LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 22/10/10 DAL BENEMERITO FAUNO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Fauno 22/10/10 11:16 - 1957 commenti

I gusti di Fauno

Il film è drammatico nonostante il titolo da commediola. Oltre al problema non indifferente della prima volta, ce n'è un altro dannatamente attuale: la costituzione di un giro di squillo onde soddisfare le voglie dei creditori, i quali per riscuotere le cambiali insolute stanno per mettere assegni a vuoto all'incasso e la conseguenza è la galera. Il tutto per delle schifezze di persone senza scrupoli pur di soddisfare le loro paranoie di emergere senza valere più di una pulce. Fenomeno attualissimo.
MEMORABILE: Strindberg completamente nuda in un amplesso con Haber nel ruolo di un macho energumeno.

Dusso 1/01/11 03:30 - 1541 commenti

I gusti di Dusso

Non male dopotutto. Forse più appropriato il titolo "Assassinio di un fotoreporter" rispetto a "La Verginella". La trama è raccontata tutta in una serie di lunghissimi flashback. Ottima l'interpretazione di Josè Quaglio, simpatico Fabrizi. Nudi integrali per la Jeanine, la Strindberg e Bianca Toso. C'è anche la Scagnetti. Film interessante più che altro per i dialoghi.

Myvincent 8/11/20 11:27 - 2669 commenti

I gusti di Myvincent

Una diciottenne di famiglia borghese sperimenta la vita, dimenticata dai genitori e sfruttata da chi ha deciso di usarla a suo piacimento. Filmetto con pretese sociologiche, spicca per  dialoghi insulsi, sviluppi infarciti di luoghi comuni e banalità spacciate per alti concetti. Alla fine non si capisce a che genere voglia appartenere e termina come era iniziato: con un vuoto assoluto. Attori poco conosciuti, a parte Fabrizi e qualche altro.

B. Legnani 28/11/20 01:19 - 4843 commenti

I gusti di B. Legnani

Uno dei vari film che negli Anni Settanta parlavano di prostituzione giovanile. Sconta una direzione attoriale grossolana (si pensi all'eccessivo personaggio di Musy) dalla quale si riscattano solo, col loro professionismo, Quaglio, Romano e Franco Fabrizi. Fra i giovani si salva Bianca Toso, non bellissima, ma provocante. Pure la trama, condotta con lunghi flashback, ha momenti tirati via, con personaggi monodimensionali o scontati. L'opima Jeannine è la vittima sacrificale, l'ennesima innamorata che cade nella rete ed è sfruttata dall'apparente (secondo lei) uomo della sua vita...
MEMORABILE: Il professore (Quaglio) rimanda a casa lo giovane allieva (Jeannine), che era palesemente pronta a immolare la verginità.

Markus 29/11/20 11:34 - 3367 commenti

I gusti di Markus

Studentessa delle scuole superiori entra in un giro di baby squillo tramite un fotoreporter. La vicenda è tutta qui ed è solo un mero stratagemma per spogliare il più possibile qualche attricetta. Immancabile il campionario di bruti maschi pieni di vizietti e feticismi. In effetti il film è piuttosto spinto e vira verso drammi sciorinati alla maniera del B-movie, che a quel tempo ha fatto la fortuna di qualche cinemino di provincia prima di convertirsi alla luce rossa. Un certo ritmo narrativo c'è, così come il fascino degli Anni '70. Buone le musiche di Lallo Gori.

Pessoa 14/01/21 23:59 - 1380 commenti

I gusti di Pessoa

Sequi riprende la storia delle baby-squillo, piuttosto gettonata all'epoca dal nostro cinema B, ma questa volta l'esile trama noir è poco più che un pretesto per mostrare le generose forme delle attrici coinvolte e in questo senso bisogna dire che il film assolve il suo compito. La vicenda viene svolta con l'inserimento di numerosi flashback che non tolgono fluidità al racconto, ma la sceneggiatura terra terra e la confezione al risparmio non garantiscono risultati degni di nota. Buona prova della Jeannine, che regge gran parte del film ed è brava anche con i vestiti addosso.

Sergio Sinceri HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Fauno • 15/10/14 21:07
    Contratto a progetto - 2554 interventi
    Li ho visti tutti e due e posso dire che pur essendoci solo mezzo pallino di differenza nella mia valutazione, La studentessa è di gran lunga più drammatico e impressionante, e le attinenze, se mai ci sono, sono trascurabili.

    Ma visto che lo dice il regista e il buon Legnani lo riporta, mi triturerò una parte di cervello per tentare di adeguarmi a quest'altra buffonata...A quanto pare invecchiamo tutti, ma c'è chi invecchiando non fa il vino migliore...Non è il primo e non sarà neanche l'ultimo. Bye bye. FAUNO.

    P.S. Non è un'offesa a Piccioni nè come uomo nè come regista, perchè i film suoi che ho visto li ho apprezzati, ma se ha detto una frase del genere è molto peggio di quella di Dario a proposito di Dracula versus L'uccello dalle piume di cristallo.
    Ultima modifica: 15/10/14 21:24 da Fauno
  • Discussione Fauno • 15/10/14 21:16
    Contratto a progetto - 2554 interventi
    Anzi, ho riletto i miei due commenti e confermo in toto. Come attinenze capirei molto di più, per La studentessa, Prova d'amore di Tiziano Longo.

    Se proprio insistete mi rivedo La verginella e mi sfoglio gli appunti presi a Roma quando ho visto La studentessa, ma piuttosto che riportare certe curiosità è meglio prima vedere i film, poi confermare o smentire quanto letto su qualsiasi rivista. Ma come sempre, fate vobis. FAUNO.
    Ultima modifica: 15/10/14 21:17 da Fauno
  • Discussione B. Legnani • 15/10/14 22:14
    Consigliere - 14084 interventi
    Fauno ebbe a dire:
    Anzi, ho riletto i miei due commenti e confermo in toto. Come attinenze capirei molto di più, per La studentessa, Prova d'amore di Tiziano Longo.

    Se proprio insistete mi rivedo La verginella e mi sfoglio gli appunti presi a Roma quando ho visto La studentessa, ma piuttosto che riportare certe curiosità è meglio prima vedere i film, poi confermare o smentire quanto letto su qualsiasi rivista. Ma come sempre, fate vobis. FAUNO.


    Fauno, ciao.
    Riporto i passi salienti di quanto scrive Pulici. "LA VERGINELLA non l'avevo mai visto né lo sarei andato a cercare, se non fosse stato per una conversazione con Fabio Piccioni. [...] Piccioni mi spiega che il soggetto, anzi la sceneggiatura da cui è originata LA VERGINELLA è la stessa che pochi mesi dopo si trasformerà in LA STUDENTESSA. [...] Attenzione: non una storia simile, ma la medesima storia".
    In effetti, ora sono io che parlo, leggendo le trame sul Poppi-Pecorari, le similitudini sono molto alte.

    Pulici dice poi che differiscono i due finali, che non cito per non spoilerare. Giudica LA STUDENTESSA migliore de LA VERGINELLA.

    Della cosa, scrive poi, si parlerà in MISTERI D'ITALIA 6, che esce proprio nel NOCTURNO di ottobre 2014.

    A presto
    b.l.
    Ultima modifica: 15/10/14 22:15 da B. Legnani
  • Discussione B. Legnani • 15/10/14 22:37
    Consigliere - 14084 interventi
    B. Legnani ebbe a dire:

    Della cosa, scrive poi, si parlerà in MISTERI D'ITALIA 6, che esce proprio nel NOCTURNO di ottobre 2014.

    A presto
    b.l.

    INDICE.
    Misteri d’Italia 6

    Introduzione: L’importante è godere

    Milanesiana: Gianni Vernuccio - Il regista che aveva domato i leoni

    La gemella erotica hard

    Giulio Petroni e L’osceno desiderio

    Prima visione: Madness di Cesare Rau

    Polselliana: Una vergine per Satana nella casa dell’amore

    Il torcinaso

    Segreti di minorenni: Juliette, Betty & Franca fuori dal mistero

    L’interrogatorio: Una seconda verità

    Mamma... Li turchi!

    A cuore freddo
  • Discussione Fauno • 16/10/14 17:08
    Contratto a progetto - 2554 interventi
    Caro Buono,

    in discussione mi ci rimetto pure io, farò quello che ho promesso nel secondo post e spero di ritrovare gli appunti su La studentessa. Di memoria per questo secondo film ne ho parecchia, visto che a Roma non vedevo l'ora di vederlo, ma conoscendomi, se mi avesse ricordato La verginella forse me ne sarei accorto. Comunque bando alle chiacchiere.

    Se avrai ragione te ne darò atto, ma diversamente non avrò peli sulla lingua a ribadire con più energia quello che ho già detto, e cioè che una cosa non deve essere vera solo perchè qualcuno la dice, fosse anche il Presidente della Repubblica, altrimenti tutto diventa un condizionamento, un mero esercizio di copiatura e siamo bravi tutti. Cordialmente. FAUNO.

    P.S. se non li ritroverò farò in modo di rivederlo alla prossima carrellata a Roma, nel qual caso ci sarà da pazientare, ammesso che nel frattempo non inizi a crcolare per altre vie. Spero di essere stato esauriente.
    Ultima modifica: 16/10/14 17:11 da Fauno
  • Discussione B. Legnani • 16/10/14 18:01
    Consigliere - 14084 interventi
    Fauno ebbe a dire:
    Caro Buono,

    in discussione mi ci rimetto pure io, farò quello che ho promesso nel secondo post e spero di ritrovare gli appunti su La studentessa. Di memoria per questo secondo film ne ho parecchia, visto che a Roma non vedevo l'ora di vederlo, ma conoscendomi, se mi avesse ricordato La verginella forse me ne sarei accorto. Comunque bando alle chiacchiere.

    Se avrai ragione te ne darò atto, ma diversamente non avrò peli sulla lingua a ribadire con più energia quello che ho già detto, e cioè che una cosa non deve essere vera solo perchè qualcuno la dice, fosse anche il Presidente della Repubblica, altrimenti tutto diventa un condizionamento, un mero esercizio di copiatura e siamo bravi tutti. Cordialmente. FAUNO.

    P.S. se non li ritroverò farò in modo di rivederlo alla prossima carrellata a Roma, nel qual caso ci sarà da pazientare, ammesso che nel frattempo non inizi a crcolare per altre vie. Spero di essere stato esauriente.


    Sì, Fauno. Però in Curiosità non abbiamo scritto che per qualcuno di noi i film sono uguali ecc. ecc. Abbiamo scritto che Pulici ha scritto che ecc. ecc.
    Mi sembra che sia stato un modo corretto di passare l'informazione. Infatti è sorta tanta curiosità. Attendiamo le tue considerazioni.
    Grazie.
  • Discussione Fauno • 16/10/14 20:30
    Contratto a progetto - 2554 interventi
    Sì, ma tanta curiosità sarebbe ancora più bella averla se ci fossero i film in circolazione, perchè allora in tanti, e non solo io, potrebbero dire se Pulici ha ragione o meno...Non dico che il tuo modo non sia corretto, dico solo che in tal modo si rischiano solo di aumentare dubbi e perplessità, anche perchè personalmente io ne ho molta, visto che La studentessa me lo sono davvero assaporato come film e gli ho dato solo 4 palle perchè in quella tornata lì c'erano un sacco di pentapallinici.
    Questa tesi di quasi sovrapposizione mi lascia esterrefatto e proprio per questo vorrei andarci a fondo, visto che certi film minori li ho da sempre considerati il mio sangue...strano che mi sia sfuggito...Accetto la sfida solo perchè La verginella non l'ho mai più rivisto e purtroppo il film di Piccioni l'ho visto una volta sola.
    Diciamo che capita male perchè avrei tre bei titoli da inserire. Come sempre ce la metterò tutta per arrivare a far tutto al meglio. Il mio è un hobby molto sofferto.

    FAUNO
  • Discussione Fauno • 17/10/14 02:00
    Contratto a progetto - 2554 interventi
    Per Markus: La verginella circola da diversi anni. Non è di qualità eccelsa ma buona. FAUNO.
  • Discussione Dusso • 17/10/14 07:34
    Segretario - 1620 interventi
    Fauno ebbe a dire:
    Per Markus: La verginella circola da diversi anni. Non è di qualità eccelsa ma buona. FAUNO.

    Circola anche una versione migliore probabilmente della stessa durata
  • Discussione Fauno • 17/10/14 15:14
    Contratto a progetto - 2554 interventi
    Dusso ebbe a dire:

    Circola anche una versione migliore probabilmente della stessa durata


    Troverò anche quella, ma la qualità della pellicola non ha mai condizionato il mio giudizio. Ho avuto per le mani le prime copie in vhs de Gli asassini sono nostri ospiti o de Il vangelo secondo Satana, che erano obbrobrii ma i film me li son gustati ugualmente. Comunque grazie Dusso. Con te mi devo sempre vendicare per il commento su un certo film di Ghione con la Rassimov...:-):-)