Nightmare 2 - La rivincita

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

B. Legnani 9/05/07 20:51 - 4725 commenti

I gusti di B. Legnani

Siamo nella assoluta medietà, in quei film che si decide di vedere quasi per forza d'inerzia, che poi si guardano fino in fondo ma che infine ben poco lasciano allo spettatore. Recitazioni così così, nessuna idea innovativa, crescita del personaggio di Robert Englund. Evitabile.

Undying 24/05/07 17:02 - 3840 commenti

I gusti di Undying

Non esistono parole in grado di rendere DE-MERITO a questa inguardabile accozzaglia di immagini prive di qualsivoglia gusto stilistico. Una trama degna di un pensierino pomeridiano, una interpretazione al cui confronto Milly D'Abbraccio pare Silvana Mangano, una regia che neanche Andy Milligan, David de Couteau o Ed Wood potevano applicare... Inizia il fenomeno "baraccone" dei sequel su Fred Krueger, qua (e nel terzo capitolo) ancora (mal)attinente al genere prettamente horror... Menomato...

Stubby 29/05/07 23:25 - 1147 commenti

I gusti di Stubby

Pessimo seguito del capolavoro di Wes Craven Nightmare dal profondo della notte, a parte il protagonista Freddy Krueger (Robert Englund) non si ha alcun nesso con la pellicola precedente e con quelle che verranno dopo. Una sola sequenza salvabile, quella sotto la doccia. Per il resto buio totale.

Lovejoy 1/03/08 17:40 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Dopo lo sfolgorante esordio, il personaggio di Krueger viene subito smitizzato con una pellicola assai deprimente, dove il sangue scorre a fiumi ma senza un minimo di logica, di storia, dove la regia di Sholder non riesce a conferire ritmo ad una vicenda molto, troppo prevedibile. Attori, tolto il buon Englud, mediocri.

Galbo 6/03/08 20:29 - 11392 commenti

I gusti di Galbo

Sequel mediocre del memorabile,Nightmare, questo secondo episodio delle "gesta" del luciferino Freddy Krueger è lontano anni luce dal suo predecessore; il cambio di regia dal talentuoso Craven all'anonimo Sholder reca al film il danno e il grave limite dell'anonimato, così da renderlo assolutamente vuoto e privo di spessore. Cast (a parte Englund) al di sotto della sufficienza.

Herrkinski 4/06/08 17:10 - 5150 commenti

I gusti di Herrkinski

Sottovalutato sequel dell'eccellente Nightmare. Il film si inventa una nuova storia, con nuovi protagonisti e punta molto di più sulla figura di Krueger. Ci sono parecchie sequenze valide. Per citarne qualcuna: la splendida scena iniziale, la trasformazione del ragazzo in Freddy, le prime apparizioni di Freddy negli incubi del protagonista, i cani con la testa da mostro a guardia della fonderia. Il film ha alcune parti poco logiche, ma è riscattato da una certa visionarietà e da un gusto macabro sopra la media. Il tono è ancora serioso.

Cotola 4/06/08 21:14 - 7532 commenti

I gusti di Cotola

Deludentissimo secondo capitolo di una delle serie horror più famose e prolifiche. I problemi della pellicola sono tantissimi, in particolar modo una regia di rara inettitudine ed una sceneggiatura pessima che porta il film ad avere un ritmo lentissimo e ad essere perciò dominato dalla noia. Anche gli attori contribuiscono al disastro. Chi ama la saga dovrebbe evitarlo, gli altri pure!

Rebis 7/11/08 15:30 - 2088 commenti

I gusti di Rebis

"Apocrifo" perché trasgredisce Craven e segue binari più canonici: il sovrannaturale rappresenta la conflittuale gestione degli impulsi sessuali – omo, nello specifico, per cui son salve le donzelle – in linea con la parabola di Carrie, fino alla goffa, risolutiva scena di massa. L'uso di Krueger, che possiede il protagonista ed è così divelto dal regno onirico, risulta pretestuoso e anche ingombrante ai fini dello svolgimento. Il clima è cupo, gli FX non male ma non c’è suspense e lo script sembra adattato grossolanamente alla saga. Cast senza appeal. Il film è brutto come lo ricordavamo.

Tomastich 23/06/09 11:33 - 1216 commenti

I gusti di Tomastich

Nel tentativo di dare un sequel credibile al masterpiece di Craven, si puntò soprattutto su un aspetto del cinema americano degli Anni Ottanta: le feste. Si, perché almeno 2/5 del film è occupato dalla festa con piscina fra i ragazzi del college e questo è un cliché dei film per teenager USA (vedi anche l'approfondimento che si trova su questo sito). Un apocrifo in pieno stile, da bocciare ma non da offendere all'inverosimile.
MEMORABILE: I cani con i musi da bambino.

Rambo90 26/01/10 22:56 - 6350 commenti

I gusti di Rambo90

Per nulla all'altezza del primo capitolo, Nightmare 2 è il classico sequel girato in fretta e con poche idee. L'idea di far entrare Freddy nel corpo del protagonista è vincente e alcune sequenze (vedi l'inicipit nell'autobus) sono davvero notevoli, ma manca la genialità e la freschezza dell'esordio. Comunque buono rispetto al resto della produzione horror di quegli anni.

Funesto 11/04/10 23:02 - 525 commenti

I gusti di Funesto

Sequel davvero mediocre, che tenta un guizzo d'originalità spostando la figura del killer da Freddy al protagonista. Il risultato delude: l'intrattenimento è modesto (il sangue è quasi del tutto assente), la regia è piatta, gli attori sono inespressivi e spesso si scade nel ridicolo (l'aggressione al coach nello spogliatoio, il party funestato). I numerosi riferimenti omosex (gli atteggiamenti di Jesse, Freddy esce dalla sua pancia, un paio di dialoghi) han fatto sì che il film venne definito da una rivista "il primo film gay della storia".
MEMORABILE: L'allenatore del protagonista che, durante l'aggressione di Freddy, viene sculacciato da non ricordo cosa.

Mdmaster 14/10/10 08:32 - 802 commenti

I gusti di Mdmaster

Stranissimo seguito di Nightmare, incentrato più che altro su sogni e squilibri mentali che sul puro horror o sequenze shock. Un'idea che avrebbe potuto funzionare se realizzata da qualcuno di più competente. Il cast è discretamente penoso, salvandosi solo Robert Englund su una galleria deprimente di teenager anni '80. Percorso da una malcelata vena omosessuale, probabilmente l'unico aspetto riuscito del film, è un seguito davvero poco riuscito e che non riesce affatto a migliorare con il passare degli anni.

Pinhead80 26/12/10 15:26 - 3953 commenti

I gusti di Pinhead80

Niente a che vedere con il primo capitolo della saga. Ciò che funzionava nel primo (ovvero la figura di Kruger come maniaco omicida senza scrupoli e sceneggiatura senza tanti fronzoli) viene meno e si comincia a umanizzare il personaggio di Englund rendendo ridicole alcune scene. Inutile.
MEMORABILE: L'incubo ambientato sull'autobus scolastico.

Hearty76 29/08/11 10:43 - 227 commenti

I gusti di Hearty76

Ok un orrore... ma di film! Era troppo presto per un seguito eppure l’hanno realizzato, affidandosi tra l’altro a una regia arrischiata ed artificiale. Monca ed insofferente pellicola penalizzata da troppa prosopopea adolescenziale. Il clima inizia già a trasbordare nell’accezione semiparodica e autoreferenziale del personaggio Krueger. La vera vendetta dovrebbe essere di chi ha speso tempo e denaro per vedere l'evitabilissimo secondo capitolo di una sì coinvolgente ma opinabile saga (forse più televisiva che cinematografica). Da saltare a pié pari.

Kekkomereq 9/11/11 20:48 - 359 commenti

I gusti di Kekkomereq

Il film continua a mostrarci le avventure dell'assassino Freddy Krueger. In questo episodio si impossessa di un ragazzo e gli farà compiere alcuni omicidi. Nel film sono tanti i riferimenti omoerotici, ad esempio l'omosessualità repressa del protagonista e del suo professore o il bar leather in cui i due si incontrano. Rispetto al primo non c'è nessuna scena cult (come quella del letto insanguinato), e le uniche degne di nota sono quelle ambientate sull'autobus. Al pari del primo, per ora questo sequel non aggiunge niente alla serie.

Maxspur 22/03/20 19:34 - 81 commenti

I gusti di Maxspur

Deciso passo indietro rispetto al film di Craven: si è cercato di far evolvere la materia trattata con risultati diseguali ma è soprattutto il ritmo a segnare il passo nei confronti del capostipite e il cast non aiuta. Peccato, perché alcune situazioni non sono per niente male: l'incipit nel bus, la prima apparizione casalinga di Freddie con scoperchiamento del cranio (ottimo il trucco di Kevin Yagher), il raffinato commento sonoro di Christopher Young...

Belfagor 19/11/11 11:57 - 2623 commenti

I gusti di Belfagor

Deludente sequel del riuscito Nightmare, è un film realizzato in fretta e affidato ad una regia non all'altezza. C'è del potenziale - come si può vedere nella sequenza dell'incubo iniziale - ma rimane perlopiù inespresso a causa della realizzazione approssimativa. Englund riprende il ruolo di Freddy ed è l'unico a recitare bene in un cast modesto da slasher adolescenziale. I tentativi di rendere il mostro divertente a volte funzionano, ma spesso cadono nel ridicolo.

Almicione 2/01/14 03:02 - 765 commenti

I gusti di Almicione

Raro vedere in appena 85 minuti tanta mediocrità: la completa assenza di suspense, come nel primo episodio, rende la pellicola noiosa; Sholder dirige cambi di scena da voltastomaco e sequenze poco chiare; la recitazione raggiunge livelli bassissimi (Patton è indecente); situazioni ridicole (vedi Jesse-Rick Ross) che non fanno ridere; inizio e finale mal collegati alla trama, che è farraginosa; l'importanza dell'attività sportiva di Jesse. Sì, un vero "nightmare".
MEMORABILE: Negativamente: "chiudi la chiave"; La risata (troppo finta) di Lisa nella macchina; L'omaggio (?) a Hitchcock; "Gira qui a destra", ma lui va dritto.

Jason19 8/01/14 17:21 - 22 commenti

I gusti di Jason19

Questo seguito del bellissimo Nightmare di Wes Craven non è quello che si dice un cult dell'horror anni 80 ma non è neanche il peggior capitolo della saga. La trama è scontata ma c'è qualche momento buono e Robert Englund se la cava sempre bene nei panni di Freddy. La tematica omosessuale c'è e si vede, ma per i veri fan di Freddy può anche essere tollerata. Trovo non male l'idea che Krueger usi il corpo del giovane protagonista per compiere i delitti. Un film da guardare senza pretese.

Rikycroc77 4/02/14 22:27 - 53 commenti

I gusti di Rikycroc77

Sequel di un capolavoro, questo secondo capitolo è il peggiore della saga: attori pessimi (fatta eccezione per Englund, che è sempre impeccabile nell'interpretare Freddy) e una storia noiosa e banale. In più, il film si allontana enormemente dal tema base che aveva saputo caratterizzare il primo film, ovvero il tema dell'onirico: qui infatti Freddy si serve di un ragazzino per uccidere nella realtà, cosa assolutamente impensabile per un film della serie. Ha qualche momento decente, ma niente di più. Discreto.
MEMORABILE: La sequenza iniziale sull'autobus; Freddy che squarcia il ventre di Jessie.

Cangaceiro 26/05/14 19:35 - 982 commenti

I gusti di Cangaceiro

Ecco l'inizio del duraturo e remunerativo sfruttamento commerciale della geniale idea di Craven. Preso per quel che è questo film denota comunque una certa personalità, con scatti di violenza grintosi e improvvisi, invenzioni visive curiose e creative (la lingua lunga, le facce dei cani) oltre a un paio di riferimenti alti: gli omaggi a Hitchcock e Alien non passano certo inosservati. Anche qui si stuzzica il mondo teen americano di allora, stavolta con più morbosità ed erotizzazione. Freddy è sempre lui: spietato, irriverente e assillante.
MEMORABILE: Lo scuolabus sia all'inizio che alla fine.

Buiomega71 18/11/15 22:26 - 2269 commenti

I gusti di Buiomega71

Sholder dona un seguito personale e nettamente in controtendenza ai sequel a venire. Niente umorismo, un'atmosfera cupa e opprimente, discese oniriche sado/omo/sex dal sapore cruisinghiano (il locale equivoco, il coach legato sotto la doccia), omaggi a Terrore dallo spazio profondo (i guardiani col corpo canino e la testa umana), lo scuolabus che porta all'inferno (da antologia l'incipit e il finale), il gran massacro al party con i ragazzetti macellati dall'artiglio krugeriano. Potenziano il pregevole incubo sholderiano le plumbee musiche di Christopher Young.
MEMORABILE: Freddy appare al party e allargando le braccia: "Siete i mie figli, siete tutti miei figli"; Jesse rimbocca le coperte alla sorellina con l'artiglio krugeriano.

Daidae 23/11/15 14:59 - 2738 commenti

I gusti di Daidae

Il primo film rappresenta uno dei cult dell'orrore americano metà anni 80, sicuramente coi suoi limiti ma bello. Ecco che si prende dunque un successo e si tenta di prolungarlo fino alla fine (ovvero finché rende e ci si guadagna). A perderci è chiaramente la qualità, ed ecco un puro esempio di film mediocre, vuoto e banale che non considero scarso da un pallino solo per gli effetti speciali ben fatti. Attori pessimi, mediocre anche Englund, brutte le musiche.
MEMORABILE: La ridicola "carneficina" soft della festa.

Jena 1/01/16 14:12 - 1194 commenti

I gusti di Jena

Considerato il peggiore del ciclo eighties ha in effetti gravi lacune, complice l'espulsione di Craven dal progetto. Forse le idee sulla natura del personaggio non sono del tutto chiare e infatti viene quasi del tutto depotenziata l'idea geniale dell'agire nei sogni: Kruger sembra piuttosto un demone che si vuole incarnare e che agisce tranquillamente nel mondo reale. Però la regia non è così scarsa e alcuni momenti visionari funzionano (pochi...). Rimane inoltre la straordinaria forza di Englund nelle poche apparizioni. Transitorio.
MEMORABILE: L'inizio sul pullman; "Siete tutti miei figli..."; La crudele morte del coach.

Parsifal68 20/09/16 10:43 - 607 commenti

I gusti di Parsifal68

Secondo capitolo della saga di Freddy Krueger, con protagonisti nuovi e vecchi incubi ma con tanta, troppa confusione. Il cambio della regia da Craven all'anonimo Sholder provoca disastri e inondazioni in una trama che, diversamente diretta, sarebbe stata un buon sequel. Fatta eccezione per Englund-Freddy, il resto del cast è composto da una frotta di attori decisamente di secondo piano. Da dimenticare.

Minitina80 5/07/16 15:04 - 2344 commenti

I gusti di Minitina80

Malgrado un incipit promettente Sholder decide di virare ben presto in qualcosa di diverso da quanto concepito da Craven. Purtroppo riesce soltanto a metà; fallisce lì dove pretende di calare il personaggio in un clima da horror adolescenziale di seconda fascia svilendo così la figura stessa di Krueger che assume un ruolo meno incisivo e poco efficace. Innegabile che in alcuni frangenti mantenga un certo impatto visivo, ma perde quella componente di originalità che ne aveva decretato il successo.
MEMORABILE: Freddy che “esce” da Jesse.

Viccrowley 8/08/16 20:22 - 803 commenti

I gusti di Viccrowley

Sholder, regista dell'ottimo L'alieno, prende le redini della saga craveniana nel sequel prodotto in fretta e furia dopo l'inaspettato successo del capostipite. Buone alcune idee e trovate visive, si vedano l'incipit con lo scuolabus e la rinascita di Freddy dal corpo di Jesse. Purtroppo il ritmo rimane quasi soporifero per buona parte del film e l'idea di far interagire Krueger fuori dai sogni tradisce la fulminante idea di base della saga. Sempre ottimo Englund e i magnifici SFX per il sequel più debole della saga.
MEMORABILE: La rinascita di Freddy.

Ryo 31/12/16 11:33 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Un horror dai chiari contenuti gay. Non che rappresenti un problema, anzi, è una buona metafora quella che vede il protagonista rappresentato da un "qualcosa" di interiore che vuole uscire e che lui si sforza di reprimere grazie all'aiuto di una donna. Ma con la serie di Nightmare e i canoni sanciti da Craven non ci azzecca nulla! La recitazione purtroppo è alquanto scadente e la sceneggiatura spesso ridicola. Peccato perché alcune trovate orrorifiche non sono neppure malaccio.
MEMORABILE: L'occhio dentro la gola; I cani con la faccia umana; Il coach legato e sculacciato a colpi di asciugamano.

Hackett 3/02/17 07:49 - 1725 commenti

I gusti di Hackett

L' impressione è quella che si sia voluto dare un seguito al grande successo del primo film troppo presto. A un anno di distanza, cavalcando gli incubi di Wes Craven, viene sfornato un film dalla trama sfilacciata, slegato da quanto si era corstuito. Una pellicola che si concentra solo sul "marchio" Freddy Kruger e lo ripropone come un banale horror di possessione, che vanifica le pregnanti atmosfere della precedente produzione.

Caveman 15/11/18 23:23 - 169 commenti

I gusti di Caveman

Dopo il successo del fantastico predecessore era impossibile non puntare nuovamente su questa gallina dalle uova d’oro, così in fretta e furia si gira un secondo capitolo certamente inferiore al primo ma ingiustamente sottovalutato. Certo non giova la scelta di un Freddy che spadroneggia oltre il lato onirico, ma non tutto è da buttare, anzi la componente omoerotica dà quel quid in più a un film che ha parecchie frecce al proprio arco, anche se non tutte vanno a bersaglio. Per fortuna con i successivi due episodi il livello tornerà a salire.

Vito 5/09/19 04:03 - 650 commenti

I gusti di Vito

Questa volta Freddy tenta di possedere il corpo di un giovane per poter uccidere nella realtà, tralasciando così completamente il concetto del serial killer negli incubi. Gli omicidi non sono un granché e non hanno l'inventiva di quelli del film di Craven (a parte forse quello dell'allenatore con gli attrezzi da palestra). Persino le musiche di Bernstein sono accantonate. Insomma, un sequel che prende le distanze dal capostipite forse cercando di smarcarsi dal confronto, ma con scarsi risultati. La saga continua però.

Anthonyvm 15/09/19 16:20 - 1951 commenti

I gusti di Anthonyvm

Grossissimo passo indietro rispetto al precedente capolavoro. Qui siamo precisamente dinanzi a un B-movie con tutti i crismi: originalità scarsa (il protagonista posseduto dal male, sai che roba), personaggi anonimi (quando non ridicoli, l'eroe Jesse su tutti), script approssimativo e prevedibile. Si salvano, comunque, gli effetti speciali (Freddy che esce come uno xenomorpho da Jesse è oro) e Robert Englund, non particolarmente carismatico qui, ma sempre un piacere da guardare all'opera. Come slasher a sé godibile, come sequel sconsigliato.
MEMORABILE: L'incubo iniziale con la folle corsa sul bus fuori strada; I pappagalli inferociti; Krueger esce dal corpo di Jesse; Massacro alla festa in giardino.

Siska80 5/05/20 20:08 - 674 commenti

I gusti di Siska80

Se non fosse per i chiari riferimenti al primo capitolo (il diario di Nancy trovato per caso da Jesse), sembrerebbe un film a parte, coacervo di pessime trovate: Freddy che s'impossessa del corpo del protagonista trasformando in realtà i suoi istinti repressi (le sculacciate all'odioso professore!), la poco convincente strage al party, il patetico escamotage di Lisa per salvare il ragazzo che ama. Cast insufficiente, dialoghi banali e un bel finale sprecato.
MEMORABILE: Jesse si sveglia urlando e solo allora i familiari, intenti a far colazione, si accorgono della sua assenza (ma nessuno corre a vedere che accade!).

Taxius 21/06/20 11:26 - 1643 commenti

I gusti di Taxius

Ad appena qualche mese dal grande successo di Nightmare ecco arrivare il suo sequel, un film assolutamente non all'altezza ma comunque godibile. Cambia la regia e cambiano anche le modalità di uccisione di Freddy, che ora avvengono tramite possessione e non via sogno; purtroppo per Sholder questa si rivelerà una scelta infelice: viene a mancare la caratteristica migliore e più innovativa del buon Freddy, caratteristica che poi lo ha reso immortale nel mondo dei cattivi horror. Nel complesso comunque non è poi così male.

Rigoletto 25/09/20 12:49 - 1574 commenti

I gusti di Rigoletto

Deludente? Era scontato che fosse così avendo alle spalle un capolavoro, ma la delusione maggiore, più che dall'essenza stessa del film, viene dall'improvviso cambio di rotta del personaggio-chiave. Nell'economia di una serie un simile restyling avviene di solito oltre il quarto capitolo, mentre qui lo si brucia subito senza aver avuto modo di esplorare appieno le potenzialità originarie. Non un brutto film, dunque, ma disequilibrato nel suo essere un numero 2 e, cosa di una gravità assoluta, mancante di quell'ironia "tagliante", prerogativa tipica di Krueger rispetto ad altri cattivi.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Raremirko • 28/07/18 22:34
    Addetto riparazione hardware - 3475 interventi
    Ragazzi, tanto di cappello, tutti commenti di alto livello.


    Rebis, il tuo post è da applausi, ma davvero, addirittura, ti sembra roba riadattata da un altro film?
  • Discussione Ciavazzaro • 29/07/18 02:24
    Vice capo scrivano - 5600 interventi
    Sagge parole caro Buio, vidi da bambino di notte (in vacanza) l'apertura del settimo film, brividi !

    Tra l'altro la mia prima scena di un film horror è stata a 4-5 anni circa quella della pizza nel quarto capitolo della saga.
    Avevo uno specchio che rifletteva il salotto,e svegliandomi dal lettino vidi la scena, potete immaginare il terrore, e mi dissi che mai avrei rivisto un film dell'orrore.
    Per fortuna sono rinsavito hehe, e dalla visione pochi anni dopo de Il marchio di dracula (mio primo horror e indimenticato culto personale per me) non mi sono più fermato, e in un certo senso visto che con Nightmare si parla di incubi ho cominciato la mia carriera filmica con un incubo !
  • Discussione Rebis • 29/07/18 12:29
    Comunicazione esterna - 4283 interventi
    Raremirko ebbe a dire:

    Rebis, il tuo post è da applausi, ma davvero, addirittura, ti sembra roba riadattata da un altro film?


    Beh, sai, è successo diverse volte, soprattutto nell'horror, che la sceneggiatura di un film autonomo venga riconvertita e adattata per una saga (il secondo capitolo di Saw, per dirne uno).
    Non ho dati certi in questo caso, ma l'impressione è quella. Dovrei rivedere gli extra del dvd, chissà...
  • Discussione Raremirko • 29/07/18 19:37
    Addetto riparazione hardware - 3475 interventi
    Rebis ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:

    Rebis, il tuo post è da applausi, ma davvero, addirittura, ti sembra roba riadattata da un altro film?


    Beh, sai, è successo diverse volte, soprattutto nell'horror, che la sceneggiatura di un film autonomo venga riconvertita e adattata per una saga (il secondo capitolo di Saw, per dirne uno).
    Non ho dati certi in questo caso, ma l'impressione è quella. Dovrei rivedere gli extra del dvd, chissà...



    Successe pure per qualche Hellraiser
  • Discussione Buiomega71 • 29/07/18 19:39
    Pianificazione e progetti - 21926 interventi
    Raremirko ebbe a dire:
    Rebis ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:

    Rebis, il tuo post è da applausi, ma davvero, addirittura, ti sembra roba riadattata da un altro film?


    Beh, sai, è successo diverse volte, soprattutto nell'horror, che la sceneggiatura di un film autonomo venga riconvertita e adattata per una saga (il secondo capitolo di Saw, per dirne uno).
    Non ho dati certi in questo caso, ma l'impressione è quella. Dovrei rivedere gli extra del dvd, chissà...



    Successe pure per qualche Hellraiser


    Il quinto, guarda caso il miglior sequel della saga dei supplizianti (almeno per quanto mi riguarda)
  • Discussione Vito • 3/08/18 18:27
    Fotocopista - 91 interventi
    Tra l'altro se ricordo bene in questo Freddy non ha il guanto,ma gli escono le lame direttamente dalle dita,mi pare.Singolare anche questo.
  • Discussione Buiomega71 • 3/08/18 18:42
    Pianificazione e progetti - 21926 interventi
    Vito ebbe a dire:
    Tra l'altro se ricordo bene in questo Freddy non ha il guanto,ma gli escono le lame direttamente dalle dita,mi pare.Singolare anche questo.

    Sì, il gauntone artigliato Freddy lo indossa (quando minaccia Jesse), e lo stesso guantone viene indossato da Jesse nei suoi incubi (in doccia, quando rimbocca le coperte alla sorellina) e verso il finale che dalle dita le spuntano le lame, nella mutazione finale "cronenberghiana"
  • Discussione Rebis • 25/11/19 19:27
    Comunicazione esterna - 4283 interventi
    Al Tohorror Film Festival il documentario che fa finalmente outing sul tema omosessuale sotteso al film e che racconta la gogna mediatica subita da Mark Patton.

    https://youtu.be/4TiOMqhNwhg
  • Discussione Herrkinski • 25/11/19 22:19
    Scrivano - 2295 interventi
    Rebis ebbe a dire:
    Al Tohorror Film Festival il documentario che fa finalmente outing sul tema omosessuale sotteso al film e che racconta la gogna mediatica subita da Mark Patton.

    https://youtu.be/4TiOMqhNwhg

    Ah, questo mi piacerebbe vederlo. Sapevo che era in uscita ma per ora al di fuori dei festival nisba. Spero in un'uscita web per l'anno prossimo.
  • Discussione Cotola • 26/11/19 00:07
    Consigliere avanzato - 3628 interventi
    Confermo la proiezione al tff. Io l'ho visto ed è un buon documentario. Scriverò la recensione appena esco dal delizioso ma impegnativo tunnel festivaliero.