Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

LE LOCATIONLE LOCATION

L'IMPRESSIONE DI MMJ

L'ambientazione (benché non del tutto nuova) era suggestiva e le prime scene nelle catacombe romane dove l’équipe di archeologi guidata da Donald Pleasence ritrova un passaggio segreto inesplorato da più di duemila anni sembrava promettere: una regia sicura, attori discreti, una fotografia decente; ma è solo un'illusione: dall'entrata in scena della protagonista femminile (Katrine Michelsen) il film si sdoppia e tutto torna nei binari della mediocrità: da una parte le spedizioni speleologiche di Pleasence e compagni, dall'altra strani eventi in superficie che colpiscono per l'appunto la biondina e altri personaggi a caso messi in scena con pretesti esili solo per finire macellati dal...Leggi tutto demone liberato inopinatamente dagli archeologi. La sceneggiatura (scritta dei tre autori del soggetto - Avallone, Tedesco e Purgatori - con il solito Dardano Sacchetti) è scadente, con dialoghi anonimi e una costruzione della storia appena abbozzata. Oltretutto nei primi cinquanta minuti si vede poco o nulla: solo porte che si spalancano per far entrare vento maligno, eterne camminate nel buio nel tentativo - clamorosamente fallito - di creare suspense, qualche artiglio che fa capolino, liquami verdastri sulla moquette… In seguito finalmente qualcosa (pochissimo) si intravede e l’effettista Sergio Stivaletti si guadagna la pagnotta con un paio (non di più!) di buone trovate. Il film dura un'ora e mezza ma sembrano tre: è lento, interminabile, incapace di coinvolgere. Ogni scena è stiracchiata insopportabilmente e Pleasence - da metà in poi - scompare dal set. Le ambizioni di Avallone si sfaldano purtroppo in un horror vacuo, del tutto inconsistente.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Undying 25/03/07 23:44 - 3812 commenti

I gusti di Undying

Pastrocchio senz'arte né parte: ispirato al Dèmoni di Bava e basato su una sceneggiatura nient'affatto male (affascinante l'ambientazione nelle catacombe romane). Quello che rende insostenibile l'operazione di Avallone (che farà addirittura peggio con Maya) è la confezione "televisiva". Uno degli ultimi horror italiani (e primo tra i più "brutti"): recitazione da soap opera, qualche ammiccamento sessuale (Katrine Michelsen, molto più esplicito sui "Blitz" contemporanei) ed un budget inesistente.

Stubby 26/03/07 22:46 - 1147 commenti

I gusti di Stubby

Visto all'età di quattordici anni in un cinema stracolmo di ragazzini. I primi minuti sembravano promettere bene (soprattutto le location molto suggestive contribuivano a creare una bella atmosfera), poi la frase della botola: evocato o non evocato il male arriverà( in latino naturalmente). Detto questo il film finisce lì. Tutto il resto è una boiata pazzesca!

Homesick 28/01/08 18:56 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Uno dei tanti horror italiani di fine anni Ottanta che accusa i sintomi della crisi che ha ormai colpito il genere: oltre a non saper sfruttare il fascino arcano dei sotterranei e delle catacombe, scende in picchiata nella mediocrità assoluta con una trama vuota e banale, sceneggiatura prevedibile, recitazione pessima, tensione inesistente. A nulla servono le citazioni cinefile (Il mostro della laguna nera, la sagoma di Nosferatu, il letto di Nightmare) e la nobilitante presenza del sempre versatile Pleasence. Più a suo agio in spiaggia, la Guidotti come scream-queen è improponibile.
MEMORABILE: Il pugnale sacrificale.

Cotola 28/01/09 22:55 - 8497 commenti

I gusti di Cotola

Deludentissimo horror che sembrava promettere grandi spaventi ma che in realtà non coinvolge mai e anzi dispensa noia a profusione e situazioni stravecchie viste più e più volte. Regia di Avallone nulla, sceneggiatura spenta, cast impalpabile nonostante sia nobilitato dalla presenza del buon Pleasence.

Ciavazzaro 21/02/09 17:28 - 4774 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Pessimo. Il cast è come al solito penoso: da salvare solo Donald Pleasence, Erna Schurer (qui alla sua ultima interpretazione, in un piccolo cameo) e Perotti. Per il resto, effetti di sangue approssimativi e troppo brevi, recitazioni penose, pochissima suspence, finale ridicolo. Peccato perché l'ambientazione è interessante. Insufficiente, senza ombra di dubbio.
MEMORABILE: I pochi minuti con la Schurer.

Rickblaine 28/02/09 11:10 - 635 commenti

I gusti di Rickblaine

Horror che andava di moda negli anni '80. Un cast pessimo, se non fosse per Pleasence. Purtroppo il film sembra voler arrivare a qualcosa che poi non si materializza in nulla di razionale. Scopiazzato da Il signore del male di John Carpenter (che però gli è nettamente superiore).

Enzus79 28/02/09 16:22 - 2437 commenti

I gusti di Enzus79

Che film! Uno strazio totale, altro che horror. Negli anni 70 si faceva di meglio, ma molto di meglio. La storia non crea suspence né lascia ricordo di sè. Donald Pleasance tira la carretta di mediocri attori, diretti da un mediocre regista. Di più non si poteva fare. Che noia.

Daidae 2/03/09 17:34 - 2985 commenti

I gusti di Daidae

Questo è un film che non può non fare pietà. Ci si annoia e parecchio! Ispirato (o è un'imitazione?) al Signore del male non riesce però nemmeno ad avvicinarcisi. Attori deludentissimi: tutte le vecchie glorie cominciano qui a mostrare segni evidenti di cedimento. Ultima interpretazione della Shurer che forse è l'unica decente, in questo pasticcio.

Herrkinski 9/03/09 23:02 - 7058 commenti

I gusti di Herrkinski

Pessimo horrorazzo di Avallone. Lo scenario delle catacombe romane e un manipolo di attori più o meno accettabili (tra cui il solito Donald Pleasence, presente per puri fini "alimentari") potevano far sperare in un prodotto perlomeno godibile, ma il film non decolla mai e dopo quasi un'ora di noia assoluta assistiamo a una manciata di omicidi neanche molto splatter (si ricorda solo una testa spappolata) e a un demone discretamente realizzato. Si salvano giusto gli ultimi 10 minuti, per il resto regna il tedio assoluto. Occasione sprecata.

Brainiac 15/08/09 11:58 - 1083 commenti

I gusti di Brainiac

Prima scena: il buon Pleasence legge l'inquietante iscrizione e giustamente non succede niente dato che siamo all'inizio del film. Secondo ciak: una ragazza è aggredita dal mostro della palude, ma... che mattacchioni! È solo un film nel film. Terza scena: scolaresca sotto le catacombe, due ragazzi sono spettinati a morte dal vento che spira nei lugubri cunicoli. Quarta: lei mette su un disco e ancora un po' di vento spalanca le finestre. Horror tardottantesco, più formale di quello precedente ma tedioso. Non succede nulla, solo vento. Spettri? Spifferi, casomai.
MEMORABILE: "Evocato o non evocato il male arriverà. ".

POTRESTI TROVARE INTERESSANTI ANCHE...

Trivex 16/12/10 10:05 - 1654 commenti

I gusti di Trivex

Già si conosce il fatto che l'ambientazione è caratteristica (poteva quindi essere sfruttata meglio), ma la ciambella è rimasta senza buco. Qualche carica è stata preparata e soffia saltuaria; il sepolcro è scoperchiato, ma non si percepisce il fetore malefico opportuno e desiderato. C'è l'elemento distintivo Donald Pleasence, da solo un mito: chiaro quanto importante possa essere per evitare il trapasso totale di questo povero film (senza riportarlo in vita per intero, naturalmente). Da vedere per dovere e con poco piacere.

Ryo 18/06/11 14:27 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Trashata anni 80 ricca di stereotipi e clichè. Noioso per quasi tutta la prima ora ad eccezione di qualche uccisione, ma l'azione è tutta negli ultimi 20 minuti finali. Dialoghi tiratissimi e improbabili, reazioni umane quasi mai realistiche, seppur alcuni trucchi di scena e i metodi di uccisione siano godibili e riescano a strappare qualche sorriso. C'è Donald Pleasance, ma è l'unico che recita positivamente del cast.

Buiomega71 1/09/11 10:09 - 2693 commenti

I gusti di Buiomega71

Pregno di un atmosfera "argentiana" e arcaica, sospeso in una Roma notturna e ancestrale, con notevoli squarci visionari. Avallone farà meglio in Maya, ma anche qui dimostra un talento spiccato e un taglio personale. Alcuni omaggi sono ingenui (quello al Gilliam della Laguna nera o a situazioni craveniane) ma sempre piacevoli. Buone le creature di sua maestà Sergio Stivaletti (il diavolone), lampi gore e le atmosfere umide e stantie delle catacombe romane. Look tipicamente ottantesco e un finale "shock" ben reso. Un piccolo cult da rivalutare.
MEMORABILE: Le unghie che si spezzano; il demone con il cuore in mano; il videoclip con Il mostro della laguna nera; il letto risucchione alla Craven; il finale.

Tomastich 16/08/12 11:16 - 1250 commenti

I gusti di Tomastich

Sottovalutato e da sempre sbeffeggiato (ultimamente l'hobby preferito dell'italiano medio youtubbaro-facebookiano-wikipediano è quello di spalare fango sugli anni '80), questo horror "romano" di Avallone riesce a tenere l'ahimè nostalgico spettatore inchiodato al video, anche grazie ai buoni effetti speciali di Sergio Stivaletti. Zitto zitto riesce a fare meglio di certe pellicole...

Ronax 8/04/13 01:24 - 1116 commenti

I gusti di Ronax

Avvolto da quell'"aurea mediocritas" tipica del moribondo cinema italiano anni '80, il film parte bene ma i motori si spengono quasi subito e a nulla valgono i confusi tentativi degli autori di farlo ripartire. Come Pleasance e compagnia, anche Avallone e soci rimangono intrappolati nei cunicoli di una sceneggiatura che si muove a caso imboccando le soluzioni più fallimentari e senza neppure riuscire a sfruttare le fascinose location sotterranee. La bella Michelsen cerca di contrastare come può l'inesorabile caduta di palpebra dello spettatore.

Maik271 5/08/13 14:50 - 436 commenti

I gusti di Maik271

Pellicola che pur non eccellendo per l'interpretazione degli attori, quasi tutti pessimi, offre una buona trama, anche se poco originale, una valida ambientazione (ispirata forse al film L'etrusco uccide ancora di Armando Crispino) e qualche scena interessante. La belloccia del film non lascia traccia come il resto del cast maschile nel quale si salva solo Pleasence. Ho visto di peggio!

Markus 20/06/17 12:12 - 3554 commenti

I gusti di Markus

Risvegliare bruscamente gli spettri di un'antica necropoli romana può dare delle grane... Il ritorno di Avallone alla regia (l'ultimo suo film risaliva al 1978) abbraccia il filone horror dal taglio para-televisivo tanto in voga nella seconda metà degli anni Ottanta. L'aria da B-movie c'è tutta e da questa il regista ne trae solo gli aspetti negativi (noia e situazioni quasi mai avvincenti nonostante la vicenda sulla carta sia di quelle entusiasmanti). Appena vedibile, ma la sensazione di occasione sprecata fa un po' rabbia.

Modo 26/02/20 22:34 - 905 commenti

I gusti di Modo

Horror dalle buone intenzioni che finisce per essere un pastrocchio che non lascia il segno. Si parte discretamente sorretti da un inizio promettente e ben girato (vedi le scene nelle catacombe). Poi ci si inabissa nella noia e il film si avvinghia su se stesso. Recitazione da soap opera e sceneggiatura sindacale. Deludente e sicuramente poco consigliato. Da salvare solo qualche trucco di scena artigianale.

Pinhead80 28/02/20 16:05 - 4370 commenti

I gusti di Pinhead80

In seguito ad alcuni scavi sotterranei, un gruppo di archeologi risveglierà una creatura maligna che lascerà dietro di sé una lunga scia di sangue. Come è accaduto spesso in molti horror anni '80 italiani di bassa qualità, Pleasence nobilita con la sua presenza un'opera francamente indifendibile che ha come uniche note positive la colonna sonora e in parte l'ambientazione claustrofobica delle catacombe. Gli effetti speciali di Stivaletti sono deludenti e molte trovate sono scopiazzate malamente da film horror di ben altro spessore.

Fedeerra 10/07/21 03:34 - 790 commenti

I gusti di Fedeerra

La sceneggiatura probabilmente è stata scritta di fretta e dietro una scatola di fiammiferi, ma la regia di Avallone si aggrappa fortemente a tutte le atmosfere del gotico e dell’atavico dando alla luce un film oscuro, pieno di citazioni (più o meno riuscite) e d’intrattenimento. Gli effetti speciali di Stivaletti, la colonna sonora firmata da Marchitelli/Rea e la presenza di Donald Pleasence sono un vero fiore all’occhiello. Sottostimato.

Marcello Avallone HA DIRETTO ANCHE...

Teddy 26/04/22 20:04 - 388 commenti

I gusti di Teddy

Incongruo e grossolano ma persuasivo nel delineare luoghi e atmosfere, demolisce il nesso tra fatti e personaggi prediligendo il coinvolgimento ipnotico a quello narrativo. Sadico, visivamente cupo e con un finale ingegnosamente nosense. Cast innocuo (ma Donald Pleasence resta sempre e comunque un valore aggiunto); sound design raffinato e dal gusto arcaico. Sottovalutato.

Metakosmos 29/09/22 11:04 - 281 commenti

I gusti di Metakosmos

La cosa che più fa arrabbiare è che da un soggetto così intrigante si sia tirato fuori un film del genere. L'idea di entità ancestrali risvegliate sotto la metro di Roma (demoni? Divinità pagane?) non viene sfruttata a dovere e dopo un inizio curioso con un bravo ma spaesato Pleasence il film si perde in momenti superficiali che demoliscono del tutto l'atmosfera di orrore antico quasi lovecraftiana che si intravede sotto la superfice. Abuso di cliché e anche il finale delude: nessuna tensione. Con uno script adeguato sarebbe stato un cult esoterico memorabile.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Undying • 20/03/09 22:03
    Controllo di gestione - 7593 interventi
    La bella Katrine Michelsen si è purtroppo spenta in giovane età (a soli 43 anni) portata via, il 17 gennaio 2009, da un male incurabile.
    L'attrice modella era tornata in Danimarca, suo paese natìo, e viveva a Copenhagen.
  • Homevideo Herrkinski • 22/03/09 21:11
    Consigliere - 2522 interventi
    Fascetta originale della VHS Creazioni Home Video/Univideo:

    Ultima modifica: 14/02/20 08:26 da Zender
  • Discussione Ciavazzaro • 12/05/09 15:02
    Scrivano - 5614 interventi
    La versione regolarmente trasmessa da mediaset e' integrale ?.
  • Discussione Undying • 12/05/09 17:23
    Controllo di gestione - 7593 interventi
    Ciavazzaro ebbe a dire:
    La versione regolarmente trasmessa da mediaset e' integrale ?.

    ?

    Ci mancherebbe anche che fosse tagliato, considerato il livello di interesse che può provocare anche nella versione UNCUT.

    Certo, magari può mancare quel subliminale secondo che mostra il pelo della Michelsen, unica vera ragion d'essere di un prodotto qual è Spettri.
    Ultima modifica: 13/05/09 01:24 da Undying
  • Discussione Ciavazzaro • 13/05/09 14:56
    Scrivano - 5614 interventi
    Con mediaset non si puo' mai sapere hehe.
  • Homevideo Buiomega71 • 18/11/20 12:40
    Pianificazione e progetti - 24403 interventi
    In dvd per Mustang Entertainment, disponibile dal 19/01/2021