Déjàvu - Corsa contro il tempo

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Dejavu
Anno: 2006
Genere: fantascienza (colore)
Regia: Tony Scott
Note: E non "Deja vu" o "Deja-vu" o "Dejavue".
Numero commenti presenti: 24
Papiro: cartaceo

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO INSERITO IL GIORNO 23/10/07 DAL BENEMERITO LELE EMO POI DAVINOTTATO IL GIORNO 30/07/07
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Puppigallo 31/12/06 16:13 - 4485 commenti

I gusti di Puppigallo

Anch'io ho avuto un dejavu vedendo questa pellicola: un dejavu di Minority Report, anche se qui il livello è più basso in generale. C'è però da dire che il film si lascia guardare, scivolando via senza lungaggini. E la scena dove Denzel con casco che gli fa vedere nel passato salta su un macchinone e segue l'immagine di un assassino andando contromano e seminando morte e distruzione tra i poveri automobilisti senza quasi curarsene, è di grande comicità involontaria.

G.Godardi 13/07/07 01:31 - 950 commenti

I gusti di G.Godardi

Guazzabuglio action-thriller fantastico sui viaggi del tempo che pesca a piene mani da tanti altri film dove è già stato detto tutto e meglio: Minority report, Ritorno al futuro (specie la parte 2), Paycheck e anche idee da Donnie Darko, da cui recupera quasi integralmente il finale agganciandoci(ovviamente) un happy end. Sceneggiatura altamente illogica e sconclusionata dove non tutti i nodi (anzi, direi nessuno...) vengono al pettine. Resta il buon mestiere di Tony Scott, che nonostante tutto confeziona un film scorrevole, e gli scenari di New Orleans.
MEMORABILE: La bella sequenza iniziale dell'attentato terroristico al traghetto.

Galbo 16/07/07 19:52 - 11307 commenti

I gusti di Galbo

Pur non essendo un film particolarmente originale (la sceneggiatura "saccheggia" film precedenti rendendo alquanto ambiguo e premonitore il titolo), Dejavù si lascia vedere piacevolmente grazie alla regia adrenalinica (come di consueto) di Tony Scott che si conferma particolarmente ferrato per l'action movie che parte anche da materiali di non primissimo piano. Molto bravo e perfettamente a suo agio nel ruolo il protagonista Washington, avvezzo al cinema di Scott. Sempre più imbolsito Val Kilmer.

Lele Emo 23/10/07 09:08 - 173 commenti

I gusti di Lele Emo

Generalmente il film è un po' troppo pregno di confusione e carente di originalità. Alcuni slanci fantascentifici sono esagerati e noiosi, occupati come sono da scene interminabili e dialoghi infernalmente confusi. Le scene d'azione sono buone, anche se talvolta troppo fasulle ed esagerate. L'interpretazione di Washington è buona come sempre e anche Kilmer dà buona prova di sé "sovrappeso", Il film però, dopo un esordio in grande stile, si perde troppo in banalità e non-sense il più delle volte evitabili.

Cotola 10/01/08 18:45 - 7402 commenti

I gusti di Cotola

Incredibile! Alla fine di questo film non credevo ai miei occhi. Possibile, mi sono detto, che sia stato preso in giro dall'inizio alla fine? Il film, infatti, dopo una prima parte piuttosto convenzionale e con qualche elemento interessante, perde qualsiasi brandello di logica nella seconda, seguendo strade in parte già viste e saccheggiando diversi film tra cui soprattutto Minority Report, ma soprattutto propinandoci una serie di sciocchezze l'una dietro l'altra, coronate da uno dei finali più stupidi e disonesti che si siano mai visti.

Magnetti 15/04/08 11:53 - 1103 commenti

I gusti di Magnetti

Dejavu è un film molto spettacolare e realizzato con una tecnica sopraffina che si regge bene in piedi fino alla scoperta della nuova "arma" delle autorità USA per combattere il crimine. Poi perde un po' di mordente fino al finale troppo consolatorio e inadeguato. Ottimo il personaggio interpretato dal bravissimo Denzel Washington. Molto bella l'idea dell'inseguimento con la doppia visuale, anche se c'è da chiedersi che senso abbia provocare incidenti con decine di morti per salvarne una. Molte domande irrisolte rimangono dopo la visione.

Schramm 9/06/08 00:53 - 2411 commenti

I gusti di Schramm

Giudizio critico riassumibile in una sonora e prolungata pernacchia. Solito scimmiottare il videoclip quando si tratta di creare azione (ancora non si è capito che tenendo un ritmo uniformemente adrenalinico si ingenera assuefazione e noia dopo 5'), volgare occhieggiare al taglio televisivo, arrangiamenti di post-produzione come se grandinasse e sospensione dell'incredulità che va a comprare le sigarette. A Tony Scottex (braccia sottratte ai campi di cotone) riesce sempre più facile renderci del tutto refrattari a simpatizzare col film. Contento lui...

Flazich 20/07/08 12:30 - 658 commenti

I gusti di Flazich

Thriller con sconfinamenti nella fantascienza. Una nuova tecnologia permette di vedere qualsiasi cosa in uno specifico momento del passato e questo permetterà a un sottotono Denzel Washington di riuscire nell'impresa. In questo tipo di film creare una trama che abbia senso è veramente difficile e anche in questo caso il risultato ottenuto è parziale. Alcuni buchi della trama sono colmati con evidenti espedienti che fanno storcere il naso.

Redeyes 18/08/08 09:20 - 2126 commenti

I gusti di Redeyes

Grande, grossa delusione. Denzel gigioneggia per la pellicola arrancando tra un buco della sceneggiatura e l'altro spalleggiato da un Kilmer bolso. La trama? Nell'oceano di banalità si carpiscono piccoli frammenti che, tuttavia, non assumono mai i contorni della storia. La regia? Mediocre e fortemente debitrice dei videoclip, che hanno, però, il vantaggio di durare appena 5 minuti; il che non li rende fastidiosi. Salvo poco di questa pellicola dai dialoghi (pietoso quello finale) al plot alla fotografia. Evitabilissimo!

Patrick78 4/02/09 17:21 - 357 commenti

I gusti di Patrick78

Ennesima conferma del fatto che Tony non assomiglia per niente al fratello Ridley! Inconcepibile esercizio videoclipparo con buchi di sceneggiatura e di regia incolmabili che neanche la presenza di Denzel Washington relegato in un ruolo sempre più stereotipato riescono a colmare. Superflui i meriti puramente tecnici come ad esempio la fotografia o la bella scenografia che ritraggono in modo suggestivo New Orleans. Non basta un film (Una vita al massimo) seppur bellissimo a salvare la carriera di un regista da spot TV. Un sonoro tonfo!

Stubby 9/02/09 23:58 - 1147 commenti

I gusti di Stubby

Non è nulla di eclatante ma tutto sommato si lascia vedere, soprattutto grazie al carisma e alla bravura del grande Denzel Washington che da solo tiene su tutta la baracca. Inizio adrenalinico che non guasta, anche se poi durante lo svolgimento del film si hanno dei buchi di sceneggiatura evidenti. Finale poco convincente.

Cangaceiro 10/02/09 16:45 - 982 commenti

I gusti di Cangaceiro

Tony Scott si dà alla fantascienza partendo da un intrigante spunto: una sorta di Grande Fratello in differita (da qui il dejavu). L'indagine poliziesco/informatica è presentata in maniera curatissima ma la saccenza dei super-esperti saputelli capitanati da un pigro Val Kilmer, se aveva l'intento di impressionarci, riesce invece ad infastidire un po' con terminologie incomprensibili. Washington si carica il film sulle spalle dall'alto del suo carisma con una bella prova. Stonate alcune scene mielose tra il protagonista e la ragazza da salvare.

Supercruel 12/02/09 18:05 - 498 commenti

I gusti di Supercruel

Alla fine delle visione si hanno due certezze: Tony Scott è un regista a totale agio con lo stile videoclipparo/ipercinetico (peraltro parliamo di uno dei guru del suddetto stile) e lo spunto poteva trovare migliore sceneggiatura. Funziona perlopiù nella prima parte, investigativa e immersa in fantascientifiche tecnologie. Poi - detto fuori dai denti - svacca in modo eccessivo e diventa una mezza buffonata, zeppa di buchi, incongruenze, esagerazioni baracconesche di ogni sorta. Passo falso, Tony.

Daniela 13/02/09 07:21 - 9075 commenti

I gusti di Daniela

Dimenticate i paradossi temporali o le preoccupazioni per le conseguenze che le alterazioni del passato anche minime possono avere sul presente: Washington nel passato ci sguazza con la delicatezza di un'auto in corsa contromano guidata da un cieco, mentre lo spunto fantascientico è degradato a metodo d'indagine poliziesca alternativo. Irritante nelle sue incongruenze, potrebbe contare su scene d'azione spettacolari, però il finale è di quelli da far cadere le braccia e vanifica quel poco di buono visto in precedenza.

Tarabas 10/03/09 09:43 - 1681 commenti

I gusti di Tarabas

Indagine su un attentato a Big Easy, post Katrina e post 11/9, con annesso viaggio nel tempo. Fumettone spettacolare girato con la consueta tecnica MTV da Tony Scott, tutto panoramiche e stacchi e ralenti, vorticosamente alternati. La storia non è male fino al viaggio nel tempo di Denzel Washington, che alterna sguardi dolenti e gigionerie senza molto costrutto. Fino a quel punto c'era persino qualche spunto interessante sull'inevitabilità del destino. Poi, solo "fumi e raggi laser" (cfr. "Patriot", Franco Battiato).

Ciavazzaro 27/10/09 09:39 - 4754 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Pellicola che si fa dimenticare senza grandi problemi. Il protagonista è professionale, ma la storia convince davvero poco (a mio avviso la sceneggiatura è troppo banale). Discreto l'impegno della troupe e del cast secondario, ma il film risulta troppo debole.

Belfagor 8/06/10 10:31 - 2619 commenti

I gusti di Belfagor

Faceva bene Schrödinger a diffidare della possibilità dei viaggi temporali. E d'ora in poi lo farò anch'io, visto che Scott ha rubato l'automobile di Doc e i wormhole di Donnie per ricettarli in un blockbuster bolso e fiacco dal taglio fastidiosamente televisivo. A parte i buchi nella sceneggiatura (inevitabili quando si vuole affrontare in modo serioso un tema paradossale), a colpire sono lo svolgimento becero (tranne un buon incipit) e un finale da fleboclisi.

Zardoz35 8/03/11 00:43 - 244 commenti

I gusti di Zardoz35

Interessante dal punto di vista tecnologico (fantasiosa anche l'invenzione di poter spiare online ciò che accade quattro giorni prima), però poi si cade nel ridicolo quando si passa direttamente a spedire un essere umano indietro nel tempo. Meno male che Denzel Washington, particolarmente a suo agio nel ruolo del cyber poliziotto, regge praticamente da solo il film. Finale prevedibile e inguardabile.

Rambo90 30/03/12 21:35 - 6269 commenti

I gusti di Rambo90

Un bel thriller fantascientifico questo di Scott, ottimo nella prima parte in cui vengono svolte le indagini con apparecchiature che permettono di vedere indietro nel tempo, un po' più banale nella seconda, quando le teorie lasciano il campo all'azione. Bravissimo Washington, supportato da un buon cast in cui spiccano la bella Patton e un già ingrassato Kilmer. Il lieto fine è un po' forzato, ma il film coinvolge e si fa seguire grazie al ritmo veloce. Notevole.

Saintgifts 28/11/12 13:48 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Le incongruenze, probabilissime quando si affronta l'argomento "viaggiare avanti e indietro nel tempo", specie se legate a cambiare il corso degli eventi, sono gestite con una fantasia godibile, in questo film. C'è anche una discreta dose di voyeurismo, oltre al dejavu ammiccante del titolo, ma anche questo contribuisce allo spettacolo. Le interpretazioni non si discutono, sono in tono con tutto l'insieme della vicenda, che altro non vuol essere che uno gioco di effetti tecnofantaspettacolari, da non far addormentare durante la visione.
MEMORABILE: L'imbambolamento del tecnico che manovra la "telecamera del tempo" davanti alle immagini di Claire (Paula Patton), che fa la doccia.

Nando 31/08/13 16:32 - 3453 commenti

I gusti di Nando

Action con venature fantascientifiche che culminano con il deludente ma ottimistico finale. Washington è abbastanza appropriato e regge da solo lo sviluppo narrativo. Alcune situazioni non sono del tutto originali nonostante la tensione sia palpabile e la spiegazione del trasferimento temporale appare ingarbugliata.

Furetto60 18/05/15 08:52 - 1129 commenti

I gusti di Furetto60

Thriller fantascientifico ma non troppo, legato alla possibilità di viaggiare (e spiare) nel tempo con connessi problemi e paradossi. Si tratta, quindi, di qualcosa che appare ironico rispetto al titolo: un tema del genere, infatti, non è certo nuovo; ciò non toglie che il risultato sia positivo, la trama incalzante e Wasghington direi perfettamente a suo agio: regge quasi da solo l’intero film.

Minitina80 8/01/17 09:15 - 2264 commenti

I gusti di Minitina80

Non è facile addentrarsi in tematiche fantascientifiche senza scottarsi e questa volta Scott pare essersi bruciato per bene. Prendendo probabilmente spunto da Minority report gli sceneggiatori realizzano una storia esagerata e approssimata lasciando quel poco di salvabile al una regia comunque veloce. Washington fa il suo, ma nessuno in particolare brilla e vedere Val Kilmer così imbolsito fa rabbrividire. Un blockbuster dozzinale intriso di fantascienza di bassa lega farcita da qualche discreta scena d’azione e nulla più.

Viccrowley 1/03/17 20:49 - 803 commenti

I gusti di Viccrowley

Tony Scott dirige l'ottimo Denzel in un action con venature fantascientifiche tra omicidi, attentati e viaggi nel tempo. Lo stile è quello classico di Scott, con sequenze dal montaggio serrato e videoclipparo, vero marchio di fabbrica del regista. La storia potrebbe essere anche interessante, ma viene castrata da spiegoni pseudo scientifici prolissi che spezzano un ritmo che doveva mantenersi vertiginoso. Riuscitissime alcune scene come l'incredibile inseguimento in autostrada; peccato per i succitati cali di ritmo e per un finale poco memorabile.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Cangaceiro • 10/02/09 20:27
    Call center Davinotti - 744 interventi
    Come giustamente ricordato da altri utenti il clima ipertecnologico e l'informatizzazione esasperata dei dispositivi(semi-segreti)in mano alla polizia è preso a piene mani da MINORITY REPORT,film molto simile a questo per atmosfere create. Mi preme sottolineare però una piccola/grande differenza:nel film di Spielberg i precognitori riuscivano a prevedere futuri omicidi consentendo alle forze dell'ordine di prevenirli agendo nel presente. Qui invece il programma "Biancaneve" permette di vedere quanto accaduto 4 giorni erotti prima ma per modificare lo stato delle cose Washington viene spedito nel passato a mò di RITORNO AL FUTURO.
  • Homevideo Gestarsh99 • 3/12/11 00:18
    Scrivano - 13746 interventi
    Disponibile in edizione Blu-Ray Disc per Walt Disney Studios Home Entertainment: DATI TECNICI * Formato audio 5.1 Dolby Digital: Italiano Inglese Francese Tedesco 5.1 DTS: Italiano Inglese 5.1 PCM: Inglese * Sottotitoli Italiano Inglese Tedesco Turco Inglese per non udenti * Extra La finestra di sorveglianza Scene integrali