Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

Location LE LOCATIONCineprospettive

TITOLO INSERITO IL GIORNO 29/04/07 DAL BENEMERITO STUBBY
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Stubby 29/04/07 09:50 - 1147 commenti

I gusti di Stubby

Purtroppo la pure bella ma poco convincente (e sono generoso) Alba Parietti può fare ben poco per sollevare le sorti di questa pellicola molto noiosa e scontata. Tutto il film è un insieme di mediocrità, dalla storia in sé alle interpretazioni dei singoli attori. Nulla da salvare, tutto da dimenticare. Passate oltre senza indugio.

Almayer 7/06/07 13:38 - 169 commenti

I gusti di Almayer

Tratto (liberamente) dall'omonimo romanzo di Alina Reyes, non è affatto male. E la Parietti, spaesatissima, quasi frigida e fredda, sia verso Palermo, sia verso il marito sia verso il macellaio, sembra perfetta nel ruolo della borghesuccia con voglie represse. E anche l'utilizzo di Handel è più ironico che "autoriale". Insomma, per alcuni versi vale la visione, ma non certo come film "pruriginoso", cosa che non è.

Undying 15/10/07 19:11 - 3807 commenti

I gusti di Undying

Pastrocchio apparentabile al film di Bigas Luna (Bambola). Inutile tentativo di lanciare sullo schermo l'intelligente Alba Parietti, ch'è donna dotata di arguzia e fascino ma come attrice si rivela "fuori parte". L'erotismo è miscelato a tematiche dark e sfuma nel vuoto per via della pochezza narrativa celata dietro alla pura operazione commerciale. Sa di carne scotta, cruda e poco saporita...

Galbo 17/10/07 06:06 - 12390 commenti

I gusti di Galbo

Un bravo regista come Grimaldi costretto (almeno si spera lo sia stato) a dirigere questa un film erotico patinato che nulla altro è che una sorta di (involontario) grottesco e scollacciato con mescolanze di tipo dark che peggiorano il tutto. Assai deludente la prova della Parietti in una delle sue non moltissime sortite da attrice. Da evitare assolutamente.

Homesick 30/08/08 17:02 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Pessimo film erotico che consolida la fama raggiunta dal personaggio della Parietti, almeno in questo caso decisamente non credibile in veste di attrice. Il vuoto narrativo è assoluto e le scene di uno squallore disarmante e allarmante. Tra le clienti del macellaio ne compare brevemente una che, con il nome di “Magda”, si riciclerà come cartomante per i programmi delle TV locali.

Matalo! 2/09/08 15:28 - 1378 commenti

I gusti di Matalo!

Il culmine recitativo di Manojlovic è quando beve quasi un litro di acqua ghiacciata dal frigo. Per il resto la sua parte è nullificata salvo mostrare le chiappe. Alba Parietti corruccia le labbra e sorvolato lo spaesamento nella Vucciria, perduta l'anemia grazie al roast-beef, dimenticata l'adozione, si dà al macellaio farcita di yogurt Muller in un montaggio alternato con Handel diretto dal marito. Non sussiste alcun motivo per tradire il marito, di successo e amato. E allora perché tutta sta fregola? Il film non lo dice.

Cangaceiro 4/12/08 13:30 - 982 commenti

I gusti di Cangaceiro

Tutta la prima parte sembra solo un lungo spot anti-mucca pazza (il periodo era quello) con un continuum di inquadrature a pezzi di carne di ogni genere e taglio. L'ultima mezz'ora è dedicata invece alla passione tra la Parietti, che recita come se stesse al Costanzo Show e l'insaziabile Manojlovic, i quali trombano come due ricci. Potenzialmente più erotiche dell'Alba nazionale sia la Vertova che la cassiera della macelleria ma tant'è. Base compare solo in due scene del tutto inutili. Un pregio: dura pochissimo, 80 minuti scarsi.

Herrkinski 18/07/09 17:31 - 8103 commenti

I gusti di Herrkinski

Tremenda sciocchezza mascherata dalla sempre ambigua patinatura dell' "erotico d'autore", questo film mette in scena una Parietti con parruccona scura davvero poco credibile. Il film è decisamente noioso, per non parlare della ormai arcinota scena di sesso tra il macellaio (un Manojlovic a dir poco inespressivo) e la Parietti, lunghissima e risibile per contenuto erotico. Il resto del film mostra la solita trafila di luoghi comuni e vanifica ogni tentativo autoriale del regista.

Stefania 6/09/09 17:16 - 1599 commenti

I gusti di Stefania

Molto divertente! Va bene anche la Parietti: come immagine è perfetta, ha una sensualità tutta di facciata, estrinseca, plasticosa, però è rigida, timida, si vede che nasconde un'insoddisfazione, ha tutta la merce esposta, ma non sa vendere... Infatti la commessa della macelleria, meno agghindata e vistosa, si diverte più di lei. Per fortuna il macellaio è intelligente e capisce... Anche il montaggio alternato nel prefinale è divertente: ci mette più passione il marito a dirigere l'orchestra che Alba e Manojlovic a fare sesso!
MEMORABILE: Ci ho fatto caso: Manojlovic si toglie tutto ma si lascia l'orologio. Per tutto il tempo! Scomodo e ridicolo, però forse fa "macho"...

Enricottta 1/10/09 13:11 - 506 commenti

I gusti di Enricottta

Il film si definisce con una dichiarazione della stessa attrice principale all'atto dell'uscita del film. La Parietti diceva che i suoi fan si erano lamentati dell'esiguità delle scene erotiche e lei aveva ribattuto che c'erano svariati minuti di copule durante "Il macellaio". Questo è tutto, avrebbe detto lo svogliato cronista... In realtà il personaggio che doveva nobilitare il film ne ha decretato l'insuccesso. E' vero, un film di rara pochezza, ma non per mancanza di sesso, per mancanza di idee!

Aurelio Grimaldi HA DIRETTO ANCHE...

Spazio vuotoLocandina Le buttaneSpazio vuotoLocandina Rosa FunzecaSpazio vuotoLocandina La discesa di Aclà a FloristellaSpazio vuotoLocandina La donna lupo

Belfagor 4/10/09 12:04 - 2690 commenti

I gusti di Belfagor

Grimaldi e la Parietti non sono degli sprovveduti. Allora perché si sono imbarcati in questo progetto fallito in partenza? Il film non si salva sotto alcun aspetto e non vi sono tracce né di sensualità né di profondità. Quanto alla scena di sesso, stendiamo un velo pietoso. La Parietti riconobbe che il cinema non era il suo elemento, ma ciò non toglie che il film resti tremendo.

Cotola 25/10/09 00:16 - 9039 commenti

I gusti di Cotola

Brutto, pessimo, inadeguato, pretenzioso, supponente, ridicolo e... l'elenco potrebbe continuare ancora a lungo. Grimaldi pensa di essere Pasolini (e vai con la mescolanza di sacro e profano: sesso e musica) ma non ci siamo proprio. Dovrebbe in realtà essere un film erotico, ma la noia regna sovrana e la Parietti almeno qui non è proprio sensuale come il ruolo richiederebbe.

Disorder 20/11/09 01:31 - 1416 commenti

I gusti di Disorder

Quasi un lungo hard dalla trama assolutamente pretestuosa e funzionale al fatto che la Parietti faccia vedere il più possibile. La fotografia con pretese artistiche indugia lungamente su pezzi di carne sanguinante o sulle carcasse di animali da macelleria: voltastomaco assicurato. Assai deludente la prova attorale della Parietti, che incespica sulle parole ed è monoespressiva. Discreti gli altri ma non serve a nulla. Terribile.
MEMORABILE: Nel primo incontro della Parietti col macellaio, si sente in sottofondo musicale "T'appartengo" di Ambra: più trash di così...

Luchi78 24/06/11 17:23 - 1521 commenti

I gusti di Luchi78

Bambola batte Il macellaio tre a zero. Tra i due erotici più trash del cinema italiano la Valeriona ci mette molto più impegno dell'Alba nazionale, che purtroppo interpreta le scene diciamo "clou" con l'intensità di un blocco di ghiaccio. Alla fine la scena migliore la gira il macellaio con la cassiera del negozio, ed è tutto dire. Pretestuoso il finale alternato tra musica sinfonica e scene di sesso. Terrificante.

Pigro 21/08/11 09:39 - 9663 commenti

I gusti di Pigro

Il vero macellaio in quetso caso è Grimaldi, che fa a fettine anche l’ultima parvenza di ciò che si può chiamare cinema, rifilando allo spettatore un film tremendo. La storia della moglie devota che finisce a letto col rude beccaio facendo becco il marito concertista su sottofondo haendeliano è banalotta, ma il regista riesce a renderla davvero insostenibile. E le scene erotiche (?) rischiano l’autoparodia. Spudoratamente ridicolo.

Lythops 30/07/12 09:54 - 1019 commenti

I gusti di Lythops

La vera domanda è: perché? Grimaldi, che pure idee ha dimostrato di averne in altri film, qui cerca di dare un'anima alla Parietti (impresa impossibile) ed è forse per questo che il suo lavoro lascia trasparire a volte tutto il suo (di Grimaldi, beninteso) disagio e disperazione. Certi primi piani della Parietti, soprattutto quando s'impegna in espressioni intense e "seducenti", strappano pure risate involontarie. In confronto, Loredana Cannata in La donna lupo è da Oscar.

Nando 30/07/12 21:19 - 3814 commenti

I gusti di Nando

Scadente pellicola pseudo erotica che si avvale di una prolissa scena di sesso davvero poco accattivante. La Parietti è monolitica e priva di qualsiasi forma di sensualità. Lo sviluppo narrativo è talmente banale che lo sbadiglio appare sovente in agguato. Inutile.

Deepred89 7/07/15 15:26 - 3705 commenti

I gusti di Deepred89

Forse meno peggio di quel che si legge in giro, ma per arrivare al pallino e mezzo ci voleva almeno un vero soggetto, dato che qui il film si interrompe senza che nessuno spunto trovi la benché minima evoluzione. La Parietti ce la mette tutta ma il suo fisico ingombrante la fa sprofondare nella caricatura; ancora peggio Manojlovic, raro caso di miscasting, più Norman Bates che macellaio risvegliatore di sensi assopiti. La sciatteria di fondo (ambientazione palermitana compresa) dà la mazzata finale. Vegetariani e cinefili si astangano.

Pinhead80 1/04/15 17:21 - 4757 commenti

I gusti di Pinhead80

Diciamo la verità: la vera curiosità è quella di vedere all'opera in un film erotico Alba Parietti. Il film è francamente inguardabile, più di una volta si sfiora involontariamente il ridicolo. Anche la scelta degli interpreti è a dir poco oscena. Questo film rappresenta tutto ciò che non dovrebbe essere l'erotismo: noia.

Ryo 13/01/19 19:34 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Un film di cui non si riesce a trovare il senso. La trama ricorda moltissimo quelle dei fumetti "Squalo", solo che lì almeno potevi trovare interessanti le scene di sesso; qui ce n’è una sola e anche noiosa. Non c’è un filo conduttore, non c’è conflitto, non ci sono nemmeno le conclusioni di due sotto-trame lasciate aperte. In tutto questo Alba Parietti non era neppure così male, nella parte.
MEMORABILE: La tamarrissima scena di sesso, dove lui entra in casa, si spoglia senza dire niente e allo stesso modo si riveste.

Giulio Base HA RECITATO ANCHE IN...

Spazio vuotoLocandina Il portaborseSpazio vuotoLocandina Teste rasateSpazio vuotoLocandina Caro diarioSpazio vuotoLocandina La lingua del santo

Victorvega 5/06/20 01:01 - 502 commenti

I gusti di Victorvega

Verrebbe da dire che la prima parte potrebbe lasciar presagire qualcosa di inreressante, se non si partisse già prevenuti e si tralasciasse la pochezza di fondo. Poi però nell'ultima parte il cattivo gusto prende il sopravvento e tutto diventa ingiustificabile. Ancor più grave dell'erotismo insulso, con sensualità che rasenta lo zero (malgrado la bellezza della Parietti) è la mancanza di approfondimento psicologico e il mancato sviluppo di una qualsiasi trama minimamente articolata. Sorvolando sulla recitazione rimane il mistero sulla scelta di Manojlovic: mah...

Paulaster 13/01/21 10:00 - 4413 commenti

I gusti di Paulaster

Direttrice anemica si sottopone ad una dieta a base proteica. I piaceri sessuali della carne associati alle costate: si punta tutto sul nome da richiamo ma le scene soft core rasentano la noia e si tramutano solo in voyeurismo. La Parietti parte già penalizzata dal taglio da femme fatale, poi viene mal diretta da Grimaldi tra lo spaesato (a Palermo), il turbato e il sensuale. Parentesi di vita matrimoniale inutile in cui vengono buttati in mezzo persino i buoni propositi di un’adozione. Interminabile, pur nella sua brevità.
MEMORABILE: La selezione dei disegni (ovviamente di nudo) della mostra; In Vespa al mercato della Vucciria; Il sesso sulle note dell’Alleluja.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Discussione Raremirko • 1/12/13 00:23
    Call center Davinotti - 3862 interventi
    Boh, io l'ho sempre trovata una bellezza di buon livello, dicevo che specificatamente in questo film è secondo me stupenda.

    Magari la Bellucci è cmq più bella.
  • Discussione Samuel1979 • 1/12/13 06:53
    Addetto riparazione hardware - 4185 interventi
    Per me fra le più belle in Italia, c'è Barbara Tabita. Non aggiungo altro


    http://www.youtube.com/watch?v=xi6OqFWSvcE
  • Discussione Raremirko • 1/12/13 23:01
    Call center Davinotti - 3862 interventi
    Samuel1979 ebbe a dire:
    Per me fra le più belle in Italia, c'è Barbara Tabita. Non aggiungo altro


    http://www.youtube.com/watch?v=xi6OqFWSvcE



    si è quella di Ti amo in tutte le lingue del mondo
  • Discussione Tarabas • 2/12/13 12:18
    Segretario - 2069 interventi
    Grossi imho, peace&love etc., ma Bellucci-Parietti non si gioca neanche, non stanno nello stesso campo da gioco, non stanno nello stesso campionato e nemmeno nello stesso fottuto sport (semicit.). ;)
  • Discussione Raremirko • 2/12/13 21:38
    Call center Davinotti - 3862 interventi
    Tarabas ebbe a dire:
    Grossi imho, peace&love etc., ma Bellucci-Parietti non si gioca neanche, non stanno nello stesso campo da gioco, non stanno nello stesso campionato e nemmeno nello stesso fottuto sport (semicit.). ;)

    Si si, è assolutamente tutta roba da pareri personali.

    Sarà che appena vedo una donna anche solo carina, non capisco più nulla.
  • Discussione Raremirko • 2/12/13 22:28
    Call center Davinotti - 3862 interventi
    Però, dai, la Parietti è più abbondante di seno XD.
  • Discussione Capannelle • 2/12/13 22:44
    Scrivano - 3507 interventi
    Tarabas ebbe a dire:
    Grossi imho, peace&love etc., ma Bellucci-Parietti non si gioca neanche, non stanno nello stesso campo da gioco, non stanno nello stesso campionato e nemmeno nello stesso fottuto sport (semicit.). ;)
    Tarabas for president
  • Discussione Raremirko • 2/12/13 23:02
    Call center Davinotti - 3862 interventi



    Se non è bella lei...
  • Curiosità Aleimpe • 28/07/15 23:29
    Disoccupato - 7 interventi
    Originariamente l'adattamento liberamente ispirato al romanzo Le Boucher di Alina Reyes doveva essere per il film Tenera è la carne diretto da Tinto Brass, ma il film rimase incompiuto, e il testo è stato rielaborato da Aurelio Grimaldi per questo film.

    Fonte: Corriere della Sera
  • Discussione Scottjean • 19/09/21 19:25
    Disoccupato - 1 interventi
    https://la-bellucci.ru/gallery/displayimage.php?pid=19725&fullsize=1
    https://la-bellucci.ru/gallery/displayimage.php?pid=19724&fullsize=1
    Tarabas ebbe a dire:
    Grossi imho, peace&love etc., ma Bellucci-Parietti non si gioca neanche, non stanno nello stesso campo da gioco, non stanno nello stesso campionato e nemmeno nello stesso fottuto sport (semicit.). ;)

    Il Macellaio ha acquisito sicuramente lo status di film cult con tutto ciò che ne deriva(interpretazione e sovrainterpretazione).
    Giustamente il percorso professionale della Bellucci come attrice non può essere confrontato con le parentesi attoriali della Parietti,
    premesso questo se ci si limita alla visione del Macellaio e di qualche commedia da lei interpretata Bellucci-Parietti non si gioca, ma tutto in favore della seconda che da l'impressione di poter recitare allo stesso livello della Bellucci e (sono gusti) fisicamente annichilisce chiunque.
    Ultima modifica: 19/09/21 19:26 da Scottjean