Coraggio... fatti ammazzare

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Sudden impact
Anno: 1983
Genere: poliziesco (colore)
Note: serie dell'Ispettore Callaghan. Aka "Coraggio fatti ammazzare". Sequel di "Ispettore Callaghan, il caso Scorpio è tuo", di "Una 44 Magnum per l'ispettore Callaghan" e "Cielo di piombo, Ispettore Callaghan". Seguito da "Scommessa con la morte"
Numero commenti presenti: 34
Papiro: elettronico

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Unico Callaghan diretto dallo stesso Clint Eastwood, SUDDEN IMPACT è purtroppo, in assoluto, il più lento. Anche perché il modestissimo soggetto non poteva reggere le quasi due ore di proiezione. Eastwood voleva evidentemente dare alla serie una svolta semi-autoriale immergendo il film in un clima ancor più cupo e noir che in precedenza senza poter tuttavia dimenticare l'autoironia tipica di tutti i sequel del primo ineguagliato capolavoro di Don Siegel. Così l'apertura, come di consueto, è con la tipica rapina da quattro soldi che Callaghan risolve tra battute (una delle quali è appunto quel “Coraggio... fatti ammazzare” data al titolo italiano),...Leggi tutto ammazzamenti e sguardi truci. Quando però il film deve intraprendere la sua strada originale cominciano i problemi: si incrociano le vicende di un gruppo di gangster col dente avvelenato (il loro capo è morto di infarto per colpa di Callaghan) e quelle di una giovane che, dieci anni dopo essere stata stuprata assieme alla sorella, decide di vendicarsi uccidendo i responsabili con un colpo di 38 special sui genitali e uno susseguente in fronte. Una giustiziera insomma, che come Callaghan non accetta le lungaggini della legge e provvede a modo suo. All'ispettore, intanto, viene regalato un cane che chiama Polpetta e gira con lui. La vicenda si sviluppa faticosamente, tra troppe pause, silenzi eterni cui le musiche di Lalo Schifrin non possono sempre rimediare e nessuna originalità. Eastwood attore è sempre bravo e convincente, ma alle prese con una sceneggiatura tanto incolore può poco anche lui. Il finale al luna park (con la scena sulla giostra che cita apertamente DELITTO PER DELITTO) è già meglio.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Galbo 14/10/07 10:10 - 11310 commenti

I gusti di Galbo

Il ciclo dell'ispettore Callaghan mostra la corda in questo stanco sequel: Eastwood si mette in cabina di regia ma non è ancora il grande director dei giorni nostri e realizza un film che sebbene professionale e rispettoso dei canoni del genere poliziesco tende a prendersi troppo sul serio e sotto sotto ad appoggiare (nemmeno in maniera troppo nascosta) la morale della vendetta fai da te. È quindi troppo retorico anche se a volte l'autoironia compare tra le righe. Sarebbe stato meglio abbandonare prima il ciclo Callaghan.

Il Gobbo 6/12/07 09:08 - 3011 commenti

I gusti di Il Gobbo

Eccellente, il migliore della serie dopo, s'intende, l'inarrivabile capostipite. Immerso in un'atmosfera livida e morbosa, che il mediocre Corda tesa cercherà invano di scimmiottare, e attraversato da un Clint sarcastico e dolente, ben contrappuntato dalla miglior interpretazione di Sondra Locke. Intercalari storici (dal "go ahead, make my day!" usato per il titolo italiano, al sardonico "sublime!"), fotografia notevole, per uno dei più importanti polizieschi degli anni '80. Da non perdere.

Lovejoy 21/12/07 18:04 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Quarto capitolo della saga e il primo e ultimo diretto da Clint Eastwood. E rispetto ai due precedenti vi è un deciso cambio di marcia. Splendide scene d'azione, una storia che finalmente si lascia gustare fino in fondo, personaggi approfonditi (specie quello della Locke) e un gran ritmo sono gli elementi vincenti della pellicola. Eastwood al suo meglio specie nella scena del ristorante, la Locke è eccezionale e Pat Hingle bravissimo come suo solito.
MEMORABILE: Al ristorante: "Altrimenti dovrete vedervela con Smith, Wesson e Me."; Scontro a fuoco e poi, al bandito sopravvissuto: "Su... Coraggio.. Fatti ammazzare."

Herrkinski 8/06/08 23:37 - 4958 commenti

I gusti di Herrkinski

Altro notevole episodio della saga di Callaghan. Meno ironico del precedente (seppur non manchino le solite gustose battute di Eastwood) e parecchio brutale, con una brava Sondra Locke e interpreti di contorno efficaci. Regia di Eastwood corretta ma senza troppi slanci, bei momenti d'atmosfera e finalone catartico al Luna Park. Inferiore al prototipo, ma forse meglio del secondo. Comunque un poliziesco coi fiocchi; ce ne fossero di film così, al giorno d'oggi...

Ciavazzaro 29/07/08 12:03 - 4754 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Solido e molto violento (basta vedere che fine fanno i cari signori stupratori) capitolo della saga di Callaghan. Eastwood oltre a recitare perfettamente, dirige anche in ottimo modo la pellicola. Da segnalare nel cast la "vittima" che si vendica stile giustiziere della notte Sondra Locke. Da segnalare la parte finale nel luna park, piena di tensione.

G.Godardi 16/04/09 16:46 - 950 commenti

I gusti di G.Godardi

Dopo il fiacco terzo episodio, Eastwood prende in mano la situazione dirigendo, producendo e interpretando uno dei suoi personaggi più famosi. Diabolicamente ci illude di farci assistere a un poliziesco, ma presto vira verso il thriller puro: praticamente due film in uno, dove anche la resa visiva cambia quando entra in scena la parte più noir. Di notevolissima composizione, è un film spesso sottovalutato, dove al suo interno albergano frammenti di Hitchcock, Leone (l'uso insistito dei flashback) e, perché no, anche un po' di Argento. Possente.

Cotola 28/07/09 12:49 - 7402 commenti

I gusti di Cotola

Quarto capitolo dello "sporco" ispettore con Eastwood in cabina di regia oltre che attore. Il risultato è più che buono e sicuramente migliore dei capitoli precedenti (fatta eccezione, ovviamente, per il primo della serie). Divertimento, violenza, citazioni... insomma tutto quel che si può chiedere ad un solido film di genere come ormai, purtroppo, se ne vedono sempre meno.
MEMORABILE: "Coraggio, fatti ammazzare".

Bruce 2/09/09 10:38 - 1000 commenti

I gusti di Bruce

L'unico Callaghan diretto da Eastwood e il migliore della serie. Nel film si intrecciano le gesta di Harry con il piano vendicativo della brava Sondra Locke. Un thriller notturno, cupo, serrato, violento, cinico ed ironico quanto basta. Con il passare degli anni il protagonista ha perso parte del suo fare scanzonato ed irridente degli inizi per una maggiore profondità, umanità e sofferenza. Vi sono echi di Hitchcock, anche nel catartico finale al Luna Park. Ottimo.

Homesick 16/03/10 17:51 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

La quarta avventura di Callaghan si svolge in parallelo ai fatti di un violento rape & revenge, con il quale intona un compiaciuto inno anti-buonista conclusivo. Eastwood, sempre sarcastico, inviso ai superiori e pronto a spedire all’obitorio i criminali più recidivi e odiosi, si addolcisce con la compagnia di un cagnetto dalla vescica incontinente; la Locke, pallido angelo della vendetta, elimina i suoi aguzzini sparando loro un colpo nei testicoli e uno in testa. C’è qualche scivolata nel luogo comune, tuttavia riscattata dallo spettacolare redde rationem al luna park.

Cangaceiro 16/03/10 19:38 - 982 commenti

I gusti di Cangaceiro

Callaghan è sempre un personaggio dal carisma inarrivabile, capace di reggere la baracca in ogni caso. In questa pellicola il reiterarsi delle situazioni (i continui agguati subiti da Dirty Harry uniti agli omicidi della donna fatti con lo stampino) e la presenza di lungaggini evitabili sono una palla al piede non da poco. La trasferta in provincia è una variabile interessante ma non sfruttata a dovere. Clint si fa prendere la mano in cabina di regia dimostrandosi ancora acerbo e prolisso. Tra tanto fumo spiccano varie scene da poliziesco coi fiocchi.
MEMORABILE: La bruttona: "Lo so che vuoi chiedermi di scoparti", e Clint: "Vado solo con gli esseri umani..."

Kommando33 18/03/10 22:33 - 2 commenti

I gusti di Kommando33

Questo quarto capitolo di Callaghan è l'unico a vedere come regista il beneamato Clint, cosa che lo rende alquanto anomalo rispetto ai tre film precedenti. A sorprendere positivamente sono da una parte lo stile e l'atmosfera che vi aleggia, dall'altra i coraggiosi sviluppi che la vicenda narrata giunge ad avere. Sudden impact è il crocevia di due percorsi umani che si riconoscono l'uno dentro l'altro, è uno specchio in cui si riflettono due seti di giustizia, l'una soggettiva e l'altra oggettiva.

Vanadio 23/06/10 19:30 - 105 commenti

I gusti di Vanadio

Clint Eastwood ha ormai qualche anno sulle spalle e una trama poco interessante non aiuta. Se poi ci si mette anche la musica anni '80 della colonna sonora... con i precedenti Callahan ha a che fare solo per nome del personaggio e attore (Eastwood, appunto). S'è persa per strada anche la Smith & Wesson 29, sostituita da una poco gloriosa Automag. Non orribile, ma c'è di meglio.

Tomastich 22/05/10 11:13 - 1216 commenti

I gusti di Tomastich

E anche Callaghan si affacciò agli anni '80 con l'unico film diretto dallo stesso Clint. Buona la trama, basata sul desiderio di vendetta di una donna stuprata e sul desiderio personale dell'ispettore di riuscire a risolvere il caso a modo suo. Finale spiazzante, ma giusto.

Gestarsh99 18/09/10 22:46 - 1309 commenti

I gusti di Gestarsh99

Eastwood dirige per l'unica volta il suo personaggio di sbirro caustico e revanscista e con Sondra (sua vera compagna all'epoca) porta avanti due missioni di giustizia con scale di grandezza differenti ma medesima importanza soggettiva. "Sudden impact" è un film crudo, gelidamente reazionario, accecato da inattesi lampi visionari e vive di caratterizzazioni sommarie, di psicologie stilizzate, di un villain (Paul Drake) bastardamente trash ed esagerato. Quale miglior definizione per quest'opera se non quel beffardo intercalare dello stesso Harry: sublime!
MEMORABILE: I fulminanti flashbacks del tragico stupro di gruppo subito dalla protagonista assieme alla sorella, ridotta poi per sempre ad uno stato catalettico.

124c 21/10/10 17:29 - 2755 commenti

I gusti di 124c

Dopo tre film Eastwood prende in mano la macchina da presa e dirige un thriller veramente tosto, con un ispettore Callaghan invecchiato ma ancora "costante in un mutevole universo". Lo affianca Sondra Locke, ex-attrice tv che, all'epoca, era anche sua moglie, nel ruolo di una donna violentata, ma anche forte. Dopo il passo falso di Cielo di piombo ispettore Callaghan, "Dirty Harry" riprende quota, visto che qui tutto sembra tranne che un episodio televisivo. Delizioso il cameo di Bradford Dillman, ma il cane-mascotte Polpetta lo batte.
MEMORABILE: Bradford Dillman: "Ehi, Callaghan, attento a quello che dice, io sono un poliziotto famoso!" Callaghan: "No, lei è famoso solo nella sua mente!"

Buiomega71 20/01/11 18:38 - 2211 commenti

I gusti di Buiomega71

Credo che sia ancora il miglior film del grande Clint: notturno, spietato, violento, sporco e cinico. Ha qualcosa in comune con Brivido nella notte, forse per la figura della Locke, giustiziera spietata che spara alle palle e non sfigurerebbe davanti alla "collega" Jennifer. Il finale nel luna park, poi, è un pezzo di cinema unico, teso e con una tempistica perfetta. Insostenibile la scena dello stupro di gruppo e i violentatori sono tra le più spaventose bestie umane che il cinema abbia mai mostrato. Bellissimo lo score di Shifrin.
MEMORABILE: Clint, in un locale, viene avvicinato dalla madre di uno dei violentatori. Lui, impassibile, sbotta: "Spiacente, ma dialogo solo con gli esseri umani".

Lupoprezzo 2/03/11 20:15 - 635 commenti

I gusti di Lupoprezzo

Per questo quarto capitolo dell'irascibile ispettore Callaghan, Clint Eastwood passa anche dietro la macchina da presa imbastendo un ruvido poliziesco a base di rape & revenge e atmosfera cupa. Già nel primo quarto d'ora succede di tutto (omicidi, processi invalidati, sparatorie e infarti). Buona la prova di Sondra Locke nella parte della castrante vendicatrice. Imperdibile il finale nel luna park. Sublime!

Nando 29/03/11 12:14 - 3453 commenti

I gusti di Nando

Primo film della saga con Eastwood, regista che riprende il tema della vendetta verso i malfattori e la loro conseguente impunità. Serrato ma non innovativo, si avvale di un discreto finale molto spettacolare e tirato che incolla allo schermo. Cast sempre all'altezza.

Markvale 30/08/11 13:16 - 143 commenti

I gusti di Markvale

Nell'ambito e con i limiti purtroppo imposti dalla serialità del personaggio, il buon Clint, già ottimo director, si confronta con l'ispettore Callaghan conferendogli un inedito alone dark e maledetto. L'impianto formale e narrativo è più solido che non nei due capitoli precedenti e il versante psicologico non è trascurato. La conturbante e pericolosa vendicatrice è insieme alter ego femminile e nemesi dell'ispettore. Alla sostanziale riuscita dell'operazione provvedono, infine, le affascinanti atmosfere notturne e l'ottimo talento figurativo.

Deepred89 2/10/11 15:24 - 3253 commenti

I gusti di Deepred89

Callaghan meets "rape and revenge". Le avventure dello "sporco Harry" si incrociano con quelle di una vendicatrice alla Abel Ferrara (qui un po' più graziosa) e il film scorre che è un piacere. La violenza (senza dubbio presente ma in fin dei conti più intuita che mostrata, al di là di censure e divieti vari) va di pari passo con l'ironia, con una sceneggiatura che azzecca manciata di battute da applausi. Peccato per una certa ripetitività nella parte non r&r e per la quasi totale mancanza di originalità. Ciononostante uno spasso assoluto.
MEMORABILE: "Vado solo con esseri umani".

Rigoletto 23/05/12 19:52 - 1483 commenti

I gusti di Rigoletto

Unico film della serie dell'Ispettore Callaghan diretto dallo stesso Eastwood il quale, oltre ad essersi saputo riciclare come attore in maniera efficace, merita un plauso per aver creato una carriera dietro la macchina da presa che ne fa oggi uno dei registi di punta. Queste non sono le prime sgambate come regista, ma il "grande" Clint non è ancora arrivato. Dopo il primo capitolo è forse il miglior film della serie, in cui il personaggio riprende quota, aiutato anche dalla bella prova di Sondra Locke e da cattivi degni di tal ruolo. ***1/2
MEMORABILE: La risata sguaiata e volgare della prostituta.... non umana! Polpetta, il Bulldog con fiocco regalo.

Motorship 16/06/12 17:31 - 567 commenti

I gusti di Motorship

La serie di Callaghan sta mostrando una certa fase di stanca, dunque questo penultimo episodio, quasi al pari dell'ultimo, risulta essere noioso. Ormai "Dirty Harry", non ha più lo smalto e la verve dei primi episodi, ma se per quello il calo lo si ebbe già nell'episodio del 1976, il quale, a mio modo di vedere, doveva sancire la fine della saga. Per carità, a me Eastwood piace, ma cambiare dopo 5, 6 episodi non è un male, anzi, gioverebbe anche all'immagine dell'attore. Il sequel va benissimo ma meglio non esagerare. Ma intanto, 5 anni dopo, un altro.

Il Dandi 6/07/13 03:26 - 1731 commenti

I gusti di Il Dandi

Il miglior Callaghan dopo Scorpio: Eastwood incarna al meglio la visione del mondo del suo personaggio, dirigendo un film cupo, torbido, violento, pessimista, nichilista. Notevole ad esempio la presenza di una donna all'interno del gruppo di stupratori, personaggio dalle sfumature quasi horror che sembra uscito da un "rape e revenge" italiano. Bell'epilogo, con epica resa dei conti al luna park ("il decennale dello stupro") e morale finale coraggiosamente coerente.
MEMORABILE: I flashback di Sondra Locke sullo stupro da lei subìto insieme alla sorella.

Rambo90 12/11/13 23:25 - 6272 commenti

I gusti di Rambo90

Con lo stesso Eastwood alla regia le avventure di Callaghan rallentano nel ritmo ma il film acquista un piacevole e inquietante patina da thriller, che lo rende diverso dagli altri capitoli. Molta violenza, qualche gustosa sparatoria e un'ottima caratterizzazione del personaggio femminile protagonista. Bella la colonna sonora.

Ultimo 8/02/15 12:15 - 1336 commenti

I gusti di Ultimo

Quarto capitolo della serie del famoso ispettore Callaghan nel quale, stavolta, Eastwood è regista oltre che protagonista principale. Le caratteristiche dell'ispettore sono sempre le stesse: freddo, lucido e convinto dei propri mezzi; purtroppo siamo al tramonto della saga e si nota una certa ripetizione nelle scene e la trama: per quanto interessante non cattura completamente. Non male, ma ben lontano dal primo grande successo.
MEMORABILE: La scena all'interno del bar, con Callaghan contro i rapinatori.

Jena 3/02/15 18:40 - 1157 commenti

I gusti di Jena

All'epoca lo considerai un capolavoro, oggi correggo un po' il tiro. Inferiore al capostipite, è però sicuramente migliore degli episodi successivi. Ciò grazie alla regia di Eastwood, scattante e ispirata. Più che altro convince poco la svolta della seconda parte del film, che sembra quasi volgere verso temi hitchcokiani più che verso quelli del classico poliziesco. Il meglio del film si ha quindi nella prima parte, quando l'ispettore sistema da par suo un po' di cattivi. Monumentale come sempre Clint, unica vera ragion d'essere di questi film!
MEMORABILE: La scena del leggendario "coraggio... fatti amazzare"; Il benservito al boss mafioso; L'agguato dei teppisti e relativa (loro) fine.

Nicola81 12/02/15 12:16 - 1904 commenti

I gusti di Nicola81

L'unico capitolo della saga diretto dallo stesso Eastwood è quello più insolito; per l'ambientazione provinciale, per le sue velleità autoriali e per l'innesto di una componente thriller sulla classica trama poliziesca, che comunque resta la componente più riuscita. Il buon Clint nella circostanza se la cava meglio come attore che come regista (anche perché la sceneggiatura non sempre lo assiste al meglio), ma è apprezzabile l'intento di evolvere un personaggio che ormai sembrava aver detto tutto. La Locke fredda vendicatrice non è niente male.
MEMORABILE: La parte iniziale; Il cane Polpetta; Il finale.

Saintgifts 11/02/15 10:17 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Il percorso è quello classico dei film di questo genere dove Eastwood, smessi (ma non per sempre) gli abiti da cavaliere più o meno solitario, veste quelli di un poliziotto che continua ad agire secondo una sua visione di giustizia che, comunque, visto i successi, è gradita. Attorno alla vicenda principale, dove ad agire c'è una bella quanto determinata vendicatrice, Eastwood, anche regista, si confeziona una discreta serie di siparietti dove può esprimere tutto il suo potenziale di duro, coadiuvato dai sigg. Smith and Wesson.

Daniela 11/03/15 12:18 - 9088 commenti

I gusti di Daniela

Biondina pallidissima fa fuori vari tizi scopo vendetta per violenza subita anni prima. Data la nefandezza irrimediabile delle vittime, è indotto fare il tifo per lei non solo lo spettatore ma anche lo sbirro che indaga sulla serie di delitti.. Forse il peggiore Callaghan di sempre (dico forse perché mi manca l'ultimo): Eastwood non si era ancora fatto le ossa come regista e qui funziona soprattutto come attore, mentre la Locke è piuttosto inespressiva. Per una volta tanto, il titolo italiano, infedele rispetto all'originale, risulta la cosa più memorabile del film.

Disorder 14/10/18 22:35 - 1408 commenti

I gusti di Disorder

Non è certo il miglior film di Eastwood, ma si lascia ancora vedere: la trama è alquanto basilare e prevedibile, ma il ritmo c'è e il carisma di "Dirty Harry" è ancora intatto, nonostante sia ormai passato più di un decennio dall'esordio del personaggio. L'unico punto debole del film è forse la Locke, un po' troppo apatica e non sempre convincente nei panni dell'angelo vendicatore; per il resto tutto scorre senza intoppi. Nel complesso un film più che discreto.

Pesten 21/02/19 22:35 - 632 commenti

I gusti di Pesten

Il personaggio della serie diventa più insofferente, ingestibile, violento, cinico. La pellicola va di pari passo cercando di usare la presenza del cane per inserire un minimo di umanità e umorismo, ma serve a poco: la pellicola è tra le più oscure, notturne, ciniche e violente di Eastwood e del cinema in generale. Ci sono meno dinamica e azione che in passato e questo per certi versi potrebbe far sembrare la saga in fase calante; in realtà è semplicemente un approccio molto diverso. Santa Cruz e Frisco sono spaventose, con questo buio.

Puppigallo 1/11/19 13:01 - 4485 commenti

I gusti di Puppigallo

Episodio, non certo tra i migliori, dell’ispettore “pane al pane”, che lascia spesso parlare la pistola. E' un po’ troppo stiracchiato e, qua e là, eccessivamente gratuito nell’uso della violenza, che però rappresenta anche il pepe di pellicole come queste, compreso lo psicopatico di turno, con tanto di “amichetti”. Eastwood fa quello che deve fare, mentre la vendicatrice non è molto credibile. Comunque il ritmo è discreto, le armi sparano e, nonostante qualche luogo comune di troppo, il risultato non è poi così male.
MEMORABILE: Al cane "E tu da dove salti fuori? Sembri una polpetta"; Pugno in faccia a una donna incarognita; Meglio non toccargli l'amico e il cane; In giostra.

Hackett 20/01/20 18:51 - 1719 commenti

I gusti di Hackett

Nei panni ormai inossidabili del buon Callaghan, Eastwood tesse una trama efficace di vendetta al femminile e dà vita per l'ennesima volta a un duro dal cuore tenero che cercherà di sbrogliare la matassa di delitti dalla singolare modalità. Ancora una volta il nostro sarà diviso tra il regolamento e la sua giustizia privata in una seria di ottime scene action e sparatorie coinvolgenti. Regia solida, senza fronzoli ma anche senza particolari pregi. Buon poliziesco.

Maxx g 7/06/20 11:06 - 491 commenti

I gusti di Maxx g

Quarto film dell'ispettore Callaghan, non tradisce le attese e segue lo stile degli altri tre, anche se si avverte una leggera lentezza (colpa della regia?) rispetto alle pellicole precedenti. La storia ricorda quella della Sposa in nero di Truffaut e (successiva) quella di Kill Bill di Quentin Tarantino: il tema della vendetta. Il buon ispettore è detestato in Polizia, ma riesce a compiere sempre il proprio dovere, a costo di usare mezzi illeciti. Eastwood sempre in parte, coadiuvato da un buon cast di comprimari, per un film dove di luce ce n'è davvero poca. Da vedere.
MEMORABILE: La scoperta del cane, il finale, i ricordi della donna
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Buiomega71 • 22/01/11 20:23
    Pianificazione e progetti - 21652 interventi
    Funesto ebbe a dire: Oddio! E chi è? Mara Maionchi? Oddio Funesto, leggendo il tuo commento mi sono sbellicato! In effetti...:) Chissà perchè mi viene alla mente la biker lesbica de L'uomo nel mirino, che sul vagone merci lei e i suoi soci, tentano di violentare la Locke.
  • Discussione Gestarsh99 • 22/01/11 20:58
    Scrivano - 13772 interventi
    Scusa Buio, ti assicuro al 1000x1000 che il personaggio di Ray Parkins non era la madre di nessuno dei componenti della gang: ai tempi del duplice stupro infatti sia i molestatori che le stesse due vittime erano tutti più o meno coetanei (non per altro il capitano Jennings aveva nel suo ufficio una foto di gruppo scolastica in cui comparivano suo figlio, i quattro violentatori ed appunto la lesbica):
  • Discussione Cangaceiro • 22/01/11 22:46
    Call center Davinotti - 744 interventi
    Confermo che Ray Parkins, interpretata dall'attrice Audrie Neenan è lei stessa una dei violentatori, anzi è un pò la manipolatrice del gruppo. Inoltre come segnalai nel mio momento o frase memorabile, il suo è un vero approccio sessuale verso Clint, che testualmente gli risponde: "Vado (faccio sesso n.d.r.) solo con gli esseri umani". Se non sbaglio poi dopo Clint scaraventa a terra il virago in questione.
  • Discussione Buiomega71 • 23/01/11 11:13
    Pianificazione e progetti - 21652 interventi
    Ho visto il capolavoro di Clint ben 9 volte, e tutte e 9 le volte ho sempre creduto che la Neenan fosse la madre di uno degli stupratori ( o forse lo volevo credere io) . Peccato, dava un gusto più perverso, al già feroce , capolavoro Eastwoodiano. In quanto alla frase , avrei giurato che dicesse "dialogo" , poi va bè, sempre di relazioni umane si parla. E pensare che avrei voluto mettere quella della Neenan, che si rivolge ad un suo complice( quando gli omicidi della giustiziera cominciano a fioccare) con un galante "Pezzo di merda stitica".
  • Discussione Columbo • 23/01/11 11:35
    Magazziniere - 1104 interventi
    Gestarsch88 ebbe a dire: Buiomega71 ebbe a dire in MOMENTO O FRASE MEMORABILE: "Spiacente, ma dialogo solo con gli esseri umani". Utilizzo questa frase molto spesso, soprattutto nel traffico, quando qualcuno avventatamente abbassa il finestrino e mi rivolge la parola, credendo di avere ragione. Funziona sempre...
    Ultima modifica: 23/01/11 11:36 da Columbo
  • Discussione Buiomega71 • 23/01/11 11:41
    Pianificazione e progetti - 21652 interventi
    Columbo ebbe a dire: Gestarsch88 ebbe a dire: Buiomega71 ebbe a dire in MOMENTO O FRASE MEMORABILE: "Spiacente, ma dialogo solo con gli esseri umani". Utilizzo questa frase molto spesso, soprattutto nel traffico, quando qualcuno avventatamente abbassa il finestrino e mi rivolge la parola, credendo di avere ragione. Funziona sempre... Quando si dice essere filosofi :)
    Ultima modifica: 27/05/14 14:19 da Zender
  • Homevideo Columbo • 3/06/11 19:16
    Magazziniere - 1104 interventi
    In TV circola in copie tagliuzzate.
  • Curiosità Columbo • 3/06/11 19:24
    Magazziniere - 1104 interventi
    L'auto personale di Callaghan qui è una Plymouth Satellite del 1974. Eccola: L'auto della ragazza violentata (Sondra Locke) è un raro esemplare di Oldsmobile Firenza del 1982. La Oldsmobile era una divisione della General Motors. Eccola:
  • Curiosità Buiomega71 • 23/05/14 10:30
    Pianificazione e progetti - 21652 interventi
    Direttamente dall'archivio privato di Buiomega71, il flanetto di Tv Sorrisi e Canzoni della Prima Visione Tv (6 Marzo 1987, come da ricerche di Didda) di Coraggio...Fatti Ammazzare
  • Homevideo Xtron • 9/11/14 13:46
    Servizio caffè - 1829 interventi
    Esiste il bluray WARNER BROS Durata 1h57m09s (immagine a 11:30)
    Ultima modifica: 9/11/14 19:38 da Zender