IL VECCHIO CATALOGO VHS DELLA GVR (GENERAL VIDEO)

13 luglio 2009

INTRODUZIONE (a cura di Zender)
Ah, i bei tempi delle vhs... Belli i tempi diciamo, le vhs un po’ meno... Io ad esempio avevo iniziato col Video 2000 e non ho mai capito perché si dovesse passare a uno standard qualitativamente inferiore, costretti a subire le decisioni dei potenti che combattevano ai piani alti infischiandosene dei prodotti che ci arrivavano. C’era anche il Betamax, in quell’epoca barbarica di lotte per il predominio, e a vincere fu proprio il prodotto che presentava più difetti. O almeno questo è quanto appariva a noi mortali che non avevamo le conoscenze tecniche per comprendere il problema più a fondo.

Così, dopo qualche anno trascorso a sperare segretamente che lo standard che usavamo in casa potesse prevalere sugli altri, ci siamo trovati di fronte al fatto compiuto: i cadaveri del video 2000 e del Betamax giacevano sul campo di battaglia inermi schiacciati dalla legge del più forte. E sia, si disse; che vogliamo farci? Se non altro non esistevano più problemi di compatibilità, tanto che in breve tempo i cataloghi di videocassette proliferarono d’improvviso fieri di combattere sotto un’unica bandiera.

Nacquero etichette ormai leggendarie (Cinehollywood, Starvideo), i videoregistratori presero a entrare in ogni casa... Centinaia di titoli che la gran parte di noi conosceva solo per sentito dire e che poteva sperare solo di raccattare in qualche cinemino di centottesima visione comparvero progressivamente sugli scaffali a disposizione di tutti. Ma vuoi dire davvero che posso vedermi pure Cannibal Holocaust a casa mia che basta che lo faccio prendere a mio fratello grande? Sì sì, proprio così, ragazzi. Si apriva un mondo.
Ed è proprio in omaggio a questo mondo che Markus, videocollezionista di vecchia data, ci ha passato qualcosa di molto sfizioso, ovvero il preistorico catalogo della Gvr (anno di grazia 1985), una delle tante etichette che si spartivano l’ampio mercato delle videocassette, reperto simbolico di un’epoca ormai scomparsa. Le vhs Gvr non rappresentavano il meglio, come qualità, ma offrivano titoli niente male. Da ammirare ci sono le copertine delle videocassette, che quasi sempre rispettavano le locandine originali, da leggere ci sono invece le trame dei film, che aguzzando la vista sono visibili pagina per pagina. Da scoprire la suddivisione in categorie che ne offre almeno una da ricordare: MUSICA SOLE AMORE E... NOSTALGIA. Pare il titolo di un film con Nino D'Angelo, era invece solo un modo per ragruppare evidentemente titoli che non si sapeva bene come catalogare diversamente.
Ora avete modo di trovare qui sotto i link alle 46 pagine da gustare. Potrete cercare quella che contiene il film che cercate o cliccare in basso sulla finestra che si aprirà e guardarvele una per una cercando di riandare con la mente ai gloriosi Anni Ottanta, quando quelle cassette non erano affatto introvabili e ricercate come adesso. La suddivisione si rifà rigorosamente (loghi dei generi compresi) al catalogo originale, del quale si apprezza anche il tipico pressapochismo del tempo nella composizione dei cast: in Ridere per ridere (pag. 10) si legge che gli attori presenti sono Woody Allen (come sappiamo in realtà si tratta solo di un vago sosia) e Donald Sutherland (???)...
 
CLICCATE SUI NUMERI DI PAGINA PER APRIRE LE PAGINE DEL CATALOGO!
 
COPERTINA     SOMMARIO



Pag. 2 TOP LINE: Blood Simple - Je vous Salue Marie
Pag. 3 TOP LINE: Paris Texas - Carmen Story - Attentato al Trans-American Express - Quella sporca ultima notte - Oggi sposi - La bestia



Pag. 4 CLASSICI: Le mani sulla città - I basilischi - Il viaggio - Il disprezzo - Matrimonio all’italiana
Pag. 5 CLASSICI: Oltre il giardino - Ricomincio da tre – Rappresaglia - Italiani brava gente - Identificazione di una donna - Cabaret
Pag. 6 CLASSICI: Ieri oggi domani - Tre fratelli – Amanti - Al primo chiarore dell’alba - La noia - Il ladrone
Pag. 7 CLASSICI: La corazzata Potemkin - Questa specie d’amore - Totò il medico dei pazzi - Guerra e pace - I prepotenti - Casanova ‘70
Pag. 8 CLASSICI: Che? - Aleksandr Nevksi – Camping - La decima vittima - Eutanasia di un amore - Oggi domani dopodomani
Pag. 9 CLASSICI: Brancaleone alle crociate - Le diciottenni - Prepotenti più di prima – Goya - Totò cerca casa - Questi fantasmi



Pag. 10 COMMEDIE: Ridere per ridere - Lassù qualcuno mi attende – Donatella - Brogliaccio d’amore - Zero in condotta
Pag. 11 COMMEDIE: Acqua e sapone - Il bisbetico domato - La casa stregata - Il conte Tacchia – Borotalco  Innamorato pazzo
Pag. 12 COMMEDIE: Io e Caterina - Sing Sing - La liceale - Colpita da improvviso benessere - Sogni mostruosamente proibiti - Grand Hotel Exelsior
Pag. 13 COMMEDIE: Asso - Aragosta a colazione - Massimamente folle - Il divorzio - Pane, burro e marmellata - Bingo Bongo
Pag. 14 COMMEDIE: Sabato, domenica e venerdì - Vacanze d’estate - Paolo il caldo – Sissignore - Mani di velluto - Zucchero miele e peperoncino
Pag. 15 COMMEDIE: Bluff – Storia di truffe e di imbroglioni - Tre tigri contro tre tigri - Attenti al buffone - L’attico - L’arcidiavolo - Fracchia la belva umana
Pag. 16 COMMEDIE: Ti ho sposato per allegria – Lianna - Il marito in collegio - Thaiti Paradise - Non ti conosco più amore - L’ultima volta insieme
Pag. 17 COMMEDIE: Sotto... sotto... strapazzato da anomala passione – Metropoli - Basta che non si sappia in giro



Pag. 17 DRAMMATICI: Fuga scabrosamente pericolosa - Candido erotico
Pag. 18 DRAMMATICI: Anna quel particolare piacere - Prima della lunga notte - Cane di paglia - Incontro nell’ultimo paradiso - Una donna allo specchio - La califfa
Pag. 19 DRAMMATICI: Arrivano i bersaglieri - Amore tossico - Il falco e la colomba - Chiaro di donna - Noi siam come le lucciole - Corleone
Pag. 20 DRAMMATICI: Cari genitori - L’amica - Virilità - Dogs - C’era una volta - I peccati di Madame Bovary



Pag. 21 POLIZIESCHI E GIALLI: Alphabet City - Cruising - Le spie uccidono a Beirut - La banda Vallanzasca - Il boia la vittima e l’assassino
Pag. 22 POLIZIESCHI E GIALLI: L’istruttoria è chiusa: dimentichi - Il volto della vendetta - Cosa avete fatto a Solange? - Le amanti del mostro - E la notte si tinse di sangue - Milano odia: la polizia non può sparare
Pag. 23 POLIZIESCHI E GIALLI: Milano trema: la polizia vuola giustizia - Morte in Vaticano - Due magnum 38 per una città di carogne - Hanno cambiato faccia - Poker col diavolo - Un posto ideale per uccidere
Pag. 24 POLIZIESCHI E GIALLI: L’intrigo - Qualcosa striscia nel buio - I corpi presentano tracce di violenza carnale - Notturno con grida - Gatti rossi in un labirinto di vetro - Un sussurro nel buio
Pag. 25 POLIZIESCHI E GIALLI: Delitto al ristorante cinese - Delitto sull’autostrada - Delitto in Formula 1 - Assassinio allo specchio - Assassinio sull’Orient Express - Assassinio sul Nilo
Pag. 26 POLIZIESCHI E GIALLI: Sunburn (Bruciata dal sole) - La vittima designata - 7 ore di violenza per una soluzione imprevista - Un detective - Assassinio sul ponte - L’avvertimento
Pag. 27 POLIZIESCHI E GIALLI: Il carabiniere - A tutte le auto della polizia - Sette orchidee macchiate di rosso - La mano lunga del padrino - Squadra antiscippo
Pag. 28 POLIZIESCHI E GIALLI: A 077 “Sfida ai killers” - L’onorata famiglia: Uccidere è cosa nostra - Los Angeles 5° distretto di polizia - La villa delle anime maledette - 6000 km di paura - Formula 1, nell’inferno dei Grand Prix



Pag. 29 AVVENTURA: Dragon force - Flashman - Alien 2 sulla Terra - Quel dananato pugno di uomini - Il grande Uno Rosso
Pag. 30 AVVENTURA: I leoni della guerra - La battaglia del deserto - Cassandra crossing - Fuga dall’arcipelago maledetto - Finché dura la tempesta - Furia a Marrakech
Pag. 31 AVVENTURA: Arrivano Joe e Margherito - L’uomo dalle due ombre - SOS Titanic - L’ultimo cacciatore - Concorde affaire ‘79 - La collera del vento
Pag. 32 AVVENTURA: Dio in cielo... Arizona in Terra - Le colt cantarono a morte e fu.. tempo di massacro - Buon funerale amigos... paga Sartana - Branco selvaggio - Apache - 10000 dollari per un massacro
Pag. 33 AVVENTURA: I giganti di Roma - La valle dei comanche - Il ritorno del gladiatore più forte del mondo



Pag. 33 RAGAZZI: Heidi - Stella sfortunata
Pag. 34 RAGAZZI: I selvaggi - Bada a te - La rosa di Baghdad - Povera Lisa - Le nuove avventure di Capitan Harlock - Il gattino
Pag. 35 RAGAZZI: Antonio e Placido: attenti ragazzi chi rompe paga! - Dudù il maggiolino scatenato - Il fiume del grande caimano



Pag. 35 MUSICA SOLE AMORE E... NOSTALGIA: Reggae sunsplash - American Fever
Pag. 36 MUSICA SOLE AMORE E... NOSTALGIA: Attila flagello di Dio - Aerobic dance - Se tutto va bene siamo rovinati - Napoli... Serenata calibro 9 - La pagella - I figli... so’ pezzi ‘e core
Pag. 37 MUSICA SOLE AMORE E... NOSTALGIA: Napoli... la camorra sfida la città risponde - Napoli Palermo new York, il triangolo della camorra - Zappatore - Core mio - Il provinciale - Professor Kranz tedesco di Germania
Pag. 38 MUSICA SOLE AMORE E... NOSTALGIA: Celebrità - L’Ave Maria - Lo studente - Profumi e balocchi - O’ surdato nnamurato - Il cantante e il campione
Pag. 39 MUSICA SOLE AMORE E... NOSTALGIA: Tutti a squola - L’importante è non farsi notare - Basta guardarla - La liceale al mare con l’amica di papà - La liceale, il diavolo e l’acquasanta - Il motorino



Pag. 40 RISATE: I teddy boys della canzone - I due crociati - Satiricosissimo - L’insegnante balla... con tutta la classe - Giovannona Coscialunga disonorata con onore
Pag. 41 RISATE: Dove vai tutta nuda - Il sindacalista - Mia moglie torna a scuola - Il sergente Rompiglioni - Quel gran pezzo dell’Ubalda tutta nuda e tutta calda - Faccia da schiaffi
Pag. 42 RISATE: I carabbimatti - Dove vai se il vizietto non ce l’hai - Il lumacone - Zingara - La bella Antonia, prima monica e poi dimonia - I nipoti di Zorro
Pag. 43 RISATE: Sky wars – Battaglie nei cieli - La svergognata - Che notte quella notte - Il vizio di famiglia - Italian boys - Due marines e un generale
Pag. 44 RISATE: Il fidanzamento - I due assi del guantone - I due maghi del pallone - I barbieri di Sicilia - La dottoressa sotto il lenzuolo - Ma che musica maestro
Pag. 45 RISATE: Per 100.000 dollari t’ammazzo - Il meglio di... Nino D’Angelo - Il meglio di... Mario Merola

Se poi v'interessa l'argomento c'è anche da leggere la bella intervista del nostro Geppo al proprietario di una videoteca delle sue parti che ricorda il periodo (CLICCATE QUI).

Testo e tavole con restauro foto: Zender - Materiale originale: Markus

ARTICOLO INSERITO DAI BENEMERITI MARKUS E ZENDER

Articoli simili

commenti (13)

RISULTATI: DI 13
    Undying

    13 luglio 2009 18:10

    Gran bei ricordi: un'epoca d'oro tutta da rimpiangere.
    Bellissimo il catalogo della toscana GVR, assieme alla AVO film, tra le case più conosciute dagli amanti del bis italiano.
    Lavoro da incorniciare da parte di ogni vero collezionista.

    Certo i che i tempi sono cambiati e non solo a causa dei progressi in elettronica che han fatto emergere DVD e Blue Ray in sostituzione di più ingombrandi cassette a nastro: lo dimostra l'assenza, nel catalogo di una casa specializzata in pellicole popolari, di un genere prevalente qual è l' HORROR!

    Complimenti Markus!
    Zender

    13 luglio 2009 18:47

    Hai ragione Undying, anch'io mi son chiesto come mai mancasse l'horror, e sinceramente non mi son dato una spiegazione logica veramente. Non tirava, al tempo?
    Caesars

    14 luglio 2009 11:34

    Bellissimo questo approfondimento... bei tempi quelli delle videocassette (anche se la qualità era quella che era), in quanto per la prima volta consentiva al comune mortale di "possedere" i film che aveva amato al cinema. Scopro solo ora, leggendo i titoli di questo catalogo GVR, che "Oggi sposi" di De Palma era uscito in VHS (io lo registrai da un canale mediaset, è comunque un film che manca tuttora dai catologhi dvd italici). Tra le VHS della GVR in mio possesso che mancano (almeno così mi pare) dal catalogo in oggetto mancano "Hi mom" "Picnic ad Hanging Rock" e "Woyzeck", evidentemente non erano più disponibili tra i loro titoli(io li comprai all'incirca nell'81/'82). Ricordo gli immani sforzi finanziari che feci per comprare la prima VHS "originale" (proprio "Picnic ad Hangin Rock") che costava all'epoca sulle 50.000 lire, un'enormità per uno studentello come me.
    Per quanto riguarda l'Horror, sicuramente al tempo non tirava come adesso e forse le case distributrici preferirono, in un primo tempo, dedicarsi più a genere per "famiglie". Comunque già dall'inizio del mercato VHS oltre alle uscite "ufficiali" vi era un mercato parallelo di videocassette "pirata" (mio fratello ad esempio comprò, sempre in quei primi anni '80 la VHS di "Suspiria", assolutamente orribile come qualità ma unico modo per rivedere quel capolavoro a casa propria)
    Hackett

    14 luglio 2009 15:37

    Bell'approfondimento, che risveglia una certa nostalgia. Anch'io ero partito con il betamax ma poi fui costretto a convertirmi al VHS. A Rovigo c'erano due videoteche (poi spuntarono come funghi) di cui una enorme nella quale mi piaceva perdermi per ore. Adoravo le copertine della AVO FILM una delle più mitiche case distributrici di horror dell'epoca.
    Zender

    14 luglio 2009 19:08

    Guarda, la prima cosa che aveva colpito anche me era la presenza di OGGI SPOSI in catalogo, che credevo film solo recentemente riscoperto nella serie della Troma. Sì, le vhs ex noleggio costavano vermante un'iradiddio! Mancano dei titoli di sicuro (io ho "Reazione a catena" di Bava della Gvr per esempio, e qui non c'è, magari anche perché manca l'horror, come si diceva). Ma questo non è il primo catalogo, è solo uno dei cataloghi.
    Markus

    14 luglio 2009 19:28

    Grazie innazitutto a Zender per il testo aggiunto, ci voleva proprio, bravo! Volevo dire che possiedo anche altri cataloghi d'epoca, alcuni dei quali sciaguratamente tagliuzzati per attaccare la copertina sulla vhs. Quelli "sani" vedrò di mostrarveli quanto prima.
    Il catalogo qui mostrato è del 1985.
    Caesars

    15 luglio 2009 08:45

    Grande Markus, attendiamo ulteriori pubblicazioni. Anche io all'epoca avevo un po' di cataloghi di questo tipo poi, stoltamente, me ne sbarazzai nel corso di qualche trasloco.
    Zender

    15 luglio 2009 13:06

    Inserita nello speciale la foto di gran parte della collezione cataloghi Markus al posto della vecchia foto della videoteca.
    Mco

    15 luglio 2009 16:40

    Che brividi per un collezionista come me vedere tutto quel ben di Dio...Mi sento meno solo nella mia mania di collezionista che mi spinge a elargire notevoli esborsi economici per perle come ad esempio L'ALTRO INFERNO in Martin Video, Devonsville Terror in Lineafilm o La Mano che nutre la morte in GVR (unicamente per citare i più recenti e costosi).
    Un bellissimo intervento, grazie Markus, Grazie Zender!!!
    Don Masino

    19 luglio 2009 13:28

    Bellissimo davvero! Posso dire io c'ero! E ricordo che questo catalogo ce l'avevo pure io!!!!! Magari sistemando la casa salta pure fuori! A parte che adesso non servirebbe più, visto che me lo posso guardare qui! Grazie Markus e naturalmente anche a Zender.