, almeno a chi supera i 13 anni d'età.

Il ferrini 7/04/16 23:42 - 1734 commenti

I gusti di Il ferrini

Come si può non amare questo film? Il vissuto e ombroso Danny Trejo che parla in terza persona, una Michelle Rodriguez di un bellezza statuaria, eroina dura e pura come neanche ai tempi di Lost. Per non parlare dei cattivi Seagal e De Niro, ai quali si deve applaudire, fosse anche soltanto per essersi messi in gioco in questo splendido fumettone di Rodriguez. La regia è frenetica, come sempre, mai un'inquadratura oltre i 5 secondi, esplosioni, inseguimenti e soprattutto tanto, tanto sangue. Divertimento assicurato.

Alex1988 15/03/17 18:15 - 667 commenti

I gusti di Alex1988

Fumettone tamarro all'inverosimile ma, proprio per questo, divertente. D'altronde i film di Rodriguez non vanno presi troppo sul serio. All'epoca dell'uscita, il discorso politico all'interno del film sembrava solo un pretesto per costruirci una storia intorno. Arrivati ora, nell'era Trump, possiamo addirittura definirlo attuale. De Niro, ormai, è diventato la caricatura di se stesso.

Bubobubo 26/07/20 12:01 - 1231 commenti

I gusti di Bubobubo

Rasoio di Occam: chi sopravvive senza troppi patemi d'animo ai primi cinque minuti è degno di essere iniziato al culto trejano, un multiverso citazionista in cui il potere politico è indistinguibile dal crimine organizzato, in cui sgorga a fiotti il sangue tra le mani di bombastiche controeroine e in una stessa scena possono convivere tra loro Jessica Alba, Seagal, De Niro e Lindsay Lohan. A tratti genuinamente divertente (il porno di Machete, la Lohan in versione nun-Terminator...), altrove cruento (la crocifissione in chiesa), naturalmente inverosimile, vale una visione tra amici.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Didda23 • 11/05/11 23:03
    Comunicazione esterna - 5731 interventi
    Pensa che ho avuto il piacere di vederla dal vivo a Venezia perchè era presente con Trejo per la presentazione di Machete.Uno spettacolo della natura...
  • Curiosità ShangaiJoe • 12/05/11 09:28
    Galoppino - 217 interventi
    Ogni volta che Seagal estrae la Katana in sottofondo si sente il campionamento del classico suono de "La donna bionica" (che pè poi lo stesso che si sente anche in "L'uomo da sei milioni di dollari").
  • Curiosità Didda23 • 12/05/11 20:41
    Comunicazione esterna - 5731 interventi
    Nel film c'è la Lohan che nel fake trailer manca...
  • Discussione Deepred89 • 18/05/11 00:01
    Comunicazione esterna - 1431 interventi
    Ennesimo errore di battitura: "oltre 20 anni di perseveranza nell'errore". Scusa il disturbo.
  • Homevideo Gestarsh99 • 27/07/11 01:38
    Scrivano - 15092 interventi
    Disponibile in edizione Blu-Ray Disc dal 21/09/2011 per Medusa Video:

  • Discussione Capannelle • 30/09/11 17:00
    Scrivano - 2511 interventi
    Scusa Ishiwara, vabbè che non contano i pallini ma prima lo esalti e poi gli affibbi due pallini?
  • Discussione Zender • 30/09/11 17:20
    Consigliere - 43744 interventi
    Sì, almeno un duemmezzo ci va...
  • Curiosità Fabbiu • 30/07/12 13:45
    Segretario - 655 interventi
    Molti dei personaggi interpretati da Trejo nei film di Robert Rodriguez si chiamano come coltelli o utensili da lavoro: Machete in Spy Kids, il barista Eddie e Charlie (in originale "Razor", cioè rasoio) nella saga di Dal tramonto all'alba e "Navajas" (che in spagnolo vuol dire "coltelli") in Desperado. Interpreta un personaggio chiamato Machete in un falso trailer in Grindhouse di Robert Rodriguez e Quentin Tarantino. Da questo falso trailer è stato tratto il film Machete che lo vede come protagonista. nel film Predators il personaggio da lui interpretato si chiama "Cuchillo" (in spagnolo coltello).

    Da Wikipedia
  • Discussione Redeyes • 1/10/13 09:39
    Contratto a progetto - 848 interventi
    http://www.youtube.com/watch?v=xfU8iIf_4og

    Ecco il tanto atteso sequel.

    In uscita a Novembre, nel cast oltre ai "vecchi" Trejo, Alba e Rodriguez, ci saranno Sofía Vergara, Lady Gaga, Antonio Banderas, Zoe Saldana, Cuba Gooding Jr., Mel Gibson, e Charlie Sheen.
  • Discussione Ruber • 13/02/14 03:38
    Compilatore d’emergenza - 9009 interventi
    Per carità nulla di eccezionale ma che un fake trailer inserito in un film ne diventa una pellicola e sia superiore al film in cui era inserito...forse se Rodriguez avesse sviluppato qeusta idea prima di dar vita a "Planet terror" non sarebbe stata un cattiva idea.

    Del film salvo la guerriglia finale che mi e rimasta particolarmente ben gradita,le presenze femminili e i vari scontri con una varietà di armi che farebbe impallidire il magazzino centrale di un qualsiasi esercito.