Agente 007 - L'uomo dalla pistola d'oro

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Guy Hamilton, ormai il regista veterano della saga nonché il meno avvezzo a introdurre la Spectre (che anche qui infatti non compare), dirige uno dei Bond più insoliti. Da annoverare tra i meno spettacolari in assoluto (giusto un inseguimento in auto) dal punto di vista delle acrobazie o degli effetti speciali, ma forte di panorami esotici di grande suggestione, con un’ultima parte ambientata tra splendide isole cinesi con rocce a picco sul mare che danno al film colori naturali favolosi. Quasi isole da sogno, proprio come quella che Hervé Villechaize si troverà a gestire con un padrone diverso (Ricardo Montalban e non più Christopher Lee) quattro anni più tardi nel serial tv FANTASILANDIA...Leggi tutto. È proprio l'ultima parte il pezzo forte, perché prima, tra le strade di Hong Kong, si consuma uno dei Bond meno interessanti in assoluto, con Roger Moore che via via perde l'ironia che già in VIVI E LASCIA MORIRE aveva faticato a mantenere (e che era il trademark del Bond di Connery), con Christopher Lee e nano al seguito (Villechaize per l'appunto) incapaci di dare spessore ai loro personaggi, una sceneggiatura elementare, una collaboratrice bondiana imbambolata come Britt Ekland e una storia davvero misera, ridotta a una sterile caccia all'uomo. Lee fa il verso a Goldfinger (con tanto di mania per l’oro e braccio destro inseparabile) ma perde nettamente il confronto; piace invece l'antro da castello delle streghe - con statue di cera, specchi e trucchi assortiti - scelto da Lee come teatro di sfida, costruito in stile baviano tra pareti spigolose e riflettenti. Bond molto meno affollato del consueto: la sfida, sostanzialmente, si consuma tra due persone e i relativi aiutanti.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

B. Legnani 18/02/07 02:18 - 4745 commenti

I gusti di B. Legnani

In questo caso il film è decisamente inferiore al romanzo di Ian Fleming, qui snaturato per necessità di spettacolo, col risultato di avere una pellicola che funziona solo a metà (la seconda). Neppure la scelta di Christopher Lee, a dirla tutta, pare azzeccatissima. Uno 007 dimenticabile.

Galbo 12/10/07 07:27 - 11416 commenti

I gusti di Galbo

L'unico vero motivo di interesse di questo film è la presenza del cattivo interpretato dal grande Christopher Lee (la pistola d'oro del titolo); per il resto si tratta di un Bond di routine con le solite location esotiche, le Bond girl ed un'intepretazione piuttosto anonima di Moore che non ha ancora trovato (lo farà poco dopo) il giusto feeling con il personaggio ed appare alquanto spaesato. Non memorabile.

Lovejoy 1/01/08 18:28 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Dei Bond interpretati da Moore il migliore. Ricco di ironia e inventiva, con alcune scene d'azione girate e montate in maniera superba e un cattivo, per una volta, all'altezza del suo antagonista. Christopher Lee nel ruolo di Scaramanga è semplicemente perfetto e per lunghi tratti, specie nel confronto finale sull'isola, arriva a oscurare il pur ottimo Moore. Bella la colonna sonora.

Matalo! 27/07/08 12:41 - 1368 commenti

I gusti di Matalo!

Moore sta a Bond come il cavolo sta alla merenda. Non ho mai capito perché questo wurstel umano abbia avuto così credito nell'essere l'interprete della serie più nota dopo Connery. Il film in questione ha lo spessore di un telefilm, come molti di Bond; 007 è una serie che ha dei picchi (rari) e molta routine. Per non deludere i fan si girano telefilmoni costosi ma spesso sciatti. Bella Britt Ekland, stuzzicante pupa con lentiggini, ma i miei gusti di classe vanno per Maud Adams. Ah, Chris Lee è sempre grandioso, ovviamente.
MEMORABILE: Maud Adams è l'unica attrice ad apparire in due Bond (Octopussy); il tocco fantasilandia di Herve Villechaize; l'inizio simile al secondo Sabata (un caso?).

Cotola 17/09/08 18:37 - 7553 commenti

I gusti di Cotola

Il miglior 007 interpretato da Moore e più in generale un buon capitolo della serie. La pellicola, infatti, è molto divertente e coinvolgente, piena di ritmo e di belle idee e con una sceneggiatura discreta e riuscita. Anche la regia è discreta e non così scontata come si potrebbe pensare. Personalmente l'ho trovato molto gradevole: certo Connery era un'altra cosa, ma gli appassionati avranno (almeno credo) di che divertirsi. Il tutto poi è impreziosito dalla presenza di un gustosamente cattivo Cristopher Lee. Merita la visione.

Capannelle 29/01/09 14:36 - 3730 commenti

I gusti di Capannelle

Girato in varie località esotiche orientali (tra le altre una Puquet allora incontaminata, la natura ringrazia..) è un Bond per certi tratti atipico, più mistery e intimista. Lee alias Scaramanga è un villain di tutto rispetto, ma lasciargli sulle spalle buona parte del film è eccessivo. Come è pure eccessivo cucirgli addosso tre capezzoli... Chiudo con Villechaize che è abbastanza divertente.

Puppigallo 28/04/09 10:03 - 4515 commenti

I gusti di Puppigallo

Ogni volta che qualcuno diceva: "Scaramanga" mi veniva da ridere (che fantastico cognome). Poi, quando vedevo Lee sorridere, mi aspettavo sempre che gli spuntassero i canini vampireschi. Detto ciò, questo ennesimo episodio dell'inesauribile serie, ha un discreto ritmo, un Lee in parte (fa gran sesso prima di uccidere, per la gioia della sua donna), un simpatico nanetto bastardello (da piegarsi il suo attacco dall'alto), una svampita Mrs Goodnight e un buon BondMoore che sa tutto di tutto, come testimonia la sua lezione sul dispositivo solare, pratica arti marziali, mena e seduce. Non male.
MEMORABILE: Bond alla donna di Scaramanga: "Come faccio a riconoscere Scaramanga?". E lei: "E' alto e magro". Laconico commento di Bond: "Anche mio zio".

R.f.e. 23/02/10 13:52 - 817 commenti

I gusti di R.f.e.

Comunemente non molto apprezzato da fans bondiani, a mio avviso è invece un Bond-Moore niente affatto male. Sarà l'aspetto "esotico" (ma un po' velleitarie e abbastanza risibili si rivelano le contaminazioni con il coevo genere gongfu...) o la presenza di due fra le più belle Bond-girls dell'intera serie (Maud Adams, rivista poi in Octopussy e Britt Ekland, quest'ultima in un ruolo piuttosto simpatico) e di un cattivo di gran classe come Christopher Lee. Da rivalutare.

Nando 12/03/11 16:40 - 3485 commenti

I gusti di Nando

Tutto il film regge sul confronto tra Moor e (aspetto ed atteggiamenti tipicamente britannici) e il cattivo Lee, killer gaudente e donnaiolo. Discreta narrazione che predilige le scene d'azione e sfocia nel duello finale. La Ekland è conturbante pure con le efelidi.

Lucius 18/02/13 22:03 - 2819 commenti

I gusti di Lucius

Per quanto il plot non sia proprio innovativo, la pellicola può dirsi non solo riuscita, ma anche ricca di un parterre di personaggi estremamente originali, che ne costituisce il suo punto di forza. L'interpretazione di Moore, coadiuvata alla perfezione da quella di Lee, risulta calibrata. La spettacolare natura incontaminata fa da sfondo al paradiso-inferno in cui i principali personaggi saranno traghettati nel finale del film. Scorrevole, ricco di ironia e con dialoghi brillanti. Diverte e intrattiene con intelligenza.

Hackett 1/09/14 07:47 - 1728 commenti

I gusti di Hackett

Uno dei più divertenti film della serie. Moore infonde la caratteristica ironia al personaggio ma questa volta è il cattivo l'attrazione principale. Il magnetico Lee, killer di professione con servitore nano e isola privata piena di trabocchetti, rimane memorabile per eccentricità e si conquista un posto nella galleria degli storici nemici di Bond. Il ritmo non manca e l'atmosfera irreale non stride tra i paesaggi tailandesi.

Almicione 19/01/15 15:01 - 765 commenti

I gusti di Almicione

Moore mostra di saperci fare alla sua seconda prova, in cui acquista maggiore scioltezza, agilità e brio. Anche sotto l'aspetto della trama l'episodio risulta migliore del precedente: un buon soggetto con le relative implicazioni del genere spionaggio che coinvolge abbastanza lo spettatore. Le sequenze spettacolari sono sempre lodevoli, a partire dall'inseguimento in automobile. Nonostante una regia non impeccabile e qualche elemento scadente (lo sceriffo), la pellicola risulta piuttosto godibile. Affascinanti le due bond girl (la Ekland!).
MEMORABILE: Il salto carpiato con l'auto, spettacolare!

124c 23/01/15 18:07 - 2775 commenti

I gusti di 124c

Trasferta orientale per il James Bond di Roger Moore, alla caccia di un killer che usa pistole e pallottole d'oro. Se Vivi e lascia morire è quasi un blaxploitation politicamente scorretto, con i suoi bei momenti di suspence, questo film è un ritorno allo spionaggio bondiano tradizionale, con una sfida fra buono e cattivo che ricorda quelle western. Christhopher Lee è un ottimo cattivo, lo segue a ruota un ironico Herve Villechaize pre-Fantasilandia. Fra Britt Ekland e Maud Adams vince la seconda. Da non perdere il finale sullo yacht.

Lythops 31/08/15 14:55 - 975 commenti

I gusti di Lythops

Dopo un noioso quanto inverosimile prologo in cui il nanetto di Fantasilandia si diverte con vari effetti (poco) speciali, si dà il via a una vicenda che non trova altro punto di interesse se non nella presenza di Christopher Lee, purtroppo ridotta al minimo. I numerosi richiami alle arti marziali, in particolare a I tre dell'operazione Drago uscito l'anno prima e la riesumazione di caratteristi provenienti dagli episodi precedenti fanno di questo film un'opera non certo memorabile e le due ore di durata sono francamente troppe. Evitabile.

Piero68 12/10/15 10:51 - 2768 commenti

I gusti di Piero68

Aver avuto il primo ruolo di Bond (qui siamo al secondo) a 46 anni suonati non ha mai giovato a Roger Moore, che ha sempre pagato scotto nella fisicità del personaggio nonostante la sua notevole stazza e gli oltre 1,80. Dal punto di vista della classe è forse il migliore, ma questo non sempre ha giovato alle pellicole. Episodio interlocutorio questo, con tanto fumo e poco arrosto. Moore non ha ancora preso confidenza col personaggio e la sceneggiatura non brilla di certo. Cattivo d'eccezione Cristopher Lee, ma lascia poco il segno.

Liv 25/11/15 15:00 - 237 commenti

I gusti di Liv

Meno ingessato ma altrettanto spocchioso britannico, Roger Moore si sforza di dare vita a un altro film con 007: inseguimenti in auto, in motoscafo e in aereo, duelli western e lotta orientale, non troppa tecnologia (per fortuna), poca ironia a giustificare fatti regolarmente inverosimili, molto esotismo, due donne attraenti ma sciape sulla scena. Il magico di James Bond comincia a stemperarsi e diventare ripetitivo. Christopher Lee e il nano sono una novità gradita, come il baraccone dove sfidarsi a duello. Film povero. Per minori di 18 anni.
MEMORABILE: In negativo: la canzone del film, la peggiore della serie.

Daniela 29/12/15 21:32 - 9502 commenti

I gusti di Daniela

L'uomo dalla pistola d'oro è Scaramanga, un killer professionista che si diverte a giocare con le sue vittime. Pare interessato a far fuori Bond ma in realtà mira a mettere le mani su un prezioso congegno tecnologico... Episodio di routine, zeppo di battute a doppio senso e personaggi caricaturali. Moore non pare molto convinto, Ekland è una bond girl graziosa ma inconsistente ed anche Lee, pur elegante come sempre, è meno memorabile di quanto era lecito attendersi, così che la cosa più notevole del film finiscono per essere gli splendidi paesaggi naturali.

Il Dandi 14/08/16 03:22 - 1815 commenti

I gusti di Il Dandi

Personaggi grotteschi come il villain (Christopher Lee con tre capezzoli) e il suo maggiordomo (un sadico cinese nano), gadget fumettistici come l'auto volante, installazioni lunaparkesche come la scenografia della stanza del tiro al bersaglio... tutto testimonia un trionfo del kitch sul franchising 007. Tuttavia il risultato è godibile per chi accetta il gioco e gradevolmente nostalgico per chi non ne accetta le variazioni successive. Moore si riconferma l'unico in grado di dare brillantezza alla parte, in un simile contesto.
MEMORABILE: La stanza degli specchi di Scaramanga.

Faggi 14/08/16 12:36 - 1507 commenti

I gusti di Faggi

Non eccezionale ma divertente questa avventura esotica di Moore/007 + Lee, col suo melange di azione, umorismo (anche nero) e stramberie di tipica atmosfera e gusto '70s (l'auto volante, il nano, il marchingegno energetico, per esempio). Curioso l'incipit (nel "baraccone" delle pistolettate), discreta la qualità dei dialoghi e delle (immancabili) battute coi doppi sensi erotici. È intrattenimento puro, sopra le righe ma mai triviale e che garbatamente strizza l'occhio ai generi d'exploitation.
MEMORABILE: Le due ragazzine, apparentemente ingenue e invece espertissime in arti marziali; Goodnight quando aziona il meccanismo energetico.

Giacomovie 17/02/17 20:35 - 1351 commenti

I gusti di Giacomovie

In questa sua seconda apparizione come 007, Roger Moore è più atletico e convincente e anche il film nel complesso risulta uno dei più divertenti del ciclo. Un buon esempio di sintesi di tutti gli ingredienti tipici, con tratti fumettistici (grazie al caratteristico personaggio dello spietato killer Scaramanga), sequenze ricche di vivacità e adrenalina, acrobazie fisiche e automobilistiche, ironia e mistero. Britt Ekland appare un po’ anonima come Bond girl.

Saintgifts 16/02/17 10:23 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Moore-Bond non è male, non lancia il cappello con abilità verso l'attaccapanni ma si muove in eleganti doppiopetti e, all'occorrenza, in karategi mischia boxe con arti marziali. L'argomento, tuttora attuale, è l'energia presa dal sole, pronta a sostituire petrolio e carbone, con attrezzature roboanti rispetto a quelle del primo film della serie. Il duello nel tunnel da luna park è forse la trovata più originale, assieme al cattivo di turno, un Christopher Lee molto più affabile dei suoi colleghi precedenti. Bond-girls poco polpose ma carine.

Magi94 2/08/17 23:36 - 687 commenti

I gusti di Magi94

Connery avebbe sfigurato, in una pellicola del genere, ma Moore fa la sua parte e ne risulta un godibile film basato molto più sugli aspetti umoristici che sulla vicenda di spionaggio. È necessario infatti spegnere il cervello per tutta la durata, ma fatto ciò ci si gode un sacco di trovate divertenti: la parodia delle arti marziali, l'esilarante sceriffo in vacanza, l'auto che diventa un aereo... Ottima l'interpretazione di Villechaize che crea un cattivo memorabile, più di Lee stesso. Come puro intrattenimento, decisamente un buon film!

Nicola81 24/11/19 21:02 - 1975 commenti

I gusti di Nicola81

La seconda avventura di Roger Moore nei panni di 007 è decisamente inferiore rispetto a Vivi e lascia morire, a causa di una sceneggiatura dal fiato corto che finisce col risolversi in una sfida a due. Le location orientali sono splendide ma portano a una contaminazione col genere arti marziali poco intonata con lo spirito della saga. Lee sempre bravo ma forse non troppo adatto al ruolo, la Ekland è forse la Bond girl più imbranata in assoluto, la connazionale Adams avrà un ruolo ben più importante in Operazione piovra, antipaticissimo il nano.

Rambo90 21/01/20 00:59 - 6384 commenti

I gusti di Rambo90

Avventura di Bond particolarmente scanzonata, con vari momenti umoristici riusciti e un ritmo molto spedito. La presenza di Lee come cattivo inoltre impreziosisce il film, dotando il villain di turno di un carisma notevole. Moore al solito offre la sua versione di Bond, molto più ridanciana delle altre, contribuendo al clima allegro. Non manca qualche bel momento di tensione, come i duelli nella "casa delle streghe" di Scaramanga. Notevole.

Daidae 5/02/20 14:47 - 2747 commenti

I gusti di Daidae

Sicuramente non il migliore della serie, è comunque un classico film di 007 con l'ottimo Roger Moore (forse il miglior interprete del famoso agente) e un valido Christopher Lee come antagonista. Il resto del cast offre un'ottima prova, discrete le musiche. Notevole la trovata della "casa delle streghe" nella quale Lee si fa sfidare e spesso vince. Se vi piace la serie 007, il film è consigliato.
MEMORABILE: La casa delle streghe; La pistola d'oro che camuffata si trasforma in accendino e penna.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità B. Legnani • 30/01/09 16:33
    Consigliere - 13900 interventi
    I tre capezzoli di Scaramanga non sono un'invenzione degli sceneggiatori. La cosa è già presente nel romanzo di Fleming.
  • Curiosità 124c • 30/01/09 16:38
    Risorse umane - 5154 interventi
    All'epoca dell'uscita del film, nelle edicole uscì un fumetto erotico italiano chiamato "L'uomo dal pistolino d'oro":

    http://cgi.ebay.it/L-UOMO-DAL-PISTOLINO-D-ORO-supplem-nobel-fumetto-23_W0QQitemZ270267820500QQihZ017QQcategoryZ113250QQcmdZViewItem
  • Discussione Undying • 30/01/09 16:46
    Scrivano - 7630 interventi
    B. Legnani ebbe a dire nella SEZIONE CURIOSITA:

    I tre capezzoli di Scaramanga non sono un'invenzione degli sceneggiatori. La cosa è già presente nel romanzo di Fleming.".

    Mi sa che devo proprio vedermi questo strampalato 007...


    124c ebbe a dire nella SEZIONE CURIOSITA':
    All'epoca dell'uscita del film, nelle edicole uscì un fumetto erotico italiano chiamato "L'uomo dal pistolino d'oro".

    Ah ah ah.
    Era tipico delle Edizioni Squalo o Rapace scimmiottare i film di certo successo e proporli in spietati (ma a volte esilaranti) fumetti per adulti.
    In tal senso una serie dal titolo Strega, proponeva versioni sleazy di film quali La Chiesa, Halloween o Non aprite quella porta.
    Ultima modifica: 31/01/09 03:29 da Undying
  • Homevideo Gestarsh99 • 27/02/11 00:40
    Scrivano - 14729 interventi
    Disponibile in Blu-Ray Disc dal 16/03/2011 per Metro Goldwyn Mayer.
  • Homevideo Xtron • 4/03/12 10:11
    Servizio caffè - 1831 interventi
    L'edizione MGM The best edition 2 DVD ha una durata di 1h59m57s

  • Musiche Lucius • 11/08/13 15:51
    Scrivano - 8319 interventi
    Direttamente dalla prestigiosa collezione Lucius, il 45 giri originale ispanico:



    e quello originale giapponese:

    Ultima modifica: 19/05/14 07:21 da Zender
  • Discussione 124c • 23/01/15 16:28
    Risorse umane - 5154 interventi
    Zender, vorrei cambiare qui:

    "Trasferta orientale per il James Bond di Roger Moore, alla caccia di un killer che usa pistole e pallottole d'oro. Se Vivi e lascia morire è un bloixploitation politicamente scorretto, con i suoi bei momenti di suspence, questo film è un ritorno allo spionaggio bondiano tradizionale, con una sfida fra buono e cattivo che ricorda quelle western. Christhopher Lee è un ottimo cattivo, lo segue a ruota un ironico Herve Villechaize pre-Fantasilandia. Fra Britt Ekland e Maud Adams, vince la seconda. Bello, da non perdere il finale sullo yacht."

    Si può fare?
  • Discussione Zender • 23/01/15 17:37
    Consigliere - 43594 interventi
    cancellato
  • Discussione Daidae • 5/02/20 14:43
    Contratto a progetto - 866 interventi
    Nel cast manca l'attore Soon-Tiak Oh, che fa una parte abbastanza corposa nel ruolo di poliziotto alleato di 007.
  • Discussione Zender • 5/02/20 18:42
    Consigliere - 43594 interventi
    I nomi dei cast van comunque sempre INCOLLATI da Imdb. Perché l'hai scritto diverso?