Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

LE LOCATIONCineprospettive

L'IMPRESSIONE DI MMJ

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO INSERITO IL GIORNO 26/07/08 DAL BENEMERITO REDEYES POI DAVINOTTATO IL GIORNO 25/09/15
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Redeyes 26/07/08 16:16 - 2355 commenti

I gusti di Redeyes

Film che, senza eccessive pretese, pur comunque sciorinando il sempre in auge richiamo del figlio d'arte, ci propone una non brillantissima, ma piacevole fuga esotica. I due attori non calano l'asso nella manica ma non annoiano e persino le trite trovate della bellona, contesa, si sopportano senza eccessive difficoltà. Più belle comunque le suggestive locations che il film in sè e per sè. Passabile.

Puppigallo 2/09/08 17:24 - 5000 commenti

I gusti di Puppigallo

Parte bene, con qualche buona battuta e piacevoli duetti dei due protagonisti, ma più si va avanti e più la grana s'ingrossa, diventando macigno nella parte finale (l'orango partoriente). Simpatica la presenza di Leroy, in formato Janez. Troppo poco però per salvare una pellicola tirata come una gomma da masticare. Nota di merito per la Arcuri che, alla fine, farà una bella sorpresa a noi maschietti. Per il resto il film è quasi totalmente perdibile.
MEMORABILE: L'ncontro con Leroy

Hackett 4/09/08 08:30 - 1846 commenti

I gusti di Hackett

Inguardabile accozzaglia di gag stiracchiate e dialoghi asfissianti legati da un'improbabile trama che sfocia presto nella noia. I due figli d'arte (un po' degeneri) protagonisti si alternano in un'estenuante e assordante sproloquio, urlando e dimenandosi per tutto il film, nel tentativo di apparire divertenti. Da mal di testa.

Galbo 8/09/08 06:38 - 12049 commenti

I gusti di Galbo

Film sull’eterno tema dei “fratelli coltelli” che effettuano un viaggio di riconciliazioni sulla scia di un mistero legato alla scomparsa del padre. Il film presenta qualche elemento di suggestione legato alla location esotica (la Malesia) nella quale è stato in parte girato ma risulta troppo povero di spunti, con una sceneggiatura largamente prevedibile e una regia banale e priva di personalità. Discrete le prove dei due protagonisti affiancate a vecchie glorie del cinema italiano come la Merlini e la Martino.

Ciavazzaro 5/01/09 11:45 - 4773 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Atroce, senza mezzi termini. Alessandro Gassman in particolar modo offre una pessima interpretazione. Salvo del cast solo la Merlini e Philippe Leroy in versione Yanez. C'è anche la Arcuri, che anche in questo caso come attrice proprio non convince. Scene assurde, plot mal scritto e confusionario, proprio brutto. Da evitare accuratamente.

Rambo90 7/03/10 21:41 - 7276 commenti

I gusti di Rambo90

Divertente film con la coppia ormai affiatatissima Tognazzi Jr-Gassman Jr, molto ritmo, battute a raffica e una storia semplice semplice come pretesto per la coppia di fratelli-coltelli protagonista di questa storia. Si vede piacevolmente e nel panorama del cinema italiano comico di questi tempi è già qualcosa.

Belfagor 24/02/11 12:12 - 2663 commenti

I gusti di Belfagor

Commediucola dalla grana grossa ma non troppo, che parte abbastanza bene per poi arenarsi in grossolanità e macchiettismi vari. Tognazzi e Gassman si danno da fare per far funzionare il film, ma dopo un po' si capisce che non c'è un granché su cui lavorare. Il soggetto "fratelli-coltelli" è sviluppato in modo banale, la messa in scena è generalmente caotica. Unica sorpresa: la comparsa di Leroy nel ruolo di Janez.

Markus 26/06/16 18:42 - 3575 commenti

I gusti di Markus

Ancora riunita l'accoppiata comica (ma stavolta per l'ultima volta) Alessandro Gassman/Gianmarco Tognazzi per questa ennesima commedia d'ambientazione vacanziero/esotica. La sciapa regia paratelevisiva e una vicenda non di quelle indimenticabili sono ampiamente compensate dall'istrionica verve del duo che, forgiato dal teatro pochadistico, sa mantenere alto il ritmo e strappare più di una risata. Da segnalare la presenza di una prorompente Arcuri nel fiore della sua bellezza, che riesce anche a essere convincente nel ruolo affibbiatole.

Miranda Martino HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Puppigallo • 2/09/08 17:27
    Scrivano - 505 interventi
    All'inizio il film doveva intitolarsi "A babbo morto", ma vista la recente scomparsa di Vittorio Gassman, venne cambiato in "Teste di cocco".
  • Curiosità Gugly • 11/07/13 00:38
    Portaborse - 4665 interventi
    Secondo quanto riportato nel volume, il titolo pensato all'inizio era A babbo morto ma, essendo Vittorio Gassman appena scomparso, la cosa non sembrò di buon gusto, e fu deciso il "fantastico" titolo attuale.

    Fonte: Alessandro Gassman "Sbagliando l'ordine delle cose"