Notte profonda

Media utenti
Anno: 1991
Genere: horror (colore)
Note: Vincitore del primo premio al Fantafestival (edizione 1991). Amatoriale realizzato con 11 milioni di lire.
Numero commenti presenti: 5

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 6/12/11 DAL BENEMERITO GESTARSH99
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Gestarsh99 6/12/11 12:22 - 1335 commenti

I gusti di Gestarsh99

Fa un po' effetto guardarsi un indie-horror come questo sapendo che lo diresse un ragazzo talentuoso morto suicida in circostanze oscure. Soprattutto intenerisce e rattrista percepire l'autentica passione cinefila ante Quentin che questo autore nutriva per certo cinema di genere, una dedizione genuina e artigianale, che attraverso artefatti barkeriani, videodromie catodiche, stop-motion poveristica e gorgoglianti litanie ambient da splatter tv tardo-fulciano riesce a superare gli ostacoli limitanti di ritmo e montaggio, diventando il cimelio tombale di un'epoca concettualmente lontanissima.

Puppigallo 13/06/12 16:07 - 4526 commenti

I gusti di Puppigallo

Più amatoriale di così si muore. Ma ciò non giustifica certi effetti, come il soffitto parlante con occhi da muppet, l'improponibile bruco-serpente che esce dalla televisione, o la frase "Abbi paura di noi, abbi molta paura". Ci vuole sempre un minimo di pudore filmico e questo non è accettabile. La pellicola però ha anche qualche punto a favore, perchè una casa così infestata non l'avevo mai vista (mura, soffitto, pavimento, cavi, oggetti vari...tutto). E il povero protagonista ne passerà di cotte e di crude, prima nel sonno e poi praticamente sempre. Un'occhiata gliela si può dare.
MEMORABILE: "A soldi come stai?". E lui: "Molto malissimo"; "Ti abbiamo fatto un bel lavoretto"; Ubriacato e tagliuzzato a sua insaputa; La bambolina voodoo.

Cotola 21/06/12 22:09 - 7634 commenti

I gusti di Cotola

Piccolo film indipendente in cui il regista punta in gran parte sulla suggestione e fa più che bene. Quando si palesano gli effetti speciali (artigianalissimi), i risultati sono, infatti, più che modesti. Tutto considerato però (è un'opera prima realizzata con "quattro" lire), si può dargli due palle e mezzo. Molte citazioni, tanti omaggi e una vera passione, che in parte riesce a trasmette anche allo spettatore di una certa età, per un certo cinema di genere ormai defunto.

Schramm 19/04/13 00:40 - 2454 commenti

I gusti di Schramm

Salerno ce la mette affannosamente tutta per dare dignità al suo prototipo barkeriano, ma il bignami delle sue passioni (tutte meticolosamente elencate in un manieristico patchwork di dubbio gusto e vieta amatorialità) non scavalca lo scoglio di un'ingenuità che lascia perplesso anche il fandom più benevolo. L'intento è genuino ma il rudimentale esito ha nel velleitarismo la sua pietra tombale. Attori da film porno, dialoghi da 20 ave maria, f/x da bricoleur alle prime armi e una sprecata occasione per i brani dei Limbo, schiaffati alla carlona e del tutto fuori luogo.

Anthonyvm 9/12/19 15:03 - 2149 commenti

I gusti di Anthonyvm

Nonostante l'artigianalità palese e l'ingenuità invasiva (specie nei dialoghi), si tratta di una pietra miliare dell'indie horror italiano: lo sfortunato Salerno, con un budget ristrettissimo e tanta passione, dirige un piccolo omaggio agli incubi barkeriani dando sfogo alla propria creatività. Fra esplosioni visionarie (il soffitto con gli occhi), assaggi di Videodrome e attacchi filo-poltergeist à la Chi è sepolto in quella casa? le curiosità non mancano. Poveri ma ingegnosi gli SFX, buone le musiche ma usate a sproposito. Ottimo il finale.
MEMORABILE: Le locandine sui muri; Il soffitto parlante; Il cappio animato; La bambolina voodoo di cera; Il mostriciattolo vermiforme; Il finale dark argentiano.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Undying • 21/12/08 00:42
    Scrivano - 7629 interventi
    Fabio Salerno iniziò, giovanissimo, a realizzare cortometraggi a carattere Horror (Arpie) per dedicarsi al suo progetto più sentito in seguito: Notte Profonda.

    Il film, girato con (all'incirca) soli 11 milioni delle vecchie lire ebbe l'onore di giungere sugli scaffali dei videonoleggi...

    Era il 1991: e la storia malinconica e venata da un forte pessimismo che scorreva sui televisori di chi ha avuto la fortuna di prenderne visione era, a suo modo, sintomo "proprio" del giovanissimo autore.
    Fabio non girava per soldi, nè tanto meno per gloria.
    Fabio aveva qualcosa, dentro, che lo tormentava: e il cinema era un mezzo per esorcizzare i suoi timori, le sue angosce e le sue paure...
    Paure che purtroppo ebbero la meglio su di lui.
    Uno dei primi "indipendenti" italiani che tentò la strada della distribuzione.
    Eppure il giovanissimo regista aveva talento: da vendere.
    Lo dimostrano i premi che Notte Profonda aveva raccolto a vari Festival del cinema "amatoriale".

    Ma per lui l'horror era la vita, non era un film: lo dimostrano i fatti, quando, a Milano, decise di morire suicida in una maledetta giornata del 1993...
  • Curiosità Schramm • 27/12/08 12:39
    Risorse umane - 6724 interventi
    La colonna sonora annovera brani dei Limbo, gruppo electro-dark livornese
  • Curiosità Gestarsh99 • 7/12/11 20:11
    Scrivano - 15124 interventi
    Nella casa del protagonista, appese alle pareti, si possono scorgere parecchie locandine cinematografiche, alcune assai riconoscibili (come quelle di Ghostbuster-Acchiappafantasmi, Inferno, Tenebre, Manhattan Baby, Zombi e Fantasmi), altre invece un po' meno, a causa delle non eccelse condizioni del master vhs, e mi riferisco ai poster di Stridulum e Miriam si sveglia a mezzanotte:

  • Homevideo Anthonyvm • 10/12/19 16:33
    Formatore stagisti - 384 interventi
    Dalla collezione AnthonyVM, la rarissima VHS Eagle:

    Ultima modifica: 10/12/19 17:02 da Zender
  • Homevideo Kop • 13/12/19 23:22
    Disoccupato - 35 interventi
    Bel pezzo, ma è una promo pure la tua?
    Sono presenti gli sticker sulla vhs?
  • Homevideo Anthonyvm • 14/12/19 08:05
    Formatore stagisti - 384 interventi
    Kop ebbe a dire:
    Bel pezzo, ma è una promo pure la tua?
    Sono presenti gli sticker sulla vhs?


    Grazie! Sì, ha tutta l'aria di esserlo. C'è uno sticker anonimo bianco, senza scritte.
    Ultima modifica: 14/12/19 08:05 da Anthonyvm