Lo trovi su

Location LE LOCATIONLE LOCATION

Commenti L'IMPRESSIONE DI MMJImpressione Davinotti

Ennesimo aggiornamento dei temi cari al Charles Bronson del GIUSTIZIERE DELLA NOTTE, ai quali si cerca di appiccicare qualche valenza sociale maggiore percorrendo nel contempo la via della spettacolarizzazione necessaria agli action thriller di oggi. James Wan, l'apprezzato regista di SAW, cerca di sfruttare la propria perizia tecnica per ammantare il film di qualità estetiche effettivamente presenti, alle quali aggiunge una dose di violenza superiore alla media comprendente arti frantumati, pistolettate in testa e altre amenità. Quello che però manca, qui, è lo spessore...Leggi tutto psicologico che si tenta d’instillare a forza nel personaggio di Kevin Bacon, combattuto ma allo stesso tempo risoluto nel voler vendicare l'uccisione del proprio figlio. In un ruolo molto simile fa meglio la Jodie Foster de IL BUIO NELL’ANIMA, nonostante Kevin Bacon offra una performance di tutto rispetto. C'è anche John Goodman nel ruolo del padre (un venditore d’armi) del principale responsabile all'origine della drammatica situazione: qualche posa di valore prigioniero però di un personaggio che quanto a coerenza lascia a desiderare. Insomma, il problema principale è una banalità di fondo che la patina di Wan non può certo mascherare, col risultato di ottenere un onesto dramma condito da due o tre scene d'azione ben girate. La versione italiana dura 10 minuti in meno ma lascia completamente integre le sequenze di sangue e violenza.

Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 15/04/08 DAL BENEMERITO SCHRAMM POI DAVINOTTATO IL GIORNO 17/06/08
1
1!
2
2!
3
3!
4
4!
5

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione ( vale mezzo pallino)
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Schramm 15/04/08 13:28 - 3580 commenti

I gusti di Schramm

Apocrifo remake di Death Wish,in realtà si/ci pone interrogativi esistenziali sulla necessità e l'inesorabilità del vendicarsi. 100' di lardo che cola e di adrenalina che monta. Wan somatizza e centrifuga le migliori lezioni di Thompson, Hill e certo Siegel regalando una regia ineffabile. L'impeccabile piano-sequenza dell'inseguimento è da tachicardia, Bacon da standing ovation. Un opus gigantesco, i cui sbrigativi raffronti con Winner sono ingenerosi e impertinenti. Score finale pro-mtv assai imbarazzante, ma perdonabile dopo 100' simili.

Herrkinski 13/06/08 23:34 - 8252 commenti

I gusti di Herrkinski

Se con l'horror Dead Silence James Wan (regista di Saw) ha deluso, in compenso con questo film ha regalato una perla di raro valore. Remake non dichiarato del Giustiziere della notte (è tratto infatti dalla stessa novella di B. Garfield), "Death Sentence" offre oltre un'ora e mezza di grande cinema con un thriller urbano violentissimo, spietato, disperato. Interpretato da un sempre più bravo Kevin Bacon e impreziosito da un John Goodman inedito, il film è un concentrato di adrenalina e distruzione dall'impatto soprendente. Imperdibile.

Jofielias 6/11/11 08:42 - 170 commenti

I gusti di Jofielias

Kevin Bacon, improbabile come padre e come giustiziere, interpreta (male) una storia talmente inverosimile da far apparire Le avventure di Pinocchio un documentario. La banalità della sceneggiatura si concentra tutta nella scena dell'ospedale, dove Bacon deve trattenersi dal ridere mentre singhiozza al capezzale del figlio in coma. In compenso sono notevoli le acrobazie della cinepresa, soprattutto nella scena del parcheggio multipiano. Molto rumore per nulla.

Supercruel 11/07/08 00:45 - 498 commenti

I gusti di Supercruel

Pseudo remake di Death Wish che offre una grandissima riflessione sulla vendetta, rivestita da thriller metropolitano moderno. Interpretazione di un Kevin Bacon magistrale nel trasporre sullo schermo la metamorfosi violenta e senza speranza di un padre (nonchè borghese modello) a cui hanno affogato nel sangue la discendenza. Regia di Wan adrenalinica, spettacolare ma mai eccessivamente videoclippara, quindi efficace, intellegibile ed aderente alla storia. Ottimo.

Deepred89 12/07/08 19:46 - 3742 commenti

I gusti di Deepred89

Sulla scia del Giustiziere con Bronson, un film con pregi e difetti altrettanto rilevanti. La regia è buona e possiede un ottimo senso dell'azione che le permette di girare lunghe sequenze assolutamente adrenaliniche e spettacolari, inoltre Kavin Bacon è bravissimo e la sua vendetta è, almeno per tre quarti del film, emozionante e catartica. Stonano però una sceneggiatura con varie incongruenze e che impiega diversi minuti a decollare, una brutta fotografia e una colonna sonora spesso agghiacciante, tanto stucchevole quanto fuori luogo.

Magnetti 9/02/09 11:48 - 1103 commenti

I gusti di Magnetti

Dal regista malese Wan ecco un buon thriller. Dopo un inizio piuttosto anonimo cresce bene il caos generato da una maldestra vendetta di un papà cui hanno ucciso un figlio per poi sfociare in un ulteriore dramma che proprio non ci si aspetta. Qui il film decolla per davvero, Kevin Bacon (bravo) diventa affilato come una spada e la situazione precipita in una lotta senza alcuna regola, molto violenta, in cui la formula "vivi o muori" calza a pennello. Vale la pena vendicarsi? Questo film aiuta a fare riflessioni in merito.

Puppigallo 27/10/09 16:45 - 5333 commenti

I gusti di Puppigallo

Violento, non risparmia colpi bassi e non illude con false speranze, anzi, rigira il coltello nella piaga, facendo uscire altro pus dalla ferita già infetta del protagonista, procuratagli dalla morte dell'adorato figlio. Ma questo non basta a farne un buon film, perchè tutto sembra un po' finto, tirato apposta all'eccesso; non ci arriva naturalmente. La reazione del protagonista può anche apparire plausibile, ma un tizio come questo non può giungere a tanto, per quanto esasperato; e così, ecco che i personaggi stessi diventano eccessivi, quasi caricaturali. Comunque non male.
MEMORABILE: L'esasperante, lungo e assai ben girato inseguimento a piedi, fino al parcheggio a più piani; "Va con Dio e con la tua sacca piena di armi".

Daniela 9/11/09 13:42 - 12786 commenti

I gusti di Daniela

Aspettative scarse, dato il soggetto abusato, ma risultato tutt'altro che disprezzabile, soprattutto nella prima parte, quando il bravo Kevin Bacon mostra tutti i suoi dubbi ed incertezze, in una performance distante dalla graniticità bronsoniana. Certo l'epilogo ipersanguinolento, in cui l'ex colletto bianco si trasforma in un vendicatore simile ai brutti ceffi che combatte, è meno convincente, però viene dopo una splendida sequenza di inseguimento a piedi. Abbassano il voto alcune incongruenze, la fotografia mediocre, la musica modaiola.
MEMORABILE: Entrambi sul divano: "Sei pronto?"

Rambo90 29/01/10 02:36 - 7742 commenti

I gusti di Rambo90

Quasi remake del giustiziere della notte. Il film mette in scena lo stesso campionario di violenze mostrate nel film con Bronson, ma il ritmo è più veloce e la disperazione del protagonista è più estremizzata. Il film è comunque, nella sua diversità, più che buono: le scene d'azione sono coreografate benissimo e Kevin Bacon è un attore che non smette mai di stupire in quanto a bravura. Splendida canzone in colonna sonora (Alright) e divertente cammeo di John Goodman.

Enzus79 13/06/11 15:53 - 2982 commenti

I gusti di Enzus79

Kevin Bacon fa il "verso" a Charles Bronson e tutto sommato gli riesce anche bene. James Wan in passato si è dimostrato un buon regista (ottime le scene degli inseguimenti), ma qui gli manca una sceneggiatura solida, che convinca. Non male, ma si poteva fare di più.

Kevin Bacon HA RECITATO ANCHE IN...

Spazio vuotoLocandina Animal houseSpazio vuotoLocandina Venerdì 13Spazio vuotoLocandina Un biglietto in dueSpazio vuotoLocandina Legge criminale

Gestarsh99 3/01/12 18:20 - 1395 commenti

I gusti di Gestarsh99

Wan non ha il senso ferreo della misura o quello ligio del contegno etico e in questo revenge-flick si tira dietro i suoi massacranti Saw-vraccarichi a cervello spento, trasformando un papabile thriller nemesiaco in un torture d'azione al grido di "muoia Sansone con tutti i Filistei". Preso poi da inconsulto ghiribizzo cinefilo, il nostro mette infine il pilota automatico ad un'ultima mezz'oretta sciaguratamente taxidriveriana, dando fuoco ad una girandola di rapature autoinflitte, arti in frantumi, corpi sforacchiati e giugulari emorragiche "manu occlusae"... May God forgive him.
MEMORABILE: Tutto il rimpasto finale del sanguinosissimo epilogo di Taxi Driver; L'apparato di polizia inspiegabilmente passivo ed accondiscendente...

Belfagor 23/01/12 13:43 - 2693 commenti

I gusti di Belfagor

Di James Wan non ho mai sopportato la direzione sciatta e modaiola (Saw), né la presunzione di spaventare con trovate banali (Dead silence). Quindi, proprio perché qui abbandona almeno in parte il suo "stile", questo revenge movie è decisamente il suo film più riuscito. L'interpretazione convinta di Bacon è un doloroso e ben più credibile contraltare al granitico vigilantismo di Bronson e le sequenze d'azione sono coinvolgenti, in special modo quella dell'inseguimento. Peccato per la fotografia insulsa e la sceneggiatura non proprio solida.

Galbo 27/11/12 07:02 - 12456 commenti

I gusti di Galbo

Il personaggio interpretato da Kevin Bacon persegue pervicacemente la vendetta nei confronti degli assassini del figlio. Non si può definire certamente originale l'assunto del film di James Wan, il cui protagonista arriva tra gli ultimi di una lunga serie di eroi del "revenge movie". Il film tuttavia, fatta la tara ad alcune assurdità "seminate" nella sceneggiatura, e nonostante qualche manierismo di troppo dell'attore, regala qualche buon momento tra le sequenze d'azione e può contare su un'ottima prova del bravo John Goodman.

Pigro 30/11/12 10:09 - 9800 commenti

I gusti di Pigro

Ancora un giustiziere: solito padre, solito figlio ucciso, solita giustizia impotente, solito tripudio di violenza (qui debordante) intervallata da dubbi e sguardi tenaci. In quanto a storia (grezza e poco realistica) voliamo basso, ma a risollevare un po’ il livello è una formidabile regia che mantiene alto il livello della tensione e dell’attenzione, grazie al ritmo incalzante ben tenuto e grazie a qualche inconsueta inquadratura e ambientazione da fumettone. E Bacon riesce a insinuare nel suo personaggio un pizzico di umanità.

Werebadger 1/08/13 19:35 - 270 commenti

I gusti di Werebadger

Poco originale (praticamente un remake de Il giustiziere) ma di sicuro impatto e intrattenimento. Bacon risulta assai convincente nei panni del padre di famiglia desideroso di vendetta ma al tempo stesso tentennate di fronte all'idea di ottenere giustizia con le sue mani. Ritmo e azione serratissimi, violenza debordante (non mancano arti e teste spappolate e fiumi di sangue) senza scadere nel fine a sé stesso. Particina per il grande Goodman, breve ma memorabile. Da vedere.
MEMORABILE: Il lungo inseguimento, iniziato sulle strade e culminante su un parcheggio; Il dialogo tra Bacon e Goodman.

Didda23 18/10/13 19:16 - 2436 commenti

I gusti di Didda23

Oggettivamente colmo di difetti (varie citazioni a De Palma, Scorsese, Cuaron, Hitch e fotografia da pena capitale), ma soggettivamente una grande lezione di cinema. Ebbene sì, Wan si sporca le mani e gira uno dei thriller urbani più cupi e sofferti, con punte di una violenza disarmante che mandano ogni cellula in fibrillazione. Struttura narrativa classica e purtroppo poco originale con John Goodman sostanzialmente sprecato. Bravo Bacon che mostra di saper dipingere personaggi sofferti. ****

Redeyes 18/11/13 08:00 - 2456 commenti

I gusti di Redeyes

Ennesimo emaciato (dal dolore) Bacon, ennesimo giustiziere della notte. Wan, che fra gli altri disponeva anche di un Goodman, peraltro utilizzato malissimo e relegato a quasi macchietta, confeziona un film senza infamia e senza lode. Tutto va come deve andare, l'adrenalina scorre sui binari che ti aspetteresti e il finale è quello che immagini fin dalla prima scena. Notevole solo il piano sequenza della fuga, per il resto è uno di quei compitini da sufficienza. Al solito alla polizia ci fan la figura dei babbei.
MEMORABILE: La fuga che termina al parcheggio.

Pinhead80 4/01/14 13:14 - 4922 commenti

I gusti di Pinhead80

Sarà per la storia decisamente poco credibile, sarà per l'interpretazione sopra le righe di Bacon, ma questo film non mi è proprio piaciuto. La sceneggiatura a tratti rasenta il ridicolo e la deformazione fisica del protagonista assomiglia a quella di un super-eroe dei fumetti. Per non parlare della polizia, che mette in guardia Bacon e non muove un dito. Qui per me Wan ha toppato.

Piero68 7/01/14 14:50 - 2961 commenti

I gusti di Piero68

Ennesimo clone de Il giustiziere che nulla aggiunge al genere e a quanto fin qui visto. Troppe le ingenuità e le divagazioni irrealistiche (su tutte la poliziotta che invece di arrestare i delinquenti se la prende con lui reo di essersi difeso), poche le scene davvero significative nonostante la violenza che permea quasi tutto il film. Ottima prova comunque di Bacon, che meriterebbe ormai ruoli più maturi e irriconoscibile Hedlund (uno dei Four Brothers) nei panni del delinquente principale. Bella la colonna sonora e il finale vis a vis.

Mickes2 25/03/14 15:18 - 1672 commenti

I gusti di Mickes2

Adrenalinico, commovente e avvincente, ma anche eticamente nullo (o quasi), pasticciato e derivativo. Tolti l’artificio e l’impianto di grana grossa (corpo di polizia sonnambulo, scelte d’omicidio in centro in pieno giorno), tutto ciò che rimane è intrattenimento di qualità forte di un montaggio ispirato e sequenze enfatiche in grado di sospendere il respiro. Un bel giocattolone in cui Wan si diverte con la sua mdp a suon di voli pindarici filmando la tragica vendetta privata di un uomo (bravo Bacon) accecato dall’odio. Fumettoso.

James Wan HA DIRETTO ANCHE...

Spazio vuotoLocandina Saw - L'enigmistaSpazio vuotoLocandina Dead silenceSpazio vuotoLocandina InsidiousSpazio vuotoLocandina L'evocazione - The conjuring

Viccrowley 19/03/14 01:42 - 814 commenti

I gusti di Viccrowley

Dal padre di Saw ecco colpire come un cazzotto nello stomaco una sorta di rilettura e fusione tra Il giustiziere della notte e Un borghese piccolo piccolo. Wan carica di venature horror una lancinante, dolentissima storia di vendetta, affiancato da un cast in stato di grazia con in testa un Kevin Bacon raramente così bravo. Atmosfera disperata e opprimente e tensione a pacchi si alternano a sequenze action girate col goniometro per efficacia e intensità. Finale bello e coraggioso.
MEMORABILE: Tutto l'inseguimento nel parcheggio; Il personaggio di John Goodman; La resa dei conti.

Darkknight 20/05/16 09:37 - 354 commenti

I gusti di Darkknight

Da un romanzo dell'autore del Giustiziere della notte. Famigliola e cattivi sono stereotipatissimi come allora, ma il film è comunque straziante grazie alla trama e all'intensità degli attor (Bacon in primis). Ma James “Saw” Wan fa tesoro anche degli heroic bloodshed di John Woo e ci regala una resa dei conti da manuale, con un inaspettato confronto finale tra buono e cattivo (in chiesa come in The killer). Tanto che gli si perdona anche una fotografia videoclippara e il personaggio della poliziotta con la sua retorica da liberal e le sue scelte idiote.
MEMORABILE: La caccia all'uomo nel parcheggio.

Giùan 14/02/19 11:09 - 4666 commenti

I gusti di Giùan

Strappa comunque un giudizio complessivamente positivo per la indiscutibile destrezza con cui Wan si defila dalla succedaneità ai Giustizieri di turno. Capacità che il regista di Saw manifesta essenzialmente a livello di competenza tecnica, con un montaggio assillante senza mai esser incombente e la costruzione di alcune buone sequenze (l'omicidio dei due ragazzi e l'inseguimento a piedi). Sul piano dell'approfondimento narrativo e dei personaggi invece si resta nella pedestre media del genere, pur se ideologicamente il film pare un filo meno retrivo.

Il ferrini 12/09/19 10:34 - 2426 commenti

I gusti di Il ferrini

Non il primo "giustiziere" e neanche l'ultimo. Morel ci costruirà un'intera carriera, da Io vi troverò a Peppermint. Questo però è James Wan e almeno dal punto di vista estetico il film regge (adrenaliniche le riprese nel parcheggio multipiano), inoltre i cattivi - per una volta - non sono neri ed è già un bel passo avanti. Goodman si vede poco ma lascia il segno, il suo personaggio è molto simile a quello che interpreterà in The gambler; al Bacon impiegato e buon padre di famiglia invece non ci crede nessuno, specie se poi diventa Rambo.

Anthonyvm 27/01/20 23:16 - 5889 commenti

I gusti di Anthonyvm

I vigilante-movie, a partire dal solito Giustiziere della notte, tendono spesso a glorificare la figura del vendicatore privato e a celare lecite obiezioni etiche dietro fiumi di violenza fumettistica e spettacolari sparatorie. Wan non rinuncia al sangue o all'azione videoludica, ma riesce a dipingere la vicenda coi giusti toni tragici, non lasciando né al pubblico né al protagonista (un grande Bacon) alcun tipo di gratificazione. Certe ingenuità (musiche drammatiche intrusive, personaggi retorici, poca sottigliezza nei dialoghi) si perdonano.
MEMORABILE: Il piano sequenza della fuga di Bacon; La fredda sportività di John Goodman; L'enorme murale con Billy il pupazzo di Saw; Il sanguinario finale.

Minitina80 8/01/24 21:48 - 2998 commenti

I gusti di Minitina80

Molto cinematografico, nel senso più stretto del termine, amplificando ed esasperando le chiavi di volta della sceneggiatura. La metamorfosi del personaggio di Bacon è il primo esempio, mentre l’inettitudine della polizia rappresenta uno di quelli minori che, nell’insieme, lo rendono poco credibile. Tuttavia, la scalata verso la vendetta è gestita con i tempi giusti, lasciando che la follia omicida esploda senza mezzi termini. Le scariche di adrenalina irrompono a più riprese e fanno dimenticare gli spazi vuoti. Ottima la caratterizzazione di Goodman per un abietto delinquente.

Diamond 25/01/24 14:27 - 282 commenti

I gusti di Diamond

Action movie con un sottotesto melodrammatico, prima incursione fuori dal genere horror per Wan. Script già visto ma eccellente messa in scena, sparatorie gestite ottimamente (frenetiche ma mai eccessive), Bacon in formissima e perfettamente in parte, poco sfruttato il solito grande Goodman. Potente e feroce ma anche "tecnico", nel suo genere è una gioia per gli occhi. Peccato per qualche caratterizzazione psicologica blanda e una colonna sonora non proprio adatta.
MEMORABILE: Il lungo pianosequenza nel parcheggio; La sparatoria finale.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Curiosità Schramm • 13/06/08 14:28
    Scrivano - 7708 interventi
    due gustosi injokes

    *nel secondo confronto tra Harley e il padre fa capolino una larvata autocitazione di saw (a sua volta citato anche in dead silence)




    *quando nick punta la pistola alla testa di uno degli uomini di Harley, gli chiede dove si trovi il suo capo. Questi gli risponde "Stygian street".
    Stygian è stato uno dei primi lavori di Wan.
  • Homevideo Zender • 13/06/08 14:35
    Capo scrivano - 48086 interventi
    La versione italiana del film dura 10 minuti in meno rispetto a quella americana. Avevo pensato si fosse tagliata qualche scena di sangue e violenza (d'altronde il film ne conta molte), mentre invece sono tutte intatte (salvo microtagli che non mi pare di aver ravvisato).

    Sono stati tagliati un dialogo tra il figlio piccolo di Bacon e sua madre dopo circa cinque minuti di film e poi, dopo circa un'ora di film, un paio di scene in sequenza: quella dei cattivoni con le foto di Bacon e famiglia in mano e, subito dopo, quella di Goodman che incontra il gruppo per strada e rimprovera il figlio dicendogli di smetterla con le sue stupide gangwar.

    Credo si tratti di tagli dovuti (a parere dei nostri distributori) all'eccessiva lunghezza del film (quasi due ore), evidentemente per loro poco adatta al pubblico a cui il film è diretto. Parere mio, s'intende.
  • Homevideo Deepred89 • 14/06/08 00:54
    Comunicazione esterna - 1603 interventi
    Io ero convinto avessero accorciato le scene violente. Se è così, magari gli dò un'occhiata.
  • Discussione Didda23 • 18/10/13 12:55
    Compilatore d’emergenza - 5796 interventi
    Azz.. Uno dei film più sottovalutati degli ultimi anni. Intenso,crudele e violentissimo. 100 minuti di pura adrenalina
  • Discussione Schramm • 18/10/13 13:56
    Scrivano - 7708 interventi
    death sentence è wan al suo meglio. gli fosse sempre riuscita la ciambella con un buco simile, sarebbe un regista da portare in palmo di mano rivestita da guanto di velluto.