LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Squadra che vince non si cambia; e così, dopo il sorprendente MERRY CHRISTMAS, De Laurentiis riunisce di nuovo tutti cercando di mantenere inalterata ogni singola componente; da Amsterdam alle Piramidi i protagonisti sono identici: Boldi e De Sica a primeggiare, Biagio Izzo ed Enzo Salvi a far da spalle, i Fichi d'India a ritagliarsi un episodio a se stante, sul medesimo set ma senza mai incrociare gli altri. In regia ovviamente confermato Neri Parenti, che migliora i tempi comici e confeziona uno dei più divertenti capitoli natalizi del duo Boldi-De Sica. Sì, perché l'affiatamento del cast è aumentato, la qualità delle gag anche, la sceneggiatura scade solo di rado nel bieco...Leggi tutto riciclaggio e tra i personaggi secondari c'è pure qualche lieta sorpresa: Paolo Conticini nel ruolo del capitano della barca che porta tutti in crociera sul Nilo offre risposte inaspettatamente spassose, caricatura perfetta dell'organizzatore dal sorriso smagliante. Insomma, pur rimanendo in un ambito che certo non regala lo stesso umorismo di Woody Allen (si sprecano i vaffa, le parolacce in genere, i peti d’ogni sorta) NATALE SUL NILO si segnala per una verve inusuale. De Sica furoreggia: balla (travestito da mummia, ed è uno spettacolo!), canta (sentitamente), si agita e recita da grandissimo performer comico, Boldi gli sta dietro come può aiutato da un Biagio Izzo piuttosto in palla, Salvi dà l'ennesimo saggio di coattismo romano senza limiti e persino i Fichi d'India, tallone d'Achille di MERRY CHRISTMAS, strappano qualche risata. Il segreto però sta proprio nel ritmo, molto superiore al consueto grazie alla vena ispirata degli sceneggiatori, che infilano complessivamente molte più gag della media. Un film comico che funziona è sempre più difficile da trovare e per questo NATALE SUL NILO va premiato (anche se ovviamente non mancheranno i detrattori).
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

B. Legnani 8/11/07 00:20 - 4781 commenti

I gusti di B. Legnani

Vista la cagneria regnante in ogni altro interprete, spicca la bravura di De Sica, moderato nel fare l'eccessivo, e di Boldi, contenuto nei gesti, ma sagace nel frasario e nei tempi. Raffica di citazioni-copiature: l'aereo coi due, senza pilota sul deserto, è identico a I diavoli volanti, mentre la seconda pietra che cade è simillima a un brano di Assassinio sul Nilo ecc. Non male Enzo Salvi, che non amo, ma che, servito da battute giuste, funziona. Terrificanti i Fichi d'India. Magari ci si vergogna un po', ma si ride.

Galbo 8/11/07 15:26 - 11447 commenti

I gusti di Galbo

Trasferta egiziana per la premiata ditta De Sica/Boldi. Cambia l'ambientazione, ma non la sostanza di film sempre uguali a se stessi, ricchi di volgarità e scopiazzature da altre opere di genere comico/demenziali precedenti. La presenza di altri interpreti (?) tipo Salvi, Izzo e I Fichi d'India (che sono penosi, tanto mancano di qualunque tipo di talento) fa rimpiangere che i due capocomici non siano serviti da copioni all'altezza, viste le loro indubbie capacità.

Dusso 21/12/07 09:59 - 1539 commenti

I gusti di Dusso

Insomma. Se abbiamo un primo tempo dove si ride abbastanza, poi il resto è molto più noioso e fin troppo lungo, per i miei gusti. Bene De Sica e tutto sommato anche Boldi, deludenti i Fichi D'india e terribile Conticini (che perlomeno non compare quasi mai). Il difetto principale è la disgustosa volgarità di alcune scene; soprattutto è insostenibile quella in cui Boldi beve la sua urina.

Ciavazzaro 18/07/08 11:13 - 4766 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Brutto. Si salva giusto Boldi che dimostra un minimo di saper ancora recitare, mentre è odioso De Sica. Il resto del cast poi è formato da veri attori cani e cagne. Tra le trovate comiche citiamo giusto la scena sull'aereo, quella nella doccia che si riempe d'acqua e niente più.

Cangaceiro 22/09/08 18:54 - 982 commenti

I gusti di Cangaceiro

L'agghiacciante cameo iniziale della De Filippi nella sua arena televisiva è solo uno dei tanti difetti di questo film. I vari segmenti della pellicola sono debolissimi, soprattutto quello di Boldi, che necessita della presenza di Salvi (forse il più comico del lotto) ed Izzo per poter stare in piedi. De Sica fa il suo senza brillare ed i suoi incroci con "Cipollino" sono molto spenti rispetto a un passato neanche troppo remoto. Le incursioni dei Fichi d'India poi sono vomitevoli, così come la moralina sul rispetto delle "scelte di vita" dei giovani.

Redeyes 4/11/08 16:34 - 2160 commenti

I gusti di Redeyes

Prendi l'effetto della sabbia del deserto negli occhi, prendi Salvi ed i Fichi d'India e vedi cosa risulta più fastidioso e prendi pure un altro film al videonoleggio! Passi per De Sica, per le storie trite e ritrite, forse per Boldi, che non sopporto peraltro, ma tutto il contorno è devastante! Onestamente sono sbigottito da tanta inettitudine. Altro perfetto incapace Biagio Izzo. Di più cosa dire? Il solitissimo cine panettone che vale niente o quasi. Passare oltre!

Ale56 5/07/09 23:11 - 225 commenti

I gusti di Ale56

Questa volta non si può incriminare né Parenti né De Sica o tanto meno Boldi. Questa volta bisogna incriminare la critica cinematografica che non riesce a distinguere la qualità di "Natale sul Nilo" rispetto a quella di Merry Christmas (o altri simili). Perché questa volta Parenti/De Sica/Boldi centrano in pieno creando un film davvero divertente, il migliore cinepanettone dopo Natale a Rio. De Sica e Boldi sono due mattatori della comicità, Salvi fa benissimo il romano coatto, Izzo fantastico, divertenti i Fichi d'India. Grande successo per un film divertente.
MEMORABILE: Conticini e la pasta del capitano, De Sica mummificato, Boldi e De Sica sotto la doccia, anelli della fortuna e della sfortuna.

Tarabas 5/02/10 12:05 - 1717 commenti

I gusti di Tarabas

La maledizione di Tutankhamon si abbatte sulla truppa natalizia dei Vanzina e il risultato è questa "minchiata" epocale, ultimo titolo del genere a cui mi sia avvicinato. Becero all'inverosimile, luogocomunista per necessità, pieno di facce inutili e di smorfie insopportabili. Il reparto squinzie è ovviamente fornito. Al confronto le sette piaghe erano un'influenzina di stagione.

Rambo90 20/01/10 02:05 - 6428 commenti

I gusti di Rambo90

Uno dei migliori cinepanettoni di sempre: la storia (almeno per quello che riguarda l'episodio di Boldi) è più originale del solito, il cast è affiatatissimo (è invariato dal 2000) e le gag si susseguono con un ritmo che difficilmente può lasciare indifferenti. Si ride molto (soprattutto nello spezzone nel deserto) e la volgarità eccessiva per una volta non dà fastidio. 28 milioni di euro per un incasso strabiliante e mai più raggiunto.
MEMORABILE: Boldi e De Sica sepolti nel deserto, con solo la testa fuori.

Belfagor 4/07/10 14:18 - 2626 commenti

I gusti di Belfagor

Un po' stantio questo cinepanettone, che tuttavia si può ancora digerire se riscaldato da qualche momento comico e con i canditi giusti nella quantità giusta. Le storie sono quanto mai pretestuose, è ovvio, ma ciò non toglie che si possa ridere in qualche occasione. De Sica anonimo, Boldi se la cava meglio nonostante certe scenucole gratuite. Salvi, nel classico ruolo del casinista, risulta simpatico. Ciò che non piace è la salsa di fichi d'India, che dopo Merry Christmas non si sposa più bene col panettone.

Nando 25/12/10 09:26 - 3495 commenti

I gusti di Nando

Trasferta sotto il sole delle piramidi per il duo comico che cerca di strappare la risata con improbabili travestimenti da mummia, con sottofondo musicale delle Las Ketchup. Trama risibile e cooprotagonisti non pervenuti se non per improbabili battute degne del peggior Bmovie.

Buiomega71 22/08/11 12:00 - 2296 commenti

I gusti di Buiomega71

La quintessenza del cinepanettone, forse lo zenit più inarrivabile raggiunto da Parenti. Una sequela di gag e momenti surreali da piegarsi in due, con tempi comici che sfiorano il capolavoro. Da De Sica travestito da mummia alla festa ("E fatte n'artra risata..."), agli irresistibili problemi "scatologici" di Boldi nella tomba del faraone, sino ai Fichi d'India, adornati dal folle e infausto sortilegio sfiga/fortuna. Il non plus ultra della comicità, davvero travolgente e lambito da colpi di genio comico assoluto. Nel suo genere, un must.
MEMORABILE: Tutte le gag con Fichi d'India; Boldi creduto un maniaco sessuale dal tamarro press agent di Salvi; le bende della mummia usate come rotoloni Regina!

Ale nkf 28/08/11 21:00 - 803 commenti

I gusti di Ale nkf

Il famoso due comico sceglie come location l'Africa. La regia di Neri Parenti è più solida delle volte precedenti, De Sica ogni anno migliora divertendo mentre Boldi appare invece piuttosto antipatico rispetto agli ultimi Natali nei quali si era imparato ad apprezzarlo. La parte migliore e è quella di De Sica, Boldi invece iperprotettivo nei confronti della figlia finisce per stufare. Buone presenze quelle di Izzo, Salvi e dei Fichi d'India. Conticini pessimo.
MEMORABILE: De Sica e Boldi chiusi nella doccia, De Sica travestito da mummia.

Deepred89 2/01/12 13:41 - 3309 commenti

I gusti di Deepred89

Decisamente non tra i migliori della serie, ma in grado di raggiungere una risicata sufficienza grazie al buon ritmo, alla notevole quantità di gag o battute (anche se molte vanno a vuoto) e soprattutto all'interpretazione dei due protagonisti, entrambi ad altissimi livelli. Gli altri attori sono in gran parte insalvabili (si vedano i Fichi d'India), così come sotto il livello di guardia risulta la confezione, piuttosto televisiva. L'episodio di Boldi è mutuato da Vacanze di Natale 95, con qualche variante. Non imprescindibile, ma guardabile.

Didda23 11/07/12 21:13 - 2297 commenti

I gusti di Didda23

De Sica supera se stesso e sfodera una prestazione al limite della perfezione: il nostro infatti, oltre a recitare, si cimenta pure in balletti sfrenati e interpretazioni canore mozzafiato. Boldi, in forma, si ispira al proprio personaggio del 95 e il risultato finale è più che gradevole. Il cast di contorno è nettamente più in palla rispetto all'opera precedente. Il ritmo e le trovate divertenti non mancano. Sottovalutato!

Piero68 2/11/12 08:39 - 2780 commenti

I gusti di Piero68

Cambia il titolo del film natalizio, inserendo il nome della location di turno al posto di un più generico Vacanze di natale, ma il risultato rimane lo stesso, così come le caratterizzazioni dei personaggi che non riescono mai ad andare oltre agli stereotipi loro assegnati per questo filone. De Sica il solito playboy, Boldi una sorta di Mr. Bean italiano, Salvi romanaccio volgarissimo e così via. Storie come sempre slegate tra loro e che si intrecciano per (s)fortuite casualità e cast di contorno pessimo. Fichi d'india insopportabili.

Tomastich 16/11/12 16:58 - 1216 commenti

I gusti di Tomastich

Premettendo che i Fichi d'India sono la cosa più lontana dal divertimento (si vedrà anche nella trasferta indiana), c'è da ammettere che, pur nel decadimento generale della commedia vanziniana (i cui picchi rimarranno scolpiti negli anni '80), il film si fa apprezzare per quello che è. Merito soprattutto del mattatore De Sica, ancora una volta punto focale della pellicola natalizia.

Yamagong 30/01/13 23:21 - 274 commenti

I gusti di Yamagong

Evidentemente a corto di idee, Parenti e compagnia la buttano tutta sullo humor scatologico, sullo scabroso, sulla volgarità gratuita, sulla boiata senza sosta. Il risultato è uno dei peggiori cinepanettoni di sempre che (parafrasando Fantozzi) ha questa sinista caratteristica: non fa ridere mai! L'istrionico Salvi è l'unico che veramente si impegna, gli altri non si sforzano minimamente oscillando dal noioso all'irritante. Tornate a guardare i primi Vacanze di Natale, che è meglio!

Gabrius79 21/07/13 20:12 - 1206 commenti

I gusti di Gabrius79

Fra i migliori cinepanettoni della coppia Boldi-De Sica (premiato anche al botteghino in particolar modo), è decisamente frizzante e scorre via in modo semplice. A far da spalla a Boldi troviamo Biagio Izzo, che riesce in un modo o nell'altro a strappare qualche risata, e i Fichi d'India, piuttosto in parte. Ma i più straripanti risultano essere De Sica ed Enzo Salvi. Cameo di Maria De Filippi.

Ultimo 2/08/14 18:36 - 1383 commenti

I gusti di Ultimo

Le premesse erano quelle di un filmetto da vedere a Natale e dimenticare ma così non è perché, Natale sul Nilo è una commedia divertente in cui De Sica e Boldi sono in ottima forma (così come nel precedente Merry Christmas); le gag si innestano ottimamente nella vicenda. Bravi anche Salvi e Izzo. Consigliato a chi abbia voglia di ridere davanti allo schermo.

Pinhead80 11/05/15 18:26 - 4002 commenti

I gusti di Pinhead80

Coppia che funziona al botteghino non si cambia. Boldi e De Sica inaugurano così la serie dedicata ai film natalizi di ambientazione straniera/esotica. L'umorismo è il solito e galleggia tra lo scatologico e il volgare. Come al solito qualche scena funziona, ma nel complesso si ride veramente poco. Pure le spalle comiche dei due protagonisti appaiono svogliate. Un copione recitato a memoria di cui anche noi sappiamo in anticipo le battute.

Medicinema 29/08/15 23:29 - 90 commenti

I gusti di Medicinema

Premettendo che si tratta di un cinepanettone e non di Kramer contro Kramer e che quindi si sa già prima di guardarlo a cosa si andrà incontro, "Natale sul Nilo" tocca forse il picco di questo genere insieme al Natale in India dell'anno successivo. L'affiatamento Boldi-De Sica è palese e si traduce in duetti spassosi e Izzo fa molto meglio del Ghini che verrà. Nel complesso risate di grana grossa, ma si fanno comunque. Eccesso di turpiloquio in alcuni punti, ma sopportabile.

Vitgar 24/07/15 09:44 - 586 commenti

I gusti di Vitgar

Uno dei peggiori cinepanettoni della storia. Probabilmente paga lo scotto di una trama scadente e insignificante; ma forse, soprattutto, di attori assolutamente non all'altezza, a parte gli scafati De Sica e Boldi. I Fichi d'India sono patetici, Enzo Salvi è stucchevole e sempre uguale. I dialoghi non brillano certo per comicità e il turpiloquio la fa da padrone.

Graf 8/09/15 18:44 - 700 commenti

I gusti di Graf

Commedia dell’arte, facezie argute o grevi, corpi malleabili degli attori, slapstick, gag sonore, personaggi fumettistici, canovaccio epidermico, affinità ritmica e stilistica con il cartone animato, soluzioni narrative esagerate e assurde: questo film è una vera enciclopedia del genere comico cucinata in salsa goliardica e spensierata. Culmine del fortunatissimo sottogenere dei cinepanettone, Natale sul Nilo riproduce in immagini l’aspirazione festaiola e gaudente di una certa Italia consumista, cinica e indifferente. Un documento sociale suo malgrado.

Pessoa 15/07/17 14:35 - 1224 commenti

I gusti di Pessoa

Solita commediaccia natalizia a schemi fissi girata da Parenti su una storia dalla sceneggiatura inesistente che si rifugia molto spesso in una comicità basata su liquidi organici e rumori corporali. Solo i due protagonisti strappano qualche sparuta risata (quando entrambi citano il proprio padre e nella fase finale). Le ambientazioni sono azeccate, così come le ragazze, il resto si dimentica facilmente. Anzi, si preferirebbe non averlo mai visto. Solo per fondamentalisti del genere.
MEMORABILE: Boldi giovane che viene rimproverato dal padre mentre suona la batteria.

Plauto 30/12/17 13:16 - 119 commenti

I gusti di Plauto

Il primo Vacanze di Natale fu un capolavoro scritto da Enrico e Carlo Vanzina. I due autori han fatto l'errore di "passare il testimone" per diversi anni ad altri autori, che non hanno saputo entrare nello spirito della serie. È il caso di questo "Natale sul Nilo", che nonostante le premesse è solo un concentrato di vecchie gag fantozziane e poco altro. Ha incassato tantissimo al botteghino per un motivo semplice: la gente spera sempre di rivedere un film degno del primo e del '95.

Magi94 23/01/18 21:29 - 701 commenti

I gusti di Magi94

Cinepanettone grossolano per eccellenza, ha il suo punto di forza nell'essere per l'appunto sguaiatamente e spudoratamente rozzo e volgare senza alcuna pretesa cinematografica (si vedano la fotografia da filmino di famiglia, il montaggio che a volte perde pezzi e la recitazione delle comparse sotto il livello pubblicitario). De Sica è al solito in piena forma nell'impersonare De Sica, tutti gli altri stancano dopo la prima mezz'ora e non fanno che ripetersi, un po' come le gag stesse che presto portano alla noia. Agghiaccianti i Fichi d'India.

Claudius 6/04/19 09:37 - 430 commenti

I gusti di Claudius

Il migliore tra tutti i cinepanettoni! Merito di un bel confronto padre/figlia (bello il ruolo di Massimo Boldi, leggermente malinconico nel finale) e delle gag dei Fichi d'India (con citazioni da Assassinio sul Nilo e Alla trentanovesima eclisse). Più scontata la parte con Christian De Sica (salvata parzialmente dall'attore). Vale assolutamente la visione.
MEMORABILE: Il flashback con Boldi batterista e la scoperta dell'amuleto.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Kanon • 16/09/12 14:30
    Fotocopista - 816 interventi
    Curioso come con tranquilla nonchalance gli sceneggiatori facciano sopravvivere De Sica ad un lancio d'asciugacapelli nella sua jacuzzi piena d'acqua (e d'amante).
  • Discussione Zender • 16/09/12 18:20
    Consigliere - 43725 interventi
    Ah ah, non ricordavo! Beh dai, questi son film dalla comicità quasi cartoonesca. Non mi sarei stupito se la reazione fosse stata la classica parrucca con capelli dritti...
  • Musiche Samuel1979 • 5/04/13 11:47
    Call center Davinotti - 2975 interventi
    Nei titoli di coda è presente il brano "Asereje" dei Las Ketchup.
    Ultima modifica: 5/04/13 11:48 da Samuel1979
  • Curiosità Zender • 6/10/13 09:15
    Consigliere - 43725 interventi
    **** I due più celebri monumenti egizi vengono letteralmente "distrutti" da Enzo Salvi e Christian De Sica.
    Salvi davanti alle piramidi: "E che sono ste piramidi? Ndo stanno? Co sti montarozzi davanti nun se vede n cazzo!" (riferendosi appunto alle piramidi).
    De Sica davanti ad Abu Simbel: "Mazza che ansia che me danno questi co 'sti quattro faccioni..."

    ***** Inesattezza storica: i fichi ritrovani un monile chiamato "il ciondolo di Cheope" al quale è appeso un cammello. ma ai tempi di Cheope il cammello non esisteva ancora, in Egitto. Ci è stato importato solo successivamente...