Dirty dancing - Balli proibiti

Media utenti
Titolo originale: Dirty Dancing
Anno: 1987
Genere: sentimentale (colore)
Numero commenti presenti: 27

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 22/06/08 DAL BENEMERITO LOVEJOY
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Lovejoy 22/06/08 14:04 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Mediocre musical sentimentale che ha due soli pregi: una colonna sonora fantastica, tutta composta da canzoni degli anni '60 (data ovviamente in cui si svolge la vicenda) e una bella prova, nel ruolo del padre della protagonista, del mai troppo compianto Jerry Orbach. Il resto (regia, sceneggiatura e altri interpreti) è decisamente mediocre. Trampolino di lancio per il giovane Swayze.

Caesars 21/07/08 09:04 - 2765 commenti

I gusti di Caesars

Film raccomandabile solo ai patiti del genere "ballerini". La storia è strarisaputa: lei innamorata di lui che però ha già una compagna di ballo. Sarà un imprevisto a rendere possibile l'unione tra i due protagonisti. Belle le musiche ed abbastanza onesta la messinscena, ma chi cerca qualcosa di originale ha sbagliato pellicola. Vedibile.

Pigro 23/07/08 09:24 - 7908 commenti

I gusti di Pigro

In un villaggio vacanze degli anni 60 una ragazza di buona famiglia conosce un modo diverso di ballare. Il film è costruito attorno ai pettorali di Patrick Swayze, anche perché il resto è di una banalità sconcertante: fin dai primi minuti hai già capito tutta la storia, come va a finire e come saranno girate le scene topiche... Perfino le coreografie sono di rara sciatteria. Sembra ci sia un minimo di analisi sui pregiudizi sociali, ma in realtà anche questo è un vecchio e secolare topos letterario. Si salva la colonna sonora.

Galbo 25/07/08 07:26 - 11449 commenti

I gusti di Galbo

Immeritatamente diventato un vero e proprio cult generazionale, Dirty Dancing è un'innocua commedia che lascia ampio spazio a ballo e musica ma che presenta una debolissima "sostanza" cinematografica. A parte le citate sequenze ballerine, il film appare infatti come un concentrato di luoghi comuni e banalità già più volte viste sul grande schermo con uno svolgimento alquanto prevedibile. Si salvano le belle musiche e una prova discreta del cast. Disimpegnato.

Cotola 8/11/08 23:52 - 7619 commenti

I gusti di Cotola

All'epoca ebbe uno straordinario successo e fece anche un po' scandalo (come già caldeggiato dal titolo). Rivisto oggi appare invece assolutamente innocuo per ciò che riguarda il lato proibito, mentre si mantiene accettabile dal punto di vista musicale. Certo la storia non è nulla di che né di particolarmente originale, ma i risultati non sono disastrosi.

Ciavazzaro 11/02/09 16:53 - 4766 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Decine di ragazzini sono stati catturati da questa pellicola, che però vale molto ma molto meno rispetto a quanto si creda. È stato fatto di meglio, la storia è troppo "zuccherosa" e gli accenni sexy (offerti dai balli) sono abbastanza penosi. Swayze e la Grey offrono numerose danze, ma questa versione Flashdance di Romeo e Giulietta è da bocciare. Bravo comunque Orbach.

Cangaceiro 27/02/09 10:54 - 982 commenti

I gusti di Cangaceiro

Film alla camomilla cucito addosso a Swayze, adattissimo a questo ruolo lui che artisticamente è nato ballerino. Patrick fa bene quel (poco) che deve fare guadagnandosi la patente di sex-symbol. La storiella d'amore propinataci invece vale davvero poco ed i discorsi da idealista messi in bocca alla co-protagonista sono abbastanza penosi. Il vero fiore all'occhiello è la travolgente colonna sonora marchiata anni '60. Potabile.

Capannelle 28/02/09 17:06 - 3742 commenti

I gusti di Capannelle

Non è né un film di culto, né un film dedicato esclusivamente a chi ama il ballo. Più semplicemente è una commedia senza grosse pretese ma comunque di buona fattura, destinata al pubblico di teenager. Con una buona colonna sonora (ci mancherebbe) e i limiti del caso: esaltazione del bellone di turno neanche tanto maledetto (Swayze) e della signorina fortunata (la Grey) ma osteggiata dal padre (il bravo Orbach).

Disorder 22/04/10 18:02 - 1410 commenti

I gusti di Disorder

Il più classico dei classici del cinema adolescenziale di marca eighties, ma anche uno dei pochi da ricordare. La storia è un po' retorica nel descrivere i passaggi (talvolta traumatici) dall'infanzia all'età adulta, ma nel complesso funziona, complici le ottime scene di ballo e una discreta interpretazione dei protagonisti. E il finale con Patrick Swayze sugli scudi strappa quasi l'applauso. Non male, tutto sommato...
MEMORABILE: Swayze che interrompe un ridicolo coro tradizionale per proporre al pubblico il suo dirompente numero di ballo con la Grey.

Luchi78 18/10/10 12:24 - 1521 commenti

I gusti di Luchi78

Dopo averlo visto almeno 20 volte in tutta la mia vita, potrei anche bollarlo come capostipite della serie "nonsenepuòpiù". Detto questo, con un piccolo sforzo critico, ammetto che la scrittura è banale ma non esageratamente, i personaggi azzeccati e le musiche stravincenti. Mi chiedo solo una cosa: ok, Swayze doveva essere il figo da paura, ma la Grey doveva essere proprio così cozza? La risposta è sì, perché è proprio questo il motivo che ha reso il film un grande successo.

R.f.e. 16/10/10 18:32 - 817 commenti

I gusti di R.f.e.

Me lo sono recentemente procurato in dvd - insieme a Il duro del Road House - sia perché non mi era dispiaciuto la prima volta che l'avevo visto, sia per avere un ricordo di Patrick Swayze, che non è più fra noi. Concordo con chi ha scritto che si tratta di uno dei rarissimi classici adolescenziali datati anni '80 da ricordare e conservare. Ottima la colonna sonora - degno di menzione, in particolare, il bellissimo brano "Cry to Me" del grande Solomon Burke, recentemente scomparso pure lui - che da sola fa levitare il mio voto a ***!.

Ziovania 8/02/11 10:43 - 337 commenti

I gusti di Ziovania

Saranno anche state indimenticabili, per Baby, quelle vacanze estive del '63 nelle montagne dell'East Coast. Per quanto mi riguarda quei ricordi potevano tranquillamente restare nella sua mente, buoni casomai per un racconto ai nipotini in un pomeriggio di pioggia. Il mix di brani d'epoca (apprezzabili) e di nuove pop song svolge il suo onesto lavoro, ma è troppo poco per giustificare uno scontato teen movie.

Gelido 16/08/11 13:02 - 16 commenti

I gusti di Gelido

La storia è banale e prevedibile. Gli attori male assortiti (ogni volta ho paura che la ragazzina venga schiacciata da quella massa di muscoli!). Però appartiene a quella categoria di film che non riesco a non vedere ogni volta che mi capita davanti. E le musiche sono strepitose.
MEMORABILE: Perché nessuno lascia baby in un angolo...

Nando 17/03/12 20:44 - 3495 commenti

I gusti di Nando

Pellicola immeritatamente epocale che lanciò la sensualità danzante dello scomparso Swayze. Lo sviluppo narrativo è abbastanza scontato e telefonato nonostante la discreta musica e le coreografie. Si cerca una labile indagine sociologica sulla liceità di certi costumi negli anni 60 con risultati, ahimè, edulcorati.

Cloack 77 4/10/12 16:44 - 547 commenti

I gusti di Cloack 77

Davvero non voglio crederci. I cult movie possono contare su sceneggiature sorprendenti e battute fulminanti, non su canovacci prestampati; gli attori recitano e non fanno solo mostra di loro stessi; la regia disegna, crea e accompagna l'evento e non si nasconde dietro l'abbuffata di canzoni. Arrivati a questo punto, bisognerebbe essere indulgenti anche con Ho voglia di te... e ho detto tutto.

Pinhead80 12/11/14 12:15 - 4004 commenti

I gusti di Pinhead80

Classico evergreen capace di illuminare gli occhi delle ragazze di diverse generazioni grazie allo charme profuso dal compianto Swayze. Poi c'è di mezzo il ballo e tutta la sensualità che ne deriva. La storia è molto semplice e anche questo aiuta a far presa. Tutto sommato un film che fa piacere rivedere ogni tanto.

Daniela 3/12/15 15:02 - 9637 commenti

I gusti di Daniela

Ragazza di buona famiglia in vacanza scopre i piaceri dei sensi sgambettando in coppia con l'insegnante di danza locale, di modeste condizioni economiche; il babbo di lei ovviamente non è d'accordo, anche se di "dirty" questi balli non hanno proprio nulla, ma... Una commediola romantica girata in modo convenzionale e coreografata senza fantasia, il cui clamoroso successo trova plausibile per quanto parziale spiegazione solo nella ruvida bellezza virile di Swayze e nel duetto canoro "The Time of My Life", entrato da allora nel novero dei classici "stracciamutande".

Giacomovie 5/02/16 02:06 - 1355 commenti

I gusti di Giacomovie

Dall'efficace miscela di elementi semplici (il passaggio di una ragazzina alla vita adulta, gli inevitabili contraccolpi nel rapporto coi genitori-protettori, una dose di buoni sentimenti e una colonna sonora ormai famosa) ne viene fuori un film scorrevole e gradevole, adatto ancora per generazioni a far sognare le adolescenti. La musica ne ravviva lo svolgimento anche se lascia meno spazio allo sviluppo della trama. Patrick Swayze sembra un ballerino nato. Ultime due parole su Jennifer Grey: ottima, direi.

Il Dandi 5/04/16 22:55 - 1847 commenti

I gusti di Il Dandi

Classico adolescenziale degli anni '80 ormai assunto a culto generazionale: deve il suo successo tutto al personaggio di Babe, che pur inizialmente imbranata e non bellissima, sostituisce la ben più sciolta e sexy Rhodes come partner del figo Swayze dando una simbolica chance a tutte le spettatrici adolescenti dell'epoca. Il film non è nemmeno così buonista come sembrerebbe (l'aborto della Rhodes non viene moralmente condannato), ma il vero elemento imperdonabile è l'anacronismo musicale degli arrangiamenti anni '80 nell'estate del '63.
MEMORABILE: Ho portato un cocomero.

Parsifal68 5/04/16 14:46 - 607 commenti

I gusti di Parsifal68

Debole commediola diventata misteriosamente (o forse consciamente) un cult a causa della sensuale presenza di Swayze e di una bella colonna sonora. Poco altro da aggiungere su di un film che ha una trama banale e uno sviluppo narrativo pressoché assente. La Grey è l'attrice più insipida che esista nel panorama cinematografico. Peccato per la presenza del bravo Orbach, che però certo non può fare miracoli.

Ryo 30/08/16 02:15 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Sinceramente la fama che precede il film è di gran lunga superiore alla qualità dello stesso. Oltre a poter gustare delle ottime performance danzanti di Patrick Swayze (a mio parere molto meglio di John Travolta, ma chissà perché questo talento di Swayze non fu in seguito sfruttato) e godere della bella "Time of my life", il film offre davvero ben poco a livello d'intrattenimento. Ricostruzione degli anni '60 nella norma, trama banalotta, dialoghi da manuale e finale altisonante. Eppure i nostri genitori lo adoravano. Boh.

Ira72 15/03/17 14:28 - 971 commenti

I gusti di Ira72

Non mi sono mai spiegata il perché di tanto successo. Un'americanata farcita da una sceneggiatura prevedibilissima e da tante smancerie che trascende, per di più, nel musical. Persino il finale a tarallucci e vino collettivo è di piombo. Di "sporco" c'è ben poco e comunque ai tempi era già uscito 9 settimane e 1/2. Trasformazione di Baby da brutto anatroccolo a cigno non pervenuta. E Swayze che gli avrà mai fatto alle donne? Mistero! Salvo il film dal disastro solo perché commercialmente non posso che inchinarmi, essendo divenuto un cult.

Lou 11/05/17 19:12 - 984 commenti

I gusti di Lou

Elementare nella trama e con soluzioni di facile impatto emotivo, ha avuto un ampio seguito commerciale. La storia è quella di una tipica iniziazione al ballo e all'amore di una ragazzina di buona famiglia (la scialba Grey), che finisce tra le braccia del belloccio e palestrato Swayze, genuino ed entusiasmante maestro di ballo. Il tormentone "The time of your life" ha fatto il resto.

Daidae 22/05/17 23:13 - 2762 commenti

I gusti di Daidae

Film che ebbe un successone negli 80-90 e consacrò il protagonista (il valido Patrick Swayze) come idolo delle ragazzine di allora. Vendette parecchio in home-video. Si tratta di un film piuttosto banale, con la trama striminzita e location davvero povere. Pessime poi alcune trovate (i due vecchietti che si fanno le vacanze a sbafo rubando portafogli in tutti gli hotel!). Tolti questi difetti abbiamo dei punti forti: la colonna sonora e l'ottima resa di alcune scene di ballo. Poteva uscire qualcosa di meglio.
MEMORABILE: Nessuno può mettere Baby in un angolo.

Gugly 25/04/18 08:27 - 1016 commenti

I gusti di Gugly

Cultissimo della mia adolescenza: chi non vorrebbe essere al posto di Baby, idealista, sognatrice ma anche ben piantata tra le muscolose braccia di Johnny? Trama semplice e con assurdi innesti musicali anni 80 nonostante l'ambientazione (ma tant'è), cast e storia acchiappano (Orbach è il padre che tutti vorremmo avere) e quando partono i titoli di testa è difficile non muovere il piede o canticchiare. In certi casi non si può stare fermi in un angolo...
MEMORABILE: Baby, non bellissima, che realizza il sogno di molte...

Noodles 6/02/20 23:37 - 942 commenti

I gusti di Noodles

Film culto di una generazione, non esente da imperfezioni. Notevoli sono le scene musicali, la fotografia e soprattutto la sequenza finale. Inoltre c'è un ritmo veloce che consente di non annoiarsi. Va però detto a onor del vero che la storia non è il massimo dell'originalità e che a volte si ha l'impressione che certi balli siano un riempitivo. Generalmente comunque apprezzabile, seppur sopravvalutato.

Minitina80 27/07/20 22:03 - 2400 commenti

I gusti di Minitina80

Una commediola di stampo adolescenziale, nemmeno classificabile tra le migliori. Da una parte la ricca figlia di un medico, dall’altra un ballerino bello e squattrinato. Prevedere che piega prenderà il film è facile come bere un bicchier d’acqua. Ampio spazio è lasciato al ballo, anche se poche volte è in grado di intrattenere sul serio. Come in altri casi, a pesare in positivo è la colonna sonora di cui “Hungry Eyes” e “She’s Like The Wind” rappresentano le perle migliori. La nomea di culto acquisita negli anni appare esagerata.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Herrkinski • 15/09/09 23:16
    Vice capo scrivano - 2304 interventi
    Gugly, non ho capito il tuo commento. Ti riferivi al "Duro del roadhouse"?
  • Discussione Gugly • 15/09/09 23:26
    Segretario - 4677 interventi
    Intendevo dire che ho visto Ghost e Dirty Dancing, ma non ho mai considerato Swayze un attorone, ma un figo della miseria con i muscolacci e tutto il resto!
  • Discussione Herrkinski • 15/09/09 23:33
    Vice capo scrivano - 2304 interventi
    Ah! Hehe, ho capito ora. Beh, è noto che Swayze in gioventù fosse il sogno erotico di migliaia di donne di ogni età ^^ Sulle capacità recitative, in effetti non è che fosse un fenomeno, ma il suo mestiere lo faceva dignitosamente, senza strafare.
  • Discussione Zender • 16/09/09 09:46
    Consigliere - 43739 interventi
    Comunque in Pointbreak è perfetto, per il ruolo. Non ci si potrebbe vedere nessun altro, lì.
  • Homevideo Gestarsh99 • 20/07/11 11:13
    Scrivano - 15068 interventi
    Disponibile in edizione Blu-Ray Disc dal 24/08/2011 per Eagle Pictures:



    DATI TECNICI

    * Formato video 1,78:1 Anamorfico 1080p
    * Formato audio 2.0 Stereo Dolby Digital: Italiano Inglese
    5.1 PCM: Italiano
    * Sottotitoli Italiano
    * Extra Commento audio
    Commento audio di Eleanor Bergstein
    Scene tagliate
    Scene alternative/estese
    Errori sul set
    Provini originali
    Scene di danza con opzione multiangolo
    Tributo a Jerry Orbach
    Tributo a Emile Ardolino
    Dirty Dancing con Patrick Swayze
    Video Musicali:
    - “Time of My Life”
    - “She’s Like the Wind”
    - “Hungry Eyes”
    Dietro le quinte
    Speciale “lezione di mambo” con Brian
    Sovracopertina (slipcase) in cartoncino con effetti cromatici
    Copertina interna con artwork originale
  • Discussione Columbo • 10/08/11 18:40
    Magazziniere - 1102 interventi
    Boom-boom, notiziona:

    «Dirty Dancing», arriva il remake
    E si apre il toto-protagonisti
    Nel 1987 i «balli proibiti» di Patrick Swayze e Jennifer Grey. Ora la nuova pellicola, ma il cast è top secret.

    http://cinema-tv.corriere.it/cinema/11_agosto_10/remake-dirty-dancing_e3e53712-c351-11e0-989a-eed57ce4aa2c.shtml
  • Discussione Zender • 10/08/11 19:44
    Consigliere - 43739 interventi
    Ormai non ne lasciano fuori uno...
  • Discussione Pigro • 11/08/11 10:00
    Consigliere avanzato - 1492 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Ormai non ne lasciano fuori uno...

    ... neanche quelli che sarebbe meglio lasciar fuori. E dimenticare.
  • Musiche Raremirko • 6/12/12 07:30
    Addetto riparazione hardware - 3505 interventi
    Il film inizia con la stessa musica che si può sentire nell'intro di Mean streets di Scorsese.
  • Musiche Buiomega71 • 6/12/12 10:26
    Pianificazione e progetti - 22100 interventi
    Raremirko ebbe a dire:
    Il film inizia con la stessa musica che si può sentire nell'intro di Mean streets di Scorsese.

    Questa?

    http://youtu.be/2g_FD_sYazk