LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Fabbiu 23/02/07 22:37 - 1950 commenti

I gusti di Fabbiu

La scena della doccia (Signor Tappabuchi) è bellissima, spettacolari le sciate su vari mezzi improvvisati. Molte altre trovate sono veramente spassose come l'uomo alto e nero che dice: "Io sono napùletàn, Strunz". Boldi è il protagonista e assoluta colonna portante del film. Ciò che mi ha un pò irritato sono le varie scene della Capotondi cotta di Luke Perry che non ho ancora capito come faceva a parlare con così tanta naturalezza nella stessa lingua di Boldi. A mio parere il migliore della saga.

G.Godardi 29/03/07 18:53 - 950 commenti

I gusti di G.Godardi

Ideale staffetta tra i Vanzina e Parenti riguardo ai cinepanettoni. Parenti comincia qui la sua vera scalata al successo. Il soggetto è tutto vanziniano, ma il regista lo fa suo inserendo una bella iniezione di cattiveria al personaggio di DeSica e tentando di trasformare Boldi in un clone fantozziano per dare sfogo alla sua voglia di slapstick. Ancora un po' rozzo e volgarotto ma va a segno. Boldi scatenato si lascia andare ad una performance demenziale senza freni, come nella scena cult della discesa sulla neve. Divertente.

Don Masino 1/06/07 01:24 - 63 commenti

I gusti di Don Masino

La prima parte registra un De Sica assolutamente straordinario, la seconda un Boldi che lo rimpiazza degnamente (pur senza raggiungere le vette del compagno). Se cercate un esempio delle potenzialità comiche di De Sica guardatevi pure la prima mezz'ora di Vacanze di Natale 95 e vi accorgerete delle qualità espressive di un attore troppo spesso sottovalutato: esilarante in più di un'occasione. Boldi, meno esplosivo, esce alla distanza e fa scintille nei (pochi, purtroppo) duetti. Grande esposizione di tette e culi (compreso quello di Boldi, costantemente al vento).
MEMORABILE: De Sica cerca di recuperare le grazie della bella moglie a più riprese, con insistenza.

Dusso 21/09/07 10:36 - 1535 commenti

I gusti di Dusso

Forse il miglior film di Neri Parenti o comunque uno dei suoi più riusciti in assoluto: allegro, vivace, molto divertente, con tette e culi a volontà per la gioia dello spettatore (lo vidi al cinema a 11 anni...). De Sica e Boldi sono davvero in formissima (spiace pensare oggi al Boldi di Olè) ed è notevole anche la colonna sonora. In una comparsata c'è persino Howard Ross!

Magnetti 29/11/07 09:24 - 1103 commenti

I gusti di Magnetti

Buono e simpatico questo cinepanettone. La riuscita è garantita dai due protagonisti, C. De Sica e soprattutto M. Boldi (nei panni del papà buono e capace di attirare su di sè le peggiori sventure). Deludente invece l'ambientazione: già le montagne di Aspen valgono 1/10 delle nostre Alpi, poi si è cercato di spettacorizzarne il contorno (dalla vita notturna alla piste innevate) in modo superficiale e provinciale. Un film che centra l'obiettivo divertendo e fa dire allo spettatore (per alcuni nel bene, per altri nel male) "adesso è Natale".

Ciavazzaro 6/10/08 16:38 - 4765 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Forse il più discreto di tutti i cinepanettoni mai prodotti. Ottimo Boldi padre dell'insopportabile Capotondi che vuole conoscere il Luke di Beverly Hills mentre De Sica è insopportabile come al solito. Il film rinuncia ad altri comprimari famosi e alla fin fine il risultato è quasi sufficiente; ma il livello rimane più o meno lo stesso.

Cotola 8/10/08 13:20 - 7553 commenti

I gusti di Cotola

Giunti ormai ad un indefinile capitolo della serie natalizia, Parenti (che sostituisce i Vanzina) pensa bene di non rinnovare nulla, ma proprio nulla rispetto ai suoi predecessori. E d'altronde perché mai poi farlo? Tanto il pubblico abbocca lo stesso e per staccare qualche biglietto in più che fare? Ma certo, ingaggiare Luke Perry che allora era l'idolo delle ragazzine che guardavano la serie televisiva Beverly Hills. Avvilente.

Lovejoy 9/10/08 18:39 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Ennesimo cinepattone infarcito di ovvietà e volgarita. Comunque, un filo superiore ai precedenti e ai seguenti. Merito, soprattutto, di un buon ritmo e di due attori in forma smagliante quali sono Christian De Sica e Massimo Boldi, con quest'ultimo che ruba la scena anche al collega. Degli altri, notevoli Mattioli, Bernabucci e Bonacelli. Il resto del cast, compresa la star Luke Perry, è invedibile. Regia anonima di Parenti.

Galbo 10/01/09 07:32 - 11416 commenti

I gusti di Galbo

Cinepanettone edizione 1995; è uno dei primi diretti da Neri Parenti e alla fine risulta uno dei più dignitosi; siamo dalle parti della commedia divertente ma volgarotta, dove l'umorismo (facile facile) consente qualche risata, grazie sopratutto ad una regia piuttosto dinamica, al buon senso del ritmo e a due protagoniti "in palla", piuttosto affiatati. Si può vedere.

Disorder 2/09/09 00:07 - 1408 commenti

I gusti di Disorder

È il più classico dei cinepanettoni commerciali, ma uno dei pochi ad essere almeno in parte salvabile: nulla di che, ma almeno alcune scene sono divertenti. Come per altri film simili, rivedendolo oggi si ritrovano miti e personaggi oggi scomparsi: dall'idolo del momento Luke Perry (la star di Beverly Hills) alla musica del momento (Scatman e persino i Take That!), passando ad una giovanissima Capotondi, che all'epoca furoreggiava in tv con la pubblictà di un noto gelato...
MEMORABILE: L'incotro tra Boldie e De Sica nella doccia; la discesa sulla pista da sci con gli oggetti più disparati (tra cui Boldi a cavallo di un water...)

Ale nkf 22/06/10 23:18 - 803 commenti

I gusti di Ale nkf

Una fra le più belle vacanze di Natale con l'affermata coppia Boldi-De Sica. La storia è ben costruita, anche l'ambientazione sulle montagne innevate di Saint Moritz è molto suggestiva; peccato solo che molte volte si cada nel volgare gratuito. De Sica si guadagna come sempre la scena grazie alla sua innata simpatia e Boldi lo segue a ruota (anche se con un po' di fatica).

Belfagor 5/07/10 12:01 - 2624 commenti

I gusti di Belfagor

Cinepanettone nella media, si inserisce perfettamente nel filone delle commedie che pur di strappare qualche risata in più non rinunciano alla volgarità gratuita. L'ambientazione non doveva essere necessariamente d'oltreoceano, ma probabilmente serviva per aggiungere qualche tetta al vento in più. Bravo De Sica, superato però da un Boldi a briglia sciolta. Una commedia facile facile, ma con dei momenti riusciti.
MEMORABILE: La discesa a valle sulle note di "Skatman's World".

Rambo90 24/11/10 18:31 - 6384 commenti

I gusti di Rambo90

Cinepanettone d'annata, dove per una volta gli unici protagonisti sono Boldi e De Sica, senza tutta la schiera di attori comici di contorno. Le storie sono due (ma ben intrecciate) e anche se riciclano temi vecchi (soprattutto quella con protagonista Christian) sono ricche di gag divertenti e hanno un ritmo davvero indiavolato. La presenza di Perry è abbastanza anonima ma si inserisce bene nel contesto del film. Piccoli camei per i sempre divertenti Bernabucci, Mattioli e Conticini. Un classico!
MEMORABILE: "Ah fraciconi, tirategle 'a barba: è papà!"

Dengus 28/12/11 17:19 - 349 commenti

I gusti di Dengus

A mio parere questo episodio del cinepanettone merita il terzo gradino del podio dopo il cult del 1983 e quello del 1990. Boldi e De Sica sono insuperabili e dirompenti e il livello qui è ancora alto; per accontentare le teenager ecco il belloccio, individuato qui nella star di Beverly Hills Luke Perry, di cui una giovanissima Capotondi (come tante altre ragazzine all'epoca) è follemente innamorata. Buono il cast di contorno, lontano dagli innesti televisivi degli anni 2000, che sa offrire ottima qualità al prodotto; si rivede volentieri.
MEMORABILE: Boldi e De Sica sotto la doccia!

Deepred89 2/01/12 22:53 - 3291 commenti

I gusti di Deepred89

Tra i cinepanettoni più famosi (e riusciti), non privo di alcune parentesi poco esaltanti (Boldi e la ladra) ma forte di un bel clima natalizio, di un ritmo narrativo costante e soprattutto di una delle migliori performance di Massimo Boldi, affiancato da un De Sica (con personaggio un po' alla Tony Brando) non ancora al top ma comunque notevole. Curioso cast secondario, con diverse glorie dei tempi passati (Howard Ross, Bonacelli) e futuri (la Capotondi, Conticini). L'"esagera" di Perry alla Capotondi proviene dal capostipite. Divertente.
MEMORABILE: Boldi e De Sica sotto la doccia e la discesa della morte: due scene da antologia.

Didda23 11/07/12 15:16 - 2288 commenti

I gusti di Didda23

Boldi raggiunge il proprio zenith e De Sica gli tiene testa alla grande. La sceneggiatura scorre piacevolmente e le situazioni divertenti sono numerose (la doccia e Boldi alle prese con la discesa della morte). Luke Perry si presta con profonda dedizione al progetto e l'incontro con la piccola Cristiana è molto dolce. Dopo i due mediocri episodi di Oldoini, il filone riacquista nuova linfa vitale, evidente pure nella gustosa colonna sonora. La bellezza della Nottoli è abbagliante.

Nando 6/10/12 15:36 - 3484 commenti

I gusti di Nando

Cinepanettone d'annata che coinvolge De Sica e Boldi tra le nevi del Colorado. Situazioni come al solito boccaccesche infarcite di svariate volgarità tutte tendenti al lieto fine. De Sica è dinamico e caricaturale, Boldi macchiettistico all'inverosimile con tanto di chiappe al vento. Insopportabile la Capotondi mentre brillano i camei di Mattioli e Bernabucci. Modesto.

Gabrius79 18/07/13 18:55 - 1196 commenti

I gusti di Gabrius79

Frizzante e a tratti irresistibile commedia natalizia con la coppia Boldi e De Sica in grande spolvero. Gli episodi sono due ma si intrecciano in alcuni momenti e proprio lì spesso si ottengono le gag migliori (la doccia). Una delle migliori prove di Boldi, mentre De Sica canagliesco è al suo meglio. Capotondi ancora acerba, Luke Perry un po' spaesato. Di sicuro da annoverare tra i migliori cinepanettoni.
MEMORABILE: Nella doccia.

Herrkinski 26/08/13 00:31 - 5193 commenti

I gusti di Herrkinski

Nonostante si noti una differenza dagli episodi precedenti (il cinema vacanziero inizia a modificarsi dalla metà degli anni '90 in poi), forse anche a causa di una regia maggiormente "televisiva" e a un certo incremento della componente grottesca/volgare, bisogna dire che il film diverte, molto di più del mediocre episodio del '91. De Sica e Boldi scatenatissimi, con un'intesa perfetta e tante gag memorabili; il resto del cast lascia un po' a desiderare e Perry è una scelta puramente commerciale piuttosto inutile, ma il film fa ridere parecchio.

Markus 16/11/15 08:59 - 3306 commenti

I gusti di Markus

Per l'anno 1995 si ritorna al più classico dei cinepanettoni (siamo ad Aspen, nel Colorado). Strabordanti Boldi e De Sica: ci regalano battute e situazioni ridanciane a profusione ben amalgamate in una delle migliori prove registiche vacanziere di Parenti. Cast di contorno azzeccato, con un Bonacelli breve ma intenso, l’esordio col botto della stuzzicante Capotondi e l’allora nome di richiamo per ragazzine Luke Perry per "fare cartellone".

Zio bacco 9/01/16 22:40 - 240 commenti

I gusti di Zio bacco

Nel genere "cinepanettone" è uno dei migliori, anche se nettamente inferiore all'antesignano del 1983. Come da copione, la trama è ridotta all'osso e si dipana fra nudi e volgarità non troppo velate. Le battute sono scontate e senza sussulti, eppure Boldi e De Sica sono ben affiatati e riescono a incidere+. Insopportabile è l'esordiente Capotondi, piuttosto inutile Luke Perry, elemento di solo contorno. Date le evidenti degenerazioni del filone d'appartenenza questo si salva, anche se è molto anacronistico.

Ultimo 31/01/16 14:49 - 1367 commenti

I gusti di Ultimo

Un Christian De Sica letteralmente scatenato e un Massimo Boldi parecchio ispirato sono i protagonisti di un buon cine-panettone. Le gag da ricordare sono molte (la scena in doccia; "Non è Babbo Natale, è papà!"; Boldi e le presunte pillole della figlia) e si innestano nella consueta vicenda "doppia" (da una parte un De Sica malato del gioco, dall'altra un Boldi in vacanza con la figlia). Qualche intoppo c'è, ma l'obiettivo di far ridere viene pienamente raggiunto.

Xtron 16/09/16 23:59 - 80 commenti

I gusti di Xtron

Prima della parabola discendente odierna, si giravano qualche anno fa cinepattoni tutto sommato discreti come questo che nonostante un'impronta tutt'altro che originale riuscivano a divertire. I due protagonisti assoluti Boldi e De Sica sono in forma come non mai, mentre l'esordiente Capotondi è molto petulante. Il belloccio Luke Perry nella parte di stesso è un'esca per le teens dell'epoca. Volgarità e nudi sopra la media.
MEMORABILE: "Io sono boemo de Rumenia!"

Plauto 8/01/18 00:50 - 119 commenti

I gusti di Plauto

E' stata l'ancora di salvezza per Neri Parenti, che veniva dal fallimento dei film di Fantozzi, sempre più tristi e privi di guizzi. A dire il vero i veri artefici del successo di Vacanze di Natale '95 sono i Vanzina, gli autori del primo film della serie, che qui scrivono la storia ma non dirigono. De Sica e Boldi sono al top: il primo riscrive in chiave farsesca la ludopatia del compianto padre, il secondo è un milanese con una figlia romana (!!), la bella e brava Cristiana Capotondi.
MEMORABILE: La discesa della morte con il sottofondo di "Scatman's world"; Il politicamente scorretto con l'africano napoletano e gli omosessuali.

Minitina80 25/06/18 10:59 - 2364 commenti

I gusti di Minitina80

Cambia leggermente la formula della serie, essendo padroni della scena soltanto Boldi e De Sica. La commedia ne guadagna in compattezza evitando di disperdersi in un labirinto di mini-storielle, spesso superflue e poco coinvolgenti. Tra i due la spunta il primo, mentre il secondo è prigioniero di uno scritto non esaltante e un po’ ripetitivo che richiama alla memoria il vizio del padre. Aumentano i doppi sensi e le battute volgarotte, a onor del vero non sempre riuscitissime. Insignificante la presenza di Luke Perry, che sembra lì per caso.

Buiomega71 24/02/19 14:12 - 2279 commenti

I gusti di Buiomega71

Tempi comici perfetti, un Boldi scatenatissimo che dà il meglio di sé (nel locale gay alla Cruising, alle prese con la balorda bionda o con un grizzly, nel lago ghiacciato) in un coacervo comico tumultuoso tra i migliori del filone. Un po' meno in palla De Sica, assfisiato dai debiti di gioco (grande Bonacelli toscanaccio verace, bonissima la Nottoli in body double depalmiano) che, però, regala un gran bel pezzo esilarante al tavolino con Boldi (tra schiaffoni e pantomime gaye). Parenti asseconda gag e sketch notevolissimi nella squisita quintessenza del cinepanettone.
MEMORABILE: La lolitesca Capotondi che si scatena in discoteca per attirare l'attenzione di Luke Perry; Il gay: "Io mi chiamo Adam" e Boldi: "Io Eva!"

Daidae 17/03/19 17:31 - 2747 commenti

I gusti di Daidae

Ci si aspettava l'ennesima commedia da niente, dopo la delusione dei mediocri episodi del 1990 e del 1991. Invece si rivela una piacevole sorpresa, nonostante si calchi parecchio l'acceleratore sul versante "erotico" con diversi nudi (anche maschili). Quello che mantiene il film "vivo" e divertente sono le varie scene comiche. Stranamente girato negli Stati Uniti. Ottima la prova del cast, in particolare quella di Boldi e De Sica.
MEMORABILE: La discesa nella neve con delle particolari slitte.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Deepred89 • 6/01/11 15:55
    Comunicazione esterna - 1426 interventi
    Una cosa sulla differenza tra Parenti e Vanzina
    Premettendo che mi mancano molti lavori sia di Parenti che di Vanzina, vi scrivo alcune osservazioni (per voi appassionati sicuramente banali, ma è per fare il punto) che ho sempre fatto:
    -Parenti non è mai uscito dal campo del comico e della commedia, Vanzina ha affrontato anche altri generi (thriller, drammatico, commedie sentimentali)
    -Parenti, a quanto ho capito, ha come principali punti di riferimento la comiche del muto nella prima parte della sua carriera (Fantozzi contro tutti, Le comiche 1,2 e 3) e la tv nell'ultima parte (e qui le argomentazioni si sprecherebbero). Vanzina nelle commedie si rifà, a grandi linee, alla commedia classica americana e italiana (in quest'ultimo caso si pensi alla struttura ad episodi di molti film, ai remake, alla componente satirica). Nei thriller invece il modello di riferimento è chiaramente De Palma (e chi ha visto un po' di interviste a Vanzina avrà notato la collezione di film depalmiani che tiene in sala).
    -Nei film di Vanzina la componente sociale è quasi sempre presente, in maniera più o meno marcata. Nei film di Parenti tale argomento affiora solo ogni tanto, ma sempre per creare gag. Per intenderci, si potrebbe parlare di satira per Vanzina e di parodia per Parenti, ovviamente ragionando a grandi linee.
    -Trovo, opinione assolutamente personale, Vanzina molto più raffinato dal punto di vista registico, a patto di non farsi ingannare dalla pessima fotografia di molti dei suoi ultimi film (per parlare con cognizione di causa, porto come esempio l'agghiacciante fotografia di Un'estate al mare). Parenti ha una regia più immediata, più subordinata alla gag o alla comicità. Ma la produzione di cinepanettoni non bada troppo alla forma (l'ha ammesso lo stesso De Laurentis in una conferenza che ha tenuto all'università di Pisa l'anno scorso _ raccontò alcune cose interessantissime tra l'altro, poi semmai le scrivo)
    Ultima modifica: 11/07/12 12:39 da Zender
  • Homevideo Xtron • 21/02/12 17:43
    Servizio caffè - 1831 interventi
    L'edizione Filmauro

    Audio italiano
    Sottotitoli in italiano
    Formato video 1.85:1 anamorfico
    Durata 1h35m49s
    Extra: Trailer

    Immagine a 44:27

    Ultima modifica: 28/11/17 08:35 da Zender
  • Musiche Samuel1979 • 6/01/13 21:32
    Call center Davinotti - 2947 interventi
    Il brano dei titoli di coda è "Hideaway" di De'Lacy.
  • Curiosità Samuel1979 • 15/12/19 23:04
    Call center Davinotti - 2947 interventi
    Il numero di Vogue letto da Michelle (Nottoli), è del Novembre 1995: