I mercenari 2 - The expendables

Lo trovi su

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

L'incipit è ampiamente chiarificatore: i mercenari più famosi del cinema sono in un mezzo corazzato mandato allo sbaraglio tra torme di nemici armati fino ai denti. Fucilate, bombe, sfondamenti, mitragliate e colossali esplosioni: dieci minuti di azione devastante che riflettono in pieno lo spirito del film. La trama è ancor più ridotta all'osso rispetto al capitolo uno e si risolve in una semplice caccia al supercattivo di turno (il redivivo Jean-Claude Van Damme), ingaggiati ancora una volta dal sardonico Church (Bruce Willis), questa volta per il recupero di un pericolosissimo carico di plutonio. Rispetto al primo...Leggi tutto i grandi nomi non si limitano a semplici camei ma intervengono con più decisione. Parliamo di Schwarzenegger e Willis in primis, ma non va dimenticato Chuck Norris: tutte partecipazioni più o meno brevi, ma se non altro al centro dell'azione, e rivedere Schwarzenegger con l'arma in mano a sparare all'impazzata sarà un vero tuffo al cuore, per i nostalgici. I veri protagonisti tuttavia sono altri: Sylvester Stallone e Jason Statham innanzitutto, ovvero il nucleo principale del gruppo di mercenari che perde presto per strada Jet Li (per lui giusto un bel combattimento con padelle in puro Bud Spencer style) e relega Dolph Lundgren a un ruolo più marginale rispetto al passato (peccato, perché come maschera continua a funzionare meglio di molti altri). Van Damme si ritaglia la parte dell'antagonista crudelissimo e non demerita, Nan Yu è la prevedibile quanto superflua ragazza "con le palle", ma al centro di tutto sta inevitabilmente l'azione, distribuita in dosi massicce con scontri a fuoco che si ripropongono senza sosta. Il numero dei morti ammazzati supera ogni immaginazione e può tranquillamente affiancarsi a quello provocato da una a scelta delle grandi piaghe della storia: la carne da macello che salta in aria e stramazza crivellata dai colpi dei mercenari sembra non finire mai, e nemmeno nei videogiochi si assiste a carneficine così imponenti! Senza stupire particolarmente per fantasia realizzativa, quindi, l'azione non manca e tiene alto il ritmo, pur finendo inevitabilmente con l'assuefare anche i più fedeli appassionati del genere. L'ironia, come prevedibile, non manca, tanto che si è ben consci di quanto il film sia posizionato volutamente al confine tra l'eccesso e la parodia. Per sfruttare meglio l'imponente cast, per vocazione incline all'autoironia, sarebbe però servita una sceneggiatura più brillante, che in qualche modo riuscisse a superare le trappole della banalità. Quindi, a ben vedere, i limiti del numero uno si ripropongono qui, palesando la poca voglia di stupire, seguendo i cliché del genere e superandoli solo per quantità di decessi violenti. Simon West (che esordì con CON-AIR ma che dopo LARA CROFT abbandonò l'azione da grandi budget), dirige senza troppo brillare dando semplicemente al pubblico ciò che questo si aspettava. Per un balzo nell'action Anni Ottanta, leggermente rivisitato e corretto ma con eroi bolsi che hanno perso l'esplosività e l'energia di un tempo.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 18/08/12 DAL DAVINOTTI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Puppigallo 19/08/12 01:11 - 4674 commenti

I gusti di Puppigallo

La rivincita della terza età. Vecchietti di tutto il mondo unitevi e scaricate la frustrazione massacrando interi eserciti con armi di tutti i tipi. E' il classico pop corn movie senza alcuna pretesa (e ci mancherebbe, infatti l'unico personaggio senza senso per un film del genere fortunatamente ci lascia quasi subito). I gerontocombattenti sono il meglio; e per fortuna non si prendono sul serio (Schwarzi sostiene che dovrebbero stare in un museo). E' praticamente uno scanzonato bagno di sangue. Non male, nel suo fumettesco genere. Nota di merito per Norris che, a suo dire, si è "ammorbidito".
MEMORABILE: Il cibo preferito di Lundgren "Cucciolo di foca e culo di balena"; "Riposa in pezzi!".

Markus 20/08/12 12:00 - 3438 commenti

I gusti di Markus

Secondo capitolo - stavolta non diretto da Stallone - de I mercenari in cui, scomparsa ovviamente l'aura di originalità, si spinge ancor di più sul pedale della virile quanto inverosimile vita da "sparatutto" trash del team. Lo spettatore sarà catapultato in un turbine di centinaia di morti trivellati e scazzottate alla Bud & Terence senza sosta; le risate sono assicurate! Il meccanismo nostalgico del film d'azione Anni '80 è supportato dai grossi nomi presenti (ai limiti della mummificazione) che tuttavia sono il sale dell'opera.

124c 20/08/12 12:30 - 2815 commenti

I gusti di 124c

Stallone non lascia, ma raddoppia, anche se affida la regia dei suoi mercenari a Simon West, famoso per discreti action movie anni '90. Ci sono quasi tutti i divi action anni '80/90, mancano solo Steven Seagal e Wesley Snipes, anche se qui non c'è Mickey Rourke come nel prototipo. Un film caciarone e divertente, dove nessuno si prende sul serio, nemmeno Sylvester Stallone che è il più serio di tutti. Da antologia il cameo di Chuck Norris, che prende in giro il sé stesso degli anni '80. "Giovanni Claudio" Van Damme sempre in forma.

Deepred89 22/08/12 21:13 - 3405 commenti

I gusti di Deepred89

Una sola sequenza non d'azione in tutto il film e ciò dice tutto. Il film mantiene ciò che promette: mette in bella mostra i suoi notevoli pezzi da museo (Schwarzy dixit) e li fa sparare, menare e incendiare tutto ciò che trovano dall'inizio alla fine, proprio come il fan richiede. Grande azione, grande spasso e battute che fanno ridere proprio in virtù della loro bruttezza; va detto però che l'estrema risicatezza della trama si avverte parecchio e fa apparire quasi precoce la resa dei conti finale. Su tutti svetta Van Damme, meraviglioso.

Pinhead80 22/08/12 01:07 - 4155 commenti

I gusti di Pinhead80

Tornano i mercenari capitanati da Sylvester Stallone e tornano con essi massacri a non finire. Non c'è un solo momento di tregua e lo spettatore viene tempestato da colpi d'arma da fuoco di ogni forma e dimensione. Nonostante l'età Sly, Norris e Schwarzy dimostrano di saperci ancora fare, mentre Van Damme appare veramente imbolsito. La trama (se di trama si può parlare) porta al classico pretesto per mostrare continui combattimenti all'ultimo sangue e sparatorie a non finire. Non delude le aspettative.
MEMORABILE: Le comparsate di Chuck Norris.

Belfagor 22/08/12 15:18 - 2643 commenti

I gusti di Belfagor

Seconda avventura per l'ensemble tutto nostalgia, testosterone e proiettili, qui impegnato a sottrarre tonnellate di plutonio (!) dalle grinfie di un cattivone (tant'è che si chiama Villain) interpretato con un certo gusto da Van Damme. Ancor più esagerato rispetto al primo capitolo, entra di diritto nell'empireo del trash. Il migliore è Statham, seguito da Lundgren fuori di testa e Schwarzenegger che non si prende minimamente sul serio. Purtroppo manca Rourke, ma qua e là compare Chuck Norris, che riesce ad essere autoironico: miracolo!
MEMORABILE: Stallone: "Quello dovrebbe stare in un museo!" Schwarzy: "Anche noi!"; Jet Li che combatte armato di padella à la Spencer & Hill.

Mickes2 23/08/12 13:39 - 1668 commenti

I gusti di Mickes2

Simon West spinge l'acceleratore sull'action forsennato a tutto tondo; e fa centro. Avendo peraltro uno sviluppo più omogeneo rispetto al primo episodio e sicuramente una regia più rodata e ammiccante. C'è solo da divertirsi stravaccati sulle poltrone e godersi il fiume di sparatorie immani, piogge di sangue e proiettili, siparietti comici e battute che sfiorano l'epica dialettica della presa in giro in barba al contesto. La trama si potrebbe spiegare anche all'esame della patente, ma "riposa in pezzi" rimarrà negli annali del cinema macho.

Jcvd 23/08/12 19:48 - 258 commenti

I gusti di Jcvd

Un action che purtroppo non si prende troppo sul serio e per questo resta solo un bel film per passare una serata all'insegna della spensieratezza. Stallone & co. sono divertenti e non deludono le attese dei propri fan. Il migliore? Senza dubbio Van Damme, bravissimo nel ruolo del cattivo, al quale si sarebbe dovuto lasciare maggior spazio. Ottimo pure Lundgren, spassosissimo.
MEMORABILE: L'inizio; Van Damme e il calcio sul pugnale; Van Damme vs Stallone; Lundgren con la cinesina.

Nancy 26/08/12 13:08 - 774 commenti

I gusti di Nancy

Lo spettacolo più che nel film sta nella proiezione in sala: quella mi ha divertito veramente da morire, con applausi alle apparizioni di Chuck Norris e alle battute di Schwarzenegger: sono state le reazioni di un pubblico ultra-gasato di fronte a un film a tutti gli effetti medio, con una trametta esile ma infarcito al 90% di scene d'azione adrenaliniche (tra l'altro molto apprezzabili e realistiche). Per il resto, ovviamente quadretto attoriale cult, grande Stallone per quanto totalmente monoespressivo (da paura però il doppiaggio).
MEMORABILE: "Dopo cinque giorni di atroci dolori, il cobra è morto"; "Quello dovrebbe stare in un museo..." "...anche noi!"

Pumpkh75 25/08/12 13:59 - 1440 commenti

I gusti di Pumpkh75

Che divertimento. La storia non c’è, sia chiaro, ma probabilmente non è che fosse così importante: il film è un rutilante susseguirsi di proiettili ed esplosioni, di espressioni rigide di Stallone e di spettacolari ingressi in scena, con un rinsecchito scheletro di sceneggiatura davvero pretestuoso. Diverse le autocitazioni più o meno ironiche, tant’è che il tutto spesso sembra quasi una parodia. Alcune centinaia di morti rimpolpano il menù, che, alla fine, è incentrato unicamente sul puro entertainment. Una baracconata, ma di classe.

Chuck Norris HA RECITATO ANCHE IN...

Rambo90 25/08/12 19:58 - 6854 commenti

I gusti di Rambo90

Una vera e propria commozione per i nostalgici del caro vecchio cinema action anni 80/90. Ci sono alcuni dei migliori attori del periodo e tutti si danno da fare, aumentando la coralità rispetto al primo film, con una storia prevedibile ma incalzante ed emozionante, sparatorie a più non posso e una riuscita dose di ironia. Van Damme è un grande cattivo, Schwarzy Willis e Norris sono le preziose guest star, Lundgren è divertentissimo e Stallone è sempre il numero uno. Per i fan sarà splendido.

Cangaceiro 26/08/12 15:00 - 982 commenti

I gusti di Cangaceiro

Forse meglio del primo. Questo perché tutti i totemici eroi qui riuniti si sporcano le mani sul campo di battaglia. Ci fosse stato Vin Diesel al posto dell'insignificante Statham e magari un Seagal/Snipes di contorno ci troveremmo di fronte a un documento epocale, una reunion senza precedenti di valore storico, ma diciamo che chi s'accontenta gode. È l'elogio dell'azione sfrenata e iperbolica senza il minimo riserbo, un circo fracassone e autoironico a più non posso (il cameo di Norris e le freddure di Schwarzy) in cui Sly si muove da padrone di casa.
MEMORABILE: "Riposa in pezzi!"; Willis e Schwarzy, a bordo di una Smart, seminano piombo e panico in aeroporto.

Lupoprezzo 28/08/12 19:06 - 635 commenti

I gusti di Lupoprezzo

Ecco il ritorno, con cast rimpolpato alla grandissima, del più cialtronesco gruppo di mercenari della storia del cinema. Si parte subito spediti, in un tripudio di trashate, pallottole ed esplosioni (per la verità inguardabili); poi si cerca di dare un minimo di consistenza alla sceneggiatura, così giusto per provarci un po', ma il risultato giustamente latita. Meno coinvolgente del primo, ma sicuramente più comico, partendo dal mitico Schwarzy per arrivare al solitario e "morriconiano" (che fantasia) Norris. Si esce dal cinema soddisfatti.
MEMORABILE: Non si batte il classico!

Cloack 77 1/09/12 10:45 - 547 commenti

I gusti di Cloack 77

Ma sì, io lo prendo per quello che è, una cialtronata, una baracconata tamarra che non procura alcuna emozione ma diverte con l'ironia di chi sa prendersi in giro. Il circo di Stallone e compagnia non può e non deve avere altre ambizioni: non c'è un attore che senza menar le mani possa condurre il film, non c'è alcuna volontà di rinnovamento, non c'è alcuna possibilità di legare il film alla realtà e allora non resta che buttarla in cagnara: molte esplosioni, molti morti e qualche battuta.

Rigoletto 10/09/12 16:23 - 1663 commenti

I gusti di Rigoletto

Al prototipo avevo dato un voto positivo a patto di non aspettarmi la luna; confermando lo stesso metro di valutazione per il sequel esso risulta senza dubbio abbastanza avvincente, anche se meno compatto, con una maggiore tendenza a sfilacciarsi e un atteggiamento simile alle matrioske (film all'interno del film). Con una presenza più attiva dei vip (con l'esclusione di Jet Li, più defilato) e con una maggiore autoironia, gli eroi d'azione degli anni '80-90 dimostrano di saper scherzare con loro stessi. Bella rimpatriata. ***
MEMORABILE: Il cameo di Chuck Norris; Statham che vorrebbe insegnare a Stallone a tirare di boxe.

Jandileida 16/09/12 10:06 - 1343 commenti

I gusti di Jandileida

Cantami o diva, l'ira funesta dei quattro arzilli vecchietti, eroi dell'action anni '80, plastica rapresentazione del muscolarismo made in USA! Scordiamoci l'originalità, lasciamo da parte la storia e godiamoci alcune perle: il celeste arrivo di Norris che spazza via un tank e salta fuori qua e là monoespressivamente risolutivo, Governator che sgancia alcune battute più possenti del suo accentone, Statham vestito da prete e infine un JCVD cattivo da palma d'oro. Si sente un po' la mancanza di Jet Li (che sparisce subito), ma quanto godimento! Cultone!
MEMORABILE: Schwarzie sradica la portiera di una Smart: "Una mia scarpa è più grande di questa macchina"; Jet Li con le padelle.

Tomastich 6/11/12 21:37 - 1225 commenti

I gusti di Tomastich

Si punta sul citazionismo, sulla battuta facile e sul record mondiale di morti ammazzati: i più grandi interpreti degli action-movies si incontrano di nuovo, sul loro terreno prediletto. Questa volta con un Van Damme terribilmente cattivo e uno Stallone sempre crepuscolare; poi c'è il resto del cast, sempre vincente e azzeccato.
MEMORABILE: La miniera come un "novello Tempio Maledetto".

Greymouser 23/11/12 22:12 - 1458 commenti

I gusti di Greymouser

Operazione nostalgia divertente e ironica, per me migliore del primo capitolo. Qui ci sono tutti, ma proprio tutti, seppur stagionati, tutti i pezzi grossi del genere action dagli anni Ottanta in poi, come se fosse un raduno di auto d'epoca. E il film, tutto sommato, mantiene i fuochi d'artificio che promette, girando su una trama giustamente pretestuosa e ridotta all'osso. Ma chissà perchè, fra tanta bella e fragorosa compagnia, proprio al buon Van Damme, a lui solo, poveraccio, è toccato di far la parte del cattivo...

Luchi78 3/01/13 14:35 - 1521 commenti

I gusti di Luchi78

Intesa come operazione nostalgia e tributo ai protagonisti dei film d'azione anni 80 & 90 non fa una piega. Eccesso allo stato puro, dove le armi dei nemici sparano caccolette e quelle dei nostri eroi creano polpette di sangue al solo sfiorare il grilletto. La sproporzione numerica non conta, anche 1000 contro 10 nulla potrà fermare Rocky e i suoi seguaci. Detto questo e calmata l'eccitazione per le adrenaliniche scene action e le apparizioni epiche di Chuck Norris e Schwarzy, rimane davvero poco. Però meno di tre pallini non riesco a darli...

Pol 6/01/13 16:56 - 589 commenti

I gusti di Pol

Come film d'azione vale poco: tolta la dinamica scena iniziale per il resto calma piatta fino alla scena finale, uno statico e ripetitivo boom boom boom bam bam bam all'americana (per me l'action è un'altra cosa). Ancor più che nel primo è deprimente vedere gente che potrebbe dare vero spettacolo come Van Damme o Adkins costretti a far finta di prenderle da un bove come Stallone (lo scontro finale è moralmente patetico). Alla fine è come la partita del cuore: vedere degli anziani famosi provare a giocare a calcio non mi entusiasma.

Simon West HA DIRETTO ANCHE...

Ryo 12/02/13 14:33 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Sequel degno di nota che come il primo riunisce star dell'action anni 80. Anche qui la trama è solo un pretesto per vedere azione, muscoli, armi da fuoco, splatter e cazzotti. Aumenta il numero degli attori cult: oltre a Schwarzenegger e Willis, che qui hanno una parte maggiore, si aggiungono Van Damme dalla parte dei cattivi e Norris da quella dei buoni (quest'ultimo con un'apparizione divertentissima che omaggia le facts spopolanti sul web). Citazioni che si sprecano e dialoghi farciti da una sana autoironia che diverte.
MEMORABILE: Van-Damme che conficca il pugnale con un calcio rotante; L'apparizione di Chuck Norris; Tutte le frasi di spacconeria.

Galbo 14/02/13 07:02 - 11693 commenti

I gusti di Galbo

Autore del primo capitolo, Sylvester Stallone cede a Simon West la regia de I mercenari 2. West è sicuramente avvezzo al genere, e il risultato è un film che si mantiene sul filone del precedente ma è forse meglio realizzato di quello. Nulla di più comunque di un buon film d'azione, con un ritmo decisamente elevato e un uso molto professionale dell'ambientazione e degli effetti. Il cast è come nel primo capitolo un omaggio al cinema degli anni '80.

Redeyes 20/03/13 19:07 - 2268 commenti

I gusti di Redeyes

Bolsi in action. Si perde Rourke, si guadagnano Norris e Van Damme. Il film è a metà strada tra l'autoironia e il valore dell'autoerotismo da bagno. Dificile salvare qualcosa; non il ritmo, non le battute (siamo sul livello Colorado Cafè); forse la nostalgia? Canaglia il tempo che si abbatte su miti e li annichilisce. Un Van Damme cattivo come dai tempi di Aquila nera non lo vedevo, con occhi in stile latte di fico sopra, che pecca nella spaccata. Un'accozzaglia di eroi allo sbaraglio. UNexpendible!

Capannelle 9/11/13 23:43 - 3926 commenti

I gusti di Capannelle

Peccato, del buono numero 1 si smarrisce parte dell'ironia e non si trovano idee capaci di compensarne la ripetitività. Non male gli ingressi nel cast ma l'action risulta appiattito e con troppi spari, le ambientazioni banali (dal paesino dell'est alla miniera, roba bandita ormai anche dagli 007) e quello che rimane, a parte alcune battute tra vecchie glorie, sono l'inizio scoppiettante e il duello Stallone-Van Damme che regala una sequenza epilogo girata magistralmente.

Blutarsky 17/11/13 16:43 - 354 commenti

I gusti di Blutarsky

Secondo capitolo dei mercenari di Stallone. Praticamente senza storia e con una sceneggiatura scritta su un francobollo, con personaggi che appaiono e spariscono senza un senso logico, attori e dialoghi che ammiccano continuamente allo spettatore. Più che un action una commedia, più che un film una rimpatriata fra vecchi amici, eppure devo ammettere di essermi divertito molto a vedere questa “baracconata” arrivando a preferirla al primo capitolo. Attori funzionali all'effetto nostalgia, anche se Van Damme non è utilizzato al meglio.
MEMORABILE: L'entrata in scena di Chuck Norris!

Ugopiazza 8/09/14 15:41 - 118 commenti

I gusti di Ugopiazza

Per questo sequel Stallone passa il testimone a Simon West per la regia, scelta quantomai vincente. Il film si rivela superiore in tutto e per tutto al suo predecessore: migliori regia, fotografia, trama, combattimenti, effetti speciali e, non ultima, molta più ironia; le dosi di adrenalina sono massicce e spesso si ride anche di gusto. Più presenti inoltre i personaggi di Willis e Schwarzenegger, che ci offrono alcuni dei momenti più spassosi del film e valido il cattivo di Van Damme. Imperdibile per ogni amante della cara vecchia azione.
MEMORABILE: L'entusiasmante inizio; Chuck (!); "Houston, abbiamo un problema: Giùùùùù"; Bruce e Arnold nella Smart; Sly vs Van Damme.

Taxius 18/10/15 15:47 - 1651 commenti

I gusti di Taxius

Secondo capitolo della trilogia dei mercenari e sicuramente il migliore dei tre per quanto riguarda trama e divertimento. Certo che vedere Stallone, Van Damme, Norris, Willis e Schwarzenegger nello stesso film, per un amante del cinema d'azione, è qualcosa di straordinario. La trama è quella classica degli action anni 80-90, cioè morti ammazzati ed esplosioni per l'intera durata del film. Effetti speciali di alto livello per un divertimento assicurato. Promosso!
MEMORABILE: Schwarzenegger che stacca la portiera di una Smart con una mano.

Piero68 11/04/16 12:31 - 2848 commenti

I gusti di Piero68

Insomma, per gli amanti dell'action made anni 80 la sola comparsa di Chuck Norris "ammorbidito" ma soprattutto ringiovanito varrebbe da sola quasi tutto il film. Se a questo si aggiunge tutta la schiera di vecchietti terribili il gioco è fatto. Statham è probabilmente l'unico quasi fuori posto, in questa sorta di rutilante gioco al super-eroe. Perché infatti il gruppo dei mercenari sembra più ricordare quello dei Vendicatori di Marveliana memoria che non un gruppo di guerriglieri prezzolati. La sceneggiatura? Ma perché, ce n'è una?
MEMORABILE: La disquisizione sulla cucina con Crews che si prepara un piatto di rigatoni.

Il ferrini 5/11/18 00:13 - 1899 commenti

I gusti di Il ferrini

West è un discreto regista ma non ci mette la stessa passione di Stallone; ne esce un film esteticamente ineccepibile (i 100 milioni di dollari si vedono tutti) ma un po' appiattito verso gli scontri a fuoco. Fortunatamente l'ironia è ancora centrale e nonostante il numero incalcolabile di morti violente si sorride spesso, un po' per le situazioni folli (Willis e Schwarzenegger che strappano le portiere di una Smart con le mani), un po' per la parata di glorie eighties che tante emozioni ci ha regalato. Brava Nan Yu a integrarsi. Disimpegnato.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Pol • 6/01/13 17:06
    Servizio caffè - 185 interventi
    Annunciata la presenza di Jackie Chan nel terzo capitolo: tremo solo al pensiero di come farà Stallone a sprecare uno dei più grandi atleti marziali/stuntman della storia dopo aver mortificato Jet Li, Van Damme e Adkins.
    Ultima modifica: 6/01/13 17:07 da Pol
  • Discussione Zender • 6/01/13 17:51
    Consigliere - 44889 interventi
    Ahah, è nota la tua avversione contro il terribile vecchietto che ha riunito gli amici...
  • Discussione Buiomega71 • 6/01/13 18:52
    Pianificazione e progetti - 23158 interventi
    Sicuramente il grande Sly (anche se nel secondo dietro alla MDP c'è Simon West, di cui ho un occhio benevolo per aver trattato discretamente il remake di un mio thriller di culto) saprà valorizzare Jackie Chan, che a parte in Protector del maestro Jim Glickenhaus, non ho mai sopportato (come i suoi risibili filmetti hongkonghesi)
    Ultima modifica: 6/01/13 18:59 da Buiomega71
  • Discussione Redeyes • 12/11/13 07:44
    Formatore stagisti - 884 interventi
    Giorno, nel commento mi iperlinki Black Eagle (aquila nera).
    tnx
  • Discussione Zender • 12/11/13 07:54
    Consigliere - 44889 interventi
    Sì, ma devi ricordarti di mettere sempre il titolo italiano nel commento, altrimenti non lo trovo. Se mi scrivi Black Eagle e in database è come Aquila nera non posso mettere il link.
  • Discussione Redeyes • 12/11/13 13:45
    Formatore stagisti - 884 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Sì, ma devi ricordarti di mettere sempre il titolo italiano nel commento, altrimenti non lo trovo. Se mi scrivi Black Eagle e in database è come Aquila nera non posso mettere il link.

    Hai perfettamente ragione..e me lo avevi pure detto già.
    A mia discolpa dico solo che l'unica cosa bella di quel vhs era la scritta black eagle, dove almeno si era perso un po' di tempo, probabilmente a discapito della sceneggiatura.

    Ultima modifica: 13/11/13 16:07 da Zender
  • Discussione Redeyes • 13/11/13 16:04
    Formatore stagisti - 884 interventi
    zender come mai, secondo te, è stata caricata così a piffero questa cover vhs?
    tnx
    Ultima modifica: 13/11/13 16:07 da Zender
  • Discussione Zender • 13/11/13 16:07
    Consigliere - 44889 interventi
    perché non hai resizato a 424. Adesso te lo faccio io.
  • Discussione Redeyes • 14/11/13 07:40
    Formatore stagisti - 884 interventi
    Sei un tesoro.
  • Discussione Ruber • 27/04/14 01:27
    Compilatore d’emergenza - 9078 interventi
    Nel terzo capitolo si aggiungono: Banderas,Ford, Gibson.

    Teaser: https://www.youtube.com/watch?v=NsKLUbIn_5k