Lo trovi su

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Ancora una trasposizione da Poe e ancora, ostinatamente, da uno dei suoi migliori ma meno “cinematografabili” racconti: “Il pozzo e il pendolo” è breve, pochissime pagine in cui si racconta, in prima persona, l'agonia di un condannato dall'Inquisizione, legato a un lettino di legno in attesa che una mezzaluna affilata, appesa al soffitto e diretta verso il suo cuore, scenda lentamente con movimento ondulatorio (proprio come fosse un pendolo) e sibilante fino a colpirlo. Qui Stuart Gordon, regista anche di rango, inventa una storia che con Poe non ha praticamente nulla a che fare: basti pensare che il protagonista è Torquemada (un adattissimo Lance Henriksen), il Grande Inquisitore, personaggio che...Leggi tutto nel racconto di Poe non è nemmeno presente. Era prevedibile che quindi esistesse un distacco sostanziale dall'opera di Poe (d'altronde un film dura pur sempre un'ora e mezzo!), ma vedere una simile sarabanda di sciocchezze unite da una sceneggiatura e un soggetto aberranti non era la speranza di nessuno. Il condannato di Poe diventa nel film un panettiere rinchiuso in cella per essere il marito irrequieto di una presunta strega (in realtà donna di provata fede ed eroina predestinata) e del tremendo supplizio si inizia a parlare a pochi minuti dalla fine del film, quasi come fosse un fastidioso debito nei confronti dello spettatore. Trionfo dei buoni sentimenti, qui irritanti oltre ogni immaginazione. Peccato, perché la fotografia era buona e Gordon conosce il mestiere. Glissiamo sulla scena tratta dal “Barile di Amontillado”.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Undying 9/04/07 23:26 - 3819 commenti

I gusti di Undying

Difficile avvicinarsi alla perfezione della versione realizzata da Roger Corman nel lontano 1961. Ma qua Gordon firma la sua peggiore regia, a causa di una sceneggiatura poco curata sul piano verbale (cosa che invece distingue il ciclo diretto da Corman grazie alle sceneggiature di Richard Matheson) e di uno sviluppo troppo lento e privo di stimoli. Lance Henriksen fa quello che può e nei panni di Torquemada è particolarmente efficace, ma la noia regna sovrana per l'intera durata del film. Evitabile.

Wangyu 13/03/08 15:37 - 93 commenti

I gusti di Wangyu

L'ho trovato un horror ben fatto e molto interessante, contornato da una solenne colonna sonora. Si ispira ai tempi dell'inquisizione, del terribile e sanguinario Torquemada. Allora si torturava e si bruciava la gente nel nome di Cristo e della chiesa. Quanta gente ha sofferto innocentemente! Che il loro sangue ricada su tutti coloro che difendono questo truce operato. Il film è a base di torture con una spruzzata di sentimentalismo.
MEMORABILE: The inqusitor.

Cotola 9/06/08 17:28 - 8048 commenti

I gusti di Cotola

Ignobile ed imbarazzante filmaccio che millanta di essere tratto da uno spledido racconto di Poe, anche se in realtà non ha nulla da spartire con la penna del grande scrittore americano. La storia è a dir poco pasticciata e gli attori sono abbastanza impresentabili. Stuart Gordon è, purtroppo, al suo minimo storico. Imparagonabile con il film di Corman. Da evitare con cura.

Daidae 24/02/09 15:12 - 2866 commenti

I gusti di Daidae

Brutto e per fortuna raro film di Gordon, qui alla sua peggiore prova. La solita storiella di orrore medioevale tra streghe anziane, giovani vergini e innocenti e crudelissimi inquisitori misogini che qui strappano anche lingue e ossa. Annoia, non spaventa ed è troppo romanzato.

Jena 11/09/10 19:36 - 1346 commenti

I gusti di Jena

Brutto, brutto, brutto! Mai Gordon a livelli così bassi ed ignobili. Tutto al peggio possibile: sceneggiatura senza capo né coda (e sì che si parte da Poe!), attori ai livelli peggiori delle rispettive carriere (e vi sono mostri sacri del genere come Jeffrey Combs, Oliver Reed e Lance Henriksen, quest'ultimo in una prova che desta imbarazzo per non dire pietà...), scenografie di una povertà e squallore che ricordano i peggiori nazi movie nostrani; anche l'impianto ideologico è di una grezzezza incredibile... insomma inaccettabile vaccata!

Minitina80 10/07/16 23:20 - 2628 commenti

I gusti di Minitina80

Non c’è alcun motivo di cercare a tutti i costi il paragone con la pellicola di Corman e nemmeno appare sensato accostarlo al racconto di Poe, dal quale prende solo una flebile ispirazione; il film di Gordon fa storia a se e non è affatto da scartare a priori. È la classica storia d’amore immersa in un contesto storico fertile per il genere horror, ossia il periodo dell’inquisizione in Spagna. Discreti gli attori e interessante come venga valorizzato il castello di Giove, la cui resa scenografica è notevole. Sufficiente.

Taxius 26/05/20 19:56 - 1651 commenti

I gusti di Taxius

Se si dovesse fare una classifica dal migliore al peggiore dei film del grande Stuart Gordon questo starebbe sicuramente nelle ultime posizioni. Ovviamente non vuol dire che sia pessimo, ma semplicemente che non è all'altezza del resto della sua filmografia. Il film è divertente e leggero e sembra un episodio spin-off delle serie tv Hercules (quella prodotta da Raimi e con protagonista Kevin Sorbo), soprattutto per quel che riguarda costumi e scenografie cartonate. Nel sottobosco dei film dimenticati c'è di peggio.

Pumpkh75 21/09/21 15:30 - 1443 commenti

I gusti di Pumpkh75

Poe non abita più qui ma incolparne Gordon è un errore: additiamo invece le aspettative generate dai suoi lavori lovecraftiani e la sceneggiatura di Dennis Paoli, specie quando prova ad assurgere la disinibita De Ricci a novella vergine Maria. E’ quindi una delusione? Fortunatamente solo a metà, in quanto il castello di Giove, le perfidie di Henriksen e le grezze riflessioni sugli abomini dell’inquisizione un po' di pathos lo riescono a creare e la povertà di mezzi viene mascherata da sapienti eccipienti quali torture e allucinazioni. Combs è più misurato del solito. Potabile.

Jeffrey Combs HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Buiomega71 • 29/10/13 09:52
    Pianificazione e progetti - 23188 interventi
    Direttamente dalla collezione privata di Buiomega71, la vhs Columbia Tristar

    Durata effettiva: 1h, 32m e 55s

    Ultima modifica: 15/05/14 19:46 da Buiomega71
  • Homevideo Mco • 6/04/17 21:12
    Scrivano - 9865 interventi
    Disponbile dal 4 Aprile 2017 in DVD e BD per CG Entertainment.
  • Homevideo Von Leppe • 7/04/17 16:02
    Call center Davinotti - 983 interventi
    Mco ebbe a dire:
    Disponbile dal 4 Aprile 2017 in DVD e BD per CG Entertainment.
    Su Amazon non c'è.