Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA POLIZIA ACCUSA: IL SERVIZIO SEGRETO UCCIDE

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 38
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 22/3/10 1:50 - 4202 commenti

Assai debole. Martino sfrutta il momento e mette sotto accusa i Servizi Segreti (deviati). Servirebbe, per essere credibili su un tema così alto, se non una sceneggiatura di ferro, almeno la cura di non cadere nell'erroraccio. Invece abbiamo un commissario che esalta i suoi metodi anti-convenzionali mentre lui e i suoi uomini disseminano di ditate il luogo del delitto, golpisti al telefono che ripetono ossessivamente nomi veri e gergali, un killer che deve eliminare tre persone e ne fa fuori solo una (ma permette un inseguimento!), un rapitore che a tutta evidenza vuol farsi identificare dalla vittima. Mediocri Merenda, la Boccardo e Ferrer, cioè gli attori principali.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Undying 22/11/07 20:34 - 3875 commenti

Dopo il buon riscontro (incredibile a dirsi: anche di critica, rileggete il commento dell'epoca firmato da Maurizio Porro) ottenuto dal discreto Milano trema: la Polizia vuole giustizia (1973), Sergio Martino confeziona un secondo poliziesco a forte connotazione politica. La sceneggiatura, opera congiunta di Massimo Felisatti, Fabio Pittorru (esperto giallista) e Gianfranco Couyoumdjian -particolarmente noto come produttore di Zombi 2 e Zombi Holocaust- lascia il segno. Da ricordare, inoltre, l'ottimo cast e la regia (logica) di Martino.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Il Gobbo 26/7/07 9:15 - 3004 commenti

Secondo approccio di Martino al filoncino "trame eversive", col solito Merenda tetragono (anche all'espressività facciale: ma anche Mel Ferrer, specie nelle sue comparsate italiane, tiene i muscoli facciali in adeguato riposo) che scopre i garbugli e Tomas abbigliato come un intellettuale di area extra-parlamentare dell'epoca. Ma il plot è a dir poco pretestuoso, ci si diverte (il giusto) nelle scene d'azione, e nel campo che a posteriori rievoca la mitologica base di Gladio a Capo Marrargiu. Molto meglio Milano trema.
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Homesick 6/4/12 10:55 - 5737 commenti

Negli intenti doveva forse costituire un’evoluzione dei disegni eversivi di Milano trema con il coinvolgimento dei servizi segreti, ma questa volta la regia di Martino fatica ad imporsi, ostacolata da uno script debole e confuso e, tolti gli omicidi del prologo, privo del supporto di adeguate scene d’azione. Un Milian oscuro e ambiguo e un ferocissimo Casale risaltano tra i volti spenti di Merenda, Ferrer e della Boccardo; la bella Tedesco partecipa con sguardo trepido e un veloce nudo. Parecchi i riferimenti alla cronaca d’epoca: dai golpe militari al delitto Calabresi citato nel finale.**/**!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Milian a Merenda: «Lei è malato di falsa democrazia. Il vostro errore è credere che tutti gli uomini siano uguali, mentre la realtà è ben diversa.».
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 28/1/08 23:55 - 6634 commenti

Scialbo filmetto poliziesco con tesi a sfondo complottistico, figlio degli anni in cui fu girato. Il risultato è piuttosto scadente non solo per la prevedibilità delle situazioni, imputabile ad una sceneggiatura piuttosto telefonata, ma soprattutto a causa della regia di Martino che è assolutamente svogliata e grigia. In ogni caso si può vedere.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Caesars 21/11/07 8:53 - 2322 commenti

Discreto poliesco diretto correttamente da Sergio Martino, in cui si toccano temi scottanti e attualissimi all'epoca come le trame eversive dell'estrema destra. L'idea non è male anche se poteva essere sviluppata meglio in quanto i dialoghi non sono proprio memorabili e gli attori, Luc Merenda e Mel Ferrer in testa, faticano a raggiungere la sufficienza (molto meglio Tomas Milian, pur in un ruolo secondario). Comunque un film che non sfigura al cospetto di altri prodotti similari degli anni '70. Due pallini e mezzo ci stanno.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Deepred89 14/9/14 0:31 - 2983 commenti

Serio Martino alza il tiro e contamina il poliziesco (che resta intatto, con inseguimenti e sparatorie come da cliché) con intrighi politici alla Damiani. Inizialmente contorto, il film inizia a carburare davvero solo nel secondo tempo, quando si inizia ad afferrare i nodi dell'ingarbugliata sceneggiatura. A quel punto ci si diverte e nel finale abbiamo azione e colpi di scena a raffica. Buona tecnica, attori non perfetti ma con fisici, voci (ottimo doppiaggio) e volti perfetti, musiche che ricalcano stancamente quelle morriconiane "politiche".
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Markus 13/2/09 13:21 - 2532 commenti

Un mix tra giallo, film politico e poliziesco. In questo senso, forse un po’ troppa carne al fuoco. Per questo motivo la pellicola risulta in parte eccessivamente macchinosa e in parte un po’ fiacca nel ritmo. L’interpretazione di Milian risulta un po’ intorpidita, certamente per via del personaggio affibbiatogli da Sergio Martino, e la controparte (Luc Merenda) non aiuta molto, poiché notoriamente tra i due non correva buon sangue… Finale toccante, ma per arrivarci si incorre in un film poco riuscito.
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Herrkinski 5/12/08 18:33 - 3836 commenti

Più che discreto questo poliziesco a sfondo politico diretto dal buon Martino. Cast tipico dell'epoca, con un Merenda prevedibile, un Ferrer ininfluente e un sempre bravo Milian, anche se messo in secondo piano. Il film parte benissimo con gli omicidi/suicidi dei vari commissari, poi dopo continua con un'indagine invero abbastanza noiosa e raggiunge il clou con la scena di guerra al campo, che risulta un po' esagerata ma offre buoni momenti di action. In sostanza si poteva fare di meglio con questo soggetto, ma il film è gradevole. Due e mezzo.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

G.Godardi 17/3/07 15:58 - 950 commenti

E' forse il corrispettivo di quello fu La polizia ringrazia per Steno, è il poliziesco più impegnato di Martino. Un film dal ritmo pressoché perfetto che non sfigura affatto a fianco di certi polizieschi americani. Un action movie robusto, ben girato e ben fotografato (uno di quei pochi in cui il formato cinemascope sia utilizzato con criterio, con inquadrature belle "piene"), su cui spicca la scena del campo di adestramento. Milian nelle poche scene in cui recita si mangia Merenda. Godibile fino alla fine.
I gusti di G.Godardi (Horror - Poliziesco - Thriller)

Daidae 12/4/09 23:15 - 2352 commenti

Bel poliziesco di Martino che questa volta segue le trame dei servizi segreti e i golpe militari. Merenda fa il solito commissario di ferro, qui aiutato da una giornalista vispa e bella interpretata dalla Boccardo. Ottime interpretazioni, buona sceneggiatura e fantastici paesaggi.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Devi fare due chiacchere con me... e senza baffi!".
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

124c 5/8/17 12:11 - 2555 commenti

Il francese Luc Merenda, per quanto s'impegni in questi polizieschi italiani degli anni '70, non vale il duro e risoluto Maurizio Merli, benché qui cerchi quasi d'anticipare il Michele Placido de La piovra (anche se ha contro i servizi segreti e non la mafia). A farla da padrone, come da prassi, sono le scene d'inseguimento in auto, anche se l'intreccio risulta alquanto ingabrgliato. Si fanno notare non solo il magistrato Mel Ferrer e lo 007 nostrano e occhialuto Tomas Milian, ma anche i poliziotti Michele Gammino e Gianfranco Barra. Medio.
I gusti di 124c (Commedia - Fantastico - Poliziesco)

Ghostship 24/2/10 20:06 - 394 commenti

Probabilmente il miglior poliziottesco mai girato. Si tratta di un noir incentrato sul complotto politico, crepuscolare (fotografia in tono) nel suo assoluto pessimismo di fondo, ritmato e ben montato nelle numorese scene d'azione, recitato ottimamente per quelle che sono le medie del genere, truculento ma mai gratuito. Esemplificativo.
I gusti di Ghostship (Giallo - Horror - Thriller)

Lovejoy 26/12/07 15:26 - 1825 commenti

Mediocre poliziesco che non aggiunge niente di nuovo a quanto visto in precedenza. In cabina di regia Martino si limita a dirigere il traffico senza particolare convinzione e la messa in scena risulta quindi piatta, senza nerbo. Neanche le scene d'azione sono granché e pure il cast è riciclato da altri film del genere. L'unico che se la cava con buon mestiere è Milian, anche se ha poco spazio. Si è visto di meglio.
I gusti di Lovejoy (Comico - Horror - Western)

Trivex 27/5/13 11:47 - 1345 commenti

Un cast da urlo per un buon film. Forse si poteva fare di più, ma la realizzazione mi è apparsa buona e il tema trattato comunque affascinante. Il mix poliziottesco/nero, con le collusioni a 360° tipiche dell'interpretazione cinematografica della realtà di quel tempo (per quel genere), soddisfano e si contano altresì alcuni colpi di scena inaspettati, tra cui sicuramente la figura del "Giuda". Non violentissimo ma dotato di un ritmo piuttosto serrato, con un momento "pazzesco" di guerra tra polizia e terroristi (far intervenire l'esercito, no?).
I gusti di Trivex (Horror - Poliziesco - Thriller)

Enzus79 5/6/09 15:57 - 1540 commenti

Diciamo che Sergio Martino, rispetto a Milano trema: la polizia vuole giustizia, ha fatto qualcosina in più, abbandonando i soliti stereotipi del poliziesco e facendo un film un po' più impegnato. Si cerca di lottare contro chi tenta un colpo di stato: Luc Merenda non fa impazzire (a differenza di Milian). Finale pessimista. Martino ha fatto di peggio, per l'appunto.
I gusti di Enzus79 (Fantascienza - Gangster - Poliziesco)

Rickblaine 5/6/09 13:17 - 635 commenti

Poco convincente e con un cast non molto azzeccato. Luc Merenda cerca di dare quel tocco in più, ma è sempre lì con quel sorriso stampato in faccia. È buona la trama, ma non è raccontata bene. Bravissimo Tomas Milian nelle parti del solito antagonista destinato a qualcosa che spesso gli capita...
I gusti di Rickblaine (Fantascienza - Horror - Thriller)

Saintgifts 3/8/17 21:09 - 4099 commenti

Il titolo è quasi un riassunto del film e lascia ben poco da scoprire. Nonostante ciò alcuni colpi di scena sono ben piazzati e tutto l'apparato "filosofico" riesce a superare quello, se non proprio fiacco, routinario, dell'azione. Il cast dà una prova non eccelsa ma piuttosto solida e persino Luc Merenda è coinvolto con una prestazione dignitosa. Si distingue tra i vari prodotti dell'epoca tirando in ballo i servizi segreti e non andando troppo distante da una realtà in essere. Poteva certo essere migliore ma non è comunque male.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Nando 7/4/12 14:48 - 3168 commenti

Discreto poliziottesco in cui si tratteggia la corruzione che alberga nelle alte sfere nazionali nonostante l'impegno di un coraggioso commissario. Narrazione valida e cast ben appropriato, tra scene d'azione e momenti riflessivi. Inquietante Milian.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Giùan 19/7/11 11:43 - 2433 commenti

Sergio Martino non ha certo il talento visionario di Castellari né l'approccio "personale" al genere di Di Leo o all'occasione di Dallamano, tuttavia il soggetto del film ha una sua rimarchevole, coraggiosa originalità, mettendo tra i piedi della spettacolarità sincopata del poliziesco temi scottanti come le trame nere, i servizi deviati e le sue varie complicità (eran gli anni del Golpe Borghese). La sceneggiatura purtroppo non asseconda l'idea di partenza mentre il low profile della recitazione è tutto sommato coerente. Arrapante Paola Tedesco.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lo Sperli di Tomas Milian pare davvero la copia fisica di quello che sarà l'infido Botero di Moretti nel Portaborse: mi impressionò, a suo tempo.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Myvincent 21/8/14 7:01 - 2056 commenti

Ancora un "poliziottesco" dove vale la massima che "il pesce puzza dalla testa" e che qui si allarga, coinvolgendo i servizi segreti e assumendo le dimensioni di un intrigo internazionale. Il punto è che la storia appare convenzionale e fatta di luoghi comuni, con situazioni già viste molte altre volte. Luc Merenda, meno convincente del solito, si contrappone a un Tomas Milian fornito di frangetta. Resta il buon lavoro complessivo di Sergio Martino.
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Didda23 1/12/14 10:58 - 1918 commenti

Un onesto Martino confeziona un valido poliziottesco conferendo alla narrazione il buon piglio mediante la giusta miscela fra sparatorie, inseguimenti e momenti più riflessivi. Merenda si riconferma maschera perfetta della giustizia dai modi spicci ai limiti della legalità, Milian appare troppo poco per lasciare il segno. L'intrattenimento è garantito; peccato che l'elevata ambizione di partenza (critica sullo stato e sui servizi segreti) non si tramuti in un vera e livida denuncia sociale. Un film certamente meritevole di visione.
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Rufus68 2/6/16 16:05 - 1915 commenti

L'inizio lascia presagire una vicenda labirintica (servizi deviati, trame eversive nere e P2), ma il film poco manterrà di tali premesse risolvendosi, di fatto, in un basico poliziottesco (serviva la mano d'altri; di uno come Damiani, a esempio). Il finale amaro riscatta in parte la superficialità della trama. Merenda fa Merenda (insopportabile quando fa battutine) e si conferma un semplice caratterista a fronte della più sofferta attorialità di Milian (non a caso perde anche lo scontro filosofico col cubano: la scena più interessante del film).
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Nicola81 7/12/09 14:59 - 1438 commenti

Poliziesco pessimista e di sinistra, sicuramente il film più impegnato di Martino. Ritmo serrato, buon dosaggio dei colpi di scena e dialoghi impreziositi da qualche citazione dotta (Balzac, Mao e Ortega Y Gasset). Peccato che ricordi troppo La polizia ringrazia. Tra gli interpreti si distinguono Tomas Milian nell’insolito e non facile ruolo di un ufficiale dei servizi segreti e il sottovalutato Antonio Casale, nei panni di un feroce sicario. Musiche di Luciano Michelini.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il finale amaro, preceduto da uno spettacolare scontro a fuoco sulle montagne abruzzesi.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Disorder 19/12/09 14:40 - 1372 commenti

Un poliziottesco abbastanza ordinario, col solito commissario dai metodi spicci, i soliti inseguimenti e l'immancabile ritratto di Leone a scrutare il tutto dalle pareti. Si eleva però dalla media grazie alla connotazione politica esplicita dei due protagonisti: un confronto che rende benissimo l'idea dello scontro tra ideologie degli Anni di Piombo, che spesso degenerava in lotta aperta o progetti eversivi. Non si può parlare quindi di fantapolitica, ma di drammatico realismo. Sopra la media.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lo scontro a fuoco sulle montagne.
I gusti di Disorder (Avventura - Commedia - Drammatico)

Il Dandi 7/3/10 16:06 - 1292 commenti

Già gli austeri titoli con musica morriconeggiante di Michelini ci avvertono che il contenuto politico alza il tiro rispetto a Milano trema. Si risparmia un po' sull'azione (con scene riciclate e altre, come l'incursione in elicottero al campo di addestramento mlitare, non all'altezza delle ambizioni), con un Luc Merenda più investigatore che giustiziere affiancato da una giornalista di sinistra (come Salerno e la Melato nel capostipite). Gran finale pessimista e ambiguo, che risolleva le sorti di una soluzione che sembrava evidente.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Ogni scena con Milian.
I gusti di Il Dandi (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Bruce 11/2/09 10:23 - 878 commenti

Grande poliziesco di Sergio Martino che, con coraggio e intuizione, alza il tiro verso le trame oscure ed eversive che agivano alla metà degli anni settanta dall’interno dello Stato contro la democrazia. Un film serio e mai noioso, d’azione e spettacolare, ben girato ed interpretato, con una solida sceneggiatura, un ritmo serrato e la giusta tensione da thriller in diversi passaggi. Notevole ed originale anche il finale. Tra i migliori del genere. Da rivalutare assolutamente.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L’esecuzione sulle rotaie e l’inseguimento in elicottero per le piane innevate abruzzesi.
I gusti di Bruce (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Pessoa 15/8/14 10:49 - 736 commenti

Instant movie di Martino sul terrorismo nero e lo stragismo di Stato (si citano anche Piazza della Loggia e l'Italicus) che paga un po´il prezzo della "gatta frettolosa". Ma questo figlio non è affatto cieco; contro un Luc Merenda scialbo e un Ferrer da dopolavoro ferroviario si scatenano improbabili personaggi tenuti in piedi da ottimi caratteristi. Il film c'é tutto e riesce a farsi seguire fino alla fine senza sbadigli. Vale una serata, soprattutto per gli appassionati del genere.
I gusti di Pessoa (Gangster - Poliziesco - Western)

Jdelarge 17/4/14 19:02 - 623 commenti

Martino realizza un poliziesco che tenta, quantomeno, di affrontare temi più complessi come il colpo di stato, ma senza riuscirci. La sceneggiatura privilegia l'approfondimento della trama, ma sono gli inseguimenti e le scene d'azione ad alzare il livello di qualità del film, che per il resto invece ha ben poco da dire o, per lo meno, non riesce a dire niente. Vedere Milian così poco e così tanto fuori parte dispiace davvero molto, soprattutto se l'attore protagonista è l'insipido Merenda.
I gusti di Jdelarge (Drammatico - Giallo - Horror)

Motorship 5/3/14 17:58 - 567 commenti

Più un film politico che poliziesco, sicuramente il più impegnato del regista Sergio Martino. Un film molto duro e pessimista che fin da subito parte con una denuncia spietata, anche se i topoi tipici del genere poliziesco non mancano. Ci sono infatti inseguimenti spettacolari (specie quello in elicottero), parecchia azione e soprattutto un ritmo serrato. Inoltre Martino dirige davvero molto bene e alcune riprese sono superlative. Ottimi gli interpreti, in particolare Milian, ma neanche Merenda e la bella Boccardo demeritano. Bellissimo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il finale amaro; L'inseguimento + scontro a fuoco in elicottero tra le montagne abruzzesi (ottime riprese); Il confronto tra Milian e Merenda.
I gusti di Motorship (Comico - Drammatico - Western)

Alex75 27/2/17 9:37 - 512 commenti

Più impegnato, lungimirante e pessimista della media dei polizieschi italiani, anche se Martino non riesce sempre ad amalgamare il tema dell’”eversione di Stato” con i temi tipici del genere (non a caso, la sezione centrale è la più debole). Personaggi e interpreti sono piuttosto ordinari (pur con una splendida Boccardo), ma si esce dalla routine grazie ai 20 minuti delle apparizioni di Milian, il cui ambiguo capitano Sperlì ben figura nella galleria di cattivi interpretati dall’attore cubano.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L’incipit, con le sue morti a catena; Le farneticazioni fascistoidi di Sperlì; Il finale.
I gusti di Alex75 (Drammatico - Poliziesco - Thriller)

Vito 22/2/17 17:39 - 504 commenti

Grande film di Martino che riesce a immergerci nell'atmosfera degli anni di piombo, gli anni del terrorismo nero, dei campi paramilitari neofascisti e dei tentati colpi di stato in Italia. E lo fa attraverso un classico poliziesco d'azione con inseguimenti e sparatorie che non annoia mai. Bravo Merenda affiancato dalla bella Delia Boccardo e straordinario Tomas Milian.
I gusti di Vito (Fantastico - Horror - Western)

Maik271 26/1/15 21:55 - 436 commenti

Film dalla forte connotazione politica (il dialogo tra Merenda e Milian in elicottero non lascia spazio a dubbi). Un determinato Luc Merenda indaga su un tentativo di golpe nel quale sono alte sfere istituzionali dello stato. Non un vero poliziesco ma un film di spionaggio in cui comunque trovano spazio inseguimenti e uccisioni. Certo le interpretazioni non sono di altissimo livello, ma il film è passabile.
I gusti di Maik271 (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Mark 11/6/11 1:44 - 231 commenti

Questo secondo tentativo di Martino di affrontare il "tintinnar di sciabole" di quegli anni bui è sicuramente più riuscito. Il film ha una sceneggiatura più solida e articolata, protende al polar ma nelle pieghe dei suoi inseguimenti automobolistici e dei suoi omicidi aleggia evidente la denuncia di un disegno eversivo. La presenza di Milian, inutile dirlo, conferisce all'opera un quid in più. Ogni aspetto o tematica affrontata viene realizzata con dovizia di particolari ed esaustività. Ottimo film.
I gusti di Mark (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Markvale 31/8/11 12:17 - 143 commenti

Nonostante la scarsità dei mezzi a disposizione - si veda la sequenza dell'attacco al centro di addestramento - sorprendentemente gli eventi si susseguono senza alcuna pausa e con ritmo fluido e serrato con un buon numero di colpi di scena. Come tentativo di denuncia delle cosiddette "trame nere" (il confronto Merenda/Milian) lascia forse a desiderare, ma riesce a mantenere un suo equilibrio grazie a una sceneggiatura più curata del solito. Martino dimostra il suo solido mestiere. Finale amaro e "in sospeso" come da tradizione del filone.
I gusti di Markvale (Gangster - Giallo - Poliziesco)

Azione70 5/1/16 17:40 - 115 commenti

Notevole action-movie e non solo, visto che la trama si basa su diversi omicidi strettamente correlati a un'ipotesi di golpe (idea in voga negli anni 70). La storia è ben interpretata da un solido Merenda, un poco espressivo (ma funzionale al ruolo) Ferrer e un intrigante e doppiogiochista Milian. Menzione d'onore per Gammino, vice di Merenda. Peccato solo per il poco credibile episodio del campo di addestramento dei golpisti, nella parte finale del film. In ogni caso produzione sopra la media del periodo. Buono anche il commento sonoro.
I gusti di Azione70 (Comico - Commedia - Poliziesco)

M.lupetti 15/11/09 14:54 - 58 commenti

A parte le diluite pretese di denuncia politica, frutto del clima culturale dell'epoca e dei precedenti da cui si era originato il genere, si tratta di un buon poliziottesco di Martino, complessivamente migliore di Milano trema. Funziona abbastanza bene la suspence, non manca il ritmo, la trama è abbastanza lineare e il personaggio bifronte di Milian, a parte una pettinatura agghiacciante, fornisce un contributo positivo. Discreto il finale con colpo di scena. Peccato per Merenda, come sempre un po' legnoso.
I gusti di M.lupetti (Guerra - Sentimentale - Western)

Moro 27/2/12 15:33 - 36 commenti

La cosa che sorprende, anzi sconcerta, di questo bel film, è la densità di informazioni di natura socio-politica che vengono date sull'Italia del periodo storico in cui esso venne realizzato. Alla luce di quanto si è saputo soltanto molto dopo, cioè a partire dal 1990, fa impressione constatare che tutto ciò che viene narrato, anziché essere frutto di fantasia, corrisponde, invece, a pura verità. In questo film rintracciamo, infatti, con facilità, Gladio, la P2 e le trame eversive di Stato. Ottima la prova di Merenda e di Milian. Film da cineteca.
I gusti di Moro (Drammatico - Giallo - Thriller)