LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

TomasMilia 24/01/07 23:48 - 157 commenti

I gusti di TomasMilia

Uno dei "Giraldi movies" a cui sono più affezionato. Purtroppo dopo un inizio promettente il film un po’ si perde anche perché Milian si ritrova da solo. Giorgio Trestini non è una spalla efficace per le trivialità di Tomas. Fortunatamente, più di una volta, corre in soccorso di Milian il buon Bombolo rimediando una caterva di schiaffoni. Viola Valentino, molto bella ma inespressiva, canta “Sola”. Il film presenta un dispiegamento di mezzi superiore rispetto ai precedenti film della saga però ci rimette in comicità per andare incontro alle famiglie. Il miglior Giraldi targato Cecchi Gori.

G.Godardi 12/04/07 16:10 - 950 commenti

I gusti di G.Godardi

Sicuramente il più trash e il più pop dell'intera serie. Una risata continua dall'inizio alla fine. Si mette anche in scena la crisi matrimoniale di Giraldi, ma essendo alla fine un prodotto per famiglie l'ispettore non può che tornare sulla retta via, previo cazziatone del figlioletto. Bombolo sempre più esuberante( vedi la scena del Vigorello, gli incontri di boxe e la fidanzata Bocconotti Cinzia). E' anche un tentativo di agganciarsi a film come Il Bestione (vedi la presenza di Trestini). Scorrevolissimo, è l'episodio più simpatico e più spontaneo.

Fabbiu 13/04/07 12:26 - 1952 commenti

I gusti di Fabbiu

Non il migliore della serie di Corbucci, ma sicuramente uno dei più comici, con scene memorabili come quella in cui Venticello beve il Vigorello e diventa fortissimo. C'è anche uno spazio musicale per Viola Valentino che canta l'intera canzone "sola".

Deepred89 15/04/07 01:17 - 3307 commenti

I gusti di Deepred89

Uno dei peggiori della serie di Giraldi. La storia è poco interessante e con una evidente mancanza di idee; le battute che funzionano sono pochissime e gli intermezzi musicali di Viola Valentino sono davvero insopportabili. Le ottime interpretazioni di Milian e Bombolo non riescono a salvare il film, che rimane noioso ed evitabilissinmo.

Renato 25/06/08 17:19 - 1590 commenti

I gusti di Renato

Ottima prova di Milian, al di là di una sceneggiatura poco credibile e con qualche buco di troppo. Ma per fortuna il film funziona ugualmente, con poche pause e ottime scene comiche con un Bombolo in stato di grazia; Viola Valentino (opportunamente doppiata quando non cantava) non era poi così male come attrice, anche se di film ne ha fatti pochissimi. Solo l'inizio, con l'ispettore Giraldi travestito da clown, delude un po'.

Ianrufus 19/08/08 22:46 - 139 commenti

I gusti di Ianrufus

Il tema della banda dei tir avrebbe dato ben altri risultati negli anni '70; siamo invece in piena decadenza di generi e al nostro Giraldi non rimane che muoversi nella commedia-avanspettacolo. Le battute trucide non mancano (da questo lato l'inizio è uno dei più scoppiettanti della serie) ma la storia procede a fatica, non aiutata da Amendola-Corbucci. La presenza di Viola Valentino dà un tocco pop-fumetto che promette e basta. Paco Fabrini, figlio della costumista Cardini, diventa figlio di Nico dopo esserlo stato di Manolesta.
MEMORABILE: Nico in autogrill prende a schiaffi il mitico stunt Rocco Lerro e conquista la bella Viola Valentino.

Cangaceiro 11/02/09 22:58 - 982 commenti

I gusti di Cangaceiro

Forse il migliore tra i Delitti. La festa di compleanno iniziale è esilarante con Milian che, vestito da pagliaccio tra i bambini scatenati, aggira il "divieto parolacce" cecchigoriano recitando a mitraglietta una serie di deliziose volgarità. L'ambiente dei camionisti poi si rivela un habitat quasi naturale per il Giraldi in incognito e fedifrago. Belle le varie panoramiche sulle assolate autostrade e gradevole la nutrita presenza femminile: molto graziosa la Valentino, la Russo in gran forma e poi c'è Cinzia Bocconotti... Ispirato Micalizzi alle musiche.

Giuliam 4/08/09 16:28 - 178 commenti

I gusti di Giuliam

Questo quarto episodio dei "delitti" di Nico Giraldi è la sempre ripetitiva commediuccia-poliziottesca alla romana; vi si aggiunge soltanto un pizzico di sentimentalismo in più per via della presenza della cantante Viola Valentino.

Rickblaine 27/07/09 09:22 - 635 commenti

I gusti di Rickblaine

Piacevole commedia della serie Nico Giraldi detto er pirata. Qui si maschera da camionista per sgominare una banda di rapinatori di carichi farmaceutici. Le battute ci sono e Bombolo è grandioso. Noiose le scene con la Valentino. Godibile e salvabile fra quelli di tutta la serie anche se il finale prende la quarta e risulta frettoloso.
MEMORABILE: Bombolo che finge di non riconoscere Giraldi e si becca ancora delle pizze in faccia.

Enzus79 27/07/09 11:05 - 1845 commenti

I gusti di Enzus79

Ennesimo episodio col maresciallo Nico Giraldi, che qui si trova a immischiarsi anonimamente nel settore dei camionisti per avviare delle indagini. Il film decolla bene ma poi si appiattisce, specialmente nelle scene con Milian ed Anna che sono alquanto noiose. Ci si diverte solo quando c'è Bombolo.

Herrkinski 29/12/09 23:27 - 5281 commenti

I gusti di Herrkinski

Uno dei peggiori della serie, con una sceneggiatura raffazzonata, scritta su un fazzolettino di carta, piena zeppa di buchi e quindi di riempitivi inutili e noiosi (tipo le tremende apparizioni dell'insopportabile Viola Valentino, che canta per minuti interi, o l'incontro di pugilato). Molto divertenti i numerosi siparietti tra Milian e Bombolo, ma non bastano a risollevare le sorti di una pellicola che dà segni di stanchezza. Belle come sempre le musiche del grande Micalizzi. Si poteva fare di più.
MEMORABILE: Gli sberloni a Bombolo; l'apparizione degli agghiaccianti "Fire".

Rambo90 10/02/10 00:52 - 6427 commenti

I gusti di Rambo90

Dopo il tremendo Delitto al ristorante cinese, c'era da aspettarsi un film sullo stesso livello di mediocrità, invece questa ennesima avventura di Giraldi (la 9 per l'esattezza) è particolarmente riuscita: certo le sequenze d'azione si limitano al finale ma il ritmo non dà mai segni di stanchezza e la trama introduce molti elementi innovativi (Nico si innamora e per poco non lascia la famiglia). Simpatica e carina la Valentino, azzeccata la colonna sonora.
MEMORABILE: "Tu fai il pieno, io vado a fa' il vuoto!"

124c 20/04/10 18:27 - 2778 commenti

I gusti di 124c

L'ispettore Giraldi si infiltra in una banda di camionisti truffatori per sgominarla. Se nel film precedente era la farsa a farla da padrone, qui si cerca di recuparare, in parte, un po' di serietà. Bombolo torna qui ad essere Venticello, ma la novità è Viola Valentino (la camionista/cantante che ruba il cuore a Nico). La saga è ancora divertente e Tomas Milian incassa. Viola Valentino lavorò una seconda volta con Bruno Corbucci nel 1986, per il film tv Le volpi della notte.
MEMORABILE: Viola Valentina/Anna la camionista canta "Sola".

Gestarsh99 27/08/10 11:14 - 1334 commenti

I gusti di Gestarsh99

Questo nono capitolo delle avventure del commissario Giraldi vede il nostro beniamino alle prese con un'organizzazione criminale che assalta e saccheggia i tir. Il film soffre degli stessi difetti di gran parte degli episodi precedenti: trama sfilacciata, insensati intermezzi utili solo a raggiungere la durata minima, buonismo "tarallucci e vino", Milian indecentemente contro-figurato. Co-protagonista la cantante Viola Valentino, all'epoca in vetta alle hit-parade, che si esibisce anche in qualche suo pezzo. Bombolo, come sempre, è irresistibile.
MEMORABILE: Le parti in cui Bombolo parla della sua "cara fidanzata" Bocconotti Cinzia, procacemente interpretata dalla brava e simpatica Gabriella Giorgelli.

Manowar79 26/08/10 17:35 - 309 commenti

I gusti di Manowar79

Escludendo la sottotrama, palesemente posticcia, con Viola Valentino co-protagonista (che si prende anche il lusso di cantare una canzone agghiacciante), facendo finta di non accorgersi delle numerose incongruenze presenti nella seconda parte, Delitto Sull'Autostrada resta uno dei migliori episodi dedicati a Nico Giraldi. Tomas Milian come sempre impeccabile, Bombolo consacrato definitivamente nel suo ruolo di punching-ball vivente. La formula ibrida poliziottesco/commedia ritorna dopo la parentesi decisamente comica al Ristorante cinese.
MEMORABILE: Bombolo: "Marescià, chiudete un occhio!" Giraldi: "Mo te li chiudo tutt'e due!"

Il Dandi 15/03/11 13:05 - 1843 commenti

I gusti di Il Dandi

L'ultimo episodio guardabile della serie, che qui avrebbe trovato (anche in virtù del finale familista) un degno epilogo. La trama poliziesca è al solito approssimativa e deboluccia (una per tutte: Giraldi è in incognito come "Luigi Rossi" ma in una scena a casa sua Trestini lo chiama inspiegabilmente "Nico"). Gradevole invece sotto l'aspetto della commedia, con Milian che infila alcune delle sua battute più memorabili. Viola Valentino? a me non fa impazzire, ma è discreta e ci può stare.
MEMORABILE: Bombolo: "Ah ispetto'... mordivoi!" (schiaffo) "Mordivoi a me? ma tu mica sei ebreo!"

Stefania 3/08/11 01:36 - 1600 commenti

I gusti di Stefania

Io stavolta Milian l'ho solo intravisto: c'è, fa le solite boccacce e, sul finale, si produce in una discreta sequenza acrobatica nell'alto dei cieli (in elicottero). Però, fino a quel punto, è attorniato e cannibalizzato da uno stuolo di presenze surreali: Bombolo in formissima, la Russo che inanella sfondoni, la Giorgelli, semi-muta dal corpo chiacchierone, un cane randagio e soprattutto la Valentino, tremula menestrella. Il tutto in non-luoghi di affascinante squallore: autogrill, balere, concorsi canori, hangar... Un fotoromanzo poliziesco, un tripudio di trash sentimental-buonista. Unico!
MEMORABILE: La Russo: "Quello ha un torace possidente", "aspettiamo le candele greche?". I tre diversi arrangiamenti di "Sola": tutti molto brutti!

Gugly 28/08/11 18:01 - 1016 commenti

I gusti di Gugly

Milian è simpatico come al solito, Bombolo è irresistibile, ma questa volta lo script ha una marea di buchi (Giraldi in incognito, ma sia il collega camionista che l'amante lo chiamano Nico...) e la trama si trascina stancamente, complice anche la parentesi sentimentale, troppo staccata dal carattere romanaccio che amiamo nel nostro. Ma cosa ci trovava in lui la cantante? Ah, saperlo... Simpatiche la Giorgielli e la Russo, così così gli altri comprimari. La canzone della Valentino? Non è 'na sola, ma c'è di meglio...
MEMORABILE: Il ballo della polza mazurka: un cult del trash!

Mark70 30/08/11 17:28 - 118 commenti

I gusti di Mark70

In questo episodio un Nico recalcitrante ("c'ho 40 anni, me vojo godè la famija!") deve infiltrarsi in una banda di ladri di camion: l'inizio promette bene ma il film si impantana presto, la storia con Viola Valentino è stucchevole e la trama sembra quasi improvvisata in alcuni snodi fondamentali (Bombolo salva Milian mentre i cattivi lo vogliono uccidere, ma passava lì per caso...). Milian e Bombolo sono sempre irresisitibili, ma ormai la saga del commissario Giraldi è in piena decadenza.
MEMORABILE: Bombolo beve il vigorello e diventa più forte di Bud Spencer.

Matalo! 8/10/11 11:50 - 1368 commenti

I gusti di Matalo!

Fatto con lo stesso strumento con cui nel porno una faceva gli gnocchi, la nona volta di Nico viaggia senza idee e con begli strafalcioni. Alla faccia dell'anonimato Luigi Rossi diventa Nico e la scena in elicottero è totalmente surreale, col cattivo che spara a casaccio e quando Giraldi entra nell'abitacolo non spara ma cerca di menare! Scatoloni vuoti, battute sprecate eppure l'idea poteva dar frutti migliori. Viola Valentino canta con voce suadente e non è la peggiore attrice della serie. Rocky Giraldi è da corte marziale.
MEMORABILE: Cameo della Frajese nel confessionale come moglie fedifraga.

Trivex 19/03/12 15:08 - 1506 commenti

I gusti di Trivex

Si vede che è un film degli anni 80 in quanto, rispetto agli episodi settantottiani, perde in parte d'atmosfera. Qui l'aria è più chiara (anche se si parla di tir) e l'avventura è un po' una fiaba (volgare). La Valentino canta "Sola" e vale di più la canzone della sua monoespressiva recitazione, ma è così graziosa che la perdoniamo. Corbucci è il solito preciso e la storia non è poi malaccio, seppur senza grandi momenti. Il lato "debole" dell'ispettore (non più maresciallo, perché la Polizia è stata smilitarizzata nel 1981), non mi è parso congeniale all'attore. **!
MEMORABILE: La giustissima scelta finale.

Jandileida 17/08/12 13:58 - 1274 commenti

I gusti di Jandileida

Dopo Pocotopocoto (che brutto) si sentiva il bisogno di rivedere Giraldi al centro di una storia gialla quantomeno degna di questo nome, e in fin dei conti sotto questo aspetto la pellicola non delude eccessivamente, riuscendo a mantenere una certa linearità ed evitando scivoloni troppo marcati: gli inseguimenti però durano troppo. Anche Milian ha voglia; insomma, non si respira quell'aria da fin de siècle invece evidente in altri lavori. Venticello si vede un po' troppo poco (ma al solito regala perle), la Valentino intona "Sola" a raffica: pietà!
MEMORABILE: Bocconotti Cinzia; Super Venticello grazie al Vigorello.

Markus 19/09/12 20:00 - 3329 commenti

I gusti di Markus

Nella gioiosa e calda estate italica 1982, ecco spuntare quest'ennesimo capitolo - a tinte gialle - della saga del maresciallo Giraldi, che si ritrova in una vicenda ambientata nel mondo dei camionisti (presentata con sprazzi di realismo). La solita comicità greve di Milian è in quest'occasione intenerita da una storiella d'amore semi-pruriginosa con l’allora bella cantante Viola Valentino (all'apice del suo successo). Qualche intoppo nella seconda parte rallenta il ritmo, ma complessivamente si tratta di un film avvincente.

Homesick 13/10/12 18:17 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Il miglior episodio della serie sui “Delitti”, in virtù del giusto equilibrio tra poliziesco, commedia e azione, il ritmo sempre costante e una volgarità più contenuta. Milian rischia di mettere a repentaglio la propria vita familiare con una sbandata per Viola Valentino e rinsavisce grazie al figlioletto e un cagnolino, mentre Bombolo, tornato nel ruolo del ladruncolo incallito Venticello, si accaparra più volte la scena sino a divenire deus ex machina. In seconda fila spiccano Trestini, camionista romagnolo losco e compagnone, e l’allegra mignotta Giorgelli. Molto italico.
MEMORABILE: Bombolo forzuto dopo aver bevuto il “Vigorello”; «Gli gnocchi li ho fatti io». «Con che li ha fatti?»; il valzer della “Polka Mazurca”.

Samuel1979 8/11/12 18:47 - 474 commenti

I gusti di Samuel1979

Il capitolo che più preferisco e sicuramente quello che ricordo con più piacere. Questa volta il nostro Giraldi deve sgominare una banda di camionisti, i quali non vanno molto per il sottile. Sempre importantissimo l'apporto di Bombolo, qui nelle vesti di un "improbabile" preparatore atletico di pugili di quart'ordine; magistrale Micalizzi per la colonna sonora.
MEMORABILE: E' talmente brava a fa la mignotta che manco te ne accorgi...

Nando 30/09/13 21:33 - 3495 commenti

I gusti di Nando

L'ispettore Giraldi torna in azione con una pellicola poco esaltante nonostante la verve di Bombolo e qualche battuta riuscita del protagonista. Lo sviluppo narrativo è mediocre e le vicende sembrano già viste. L'inserimento della Valentino (oltre la bellezza c'è veramente poco) non incide. Meglio il cameo del confessionale della Lotar e la presenza della Giorgelli/Bocconotti.

B. Legnani 22/11/14 18:06 - 4780 commenti

I gusti di B. Legnani

Per arrivare a un metraggio decente si deve far ricorso a concorsi canori e a gare di ballo liscio! Film assai trascurato, che fa capire chi sia il colpevole in modo assolutamente maldestro, si sviluppa con coincidenze di rara spudoratezza, si svilisce con location palesemente fasulle (l'autostrada è una superstrada a carreggiata unica, Roncobilaccio è sistemata in pianura...), introduce e fa sparire personaggi inutili (la cassiera). Si salvano pochi momenti laterali, come la festicciola d'inizio e la parte quasi autobiografica della Hedman...

Gabrius79 17/12/14 22:06 - 1206 commenti

I gusti di Gabrius79

Un'avventura piuttosto gustosa e con diversi momenti divertenti di Nico Giraldi supportato da un buon cast di comprimari tra cui troviamo una bella ma acerba Viola Valentino che ha anche spazio per cantare. Tirando le somme è uno dei migliori episodi della saga, grazie anche a un Tomas Milian decisamente in forma.

Ramino 26/08/15 21:44 - 127 commenti

I gusti di Ramino

Nonostante possa avere dei notevoli errori di messa in scena (autostrade deserte, Giraldi sotto copertura chiamato palesemente Nico, Roncobilaccio situato in un'assolata pianura...) rimane uno dei migliori film della serie sui "delitti". L'ispettore deve investigare su un copioso numero di rapine ai danni degli autotrasportatori, inserendosi tra i malfattori; troverà il tempo per una love story con la stellina pop in ascesa Viola Valentino (un po' imbalsamata ma comunque gradevole). Ottimo Bombolo come allenatore di boxe un po' malandrino.
MEMORABILE: Bombolo: "Mo' che ho preso Vigorello, ve fo un culo come un ombrello!"

Andre86 1/01/16 18:51 - 15 commenti

I gusti di Andre86

Non mi è sembrato male: Milian fa il suo "lavoro" (nel senso che è lui che regge la sceneggiatura del film), dato che senza di lui sarebbe finito proprio nel dimenticatoio. Un film polizesco-burino-commedia (anche se tende di più alla commedia burina tra schiaffi e sganassoni) con un Milian che non è di certo uscito da Oxford. In generale quindi un film godibile che si regge su una sceneggiatura molto elementare a cui si aggiunge la parte sdolcinata di Nico con Anna che sembra tratta dai fotoromanzi di una volta (evitabile).

Ultimo 25/02/16 16:03 - 1383 commenti

I gusti di Ultimo

Insomma, non mi ha convinto del tutto. Milian è bravo come sempre ma giù di tono rispetto al solito e il film tira avanti grazie a qualche suo spunto oltre che ai siparietti del solito Bombolo (qui allenatore di pugili...). La vicenda dei banditi che assaltano i tir è pur interessante, ma si sarebbe potuta sviluppare meglio. Si rifà con un buon finale. Evitabile l'intermezzo di Viola Valentino in concerto. Per i fan del genere avrà comunque un suo perché.

Minitina80 16/03/18 19:21 - 2392 commenti

I gusti di Minitina80

Altalenate capitolo in cui non mancano i soliti scambi di battute tra Milian e Bombolo, coloriti e divertenti quanto basta. Tuttavia qualche momento superfluo ci sta e alcune scene danno l’impressione di essere buttate lì per allungare il brodo. Questo dualismo è più marcato che in altre occasioni, condizionando l’esito di una pellicola che va avanti a corrente alternata. La deriva sentimentale con la cantante Viola Valentino, invece, aggiunge un’insolita vena rosa e leggermente malinconica, inedita nella serie.
MEMORABILE: "Si t’ariconosco me meni, si nun t’ariconosco me meni uguale, dimme che me voi menà!"

Azione70 26/07/17 13:51 - 145 commenti

I gusti di Azione70

Road movie alla burina, in cui Giraldi si improvvisa camionista per debellare una banda di rapinatori di tir. Milian e Bombolo da soli tengono in piedi una sceneggiatura improvvisata: alcune battute sono veri pezzi d'antologia per gli amanti del trash! Un po' forzato risulta l'intermezzo romantico (Nico che si innamora della "voce nuova" Viola Valentino). Il cast è comunque composto da comprimari di livello, recuperati dai polizieschi anni 70. Bello lo score musicale di Micalizzi, alternato a "Sola" della Valentino. Film godibile e da (ri)vedere.
MEMORABILE: La Porca Mazurca; Il tormentone degli gnocchi; Vigorello: "Mo' è finito Vigorello e ve saluta Venticello"!

Alex75 16/11/17 13:39 - 685 commenti

I gusti di Alex75

Corbucci dirige distrattamente questo episodio piuttosto routinario della serie giraldiana, che si regge soprattutto sulla ritrovata verve (molto compressa nel film precedente) dei siparietti tra Milian e Bombolo (soprattutto quest’ultimo è in forma). Di rilievo le presenze femminili: il debutto dell’allora popolare Viola Valentino (coprotagonista di una parentesi rosa piuttosto noiosa) fece notizia, ma alla distanza si ricordano di più le ruspanti Russo e Giorgelli.
MEMORABILE: Venticello, il Vigorello e la sua fidanzata; "Ce n’è una che nun se batte… fa li gnocchi cor culo"; La canzone "Sola".

Myvincent 12/06/18 10:50 - 2603 commenti

I gusti di Myvincent

Bruno Corbucci, più avezzo alle commedie bisunte, fa lavorare Tomas Milian come sarebbe stato meglio non fare, latitando in mystery e calcando piuttosto sui momenti e le propaggini "pierinesche". Salva le apparenze la bella presenza di Viola Valentino, che aggiunge un tocco di raffinatezza. Abbiamo modo di conoscere qualcosa in più della vita privata di Nico Giraldi, mentre Bombolo continua a fungere sempre da punching ball vivente. Stanco abuso della maschera di Milian.

Vito 23/11/18 11:16 - 665 commenti

I gusti di Vito

Divertente commedia poliziesca di Corbucci col nostro Giraldi che questa volta deve vedersela con una banda di rapinatori di tir. Azione, battute e gag ormai collaudate e riuscite tra Milian e i mitici comprimari Bombolo, Di Nardo e Martana. A cui si aggiungono Trestini, la Giorgelli nel suo ruolo più cult e la brava Viola Valentino con le sue doti canore.
MEMORABILE: La Giorgelli nei panni di Bocconotti Cinzia, fidanzata di Bombolo.

Piero68 18/12/18 11:08 - 2780 commenti

I gusti di Piero68

Decima pellicola (tra Squadre e Delitti) in cui compare la figura di Nico Giraldi e sicuramente uno dei peggiori dal punto di vista della sceneggiatura. E' ovvio che ormai le idee sono poche e così si cercano riempitivi che alla fine diventeranno boomerang pronti a ritorcersi contro. Come la presenza di Viola Valentino e le sue "cantatine". Qualche volgarità in meno rispetto ai precedenti e la solita, insostituibile presenza di Bombolo/Venticello. Evitabile.
MEMORABILE: Bombolo e il Vigorello: "Aho! Cor Vigorello te faccio er culo come un ombrello".

Pessoa 19/12/18 13:25 - 1222 commenti

I gusti di Pessoa

Un detto delle mie parti consiglia di "attaccare il ciuccio dove vuole il padrone" e Corbucci conduce questo film dove chiede il pubblico, dando più spazio a sipari macchiettistici (Bombolo molto in forma, la Giorgelli) e a sequenze d'azione sperando di evitare il flop del capitolo precedente. Non tutto però funziona e la mancanza di uno script adeguato cede a diverse forzature che penalizzano la pellicola. Il ritmo però va veloce e chiude paternalmente un occhio dello spettatore, che si lascia per l'ennesima volta conquistare da Nico Giraldi.
MEMORABILE: Bocconotti Cinzia, tutta.

Pumpkh75 5/07/19 13:14 - 1336 commenti

I gusti di Pumpkh75

Moscio. Quel che riguarda il “delitto” è tutto pretestuoso, le location poverissime e truffaldine, anche Nico Giraldi lascia il palco comico al dilagante Bombolo. Trionfa invece Viola Valentino (persino in versione acustica): deludente nella recitazione, canta con una singola espressione, sembra chiedersi imbambolata cosa stia facendo lì eppure riesce a farci comprendere e approvare la sbandata di Milian. Visto il DNA della serie, non c’è molto di cui essere contenti. Che dispiacere.

Lupus73 1/12/19 18:42 - 680 commenti

I gusti di Lupus73

Meno pittoresco del precedente, il film recupera alcuni elementi e atmosfere dal poliziottesco degli inizi (la malavita, i traffici del carico dei tir) mantenendo comunque il primato della commedia trash. Giraldi questa volta si deve fingere camionista per indagare su un omicidio e ha persino una storia extraconiugale con una cantante (interpretata da Viola Valentino). Il film contiene battute memorabili e scene da antologia del personaggio (ad esempio durante la cena con i camionisti) ed è piuttosto godibile.
MEMORABILE: A cena coi camionisti: "Annamo ar cinema a Orvieto, fanno un film intitolato le pornomassaie, c'è una che nun se batte, fa gli gnocchi cor culo".

Graf 31/12/19 22:42 - 700 commenti

I gusti di Graf

Film dalla sceneggiatura più sostanziosa del solito. Alla trama gialla, interessante ma minimale, si aggiungono emozionanti scene d'azione, una divertente razione di commedia in salsa romanesca e, in più, una vicenda sentimentale per colpa della quale Giraldi rischia di lasciare la moglie. Fa da sfondo alla genuina e terragna arguzia dell’ispettore Giraldi, un genuino spaccato dell’Italia popolare con i suoi camionisti, le sue trattorie, le sue palestre pugilistiche di periferia sature di fumo. Bruno Corbucci filma con umile spirito di servizio.
MEMORABILE: Rocky, il figlio di Giraldi, interpretato da Paco Fabrini, che, in una scena intensa, tenera ed emozionante, convince il padre a tornare in famiglia.

Victorvega 16/05/20 00:44 - 308 commenti

I gusti di Victorvega

Gli autori si dimostrano furbissimi e dopo il passaggio a vuoto del Ristorante cinese tornano alla via maestra e confezionano il classico prodotto da cassetta senza dannarsi l'anima: trama gialla semplice, ridotta all'osso ma all'interno del minestrone ci sono le verdure giuste: umorismo, battute, situazioni comiche, personaggi caricatura, azione al giusto grado (l'elicottero), allungata con canzoni e balli (un po' troppo per aumentare il metraggio) e cantante del momento (Valentino bellissima). E alla fine il tutto scorre...

Siska80 30/09/20 15:05 - 830 commenti

I gusti di Siska80

Uno dei migliori capitoli della serie, perché stavolta alla vicenda poliziesca si aggiunge l'elemento sentimentale: Nico Giraldi infatti, oltre ad assumere le insolite vesti di un camionista on the road sotto falso nome, perde la testa per un'aspirante cantante. Buoni cast, ritmo e intreccio e non manca il classico inseguimento nel finale. Si ride (grazie alle espressioni del simpatico Bombolo) ma si riflette anche (commovente l'ultima sequenza tra padre e figlio).
MEMORABILE: I sicari travestiti da medici.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Neapolis • 27/04/11 19:12
    Fotocopista - 2077 interventi
    clicco su Locatio radar- poi clicco sulla regione Umbria - poi scelgo la provincia Terni e non mi compare tra i film.
    Ultima modifica: 27/04/11 19:16 da Neapolis
  • Discussione Neapolis • 27/04/11 19:16
    Fotocopista - 2077 interventi
    ah ecco...l'hai messa su Roma. Invece è Terni.
  • Discussione Zender • 27/04/11 19:40
    Consigliere - 43731 interventi
    Acc... La forza dell'abitudine. Grazie di avermelo ricordato, Neapolis. Vado a cambiare.
  • Curiosità Lòpe • 6/07/11 18:34
    Galoppino - 197 interventi
    Il Tir guidato da Giraldi entra nell'autogrill e posteggia sotto la pensilina con la pompa di gasolio che rimane sul lato destro del Tir; subito dopo scende e si ritrova con la pompa sul lato sinistro.
  • Homevideo Xtron • 13/03/12 16:20
    Servizio caffè - 1833 interventi
    Esiste il dvd Cecchi Gori

    1h30m08s
  • Curiosità Lòpe • 3/11/12 20:08
    Galoppino - 197 interventi
    L'attore Giorgio Trestini, che interpreta Andrea Carbone, già nel 1974 interpretava un camionista nel film Il bestione.
  • Musiche Alex75 • 1/02/18 16:25
    Call center Davinotti - 628 interventi
    Markus ebbe a dire:
    Diciamo che "Sola" ha avuto un bel lancio grazie a questo film di successo. Era il periodo d'oro della Valentino, tant'è che quell'anno partecipò anche a Sanremo con "Romantici".

    Credo che "Sola" sia stato l'ultimo brano lanciato dalla Valentino a entrare in hit parade, peraltro senza riscontri paragonabili al suo unico pezzo da Top Ten ("Comprami").
  • Musiche Geppo • 2/02/18 13:55
    Addetto riparazione hardware - 4019 interventi
    Peccato comunque che nel CD della OST manca uno dei pezzi più forti del film: la mitica "Polka mazurka".
  • Discussione Siska80 • 1/10/20 12:34
    Call center Davinotti - 422 interventi
    Paco Fabrini (che interpreta il piccolo Rocky Giraldi) è figlio dell'attrice e costumista Alessandra Cardini. Cominciò a recitare all'età di 6 anni: appare, oltre che in Delitto sull'autostrada (1982) (sempre con Tomas Milian) anche in Squadra antigangsters (1979), Manolesta (1981),  Delitto in Formula Uno (1984) e Delitto al Blue Gay (1984). Abbandonata presto l'attività di attore, negli ultimi anni si era trasferito a Ronciglione, in provincia di Viterbo, dove lavorava come cuoco e pizzaiolo e dove è morto il 13 ottobre 2019 a causa di un incidente stradale mentre era a bordo del suo scooter; aveva 46 anni.

    Fonte: Imdb
  • Discussione Ruber • 1/10/20 16:45
    Compilatore d’emergenza - 9012 interventi
    Spiace, era uno dei tanti attori bambino, oltreoceano ne hanno avuti talemente tanti che non fanno più i conti, e quasi tutti sono finiti male. Ora sarà di nuovo con il suo "papà". RIP