Top Gun

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Il 1986 è l'anno di Tom Cruise: con IL COLORE DEI SOLDI e soprattutto TOP GUN l'ex belloccio di tanti film usa-e-getta si impone come autentica icona vincente degli Anni Ottanta. In TOP GUN è la quintessenza del sogno di ogni ragazzetto, colui che meglio di chiunque altro interpreta l'abusato termine giovanile di "figo": bello, con un sorriso che ammalia, impeccabile con le donne (e qui Kelly McGillis è di una bellezza e di una dolcezza che stordisce), migliore tra i migliori in una professione che è il non plus ultra tra le tante ambite da chi cerca una posizione nell'aviazione militare... Tony Scott è riuscito a dare concretezza alle ambizioni della gioventù di mezzo mondo...Leggi tutto con un prodotto prestudiato quanto si vuole ma indubitabilmente d'effetto. D'effetto sono le eccezionali riprese aeree acrobatiche (supportate da un sonoro frastornante che sfiorò l'Oscar), esaltanti le musiche di Kenny Loggins (la ritmata "Danger zone") e il lento dei Berlin ("Take my breath away", che sfondò nelle charts di tutto il mondo finendo col guadagnarsi l'Oscar). Con un cast eccellente, che oltre ai due protagonisti può contare su future star del calibro di Val Kilmer (indimenticabile nei panni di Iceman), Meg Ryan (la moglie di Goose) e Tim Robbins (un pilota), Scott mette in scena un blockbuster di portata epocale, diventato col tempo simbolo stesso dell'edonismo Ottantiano, del reaginsmo che ancora nei russi vedeva il nemico per eccellenza (con i Mig sovietici antagonisti principali). Meglio la prima parte, più scherzosa e disinvolta, mentre la seconda tende a dilungarsi troppo danneggiando il ritmo. Può piacere o non piacere, ma resta una pietra mili(t)are di un certo tipo di cinema.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Stubby 12/03/07 23:45 - 1147 commenti

I gusti di Stubby

Quando uscì nel lontano 1986 fece sfracelli (non tanto in termini di critica quanto di pubblico). Personalmente non mi piace molto, però ammetto che non è fatto male. Tom Cruise e Val Kilmer forse non erano gli attori più adatti e risultano poco "carichi", però come si sa il bello attrae e quindi è stata una scelta di immagine da parte del regista (che alla fine ha avuto ragione).

Magnetti 19/03/07 16:33 - 1103 commenti

I gusti di Magnetti

Lo ammetto: da ragazzino mi era piaciuto, abbastanza. A rivederlo ora però... Un video clip inutile, che esalta gli aspetti più deteriori della cultura arrivista, arraffona e irresponsabile degli anni ottanta. Perfino Tom Cruise (in generale un ottimo attore) ha rischiato di veder limitata la propria carriera a attore belloccio e fighetto a causa del suo personaggio. Peccato perchè le scene di volo degli aerei sono veramente ben fatte. Ripudiato.

Red Dragon 10/04/07 20:51 - 125 commenti

I gusti di Red Dragon

Vero e proprio cult generazionale. Infatti il film non è 'sto gran capolavoro (pur essendo uno dei più riusciti di Tony Scott), però riesce a carpire bene l'essenza americana degli anni 80, riporta in auge i ray-ban, i Righteous Brothers, lancia una manciata di future superstar e offre una serie di riprese aeree mai viste. Il ritmo è allegro e tambureggiante nella prima parte, nella seconda subentra il melò e diventa più greve, ma il film mantiene una buona compattezza e si lascia apprezzare come intrattenimento di buon livello.

Galbo 3/06/07 09:42 - 11385 commenti

I gusti di Galbo

Classico esempio di film invecchiato male, Top Gun non è altri che un lunghissimo (e spesso noioso) videoclip girato con le tecniche dei video musicali alla moda negli anni 80: aerei, bei giovani e musica a palla. Con un Tom Cruise che all'epoca era solo un giovane di belle speranze contornato da onesti mestieranti, montaggio frenetico e poco altro. Per chi ama gli aerei, un ottimo esempio di fotografia cinematografica.

Puppigallo 31/10/07 17:26 - 4508 commenti

I gusti di Puppigallo

Il pilota fuoriclasse (con problemi), il suo compagno di volo che fa programmi per il futuro e trac! Il pilota bastardo e sbruffone e, “colpo di genio”, l’istruttrice super gnocca che, guarda caso, s’innamora del protagonista. Con la fiera delle banalità e della prevedibilità finisco qui, ma potevo andare avanti. Il tutto in una confezione decente, dove l’azione non manca di certo, le scene in volo sono godibili e gli attori se la cavicchiano. Ma restaun prodotto troppo vuoto e decerebrato. Comunque, vedibile.
MEMORABILE: Il vero combattimento aereo coi cattivoni.

Lovejoy 12/12/07 18:13 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

A quel tempo fu un clamoroso successo commerciale ma non so se oggi sarebbe lo stesso. La storia fa acqua da tutte le parti, con un protagonista (attore e personaggio) di un antipatia indescrivibile e retorica a non finire. Regia mediocre dello Scott minore e scene d'azione non cosi spettacolari. Tolti Michael Ironside e Tom Skerritt il resto del cast è da dimenticare.
MEMORABILE: I titoli di coda.

Ciavazzaro 28/07/08 12:05 - 4762 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Oramai "Top Gun" si può dire che sia invecchiato molto male: tutti gli elementi da anni '80 oggi non funzionano più e del cast possiamo salvare solamente Tom Skeritt e una giovane Meg Ryan; ma per il resto... mamma mia!!! Poi con protagonista Tom "cane" Cruise, cosa ci si può aspettare? Solo per fanatici anni '80.

Pigro 22/10/08 10:25 - 7787 commenti

I gusti di Pigro

Storie di piloti di caccia della Marina americana. L'esaltazione del virilismo, del più stolido giovanilismo e del militarismo (il film è stato sponsorizzato dalla Marina militare, guarda caso) raggiunge livelli imbarazzanti e disgustosi. I contenuti del film sono davvero terribili, così come banale è la storia raccontata e il modo di raccontarla: tanta aria fritta per nulla. Anzi no: per reclutare soldati da impiegare nell'aggressivo riarmo di Reagan. Da evitare.

Undying 23/10/08 23:42 - 3840 commenti

I gusti di Undying

Falso come una cartolina "abbellita" appositamente per fare pubblicità ad un brutto posto. Ovvio che qui si tratta, invece, di un brutto film girato (questo sì) con belle scenografie, ma debole per contenuti. Ottima fotografia, maschietti di belle speranze (in divisa) e qualche volo pindàrico (di sceneggiatura, oltreché ad alta quota). Musiche in parte graziose, ma anch'esse invecchiate (male) come una pellicola che non si riguarderebbe mànco costretti come nei panni di Alex De Large, preferendo trafiggersi le pupille, piuttosto che sorbirselo una seconda volta...

Disorder 9/08/09 14:19 - 1408 commenti

I gusti di Disorder

Un giocattolone ad uso e consumo dei ragazzini anni 80, con tutti i valori tipici del periodo. La lunga sequenza iniziale è quasi uno spot per l'Areonautica Militare americana (forse erano a corto di reclute); il resto del film scorre lento tra storie di amicizia, cameratismo e amore, ecc... Pregi: ottime musiche (su tutte "Take my breath away"), scene spettacolari e iosa e qualcuna lascia davvero il segno. Quasi insostenibili invece le scene in cui il baldo Maverick abbatte ridendo un Mig dopo l'altro, come se fosse un videogame...
MEMORABILE: La gara di velocità tra un aereo in decollo e Maverick in moto...

Patrick78 23/01/09 09:55 - 357 commenti

I gusti di Patrick78

Film abbastanza inutile e oramai fuori moda girato nel più classico stile di Scott e di Hollywood. Sequenze aeree e una storiella d'amore tra un pilota e un'istruttrice di volo unite con qualche dialogo più che risibile risultano abbastanza scontati ai giorni nostri, ma vent'anni fa avevano la loro presa su un pubblico di giovani sognatori. Di una pochezza senza pari le qualità della pellicola che si limitano a belle scene di volo con inseguimenti tra aerei alle volte un po' fantascientifici e al limite della razionalità. Tom Cruise è irritante.

Homesick 18/07/09 09:26 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Ciofeca anni Ottanta, immeritatamente assurta allo status di culto: gran parate di aerei militari, riciclaggio di luoghi comuni da guerra fredda, amori e cameratismo. Gli attori giovani sono pessimi – in testa il rachitico Cruise con la sua inamovibile faccia da pesce lesso - , mentre quelli già rodati passano in secondo piano; indimenticabili solo le canzoni della bellissima colonna sonora, tra cui “Moonlight Shadow”, “Danger Zone” e “Take my breath away”.

Siregon 1/03/10 22:57 - 353 commenti

I gusti di Siregon

Ancora a distanza di anni contiene le migliori scene di combattimento aereo mai girate. Almeno non c'è la computer grafica a rovinare tutto. Bella la fotografia che sfrutta al meglio la location californiana, non male la colonna sonora. Odioso tutto il resto, a partire da Cruise che sfodera sorrisi imbarazzanti a 360gradi. Val Kilmer è un pupazzo e i compagni di corso alla Top Gun sembrano usciti da un gay bar del Village. Dovrebbe essere macho ma è esattamente l'opposto.

Capannelle 14/10/09 12:16 - 3721 commenti

I gusti di Capannelle

Insieme a Wall street e 9 settimane e mezzo, emblema di quei film anni 80 che fecero scalpore ma che avevano i piedi d'argilla: deboli come dialoghi e troppo artificiali. Discreti la prima volta, inguardabili la seconda. Però le scene aeree prendevano (sorvolando magari sui Mig nemici tutti neri e cattivi) e il giubbottino di Tom Cruise è diventato iconico. Fu uno spot per la marina Usa ma si narra che Scott dovette pagare 25.000 euro di carburante in più per una scena extra sulle portaerei. **

Daidae 1/11/09 11:07 - 2738 commenti

I gusti di Daidae

Squallido e sopravvalutato (dal pubblico), all'epoca ebbe un grande successo sopratutto (anzi solo) tra gli adolescenti, specie di sesso femminile. Si tratta del solito filmetto hollywoodiano tutto fumo e niente arrosto, di una banalità unica. Bella la colonna sonora, male tutto il resto.

Rambo90 19/03/10 02:26 - 6344 commenti

I gusti di Rambo90

Vero e proprio trionfo dell'americanismo più puro. Top Gun non è altro che un'insieme di luoghi comuni (già all'epoca abusati) sull'amicizia virile, il coraggio e il patriottismo. La storia d'amore di fondo è banalotta, Tom Cruise sembra un ragazzino indisponente, molto meglio Val Kilmer seppure relegato in un ruolo secondario. Noiose le scene tra i cieli, simpatico qualche dialogo e decenti le musiche. Passa per il film più famoso di Tony Scott, ma ha fatto di molto meglio.

Nando 18/06/10 13:54 - 3472 commenti

I gusti di Nando

Film giovanilistico con protagonista un imberbe Cruise, smargiasso pilota di caccia statunitensi. L'azione si mostra come una prerogativa della narrazione e sfodera duelli e combattimenti tra brillanti cieli azzurri. Dall'altra parte emerge anche un profilo sentimentale che si concatena con i suindicati duelli.

Tarabas 23/06/10 11:11 - 1702 commenti

I gusti di Tarabas

Allievo pilota dotatissimo ma indisciplinato finisce in un gruppo di addestramento dal quale imparerà a mettere a frutto il suo talento. Patinatissimo e inutile, tragicamente invecchiato, Top Gun è un'arma formidabile a disposizione dei detrattori degli anni 80. Fasullo all'ennesima potenza, sconfina nel ridicolo del combattimento aereo con i Mig russi. Ovviamente, c'è anche la storiellina d'amore (ma con ovvio tributo hot alle doti fisiche dei piccioncini Cruise e McGillis). Per dire, a confronto Ufficiale e gentiluomo sembra "Guerra e pace". Dirottato.

124c 28/08/10 12:39 - 2771 commenti

I gusti di 124c

Manifesto dell'America reaganinana, con un giovanissimo Tom Cruise al suo primo ruolo importante, "Top Gun" parla di un gruppo di piloti militari americani, i migliori, che amano, ridono, rivaleggiano, piangono e combattono. Il personaggio di Maverick sta a pennello a Cruise, tanto che non se lo scrollerà di dosso neanche in "Mission: impossible". Da non sottovalutare Val Kilmer nel ruolo del rivale Iceman, né tantomeno Anthony Edwards. Ma il tutto, purtroppo, sembra un videoclip. Uno e 1/2.
MEMORABILE: Kelly McGillis nel massimo della sua bellezza erotica.

Tomastich 26/08/10 11:11 - 1216 commenti

I gusti di Tomastich

È comico vedere come la gente cresce: tutti l'hanno amato e tutti ora ne parlano con superficialità; l'arte, la musica, il cinema vanno descritti in relazione al contesto nel quale sono stati realizzati. Non conoscere il contesto temporale coincide con un'analisi critica sicuramente errata. E Top Gun cavalca le ali spiegate di quel pegaso chiamato "eighties", la fotografia è semplicemente stupenda, i paesaggi mozzafiato, la musica, beh, una delle più belle soundtrack di sempre.

Jandileida 20/08/12 23:43 - 1253 commenti

I gusti di Jandileida

Eccolo qui, uno dei bignami dell'"americanata" anni '80 firmato dal sempre valido Tony, con il testosterone che sprizza dai giovani corpi di Kilmer e Cruise, l'odore della benzina degli F-16 e gli immancabili applausoni finali. Da ragazzino arrivai alle tre visioni consecutive, adesso a quasi 30 anni ancora mi ricordo le battute a memoria: storia semplice ma incisiva e la solita regia concitata di Scott che dà il meglio di sè nei combattimenti aerei. E per una volta posso anche sorvolare, in volo rovesciato, sull'apologia del reganismo e dell'arrivismo.
MEMORABILE: Il volo rovesciato sul MiG con tanto di dito medio: indimenticabile.

Rullo 24/08/12 01:03 - 388 commenti

I gusti di Rullo

Ormai un simbolo dello stile e trampolino di lancio di un Tom Cruise sì affermato ma non ancora leggenda. Tolto il casco inforca gli Aviators per rimanere nel suo ruolo di pilota imbattibile, reduce dalla più patriottica e banale delle storie di vita, nell'accademia di Top Gun. Ben girate le scene aeree che rendono davvero bene la sensazione della battaglia in volo, tra missili agganciati e virate all'ultimo respiro, per il resto, poco da dire. Banale.

Deepred89 2/01/13 23:00 - 3282 commenti

I gusti di Deepred89

In pochi hanno il coraggio di demolire Nascita di una nazione... Pomposo, eticamente discutibilissimo (terribile la consolatio del superiore dopo l'incidente), quasi un film di propaganda, nemmeno Top Gun rappresenta un esempio da seguire per la collettività, eppure non si può negare l'eleganza della regia, il fascinoso calore della fotografia, la puntualità del montaggio, la sensualità delle musiche. Ok, Scott non avrà inventato il decoupage, ma anche il suo stile ha, a suo modo, fatto epoca e non merita di essere sminuito. Prendere o lasciare.

Paulaster 14/05/13 10:07 - 2779 commenti

I gusti di Paulaster

Doppio binario tra l'azione aerea e l'approccio sentimentale a terra. Lo sbilanciamento è evidente: immagini di volo e fotografia d'impatto per avvincere e dare umanità a piloti (in apparenza) di ghiaccio, contro dialoghi melensi e irritanti tra la coppia di belloni. Sorta di spot per l'eccellenza della Marina in anni dove il Muro era ancora in piedi e contornato da un'aura pubblicitaria tra polo bianche, gel, bionde ossigenate e giubbotti di pelle con simboli vistosi come stellette di guerra. Il nemico c'è, anche se non viene mai nominato.

Piero68 16/09/13 09:23 - 2758 commenti

I gusti di Piero68

Il film che ha lanciato nell'Olimpo il belloccio Cruise. Ma oltre a questo... calma piatta. Dimenticate le scene adrenaliniche cui ci ha abituato col tempo lo Scott minore, perché per la maggior parte del film vedrete solo primi piani di Cruise in pose diverse. Con solo gli ultimi dieci minuti a giustificare tutta l'operazione: una massiccia e subdola campagna pro-marina USA. Solita retorica, solito patriottismo e soliti gridolini di entusiasmo infantili. Persino le immagini finali del combattimento aereo puzzano di posticcio lontano un miglio.

Modo 7/05/14 10:10 - 824 commenti

I gusti di Modo

Inizia da questo film la parabola ascendente di Tom Cruise. Film d'impatto, girato bene, con una struttura che si addice alla "nuova" generazione anni '80. Spirito reganiano, l'America mette in mostra i muscoli. Siamo ancora in guerra fredda, che fa da incipit per questa storia nel complesso avvincente. Un film a "lustrini" e strisce che all'epoca fece il pieno ai botteghini.

Belfagor 4/08/14 13:08 - 2623 commenti

I gusti di Belfagor

Brutto senza alcun dubbio, ma brutto in modo interessante, quasi in senso archeologico. Fra qualche decennio sarà studiato nelle università come summa dell'era reaganiana: pieno di aria fritta, artificioso fino al midollo, grondante anticomunismo e testosterone, esilarante nella sua puerile convinzione, costruito tutto sulla figura di un divo (il tascabile Cruise all'inizio della carriera). Vederlo oggi è un po' come riguardare le foto imbarazzanti del liceo. Si salvano l'energica colonna sonora e alcuni attori secondari.

Redeyes 10/10/14 07:57 - 2144 commenti

I gusti di Redeyes

Il mediocre degli Scott gira un roboante spot per l'areonautica statunitense fra virtuosismi oltre il muro del suono, bravate stile Cernis e sorrisi mascellati e non. Il guascone Tom col suo faccino controbilancia un personaggio stereotipato oltre ogni limite, incastonato in un clima militaresco e patriottico. Per certi versi ricorda l'ufficiale Richard, ma la storia ha meno appeal e non fosse per gli hit musicali e qualche scena da cartolina d'amore non staremmo qua a parlarne. Pop!
MEMORABILE: Take My Breath Away.

Thedude94 4/01/17 23:42 - 561 commenti

I gusti di Thedude94

Sarà pure un classico anni '80, ma la storia è veramente pessima e insignificante; per non parlare poi degli attori: manichini bellocci capitanati dalla star Tom, i quali non riescono a trasmettere alcun tipo di emozione. Film adatto per fare propaganda repubblicana e militaristica, creato a immagine e somiglianza del potere; poche volte ho visto una banalità nel racconto di questo genere: quella che io definirei una americanata.

Parsifal68 9/03/16 09:18 - 607 commenti

I gusti di Parsifal68

Gli anni '80, il culto del macho man, la bellezza esteriore, la pochezza della sceneggiatura... Questo e pochissimo altro è Top Gun, il cui unico merito è l'aver fatto conoscere al mondo un giovane e affascinante attore come Tom Cruise, con i suoi Ray Ban a goccia e il suo giubbetto di tendenza. Purtroppo (o forse meno male) è un film che va visto e racchiuso in quell'epoca che, per quelli che come me l'ha vissuta, è ricordata con nostalgia ma che oggi è un po'... "datata". Bella la canzone che vinse l'oscar. Trascurabile.

Russia1974 18/05/16 22:53 - 10 commenti

I gusti di Russia1974

Filmaccio made in Usa utile giusto a mostrare il presunto eroismo e la presunta bravura dei piloti americani. Attori atroci (su tutti Tom Cruise, purtroppo protagonista), ovvia la storia d'amore, si salvano giusto le riprese aeree e l'anthem strumentale firmato Stevens-Faltermeyer; debolucce le altre canzoni, troppe le inverosimiglianze presenti nel film. Da dimenticare.

Ira72 28/01/17 23:43 - 940 commenti

I gusti di Ira72

Purtroppo questo film ha condizionato non poco tutto ciò che penso, in peggio, delle produzioni a stelle e strisce oggi. Ossia ottimi film con effetti speciali (lì sono imbattibili), qualche epopea passabile, alcune biografie discrete ma pochi, pochissimi film sentimentali che non scadano nel sentimentalismo stucchevole. Top Gun ne è un esempio lampante: una storia finta e artificiosa come Disneyland. Un pacco regalo enorme e ben confezionato con all'interno il nulla. Salvo la furbata ma... "Take my view away"!

Almicione 26/07/17 02:12 - 765 commenti

I gusti di Almicione

È mezz'ora che cerco di capire il motivo per cui questo film è diventato famoso ma non ci riesco proprio. Tipicamente anni '80, con protagonista Maverick, "il dissidente", personaggio che risulta addirittura più fastidioso dell'interprete, che qui dimostra tutta la sua limitatezza. Storiella romantica totalmente inopportuna, passaggi e battute scontate, noia totale. Si potrebbero salvare solo l'azione nella sequenza finale e i colori dei tramonti (come quando l'elicottero pesca Goose), mentre il resto è meglio dimenticarlo.

Rigoletto 19/03/19 10:49 - 1563 commenti

I gusti di Rigoletto

Grande film o cult? Non sempre le due cose coincidono e in questo caso si propende più per la seconda valutazione. I meriti reali non permetterebbero tale accostamento, eppure il profumo nell'aria è quello giusto. Visto non senza una certa dose di scetticismo (dopotutto la retorica narrativa americana non sempre convince) mette in luce invece diversi temi interessanti (il lutto, la perdita di fiducia ma anche la rinascita). Ottimi Cruise, Skerrit e Ironside, efficaci Tolkan e Kilmer, all'esordio Clarence Gilyard.
MEMORABILE: Le evoluzioni in cielo.

Daniela 22/03/20 14:23 - 9388 commenti

I gusti di Daniela

E'invecchiata male la storia del bel tenente di marina che, attraverso un duro addestramento, diventa un asso dell'aviazione, conquista l'ammirazione dei colleghi e amoreggia con una bionda più intelligente di lui? Non saprei dirlo, ma credo che anche al tempo della prima uscita avrei trovato il film uno spottone pieno di sequenze aeree magari ben girate ma noiosissime e infarcito di insopportabile retorica militaresca made USA, tanto fasullo e stereotipato da far rivalutare l'ufficiale e gentiluomo Gere. Per fortuna, in seguito sia Tony Scott che Cruise hanno fatto in seguito di meglio.

Taxius 15/01/20 12:58 - 1643 commenti

I gusti di Taxius

Come Top Gun sia diventato un film che ha fatto la storia del cinema è un gran mistero, in quanto non lo si può spiegare solo con la presenza del giovanissimo Tom che all'epoca fece strage di cuori adolescenti. Tutto è molto patinato e finto, tanto che la pellicola sembra solo un lungo spot pubblicitario dell'aeronautica militare americana. Possiamo considerare il film di Tony Scott il classico tutto fumo e niente arrosto: la trama infatti è molto risicata mentre fotografia e colonna sonora sono davvero notevoli.

Fabbiu 5/04/20 17:31 - 1933 commenti

I gusti di Fabbiu

Chiara l'intenzione di non andare oltre il canovaccio solito dei film sportivi dell'epoca (protagonista in competizione, un passato misterioso ma in realtà nemmeno così tanto, un mentore a fargli venire voglia di impegnarsi e vincere), con una prevalente attenzione all'estetica e all'aspetto emozionale (in questo riesce efficacemente). Peraltro si deve a Scott il merito di aver saputo giocare bene con i TomCat (da notare che non ci sono effetti speciali) e di aver saputo creare elementi iconografici.

Minitina80 27/07/20 22:06 - 2336 commenti

I gusti di Minitina80

Si porta dietro molti degli elementi caratteristici del periodo storico di appartenenza. Basti pensare alla sceneggiatura gonfia di quel machismo americano, armigero e tronfio, che soprattutto negli anni Ottanta ha sporcato molte pellicole. Impossibile, invece, non apprezzare la fotografia e la splendida colonna sonora i cui brani rappresentano un valore aggiunto indiscutibile. Difficile capire come porsi di fronte a una tale schizofrenia, paragonabile a un piatto mediocre presentato con tutti i crismi necessari per fare bella figura.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Zender • 6/02/14 15:29
    Consigliere - 43513 interventi
    Mah, considerato che è lo stesso genere di film che fa Howard, molto spesso, penso sia una frase che non volesse in alcun modo essere offensiva.
  • Discussione Buiomega71 • 6/02/14 20:18
    Pianificazione e progetti - 21903 interventi
    Tony e forse il regista che mi manca ogni giorno che passa...

    La sua morte e stata per me un vero e proprio schock di cui ancora non mi sono del tutto ripreso...
  • Discussione Maxspur • 6/02/14 23:12
    Galoppino - 206 interventi
    Ho parlato di "velatissima ironia" la quale può essere espressa in modo benevolo non atta necessariamente ad offendere.
  • Discussione Capannelle • 7/02/14 00:09
    Scrivano - 2505 interventi
    La frase per intero: "No more Tony Scott movies. Tragic day"
  • Curiosità Buiomega71 • 27/06/16 19:10
    Pianificazione e progetti - 21903 interventi
    Direttamente dall'archivio privato di Buiomega71, il flanetto di Tv Sorrisi e Canzoni della Prima Visione Tv ("I Filmissimi", lunedì 13 novembre 1989) di Top Gun:

  • Discussione Raremirko • 27/06/16 22:21
    Addetto riparazione hardware - 3475 interventi
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Tony e forse il regista che mi manca ogni giorno che passa...

    La sua morte e stata per me un vero e proprio schock di cui ancora non mi sono del tutto ripreso...



    Lo preferisci/preferivi al fratello?
  • Discussione Buiomega71 • 27/06/16 23:11
    Pianificazione e progetti - 21903 interventi
    Raremirko ebbe a dire:
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Tony e forse il regista che mi manca ogni giorno che passa...

    La sua morte e stata per me un vero e proprio schock di cui ancora non mi sono del tutto ripreso...



    Lo preferisci/preferivi al fratello?


    Una spanna sopra di sicuro, se ci metto Miriam, Una vita al massimo, Revenge e L'ultimo Boy Scout . La sua morte brucia ancora
  • Discussione Raremirko • 27/06/16 23:20
    Addetto riparazione hardware - 3475 interventi
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Tony e forse il regista che mi manca ogni giorno che passa...

    La sua morte e stata per me un vero e proprio schock di cui ancora non mi sono del tutto ripreso...



    Lo preferisci/preferivi al fratello?


    Una spanna sopra di sicuro, se ci metto Miriam, Una vita al massimo, Revenge e L'ultimo Boy Scout . La sua morte brucia ancora


    Capisco bene, e lo apprezzai tecnicamente anche in Nemico pubblico e in The fan, ma Ridley gira pure lui da Dio (Alien, per dire).

    Comunque concordo, Tony era globalmente ed ingiustamente sottovalutato.
  • Curiosità Buiomega71 • 31/03/19 10:51
    Pianificazione e progetti - 21903 interventi
    Direttamente dall'archivio privato di Buiomega71, il flano cinematografico di Top Gun:

  • Discussione Ruber • 2/01/20 20:42
    Compilatore d’emergenza - 8965 interventi
    Uscirà il sequel nei prossimi mesi...