Troppo belli

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Deepred89 9/04/07 15:20 - 3311 commenti

I gusti di Deepred89

Dopo Parentesi tonde il più brutto film italiano mai realizzato: solo il parlarne mette in imbarazzo. La sceneggiatura è idiota e a tratti realmente fastidiosa, con dialoghi inascoltabili e situazioni improponibili. La regia di Giordani è al livello della peggiore fiction televisiva. In mezzo a tanto squallore, pure l'assurda performance dei due penosi protagonisti passa in secondo piano. Sconsigliato pure agli amanti del trash, ai quali però consiglio almeno gli incredibili titoli di coda. Osceno.

Il Gobbo 2/06/07 18:27 - 3011 commenti

I gusti di Il Gobbo

Oggetto di esteso (e preventivo) vituperio, è un prodotto né migliore né peggiore di tanta robaccia che circola impunemente sulle tv nazionali spacciata per fiction edificante, ma non meglio recitata né diretta. Casomai ad apparire folle è l'idea di farne un prodotto per le sale quando il piccolo schermo pareva la destinazione naturale e inevitabile. Posture e riprese dei protagonisti rafforzano il sospetto che il vero target di Troppo belli non fossero le donne. La marca d'abbigliamento, Datch, occupa ogni inquadratura come una Pejo d'antan.

Supervigno 5/06/07 12:26 - 229 commenti

I gusti di Supervigno

Tavanata galattica, ma senza pretese. Più che un film, un lungo spot pubblicitario di marche di abbigliamento "giovane", occhiali da sole, acconciature, palestre, oppure, a scelta, un lungo videoclip sulla discografia completa di Gigi d'Alessio. Gli sguardi assassini dei due protagonisti si sprecano, i luoghi comuni e gli intrecci scontati abbondano (la bruttina che diventa carina, i rischi e le trappole del successo "facile", l'Amicizia Vera che resiste a tutto, la ragazza che si fa ammaliare dal riccone ma poi sceglie l'Amore). Evitabile.

Ciavazzaro 4/10/08 14:57 - 4766 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Aiuto!!! Lo spettatore si chiederà se si sta trovando di fronte a un incubo oppure se è la realtà: purtroppo è la realtà. A parte i due cani protagonisti Interrante e Vitagliano che non recitano e possono solo mostrare i deretani nelle classiche docce, non c'è una sola inquadratura che non possa essere definita spazzatura. Incredibile, sembra un filimo amatoriale.
MEMORABILE: I titoli di coda, l'apoteosi del trash, degno finale!

Supercruel 21/10/08 03:27 - 498 commenti

I gusti di Supercruel

Tristissima marchetta concepita con l'unico scopo di cavalcare l'onda del successo (povera Italia...) del famigerato duo Costantino/Daniele. L'impronta è palesemente televisiva ed è tutto un'ammiccare dei due pratoginisti, che in realtà non recitano (perché non sono capaci), bensì si mettono in posa per le ragazzine (tarde) che li idolatrano. Spudoratissima, poi, l'esibizione di una marca d'abbigliamento, giusto per non farci mancare nemmeno un po'di marketing pubblicitario. Desolante.

Renato 21/12/08 17:53 - 1595 commenti

I gusti di Renato

Sentendone dire peste e corna, ho voluto provare a vederlo, anche perché chi mi conosce sa bene che per spaventarmi in quanto ad obbrobri su celluloide ci vuol ben altro. Si tratta di un filmetto sentimentale non peggiore di mille altri, con l'ovvio handicap di far recitare in presa diretta troppi non-attori, rivolto ad un pubblico di ragazzine adoranti i due protagonisti. Credo che il sarcasmo (per non dire l'acrimonia) che ha suscitato sia da far risalire ai programmi tv che hanno lanciato il duo, più che al film in sè.

Disorder 12/06/09 16:42 - 1410 commenti

I gusti di Disorder

Davvero pessimo. Inverosimile storia di due ragazzi di periferia in cerca di successo. In realtà è palese che si tratti di una semplice operazione per fare cassa dei 15 minuti di celebrità del duo, ma quello che dà fastidio è il tentativo di dare uno spessore artistico da film-verità al tutto. La recitazione è pessima, abbondano gli stereotipi (il parrucchiere gay, il milanese "bauscia", la bruttina che diventa bella ecc...) Da evitare!
MEMORABILE: Costantino costretto a lasciare il lavoro per i continui assalti delle clienti; il furto delle mutande di Daniele da parte di una giovane fan.

Daidae 3/09/10 21:07 - 2763 commenti

I gusti di Daidae

Filmaccio totalmente moderno, plastico e inutile. Attori (?) indecenti, una pellicola-porcheria che sembra fatta apposta per guadagnare qualche soldo sfruttando l'idolo (di allora) di tante ragazzine. Il cinema italiano si è ridotto davvero male se, dai fasti del '60, siamo arrivati a questa roba.

Markus 3/04/11 14:21 - 3331 commenti

I gusti di Markus

Capolavoro del cinema spazzatura; non ci sono altri aggettivi per definire questo film di cui bisognerebbe parlarne male e invece no. Difendo a spada tratta il lavoro del regista (che ci ha regalato poi un’altra perla quale Sharm el Sheik). Tutto è approssimativo: la “drammaturgia” della pellicola tocca punti di assoluto trash involontario, avvalorata dall’assoluta cagneria degli attori tra cui spicca (ma per questo lo ringraziamo) Daniele. Applausi a scena aperta quando Daniele si ritrova ubriaco su una spiaggia di un lago. Film "troppo bello"!

Didda23 17/04/11 23:34 - 2298 commenti

I gusti di Didda23

Capolavoro assoluto di genere, "Troppo belli" è una pellicola che ti segna profondamente. Le risate involontarie sono molteplici, alcune scene rimangono indelebili nel cuore di chi, come me, ama il cinema spazzatura. Le prove di Costantino e Daniele sono "meravigliose". Non c'è niente di giusto e oggettivamente apprezzabile, ma nella mia follia non posso negare le 5 palle, perché di film cosi "ce ne sono pochi". Purtroppo inarrivabile. Imprescindibile!

Mco 16/08/11 23:56 - 2159 commenti

I gusti di Mco

Come spesso mi accade, nella via di analisi mentale che mi porta a giudicare una pellicola sulla base delle emozioni personali e non su quello che gli altri dicono o scrivono ho reputato il film de quo tutt'altro che brutto. Certo, i due protagonisti non potevano essere Stewart o Brando ma, se si tralasciano le ostentazioni dello sponsor e qualche dizione migliorabile, Troppo Belli rischia anche di piacere. La storia è sicuramente un luogo comune ma, come tale, ancora e sempre attuale! Carino.

Stefania 10/08/11 02:07 - 1600 commenti

I gusti di Stefania

Guardando il film, ho avuto la tentazione di togliere l'audio: i dialoghi sono inascoltabili e, per di più, inutili: le immagini parlano, gente con quelle facce, con quei vestiti, che vive in siffatte case e frequenta siffatti luoghi di divertimento (?) non potrebbe parlare diversamente, né esprimere concetti diversi. Senza le spassose impennate di delirante non-sense di altre operine trash, la prevedibilità del film è una colata di cemento, che soffoca ogni aspettativa di sano - o, meglio ancora, perverso - divertimento. E quel retrogusto di moralismo d'accatto... Ipocrita e triste.
MEMORABILE: Interrante che vomita a spruzzo nel lago. "Da allora Costantino e Daniele non hanno più smesso di lavorare...": sul serio? Non mi risulta...

Belfagor 16/08/11 10:43 - 2627 commenti

I gusti di Belfagor

Il candidato ideale per una trashlogia italiana assieme ad Alex l'ariete e Parentesi tonde. Nato unicamente per sfruttare il successo televisivo dei due protagonisti, il film si affida ad una antirecitazione imbarazzante, non lesina su luoghi comuni e stereotipi, coniuga l'esaltazione della superficialità con un moralismo da Rete 4 pomeridiana e, quel che è peggio, accompagna il tutto con brani di Gigi D'Alessio. Quasi tutte le donne sono presentate come ninfomani ai limiti della molestia: bel modo per sputare nel piatto dove si mangia.
MEMORABILE: Daniele sulla spiaggia ubriaco... con una sola birra!

Ryo 16/12/11 14:51 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Che pena! Due ragazzi vuoti (artisticamente parlando)... l'unica cosa che sanno è fare è "apparire", buttati dentro un film dalla sceneggiatura insulsa. Questo si chiama offendere l'arte cinematografica. È un crimine, queste produzioni andrebbero fermate! Meschino nella trama, il film ha il vantaggio di rappresentare ciò che esiste dietro le quinte dello spettacolo italiano. Assenza di meritocrazia che fa solamente imbestialire. È evidente che è stato fatto il più presto possibile senza dare uno straccio di indicazione reegistica ai protagonisti.
MEMORABILE: Voglio stare solooooooooooo!!!; I finti singhiozzi.

Piero68 17/09/14 13:20 - 2783 commenti

I gusti di Piero68

Ritrovare Giordani alla regia in questo film, che non è certo tra i più scarsi in circolazione, mi fa venire in mente la battuta di Galeazzi costretto a rimanere in boxer in trasmissione: "Che s'hadda fà  per campare!" Inutile parlare di sceneggiatura o altro, visto che la pellicola non ha alcun valore artistico o interesse cinematografico ed è fatta unicamente per motivi commerciali e per far sognare le teenager fan di programmi stile "Uomini e Donne". L'accoppiata Costanzo-De Filippi ovviamente ringrazia!

Gabigol 7/06/17 15:49 - 418 commenti

I gusti di Gabigol

Tutto il marcio del palinsesto di Mediaset, finalmente, getta la maschera e si carica di tronfia boria nel portare alla ribalta due "attori" che (non) recitano in un contesto rimpinzato fino allo sfinimento di dinamiche banali e cliché all'italiana. E il malcelato suggerimento della raccomandazione, nel mondo dello spettacolo, non pare avere tanto una parvenza di critica quanto di effettiva necessità. Forse, qui, il cinema italiano tocca il punto più basso del proprio baratro.
MEMORABILE: I 50 euro per le foto; La biancheria rubata; Lo spogliarello in coppia; "Voglio stare soloooooooo!"

Lucius 9/12/19 12:00 - 2819 commenti

I gusti di Lucius

Onesto nelle intenzioni. Da un'idea di Maurizio Costanzo, sul genere adolescenti vs scult dello spettacolo (tipo Sposerò Simon Le Bon), il filmetto di Giordani si rivolge a un pubblico adolescenziale. Non meraviglia tanto la "recitazione" di Interrante (ci sono attrici navigate che hanno fatto di peggio), quanto il carisma di Vitagliano, che se la cavicchia nel ruolo. Un sincero omaggio di Maurizio Costanzo a due stelle emergenti della tv. Troppo facile sparare a zero sui protagonisti. Si è visto decisamente di peggio.

Gestarsh99 21/09/20 16:31 - 1335 commenti

I gusti di Gestarsh99

Apice e catacomba del successo mediatico dei due "storici" tronisti defilippici. Più che una discendenza involutiva del Risi che fu, un maxi-servizio fotografico da Novella 2000. Per tutto il film Dani e Costa ciondolano boriosi fluttuando a 20 centimetri da terra come due Super Saiyan di sesto livello: tatuati, lampadati e silk-épilati fronte e retro, con le loro pettinature ignifughe e indeformabili in fibra di carbonio; flexano rimpannucciati dentro piumini smanicati, truzzeggiano mani in tasca, sollucherano milfone, si docciano celando a stento le pudenda. Fotoromanzo criminale.
MEMORABILE: "Voglio stare solooooooooooh!" (cit. Daniele Interrante, "mezzo ubriaco" su una sdraio in riva a un laghetto).

Ira72 23/09/20 12:06 - 971 commenti

I gusti di Ira72

Un film che doveva vincere il Razzie Award a mani basse. Un tripudio trash senza eguali. Sorvolando sulla pellicola, di qualità ai minimi storici, cosa dire della trama e della recitazione? Probabilmente si ambiva, cavalcando l'onda dei due avvenenti tronisti, a un incasso immediato e facile. Invece è stato giustamente un flop. Si può anche sorridere se si resiste fino alla fine (pellicola di 90 minuti in cui si racconta il nulla!) e constatare che peggio di così non si poteva fare. Dunque promosso quasi a cult.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Ciavazzaro • 22/04/11 20:46
    Scrivano - 5612 interventi
    Hehe,vorrei proprio sentire cosa dice di codesta "pellicola"...
    Chissà perchè temo non ne abbia molto parlato negli ultimi anni..
  • Discussione Didda23 • 22/04/11 20:54
    Comunicazione esterna - 5731 interventi
    Tu non sai quanto sono curioso..Per me è per Markus è un idolo che sovrasta tutti gli altri..
  • Discussione Zender • 23/04/11 08:34
    Consigliere - 43743 interventi
    Didda23 ebbe a dire:
    Io ci provo.Fosse l'ultima cosa che faccio
    Sai cosa? Se vede dove va a finire (qui dove molti non sono stati esattamente buoni con lui) non so se la prenderebbe così bene...
  • Discussione Funesto • 11/05/11 21:19
    Call center Davinotti - 1419 interventi
    Didda, colgo l'occasione per dirti che nella puntata di stasera alle Iene sono andati a rompere a Daniele Interrante chiamandolo volutamente Daniele Interrato XD!
    Io delle Iene giammai a pedermene una puntata ormai da anni, quindi per ora sto davanti alla tv, ciao!
  • Discussione Didda23 • 11/05/11 21:25
    Comunicazione esterna - 5731 interventi
    Grazie della segnalazione.Mando subito un Sms a Markus,sarà contentissimo!
  • Discussione Funesto • 11/05/11 21:49
    Call center Davinotti - 1419 interventi
    Buahahah, al MORTACCI TUA REALITY stasera stessa hanno sfanc*lato anche Vitagliano!
    Che dire... due piccioni con una fava!
    Anche se mi sa che questo di Vitagliano fosse vecchio e riproposto stasera come replica...
    Ultima modifica: 11/05/11 21:50 da Funesto
  • Discussione Tarabas • 12/05/11 09:17
    Formatore stagisti - 2065 interventi
    Su vostro consiglio lo sto guardando a puntate. Ho visto i primi 20 minuti. Al netto di Fanny Cadeo, direi sostanzialmente una tortura cinese. Ernesto Mahieux dimostra che tutti teniamo un mutuo da pagare (o, come cantavano gli Squallor, un'appendicite da operare).
  • Discussione Raremirko • 12/03/17 22:45
    Addetto riparazione hardware - 3505 interventi
    Ho visto la scatola del dvd oggi in un mercatino e ci ho riflettutto sopra; Costanzo a suo modo è importante, Daniele e Costa mi stan simpatici ecc., ma, cavoli, se gli intenti dietro al film eran seriosi (far soldi, raccontare una storia ecc) tutto è davvero desolante...
  • Discussione Lucius • 9/12/19 12:06
    Scrivano - 8308 interventi
    Eppure, posso assicurarvi che di agenzie truffaldine che cambiano denominazione sociale, con lo scopo di spennare polli e oche, ce ne sono a bizzeffe. Costanzo ha voluto raccontare questo lato oscuro dello show business e, credo, dare una mano ai due protagonisti, all'epoca stelle emergenti della tv.
    E' tipico di Costanzo, come lo era di Baudo, cercare di dare una mano agli emergenti.
    Ultima modifica: 9/12/19 19:22 da Lucius
  • Discussione Raremirko • 10/12/19 22:58
    Addetto riparazione hardware - 3505 interventi
    Lucius ebbe a dire:
    Eppure, posso assicurarvi che di agenzie truffaldine che cambiano denominazione sociale, con lo scopo di spennare polli e oche, ce ne sono a bizzeffe. Costanzo ha voluto raccontare questo lato oscuro dello show business e, credo, dare una mano ai due protagonisti, all'epoca stelle emergenti della tv.
    E' tipico di Costanzo, come lo era di Baudo, cercare di dare una mano agli emergenti.



    Ok, Costanzo avrà pure fatto così, magari cercando comunque di farci sopra dei soldi, ovviamente...