1941: allarme a Hollywood

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

B. Legnani 23/03/07 22:39 - 4688 commenti

I gusti di B. Legnani

Enorme, indimenticabile delusione. Film chilometrico, che pare ancora più insopportabilmente lungo di quello che è. Le cose buone, che ci sono, seppure in numero non foltissimo, affondano infatti nell'inghiottente "mare magnum" delle banalità, delle vicende laterali, degli eccessi, delle smorfiacce.

Lercio 2/07/07 13:38 - 232 commenti

I gusti di Lercio

Divertentissima epopea distorta! Una critica intelligente e sarcastica all'ondata di terrore dopo l'attacco di Pearl Harbor, periodo nel quale negli Stati Uniti l'asiatico rappresentava il nemico. John Belushi, che guida ubriaco un areoplano e che incarna il furore cieco ed immotivato del soldato mandato allo sbaraglio da se stesso, è impagabile. Film forse un po' troppo lungo nella durata ma comunque godibilissimo, nel suo delirio.

Lovejoy 10/12/07 21:24 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Indimenticabile epopea comico/bellica. Irresistibile nelle sue bordate contro i militari siano essi americani (Stack; Aykroyd; Belushi) o giapponesi (Mifune). Molte le scene che sono entrate nella storia. Su tutte, da citare almeno: L'inizio; la distruzione della sala da ballo; Slim Pickens rapito e torturato dai giapponesi; La ruota che si stacca dai suoi supporti e il gran finale. Cast d'attori strepitoso. Su tutti Belushi, Aykroyd, Stack, Ned Beatty, Treat Williams e Warren Oates.
MEMORABILE: Su tutte la demolizione della pompa di benzina da parte di Belushi. E quella della sala da ballo.

Il Gobbo 13/12/07 08:54 - 3011 commenti

I gusti di Il Gobbo

Titolo circondato da un'aura cultistica, e affollato di tali e tante presenze illustri, che renderebbero guardinghi, ma bisogna pur dirlo: è un ciofecone. Lungo, sbrindellato, zeppo di cianfrusaglie, indeciso sui toni, isterico ma senza ritmo. Eppure da tempo avevano inventato il montaggio; da sezionare, blobbizzare e frullare per ottenere un ottimo mediometraggio. John Belushi in una delle sue caratterizzazioni più belluine è il migliore (ma anche lui andava tagliato qua e là).

Undying 2/09/08 18:07 - 3841 commenti

I gusti di Undying

Scombinata parodia di uno Spielberg in vena di prendere posizione politica rispettabile e coraggiosa, ma che (al di là delle ottime intenzioni e dei bravi interpreti) riesce a generare, più che ilarità, stati di pura indisposizione. Non è detto che un cinema ricolmo di significato sia particolarmente riuscito: come dimostra, appunto, questo film. Confusa e caotica pellicola realizzata (almeno pare) in stato di (dis)grazia...

Matalo! 30/08/08 11:59 - 1368 commenti

I gusti di Matalo!

Dichiaro (insieme ad altri, qui) il mio stupore di fronte al culto postumo attorno a questa pellicola lunga, noiosa e neanche molto divertente. All'epoca il pubblico se ne accorse, specie perché aveva modo di fare un confronto in tempo reale con le altre pellicole del regista e degli attori; poi il tempo, che ingentilisce i ricordi e smussa gli angoli, ha portato alla sopravvalutazione.
MEMORABILE: Breve cameo di Sharon Stone.

Galbo 1/09/08 05:46 - 11343 commenti

I gusti di Galbo

Tra i pochissimi insuccessi commerciali di Steven Spielberg, è in realtà un'opera che andrebbe rivalutata per il suo carattere fantapolitico e anarcoide. Scritto da Robert Zemekis, il film si caratterizza per essere stato girato con il piede premuto sull'acceleratore, tanto da risultare eccessivo in tutto ma (sebbene diseguale in qualità) con alcune trovate veramente geniali e per essere stato intepretato da alcuni tra i migliori attori americani.

Rambo90 11/07/10 19:58 - 6316 commenti

I gusti di Rambo90

Straordinario film di Spielberg (il suo unico comico), ricorda molto la follia di pellicole come Questo pazzo, pazzo, pazzo, pazzo mondo e The Blues Brothers. Un tripudio di immagini e azioni demenziali, condite da una stupenda colonna sonora e da un cast perfetto (mitico Belushi, ma anche Oates, Aykroyd, Beatty, Pickens, Lionel Stander!). Da vedere almeno una volta nella vita.
MEMORABILE: Ollio Wood!

Lupoprezzo 1/08/11 16:18 - 635 commenti

I gusti di Lupoprezzo

Già dall'incipit (con autocitazione squalesca) si capisce subito dove il regista voglia andare a parare: una commedia dai toni demenziali che prende in giro l'America e i suoi simboli, instaurando la paranoia di un imminente attacco giapponese agli USA. La sceneggiatura di Zemeckis e Gale gode di una tempistica nelle gag da applausi (l'interminabile e rocambolesca rissa). Cast assortito, in cui spiccano un incredibile John Belushi (pilota fissato con gli invasori giapponesi) e Dan Aykroyd nell'irresistibile ruolo del sergente. Gustosissimo.

Rebis 17/09/11 11:21 - 2088 commenti

I gusti di Rebis

Dopo l'attacco a Pearl Harbor i cittadini di Los Angeles precipitano in una psicosi di massa. La guerra come espressione del nonsense e della demenza collettivi: slapstick, goliardia e scatologia convivono in una confezione di lusso, in cui l'accurata rievocazione storica resta ancorata al mero paesaggismo. Divertente a sprazzi, più sovente un barzellettiere loffio e monotono; fracassone, ma senza che l'accumulo iperbolico di eccessi produca ritmo e levità. Per Spielberg una indubbia dimostrazione di eclettismo. Pessimo il (nuovo?) doppiaggio italiano. Non per tutti i gusti.

Capannelle 2/09/11 15:44 - 3700 commenti

I gusti di Capannelle

Come antipasto del filone demenziale che prenderà piede negli anni 80 non è male. La mano di Spielberg si vede e alcune caratterizzazioni prendono: Belushi a cavallo del suo aereo, Mifune con l'equipaggio del sottomarino, l'ammiraglio al cinema che si guarda Dumbo... Il problema è la ripetitività che comincia a farsi sentire dopo i primi 40 minuti e fa capire che una short version del film sarebbe stata più apprezzabile.

Saintgifts 7/03/12 10:13 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

L'idea è buona e riflette una realtà esistente nella popolazione americana (le grandi paure), la messa in scena è ironica, ed autoironica (per non dire demenziale). Pure la scelta del cast è azzeccata, anche se in quel momento non era difficile, bastava pescare dai film di fresco successo gli elementi giusti. Quello che non funziona (specie rivisto oggi) è l'eccesso di scene superflue, che disturbano e spezzano il ritmo... insomma un montaggio sbagliato. Le tante trovate gli fanno meritare comunque tre pallini.

Vito 27/10/12 18:24 - 638 commenti

I gusti di Vito

Sceneggiatura perfetta di Zemeckis e Gale. Un cast straordinario con in primis un John Belushi scatenatissimo e la grande regia di Spielberg fanno di questo film una commedia geniale e divertentissima. Satira su paranoia, antimilitarismo, follia anarchica contagiosa. Un gioiello.

Mark70 2/11/12 20:33 - 118 commenti

I gusti di Mark70

Spielberg si ispira a un fatto realmente accaduto (nel '42 a causa di un falso allarme la contraerea di Los Angeles iniziò a sparare, causando enorme allarme nella popolazione) per questa sua unica incursione nel genere comico. Il risultato è piuttosto godibile, con una rassegna di incredibili personaggi che trasmettono bene il senso di isteria collettiva dell'epoca, ma sfortunatamente la lunghezza eccessiva e la trama sfilacciata ne diminuiscono la forza comica. Ottimo cast, su tutti un delirante Belushi e un Mifune cattivo da strapazzo.
MEMORABILE: Slim Pickens rapito dai giapponesi; Belushi sul P-40; Il cannone nel giardino e la distruzione della villa; La ruota panoramica che precipita in mare.

Alex1988 30/12/15 18:53 - 637 commenti

I gusti di Alex1988

Dopo i primi grandi successi Spielberg, con in mano un grosso budget a disposizione, può permettersi di realizzare un film fuori dai suoi consueti toni melò. Il risultato è una feroce satira demenziale sul militarismo americano e non solo. E' una serie continua di gag, tant'è che non sembra diretto da lui. Comunque molto divertente!

Minitina80 2/04/17 16:15 - 2300 commenti

I gusti di Minitina80

Una commedia fracassona e squinternata, non soltanto per l’azione frenetica che genera rumore per quasi due ore ininterrotte ma anche per la trama scombiccherata. Spielberg dispone di un cast di nomi attraverso i quali punta a una prova corale, ma è probabile che la mancanza di un punto di riferimento attorno al quale ruotare ne abbia penalizzato la riuscita. Forse un regista più avvezzo a questo tipo di comicità semplice e demenziale avrebbe avuto maggior fortuna. Noioso, anche se Belushi indovina il ruolo e avrebbe meritato maggior spazio.

Daniela 4/04/17 00:05 - 9201 commenti

I gusti di Daniela

I giapponesi hanno l'idea poco felice di inviare un sottomarino al largo della costa losangelina, ossia proprio di fronte al pezzetto più pazzo degli Stati Uniti... Molto costoso, doveva essere nelle intenzioni un kolossal comico ed invece fu un insuccesso commerciale, probabilmente dovuto al tono irridente verso l'esercito e la sua retorica. Certo i difetti non mancano, a partire dall'ipertrofia e dall'affastellarsi a volte caotico di gags, ma alcuni personaggi sono da antologia: come dimenticare il pilota pazzo Belushi o il generale Stack che si commuove vedendo Dumbo?

Raremirko 14/04/19 22:51 - 510 commenti

I gusti di Raremirko

Non il miglior Spielberg (ma c'è da dire che, filmicamente, la parodia politica è difficile da realizzare bene), comunque una pellicola con una sua attrattiva e una sua originalità. Belushi sempre simpatico, folto il cast di contorno, trovate e simpatie varie smorzano un po' un'indiscutibile lentezza di fondo. Ai tempi fu un flop ai botteghini e, ancora oggi, non è che sia citatissima e/o programmatissima come pellicola... Discreto, anche a più visioni.

Ryo 28/03/20 18:59 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Una commedia efficace, a tratti, che talvolta però non colpisce. La terza parte è stravagante ed esagerata. Il cast è ben assortito e divertente, con facce famose e sconosciute. Un film che, a causa dell'assurdità nell'umorismo, si può amare o odiare. Sicuramente non è un classico del regista, Spielberg farà molto di meglio in futuro, ma non è nemmeno un film da snobbare completamente.

Caesars 15/04/20 09:51 - 2671 commenti

I gusti di Caesars

Prima, enorme, delusione firmata Steven Spielberg. Dopo aver realizzato una serie di buoni, quando non ottimi, film, il regista americano questa volta "buca" clamorosamente realizzando una pellicola senza senso, che non riesce a divertire mai (se si esclude il buon incipit, che ricalca Lo squalo e che crea false aspettative). Trama sconclusionata, durata eccessiva (che pare ancora maggiore di quanto non sia in realtà) e una parata di attori che rappresenta uno spreco totale di talenti fanno sì che si arrivi a stento alla fine della pellicola.

Enzus79 16/04/20 12:17 - 1755 commenti

I gusti di Enzus79

Steven Spielberg ha diretto pochissime commedie e questa è sicuramente una delle migliori. Sorta di fantastoria (scritta anche da Robert Zemeckis) ambientata durante la Seconda Guerra Mondiale, che diverte molto data anche la presenza dei due simpaticoni Aykroyd e (soprattutto) Belushi. Purtroppo nella seconda parte diventa un po' tutto velocizzato e il coinvolgimento scema.

Paulaster 31/07/20 09:25 - 2725 commenti

I gusti di Paulaster

Dopo Pearl Harbor i giapponesi si avvicinano alla California con un sommergibile. Commedia bellica anticipatrice di alcuni successi come i Blues Brothers, assomiglia allo stile di Landis. Spielberg si destreggia bene nelle scene complicate tipo distruzioni o in velocità, però sembra sprecato per il genere screwball. La conclusione è in un buon crescendo anche a livello di idee. La durata poteva essere tranquillamente accorciata. Il migliore è Belushi in un ruolo anarchico alla Animal house.
MEMORABILE: La gara di ballo; Belushi che spara al mitragliatore; L’orgasmo in aereo; La ruota della giostra in acqua; La casa a pezzi.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Capannelle • 4/09/11 16:14
    Scrivano - 2495 interventi
    L'essere femminile che mentre nuota si ritrova sopra al sommergibile giapponese in emersione appartiene al genere bionda americana longilinea, all'epoca molto in voga (colpa delle Barbie).
    Si distingueva per i capelli lunghi, il fisico asciutto e la dentatura smagliante. Nei decenni sucessivi verrà dotata di armature in silicone e la carena verrà sottoposta a continuo workout per una migliore consistenza dei materiali.
    Il modello utilizzato nel film si chiamava Susan Backlinie ed era già comparso in Jaws dove intrpretava una delle vittime.
  • Discussione Raremirko • 6/07/14 01:20
    Addetto riparazione hardware - 3449 interventi
    IMDB afferma che nel film compaiono pure i registi Samuel Fuller, John Landis e Penny marshall e gli attori Mickey Rourke e James Cann.
  • Discussione Zender • 6/07/14 08:07
    Consigliere - 43512 interventi
    Se si vogliono aggiungere devono essere copiati e incollati da Imdb, come sempre. chi è James Cann? Se io copio da qui e i nomi son sbagliato è molto peggio che non metterli.
  • Discussione Raremirko • 6/07/14 23:43
    Addetto riparazione hardware - 3449 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Se si vogliono aggiungere devono essere copiati e incollati da Imdb, come sempre. chi è James Cann? Se io copio da qui e i nomi son sbagliato è molto peggio che non metterli.


    E' Caan, ho sbagliato.


    Nel film compaiono pure i registi Samuel Fuller, John Landis e Penny Marshall e gli attori Mickey Rourke e James Caan.

    Fonte: IMDB


    Va bene ora, puoi spostarlo in curiosità?
  • Discussione Zender • 7/07/14 07:48
    Consigliere - 43512 interventi
    No, li aggiungo al cast, come sempre.
  • Discussione Raremirko • 7/07/14 23:01
    Addetto riparazione hardware - 3449 interventi
    Zender ebbe a dire:
    No, li aggiungo al cast, come sempre.


    Ok, grazie
  • Homevideo Buiomega71 • 26/04/15 20:19
    Pianificazione e progetti - 21748 interventi
    In BLUE RAY per Universal, disponibile dal 17/06/2015

    http://www.amazon.it/1941-Allarme-Hollywood-Dan-Aykroyd/dp/B00VESO6AC/ref=sr_1_221?s=dvd&ie=UTF8&qid=1430072236&sr=1-221
  • Homevideo Caesars • 18/06/15 08:43
    Scrivano - 10475 interventi
    Avvertimento per chi fosse interessato al blu-ray.

    Leggo sul forum di Nocturno che nell'edizione singola che è uscita in Italia ci dovrebbe essere solo il disco con la versione theatrical (mancherebbe il secondo disco con la extended version, audio originale e sub. itaici, presente invece nella Spielberg collection e nelle uscite singole francesi, inglesi e tedesche).
    Consigliato quindi l'acquisto della versione francese che contiene i 2 dischi e ha l'audio anche italiano.
    Ultima modifica: 18/06/15 08:49 da Caesars
  • Curiosità Buiomega71 • 11/11/15 19:13
    Pianificazione e progetti - 21748 interventi
    Direttamente dall'archivio privato di Buiomega71, il flanetto di Tv Sorrisi e Canzoni della Prima Visione Tv (Ciclo: "Gli anni della nuova Hollywood", mercoledì 12 febbraio 1986) di 1941: allarme a Hollywood:

  • Homevideo Zender • 16/02/18 08:51
    Consigliere - 43512 interventi
    In realtà poi il bluray Universal che gira ora ha entrambe le versioni. Peccato che quella estesa abbia solo l'audio inglese! Cosa gli costava lasciare l'audio italiano usando i sottotitoli per le scene mancanti? Proprio quei lavori malfatti...