Calde labbra - Excitation

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 18/03/08 DAL BENEMERITO COTOLA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Cotola 18/03/08 23:12 - 8102 commenti

I gusti di Cotola

Sarà perché ne ho visto una versione massacrata di tagli (da cui sono state espunte le scene erotiche più “succose”) ma questo film l’ho trovato estremamente noioso a causa della sua assoluta prevedibilità. La storia, infatti, è quello che è e non presenta un solo elemento di originalità. Non credo che qualche scena ai limiti dell’hard-core possa risollevare un film piuttosto impresentabile.

Renato 27/10/08 13:23 - 1648 commenti

I gusti di Renato

Erotico-hard non così malvagio come temevo. Si parte subito con una citazione di Baudelaire, tanto per far capire il livello dell'operazione... Sorta di dramma erotico con rimandi psicologici da romanzo Harmony e molti amplessi, vede la Lindt lasciare sua figlia Leonora Fani in mano alla maestrina Claudine Beccarie (ottima idea) perché deve assentarsi per lavoro. Scene lesbo a go go ed ovvia scenata di gelosia quando apparirà anche la Dionisio più giovane. Paradossalmente, uno dei Fidani meno disprezzabili. Per cultori della Fani, comunque.

Undying 13/12/08 01:03 - 3819 commenti

I gusti di Undying

Claudine Beccarie, già celebre e attiva pornostar francese, ricopre il ruolo di professoressa lesbica, attratta dall'acerbo fisico di Francesca (Leonora Fani): le lezioni private che la maestra impartisce all'allieva non sono -quindi- di stampo convenzionale. Il rapporto prosegue finché un terzo incomodo interrompe il "sodalizio" (fisico) tra le due amanti. Il film venne pubblicizzato come primo blue-porno, film nel quale l'erotismo non è simulato, ma realmente praticato. Ma le "luci rosse" erano, all'epoca, ancora fievoli, almeno in Italia. Presente anche Sofia (sorella di Silvia) Dionisio.

Homesick 12/01/09 11:38 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Anche Fidani, se vuole, sa far bene: con discreta cura formale, dirige un dramma saffico-psicologico in cui affiora la disperazione della solitudine, la perdita di appigli affettivi e il problema – peraltro in anticipo sui tempi – della “diversità”. La Fani interpreta con la consueta intensità l'adolescente traumatizzata, viziata e infelice, combattuta tra la matura e malinconica Beccarie - con la quale gira una calda sequenza omoerotica notturna - e la coetanea e vitale Dionisio. Nudi profusi con la gioiosa naturalezza degli anni Settanta. Sovrabbondanti e futili le citazioni di Baudelaire.
MEMORABILE: La gelosia della Beccarie; la disperazione della Fani durante la notte di Natale e il suo ritorno al “nido” familiare.

Ronax 10/10/10 18:10 - 1006 commenti

I gusti di Ronax

Nel 1976 le vere luci rosse brillavano solo al di là delle Alpi e lo spettatore italico doveva ancora sorbirsi film come questo: un plumbeo e deprimente melodrammone saffico reso particolarmente indigeribile da una Eleonora Fani più insopportabile del solito e da una tristissima Claudine Beccarie messa lì come specchietto per i gonzi. Se si aggiunge la desolante prevedibilità della sceneggiatura, la stucchevole scempiaggine dei dialoghi e la risibile atmosfera finto-decadente non resta che rimpiangere il più scalcinato dei western fidaniani.
MEMORABILE: La voce fuori campo che legge Baudelaire, che si stava probabilmente rivoltando nella tomba.

Capannelle 6/05/10 10:35 - 3948 commenti

I gusti di Capannelle

Si sa che nel genere è difficile trovare spessore o sorprese nella storia ma qui pure le scene di nudo sembrano girate con sufficienza, ad esempio inquadrando i piedi in primo piano, senza costruire la dovuta atmosfera e con interpreti sui generis, fatta eccezione per la Beccarie che si vede essere un'esperta del settore. Ho visto la versione depurata (i tagli sono almeno di 20 minuti) ma dubito di aver perso delle perle.

Deepred89 25/11/10 21:18 - 3426 commenti

I gusti di Deepred89

Filmetto erotico piuttosto scialbo. Prima parte (e oltre) di bassissimo livello, di un tedio insopportabile, risibile nei dialoghi e con un personaggio principale (la saffo-Lolita impersonata da Leonora Fani) realmente odioso. Nella parte finale il film si riscatta, depurandosi dalle scorie trash sparse nei minuti precedenti e riuscendo a rendere palpabile il clima di malinconia e solitudine. Confezione non malvagia, cast non disprezzabile. Un'ora da * e mezz'ora da **½: non del tutto da buttare, a patto di visionarlo in un master decente.

Daidae 20/02/12 01:36 - 2872 commenti

I gusti di Daidae

Alquanto banale film di Fidani. La Fani, pessima in altre opere, è perlomeno digeribile in qui, deprimente il resto del cast (in particolare quello maschile). Filmetto che si può guardare a patto di non attendersi troppo, vicino alla mediocrità ma non male.

Trivex 13/06/17 10:23 - 1595 commenti

I gusti di Trivex

Ci sta bene nel calderone dell'erotico "profondo" del cinema italiano, questo film di cui esiste anche una versione più forte - visionata - ma anche con meno struttura. Tutto relativo, ovviamente, poiché seppur non pessimo non rimarrà sicuramente nella mia memoria per molto tempo, credo. La tematica c'è, ma emerge tardi e comunque non sembra sia l'elemento principale su cui è stato costruito. La verità, forse, è la solita e legittima idea di proporre un erotismo trasgressivo, pseudo "giustificato" da qualche cosa che vada oltre il solo delirio dei sensi.

B. Legnani 17/04/20 01:26 - 5025 commenti

I gusti di B. Legnani

Insegnante francese (Beccarie) arriva in auto con targa tedesca per dar lezioni d'inglese (e d'arte) a rampolla viziata (Fani), figlia di madre assente (Lindt). Accaduto ciò che deve accadere, arriva la popputissima Sofia Dionisio... Film pretestuoso, come ovvio, con l'aggravante che i dialoghi sono troppo buttati lì per dar nerbo ad un racconto che vive - fuori dal letto - solo sulle scaramucce di gelosia. Il problema è che i personaggi sono non solo antipatici (ci può stare), ma anche privi di interesse. Non basta far leggere alla Beccarie "Delfina e Ippolita". Fani torbida, Dionisio banale.

Jacques Stany HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Daidae • 24/02/12 06:07
    Compilatore d’emergenza - 974 interventi
    Zender ebbe a dire:
    No, aspetta Daidae: i metri personali non esistono: 3 palle è buono, 2 e mezzo non male; questo vale per tutti, o non ci si capisce più. Se io metto 4 palle e comincio a dire che per me 4 palle sono un film discreto chi legge i miei commenti non capisce più nulla delle votazioni. Si può essere un po' più stretti di manica, ma non è che le definizioni che si danno ai pallini stian scritte lì a caso. Se qui ognuno si fa i suoi metri personali tutta la scala va a farsi benedire...
    Ok.
    Allora editatemi il messaggio e sostituite
    quasi sufficiente con non male,che poi per
    me è la stessa cosa.
  • Discussione Buiomega71 • 18/11/12 19:31
    Pianificazione e progetti - 23301 interventi
    Zender, scartabellando tra le mie videocassette mi e capitata la vhs del film in questione edito dalla Video Kineo, con sottotitolo Calde labbra ma scritto a caratteri cubitali The French Governess, direi di metterlo tra gli aka questo curioso titolo anglofono.
    Ultima modifica: 18/11/12 19:53 da Buiomega71
  • Discussione Zender • 19/11/12 08:18
    Consigliere - 45060 interventi
    Certo che sì. Grazie!
  • Homevideo Buiomega71 • 10/02/13 10:53
    Pianificazione e progetti - 23301 interventi
    Direttamente dalla collezione privata di Buiomega71, la vhs Video Kineo (versione soft/cut)

    Ultima modifica: 10/02/13 13:19 da Zender
  • Discussione Caesars • 11/02/13 09:24
    Scrivano - 14021 interventi
    Credo che sia più corretto mettere, nella scheda, Regia: Danilo Dani (Demofilo Fidani), come già compare ne "La professoressa di lingue".
    Su Imdb se si cercano le regie di Demofilo Fidani, appare appunto con lo pseudonimo per quanto riguarda questo film, mentre se si apre direttamente la scheda della pellicola, nella regia appare solo con suo nome vero, quindi copiando ed incollando si perde l'informazione sulla firma con altro nome.
  • Discussione Zender • 11/02/13 09:30
    Consigliere - 45060 interventi
    Sì, perché per Imdb l'alias di ogni attore non viene inserito a sinistra, dove ci sono i nomi reali, ma a destra, tra parentesi. A noi interessa che si copi la colonna sinistra, perchè non mettiamo sempre gli pseudonimi (dovremmo reinserirne a migliaia se no). In ogni caso qui lo metto.
  • Discussione B. Legnani • 11/02/13 23:02
    Consigliere - 14376 interventi
    Caesars ebbe a dire:
    Credo che sia più corretto mettere, nella scheda, Regia: Danilo Dani (Demofilo Fidani), come già compare ne "La professoressa di lingue".

    Il bello è che nei titoli del DVD si legge Demofilo Fidani. Che l'abbiano cambiato nella stampa del DVD?
  • Homevideo Digital • 20/01/16 18:32
    Portaborse - 3288 interventi
    Esce per Cecchi Gori, il 23/03/2016.
  • Homevideo Xtron • 6/04/16 22:53
    Servizio caffè - 1921 interventi
    Il dvd CINESEXY

    Audio italiano
    Sottotitoli in italiano
    Formato video 2.35:1 anamorfico
    Durata 1h26m45s
    Extra: Intervista a Michele Giordano, versione hard (1h10m59s)

    Immagine a 45:32




    Questa invece è presa dalla "versione hard" presente negli extra:


    Ultima modifica: 7/04/16 08:02 da Zender
  • Discussione B. Legnani • 17/04/20 02:10
    Consigliere - 14376 interventi
    Il ruolo di Valiani, collaboratore aziendale della madre della protagonista, è ricoperto da Emilio Roy, cantante degli Anni Sessanta.
    https://www.youtube.com/watch?v=yJRi82IbdrM
    Ultima modifica: 17/04/20 07:59 da Zender