Raremirko

Raremirko
Visite: 15342
Punteggio: 1484
Commenti: 564
Affinità con il Davinotti: 69%
Registrato da: 4/01/10 09:36
Ultima volta online: 28/11/22 22:57
Generi preferiti: giallo - horror - thriller
Film inseriti in database dal benemerito utente: 29

Quantità e tipo di materiale filmico inserito

  • Inserimenti totali: 564
  • Film: 246
  • Film benemeritati: 29
  • Documentari: 128
  • Fiction: 93
  • Teatri: 13
  • Corti: 84
  • Benemeritate extrafilmiche: 131

Inserimenti forum e location

  • Location verificate inserite: 0
  • Post totali: 3832

Carica attuale nell'organigramma aziendale

  • Addetto riparazione hardware

Approfondimenti inseriti

The neon demon (2016)

DG | 130 post | 28/11/22 22:34
Quoto Buio su tutto, al cinema il film fu estasi; paradossalmente questo suo dare emozioni però ha spaccato a metà sia critica che pubblico.

Comic movie (2013)

DG | 7 post | 16/11/22 00:37
A 'sto punto, con tutti i suoi limiti, il primo Scary movie e però un capolavoro a confronto!

Comic movie (2013)

DG | 7 post | 16/11/22 00:37
Per intrattenere intrattiene, il cast è a dir poco di lusso, la confezione curata, ma mi è parso di vedere solo un pretesto filmico dove incanalare sempre più volgarità e nefandezze. Almeno in questo caso per me non ha comunque senso dire se ci siano episodi migliori o peggiori...vale

The romantics (2010)

DG | 1 post | 16/11/22 00:31
Evidentemente Von Trier avrà preso almeno qualcosa da questo sottovalutato parto filmico di Niederhoffer (personaggi, temi, ambienti, ecc.), visto che quest'ultimo è uscito appena l'anno prima del Melancholia (2011) del controverso regista danese. Ottimo cast (non sempre ben sfruttato

Sotto corte marziale (2002)

DG | 1 post | 1/11/22 22:32
Film di impianto parateatrale, con due discreti Willis (qui capelluto) / Farrell (poi il Worthington di Avatar lo si vede per un istante, praticamente); il film fa inoltre un pò il verso allo Stalag 17 di Wilder e non è un male. Due ore che non stancano, ben dirette in un'opera, forse,

Terminator 2 - Il giorno del giudizio (1991)

DG | 3 post | 17/10/22 23:31
Interessante il concetto di pornografia dell'effetto speciale; c'è da dire che però film action e fenomenali come questo di Cameron non ne ho visti così spesso; insomma, c'è pornografia e pornografia...

Terminator 3 - Le macchine ribelli (2003)

DG | 6 post | 17/10/22 23:29
Questo film ha reso Cyber Schwarzy un pò troppo ironico; ok le scene larvate del due di Cameron, col T-800 che familiarizzava un pò con lo slang giovanile, i modi di fare ecc., ma da questo sequel in poi, un pò come successe con Fred Kruger, il personaggio risulta snaturato, eccessivamente

Le furberie di Robinet (1911)

DG | 3 post | 9/08/22 10:06
Grazie Buono per questi interessanti film/corti.

Thor: Love and thunder (2022)

DG | 4 post | 8/08/22 21:31
Come per Ragnarok, stessa regia peraltro, la cosa più interessante del film pare essere la caratterizzazione e la recitazione del villain...

Crimes of the future (2022)

DG | 18 post | 3/08/22 22:17
Va bene, quando vedrò ti farò sapere; comunque ricordo che Cosmopolis ti piacque parecchio; io lo trovo un vero capolavoro.

Crimes of the future (2022)

DG | 18 post | 3/08/22 22:17
Ciao mitico Schramm, scusa il ritardo nella risposta (ma comunque chiamami/chiamatemi sempre con l'apposita funzione); avevo citato Cosmopolis perchè ricordo che nell'apposito commento ti piacque moltissimo il film, proprio come successe a me, mentre nella discussione di questo Crimes

Crimes of the future (2022)

DG | 18 post | 3/08/22 22:17
Letto tutto, come al solito, le interessanti discussioni; mi stupisce solo che Schrammy non abbia citato Cosmopolis...

Freddy's nightmares (serie tv) (1988)

DG | 110 post | 22/06/22 08:16
In tv questo serial non l'ho più beccato...

R Martyrs (2015)

DG | 2 post | 3/05/22 23:55
Quoto tutto Buio; assolutamente non disprezzabile, edulcoloratissimo, intenso a livello emotivo. Un discreto remake.

Downton Abbey II - Una nuova era (2022)

DG | 3 post | 3/05/22 23:52
Questo un pò mi ha stupito; tanto valeva continuare la serie tv allora...

Unabomber: In his own words (2020)

DG | 2 post | 15/03/22 22:05
Se non sbaglio il tizio venne preso proprio in virtù di suoi errori di scrittura, di modi di dire propri delle cittadine dove il bombarolo viveva... Magari anche il titolo del film allude a ciò...

Complici del silenzio (2009)

DG | 1 post | 13/02/22 20:19
Boni, che ho sempre stimato, sempre encomiabile, bene Battiston e tutto il cast di contorno, riguardo ad un lungometraggio che, abbastanza bene, riesce a stare in biblico tra thriller ed ambizioso film impegnato e d'autore. Fatti veri, sequenze forti che non sfigurerebbero in un Faccia di spia di

Tartarughe ninja - Fuori dall'ombra (2016)

DG | 2 post | 13/02/22 19:19
Questo sequel è incentrato più su Krang e sul duo Bebop/Rocksteady che su Schredder, ed il livello qualitativo è più o meno sullo stesso piano del prequel. Discreta la Linney e qui, a tratti, la Fox si fa pure bionda; solito divertimento e discreti effetti speciali, e le 4

R Tartarughe Ninja (2014)

DG | 5 post | 13/02/22 19:14
Un discreto svecchiamento del brand, con un look delle tartarughe rifatto un pò spiazzante ma originale, un discreto cast (ma la Goldberg e Fitchner son poco sfruttati, e discreti effetti CGI. Magari preferisco comunque i tre film anni 90, più caserecci, ma questi altri due film, carini,

TMNT (2007)

DG | 1 post | 9/02/22 00:21
Tecnicamente ha una CGI solo media, ma la simpatia dei protagonisti non si discute; in originale doppiato, fra gli altri, da Patrick Stewart e da Sarah Michelle Gellar, ha dalla sua l'originalità di aver tolto di mezzo il solito Schredder per una storia con altri nemici e personaggi (Raffaello

Camminacammina (1983)

DG | 1 post | 6/02/22 20:31
Lento, noiosetto, ma comunque discreto, sincero, fortemente religioso, sentito, è un film che ha magari più senso se visto in collegamento ad altri film del genere, in relazione ad un proprio percorso spiriturale che si è deciso di fare, se visto a scuola col professore, ecc. Lo

Gorbaciof (2010)

DG | 14 post | 6/02/22 20:22
Neanche troppo vagamente si fa il verso a Le conseguenze dell'amore, ma Servillo è comunque sempre bravo ed il film, breve (neanche 80 minuti), prende e risulta abbastanza credibile. Non dice molto in più rispetto ai vari Gomorra et similia, ne tematicamente, ne tecnicamente, ma il

Gemini man (2019)

DG | 1 post | 1/02/22 21:42
Appena potabile, stravisto, tutto basato su un'idea simpatica ma messa in scena in maniera confusa e stravista; senza infamia ne lode Smith (ma il suo clone giovine in CGI non convince del tutto), benino Owen (o, perlomeno, lo si nota). Tecnicamente nella media ma anche sotto questo aspetto si poteva

L'intrepido (2013)

DG | 2 post | 1/02/22 21:37
A me è piaciuto; quoto più o meno chi lo definisce inconcludente ma, se preso per cio' che è, credo un film semifavolistico, si lascia apprezzare. Albanese tiene in piedi tutto o quasi, senza di lui il film avrebbe perso moltissimo; il film regge e solo qua e là si vedono

I topi del deserto (1953)

DG | 1 post | 27/01/22 22:16
Film bellico insolitamnete breve (84 minuti) con attori notevoli (Burton troneggia) e scene di scontri non titaniche ma perlomeno funzionali; anche l'assedio che fa da sfondo alla vicenda (Tobruk), seppur più che altro simbolico, non fu poi così importante a fini storici (seppur coraggio

Corpo celeste (2011)

DG | 11 post | 27/01/22 22:08
Discreto film della Rorhwacher, con una brava Caprioli acqua e sapone ed una brava bambina protagonista; è un film che critica molto la mercificazione ed il consumismo della religione, con l'ipocrisia ad essa legate. Ha un pò dello stile di Garrone (e c'è pure il Marcello

Figlia mia (2018)

DG | 5 post | 18/01/22 21:05
Dramma ben fatto e ben recitato (un trio mica da ridere: Rohrwacher in un ruolo impegnativo, Kier che si vede poco e la Golino in una parte più funzionale); opera che ha "il fascino del cinema indipendente", capace di offrire un vero e buon spaccato sociale, prendendo, coinvolgendo,

Leprechaun (1993)

DG | 26 post | 16/01/22 21:49
pumpkinhead, non vorrei dire boiate, venne però pure diretto da un certo Stan Winston, mica bruscolini... Ripeto, da adolescente mentre sfogliavo i Telesette mi trovavo le recensioni dei vari Leprechaun e mi stupivano sia gli orari di programmazione (sulla Rai a notte fonda), sia le trame (nello

Zeitgeist: Moving forward (2011)

DG | 45 post | 20/01/22 13:59
Anche quando pacchianamente dice il falso, come nel primo film, là dove si inventa tutto sulla mancata citazione di Cristo da parte di tutti gli storici dell'antichità? Si Buono, giusto intervento, io infatti il primo episodio lo trattai forse con troppo entusiasmo (ed in rete,

Leprechaun (1993)

DG | 26 post | 16/01/22 21:49
E allora comunque non si capisce lo stesso questo successo e, soprattutto, tutti questi sequel...

Leprechaun (1993)

DG | 26 post | 16/01/22 21:49
Ripeto, credo sia interessante solo per la Aniston...

Zeitgeist: Moving forward (2011)

DG | 45 post | 20/01/22 13:59
Come al solito hai perfettamente centrato il punto; si, pur apprezzandoli, questi sono i difetti... Ma allora non guardare neanche con il binocolo il suo più recente Interreflection che, a ciò che hai detto, e seppur su giuste basi morali, aggiunge pur folklore come rap e momenti alla

Nameless - Entità nascosta (1999)

DG | 1 post | 11/01/22 20:49
Balagueró, artista dotato, ci va spesso giù pesantissimo, come temi e scene, (l'autopsia alla bambina, ben fatta), e anche qui ci son momenti riusciti, qualche interpretazione soddisfacente e qualche idea originale. C'è anche il Tosar di Aftermath di Cerdà e, dopo

The hitcher - La lunga strada della paura (1986)

DG | 2 post | 11/01/22 20:44
Hauer bravo ed inquietante, c'è una certa atmosfera, bene una giovane Jennifer Jason Leigh ed il film, che qualcosa deve pure a Duel, tiene sotto tensione. Le sequenze di scontri sono ben fatte e Hauer, mefistofelico, appare e scompare dal/nel nulla. Un buon mistery/road movie a tinte horror;

Zeitgeist: Moving forward (2011)

DG | 45 post | 20/01/22 13:59
Del monologo non ricordo nulla; ti consiglio ad ogni modo anche Interreflections di Joseph, che recupera anch'esso vari concetti dagli Zeitgeist precedenti...

Leprechaun returns (2018)

DG | 8 post | 12/01/22 15:05
Qualche tempo fa la Rai, di notte, trasmetteva tutta al saga.

Out for blood - La paura dilaga (2004)

DG | 1 post | 28/12/21 22:14
Non me lo ricordo così ultrapessimo sinceramente, soprattutto dal punto di vista visivo; Dillon qua è mediocre, Henriksen è piacevole rivederlo ed il film, seppur stravisto, intrattiene un minimo. C'è di peggio.

The zero theorem - Tutto è vanità (2013)

DG | 13 post | 28/12/21 22:07
Magari non un Gilliam in formissima, ma comunque sempre un film ispirato, con un suo fascino, dove forse ha pesato un pò troppo il limite del low budget (è, per stessa ammissione del regista, il film che gli è costato di meno in assoluto); ottimo cast in ruoli insoliti (la sexy Thierry,

Cantando dietro i paraventi (2003)

DG | 1 post | 28/12/21 21:44
Un Olmi al solito molto in forma dal punto di vista visivo, con immagini e sequenze curatissime (che, talvolta, mi han portato alla mente la notevole serie videoludica di Assassin's creed), l'originalità di script data dal tema della pirateria (qui accoppiata all'Asia!), il tutto impastato

Hammamet (2020)

DG | 9 post | 28/12/21 21:36
Favino notevole, aiutato da un ottimo make up, bene il cast di contorno (anche se Gerini, De Francesco, che al solito fa un medico ed Antonucci li si vedono poco) in un'opera che cerca il più possibile di restare imparziale (ma del soggetto in questione, comunque, non esce un ritratto del

Parasite (2019)

DG | 22 post | 28/12/21 17:57
D'accordo con Caesars e Rocchiola: originale, piacevole, ben fatto, ma ben lontano dal film eccellente e pluripremiato che è stato poi considerato (4 Oscar, tutti importanti, francamente esagerati); Bong Joon-ho ha poi fatto di meglio (Memories of murder, ad esempio) e questo film strano (che

L'uomo che uccise Don Chisciotte (2018)

DG | 1 post | 26/12/21 18:10
Molto bene Pryce (che con Gilliam già fece Brazil), che qui ha pure un naso posticcio; bene anche il cast di contorno riguardo ad un film che molto deve al Chisciotte di Welles (anch'esso di travagliate produzioni ed anch'esso, almeno in parte, calato nella modernità). Regia valida,

I banditi del tempo (1981)

DG | 9 post | 26/12/21 18:02
Summa di molti elementi dei Python e di Gilliam, con cast illustre (c'è anche Sean Connery), stile palpabile, tanto talento visivo ma, almeno in questo caso, meno attenzione alla profondità ed allo script (il film vale, insomma, più come flusso che per la narrazione in sè),

Duets (2000)

DG | 1 post | 26/12/21 17:54
Buonissimo cast (inizia il Lochlyn Munro di Scary movie, per poi arrivare alla Platrow, Giamatti, la Bello, ecc.) tutto diretto dal padre della stessa Gwyneth, Bruce Paltrow. Secondo me sopravvalutatissimo, almeno qua sul sito, e, sempre a mio avviso, un film comunque scialbo e svogliato, dove solo

Fuga da Reuma Park (2016)

DG | 16 post | 26/12/21 17:48
A me non è affatto dispiaciuto, apprezzando peraltro la vena squisitamente malinconica (vari storici elementi dei film del trio spuntano tra una gag e l'altra), ammirando anche i filmati storici che intervallano il tutto (Pdor, ecc.). C'è di meglio e di peggio, sia riguardo al trio

Odio l'estate (2020)

DG | 4 post | 26/12/21 17:40
Tra i migliori film del trio degli ultimi anni, assieme a Fuga da Reuma park; spruzzate riuscite di Muccino, tanta sincerità, ruoli e camei illustri (Placido e Ranieri, che con Aldo già aveva dettato in una puntata di Mai dire gol), buona l'idea di base tutta incentrata sulla convivenza

Scappo a casa (2019)

DG | 1 post | 26/12/21 17:31
Baglio diverte sempre e risulta bravo, ma la mancanza degli altri due soggetti si avverte abbastanza; discreta idea di soggetto (tutta incentrata sulla scia di Zalone, eh...) e perlomeno il comico siciliano, stavolta, si vede in un'altra mise, più cinica e sfrontata. Nella media, non merita

Il ricco, il povero e il maggiordomo (2014)

DG | 2 post | 26/12/21 17:16
Senza particolari pretese è un film godibilissimo, e quoto chi dice che il trio non stanca mai, a prescindere. Discreta presenza per la Neri, in un riuscito e divertente film tutto basato sugli scontri che avvengono tra personaggi appartenenti a regioni e categorie sociali diverse. Sempre sobri

La leggenda del re pescatore (1991)

DG | 3 post | 26/12/21 17:01
Film con attori molto in forma (e, mea culpa, ho scoperto solo ieri che Amanda Plummer fosse in realtà la figlia di Christopher!!!), notevole in duetto Williams-Bridges, solite ottimo stile di Gilliam tutto incentrato sulla visionarietà ed il film, a mio avviso, si colloca a metà

7 minuti (2016)

DG | 3 post | 21/12/21 19:53
Ciao grande, grazie infinite per la chiamata e mi fa piacere che concordi.

Lo scafandro e la farfalla (2007)

DG | 1 post | 11/12/21 22:21
Film non troppo lontano da E Johnny prese il fucile; toccante e struggente, abbastanza controllato dal punto di vista emotivo, non furbo, sincero, può contare su un bravo Amalric in un ruolo non facile. Fulminei camei di Kravitz e Wincott, all'inizio; interessante il parallelismo che a volte

House of Gucci (2021)

DG | 3 post | 25/12/21 22:00
De Niro comunque doveva esser nel cast a quanto avevo capito...

Capri - Revolution (2018)

DG | 9 post | 24/03/22 21:51
Il solito Martone di qualità, con un'opera al solito dedicata alle proprie terre meridionali, molto ben musicata, più arty e ricercata del solito, idealizzata e fortemente omaggiante un certo modo, liberale, di vivere. Buona fotografia, buone interpretazioni; è ormai chiaro

I fiori della guerra (2011)

DG | 9 post | 8/12/21 20:56
Ottimo film di Yimou, generalmente ingiustamente sottovalutato; bravo Bale (al suo primo film cinese), notevole l'aspetto visivo (cromatico, fotografico, relativo agli ambienti), molto violente e sanguinose alcune sequenze (ma, visto i temi trattati, non credo se ne potesse fare a meno). 140 minuti

Dredd 3D (2012)

DG | 3 post | 8/12/21 20:50
Son a metà strada tra chi lo loda e chi lo ritiene nulla di che; più serioso rispetto al film con Stallone, che comunque era passabile, cast mediocre (e Urban non è che faccia molto), notevoli momenti arty al rallentatore (credo esaltati dal 3D), con musiche sublimi (se queste fossero

L'amore molesto (1995)

DG | 10 post | 8/12/21 00:08
Negli extra del dvd, relativamente all'intervista alla Bonaiuto, mi ha colpito in particolare una frase su Napoli che più o meno dice così: in questa città non c'è una delimitazione netta tra verità e rappresentazione, una si confonde nell'altra, e forse

Van Gogh - Sulla soglia dell'eternità (2018)

DG | 5 post | 7/12/21 23:54
Momenti alla Malick abbastanza riusciti, pieni di natura e melodie, dialoghi interessanti, ottimo cast (in ruoli atipici peraltro, si veda Mikkelsen prete o Amalric baffuto che posa per il quadro) con un Dafoe perfettamente calato nel ruolo (il suo viso si presta del resto ai più vari ruoli, reali

Ancora auguri per la tua morte (2019)

DG | 2 post | 15/02/22 11:45
Landon qui toppa abbastanza, non riuscendo a ripetere l'efficacia e l'atmosfera del primo episodio; sempre bene la Rothe, uno dei pilastri del prequel, ma qui la trovata alla Butterfly effect/Back to the future 2 non riesce a reggere come in passato e, come se non bastasse, il killer stile baby

Auguri per la tua morte (2017)

DG | 2 post | 12/02/22 10:37
Discreta e divertente versione teen horror di Ricomincio da capo, pure citato nei dialoghi finali; brava e sexy la Rothe, abbastanza inquietanti e riusciti certi momenti col killer (quasi assente nel sequel, invece), come quello dell'inseguimento in auto. Tecnicamente non male, ben montato, pieno

L'amore molesto (1995)

DG | 10 post | 8/12/21 00:08
Un discreto Martone, in un film qui un pò sopravvalutato (il bistrattato L'odore del sangue non è che sia molto meglio di questo, per dire); molto bene la Bonaiuto che è qui assoluta protagonista. Bene anche De Caro e Paolantoni in ruoli seriosi; la vicenda di questo dramma/thriller