From beyond - Terrore dall'ignoto

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: From beyond
Anno: 1986
Genere: horror (colore)
Note: Doppio papiro davinottico (presente anche sul vol. 3 n. 47). Tratto dal racconto "Dall'ignoto" di H. P. Lovecraft.
Numero commenti presenti: 30
Papiro: cartaceo

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Puppigallo 20/03/07 09:10 - 4630 commenti

I gusti di Puppigallo

La prima anguilla carnivora che compare nuotando attorno al grande diapason è notevole; non per la realizzazione, ma per ciò che rappresenta: una dimensione parallela; e il diapason ne è l’unica chiave d’accesso. Col passare dei minuti si ha però la sensazione che questa bella idea potesse essere sfruttata ancora meglio, evitando qualche inutile lungaggine e soffermandosi sugli esperimenti. Comunque, nel suo genere, riuscito.
MEMORABILE: Le attivazioni del diapason; Cervelli e ghiandola pineale.

Undying 13/05/07 18:15 - 3827 commenti

I gusti di Undying

Ispirato anch'esso ai racconti di Lovecraft, come già lo era stato il precedente cult Re-Animator. Gordon predilige, questa volta, un clima più intriso di riferimenti sessuali (ben rappresentati dalla bella/brava Barbara Crampton) condito con sequenze splatter al limite dell'ironico, che si concretizzano quando la ghiandola pineale di Pretorius ne provoca la trasformazione in un enorme ammasso di carne (dedita alla ricerca del piacere!). Jeffrey Combs ricopre il ruolo principale, ed il film diverte senza soluzione di continuità. Stuzzicante.

Daidae 24/02/09 15:09 - 2854 commenti

I gusti di Daidae

Bello. Ispirato a un racconto di Lovercraft narra le gesta di uno scienziato pazzo (Pretorius) appassionato di sadomaso e alla ricerca col fido assistente di una macchina che mediante gli ultrasuoni provochi una mutazione della ghiandola pineale e apra le porte di un sesto senso. Trama ricercata, attrici ottime (la Crampton sensualissima e la moglie di Band nella parte di un odiosa dottoressa) e attori perfetti (c'è quello di Zombi qui nei panni di un simpatico poliziotto e naturalmente Combs). Effetti speciali ben fatti, per quegli anni.
MEMORABILE: "Mio Dio Edward, in che cosa ti sei trasformato?" "In me stesso".

Brainiac 19/06/09 16:05 - 1083 commenti

I gusti di Brainiac

Se i film ispirati da racconti di Lovecraft difficilmente diventano opere memorabili, un motivo c'è: lo scrittore di Providence è il più grande "suggeritore" di atmosfere più che narratore di esse. Gli orrori dei suoi racconti sono descritti con pochi magistrali tocchi ma non tutto viene spiegato. Questa è la sua forza. Film come questo (della sopravvalutata ditta Yuzna-Gordon), che è girato con classe, dotato d'effetti speciali che sono una gran figata, "mostra troppo" e così viene a mancare il pathos. Dov'è il marciume che fa grande un horror? (**!)

Cotola 11/12/09 22:57 - 7947 commenti

I gusti di Cotola

Il menu era di quelli da leccarsi i baffi: il ritorno del duo Gordon-Combs dopo Re-animator e un racconto di Lovecraft adattato da Yuzna, Gordon e Paoli. Ne è uscita una pellicola molto deludente la cui storia è francamente ridicola, mal scritta e mal realizzata. Resta comunque la nostalgia per un cinema di genere che si andrà a spegnere alla fine del decennio.

Rambo90 8/02/10 23:47 - 6768 commenti

I gusti di Rambo90

L'inizio è molto bello e curato, poi piano piano il film si trasforma nel solito horror anni '80 di serie B, con il male che contagia tutti e tutto (stupenda la metamorfosi della dottoressa) perdendo in velocità e ritmo a favore di fiumi di sangue e schifezze assortite. Il divertimento c'è ma non è certo un film memorabile. Da dimenticare il pessimo protagonista.

Greymouser 17/06/10 15:53 - 1458 commenti

I gusti di Greymouser

E' veramente da apprezzare la voglia di Stuart Gordon di praticare con serietà e genuina passione le tematiche lovecraftiane. Fra l'altro, questo "From beyond" presentava, rispetto al racconto di HPL, più di una difficoltù realizzativa. Il regista se la cava con sufficiente capacità visionaria, allestendo un film non memorabile ma suggestivo e interessante in più di una scena. Discreti gli effetti speciali.

Jena 11/09/10 19:30 - 1315 commenti

I gusti di Jena

Il miglior film di Gordon, dopo Reanimator, ma molto meno famoso. Anche qui c'entra Lovecraft ma Gordon e il suo staff vanno oltre, approfondendo molto il tempo della ricerca del piacere sessuale e sopra ogni altra cosa fino al letterale disfacimento dell'individuo, che infatti alla fine diventa una massa di carne urlante. Effetti speciali artigiali ma estremamente efficaci, alcune sequenze di forte impatto visivo, un Combs al meglio. Gordon non raggiungerà più questi livelli....

Aal 5/10/10 09:32 - 322 commenti

I gusti di Aal

Un bell'horror anni Ottanta con scienziato pazzo e mostri ultradimensionali. Sceneggiatura ispirata da un racconto di HPL, buoni effetti speciali (tranne un ridicolo mostro volante nel finale), qualche scena piccante e alcune delle sequenze più disgustose della storia del cinema. A tratti fumettistico diverte e spaventa come è nello spirito del vero cinema "di paura". Il professor Pretorious è uno dei cattivi più riusciti con il suo perfetto mix di follìa, genialità, sadismo e perversione. Cult.

Buiomega71 24/12/10 11:27 - 2423 commenti

I gusti di Buiomega71

Sarabanda di oscenità, mostruosità gelatinose, folli e surreali creature partorite dalla mente perversa di un Bosch calato in acido. Scintillante e delirante follia gordonania, che spinge il pedale dell'eccesso fino al punto di non ritorno (ancor più che in Re-animator), spalleggiato da un Buechler mai più così follemente ispirato. Tra la Crampton lasciva dominatrix in tacco 12, disgustose ghiandole pineali, piaceri della carne che si plasma e martoria, Gordon filma la sua apoteosi dell'assurdo e dell'estremo; come lui solo lo Yuzna di Society.
MEMORABILE: Jeffrey Combs al dottor Pretorius: "Tu non sai cosa vuole dire amare!" e Pretorius: "Forse tu potresti insegnarmelo".

Stuart Gordon HA DIRETTO ANCHE...

Myvincent 14/04/11 05:41 - 2877 commenti

I gusti di Myvincent

Lovecraftiano quanto basta, non si risparmia certo in invenzioni improvvise, guizzi narrativi e soprattutto creature mostruosamente sanguinolente, scivolose e bavose. Si nota lo zampino di Brian Yuzna nello stile visionario perfettamente e assurdamente in sintonia con la realtà materiale di tutti i giorni. Peccato che talvolta sappia di film tv e la recitazione risulti forzata qua e là...

Lucius 17/04/11 13:30 - 2927 commenti

I gusti di Lucius

Anticipatore del soggetto di Hellraiser e di questo gli va riconosciuto il merito, ma a sua volta ispirato, in taluni momenti, alla saga di Nightmare: un buon horror visionario e zeppo di gore. La regia è tipica degli anni ottanta e ha un cast non di rilievo quanto a professionalità. Gli effetti speciali sono buoni mentre sono l'esplorazione della mente e la ghiandola pineale al centro del soggetto. I medici sono avvertiti.

Zardoz35 27/11/11 16:34 - 259 commenti

I gusti di Zardoz35

Horror lovecraftiano non facile da trasporre su schermo, ma Gordon dimostra di saperci fare. Uno scienzato tramite un esperimento entra in contatto con un'altra dimensione, ma viene giudicato pazzo e solo con l'aiuto di una psichiatra riuscirà a insistere nelle sue ricerche. Grandi effetti speciali e ottima interpretazione di Combs a metà tra il pazzoide e lo scienziato geniale. Bella e sexy la Crampton, il film tocca anche il tema del trattamento ospedaliero dei malati mentali.
MEMORABILE: La trasformazione della Crampton da seriosa dottoressa in camice e occhiali a vamp affamata di sesso in perizoma, reggicalze e tacchi altissimi.

Kekkomereq 3/02/12 21:23 - 359 commenti

I gusti di Kekkomereq

Tutto è superficiale e si passa dal sadomaso violento all'horror, facendo una sosta nel mondo delle perversioni. Se gli effetti speciali sono una via di mezzo, anche il film lo è, perché non interessa ma non annoia; è solo un'ora passata a vedere immagini deformate e strani sopralluoghi in una casa per così dire "stregata".

Pol 25/02/12 13:37 - 589 commenti

I gusti di Pol

Mah, non ho ancora trovato un film che giustifichi la fama di Gordon e questo From Beyond non fa eccezione. Da uno spunto interessante il Nostro trae un filmetto che non approda a nulla, lasciando tutto nel limbo della suggestione senza sviluppare una sola idea. Per dirla con parole povere è un film buttato lì, che forse punta troppo su effetti speciali buoni ma non certo in grado di sostenere da soli il peso di 80 minuti. Ken Foree pare capitato sul set per caso, la Crampton è cagna a livelli stellari e solo Combs sembra crederci.

Pumpkh75 22/08/13 18:20 - 1412 commenti

I gusti di Pumpkh75

Strepitoso. Dopo Re-animator era arduo ripetere l’impresa ma l’accoppiata Yuzna-Gordon riesce, a mio parere e magari di una sola spanna, a far meglio. Immerso nel tripudio quasi psichedelico di luci viola e blu, è una folle giostra senza pause di creature polimorfe, effetti sanguinosamente gelatinosi, escrescenze corporali e anche qualche spolveratina sadomaso, suggerita al bacio. Gordon lascia scivolare senza forzature le immagini, il poker dei protagonisti non sarà memorabile ma è perfetto per il film. Un capolavoro degli anni 80, lo adoro!
MEMORABILE: L'evoluzione pelle e borchie della Crampton.

Herrkinski 22/12/13 02:40 - 5875 commenti

I gusti di Herrkinski

La premiata ditta Gordon-Yuzna ci riprova, portando sullo schermo un altro racconto di Lovecraft; quanto sia effettivamente aderente al testo non saprei dire, in quanto lo lessi molto tempo fa, ma Gordon punta più che altro a sorprendere il fruitore con un tripudio di SPFX (ottimi, tra l'altro) e invenzioni visive e concettuali. Purtroppo ha ambizioni eccessive e paga dazio, finendo per perdere spesso e volentieri il filo del discorso in un guazzabuglio di creature e mutazioni quasi cronenberghiano, ma senza la stessa poetica. Il tedio incombe...

Jdelarge 25/07/15 13:05 - 909 commenti

I gusti di Jdelarge

Gordon, maestro nel mescolare horror e umorismo, dà vita a una pellicola che si basa su un'idea davvero interessante: la ghiandola pineale, se stimolata a sufficienza, può essere risvegliata e configurarsi quindi, come una sorta di sesto senso. Il punto di forza del film, però, non è rappresentato dalla trama, che soffre di una sceneggiatura troppo confusionaria, bensì dalla fotografia e dagli ottimi effetti splatter, curati davvero in maniera ottimale. Buona la prova del cast.

Schramm 20/02/16 12:49 - 2582 commenti

I gusti di Schramm

I Gordon Bleu con le sottilette Lovekraft si riconfermano la miglior stuzzicheria per le grandi abbuffate: dalle 7 paginette providenziali Little Stuart cava il proverbiale sangue dalle rape, rape in senso anche inglese, ché di stupro visivo e al reale ci si pasce: la ghiandola pineale si fa prisma di pirotecnie ESP, dimensioni che vanno dalla quarta in avanti (tra Russell e teratomorfie dritte dai peggiori incubi di Ernst), una bestiale pansessualità sadiana, splatter da farcisi i fanghi. Il decor prevale sui logici presupposti narrativi, ma il Caos non è forse ordine non ancora codificato?

Rufus68 8/09/16 22:29 - 3389 commenti

I gusti di Rufus68

Chissà perché gli americani continuano a infastidire quel simpatico misantropo di Lovecraft, che era solo un intransigente reazionario inglese delle nuove colonie. Anche a voler dimenticare l'insanabile diversità fra il modello e il suo cultore Gordon, le cose non vanno meglio: il film, dopo un inizio moderato, s'incammina deciso verso le regioni della baracconata fracassona. Gli effetti non sono male; reiterati sino al parossismo, però, tediano oltre misura. Alla fine gli unici memorabilia sono i glutei della Crampton.

POTRESTI TROVARE INTERESSANTI ANCHE...

Vito 13/11/16 14:30 - 686 commenti

I gusti di Vito

Gordon trasporta ancora Lovecraft dalle pagine allo schermo. Questa volta tocca a "Dall'ignoto" trasformarsi in un body horror allucinato, onirico e realmente terrificante: vedere Jeffrey Combs aggirarsi per l'ospedale con la ghiandola pineale fuoriuscita mette veramente i brividi. Una pellicola che nonostante il budget ridottissimo offre ottimi effetti speciali tra mutazioni, splatter e mostri di ogni tipo provenienti da altre dimensioni. Cult!
MEMORABILE: Barbara Crampton in tenuta sadomaso.

Taxius 7/12/16 20:32 - 1651 commenti

I gusti di Taxius

Definirlo capolavoro sarebbe azzardato, ma dire che che From Beyond è uno dei migliori e sottovalutati horror degli anni 80 (e non) è lecito e giusto perché il duo Gordon/Yuzna dopo il grande Re-animator ci ragala un'altra perla horror. Inquietante, disgustoso (nel senso buono) e spaventoso con effetti speciali spettacolari e una predominanza del colore viola che aumenta ancora di più il senso di claustrofobia e follia. I tre personaggi principali sono costruiti molto bene per quello che riguarda il fattore psicologico. Top!

Zender 10/04/17 16:35 - 292 commenti

I gusti di Zender

Il gruppo di Re-animator ritenta ma è meno fortunato: le ambizioni sono forse anche più alte, ma il mondo parallelo generato dal Risonatore si esaurisce in qualche discutibile anguilla volante e un Pretorius che deborda in tutta la genuina ingenuità degli Ottanta deformandosi in esasperazioni splatter, blaterando di ghiandole pineali e prendendosela con la candida dottoressa, pronta non si sa sa bene perché a vestirsi sadomaso per cavalcare l'onda (e non solo quella). Combs ci crede ancora, Gordon meno e si nota, ma come coloratissimo delirio splatter funziona e intenerisce.
MEMORABILE: La deformante ebollizione selvaggia delle carni di Pretorius.

Hackett 11/04/17 18:29 - 1803 commenti

I gusti di Hackett

Molteplici sono le sensazioni che questa pellicola trasmette vista al giorno d'oggi. Da un lato non si può negare una certa sciatteria nella sceneggiatura, davvero povera, che riduce tutto il racconto a un mero e continuo effetto stucchevole. Da un altro punto di vista questo tipo di horror goliardico e irriverente tipico degli anni '80 (che in Re-animator ha toccato vette più alte) ci manca parecchio, con la sua incoscente leggerezza e il suo orgoglio di essere genere puro.

Anthonyvm 26/09/18 22:48 - 2866 commenti

I gusti di Anthonyvm

Un altro buon horror dalle menti creative dietro il cult Re-animator. Da un'idea semplice si sviluppa una breve ma intensa vicenda di sangue, erotismo e profluvi di effetti speciali, che fra mostroni ittici, corpi mutanti e limacciosi (che Yuzna riutilizzerà nel suo Society) e altre dolcezze sono una goduria per qualsiasi appassionato. La storia in sé è interessante, anche se da sola non reggerebbe un lungometraggio. Ancora una volta sono il gore inventivo e il cast (Combs, Foree...) a indirizzare lo spettacolo sui binari giusti. Consigliato.
MEMORABILE: Le prime apparizioni delle creature; Pretorius in tutta la sua mostruosità; La Crampton in completino s/m; Il serpente che esce dalla testa di Combs.

Minitina80 5/11/18 15:57 - 2572 commenti

I gusti di Minitina80

Attingere da un racconto di Lovercraft concede una libertà maggiore rispetto a un horror qualunque. Gordon ne approfitta e innesca un lento crescendo che convoglia in un morboso e putrescente tripudio di carne in mutazione. Non c’è alcun supporto digitale a correre in suo aiuto, ma solo trucchi prostetici per dare forma alle viscide creature che gli permettono di ottenere lo stesso ottimi risultati. Si sente qualche mancanza che non gli permette di raggiungere lo status di capolavoro, ma si aggrega a quella pletora di cult del passato.

Pinhead80 21/03/19 14:16 - 4115 commenti

I gusti di Pinhead80

Due scienziati riescono a trovare il modo per comunicare con creature misteriose e letali provenienti dall'aldilà. Loro malgrado non riusciranno a controllare gli eventi. Di gore se ne vede a bizzeffe ma il risultato è deludente. La storia si riassume in quattro righe e tutto è basato sugli effetti speciali. La voglia di Gordon è sempre quella di voler impressionare, ma questa volta manca l'umorismo necessario a rendere tutto più digeribile.

Fulcanelli 13/08/20 22:58 - 135 commenti

I gusti di Fulcanelli

B–movie americano anni '80, genere fantascienza/horror. Ci si aspetterebbe un gran film ma il risultato delude, per lo più. In primis, salta all'occhio già a inizio film la fotografia sciapa su cui viene a dispiegarsi una sceneggiatura sempliciotta e statica. Notevoli gli effetti speciali e notevolissime le curve di Barbara Crampton. Anche vedibile, ma più indicato ai cultori del genere. Se non vi convince l'introduzione lasciate pure perdere.

Von Leppe 5/02/21 11:57 - 1100 commenti

I gusti di Von Leppe

Come nel racconto di Lovecraft c'è una macchina che riesce a potenziare i sensi attraverso la ghiandola pineale e mettere in contatto gli umani con altre dimensioni e creature, che in questo film vengono messe in scena in maniera splatter nel tipico stile degli anni Ottanta: ciò risulta divertente; poi però la trama va a parare in riferimenti sessuali poco riusciti dimenticando il potenziale visionario e le atmosfere dello scrittore di Providence. Le scenografie non sono molto curate ma gli attori se la cavano.

Fedeerra 21/07/21 04:38 - 683 commenti

I gusti di Fedeerra

“From Beyond - Terrore dall'ignoto” è figlio di una prolifica famiglia di fanta-body horror che hanno visto la luce e dato il massimo splendore nella decade ottantiana. Un film ricchissimo sul piano visivo, onirico, sessuofobico e con impennate splatter da sgranare gli occhi (che qui vengono addirittura mangiati!). Bella e sinuosa la soundtrack di Richard Band. Qualche siparietto comico in meno e sarebbe stato perfetto.

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Daidae • 28/10/17 00:20
    Compilatore d’emergenza - 935 interventi
    Il BR integrale contiene questa rara scena?

    https://www.youtube.com/watch?v=nd-eoXg4YLI

    Nella vhs italiana è assente
    Ultima modifica: 28/10/17 00:20 da Daidae
  • Homevideo Buiomega71 • 28/10/17 11:52
    Pianificazione e progetti - 22884 interventi
    Nella mia registrazione da Odeon tv manca solo il frame di Pretorious che si stacca la testa, divelta in due, con le mani
  • Homevideo Daidae • 29/10/17 21:21
    Compilatore d’emergenza - 935 interventi
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Nella mia registrazione da Odeon tv manca solo il frame di Pretorious che si stacca la testa, divelta in due, con le mani
    Nella vhs si vede la testa divelta,subito dopo si salta
    al poliziotto che spara,e infine ai liquidi "volanti"
  • Homevideo Daidae • 28/10/19 02:01
    Compilatore d’emergenza - 935 interventi
    La famosa scena della prima "trasformazione" versione estesa, nella descrizione è scritto che viene dalla versione "final cut" di un DVD asiatico.

    https://www.youtube.com/watch?v=nd-eoXg4YLI
    Ultima modifica: 28/10/19 02:09 da Daidae
  • Homevideo Taxius • 30/03/20 19:51
    Archivista in seconda - 178 interventi
    Notizia bomba!!! Finalmente dopo anni di attesa uscirà anche da noi il bluray di From Beyond!!! Collaborazione Cinemuseum/Dvd-Store in edizione mediabook!!! Non ho mai atteso un film così tanto.
    Ultima modifica: 30/03/20 20:37 da Taxius
  • Homevideo Caveman • 30/03/20 21:34
    Magazziniere - 372 interventi
    Taxius ebbe a dire:
    Notizia bomba!!! Finalmente dopo anni di attesa uscirà anche da noi il bluray di From Beyond!!! Collaborazione Cinemuseum/Dvd-Store in edizione mediabook!!! Non ho mai atteso un film così tanto.

    Siiiiii. Era ora
  • Homevideo Taxius • 30/10/20 12:34
    Archivista in seconda - 178 interventi
    il preordine dell'edizione Cine Museum sarà attivo ai primi di novembre. Edizione mediabook numerata contenente il bluray più un dvd di contenuti speciali. Al momento non mi pare sia prevista alcuna versione del film in dvd. L'edizione Serendipity non è mai uscita.
  • Homevideo Mortician • 2/12/20 10:19
    Disoccupato - 25 interventi
    pare proprio che la Quadrifoglio lo editerà in DVD a partire dal 22/12, salvo intoppi
    Ultima modifica: 2/12/20 16:56 da Mortician
  • Homevideo Pumpkh75 • 25/01/21 15:09
    Addetto riparazione hardware - 410 interventi
    Una panoramica sul recente Blu-Ray a tiratura limitata (500 copie con una cover, 500 con l’altra) pubblicato dalla CineMuseum:
     
    PACKAGING: Ottimo Mediabook, con materiali e disegni di livello. C’è un booklet fissato all’interno (quindi per leggerlo non potete staccarlo), più un cartoncino a parte riportante info del film e numerazione della copia (in pratica, sono le info di una classica retrocover di un BR/DVD).
     
    FILM: Bellissima copia, che ricalca il master utilizzato per i BR esteri e quindi anche per l’edizione della Scream Factory. Il film è nella versione Unrated Director’s Cut.
     
    EXTRA: anche qui si tratta degli extra delle versioni estere (non tutti, manca ad esempio l’intervista a Jeffrey Combs). Gli extra sono in SD e sono in un DVD a parte. Interessanti, nelle varie interviste, gli aneddoti sulle riprese effettuate in Italia agli ex studi De Laurentiis sulla Pontina.
     
    Qualche nota per rispondere ai precedenti post. La scena riportata nei link sopra da youtube non è presente nel film. Considerando che non è presente neanche nelle scene tagliate e che questa versione è quella ricavata dalla workprint approvata da Gordon stesso, viene da pensare che non sia stata inserita perchè magari gli stessi autori non erano soddisfatti del risultato ottenuto. Inoltre, lo dice lo stesso Gordon, la scena che cita Schramm sopra (il chiodo sulla lingua) esisteva realmente ma fu eliminata dallo stesso regista in fase di primo montaggio per cercare di “addolcire” gli organi di censura. Il BR, purtroppo, comunque non la recupera