Il marchio di Dracula

Media utenti
Titolo originale: Scars of Dracula
Anno: 1970
Genere: horror
Note: Appartiene al ciclo di film su Dracula prodotto dalla Hammer.
Numero commenti presenti: 17

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 19/06/07 DAL BENEMERITO CIAVAZZARO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Ciavazzaro 19/06/07 11:59 - 4751 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Ottima e solida regia di Baker all'interno del ciclo di Dracula. Il regista usa elementi innovativi, come la quasi nulla distanza tra il castello del vampiro e il villaggio. Da antologia la ressurezione di Dracula che apre il film. E' uno dei più violenti film prodotti dalla prestigiosa Hammer. Ottime le interpretazioni, tra le quali quella del caratterista hammeriano Ripper.
MEMORABILE: L'arrivo al castello.

Undying 27/11/07 22:26 - 3841 commenti

I gusti di Undying

Ormai il tema è stato rivisitato in decine di varianti comprensive di qualche spalmata (siamo nei fatidici anni '70) d'eros molto blando e patinato: implicito, per dirla corta. Non è però questo il caso, poiché la sensualità cede il posto ad un estremismo grafico fino ad allora estraneo alla serie (è la quinta produzione Hammer incentrata sul personaggio partorito dalla letteratura ed educato dal cinema, realizzata al seguito de Una Messa per Dracula girata da Sasdy lo stesso anno). La violenza ruba spazio, senza garbo, all'atmosfera.

Lovejoy 14/12/07 21:14 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Uno degli ultimi, memorabili prodotti Hammer dedicati alla sanguinaria figura del Conte Dracula. Ottimamente scritto e altrettanto ben diretto dal bravo Baker, la pellicola si avvale inoltre di splendide scenografie e di un gran ritmo. Perfette le scene horror e d'azione. Ottimo il cast con Christopher Lee e Michael Ripper su tutti. Diversi i momenti da ricordare.
MEMORABILE: L'inizio, con la resurrezione di Dracula; il ritorno al villaggio e la scoperta del massacro; il lungo scontro finale.

Deepred89 9/02/08 20:46 - 3239 commenti

I gusti di Deepred89

Dopo i 2 notevoli capitoli precedenti il livello subisce un calo notevole. L'atmosfera stavolta non regge, a causa soprattutto di una regia mediocre e di alcuni inutili intermezzi da commedia. Scarsi anche gli attori del cast e pure Christopher Lee appare più svogliato del solito. Qualche timida scenetta gore non riesce a risollevare la situazione. Se non altro non ci si annoia più di tanto. Deludente.

Stubby 7/03/09 23:56 - 1147 commenti

I gusti di Stubby

Questo ennesimo capitolo l'ho trovato piuttosto "stanco". Purtroppo, da fan del vampiro, sono un po' deluso della "prestazione" del grande Lee che stavolta non incide proprio. Anche le location sono poco suggestive. Vi è da evidenziare una dose di violenza più massiccia rispetto alle altre pellicole dedicate al conte.

Jurgen77 15/02/17 11:19 - 628 commenti

I gusti di Jurgen77

Ennesimo "sequel" del Dracula hammeriano. Lee è come sempre impeccabile, nella sua interpretazione. Molto il sangue presente e buona la parte iniziale. Nel prosieguo il film perde di tensione e il tutto diventa abbastanza ripetitivo. Mediocri, a mio avviso, anche i comprimari, a eccezione dell'aiutante malefico del conte. Ridicoli gli effetti speciali dei pipistrelli. Nel complesso deludente.

Von Leppe 16/10/10 13:57 - 1010 commenti

I gusti di Von Leppe

Bella ambientazione con il castello sullo strapiombo, il bosco che separa il villaggio dal castello e Dracula più cattivo che mai. Siamo nel 1970 e nelle pellicole Hammer, pur mantenendo le stesse notevoli atmosfere, vengono aggiunti dei nudi e una violenza più accentuata. Per me è un ottimo capitolo della saga, con una aurea di perversione e blasfemia notevoli. Ottime scenografie dipinte (che oggi non si fanno più) del castello nel paesaggio.

Rambo90 31/01/11 00:54 - 6243 commenti

I gusti di Rambo90

Dracula risorge direttamente da dove era stato sconfitto nel capitolo precedente (con una trovata originale) e al film vengono aggiunti parecchi tocchi in più: i pipistrelli al servizio del vampiro, il massacro iniziale in chiesa (la scena più violenta e gore della serie) e due protagonisti (fratelli nel film) che dividono praticamente la storia in due parti distinte. Bravo Lee come sempre ma anche Ripper in una parte che sembra la stessa già interpretata ne Le amanti di Dracula. Bella la figura del servo così come la nuova morte di Dracula.

Puppigallo 7/06/11 15:40 - 4467 commenti

I gusti di Puppigallo

Altro Draculeo episodio, qua e là un po’ pruriginoso, con lo scafato Lee dagli occhi iniettati di sangue, qui alle prese con un servitore a dir poco insubordinato. Per il resto, l'ambientazione è buona (il castello che dà sulla profonda scarpata), il sangue scorre e i protagonisti non sono male (nota di merito per quel "drittone" sciupafemmine di Paul, che riesce a finire nella carrozza di Dracula e, al castello, tentando di fuggire, si cala direttamente nel loculo senza uscita del vampiro). Non c'è nulla di particolarmente originale, ma nel complesso non è male.
MEMORABILE: Un pipistrello vomita sangue su un mantello e Dracula ritorna; Dracula col sonno pesante; Dracula perde la brocca e pluriaccoltella la compagna.

Giùan 27/11/12 23:14 - 2818 commenti

I gusti di Giùan

Curioso tentativo Hammer di frammischiare elementi di fedeltà al testo originario di Stoker con i canoni ormai “storicizzati” della filmografia vampiresca. E’ questa stessa peculiare origine che dà al film una straniante e schizzata impronta freak, tale da consentire al veterano Ward Baker di raggiungere particolari livelli perturbanti, segnatamente nell’incipit iconoclasta, con l’altare profanato dal sangue contadino. La struttura ondivaga del plot tuttavia alla lunga stona, senza riuscir ad esser davvero delirante. Diafano Lee, candida Jenny Hanley.
MEMORABILE: Il prologo in chiesa soprattutto; Lee che stana Tania e Paul a letto; Lee che punisce il servo accanendosi; Il mitico pipistrello meccanico.

Jena 19/01/13 14:00 - 1144 commenti

I gusti di Jena

Forse perchè l'ho visto in una copia di cattiva qualità, ma lo ritengo uno dei più deboli della saga, inizio della decandenza Hammer degli anni 7o. Idee nuovo neanche a parlarne, tanto è vero che si ignorano i due interessanti capitoli precedenti e si torna tranquili alla Transilvania, coi soliti castelli, donzelle dinisibite, croci e servitori bestiali in una miscellanea confusa dei capitoli precedenti. Per ravvivare il tutto la si butta sul gore, con scene degne di Herschell Gordon Lewis, nonchè sulla pochade alla Benny Hill Show. Così così...
MEMORABILE: Un pipistrello sbava sangue sullo scheletro di Dracula e questo risorge...

Trivex 19/02/13 13:53 - 1465 commenti

I gusti di Trivex

Scontata la sconfitta con il Dracula del '58, questo prodotto del '70 contiene più di un momento d'interesse e d'innovazione. L'iniziale gore durante la strage dei fedeli in chiesa, ad opera dei pipistrelli-vampiro, è notevole e inusuale, anche se non mostrata nella dinamica (convengo sulla scelta), mentre il siparietto del playboy con la figlia del borgomastro (e deretano femminile semovente) è pure simpatico e appropriato. La parte centrale è un po' noiosa, mentre il drammatico e originale finale riporta il film stabilmente al buon giudizio.
MEMORABILE: Il fulminante finale!

Myvincent 4/03/13 08:02 - 2472 commenti

I gusti di Myvincent

Ancora donne che insistono a passeggiare di notte nei boschi, ancora uomini che cercano di far fuori Dracula intempestivamente; purtuttavia questa produzione in puro stile Hammer avvinghia lo spettatore con la sua storia diversa dai canoni letterari classici. Christoper Lee, il vampiro per antonomasia, si divide la scena con un pipistrellone meccanico sanguinario che arriva sempre in tempo.

Pinhead80 5/07/14 16:30 - 3782 commenti

I gusti di Pinhead80

Buon Dracula della Hammer diretto da un Baker in discreta forma. Il regista infatti dà prova di aver visto tutto quello che c'era da vedere sull'argomento e cerca di dare un'impronta tutta sua al mostro Stokeriano. Il risultato è un film piacevole e ben confezionato con alcuni momenti piuttosto originali. Azzeccato anche il finale.
MEMORABILE: Il salto sulla carrozza.

Rufus68 21/03/18 20:59 - 2983 commenti

I gusti di Rufus68

Robetta buona per gli ultimi scampoli vampirici. Il povero Lee conserva la sua nobile presenza, ma è ostaggio di una sceneggiatura assai poverella oltre a essere accerchiato da uno stuolo di ragazzotti e servitori ingrati di cui dovrebbe liberarsi con un mignolo e che, invece, gli danno parecchio filo da torcere (e che Dracula da quattro soldi è?). Debole il finale, ridicolo il pipistrello, apprezzabile il davanzale della protagonista.

Il Dandi 1/04/19 15:13 - 1722 commenti

I gusti di Il Dandi

Non stuzzicate il vampiro che dorme, perché magari non dorme nemmeno. Ultimo Dracula classico della Hammer (seguiranno due film di ambientazione contemporanea): la regìa passa a Baker, che mostra spregio alla tradizionale continuità dei capitoli precedenti ma modernizza un format invero un po' logoro, realizzando l'episodio vistosamente più scollacciato e più violento, assai splatter e perfino con un paio di scenette da commedia sexy. Più che un vero gotico un horror in costume, che comunque non delude.
MEMORABILE: Dracula non si limita più a mordere, ma uccide a pugnalate e tortura con lame roventi.

Lupus73 9/04/20 13:13 - 436 commenti

I gusti di Lupus73

Al quarto sequel la Hammer se ne frega anche della continuità usando una trovata pretestuosa per resuscitare Dracula (al castello e non nella cattedrale dove era morto). Nonostante ciò riesce a sfornare il miglior capitolo della serie, quello con le atmosfere più tenebrose, un castello grezzo e medievale (senza troppi barocchismi), l'immancabile locanda folk tra i boschi, una sceneggiatura avvincente, delle pin-up notevoli (tra tutte l'incantevole Hanley), un Dracula-mostro più sfumato e molto più gore (il massacro in chiesa). Classicone.
MEMORABILE: Dracula che si arrampica sulle mura del castello; La cripta raggiungibile solo dalla finestra; Il pipistrello che s'avventa sul decolltè della Hanley.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Undying • 8/03/09 15:54
    Scrivano - 7640 interventi
    Io posseggo la mediocre edizione in VHS per la serie da edicola Rassegna del Cinema Horror (1994, Hobby & Work). In questa versione non ci sono passaggi in lingua spagnola. E' riportato il V.C. n. 58703 del 30/08/1971.
  • Homevideo Stubby • 8/03/09 22:39
    Custode notturno - 84 interventi
    Undying ebbe a dire: Io posseggo la mediocre edizione in VHS per la serie da edicola Rassegna del Cinema Horror (1994, Hobby & Work). In questa versione non ci sono passaggi in lingua spagnola. E' riportato il V.C. n. 58703 del 30/08/1971. è lo stesso, il dvd riporta N.O. 58703 del 31 08 1971.....potrebbe essere un difetto del dvd quindi? Comunque ATTENZIONE SPOILER è la scena dove i due giovinetti scappano dal castello e fanno ritorno al villaggio.
    Ultima modifica: 9/03/09 06:41 da Stubby
  • Homevideo Ciavazzaro • 10/05/09 12:52
    Vice capo scrivano - 5592 interventi
    La "carissima" BBFC taglio' alcuni particolari di sangue: Furono accorciate le scene nelle quali dracula si vendica della vampira infedele,l'attacco al prete,e anche la tortura del servo con l'atizzatoio. Purtroppo queste scene per ora si considerano perdute.
  • Discussione Ciavazzaro • 26/05/09 14:51
    Vice capo scrivano - 5592 interventi
    Nella versione inglese l'attrice Jenny Hanley e' doppiata da Nikki Van Der Zyl.
  • Curiosità Ciavazzaro • 17/09/09 11:56
    Vice capo scrivano - 5592 interventi
    Il regista ha dichiarato che Dennis Waterman non era adatto per il ruolo di Simon Carlson.
  • Curiosità Undying • 29/09/09 13:31
    Scrivano - 7640 interventi
    Cronologia della serie Dracula prodotta dalla Hammer Il marchio di Dracula figura come quinto capitolo dedicato alle gesta del vampiro succhiasangue, spesso interpretato da Christopher Lee per la mitica casa di produzione inglese, la Hammer. L'avvio della serie si ha nel 1958, quando Terence Fisher realizza Dracula il vampiro: pellicola che definisce i due opposti personaggi, ovvero quello del Conte arrogante e famelico in (apparente) contrapposizione con il cacciatore di vampiri, anch'esso arrogante, quanto meticoloso e freddo non meno di Dracula. Fisher, grazie ad uno stile barocco e con un alto senso di romanticismo, chiude la pellicola con un effetto speciale che sconvolge (calandosi nel pubblico dell'epoca è facile capire perché) gli spettatori del tempo e riesce a non sfigurare di fronte ai classici targati Universal degli anni '30, nonostante si trattasse di una produzione a budget contenuto e con uso (arrischiato per il periodo) del colore. Ancora Fisher sigla due seguiti: Le spose di dracula (1960) con David Peel a prendere il posto del più adatto Christopher Lee e soprattutto Dracula, principe delle tenebre (1966). Quest'ultimo titolo è l'ultimo film sui vampiri diretto da Terence Fisher che continuerà invece, sin oltre gli anni '70, ad occuparsi della saga di Frankenstein. I successori in regia, per la serie qui presa in esame, sono invece Freddie Francis per Le amanti di Dracula (1968) e Peter Sasdy per Una messa per Dracula (1970). Seguono - oltre a questo Il marchio di Dracula (1970) diretto dal competente Ray Ward Baker - Alan Gibson con il suo 1972: Dracula colpisce ancora e I satanici riti di Dracula (1973). A tali titoli si devono poi aggiungere quelli della serie "parallela" ispirata al Carmilla di Le Fanu - sempre prodotta dalla Hammer - di fatto un ciclo indipendente e slegato da questo. Cronologia e titoli della serie Dracula (Hammer) 1) Dracula il vampiro (1958) di Terence Fisher 2) Dracula, principe delle tenebre (1966) di Terence Fisher 3) Le amanti di Dracula (1968) di Freddie Francis 4) Una messa per Dracula (1970) di Peter Sasdy 5) Il marchio di Dracula (1970) di Ray Ward Baker 6) 1972: Dracula colpisce ancora! (1972) di Alan Gibson 7) I satanici riti di Dracula (1973) di Alan Gibson
  • Discussione Ciavazzaro • 15/10/09 20:31
    Vice capo scrivano - 5592 interventi
    Scheda di doppiaggio: Giorgio Piazza: Christopher Lee Noemi Gifuni: Anouska Hempel Mirella Pace: Wendy Hamilton Antonio Guidi: Michael Gwynn Mario Bardella: Michael Ripper
    Ultima modifica: 7/06/11 15:28 da Zender
  • Discussione R.f.e. • 31/10/09 20:19
    Magazziniere - 860 interventi
    Mi ricordo Adalberto Maria Merli che doppia un personaggio (anni fa avevo la vhs originale italiana, ma poi non mi interessava e l'avevo regalata a un amico) e "forse" Sergio Rossi, è possibile? Credo comunque che sia un doppiaggio C.I.D. Pensa che nel sito Il Mondo dei Doppiatori hanno scritto il nome di Renato Turi praticamente in tutti i film della Hammer su Dracula con Christopher Lee (sic!).
    Ultima modifica: 31/10/09 20:22 da R.f.e.
  • Discussione Ciavazzaro • 31/10/09 22:12
    Vice capo scrivano - 5592 interventi
    Si il doppiaggio è CID,per i 2 doppiatori alquanto prima cercherò nel film. Ho notato ora l'errore su antoniogenna,buona segnalazione..
  • Homevideo Digital • 28/10/15 09:13
    Segretario - 2986 interventi
    Dvd della Sinister disponibile dal 16/12/2015 (trattasi di ristampa).