Cerca per genere
Attori/registi più presenti

COBRA

All'interno del forum, per questo film:
Cobra
Titolo originale:Cobra
Dati:Anno: 1986Genere: poliziesco (colore)
Regia:George P. Cosmatos
Cast:Sylvester Stallone, Brigitte Nielsen, Reni Santoni, Andrew Robinson, Lee Garlington, Brian Thompson, John Herzfeld, Art LaFleur, Marco Rodríguez, Ross St. Phillip, Val Avery, David Rasche, John Hauk, Nick Angotti, Nina Axelrod
Note:Dal libro "Bersaglio facile" di Paula Gosling da cui verrà tratto anche "Facile preda" (1995).
Visite:2241
Filmati:
Approfondimenti:1) DELIRIO CINE-VIDEOLUDICO: FILM & VIDEOGIOCHI
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 33
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Era naturale che Sylvester Stallone, dopo i successi di ROCKY e RAMBO, cercasse un nuovo personaggio-simbolo in cui convogliare il proprio carisma. Con lo sbirro Marion Cobretti (detto “Cobra”) Stallone effettivamente riesce a creare un carattere molto tipicizzato (occhiali a specchio blu, look di pelle e stuzzicadenti in bocca), ma gli manca una sceneggiatura degna. COBRA funziona quando a occupare lo schermo è il protagonista, con il suo sguardo abbacchiato e le sue frasi-sentenza (un'eredità di Rambo così come il regista George Pan Cosmatos, reduce dal secondo capitolo dell’ex berretto verde), ma quando si tratta di inventare belle scene d'azione o di dare un briciolo di credibilità alla vicenda COBRA crolla. Crolla in una banalità sconcertante, in un rigurgito di conservatorismo reazionario del tutto prevedibile: perché c'è tanta criminalità in giro? Semplice, risponde Cobra alla Nielsen, perché i giudici assolvono con troppa leggerezza e rimettono in giro la freccia che la polizia cattura. Non per niente la figura più spregevole (dopo l'infame antagonista, naturalmente) risulta essere quella del solito collega che non sopporta i metodi rudi (Andrew Robinson, visto da poco nello splendido HELLRAISER). Cosmatos non va certo per il sottile: prova a dare una patina di modernità inserendo un po' di rock da classifica (era andato tanto bene in ROCKY IV...), ma la qualità è bassa come quella della regia: si vede che il budget non era altissimo. Scenografie e costumi da dimenticare (la Nielsen sfoggia un’acconciatura “selvaggia” che si sposa malissimo col suo volto scultoreo), un partner occasionale (Reni Santoni) che appare scialbo come il contesto. Se non ci fosse quella particolare capacità di Stallone nel dare spessore (pur sfiorando il ridicolo) al suo eroe metropolitano sarebbe il vuoto.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 11/2/08 15:19 - 10758 commenti

Film ideale per chi cerca nello spettacolo cinematografico l'evasione pura, Cobra è diretto da uno specialista del genere, autore tra gli altri del secondo episodio di Rambo e quindi a suo agio con il monolitico e monoespressivo Stallone protagonista del film accanto ad un'altrettanto statuaria e laconica Brigitte Nielsen. La trama del film è poco più che un pretesto per la solita rassegna di scene d'azione ad alto tasso di spettacolarità e violenza semplicemente fini a sè stesse.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Undying 6/2/08 22:58 - 3875 commenti

Va da sè che Stallone, nei panni del tamarro Cobretti (il nome all'italo-americana deriva forse dalla collaborazione, allo script, dello stesso attore), è più che in parte. L'azione nel film appare adrenalinica e Brigitte Nielsen (nei panni di Ingrid) è, all'epoca, ancora lontana dal "rilassamento" fisico, che l'avrebbe poi tramutata -da lì a pochi anni- in sformata e grossa virago scaccia-uomini. E pure Cosmatos è regista che ottiene buoni risultati prima (Cassandra Crossing) e dopo (Leviathan). Ma Cobra appare, oggi, indiscutibilmente kitsch.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Puppigallo 19/3/09 10:28 - 4231 commenti

E' incredibile come tutti si prendano maledettamente sul serio in questa pagliacciata, che può essere inserita tranquillamente nelle parodie involontarie dei polizieschi duri. Stallone ci regala un poliziotto di ferro battuto, con qua e là frasone a effetto incorporate e una gran voglia di eliminare la feccia dell'umanità, che gli si presenta davanti sotto forma di psicopatici da supermarket e invasati di sette piene di asce e coltelli. Naturalmente, in un simile piatto ricco, Cobra ci si ficca, usando anche il poco tempo libero per dare lezioni a portoricani strafottenti. Allegra cavolata.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Lo psicopatico al supermarket con ostaggio: "Ho una bomba, ammazzo lei e faccio saltare tutto!". E Cobra: "Cosa aspetti, mica devo fare la spesa".
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Homesick 11/8/15 17:21 - 5737 commenti

Se dall'esilissimo script non si pretendono note o approfondimenti socio-psicologici, il film si prende per quello che è: 80' di pura e semplice azione, provvista da una regia energica, concisa e senza tempi morti, che allestisce scene spettacolari di agguati, inseguimenti e sparatorie scandite da un'idonea colonna sonora. Con indosso un paio di splendidi Ray Ban "Outdoorsman" specchiati blu e in vena di ripetere le gesta iperboliche di Rambo, il granitico Stallone falcidia i criminali a colpi d'arma da fuoco e castiga i colleghi buonisti, emettendo laconiche sentenze da vendicatore.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il blitz al supermarket; la controffensiva all'assalto delle moto; lo scontro finale nella fabbrica: «Qui la legge si ferma. E comincio io. Stronzo.».
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 21/6/09 23:26 - 6849 commenti

Ce ne fosse stato bisogno, questo film è la conferma circa le scarse (ed è dire poco) qualità registiche del greco (di origini) Pan Cosmatos che confeziona una pellicola poliziesca del tutto usuale che non provoca alcuni brivido nello spettatore. Stallone non riesce a portare al successo questa spenta pellicola.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Deepred89 11/1/13 23:10 - 3070 commenti

Un personaggio così studiato a tavolino per diventare cult da sfociare irrimediabilmente nel trash, il tutto immerso nel truzzissimo e ormai lontanissimo universo anni 80, nel quale la violenza è quasi sempre off-screen e fracassona, le frasi sempre ad effetto (con esiti esilaranti), i personaggi sempre tagliati con l'accetta e l'azione sempre presente, con uno scontro finale che occupa da solo un terzo dell'intero film. Ridicolo e reazionario, ma con un senso del ritmo che lo rende vedibile nonostante tutto faccia acqua.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Herrkinski 24/6/08 19:31 - 4154 commenti

Lo Stallone-movie preferito dai tamarri di periferia, "Cobra" inventa un nuovo personaggio che però non avrà la fortuna di Rocky o Rambo. Stallone tratteggia con il suo volto imperturbabile questo poliziotto ultra-duro, divorziato e dal grilletto facile (che originalità..), che difende una donna (la algida Nielsen, poi sposa dello stesso Stallone) da una banda di psicopatici (bravo il truce Brian Thompson). Tra sparatorie, inseguimenti spettacolari, tamarrate all'americana d'ogni sorta, il film si lascia vedere, ma il kitch è oltre il limite.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Cobra rivolto alla "Belva": "Tu sei il male.. Io sono la cura.".
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Cangaceiro 11/8/09 12:32 - 982 commenti

Stallone vale più del film. Infatti, pur avendo scritto una sceneggiatura carente si getta a capofitto in questo sparatutto dove la legge non basta per fermare i criminali, serve una cura a suon di pallottole per contrastare il male. Chi ama Sly non può non apprezzare la pellicola che lo vede panzer imbattibile, tamarro e scontroso, con tanto di frasi a effetto che suonano come delle sentenze. Da poster anche il look di Cobra, con occhiali a goccia, fiammifero in bocca e jeans strettissimi. Peccato per la descrizione dei cattivi, dei ridicoli psicopatici.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Sei uno schifoso... solo uno schifoso".
I gusti di Cangaceiro (Commedia - Gangster - Western)

G.Godardi 20/3/07 19:37 - 950 commenti

Girato successivamente a Rambo 2 e a Rocky 4, quindi nel periodo di massimo successo commerciale di Stallone. Da Rambo 2 torna anche il regista, l'abile Cosmatos, ma non riesce a ripetere il buon esito per lo meno visivo del film precedente. Una storia ridotta all'osso per dare il via a intere sequenze videoclippate e a un po' di violenza al ketchup. Il cattivo pare un clone di Schwarzenegger e questa è forse la cosa più rimarchevole del film. Strano a dirsi ma parte dello script deriva da Beverly Hills Cop.
I gusti di G.Godardi (Horror - Poliziesco - Thriller)

Daidae 9/2/09 18:46 - 2537 commenti

Bruttarello Stallone nei panni di un tamarro poliziotto italo-americano contro una banda di maniaci che terrorizza un'attrice testimone di un loro delitto. Stallone di per sè non dice niente, la Nielsen è tutto corpo (all'epoca credo fosse 100% carne) e nient'altro, ma la perla del ridicolo è il pessimo Brian Thompson nei panni del capo della banda di assassini. Un anno dopo il nostro Massi avrà la pessima idea di rifare questa bruttura col suo Cobra nero...
I gusti di Daidae (Comico - Horror - Poliziesco)

124c 12/12/16 16:08 - 2615 commenti

Difficile paragonare questo film a Mr & mrs. Smith con Angelina Jolie e Brad Pitt, ma se non in Rocky IV, l'unione fra Sylvester Stallone e Brigitte Nielsen nasce in questo film, o si consolida. Variazione di Rambo 2 in salsa ispettore Callaghan (non a caso ci sono nel cast anche Reni Santoni e Andrew Robinson), con bella modella bionda da salvare da una setta di fanatici guidati da un ferino Brian Thompson. Fumettoso poliziesco anni '80 simpaticamente trash, dove di notevole ci sono Brigitte Nielsen e il cameo di David Rasche.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Tu sei il male, io sono la cura!".
I gusti di 124c (Commedia - Fantastico - Poliziesco)

Redeyes 4/2/09 15:22 - 1995 commenti

Partirei col dire che se il film non è riuscito un granchè più che a Sly darei la colpa ad una insostenibile Nielsen. La sceneggiatura fa quel che può e sciorina frasi trite e ritrite, così come le situazioni, ovviamente. Cobretti è un personaggio profondo quanto una pozzanghera ma non sta antipatico. L'inizio ha una buona presa e una buona cattiveria ma, poi, fra esasperazioni e battute da quattro soldi si va calando. 2 pallini.
I gusti di Redeyes (Drammatico - Fantascienza - Thriller)

Lovejoy 14/12/07 20:14 - 1825 commenti

Stallone è qui impegnato in uno dei suoi film più brutti di sempre. Violentissimo e volgare, sopratutto nel linguaggio. Cosmatos non è mai stato un regista particolarmente abile e qui lo dimostra non sapendo come rendere il soggetto, peraltro già mediocre di suo. Stallone pronuncia solamente le battute, non recita. La Nielsen è uno spettacolo per gli occhi, meno per il resto. Desolante.
I gusti di Lovejoy (Comico - Horror - Western)

Pol 24/1/12 11:37 - 589 commenti

Pura serie B anni 80, uno di quei film che oggi uscirebbero direct-to-video. Giusto per far capire quant'è puerile la trama: questa banda dell'ascia... Chi sono? Che vogliono? Boh, c'è gente cattiva che spunta da tutte le parti e tanto basta. Ecco, una volta entrati nella giusta lunghezza d'onda si può godere di uno spettacolo che non vuole essere neanche per sbaglio qualcosa di più che semplice intrattenimento. Anche la morale giustizialista, in un contesto simile, è talmente innocua da non poter urtare nessuno.
I gusti di Pol (Comico - Gangster - Thriller)

Rambo90 17/10/10 15:14 - 5536 commenti

Classico action movie con Stallone sceneggiatore ed interprete. Sicuramente è un prodotto godibile, grazie ad ottime scene d'azione, un protagonista nuovo ed azzeccato per l'interprete e un cattivo al limite dello psicotico (il bravo Thompson). La prima parte è quasi horror per inquadrature e tensione, dopo prevale l'aspetto poliziesco. Per i fan di Sly è un divertimento assicurato.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Nando 25/5/10 15:40 - 3236 commenti

L'onda stalloniana porta a questo film cruento e prevedibile in cui il poliziotto sopra le righe Mario Cobretti deve difendere la belloccia di turno, interpretata dalla consorte di allora dell'attore americano, la Nielsen, statuaria quanto poco credibile come attrice. Discrete scene d'azione ma trattasi di un prodotto sui generis.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Piero68 15/1/13 9:12 - 2548 commenti

Cobra è un film che va contestualizzato nell'epoca in cui uscì, quando era di moda un certo kitsch e soprattutto quando Stallone era all'apice della sua carriera e si pensava che bastasse la sua presenza. E infatti all'epoca ebbe anche un certo successo. E' chiaro che visto oggi fa sorridere, data anche la miseria dello script. Eppure, sceneggiatura a parte, Stallone riesce a dare il giusto spessore al personaggio soprattutto grazie a due o tre battute rimaste a futura memoria. Cattivo involontariamente ridicolo e qualche scena francamente evitabile.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Buiomega71 27/3/11 15:02 - 1908 commenti

Mio guilty pleasure intoccabile. Di una truzzeria fuori misura, uno script scritto sulla carta igenica e la Nielsen semplicemente inguardabile. Restano l'asciutta secchezza del più robusto b-movie, della spigliata regia senza fronzoli di Cosmatos, una buona dose di violenza, il finale contro la gang dei bikers (che ha il sapore di una setta satanica), la poliziotta corrotta della Neenan, le battute machesche di Sly, la ferocia e la truzzaggine del capo della gang Brian Thompson e l'ottima fotografia di Ric Waite. Poliziesco coi controcosi!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'inizio al market stile Coraggio... fatti ammazzare; Il finale nella fabbrica contro i bikers; il cazzottone di Sly ammolato sul grugno di Robinson.
I gusti di Buiomega71 (Animali assassini - Horror - Thriller)

Mickes2 6/11/13 10:31 - 1550 commenti

Piacevolissimo ricordo d’infanzia/adolescenza. Oggi appare un film tamarrissimo, anni ’80 fino al midollo, di una buffoneria e un ridicolo involontario sublimi per cui è impossibile non apprezzarlo, nuovamente. Cobretti, supercafone, è figura talmente eroica da apparire quasi parodica, complice anche una sceneggiatura di grana grossa a effetto che lo fa sembrare doppiamente esilarante, con ingenuità a dir poco colossali. Rimangono il tono sornione di Sly, la setta con le asce fatte rintoccare a tempo, un buon ritmo e un villain che funziona.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scena iniziale contiene già tutto: stanare un omicida con stecchino in bocca e occhiali da sole dentro un supermercato poco illuminato!
I gusti di Mickes2 (Erotico - Fantastico - Western)

Il Dandi 10/12/16 22:03 - 1423 commenti

Action-poliziesco che più anni '80 di così si muore, con una Nielson urlatrice permanentata, regìa da videoclip, record di ammazzamenti da videogame sparatutto (in effetti ne scaturì un classico per Commodore 64), musiche e gadget di compiaciuta tamarraggine. Stallone, che non sputa mai il fiammifero dalla bocca e non si toglie i Ray-Ban manco dentro casa, è più fumettistico che mai. La tensione drammatica del Callaghan eastwoodiano (il modello più diretto) è distante anni luce, tuttavia il film è decisamente un paradigma del suo genere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La "raffinata" tecnica da negoziatore del Cobra con il maniaco del supermarket: "Tu sei il male, io sono la cura" (sic).
I gusti di Il Dandi (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Disorder 11/5/10 22:55 - 1382 commenti

Nulla di troppo esaltante. Uno Stallone al massimo della prestanza fisica è sicuramente azzeccato nella parte del poliziotto di ferro, ma la storia è un po' troppo semplicistica e fin troppo scorrevole. Un'americanata al 100%, tra scene d'azione adrenaliniche, cattivi in Harley e Ray-ban a specchio onnipresenti sul volto del protagonista. Solo per i fan più sfegatati del poliziesco d'azione o dello stesso Stallone...
I gusti di Disorder (Avventura - Commedia - Drammatico)

Rigoletto 23/10/13 20:22 - 1343 commenti

Niente di nuovo sotto il sole in un film che forse sarebbe passato inosservato se il protagonista non fosse stato Sylvester Stallone. La pellicola, pur essendo affidata alle mani di un regista come Cosmatos, lascia intravedere paurosi sbandamenti e dà la sensazione che sia tenuta in piedi con qualche strana alchimia. Poco male, bisogna fare un plauso a Brian Thompson, un cattivo schizzatissimo che si dimostra valido antagonista. Da lasciarci gli occhi, invece, sia la Nielsen che la Quicksilver Windsor di Cobretti. **
I gusti di Rigoletto (Avventura - Drammatico - Horror)

Tomastich 21/11/10 11:06 - 1191 commenti

Se scandagliamo il cinema americano degli anni '80, scopriamo curiosamente che Cobra non è uno dei tanti action-movies ma è un curioso unicuum (anche nella filmografia di Sly). Teso all'inverosimile, ironico quanto basta (Stallone non si smentisce mai), corredato di una colonna sonora che ha fatto la storia, breve per arrivare all'essenziale: uno scontro finale che lancia la sfida ad Highlander.
I gusti di Tomastich (Animali assassini - Horror - Thriller)

Ultimo 15/5/15 11:02 - 1185 commenti

Sicuramente uno dei film più famosi con Stallone protagonista, ma non è che sia così tanta roba. Certo, parte bene e la scena dell'arrivo di Cobretti (in arte Cobra) nel supermercato è da sballo; poi il film però piano piano cala nel ritmo, sino a diventare uno dei tanti. Tutto sommato Sylvester è convincente e l'insieme ha un suo perché.
I gusti di Ultimo (Commedia - Giallo - Thriller)

Taxius 22/9/16 21:26 - 1175 commenti

Una banda di assassini, una testimone scomoda e un poliziotto rude e violento come guardia del corpo. Classico action anni 80 tutto esplosioni e ammazzamenti vari che ha come protagonista uno Stallone in forma ma non particolarmente ispirato. Come action c'è sicuramente di meglio e lo stesso Stallone, pur nel suo genere cinematografico, non riesce a rendere appieno. Peggio del peggio è il livello recitativo della Nielsen (all'epoca moglie di Sly). Per 85' di leggerezza è comunque guardabile.
I gusti di Taxius (Commedia - Horror - Thriller)

Jandileida 13/3/10 1:15 - 1085 commenti

Cobretti è veramente troppo coatto per aver anche una minima parvenza di credibilità: passo scattante, occhiale a specchio, stecchino fissato all'angolo della bocca e oneliner da cafone di paese. In più lo Stalloncione si ritrova costretto in una sceneggiatura ai limiti del possibile con un killer psicopatico, forse ancora più coatto di lui, che vuole ridurre a tutti i costi a pezzetti Brigitte Nielsen. Do un mezzo voto in più perché nel film traspare qua e là una certa autoironia.
I gusti di Jandileida (Azione - Drammatico - Guerra)

Jena 15/11/15 12:10 - 953 commenti

Me lo ricordava peggio... In realtà la prima parte anche funziona e Cosmatos, regista del famigerato Rambo 2, si rivela buon regista d'azione e non solo (notevole la sequenza alternata: sfilata della Nielsen/indagini di Cobra/raduno degli psicopatici). Purtroppo la trama (sceneggiatura di Sly...) è di carta velina, i dialoghi sono scarsi e alla fine si passa alla baracconata in stile Rambo (visti i protagonisti), con Cobra che abbatte nemici a decine. Sly è sempre lo stesso da trenta anni, la Nielsen si concede poco.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Tu sei il male, io la medicina..." "Qui finisce la legge e comincio io... io non sono una persona civile".
I gusti di Jena (Fantascienza - Fantastico - Horror)

Viccrowley 9/2/15 23:48 - 707 commenti

Cosmatos è mestierante di lusso, abile nella messa in scena e capace di discreti exploit come il fanta action Leviathan e ne dà la prova in quello che è probabilmente il più violento e feroce film con Sly protagonista. Ironia bandita, azione serratissima, fotografia notturna e personaggi granitici e scolpiti con l'accetta. Plot ridotto all'osso per dar spazio a un'atmosfera sordida che sembra sbucare da un film di Lustig e che sfocia quasi nell'horror d'assedio. Stallone tosto e combattivo dal principio all'ottimo scontro finale. Da rivalutare.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Qui la legge si ferma e comincio io... stronzo!".
I gusti di Viccrowley (Commedia - Fantascienza - Horror)

Siregon 14/3/10 22:17 - 346 commenti

Uno dei film più singolari di Stallone: violento e stilizzato con spunti horror che nelle mani di un buon regista sarebbero stati interessanti (le versioni che circolano sono sempre tagliate). Scelta delle location azzeccata. Tuttavia presenta alcuni fra i dialoghi più imbarazzanti mai sentiti sullo schermo, l'ultra-siliconata Nielsen e uno Stallone cosìtamarro da far sembrare Lorenzo Lamas Woody Allen. Dura poco ed è sempre troppo perché dopo un paio di inseguimenti viene voglia di spegnere tutto.
I gusti di Siregon (Avventura - Gangster - Giallo)

Manowar79 8/4/10 15:01 - 309 commenti

Uno dei tormentoni degli anni 80, un film che rappresenta al 100% il suo contesto storico: metropoli in notturna, setta di criminali fanatici, musiche da FM (il Robert Tepper di Rocky 4, ma "Angel of the City" non è affatto tra i suoi brani migliori). Meriterebbe un 10 e lode per questioni affettive ma, se guardato con occhio critico, l'impianto non regge, la trama non esiste, la Nielsen sembra (anzi, è) di gomma, la formula del "rispondere alla violenza con la violenza" si era già vista nei polizziotteschi italiani con Merli & co. Ottantiano.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Tu sei il male, io sono la cura" (Marion Cobretti).
I gusti di Manowar79 (Commedia - Fantascienza - Horror)

Markvale 28/8/11 11:37 - 143 commenti

Sulla scia della popolarità, Sylvester Stallone si cucì su misura questa sorta di bislacco ispettore Callaghan degli anni Ottanta. Il confronto con il grande Clint non può reggere, ma gli esiti vanno oltre le peggiori previsioni. Non un film, ma una specie di truculento videoclip di qualità scadente e privo di una sceneggiatura degna di questo nome. Nella scarsa durata la pellicola affastella un'incredibile serie di efferatezze compiaciute, senza capo né coda. Comincia la fase discendente della carriera del buon Sly...
I gusti di Markvale (Gangster - Giallo - Poliziesco)

Berto88fi 26/2/19 10:35 - 106 commenti

Classico action senza pretese, molto pacchiano e rozzo nei dialoghi; da contestualizzare perché figlio delle mode del periodo. Stallone scrive male la sceneggiatura, ma è invece a suo agio nel ruolo di sbirro tosto; mediocre prova per il resto del cast. Da salvare il sound e il look dei protagonisti, una gioia per i nostalgici degli Eighties. Bello l'inseguimento a Los Angeles con la Mercury coupé customizzata.
I gusti di Berto88fi (Gangster - Poliziesco - Thriller)

HollywoodL 20/3/07 9:38 - 9 commenti

Frullato energetico di ultraviolenza e azione nel più classico stile USA degli anni 80. Il personaggio di Stallone è un giustiziere metropolitano senza macchia e senza pietà, un Rambo abbondantemente inespressivo e indistruttibile che però non riesce a risultare credibile. La sceneggiatura mette in scena tutti gli stereotipi del genere, ma sono solo un pretesto per permettere al protagonista di fare un massacro della banda di psicopatici (che spuntano come funghi). Certo piacerà ai fan di Sly.
I gusti di HollywoodL (Drammatico - Horror - Thriller)