Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

LE LOCATIONLE LOCATION

In attesa di comparire nel box Ultimi commenti: Capannelle (8/02/23 22:35)
TITOLO INSERITO IL GIORNO 24/01/23 DAL BENEMERITO RAMBO90
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Rambo90 24/01/23 18:53 - 7294 commenti

I gusti di Rambo90

Orgiastico e roboante omaggio al cinema degli inizi, ma anche a tutto ciò che è venuto dopo con Chazelle che spinge agli estremi la sua arte e cerca un eccesso che alla fine dà ai nervi. Regge bene per due ore, poi tra gangster, montaggi di cinema e colori alla 2001 e freaks si arriva alla saturazione. Peccato, perché alcuni momenti sono belli, il cast eccelle e la colonna sonora è imperdibile. Ma il troppo alle volte, come in questo caso, stroppia davvero. Tante, troppe citazioni, la più riuscita quella ripetuta a Cantando sotto la pioggia.

Herrkinski 1/02/23 04:44 - 7242 commenti

I gusti di Herrkinski

Chazelle racconta eccessi e decadenza della Hollywood degli anni '20-'30 ispirandosi talvolta a personaggi realmente esistiti ma puntando sull'esagerazione; da Fellini a Kubrick fino a Tarantino, il regista reinterpreta le sue influenze in un cinema tonitruante e autoindulgente, tra scene di massa di grande impatto e momenti "weird" del tutto demenziali, in un ottovolante che descrive bellezze ed orrori della settima arte. Ma tre ore di accumulo sono una follia e i buoni momenti sprofondano tra quelli inutili e quelli di cattivo gusto, con la presunzione di voler esser controversi.
MEMORABILE: I 32 minuti prima dei titoli di testa; I sotterranei con l'alligatore; La vomitata della Robbie; Le innumerevoli comparsate; Finale al cinema.

Rebis 3/02/23 15:47 - 2234 commenti

I gusti di Rebis

Tracimante, elefantiaco omaggio alla passione del "fare cinema", fatica a chiudere l'arco narrativo dei molteplici personaggi, dissolve in un'allucinazione lisergica metatestuale e si sgonfia inevitabilmente dopo la visione; ma quello che si estingue è solo la retorica cinefila, l'omaggio patetico, mentre sedimenta il ricordo dei cadaveri, i corpi ridotti a mera carne, il sudore che gronda sul set, il dolore rimosso dietro i fotogrammi, la persona inghiottita dalla sua immagine. Un film che esibisce tutto, per raccontarci quello che i nostri occhi non vedono.

Capannelle Oggi 00:04 - 4194 commenti

I gusti di Capannelle

Senza dubbio è lunghetto e gli avrebbe giovato tagliare alcune sequenze ridondanti, come anche certe esagerazioni fluide sparate dall'ano di un elefante o dalla ben più graziosa bocca della Robbie. Ma "Babylon" è anche una grande prova dei tre attori principali che sovrasta l'insipido di altri personaggi (Adepo, McGuire); mentre Calva funge da efficacissimo collante, Pitt riesce a viaggiare dal faceto all'epico senza scomporsi e la Robbie sprigiona energia e carisma oltremisura. Echi di Luhrmann e del proprio passato danno vita a una cornice visivo sonora lussureggiante, trascinante.

Jean Smart HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.