La ripetente fa l'occhietto al preside

Media utenti
Anno: 1980
Genere: comico (colore)
Note: Nel passaggio televisivo su Mediaset è passato con i titoli scorrevoli (dopo spot pubblicitari) de "La Ripetente fa L'Occhiolino al Preside".
Numero commenti presenti: 28

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 19/12/07 DAL BENEMERITO UNDYING
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Undying 19/12/07 23:36 - 3833 commenti

I gusti di Undying

Come tarda studentessa, Angela (Anna Maria Rizzoli) per dimenticare una relazione amorosa mal finita decide di iscriversi al liceo dove, tra i fuori corso, incontra Carlo e se ne invaghisce. Per ingelosire il ragazzo, Angela tormenta il preside, Rodolfo Calabrone (Lino Banfi) perduto tra le mire della graziosa bionda e della scatenata Monica Zappa (Ria De Simone). Divertente, nella media dei film di Laurenti, con sceneggiatura di Francesco Milizia e scene spinte (cut nei passaggi TV) interpretate da Ria De Simone.

Lovejoy 7/09/08 14:36 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Tra i migliori del ricco filone. Merito di una sceneggiatura scoppiettante, di una regia priva di fronzoli del solito Laurenti, di un ritmo notevole e, sopratutto, di un cast azzeccato. La vetta del migliore spetta ad un Banfi spettacolare. Alcune sue scene sono davvero impagabili: il duetto con la Rizzoli, la battuta Dire Daua, alle prese con un figlio impiccione... Divertente.

Markus 17/06/09 12:02 - 3400 commenti

I gusti di Markus

Commediaccia di bassa lega in cui però, grazie a Banfi, si ride e non poco. La presenza dell’allora provocante bellezza della Rizzoli dà valore aggiunto alla pellicola che, in fin dei conti, non è granché. Siparietti comici e situazioni pochadistiche si alternato alla collaudata farsa “scolastica-scorreggiona” ormai alle corte. L’ambientazione sul Lago Maggiore scippa la location delle “scolastiche” a Trani (BA). Solita colonna sonora di Gianni Ferrio strariciclata da precedenti film.

Smoker85 21/07/10 01:32 - 411 commenti

I gusti di Smoker85

Lino Banfi è in forma smagliante, in qualità di "direttore di ferro" (con tanto di sfottò al Duce) alle prese sia con alunni irriverenti e ignoranti che con professori non meno bizzarri. Brava la Rizzoli, simpatico Vitali, esplosiva Ria De Simone. Carine le idee di contorno (la love story Vitali-De Simone, il figlio di Banfi, l'amica gelosa della protagonista). Godibile.
MEMORABILE: Lino Banfi che viene colpito dal panino atomico di Vitali e finisce su un albero.

Funesto 6/09/10 13:45 - 525 commenti

I gusti di Funesto

Commedia parca di momenti comici riusciti, nonostante i personaggi fulcro della comicità vengano sfruttati al massimo. Causa delle poche risate è il continuo aggrovigliarsi di tresche fra prof complottate per scherzo dagli alunni, roba da thriller lenziano. Il ritmo non ha costanza. Banfi è discreto nel ruolo del preside, ma è delitto far fare a Vitali... il prof! Detestabile la De Simone. La Rizzoli invece è un personaggio senza spessore, mal delineato. Ben costruita la love story Banfi-Rizzoli e bello il finale all'hotel, dove compare Ozzano.
MEMORABILE: "Ahah... Tu c'hai le bombe a mèno!"

B. Legnani 14/11/10 14:16 - 4908 commenti

I gusti di B. Legnani

Mediocre commediola scolastica-scolacciata-scoreggiona. Rizzoli bellissima, ma il suo personaggio (Angela, come legioni di liceali del cinema dell'epoca) non è particolarmente simpatico, né ben delineato, come peraltro quasi tutti gli altri. I pochi descritti oltre la superficie o funzionano grazie al talento (Banfi è grande, come sempre, qualunque copione abbia), o non funzionano per eccesso di tono (la De Simone e Vitali). Avram (padre della Rizzoli) fa in realtà un Agnelli, come si deduce dalla citazione del libro "Vestivamo all'aviatora"...
MEMORABILE: Banfi, guardando il petto della Rizzoli, le dice di averla convocata per un motivo, anzi due.

Fabbiu 26/01/11 11:16 - 2003 commenti

I gusti di Fabbiu

Un altro di quei film dove la gente non mancherà di nascondersi sotto i letti o negli armadi (e qui tra l'altro succede nella scena piu triste di tutte), che è commedia sexy (nonostante la ripetente non si denudi spessissimo, a differenza dell'insegnante) pur dimostrandosi molto spesso commedia infantile (Perchè Vitali esplode e resta carbonizzato e in mutande, o finisce sopra un albero, per i suoi esperimenti di chimica) anche e soprattutto per gag decisamente sottotono. Ma Banfi è splendido, l'unico vero salvatore dell'umorismo.

Trivex 20/03/11 11:43 - 1554 commenti

I gusti di Trivex

Sono influenzato dalla location del Lago Maggiore, quindi il mio giudizio sarà fazioso e trascurabile. Il film comunque è carinissimo, naturalmente grazie allo scatenato Lino nazionale. Sempre alla ricerca della donna, alla fine risulterà pure tenerone, nel rapporto con l'irraggiungibile bionda altolocata (questioni di fatturato). Ci sono poche scene sexy, ma alla fine è meglio così, in quanto godibile per tutta la famiglia (anche la doccia malandrina, nello spogliatoio maschile, si può sopportare!). Da vedere e meditare per una eventuale gita domenicale.

Mark 27/05/11 02:25 - 264 commenti

I gusti di Mark

La commedia scollacciata è ormai al tramonto e Anna maria Rizzoli, pur riuscendosi a ritagliare un proprio spazio (il seno più bello d'Italia), arriva a stagione ormai conclusa. Nulla da segnalare in più rispetto ad altre commedie similari, se non la presenza di alcuni sketch davvero esilaranti del solito Banfi che, come sempre spalleggiato da Vitali, riesce a riverniciare a nuovo il solito copione ormai consunto.
MEMORABILE: "Nella mia scuola o si riga dritti o si riga storti... nel senso che vi spezzo la quinta vertebra del capocollo!"

Herrkinski 5/08/11 01:54 - 5684 commenti

I gusti di Herrkinski

Tipica commedia alla Laurenti. Rispetto ad altri epigoni del filone, qui ci si diverte parecchio grazie a un Banfi particolarmente ispirato che inanella battute a raffica, nonchè a un ritmo in generale molto scorrevole. La quasi totale assenza di scene sexy differenzia un po' il film dagli altri del periodo e permette ai protagonisti di concentrarsi sulla parte comica, dove tutti gli attori si trovano evidentemente a proprio agio, a parte la Rizzoli che sembra imbalsamata. Spassosi gli scherzi a Vitali, accettabile la morale finale. Gradevole.

Mariano Laurenti HA DIRETTO ANCHE...

Homesick 2/04/12 18:11 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Banfi furoreggia in una commedia che nei frizzi e lazzi sui banchi di scuola riversa tutta l’energia e la vivacità del filone, salvo poi impegolarsi in improbabili tresche tra professori e alunni con tutti gli equivoci – e persino lievi risvolti melodrammatici - che ne derivano. Come spalle di Banfi ci sono Vitali, insegnante di chimica zimbello degli alunni, e la De Simone, isterica professoressa con occhiali e chignon. Insolita l’ambientazione settentrionale e lacustre (Stresa) e due soli i nudi: uno della Rizzoli sotto la doccia nello spogliatoio dei maschi e uno della Martinez.
MEMORABILE: I botta e risposta tra Banfi e gli alunni; la doccia della Rizzoli; Vitali: «Zappa, Zappa... beato chi ti pappa!».

Mco 2/05/12 15:32 - 2177 commenti

I gusti di Mco

Banfi e Vitali in un tipico prodotto della commedia fracassona e "sporcacciona" italiana. Ma di così osè c'è poco o nulla, se si eccettua qualche sparuta epifania pettorale rizzoliana o qualche atteggiamento della divertente (e provocante) Ria De Simone. Si ride, quello sì, secondo i canoni del genere, con fraintendimenti, tradimenti, nascondigli e doppi sensi ("mi fa male il sesso" dice Lino a una Rizzoli stupita, togliendo successivamente una pietra da sotto il sedere). Per inguaribili amanti della serie c nostrana.

Stefania 7/05/12 19:36 - 1600 commenti

I gusti di Stefania

Molto mosso, andante con brio, il film si distingue per una comicità molto sopra le righe, con un paio di situazioni quasi surreali (le... esplosive gag di Vitali) e un pre-finale da vecchia pochade nel tradizionale albergo... del libero scambio. Banfi si trova nel ruolo anomalo di ragazzo-padre, che gli consente di esibirsi in un monologo irresistibile, nel quale spiega le sue disavventure alla Rizzoli; lo strano triangolo con al vertice la De Simone dà luogo ad equivoci e a "doppi giochi" scoppiettanti. Purtroppo, la Rizzoli è bella ma... non ha un briciolo di malizia nello sguardo: peccato!
MEMORABILE: Banfi che impartisce ordini agli allievi sporgendosi dal balcone, con piglio mussoliniano, e viene regolarmente spernacchiato!

Motorship 6/02/13 17:56 - 567 commenti

I gusti di Motorship

Mi parrebbe scontato rimarcare tutti i difetti di un film del genere (ce ne sarebbero a josa), pertanto dico solo che è divertente. Questo grazie soprattutto a un Lino Banfi in forma smagliante, che regge quasi da solo tutto il film col suo personaggio di preside severo ma un po' sfigatello, specie in amore (con tanto di figlio a suo carico). Vitali simpatico ma sottotono, la De Simone esplosiva, mentre la Rizzoli è sempre un gran bel vedere, anche se il suo personaggio non è delineato a dovere (anche se ci regala una doccia). Si può vedere.
MEMORABILE: Il discorso alla Mussolini di Banfi regolarmente spernacchiato; La doccia della Rizzoli; Banfi che fa volare il suo cappuccino col gesto dell'ombrello!

Gabrius79 26/08/13 19:19 - 1253 commenti

I gusti di Gabrius79

Commediola scollacciata ma piuttosto godibile con un ottimo Lino Banfi spalleggiato ottimamente da Alvaro Vitali e dalle grazie di una procace Anna Maria Rizzoli. Alcune gag sono riuscite e si ride molto. Piace ricordare la brava caratterista Ermelinda De Felice, scomparsa pochissimi mesi dopo, anche se qui si vede in pochissime scene.

Ramino 10/10/13 19:44 - 127 commenti

I gusti di Ramino

La cosa che salta subito all'occhio è l'energia del grande Banfi, che spalleggiato dal solito Vitali dà vita a duetti memorabili. La trama, un po' scontata, in quel di Stresa (molto bella), si fa comunque perdonare dalla verve di tutti gli attori a esclusione della procace ma imbalsamata Rizzoli. Da vedere.

Panza 31/12/13 17:23 - 1542 commenti

I gusti di Panza

Funziona sicuramente più nel primo tempo grazie all'indubbia fisicità di Banfi e di Vitali (al balcone come il Duce, il discorso iniziale, la reazione del preside al culo della Rizzoli, "Dovete girare come i 72 giri di Caruso!", la caduta del panino imbottito di esplosivo), bravi a gestire anche un copione davvero infelice, soprattutto nella seconda parte del film completamente in calo. Si deve sviluppare la trama e sono dolori, con troppo spazio alla trama che subordina i momenti scolastici, le cose più riuscite e memorabili del film.

Azione70 6/03/15 18:23 - 152 commenti

I gusti di Azione70

Film noioso a dispetto del titolo e dei consueti ingredienti trash del periodo (donne in abiti succinti, cast specializzato nel genere). Si cerca infatti di costruire una storia più seriosa della media e basata su Banfi preside e al tempo stesso “ragazzo” padre e la Rizzoli, ricca ripetente attratta dall’uomo maturo (Banfi appunto). Vitali assolutamente sottotono, Chris Avram inespressivo. Da dimenticare.

Ryo 1/05/15 16:31 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Commedia sexy appartenente al filone delle ripetenti, il film non è nulla di che ovviamente, ma devo ammettere che rispetto ai film del genere atti a mostrare la nudità della bella di turno, questo conta ottimi sketch e frecciate al nostro paese (soprattutto se pronunciate dal grande Lino Banfi, protagonista indiscusso e vero punto di forza del film).
MEMORABILE: Non so perché, ma questa frase mi è entrata di prepotenza in testa: "Ci vediamo a Poggio, così dopo lo sfoggio e poi te lo appoggio".

Victorvega 11/06/15 22:30 - 394 commenti

I gusti di Victorvega

Film di questo tipo non hanno pretese per cui bisogna essere clementi da una parte riconoscendo l'onestà di base ma al contempo non esagerare elevandoli a capolavori che non sono. Qui si raggiunge un obiettivo: si ride, e il merito va ascritto al fatto che vengono lasciati spazi e briglie sciolte a un Banfi travolgente che sciorina trovate e battute in sequenza, solo spalleggiato dalla restante combriccola. Forse è poco, forse è molto. Astenersi non banfiani.

Loredana Martínez HA RECITATO ANCHE IN...

Saintgifts 7/11/15 01:07 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Bisogna arrivare all'ultima parte per uscire non tanto dal già visto (anche il pre-finale non è nuovo), ma almeno dalla staticità di tutto il film, dove gli unici momenti in cui c'è la possibilità di sorridere sono quando in scena c'è Banfi. La scarsità di nudi femminili (bisogna ricorrere alla solita doccia per ammirare la Rizzoli) fa pensare che si sia contato molto sulla sceneggiatura e sulla parte comica e, se per la parte comica qualche battuta discreta salta fuori, la storia è poca cosa e spesso sfiora il patetico. Due pallini scarsi.

Il Gobbo 29/04/16 23:44 - 3011 commenti

I gusti di Il Gobbo

Scolastico deboluccio nella trama (non che gli altri... ) ma trascinato da un Banfi in ottima forma, che si pappa tutti gli altri compreso Alvaro nel frattempo promosso a docente, e porta a casa il risultato. La Rizzoli, bella senza discussioni, si concede pochissimo sia ai pretendenti che agli spettatori. Jimmy il fenomeno fa il concierge con battuta autocritica.

Minitina80 24/09/16 08:09 - 2512 commenti

I gusti di Minitina80

Banfi nei panni del Professore, Dottore, Cavaliere del Lavoro, Grande Ufficiale Rodolfo Calabrone è davvero esilarante. Ogni volta che gli viene lasciato spazio improvvisa a ruota libera risultando incontenibile. Peccato, però, che facendo una media il minutaggio che lo vede protagonista non sia, poi, così tanto. Per il resto c’è il solito intreccio amoroso fatto di equivoci e incomprensioni che non hanno nessuna dote particolare, se non un’inaspettata e leggera vena di malinconia verso la fine, piuttosto insolita per il genere.
MEMORABILE: I duetti di Banfi con la bidella.

Pessoa 5/11/16 22:13 - 1486 commenti

I gusti di Pessoa

A dispetto delle rivalutazioni posteriori, questo film di Laurenti rimane fra le più insignificanti produzioni della commedia sexy all'italiana. Zero soggetto, zero sceneggiatura, attori insulsi che nel migliore dei casi suscitano indifferenza. La comicità, se così si può definire, si barcamena fra luoghi troppo comuni e trovate scatologiche. Un discorso a parte lo meritano Banfi, coriaceo gladiatore della risata che riesce a improvvisare battute su qualsiasi cosa e le splendide immagini del Lago Maggiore. Ma è poco, davvero troppo poco.
MEMORABILE: La De Simone a Vitali: "Mandrilletto!"

Nando 31/10/17 16:45 - 3544 commenti

I gusti di Nando

La commedia pecoreccia a cavallo degli anni '70 annovera anche questa pellicola ambientata a Stresa. La solita scuola scombiccherata con il preside Banfi che regna incontrastato nelle situazioni comiche. Nel complesso abbastanza scadente, con solo due topless della fata Rizzoli e della sorprendente Martinez. Vitali solito zimbello e la De Simone volutamente invecchiata.

Rambo90 11/09/18 17:08 - 6698 commenti

I gusti di Rambo90

Nella medie di queste farse, con una trama più esile del solito. Banfi per fortuna è scatenato e i suoi momenti strappano grasse risate tra battute con la rima e arrabbiature improvvise, mentre più noiosa è la pseudo storia d'amore con la Rizzoli che, pur bellissima, recita qui decisamente male. Dicreto il ritmo, mentre le musiche sembrano riciclate da altri film simili.

Medicinema 24/06/20 00:00 - 94 commenti

I gusti di Medicinema

Nel mare magnum delle varie scuole, ripetenti e scherzacci da prete dei '70/'80, pellicola di qualche gradino sopra la media grazie ad alcuni semplici meriti, quali un accenno di trama che può dipanarsi dall'inizio alla fine, una coppia di bellocci sufficientemente espressiva e soprattutto un duo Banfi/Vitali in piena forma, seppur raramente i due si incrocino. Parecchie situazioni divertenti, alcune volgarità azzeccate, colonna sonora non invadente. Inutile il bimbo; la Rizzoli non mostra molta mercanzia, contribuiscono alla causa anche la Martinez e Ria De Simone.  
MEMORABILE: La fame atavica di Vitali, che non riesce a soddisfarla. 

Vito 26/07/20 13:55 - 686 commenti

I gusti di Vito

Simpatico film comico di Mariano Laurenti con una Anna Maria Rizzoli in forma smagliante che praticamente fa la figlia di Agnelli. Per il resto tutto è sulle spalle del collaudato Lino Banfi e dei soliti caratteristi, con una serie di scherzacci, battutacce e scambi di coppie e di camere nel finale. Piuttosto insolita la location di Stresa in Piemonte. Divertente.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Mauro • 21/03/11 16:14
    Disoccupato - 9941 interventi
    Ma questo attore non è un giovanissimo Marco Milano? Se non è lui (non è citato nel cast e nemmeno nei titoli di coda) ci assomiglia tantissimo...

  • Discussione Geppo • 21/03/11 16:24
    Addetto riparazione hardware - 4166 interventi
    Mauro ebbe a dire:
    Ma questo attore non è un giovanissimo Marco Milano? Se non è lui (non è citato nel cast e nemmeno nei titoli di coda) ci assomiglia tantissimo...



    Questo attore si chiama Walter Margara.
  • Discussione Motorship • 6/02/13 17:35
    Fotocopista - 274 interventi
    Ruber ebbe a dire:
    Ammazza come si e' rovinata la Rizzoli: era una bellissima ragazza negli anni '80, ora a forza di botulino e lifting ha trasformato il viso, poi, da una 3a, a stracult lo scorso anno aveva due meloni enormi tipo palloni da calcio! e dire che dicevano che negli anni '80 aveva il piu bel seno d'Italia (ovviamente non concordo perche' era la Fenech la piu bella di tutte ieri oggi e domani!)



    Non si affronta proprio comunque!!!!
    Ma mi domando:che cavolo di motivo c'è a 50 anni passati di far lievitare un decoltè peraltro notevole,seppur non giunonico, nonchè quegli odiosi lifting tira li tira là.
    Oltretutto la Rizzoli era una gran bella ragazza da giovane, perchè non lasciare immutato il lavoro di madre natura seppur coi segni del tempo?
    Per una che è nella mia top 10 delle donne della commedia erotico-sexy era sul gradino seppur più basso del podio(Silvia Dionisio al primo e ad ex aequo la Fenech e la Agren al secondo, ergo lei al terzo), questo è un autogol alla Riccardo Ferri (o alla Niccolai).
    Ultima modifica: 7/02/13 14:11 da Motorship
  • Discussione Motorship • 6/02/13 17:59
    Fotocopista - 274 interventi
    Il tizio che incontra Banfi per strada riconoscendolo e da vita alla gag stile "Vieni avanti cretino", è doppiato dallo stesso Banfi.
  • Curiosità Fedemelis • 20/07/13 17:14
    Fotocopista - 1860 interventi
    La formula chimica scritta alla lavagna da Alvaro Vitali è completamente sbagliata, lo ione sodio (Na)e lo ione di solfato (S04) si combinano formado il solfato di sodio, con la formula Na2SO4 e non NaSO4.

    Inoltre la formula è sbilanciata (verso sinistra), quella giusta è la segunte:
    2NaCl + H2SO4 ----> Na2SO4 + 2HCl

    Per chi non lo sapesse, NaCl è la formula chimica del comune sale da cucina.
    Qui il video della reazione.

  • Discussione Zender • 20/07/13 17:25
    Consigliere - 44424 interventi
    Fedemelis ebbe a dire:
    La formula chimica scritta alla lavagna da Alvaro Vitali è completamente sbagliata, lo ione sodio (Na)e lo ione di solfato (S04) si combinano formado il solfato di sodio, con la formula Na2SO4 e non NaSO4.

    Inoltre la formula è sbilanciata (verso sinistra), quella giusta è la segunte:
    2NaCl + H2SO4 ----> Na2SO4 + 2HCl

    Per chi non lo sapesse, NaCl è la formula chimica del comune sale da cucina.
    Qui il video della reazione.



    Mi stupirebbe se uno scolaro come Pierino la facesse giusta, d'altra parte. Se non sbaglia Pierino chi deve sbagliare, a scuola?
    Ultima modifica: 20/07/13 17:25 da Zender
  • Discussione Fedemelis • 20/07/13 17:34
    Fotocopista - 1860 interventi
    La battuta è scontata. :) Ma in questo caso era un insegnante di chimica.
  • Discussione B. Legnani • 20/07/13 19:12
    Consigliere - 14194 interventi
    Motorship ebbe a dire:
    Per una che è nella mia top 10 delle donne della commedia erotico-sexy era sul gradino seppur più basso del podio(Silvia Dionisio al primo e ad ex aequo la Fenech e la Agren al secondo, ergo lei al terzo)...

    Ehm, no. Lei sarebbe quarta, avendone tre davanti, non terza...
  • Discussione Zender • 21/07/13 08:21
    Consigliere - 44424 interventi
    Fedemelis ebbe a dire:
    La battuta è scontata. :) Ma in questo caso era un insegnante di chimica.
    Nooo, Vitali insegnante di chimica? Chissà, magari l'han retrocesso dopo la formula scritta in questo film...
  • Discussione Motorship • 23/01/14 17:40
    Fotocopista - 274 interventi
    Scheda di doppiaggio:

    Aurora Cancian: Annamaria Rizzoli

    Claudio Sorrentino: Leo Colonna

    Gil Baroni: Walter Valdi

    Gianni Marzocchi: Chris Avram

    Lino Banfi: L'uomo che riconosce lo stesso Banfi per strada.