[1.2] Film per non dormire: Affittasi - Film (2006)

[1.2] Film per non dormire: Affittasi
Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Peliculas para no dormir: Para entrar a vivir
Anno: 2006
Genere: horror (colore)
Note: Aka "Pellicole per non dormire". Aka "Peliculas para no dormir: To let".

Location LE LOCATIONLE LOCATION

L'IMPRESSIONE DI MMJImpressione Davinotti

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO INSERITO IL GIORNO 2/09/08 DAL BENEMERITO SCHRAMM POI DAVINOTTATO IL GIORNO 14/09/12
1
1!
2
2!
3
3!
4
4!
5

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione ( vale mezzo pallino)
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Schramm 2/09/08 17:37 - 3539 commenti

I gusti di Schramm

Evidentemente le palazzine sono congeniali all'ispirazione di Balaguerò, che regala l'unico vigoroso colpo d'ala orrorifico di tutta la serie. Gioco al massacro dalle parti de A l'interieur, con una Nuria Gonzales che fa tremare l'anima e uno stile registico -finalmente cinematografico- capace di affascinare e disorientare. La rinuncia all'afflato sovrannaturale rende la tensione più palpabile (e paradossalmente l'orrore più trascendentale). Pazienza per un paio di colpi di scena più presunti che veri, questi 68' restano comunque una dura prova per il sistema nervoso.

Rebis 25/11/08 21:31 - 2356 commenti

I gusti di Rebis

Prove generali per [Rec] senza apparati sovrannaturali, ma addentro ad una concezione horror che affonda le radici in un male inalienabile e virale. Autentico divertissement, ha il solo difetto di non trovare nel finale soluzioni convincenti per prorogare una tensione diventata insostenibile, limitandosi a ripiegare fuori tempo massimo su un risvolto narrativo prevedibile (il figlio, mutuato da Argento). Più ironico di quanto non sembri - una rarità per Balaguerò - lavora benissimo di montaggio e sonoro, e illumina magistralmente gli interni mefitici e marcescenti. Da incubo la Gonzaléz.

Daniela 14/09/09 21:59 - 12734 commenti

I gusti di Daniela

Coppietta in cerca di sistemazione risponde ad un annuncio per l'affitto di un appartamento in periferia, finendo in una trappola allucinante. Bell'episodio, riesce a mantenere una tensione costante per quasi tutta la durata, con solo qualche cedimento nel finale (cavolo, l'avrebbe capito anche il gatto che "quello" era meglio lasciarlo dov'era!). Decisivi per il risultato le interpretazioni convincenti, il sonoro ben dosato e l'ottima ambientazione, schifosamente putrida e muffita. Consigliato soprattutto a chi vive in un condominio.
MEMORABILE: Il tritarifiuti in azione

Undying 22/09/09 02:20 - 3807 commenti

I gusti di Undying

Piccola perla del ciclo spagnolo, in grado - questa sì! - di scombussolare il sonno. Balaguerò abbandona la sua fissazione tematica dell'intrigo familiare (anche se la contorta protagonista sembra quasi un'emanazione di taluni personaggi già visti in Darkness o Nameless) e realizza un episodio brillantemente diretto, in grado di tenere incollati davanti allo schermo, senza riuscire - né volere - spostare gli occhi dalla spaventosa (ma elegante) messa in scena. Movimenti di macchina raffinati, interpretazioni sopra la media e una sceneggiatura che valorizza 65 indimenticabili minuti di cinema!

Puppigallo 22/09/09 13:08 - 5321 commenti

I gusti di Puppigallo

Quella che si dice una buona, o buena pelicula. Idea semplice ma efficace, atmosfera e tensione ai giusti livelli, spruzzate di violenza e una bella dose di follia (non dite mai a una proprietaria d'immobile psicopatica queste due frasi: "La casa è una merda". "Lei è pazza"). Più che il ritmo, qui contano le sensazioni: l'aria che si fa sempre più pesante, grazie alla crescente follia; e lo stabile, fatiscente, una sorta di trappola per involontari inquilini, completa poi l'opera. Bene anche gli attori, su tutti, la protagonista e la pazzoide. Riuscito.
MEMORABILE: Gli inquilini manichini, che sostituiscono temporaneamente quelli in carne e ossa; Il tritadita; La scena nell'ascensore, con follia ad alti livelli.

Brainiac 27/09/09 21:44 - 1083 commenti

I gusti di Brainiac

Cose che mi fanno avvelenare: in Spagna, dove i prezzi agevolati per i giovani e gli affitti bassi stanno facendo scuola, dove per questo fior di miei amici si sono trasferiti, in Spagna dico, fanno un horror così! Incentrato sull'immobilismo imposto da una forza bruta e cruenta (che cos'è se non una metafora del totalitarismo quella vecchia perbenista e bieca?), duro, spietato. E da noi, dove con mille euro ci affitti un tinello? Che fanno i nostri cineasti, che Vision(s)e hanno della realtà? Ah sì, noi ci si trastulla col "tanatoscopio".

Il Gobbo 4/09/10 14:57 - 3015 commenti

I gusti di Il Gobbo

Ottimo. Il tempo limitato impone di sfrondare e andare al nocciolo, il risultato è compatto e serratissimo, la tensione costante e palpabile, non manca un po' di violenza "grafica" come usa dire oggi. Come? le vittime sono un po' bischere? Ma è la storia del cinema (di un certo cinema) horror, e la sua morale: chi cerca trova. Ah, in Spagna 'sta roba sarebbe pensata per la televisione. Da noi Butta la luna...

Greymouser 21/07/10 23:11 - 1458 commenti

I gusti di Greymouser

Funzionerebbe benissimo (tecnica ineccepibile quella di Balaguerò) se solo in fase di sceneggiatura qualcuno si fosse ricordato di dotare i protagonisti di qualche peculiarità in genere comune all'umana specie: un minimo di istinto e di logica. La vicenda diventa irritante per la fastidiosa tendenza dei personaggi ad agire sempre contro ogni elementare buonsenso, e le ripetute forzature narrative alla lunga stancano e minano alla base la più benevola sospensione dell'incredulità.

Nando 26/11/10 00:50 - 3833 commenti

I gusti di Nando

Inquieto ed ansioso, tipico del regista spagnolo, il film si evidenzia per la sanguinolenta violenza e il folle clima che lo attanaglia. Per due giovani visionare un'abitazione diventa un incubo terrificante che scatenerà situazioni drammaticamente reali. Narrazione sempre viva e riprese di buon livello.

Caesars 23/05/11 09:39 - 3820 commenti

I gusti di Caesars

No, questo episodio non mi è proprio piaciuto. In un horror vorrei trovare "atmosfera" e tensione, invece qui non ho visto tracce né dell'una né dell'altra; solo una storia creata per far sì che i protagonisti si trovino in una situazione a dir poco bizzarra e che soprattutto non facciano mai la minima cosa sensata per uscirne (la tendenza dei personaggi a cacciarsi nei guai è endemica di questo tipo di film, ma qui mi è parsa esagerata). Dal punto di vista tecnico niente da eccepire, ma quello che mi pare mancare è "l'anima". *!

Jaume Balaguerò HA DIRETTO ANCHE...

Spazio vuotoLocandina Nameless - Entità nascostaSpazio vuotoLocandina DarknessSpazio vuotoLocandina Fragile - A ghost storySpazio vuotoLocandina [Rec] - La paura in diretta

Tyus23 3/07/11 17:08 - 220 commenti

I gusti di Tyus23

Che Balaguerò sia un regista di bravura non indifferente lo si evince chiaramente anche da questo episodio della serie Pelìculas Para No Dormir. La cura della messa in scena, considerando anche la destinazione televisiva, è infatti notevole, con atmosfere riuscite, attori in palla ed una vicenda che, per quanto non molto originale, funziona nella sua semplicità. Peccato però che i protagonisti a volte non esulino dai peggiori clichet del genere, dimostrando a tratti di non possedere il più elementare istinto di autoconservazione. Poco male.

Stefania 22/12/11 04:09 - 1599 commenti

I gusti di Stefania

Casa-prigione, casa-trappola, casa infestata sì, ma non da fantasmi, bensì dalla follia di una strega che, spaventosamente, altro non è che una zitella inacidita elevata all'ennesima potenza ("Siete giovani, innamorati... in fondo vi invidio!"). Il primo colpo mozza il fiato, poi la tensione ha una discreta escalation, l'ultima svolta non è molto credibile, ma rientra nel territorio del genere, e poi, quando si ha il cuore in gola, non ci si fa caso! Molto buono.
MEMORABILE: La cucina allagata di sangue. Il manichino con l'impermeabile giallo in fondo al corridoio...

Zuni 7/01/12 23:50 - 68 commenti

I gusti di Zuni

Il migliore tra i film per non dormire, almeno l'unico che nell'ora scarsa di durata ti incolla davvero allo schermo con le palpebre belle alzate. Una lotta alla sopravvivenza tesissima che pur se con qualche falla narrativa all'interno riesce a giocare con i nervi divinamente. Balaguero in tv gira meglio dei suoi film cinematografici azzeccando ritmi e inquadrature, canalizzando questa volta per bene la sua ossessione verso "condomini" (mettete l'accento dove vi pare, non fa differenza) e appartamenti. La didascalia finale però poteva anche evitarla...
MEMORABILE: La sequenza del tritarifiuti, l'assalto all'ascensore.

Corinne 10/06/13 22:36 - 420 commenti

I gusti di Corinne

Una vicenda che non si perde in preamboli e inutili dialoghi; il che, anche considerato l'esiguo metraggio, è un bene. L'orrore esplode presto e non ci sono mostri sovrannaturali, soltanto una donna folle. Sangue, tensione, un palazzo fatiscente e una sorpresa che tanto sorpresa non è. Nonostante le più che buone confezioni e regia, però, ho avuto l'impressione mancasse qualcosa, come in altri film di questa serie.

Pumpkh75 2/08/14 19:53 - 1770 commenti

I gusti di Pumpkh75

Il migliore del lotto, senza dubbio. Balaguerò sa girare, [Rec]upera inquadrature e anticipa tematiche a lui care ma soprattutto regala un’oretta ansiogena e urticante come poche, con vette assolute come la fuga attraverso la finestra o l’assedio nell’ascensore. Ad accelerare le palpitazioni, una mirabile interpretazione corale e un palazzo che terrorizza solo a guardarlo. Fosse stata tutta così, la serie...

Gabigol 16/04/18 08:30 - 601 commenti

I gusti di Gabigol

L'esercizio ansiogeno orchestrato da Balaguero funziona a livello viscerale e garantisce sessanta minuti di intrattenimento puro. Se l'ambientazione e i volti del cast sono assolutamente funzionali alla vicenda narrata, lo stesso non si può dire della sceneggiatura: a qualche buon guizzo alterna secchiate di sciocchezze inaudite per tenere in piedi la baracca e giungere al minutaggio minimo richiesto dalla serie (ma a che serviva il triplice sogno, per la cronaca?). Ottima la fase preparatoria, quello sì.
MEMORABILE: Le scarpe e la foto sul comodino; Il tritarifiuti.

Trivex 2/05/18 09:52 - 1752 commenti

I gusti di Trivex

"Terror" realizzato con dovizia e passione, partecipato dai protagonisti e supportato da una robusta dose di "gore" e violenza. Ottima anche la location e particolare menzione per il soggetto "matto", perché le sue espressioni sono perfettamente attinenti con la sua devastante patologia. La dinamica sceneggiatura non è forse esente da qualche pecca, in particolare il mancato riscontro alle richieste di aiuto fatte dal cellulare. Questo ultimo fatto poi si lega col finale che, seppur efficace, è poco "preciso", ragionando in completa razionalità.

Rufus68 4/06/19 22:53 - 3860 commenti

I gusti di Rufus68

Appartiene al genere, ormai di gran voga, dei "matti indistruttibili". La ricetta è semplice: si prende un tipo o una tipa, li si mostrano come normali e poi si fanno esplodere come sbroccati totali. Le vittime intratterranno col tizio o la tizia in questione un rapporto molto semplice fatto di urletti frignoni e colpi capaci di stendere un bue (ma non il matto, che risorge continuamente dalle ceneri). Musiche spaccatrombe di Eustachio. Ben girato e assolutamente vacuo, come da copione.

Myvincent 23/12/19 15:47 - 3779 commenti

I gusti di Myvincent

Una giovane coppia viene letteralmente imprigionata in un appartamento in vendita, per ricreare follemente il condominio di un palazzo fatiscente. Un altro episodio della serie "Peliculas para no dormir", non privo di elementi splatter e svolte del tutto inaspettate. Ben diretto e ben girato, è un buon prodotto, considerando il format televisivo che spesso appiattisce il tutto.

Anthonyvm 29/08/20 23:14 - 5842 commenti

I gusti di Anthonyvm

Probabilmente il miglior episodio della serie spagnola, nonché l'unico a rinunciare a tematiche paranormali: un'efficace variante sul tema "casa degli orrori", fra inquietanti manichini, liquami putrescenti, prigionieri incatenati ed energumeni segregati (sembra di vedere la versione condominiale del terzo atto di Phenomena). Una nota di merito alla González, perfetta nel ruolo di squilibrata sanguinaria che, come una collezionista wyleriana sotto anfetamine, rinchiude famiglie dentro squallidi appartamenti. Un Balaguerò ispirato condensa tensione e violenza in poco più di un'ora.
MEMORABILE: Il fidanzato colpito ripetutamente alla testa; La protagonista nella vasca d'acqua putrida; La mano nel tritarifiuti; Il (prevedibile) colpo di scena.

Ruth Díaz HA RECITATO ANCHE IN...

Spazio vuotoLocandina The appearedSpazio vuotoLocandina La vendetta di un uomo tranquilloSpazio vuotoLocandina Sotto la pelle del lupoSpazio vuotoLocandina Dov'è la tua casa

Magerehein 12/04/23 09:29 - 1033 commenti

I gusti di Magerehein

Curioso che questo breve film televisivo dia la paga, sia come atmosfere che come tasso di violenza e tensione, a parecchie opere (anche dello stesso Balagueró) viste sul grande schermo. Una volta di più il regista conferma di sapersi scegliere bene i palazzi in cui girare; difficile dimenticare l'alone marcio e fatiscente di questo edificio. Anche la vicenda, di fatto un delirante e insano incubo, fa decisamente centro, complici la breve durata che giova al ritmo e le interpretazioni del cast (la Gonzalez è una matta coi fiocchi). Un'ingenuità finale non macchia l'ottima resa.
MEMORABILE: Gli interni del palazzo; I manichini sparsi; La mimica facciale della Gonzalez; Mano nel tritarifiuti.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Curiosità Puppigallo • 22/09/09 13:26
    Scrivano - 506 interventi
    Segnalo un unico, ma riuscito momento quasi comico. Un botta e risposta tra la protagonista e la psicopatica.
    "Dov'è il mio fidanzato? Sta bene?". E la pazzoide, con un mezzo sorriso, che lo ha appena colpito 4 volte sul cranio con un secchiello di ferro: "E' andato un momento a stendersi...aveva un po' di mal di testa; sa come sono gli uomini, si lamentano sempre".
  • Discussione ShangaiJoe • 9/05/11 17:48
    Galoppino - 216 interventi
    Insieme a "La stanza del bambino" indubbiamente i migliori episodi della serie. Questo poi ha una cura dei dettagli incredibile...la fatiscenza del palazzo e la fotografia sono da manuale.
  • Discussione Rebis • 9/05/11 19:04
    Compilatore d’emergenza - 4433 interventi
    ShangaiJoe ebbe a dire:
    Insieme a "La stanza del bambino" indubbiamente i migliori episodi della serie. Questo poi ha una cura dei dettagli incredibile...la fatiscenza del palazzo e la fotografia sono da manuale.

    Verissimo! Questo di Balaguerò in particolare è il migliore. La stanza del bambino, ma anche Racconto di Natale, hanno diversi spunti interessanti...
  • Homevideo Buiomega71 • 25/10/13 11:00
    Consigliere - 26195 interventi
    In dvd il cofanetto (con tutti gli episodi) per Mustang Entertainment, disponibile dal 17/12/2013

    http://www.kultvideo.com/DVD/DVD.aspx/aid18619aid-DVD-Film-per-non-dormire-Box-3-DVD-17-12-Film-per-non-dormire?__lang=it-IT