Lo trovi su

LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 1/05/08 DAL BENEMERITO STUBBY
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Stubby 1/05/08 22:53 - 1147 commenti

I gusti di Stubby

Il ritmo c'è già fin da subito, con una partenza super gore. Un paio di salti dalla sedia ci stanno e nel complesso tutto sommato il film diverte (anche se due volte, causa stanchezza, ho rischiato di addormentarmi), pur non apportando nulla di nuovo alla saga. Anzi, molte cose risultano incomprensibili, sia a livello visivo (alcune scene molto concitate sono confusionarie e non si capisce che succede), sia per lo svolgersi della storia che, a tratti, presenta dei passaggi poco chiari.

Undying 2/05/08 16:26 - 3812 commenti

I gusti di Undying

Incipit autoptico (sul cadavere dell'enigmista), in grado di surclassare, per estremità di "contenuto" il precedente intervento al cranio. Poi, anche se il feroce (ma pure utopico) killer ha abbandonato questa valle di lacrime, la sua voce rimane e svela - con certa morale - altri inattesi risvolti sul passato del Jigsaw. Si capiranno così le sue manie - cagionate da una paternità mancata - in grado di dare corpo a presenze di fantocci varii ed inquietanti teste di bovino. Narrativamente perfetto, stilisticamente crudo, incredibilmente superiore ai precedenti...
MEMORABILE: la vittima con bocca cucita, incatenata a quella con "occhi bendati".

G.Godardi 4/05/08 17:56 - 950 commenti

I gusti di G.Godardi

Quel mattacchione di Jigsaw anche da morto non ha perso la voglia di giocare (e giudicare)! Una provvidenziale cassetta audio insgerita nel suo stomaco darà il via all'ennesima "caccia al tesoro". Quarto capitolo della saga e tutto si mantiene su livelli standard (il che, oltre che all'ovvietà della situazione, è comunque anche sinonimo di una certa qualità) con la relativa novità dei flashback sul passato di Jigsaw. Il giochino è ormai sempre lo stesso e l'unico espediente per non annoiarsi troppo è cercare di ricordare tutti i personaggi che tornano.

Schramm 9/05/08 01:51 - 3029 commenti

I gusti di Schramm

Non siamo più manco alla frutta o all'ammazzacaffé. Siamo al lavaggio dei piatti per non aver pagato. Il minimo dei minimi storici. La sceneggiatura questa sconosciuta. A quali estremi fantascientifici si arriverà e fin dove si spingerà il vuoto pneumatico e la shock value for the mere sake of it con i prossimi due exploit, arduo azzardarlo. Si fa pornograficamente il verso a Brackhage e si continua a definire la saga misticheggiante o filosofica, squalificando secoli di mistica e di filosofia.

Giapo 21/05/08 10:42 - 242 commenti

I gusti di Giapo

Immagini che danno il voltastomaco non tanto per quello che si vede quanto per COME lo si vede, a causa di un montaggio fastidiosamente frenetico e una regia da mare forza 8 con frequenti flashate di luce bianca per le quali le mie retine ancora ringraziano. Inoltre il racconto è confusionario, con una sceneggiatura forzata e contorta che lascia più quesiti di quanti ne risolve. Non basta infarcire un film di violenza per realizzare un buon horror.

Redeyes 2/06/08 10:06 - 2312 commenti

I gusti di Redeyes

Difficile porsi dinanzi a tali pellicole, difficile perché oltre al sensazionalismo ricercato fortemente di certe scene e all'ossessionata rincorsa a macchinari leonardeschi per torturare, resta ben poco da apprezzare. Il IV° Capitolo altro non è che Speculum del III° e stolto, sleale, banale apri pista per un V°; e allora lasciamo perdere l'ennesima fotografia scura e maleodorante, l'identica regia di Bousman, la sceneggiatura pressochè perfettamente combaciante con la precedente e "godiamoci" le torture.

Mascherato 3/06/08 00:23 - 583 commenti

I gusti di Mascherato

Rispetto al terzo, né sequel né prequel. Diciamo un otherquel. Il miglior twist in the end della serie, dopo il primo, anzi, forse, i migliori due (uno classico sull'identità del colpevole, l'altro linguistico, come in Saw II). Bousman si sta facendo le ossa con il franchise, mentre James Wan, uno dei creatori (con Leigh Whannell) se le sta rompendo con prove opache quali Dead Silence e Death Sentence.

Cotola 23/06/08 17:32 - 8443 commenti

I gusti di Cotola

Il paventato, da me almeno, seguito è arrivato e ne è già pronto anche un altro. Difficile definire cinema un film in cui le inquadrature non durano che pochi secondi (seguendo in pieno lo stile videoclipparo tanto alla moda), le immagini si susseguono ad un ritmo vorticoso, la colonna sonora martella senza pietà le povere orecchie degli spettatori e la fotografia, seguendo anche qui un vezzo molto di moda, è molto buia e sporca tanto che a volte si fatica a vedere. Finale fotocopia del primo. Francamente, a mio avviso, gratuito e disonesto.

Manulele81 1/07/08 17:46 - 83 commenti

I gusti di Manulele81

Nuovo (si fa per dire), ripetitivo e oramai teleromanzato episodio di una serie che ha come unico senso quello della prosecuzione di una saga; perché il discorso sul contenuto e sul contraddittorio valore morale si sono stemperati e appesantiti nel continuo incastro di poco comprensibili flashback e la forza dello splatter annacquata nello status di giochetto per iniziati. Passiamo ad altro.
MEMORABILE: La tortura sullo scalpo della ragazza.

Hackett 16/08/08 14:02 - 1836 commenti

I gusti di Hackett

Pastrocchio indicibile che incredibilmente riesce a continuare la già esangue saga de L'enigmista. Questa volta si scava nel passato del diabolico inventore, ma situazioni improbabili ed una trama contorta al punto di divenire difficilmente comprensibile, rendono il tutto abbastanza indigesto. Sarebbe ora di finirla. Ma non c'è da sperarci.

Darren Lynn Bousman HA DIRETTO ANCHE...

MAOraNza 14/08/08 15:55 - 223 commenti

I gusti di MAOraNza

Criptico finale di una quadrilogia che, arrivati a questo punto, necessiterebbe di una visione di un fiato per capire se veramente "tutto fila" come nel più classico dei giochi di enigmistica. I frequenti flashback, tra una mutilazione e l'altra, aiutano a ricostruire la storia dei precedenti capitoli fornendo, il più delle volte, anche un punto di vista "alternativo" e più funzionale alla comprensione degli eventi che, malgrado tutto, rimangono stranamente incongruenti. Decisamente migliore del precedente episodio.

Redvertigo 23/11/08 01:31 - 78 commenti

I gusti di Redvertigo

Questa saga dell'enigmista è sempre più una parabola discendente nel baratro del nulla. Se il primo capitolo era un buon mix tra horror e thriller, dal secondo in poi si è andati a scadere di volta in volta in una mera esibizione dei più stravaganti (quanto improbabili) metodi e macchinari di tortura che, per quanto ingegnosi siano, non bastano di certo a salvare un film dal suo vuoto pneumatico. La sceneggiatura è un pastrocchio e i continui rimandi e spiegoni oscillano tra il banale e il confusionario. Capisco i grandi incassi, ma ora basta!
MEMORABILE: La vittima con bocca cucita che deve recuperare la chiave al collo di un uomo con gli occhi cuciti!

Sunchaser 26/12/08 17:28 - 127 commenti

I gusti di Sunchaser

Il quarto capitolo si apre con l'autopsia del cadavere dell'enigmista, che impone fin da subito il tono ultraviolento della pellicola. Il resto è un lungo flashback che si svolge durante i fatti narrati nel terzo capitolo, con in aggiunta altri flashback che spiegano come l'enigmista sia diventato malvagio. Ma davvero Jigsaw aveva bisogno di una motivazione così banale e semplicistica? Il meccanismo narrativo, ormai usurato, viene complicato fino all'eccesso e il colpo di scena finale stavolta arriva imprevisto ma ben poco sorprendente.

Supercruel 29/01/09 22:12 - 498 commenti

I gusti di Supercruel

Interessante. È intrinsecamente identico agli altri capitoli e - appunto - come gli altri aggiunge ulteriori dettagli al quadro generale. Buona la sceneggiatura che, al solito, procede "per quest", con la variante del percorso "in esterna" (la vittima principale si muove per la città e non è rinchiusa). Diventa farraginoso verso la fine (sarò poco sveglio, ma ho avuto alcune difficoltà a capire che la vicenda è tempisticamente coeva a Saw III), ma mantiene la buona qualità della saga. Livelli di gore nuovamente alti, per un prodotto mainstream.

Belfagor 1/06/09 14:58 - 2660 commenti

I gusti di Belfagor

Jigsaw è peggio degli acari sul materasso: anche da morto continua a far danni. Magari non più alle sue vittime, che ha affidato a chi di dovere, ma agli spettatori sicuramente. Tutto nel film è insopportabilmente costruito ad arte, fra un'introspezione psicopatologica da strapazzo e trappole che manderebbero in crisi Willy il Coyote. Non si può più neanche ricorrere alla scusa dell'opera filosofico-cerebrale: con cinque capitoli in attivo e altri due in corso, siamo in presenza di un mastodontico ciucciasoldi.

Ale56 27/06/09 19:02 - 225 commenti

I gusti di Ale56

Qualitativamente superiore rispetto ai due predecessori (ma inferiore rispetto al primo capitolo), questo Saw IV si apre con una splatterosissima autopsia al corpo di Jigsaw, superando per livello di sangue anche l'operazione al cervello di Saw 3. C'è una buona caratterizzazione dei personaggi e della loro psicologia ma anche alcune lacune e alcune "lungaggini" nell'indagine dell'FBI. Gotica la scena dell'uomo bendato e l'uomo con la bocca cucita. Recitazione negli standard, Bell davvero spettrale, Patterson nella parte. Migliore del 5.
MEMORABILE: Autopsia; uomo con occhi cuciti e uomo con bocca cucita; la morte del maniaco perverso; il finale.

Herrkinski 15/12/09 23:44 - 6945 commenti

I gusti di Herrkinski

Primo segno di cedimento per una serie che, fino al precedente capitolo, era riuscita a mantenersi su buoni livelli grazie a sceneggiature intelligenti e complementari tra loro. Questo quarto installamento aggiunge, come da tradizione, ulteriori elementi sulla vita di Jigsaw, approfondisce il personaggio della moglie e ripropone tutti i protagonisti ancora viventi dei capitoli precedenti, incastrandoli in una sceneggiatura intricata e stavolta un po' pretestuosa, ulteriormente complicata da un montaggio emicranico. Poco ispirato.

Puppigallo 9/01/10 10:30 - 4931 commenti

I gusti di Puppigallo

La morale è sempre quella...e non è "Fai marenda con Girella", ma "Dài più valore alla vita e, soprattutto, non darla per scontata". Cosa che l'enigmista ha capito a spese sue e vuole far capire anche alle sue vittime, che devono espiare. Ma per farcela, come in precedenza, bisogna soffrire non poco (e non è detto che basti). Il contenuto è pressochè nullo, a parte un tentativo di dare un senso all'enigmistica follia, scavando nel passato prossimo, ma tanto di cappello alle ciniche, splatterose e ben congegnate trappole, compresa un'autopsia squartante e sbudellosa. Ha un suo sadico perchè.
MEMORABILE: Bocca cucita vs palpebre cucite a uncinate e accettate; La scalpotrappola; il bambolotto a sorpresa; La trappola dei coltelli...

Rickblaine 9/01/10 10:05 - 635 commenti

I gusti di Rickblaine

Dopotutto non è un brutto film. Ben raccontato. Biografia di Jigsaw, il suo modo di vivere prima di cominciare nel suo mondo fatto di punizioni e filosofia. Questa pellicola, come le precedenti, dimostra sempre più splatter e violenza nei confronti di chi lo ha cercato prima e chi lo cerca in questa puntata. Può sembrare ripetitivo, ma ha sempre degli sbocchi che rendono il film capace di distinguersi dai precedenti.

Losciamano 9/01/10 10:43 - 112 commenti

I gusti di Losciamano

Probabilmente è il migliore. Come sempre è originale nella sua crudeltà. In questo Saw c'è un'estesa, credibile e chiara spiegazione sul movente di tutti gli omicidi dell'enigmista. Nonostante ciò, non è ancora tutto finito. Con questo quarto episodio si intuisce una lunga "dinastia" dei Saw e che ben venga se risulta riuscita come quest'ultimo.
MEMORABILE: "Game over".

Lyriq Bent HA RECITATO ANCHE IN...

Enzus79 9/01/10 12:08 - 2393 commenti

I gusti di Enzus79

Saw, forse, è l'unica saga che più si va avanti negli episodi e più rimani sorpreso dalle idee degli sceneggiatori. Qui si ripercorre il passato del Jigsaw. Il film dà suspence e ti coinvolge, anche nelle scene cosidette splatter (i primi dieci minuti sono da urlo). Gli attori se la cavano. Non è superiore ai primi, però è bellissimo da vedere.

Pinhead80 26/01/10 12:07 - 4334 commenti

I gusti di Pinhead80

Mah. Partendo con ordine: il film alla fine rimane guardabile perché aggiunge qualcosa sulla vita dell'enigmista (Tobin Bell) e sui motivi che lo hanno portato alla pazzia (anche se non sembra tanto normale neppure prima a dire il vero); ma per il resto è la solita riproposizione di trappole letali. Ci sono diversi errori narrativi e la trama è volutamente ingarbugliata (con personaggi degli altri film) per distrarre oltremodo lo spettatore e convicerlo che sta assistendo a qualcosa di migliore di quello che sta vedendo.

Tarabas 12/01/10 10:02 - 1857 commenti

I gusti di Tarabas

L'Enigmista è morto, viva l'Enigmista. Il gioco vendicativo di John Cramer continua grazie a un continuatore delle sue gesta. Ma chi è e perché? Dove vada a parare il film è chiaro dalla prima inquadratura, un'autopsia così realistica che nemmeno Discovery Channel. Da lì efferatezze varie e filosofia da Baci Perugina rosso sangue, nonchè spiegazioni non richieste sul passato dell'assassino e sulle motivazioni dei suoi gesti. Verosimile come Jessica Alba al mio tavolo in pizzeria, interessante come la scarlattina.

Rambo90 14/01/10 17:10 - 7176 commenti

I gusti di Rambo90

Al quarto capitolo gli sceneggiatori della saga decidono di cambiare rotta: morto un enigmista se ne fa un altro e l'idea funziona portando il film ad ottimi livelli; torniamo a chiederci chi sarà l'assassino e la storia si infittisce dando allo spettatore un ottimo prodotto di intrattenimento. Da menzionare i venti minuti finali, in cui il ritmo acquisce la definizione di vera e propria spettacolarità.

Ale nkf 1/04/10 10:55 - 803 commenti

I gusti di Ale nkf

Saw non si sconfessa mai: questa saga è destinata a rimanere nella storia. Veri e propri marchingegni per far apprezzare la vita alle persone. La tensione è altissima per tutta la durata del film e su molti lati oscuri si inizia a far luce, ma la soluzione dell'enigma è ancora molto lontana...
MEMORABILE: Saw con la maschera che parla alla tv e dice: "Game over-fine del gioco"

Luchi78 2/09/10 16:41 - 1521 commenti

I gusti di Luchi78

Ok, mi arrendo: al 4° capitolo, la minestra è davvero troppo riscaldata. Arriviamo a ripescare nella vita passata del Jigsaw per inventarci un po' di trama mentre le torture continuano pure da morto. Dopo la realistica autopsia iniziale il nulla, ovvero tutto quello che abbiamo già visto negli episodi precedenti; tutto uguale, dalla fotografia alla regia, passando per una recitazione davvero di basso livello.

Galbo 13/09/10 07:10 - 11933 commenti

I gusti di Galbo

Non si sa se sia maggiore la perversione degli sceneggiatori nello scrivere le storie di Saw o quella di noi spettatori che le guardiamo. Anche in questa quarta pellicola della serie (sempre diretta da Bousman) un campionario di efferatezza e truculenza che inizia (e come altro potrebbe!) con un'autopsia (peraltro parecchio realistica) e continua nello stesso modo. Difficilmente giudicabile, il film va preso per quello che è, un horror splatter senza se e senza ma.

Mdmaster 16/09/10 12:29 - 802 commenti

I gusti di Mdmaster

Ci sarebbe quasi da vergognarsi di aver apprezzato l'originale Saw ormai, considerando quanto poco questi seguiti hanno dell'originale. Nuovo splatter, nuovo modo di ritirare fuori l'enigmista da qualche buco, nuovi attori infami, nuova trama che sfigurerebbe perfino su un giornaletto anni 60. Sì insomma, tutto nuovo ma tutto già orrendamente visto. E purtroppo la saga non si è fermata qui; francamente non se ne può proprio più.

Harrys 19/11/10 13:11 - 686 commenti

I gusti di Harrys

Iniziatico e volutamente ingarbugliato. Jigsaw, o l’enigmista che dir si voglia (ignorate pure la terribile moda della traduzione in Saw), è definitivamente deceduto. Ma non la sua “morale”, avvinghiante, endemica, sinistramente contagiosa, come tutte le altre grandi idee: condannata all’immortalità. Il quarto episodio di una delle saghe horror destinate a macinare saggi ruota interamente attorno all’identificazione del figlio putativo del serial killer. Quando appare una parvenza di certezza, ecco che i diabolici autori sviano con un’insolita destrezza.

Nando 25/05/11 01:01 - 3670 commenti

I gusti di Nando

Ennesimo episodio legato allo splatter che tra sofferenze e supplizi conduce alla solita narrazione che cerca tra sangue ed efferetezze un possibile divertimento cinematografico. Le pene previste per i colpevoli, oramai, rasentano il soprannaturale e scadono nel ridicolo. Evitabile.

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Rebis 29/05/11 22:41 - 2203 commenti

I gusti di Rebis

Sfidando ogni continuità spazio-temporale - qui il preambolo si rispecchia nell'epilogo - la continuity di Saw è il lascito della serialità televisiva al cinema: il giochetto potrà apparire tanto intellettualmente stimolante quanto emotivamente avvilente, se non masturbatorio. Meno esasperato e barocco del precedente, ma anche più lontano dai torbidi dell'horror, il quarto capitolo è un thriller rispettoso dei moduli fin qui collaudati: dalla fotografia acidificata al motaggio sincopato, dalla filosofia spicciola all'ambigua, quando non repellente, morale sottesa all'esercizio della violenza.
MEMORABILE: Il passato di Jigsaw, che ne rivela l'impeto motivazionale.

Satyricon 6/12/11 14:42 - 147 commenti

I gusti di Satyricon

Mediocre quanto ormai usuale metodo per far soldi, quello di speculare sul primo film ben riuscito, per allungare a minestra e riscaldarla fino a quando a quando diventerà un pastone. Questo pastone sarà completo almeno spero nell'ultimo capitolo; una saga che dopo il numero uno non ha avuto mai più nulla da dire se non inscenare sempre più truculente invenzioni comiche horror. Diventato una parodia di se stesso si barcamena tra il cercare di impressionare a tutti costi. Il nulla è di più!

Ducaspezzi 29/09/12 05:33 - 222 commenti

I gusti di Ducaspezzi

Anche in questa occasione si tirano in ballo elementi appartenenti a quanto già in precedenza narrato, per ulteriori ricontestualizzazioni rivelatorie (ma non troppo). Stavolta, in verità, tale esercizio appare leggermente più appannato, forse perché certi rimandi a incastro sono un po' piatti e la trama (ancora comunque accorta) procedendo per rotolamento lascia come un senso di imprecisione qui e là. E se gli agenti dell'FBI non funzionano granché, c'è la storia dell'incattivimento di Kramer e le trappole del misterioso epigono che tirano.
MEMORABILE: L' autopsia su Kramer che, mettendo poco o nulla fra parentesi, flirta con un realismo superiore a quello dei congegni fatali, lasciando un suo segno.

Zuni 2/10/12 22:24 - 68 commenti

I gusti di Zuni

Inizia quello che è il "nuovo" ciclo dell'enigmista. Ultimo film firmato Bousman, e i risultati sono desolanti: il gore è spintissimo ma manca di crudeltà ed efficacia, mentre la trama comincia ad accartocciarsi su se stesse senza più alcuna via di uscita. Non si salva praticamente nulla (se non un paio di highlights crudeli) e preso così singolarmente è davvero difficile anche da comprendere. Tobin Bell regala ancora qualche sussulto, ma ormai va con il pilota automatico. Tutto il resto del cast è decisamente non pervenuto.
MEMORABILE: La punizione del ciccione pervertito; La maschera di coltelli.

Jena 18/05/13 18:49 - 1395 commenti

I gusti di Jena

Come più volte detto non amo il torture porn... e la saga di Saw è l'apoteosi del torture porn... quindi... Se poi i primi due film della serie erano comunque intriganti con qualche discreta sorpresa, dal III in poi ogni interesse per lo sviluppo narrativo scompare per dare spazio esclusivamente ai più truci massacri. In definitiva tutto sembra ormai un pretesto per dare fondo alla fantasia torturatoria degli autori. Forse unica via d'uscita era Jigsaw, ma qui viene banalizzato anche lui. In ogni caso se ci si diverte con queste cose...

Didda23 7/09/13 23:00 - 2360 commenti

I gusti di Didda23

Bousman firma il capitolo più intenso grazie a una regia frenetica (coaudiivata da un montaggio che non lascia un attimo di pausa) che regala sensazionali momenti cinematografici. Manca la genialità del colpo di scena presente nel primo capitolo, ma in compenso il film è molto più omogeneo anche nella sceneggiatura che cerca, riuscendovi, di dare un minimo di spessore psicologico ai personaggi. Tobin Bell, presente in ricorrenti flashback, è nettamente il migliore del cast. Le macchine di tortura diventano sempre più complesse.

Ryo 12/10/16 12:32 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Rispetto ai precedenti capitoli l'ho trovato un po' sottotono. È di sicuro ottimo per la sua capacità "riempitiva", che mostra cioè frangenti nascosti della storia narrata sino a qui. Il mistero è comunque sempre presente e, come in un giallo di Agatha Christie, l'assassino si muove fra i personaggi del film indisturbato per poi essere rivelato allo spettatore solo alla fine. Sottotono anche le trappole e i giochi, che sono meno elaborati. Molto realistica e toccante la scena dell'autopsia iniziale.

Fintocolto 19/12/15 21:18 - 19 commenti

I gusti di Fintocolto

L'ultimo grande Saw, capace di intrigare tanto quanto i precedenti sequel e ancora capace di riservare un finale spietatamente beffardo e con riuscito colpo di scena. Il meccanismo psicologico fa ancora da padrone alla trama, nonostante le crudezze assortite. Il vero calo arriva con il quinto capitolo.
MEMORABILE: Il colpo di scena finale!

Piero68 16/09/16 16:09 - 2889 commenti

I gusti di Piero68

Al quarto capitolo si poteva anche iniziare a pensare all'inserimento di qualche novità. E invece la sceneggiatura martella sempre sugli stessi tasti iniziando non solo a stancare ma mostrando anche segni di poca lucidità, considerato anche l'evidentissimo paradosso temporale propinato alla fine del film (il corpo di Jigsaw ancora nel suo covo a dispetto dell'inizio). Anche il comparto tecnico inizia a segnare il passo: scene troppo convulse per essere apprezzate e montaggio frenetico finiscono col rendere il prodotto ancor più mediocre.
MEMORABILE: L'autopsia; Lo scontro iniziale "io non vedo tu non parli".

Lythops 16/08/16 16:55 - 987 commenti

I gusti di Lythops

La "creatività" di scenografi, sceneggiatori e colorist progredisce a ogni episodio della saga, così come la capacità di sopportazione a fronte di un prodotto sempre più splatter e meno logico dei precedenti, a meno di subirlo passivamente come pare sia nelle intenzioni degli autori. Apprezzabile la colonna effetti, anche se basata sul soprassalto privo di qualsiasi tensione. Sempre presente l'adorabile pupazzetto. Bah.

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Anthonyvm 9/08/19 17:49 - 4166 commenti

I gusti di Anthonyvm

La qualità dei sequel, nonostante la svolta gorno qui assai marcata, si mantiene sorprendentemente sopra la sufficienza, a patto che si apprezzi la sovrabbondanza di effetti speciali ultraviolenti. Un plot adrenalinico ed elaborato (la struttura è più intricata di quanto sembri in partenza) convive con scene splatter di grande impatto (esemplare l'inizio con un'autopsia dettagliata che manco Cerdà). La storia di Jigsaw si infittisce di enigmi e di sorprese, fino alla solita esplosione di twist conclusivi. Meglio di quanto ci si possa aspettare.
MEMORABILE: L'autopsia iperrealistica di Jigsaw all'inizio; Il tiro alla fune mortale; Il laido stupratore; Il ghiaccio spacca-teste; I numerosi twist finali.

Siska80 9/07/20 12:30 - 2490 commenti

I gusti di Siska80

Morto un giustiziere pazzo, se ne fa un altro (di gran lunga più sadico). Rispetto al capitolo precedente (cui si ricollega nello stupendo finale e che precede a livello temporale) l'azione è nettamente superiore, le punizioni diaboliche, la trama meglio delineata. L'inizio con relativa "sorpresa" non delude le aspettative, anche se la scena più agghiacciante rimane quella della lotta per la salvezza tra le prime due vittime di Jigsaw (ad uno son state cucite le palpebre, all'altro la bocca).

Lupus73 18/03/21 02:25 - 1288 commenti

I gusti di Lupus73

L'enigmista è morto ma il gioco continua più intricato che mai. Sempre più vite s'intersecano, vittime che diventano carnefici e viceversa al lmite del delirio, con giochi sempre più macabri e improbabilmente sincronizzati a prova di imprevisto. Si continua nello splatter (ben sottolineato dall'inizio con l'autopsia di Saw), con due nuovi personaggi chiave: il detective e la moglie di Saw. Un sequel ma con tanti flashback da sembrare un prequel che rivela il passato e i moventi del "protagonista". Troppa carne al fuoco: stavolta il puzzle risulta diretto e incastrato in modo caotico.
MEMORABILE: L'immancabile twist finale con rewind (che chiarisce anche il collegamento con il 3 e rispettivi tasselli mancanti); I flashback sul passato di Saw.

Il ferrini 13/07/21 14:46 - 1988 commenti

I gusti di Il ferrini

L'idea in sé non è male; dopo aver sfruttato Amanda Young - che tornerà nel quinto capitolo attraverso vari flashback - la saga mette in campo un (interessato) imitatore e la trama tutto sommato funziona, facendoci scoprire molto del passato di Kramer, attraverso la sua ex-moglie. Quello che invece infastidisce è il montaggio psicotico della pellicola, con scene brevissime e continui salti temporali. Le trappole sono interessanti, d'effetto il blocco di ghiaccio sotto i piedi dell'impiccato, ma il rischio di ripetersi si fa concreto.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo G.Godardi • 29/10/08 10:33
    Fotocopista - 665 interventi
    Infatti ho dato un occhio alla durata....meno di 85 minuti!
    Ultima modifica: 30/10/08 00:21 da Undying
  • Homevideo Undying • 29/10/08 16:21
    Controllo di gestione - 7596 interventi
    G.Godardi ebbe a dire:
    Infatti ho dato un occhio alla durata....meno di 85 minuti!

    Circa DIECI (diconsi 10) minuti di "tagli", ben più dannosi di quelli "fittizi" eseguiti - post mortem - da Jigsaw.

    La domanda è una sola: perché?
    Qualcuno della 01 Distribution avrà letto, immagino, delle lamentele sorte in occasione delle versioni CUT precedenti (Saw 2 e Saw 3)...

    Errare è umano, perseverare diabolico!
    Ultima modifica: 30/10/08 00:24 da Undying
  • Homevideo Undying • 8/11/08 19:34
    Controllo di gestione - 7596 interventi
    Preso il DVD targato 01 Distribution, corredato da un vano extra da paura:

    - Trailer
    - Galleria fotografica
    - Saw 4: video musicale
    - Scena eliminata: la stazione di polizia
    - Il diario di Darren
    - Le scenografie
    - Le trappole di Jigsaw
    - I blocchi di ghiaccio
    - I coltelli
    - I capelli
    - La cripta
    - La camera da letto
    - Gli aculei

    Sul retro del DVD si riporta una durata pari a 90 minuti.
    Una volta visto, maggiori info...
    Ultima modifica: 9/11/08 03:37 da Undying
  • Discussione Piero68 • 16/09/16 15:25
    Compilatore d’emergenza - 238 interventi
    Aiuto agli appassionati.
    Posto che il film si apre con la cruda autopsia di Jigsaw in un istituto di medicina legale, qualcuno mi sa spiegare come mai alla fine del film Jigsaw è ancora nella sua palazzina, morto, sullo stesso letto dove ha subito l'operazione nel III episodio???
  • Discussione Ale nkf • 5/12/16 15:58
    Risorse umane - 14031 interventi
    L'ho rivisto ieri sera. In effetti è strano, l'unica spiegazione sarebbe quella che si tratti di un flashback visto che il film ne è pieno. Seguendo questa logica l'inizio del film sarebbe temporalmente l'ultima parte e al contrario la fine del film sarebbe la parte immediatamente successiva a Saw 3, altrimenti non si spiegherebbe come abbia fatto il signore al quale è morto il figlio e la figlia è stata rapita ad essere sopravvissuto diversi giorni in quella stanza (tra l'altro con 3 cadaveri). Probabilmente Saw 5 (che da programma rivedrò stasera) farà luce su alcuni enigmi. Poi magari in questi due mesi ne sei venuto a capo...
  • Homevideo Cristian74 • 17/10/17 21:18
    Galoppino - 42 interventi
    Cut pure questo ?
  • Homevideo Pumpkh75 • 17/10/17 21:40
    Addetto riparazione hardware - 416 interventi
    Cristian74 ebbe a dire:
    Cut pure questo ?

    Ad eccezione del primo, i Saw in Italia sono tutti cut o meglio sono tutti nella versione rated e non unrated.
  • Discussione Siska80 • 11/07/20 12:26
    Contratto a progetto - 567 interventi
    I passaggi senza soluzione di continuità tra scene separate nel film non sono stati realizzati con l'aiuto di effetti digitali: i set sono stati costruiti in modo tale che due sequenze separate potessero essere girate in un'unica ripresa.

    Fonte: Imdb
    Ultima modifica: 11/07/20 14:43 da Siska80
  • Discussione Lupus73 • 18/03/21 10:24
    Call center Davinotti - 54 interventi
    Stavolta non solo più intricato nell'intreccio ma anche sulla linea temporale, infatti...

    SPOILER
    ...alla fine viene rivelato che questo capitolo 4 parla di eventi principalmente paralleli al 3, se si eccettua l'autopsia di Saw all'inizio (a cui ci si ricollega alla fine) e i vari flashback.
    FINE SPOILER

    Se si aggiunge a questo la molteplicità degli eventi e dei personaggi, il tutto è un po' troppo denso per frullarlo insieme in meno di 90',
    tanto che quello che prevale è un effetto collage schizofrenico,
    con montaggio veramente a tasselli di puzzle, ma stavolta il jigsaw è piuttosto caotico e probabilmente 10' in più avrebbero giovato alla fluidità anche senza puntare sull'impatto a tutti i costi.
    L'esperimento è interessante ma non del tutto riuscito.

    Personalmente ieri l'ho visto per la seconda volta, e avendo già vista tutta la serie, non essendo più l'effetto sorpresa a prevalere. si notano meglio i particolari tecnici e risaltano di più le spigolosità. Tradotto: alla prima visione mi piacque di più.
    Ultima modifica: 18/03/21 10:26 da Lupus73
  • Discussione Didda23 • 18/03/21 11:42
    Gestione sicurezza - 5780 interventi
    Io ricordo poco, ma leggendo il mio commento è il capitolo che ho apprezzato di più.