LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

A volte ritornano. Sono quelle idee semplici che nella commedia ciclicamente rifanno capolino, fonte di sceneggiature che sulla carta hanno la possibilità di sfruttare meccanismi comici di sicura presa ed equivoci esilaranti. Non solo in Italia naturalmente (si pensi alla Francia di NOI SIAMO TUO PADRE, per esempio), perché il tema funziona ad ogni latitudine: è quello del figlio di madre nota (di facili costumi, solitamente) e di padre dubbio. Di solito i padri potenziali sono due (come nell'esempio citato), magari tre come in BUONASERA, SIGNORA CAMPBELL...Leggi tutto... Qui si arriva addirittura a quattro. La madre fresca defunta, infatti, una ventina d'anni prima se la spassava durante un Erasmus portoghese con ben quattro amici italiani, a giorni alterni: Ascanio (Bizzarri), Jacopo (Kessisoglu), Pietro (Memphis) ed Enrico (Liotti); i quali si ritrovano ora a Lisbona riuniti di fronte a un avvocato che li ha lì convocati per comunicare il decesso dell'ex amante comune. La donna ha avuto un figlio, da uno di loro, e solo un esame del DNA potrà stabilire chi sia il padre. D'istinto i quattro si recano al Tribunale della famiglia per sapere dove il figlio stia, ma sono informazioni riservate. In soccorso arriva una bella giovane del posto, Alice (Pinto), che grazie alle sue conoscenze ottiene l'indirizzo cercato e parte in furgone con loro per raggiungerlo. Un modo per dare il via al solito road-movie durante il quale riscoprire i bei rapporti amicali di un tempo conditi da dispetti, bonarie prese in giro e da visite alle attrazioni locali, con tappa alla vecchia scuola dell'Erasmus dove si erano tutti conosciuti e dove Enrico ritroverà la loro vecchia insegnante di fotografia scoprendone la fulgida bellezza non più verde (d'altra parte si parla di Carol Alt, che anche a 59 anni conserva una classe insuperata). Si dà fondo a tutti i luoghi comuni della commedia d'avventura (sempre più spesso rispolverata dal nostro cinema) per imbastire una storia che poco diverte e molto punta alla rievocazione nostalgica, alla flebile goliardata mirando a caratterizzare quanto più possibile i personaggi. Se Ascanio è l'animatore del gruppo, il più intraprendente e vivace, Pietro è il manager trendy disfattista e rassegnato, costantemente insoddisfatto e con qualche problema nell'afferrare i concetti al volo; Enrico è l'anima romantica, l'architetto di case pop(olari) sognatore e Jacopo quello che s'è fatto prete (stupito nello scoprire che la sua vecchia fiamma non solo se la faceva pure con gli altri tre ma è poi diventata addirittura una pornostar!). Alla Pinto il ruolo della giovane accompagnatrice, traduttrice ufficiale di una lingua ostica che non favorisce i soliti maccheronismi d'accatto, per una volta meritoriamente evitati. Il resto invece c'è tutto, a cominciare dalla sfida sportiva (che è qui una gara di carro a vela sulla spiaggia), dai discorsi davanti al falò, dal dramma dietro l'angolo... Se la sceneggiatura è un concentrato di figure e situazioni ritrite (non smentite da un finale che più ovvio era difficile immaginare) va comunque dato atto al cast di saper dare al film un'anima attraverso una prova corale partecipativa, con Luca e Paolo a riprendere quella rievocazione degli anni scolastici che tanta fortuna ha fruttato loro col progetto IMMATURI (film e serie). Quanto alle musiche si segnala il tributo di Kessisoglu (noto fan del gruppo) ai Pooh, con la celebre "Pensiero" riproposta in viaggio e pure nel finale sul palco assieme a Roby Facchinetti.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 19/04/20 DAL DAVINOTTI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Markus 19/04/20 17:44 - 3222 commenti

I gusti di Markus

Nella classica formula del road-movie, Alberto Ferrari mette in scena l'altrettanto ennesima vicenda di ricerca d'un figlio mai conosciuto. Dopo venti minuti si capisce dove si andrà a parare ma, al di là della ovvietà del racconto, c'è da prendere atto della mancanza quasi totale di un sano umorismo italico che possa far scaturire una risata; il ricorso poi al dramma e alla nostalgia di certo non aiuta e persino un asso come Ricky Memphis appare sottotono. Il duo Luca e Paolo non ha mai funzionato troppo bene al cinema. Deludente.

Rambo90 20/04/20 16:08 - 6268 commenti

I gusti di Rambo90

Classico tema del viaggio on the road, alla scoperta di un figlio mai conosciuto, trattato dalla sceneggiatura con un'apprezzabile vena leggera ma sfruttando troppe situazioni già viste. A salvare il tutto l'affiatamento dei quattro protagonisti, simpatici e collaudati nei loro scambi di battute, al punto da rendere i personaggi credibili più di quanto magari riuscisse a fare il copione. Belle le location.

Paulaster 15/05/20 09:29 - 2667 commenti

I gusti di Paulaster

Gruppo di amici ex universitari torna in Portogallo per un caso di paternità. Non si avvertiva il bisogno di una sceneggiatura che esplorasse temi già visti: il viaggio on the road, gli adulti che tornano a essere ragazzi, idee trite e ritrite (la sfida vinta in spiaggia, le bici come mezzo di fortuna). Inizio che almeno prova a divertire e seconda parte introspettiva al limite del lacrimevole. Tra i quattro protagonisti manca un comico di punta e nel finale si intuisce ciò che capiterà.
MEMORABILE: La suoneria di Memphis; I piercing ai capezzoli; I portoghesi che fingono di non sapere l'inglese.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.