LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Almayer 29/03/07 14:33 - 169 commenti

I gusti di Almayer

Uno dei più divertenti film di guerra mai realizzati, prende probabilmente spunto dal precedenti film di Totò I Due Colonnelli. Qui troviamo un Sordi in forma fantastica, un David Niven al top (per molti è la sua migliore interpretazione), un regista solido (Guy Hamilton, Funerale a Berlino, tanti 007), tre mostri sacri alla sceneggiatura (Age, Scarpelli, Cecchi d'Amico), Nino Rota alle musiche. Lo scenario è quello del cosidetto "corno d'Africa", con italiani e inglesi che si scontrano varie volte fino alla capitolazione finale italiana.

Galbo 29/07/08 07:28 - 11769 commenti

I gusti di Galbo

Film bellico girato con toni quasi da commedia e basato sulla contrapposizione non solo di eserciti ma amche e sopratutto umana e caratteriale tra inglesi e italiani. A monopolizzare la scena due grandissimi attori come David Niven e Alberto Sordi, a suo agio diretto da un regista inglese dal solido mestiere come Guy Hamilton grazie anche alla bella sceneggiatura anglo italiana. Il film ricco di momenti divertenti ma lascia spazio anche alla riflessione.

Nando 2/08/10 01:03 - 3599 commenti

I gusti di Nando

Ispirato ad un fatto realmente accaduto durante la Guerra d' Africa, il film presenta una trama molto romanzata ma può fare affidamento su due grandi interpreti eterogenei. Un signorile ed altero Niven ed un genuino quanto smargiasso Sordi. Una buona narrazione ed una splendida fotografia completano il quadro.
MEMORABILE: L'onore delle armi finale.

Mark 22/06/11 01:30 - 264 commenti

I gusti di Mark

Una brillante commedia posata con maestria della sceneggiatura e sapiente dosaggio dei tempi sullo sfondo del secondo conflitto mondiale sul fronte africano. Il duo Niven-Sordi è straripante: artisticamente sincronizzati, i due danno vita a una pellicola divertente e avvincente nel contempo. Superbo anche il commento musicale del maestro Nino Rota.

Rambo90 31/01/12 23:43 - 6952 commenti

I gusti di Rambo90

Una bella commedia, girata con un buon ritmo e una fotografia esemplare, con atmosfere che riprendono i film bellici americani (non a caso il regista è Guy Hamilton). David Niven è un attore di classe, qui in gran forma, ma Sordi riesce comunque a non sfigurare al suo fianco. Buono anche il cast di contorno e le musiche di Nino Rota. Un film divertente, leggero, ma con un finale di un certo spessore.

Rigoletto 27/01/14 15:18 - 1696 commenti

I gusti di Rigoletto

Senza dubbio uno dei film sulla guerra più divertenti. Abbiamo Sordi e Niven in forma smagliante e le traversie di guerra prendono il posto rispetto agli orrori reali. Una sceneggiatura accorta, una valente regia e una buona colonna sonora completano un quadro già ampiamente sufficiente. Decisamente consigliato. ***!
MEMORABILE: Le dispute fra Sordi e Niven sulla Convenzione di Ginevra.

Deepred89 10/07/16 00:17 - 3458 commenti

I gusti di Deepred89

Dopo La grande guerra e Tutti a casa Sordi torna in battaglia, ma il risultato stavolta convince meno: un film ben confezionato e recitato ma piuttosto blando e privo di mordente, oltre che edulcorato nella messa in scena della guerra. A rimanere impressi soltanto i duetti tra Niven e Sordi, quest'ultimo convincente nonostante un personaggio meno sordiano del solito. Canonica colonna sonora di Nino Rota, della quale resta impresso soltanto l'utilizzo ironico di "Faccetta nera". Dignitoso ma nulla più.

Gabrius79 19/09/16 18:23 - 1291 commenti

I gusti di Gabrius79

La guerra vista da Guy Hamilton strizza l'occhio al buonumore e questa è una discreta scelta. Merito di aver inserito come protagonisti un bravo David Niven e un Alberto Sordi godibile (ma un po' sottotono rispetto alla Grande guerra e Tutti a casa). Amedeo Nazzari è di passaggio quindi non giudicabile. La fotografia è ineccepibile e il ritmo non manca.

Siska80 10/10/20 16:48 - 1836 commenti

I gusti di Siska80

Come accadeva ne I due colonnelli, un italiano e uno straniero arruolati in guerra su fazioni opposte impareranno a rispettarsi a vicenda (a questo proposito risulta molto più adatto, ma forse fin troppo esplicativo, il titolo originale). Accattivante commedia amara che non trascura il lato ironico della vicenda (la furbizia imperante degli abissini) con un buon ritmo e un cast di alto livello (particolarmente bravo Niven a rendere umano nel toccante finale un personaggio che fino ad allora si era mostrato freddo e arrogante).
MEMORABILE: La confisca di munizioni e scarpe ai due eserciti.

Daniela 23/04/21 23:47 - 11075 commenti

I gusti di Daniela

Durante la Seconda guerra mondiale in Abissinia un ufficiale italiano ed uno inglese entrano più volte in contatto, scambiandosi le parti come prigioniero l'uno dell'altro... De Laurentis tentò di fare dell'Albertone nazionale un divo esportabile affidando la regia ad un regista anglosassone e reclutando nel cast una stella di prima grandezza. Il risultato fu questa commedia su un'amicizia che supera le divise, amabile e ben recitata, ma anche gravata da troppi stereotipi relativi alle diverse mentalità nazionali e da una eccessiva edulcorazione della realtà della guerra.

Aldo Giuffrè HA RECITATO ANCHE IN...

Paulaster 29/11/21 17:08 - 3415 commenti

I gusti di Paulaster

Due ufficiali di diverse fazioni si fronteggiano nel deserto abissino. Commedia che mescola componenti umane, militari e parentesi più leggere. Si nota una sceneggiatura che punta ad essere esportabile all'estero e in cui gli stilemi italiani restano solo in qualche atteggiamento di Sordi. Discreti i battibecchi con Niven, anche se l'ambientazione africana non offre molte varianti. Anche l'uso del colore toglie la sensazione della guerra. Alla fine non si fa torto a nessuno, anche se è difficile da crederlo.
MEMORABILE: Gli scambi a pallone; L'antilope come mascotte; La latrina per gli ufficiali; Circondati dagli abissini.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Musiche Samuel1979 • 26/10/12 20:12
    Call center Davinotti - 3397 interventi
    Al minuto 14:30 dalla truppa italiana viene cantata "Faccetta Nera", una canzone scritta nel 1935. Per ulteriori notizie questo è il link:


    http://it.wikipedia.org/wiki/Faccetta_nera
    Ultima modifica: 27/10/12 11:41 da Zender
  • Curiosità Zender • 14/04/16 14:34
    Consigliere - 45271 interventi
    Dalla collezione "Sorprese d'epoca Zender" il flano del film:

  • Discussione Pulemiot41 • 11/11/20 21:48
    Disoccupato - 65 interventi
    Girato quasi interamente nel deserto israeliano e per questo si ringrazia la compagnia di bandiera EL AL. Anche il presunto aereo inglese del maggiore Richardson è un Fokker di produzione olandese utilizzato anche dalle forze aeree israeliane e che ha l'anno di produzione nel 1947 ben oltre quindi la guerra!