La morte negli occhi del gatto

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Homesick 20/02/07 18:07 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Il thriller gotico per eccellenza (insieme al dittico di Miraglia) di cui il film di Margheriti declina tutte le caratteristiche: dal tetro maniero alla maledizione ancestrale. La struttura narrativa ricorda quella di Nude...si muore. Cast internazionale che annovera perfino la coppia Birkin-Gainsbourg. Bella ed elegante la fotografia. Da riscoprire.

Dusso 26/03/07 19:34 - 1534 commenti

I gusti di Dusso

Così così. Un po' lento. Non si riesce a creare una grande suspence e la spiegazione finale è piuttosto ridicola. Brava la Birkin, molto bella Doris Kunstmann. L'altro giallo di Margheriti (Nude si muore) è molto superiore a questo, a mio parere.

Undying 20/09/07 22:36 - 3841 commenti

I gusti di Undying

Idolatrato un po' ovunque, questo strampalato gotico (peraltro diretto da un ottimo autore italiano) si perde dietro una narrazione lentissima, aggravata da una fotografia -sovente- scura, in grado di rendere poco chiaro il succo di una storia (di fatto inesistente) poco attraente. Le interpretazioni non sono da dimenticare e la regia di Margheriti ha un suo fascino. Manca però un nucleo centrale, catalizzatore di una storia che sembra svolgersi attorno a un (non) soggetto, coraggioso per la tematica controcorrente ma vuoto nei contenuti.

Cotola 11/05/08 02:59 - 7461 commenti

I gusti di Cotola

Thriller con evidenti venature gotiche e dai risultati molto deludenti (soprattutto se si pensa che a dirigerlo è uno come Margheriti, che ha dimostrato di saperci fare col genere). In questo caso invece offre allo spettatore un film spento e debole, soprattutto a causa di una sceneggiatura sciapa e senza nerbo che non riesce a coinvolgere lo spettatore ma anzi lo annoia non poco. Sicuramente uno dei lavori meno riusciti del regista.

Ciavazzaro 29/03/08 14:47 - 4759 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Un Margheriti minore, che dirige un giallo gotico con molti colpi di scena nel finale ma con una storia che arranca numerose volte. Innegabile che vi sia un ottimo cast (Birkin, Venantini etc.), ma questo non basta a rendere il prodotto indimenticabile. Decisamente sopravvalutato, evitate la sua prima edizione in dvd stile vhs; meglio il recente dvd Surf.

Bruce 10/12/08 09:51 - 1002 commenti

I gusti di Bruce

Sa tanto di stantio e di muffa, più o meno come il cadavere putrefatto rinvenuto dalla bella Jane Birkin in cantina. Un tardo gotico privo di ispirazione. Niente a che vedere con Danza Macabra dello stesso Margheriti. Sinceramente, alla ventesima zoomata sul gatto persiano del regista, ho incominciato a innervosirmi e ad annoiarmi. Bruttino davvero.

Stubby 30/11/09 12:51 - 1147 commenti

I gusti di Stubby

Semi horror e semi thriller di stampo gotico, piuttosto noioso causa una lentezza pressante per tutto il perdurare della pellicola. Da salvare sicuramente la protagonista Jane Birkin che assieme al gatto è la cosa più interessante del film. Belle altresì le location ma il tutto non coinvolge. Comunque, nonostante sia un film del 1973, pare molto ma molto più datato (e il dvd Dagored non aiuta). Occasione mancata.

Grace731 16/03/10 08:09 - 6 commenti

I gusti di Grace731

Classico, a tratti sembra un film inglese. Bellissimi Jane Birkin e Hiram Keller. Ottima l'ambientazione. Risulta un po' datato ma comunque godibile. Curioso il cammeo di Serge Gainsburg nel ruolo di un ispettore di polizia. Antonio Margheriti è stato un ottimo regista di film di genere!

Myvincent 11/02/11 23:38 - 2527 commenti

I gusti di Myvincent

Mushi, il gatto dello stesso regista Margheriti, viene sospinto più volte come testimone di tutti i delitti di questo gotico, polveroso film che è sostenuto da una buona regia e da una sceneggiatura farraginosa, incline al colpo di scena finale che fa restare di stucco (dopotutto all'assassino ci si poteva arrivare per semplice esclusione). Curiosa la coppia del momento Jane Birkin e Serge Gainsburg in versione terror...

Buiomega71 13/02/11 20:23 - 2236 commenti

I gusti di Buiomega71

Terribile delusione, dietro alla quale stento a credere che ci sia il regista di Contronatura. Di una noia e un tedio abissali: gli omicidi fanno pena, di sex and violence manco a parlarne. Devo ancora capire che ci fa la coppia di Je t'aime moi non plus in questo obbrobrio. Ridicolissimo, poi, il finto gorillone che appare nel film, che manco John Landis in Slok! Un misero gialletto travestito da gotico e si vede che è svogliato pure il grande - altrove - Margheriti. Buona la scena onirica, con la donna e la croce che brucia, il resto è fuffa.
MEMORABILE: Il protagonista, riguardo alla presenza del gorillone: "L'ho comprato da un circo!". Da ammazzarsi dal... piangere!

Stefania 8/05/11 14:22 - 1600 commenti

I gusti di Stefania

4 bambole (due delle quali assai stagionate) per la luna di novembre: tenebroso e glaciale tardissimo gotico romantico, che fa due inchini a Poe (il gatto murato e il gorilla) e una riverenza al filone vampiresco. Interessanti le presenze della Birkin e di Gainsbourg, volti insoliti per il genere, che non salvano certo un barboso whodunit appena incipriato di horror. Veramente simile, nell'intreccio e nel colpo di scena a Nude si muore, ma nettamente inferiore a quest'ultimo, soprattutto per minore originalità sia nelle caratterizzazioni che nelle soluzioni visive.
MEMORABILE: Il gatto rosso: fosse stato nero, si sarebbe confuso con lo sfondo, veramente scialbo e opaco nelle tinte.

Rambo90 19/09/11 18:35 - 6318 commenti

I gusti di Rambo90

Nonostante la buona regia dell'esperto Margheriti il film non decolla mai: il ritmo è troppo lento e, dopo un inizio interessante, si perde subito tutta l'atmosfera. La storia poi è davvero mediocre, con un assassino improbabile, deciso per esigenze di colpo di scena finale. Il cast però è buono, con l'ottima Birkin protagonista, Venantini e Gainsbourg in una piccola partecipazione; buona anche la fotografia.

Von Leppe 29/09/11 14:08 - 1018 commenti

I gusti di Von Leppe

La riuscita atmosfera britannica (seppure gli esterni siano stati girati ad Arsoli, nel Lazio) rendono appetibile la trama da tipico giallo alla Sherlock Holmes; con vari influssi, come da E. A. Poe, tra cui spicca lo scimmione (oggi poco credibile) dei delitti della Rue Morgue. Una trama, come dicevo, che non decolla, rendendo piatta la vicenda. C'è una buona fotografia e attori in parte: da Anton Diffring a Hiram Keller; ma anche Alan Collins, un caratterista molto presente nei film di Margheriti e nei vecchi gotici.
MEMORABILE: L'incubo di Corringa che rivela la maledizione di famiglia.

Ryo 30/01/12 18:04 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Film dal ritmo piuttosto lento, che si fa apprezzare per lo stile pseudo-gotico delle location, ma che non riesce a sfruttare nel modo giusto l'atmosfera. Il gatto è la parte più riuscita. Molto impegnativo seguire la trama, ma in ogni caso non si tratta di un prodotto eclatante, seppur sia vero che sarebbe potuto esserlo. Peccato.
MEMORABILE: Il gatto.

Il Dandi 17/04/12 02:13 - 1747 commenti

I gusti di Il Dandi

Deludente gotico fuori tempo massimo, pure intrigante sulla carta ma inqualificabile nello svolgimento. Lentezza a parte tutto sembra ai limiti del dilettantesco, dalla musicaccia di Ortolani alla regìa di Margheriti, che qui stecca i suoi celebrati movimenti di macchina con inquadrature che appaiono puramente sbagliate: molte scene sono addirittura di difficile comprensione (e la fotografia costantemente buia non aiuta). Da evitare, a meno di non essere inguaribili fan di Jane Birkin e Serge Gainsbourg (ma lui fa appena un cameo).
MEMORABILE: La breve apparizione di Gainsbourg nei panni di un ispettore di polizia credibile quanto Cluseau.

Nando 6/06/12 18:37 - 3458 commenti

I gusti di Nando

Horror con tendenze prettamente gotiche in cui si respira un evidente clima malsano; tuttavia il plot narrativo non mostra grandi novità, anzi ci si imbatte in una lunga e neanche troppo efferata sequenza di delitti fino alla sorpresa finale. Appropriata la Birkin e piacevole la piccola apparizione di Gainsbourg.

Deepred89 18/12/12 04:01 - 3272 commenti

I gusti di Deepred89

Tardo giallo gotico con una Jane Birkin incantevole (ma quando non lo è?), esterni autunnali di discreta suggestione, una buona confezione, un Hiram Keller a forte rischio trash, un Gainsbourg in versione Peter Falk, un gorillone brutto come il peccato (di fatto l'unica presenza fantasmatica del film, se si esclude qualche brutto sogno), un gatto arancione tenerissimo come leitmotif dei delitti, musiche antidiluviane firmate Ortolani (che nell'unica scena di nudo ripropone il tema de Il merlo maschio). Per il resto noia e sbadigli a volontà.

Motorship 6/03/13 17:06 - 567 commenti

I gusti di Motorship

Davvero una delusione! Secondo il mio parere questo è uno dei più brutti film del grande (altrove!) Antonio Margheriti. Un thriller finto-gotico lento, senza ritmo, ma sopattutto con suspance pari allo zero, nonchè piuttosto banalotto in quanto storia. Le trovatnoe poi sono al minimo sindacale, e penalizza il finale, piuttosto fiacco nella realizzazione. Peccato, anche perchè il cast non è affatto male, a cominciare dalla bravissima e bellissima Jane Birkin. Sempre di Margheriti, molto ma molto meglio Nude si muore. **
MEMORABILE: Il gatto; La Brikin... e basta!

Trivex 4/03/13 14:05 - 1480 commenti

I gusti di Trivex

Notevole (***!), mi è piaciuto davvero. Atmosfera malata e una storia intrigante, con il finale imprevedibile, anche se forse addirittura troppo. Il gotico è meno antico, siamo nel 73, ma conserva gli aspetti migliori del passato e aggiunge qualche elemento di tendenza moderna, come il nudo mostrato (poco, ma almeno qualcosa c'è). Margheriti guida la vicenda tra superstizione (chi muore ucciso da un parente diventa vampiro, dice la leggenda...) e realtà dei fatti umani, dove conta molto il denaro e poco l'amore. Ottime anche le musiche.
MEMORABILE: "...perchè non inviti anche lei (la vecchia)... mi piacerebbe vedere come fai l'amore con la vecchia"

Nicola81 12/02/14 14:44 - 1927 commenti

I gusti di Nicola81

Un film che non avrebbe sfigurato nel decennio precedente, ma che nel '73 appariva già piuttosto datato. La confezione è buona e Margheriti dirige con la consueta eleganza, ma paga dazio a un ritmo piuttosto lento, che appesantisce ulteriormente una vicenda già poco appassionante. Il finale a sorpresa, con relativa sterzata verso il giallo, quasi quasi funziona, ma ormai è troppo tardi. Deliziosa la Birkin e discreto cast di contorno, ma Gainsbourg ispettore di polizia ce lo dovevano risparmiare. Sul genere, meglio il dittico di Miraglia. **
MEMORABILE: Da amante dei gatti, devo dire che il felino del titolo è stupendo...; Il finale.

B. Legnani 8/08/14 00:20 - 4695 commenti

I gusti di B. Legnani

Deludente film di Margheriti che gira anche bene, ma che non può salvare una trama che fa acqua da tutte la parti, con l'ulteriore inconveniente che azzeccare il colpevole, con un briciolo di esperienza, è facilissimo. Recitato non male (ad eccezione di Gainsbourg, inaccettabile ispettore britannico, persino doppiato da Lionello), ma con quel senso di stranezza che danno i cast internazionali nel cinema bis (nella fattispecie il complesso è italo-franco-tedesco, per un'ambientazione scozzese: in realtà il Castello di Arsoli).

Vitgar 4/10/14 10:32 - 586 commenti

I gusti di Vitgar

Un horror un po' sfilacciato con alcuni momenti interessanti, altri francamente improbabili. La regia di Margheriti è valida come pure la fotografia e le scenografie. Quello che cede è, talvolta, la velocità con cui vengono concluse certe situazioni, quasi ci fosse fretta di arrivare al dunque (per un horror thriller è la cosa peggiore che si possa fare). Attori discreti, anche se non capisco la particina di Gainsbourg (ma forse visto che c'era la Birkin...)
MEMORABILE: Il gattone bellissimo che è l'unico che ha capito tutto.

Panza 1/02/15 18:09 - 1488 commenti

I gusti di Panza

A dispetto di un titolo affascinante, un film che definire scontato è dir poco, che ripropone elementi gotici senza particolare inventiva. Un inizio promettente fa d'apertura a uno sviluppo della vicenda che non decolla, non mostrando mai l'inquietudine e quell'atmosfera che dovrebbe avere il genere. Come giallo funziona ancora meno. Una grossa delusione perchè da Margheriti mi aspettavo di meglio. Bella la Birkin, ma per molti è inutile sottolinearlo.

Jdelarge 28/02/15 11:31 - 851 commenti

I gusti di Jdelarge

Confusionario film diretto da Margheriti, completamente privo di suspense e sempre in bilico tra horror e thriller, con una deludente soluzione che predilige il secondo genere. L'unica nota positiva è rappresentata dalle atmosfere, curate e in perfetto stile Margheriti, con un buon utilizzo delle luci. La recitazione, però, è di livello basso e la storia non ha assolutamente nulla da dire.

Samdalmas 26/07/15 13:09 - 302 commenti

I gusti di Samdalmas

Margheriti tenta di svecchiare il genere gotico con due attori giovani e belli come Jane Birkin e Hiram Keller, all'apice del loro fascino. L'operazione non riesce, il film è lento, datato, con pochi momenti memorabili. La svolta thriller non funziona. Cameo poco convincente di Gainsbourg, all'epoca legato con la Birkin; come ispettore di polizia e in altri ruoli i volti noti di Pigozzi e Venantini.
MEMORABILE: Lo sguardi della Birkin.

Maik271 7/02/16 14:45 - 436 commenti

I gusti di Maik271

La noia regna sovrana per tutta la durata di questo gotico lento e privo di pathos. Il cast non è male, a parte la pessima Birkin, ma la sceneggiatura è debolissima e si aggrappa allo spiegone finale per sbrogliare una matassa altrimenti inspiegabile. Una regia tecnicamente valida e una buona confezione non bastano al bravo Margheriti che viene travolto dalla mediocrità generale. Che cosa c'entra poi lo scimmione?

Minitina80 11/03/16 18:45 - 2304 commenti

I gusti di Minitina80

A metà strada tra giallo e gotico, ma senza alcun elemento innovativo o meritevole di essere ricordato. Non esce mai fuori dall’ordinario se non nella figura decisamente insolita del gorilla, difficile da spiegare e che finisce per sminuire il tono della pellicola. Nel complesso Margheriti ha fatto di meglio. Consigliato agli appassionati del genere che non possono fare a meno di guardarlo o ai completisti del regista.

Faggi 15/04/16 16:54 - 1487 commenti

I gusti di Faggi

Il mio debole per questa pellicola, che archivierei come del tipo "senza infamia e senza lode", è motivato dalla presenza di Jane Birkin, che ammiro come donna e come attrice. Per il resto è puro intrattenimento alla Margheriti, tra il gotico e il sentimentale, con misteri e intrecci costruiti per coinvolgere. La fotografia e l'ambientazione sono gustose e certi personaggi hanno un loro curioso fascino. Manca un po' di pepe erotico, forse.

Rufus68 26/06/16 19:16 - 3050 commenti

I gusti di Rufus68

Margheriti non dimentica un solo ingrediente: castelli, sotterranei, corridoi oscuri, lotte patrimoniali, leggende, misteriosi omicidi, tocchi saffici, rami deviati di avite famiglie, gatti (da Edgar Allan Poe in poi fanno sempre brodo) e persino scimmioni... ma il decotto finale è un intruglio imbevibile. La Birkin è graziosa e il resto del cast si comporta dignitosamente: stavolta, però, il goticume non eccita il benché minimo interesse.

Victorvega 7/11/16 13:27 - 289 commenti

I gusti di Victorvega

Il castello sul dirupo, un'antica maledizione, i passaggi segreti, le scale buie, i corridoi... Pressoché tutti gli elementi concettuali e scenografici del gotico sono presenti in un film che se ne discosta poi per la mancanza di richiami paranormali. Noia di fondo alla quale non giovano le buie atmosfere. Molto curioso il cast internazionale: cosa ci fanno qui la Birkin e Gainsbourg? Il richiamo al gorilla è un omaggio a Poe, ma dagli scarsi e risibili effetti pratici.

Ira72 21/07/17 21:26 - 922 commenti

I gusti di Ira72

Non sono estimatrice del gotico, se poi è solo fuffa ancora meno. Piuttosto noioso, nonostante una lunga sequela di omicidi in cui la fantasia di Margheriti è rimasta a riposo. Stessa arma, stessa modalità, stessa scena. Quasi comico il continuo andirivieni sepolcrale e il cadavere iniziale, di cui tutti sono al corrente e che probabilmente scavalcano per passare, ma che continua a giacere nello stesso posto fino alla fine. Gainsbourg fa quasi una comparsate grottesca, evidenziando che in questo film la tensione latita. Salvo la Birkin: splendida!

Ronax 23/10/18 01:28 - 900 commenti

I gusti di Ronax

Passo falso di Margheriti che fallisce proprio in quella che è sempre stata la sua dote peculiare: riuscire ad avvincere lo spettatore pur avendo a disposizione trame banali e budget minimi. Qui, a dispetto della maggiore disponibilità di mezzi e di un'indubbia cura formale, si insabbia in una conduzione soporifera, fiaccamente scandita da situazioni ripetitive e previdibili che sfociano in un finale affrettato e deludente. Curioso cast internazionale che affianca i volti classici del bis italico alla mitica coppia di Je t'aime moi non plus.
MEMORABILE: I grugniti del fintissimo gorillone amorevolmente custodito da Keller.

Daidae 10/11/18 19:26 - 2733 commenti

I gusti di Daidae

Buon horror dalle atmosfere gotiche più vicino tuttavia a un thriller con elementi horror. La regia di Margheriti è solida, il cast vede sfilare sia attori stranieri che volti noti del nostro cinema di genere (Pigozzi, Felleghy, Venantini, Ressel). Fotografia e ambientazioni semplicemente stupende. Margheriti ha fatto di meglio ma anche in questo film si fa notare.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Xtron • 21/05/12 21:03
    Servizio caffè - 1829 interventi
    Il dvd Surf Video ha una durata di 1h30m30s

    Ultima modifica: 23/06/13 16:21 da Zender
  • Homevideo Lucius • 22/06/13 17:32
    Scrivano - 8332 interventi
    Sostituito il dvd.
    In effetti quello della Surf Video è un altro pianeta.
    Grazie mille per la segnalazione.
  • Homevideo Ciavazzaro • 23/06/13 16:06
    Vice capo scrivano - 5596 interventi
    Assolutamente,il dvd precedente (che io posseggo) come qualità visiva è mille volte peggio di una vhs rotta !
  • Homevideo Buiomega71 • 21/02/17 20:31
    Pianificazione e progetti - 21769 interventi
    In Blu-Ray per 88 Films (con audio italiano) e sottotitoli a quanto pare removibili (così comunica la casa):

    https://88-films.myshopify.com/products/the-man-from-deep-river-blu-ray-the-italian-collection-12

    http://www.kultvideo.com/DVD.aspx/25535-Blu-Ray-La-morte-negli-occhi-del-gatto?__lang=it-IT
    Ultima modifica: 22/02/17 14:50 da Zender
  • Homevideo Digital • 22/09/17 23:09
    Segretario - 3026 interventi
    Dvd Sinister disponibile dal 8/11/2017. Avranno utilizzato indebitamente il video del blu ray inglese, stì ladruncoli.
  • Homevideo Saimo • 17/10/17 12:10
    Disoccupato - 224 interventi
    Digital ebbe a dire:
    Dvd Sinister disponibile dal 8/11/2017. Avranno utilizzato indebitamente il video del blu ray inglese, stì ladruncoli.Uscita annullata.
  • Homevideo Digital • 17/10/17 12:18
    Segretario - 3026 interventi
    Saimo ebbe a dire:
    Digital ebbe a dire:
    Dvd Sinister disponibile dal 8/11/2017. Avranno utilizzato indebitamente il video del blu ray inglese, stì ladruncoli.Uscita annullata.

    Hahaha, ma com'è: ora vengono pizzicati dai legittimi proprietari e per non incappare in guai non li fanno uscire?
  • Curiosità Zender • 19/03/18 18:00
    Consigliere - 43386 interventi
    Dalla collezione "Sorprese d'epoca Zender" il flano del film:

  • Homevideo Daidae • 10/11/18 19:33
    Compilatore d’emergenza - 865 interventi
    È uscito in VHS per Avo film
  • Homevideo Buiomega71 • 11/11/18 10:32
    Pianificazione e progetti - 21769 interventi
    In realtà quella della Avo Film è la seconda edizione, la prima fu la Normale Home Video